La Reggina spezza la serie negativa e conquista una vittoria importante contro il Perugia

La partita tra la Reggina e il Perugia è stata molto intensa e ha visto la squadra amaranto prevalere dopo una serie di nove sconfitte nelle undici partite precedenti. Inzaghi decide di apportare solo due modifiche al 3-5-2 sceso in campo contro il Genoa venerdì scorso. Fuori Mayer che lascia il posto a Fabian e in attacco mette Rivas ad affiancare Strelec lasciando Menez in panchina.

Il primo gol della partita è stato segnato dai padroni di casa con Di Serio al 24′, che ha sorpreso Colombi con un tiro deviato che ha portato il punteggio sull’1-0 per il Perugia. Al 38′ il portiere dei grifoni Gori commette un errore grossolano piazzando una barriera troppo vicino alla porta su una punizione di Hernani, che indirizza verso il primo palo da oltre 25 metri, portando il punteggio sull’1-1.

All’inizio della ripresa, Struna colpisce Fabbian con una mezza gomitata, l’arbitro lo grazia non estraendo il cartellino rosso. Dalla punizione scaturita arriva il vantaggio della Reggina, con Di Chiara che crossa verso lo specchio, dove Gori va in presa, ma saltando all’indietro trascina la sfera oltre la linea di porta. Dopo un consulto del VAR, l’arbitro convalida il gol. Gori sarà poi sostituito, per scelta tecnica, da parte di Castori cinque minuti dopo.

Entrambi i tecnici hanno effettuato cambi senza alterare l’equilibrio tattico. La Reggina sfiora il gol della sicurezza con Rivas che prende la traversa, mentre il Perugia inizia a collezionare palle inattive. All’82’, Hernani realizza la giocata vincente, un passaggio filtrante per Canotto in posizione regolare, che salta Furlan e poi calcia verso la porta sguarnita, segnando il gol del 1-3 finale.

Il Perugia, con sei under e solo un giocatore sopra i 30 anni nella formazione iniziale, ha patito la differenza di esperienza rispetto alla Reggina. Malgrado ciò, la squadra ha dato prova di carattere e grinta, nonostante le difficoltà, dimostrando di avere una buona organizzazione di gioco. In ogni caso, la vittoria ha rappresentato un importante boost motivazionale per la squadra amaranto, che spezza la serie negativa e sorpassa il Parma piazzandosi al settimo posto in piena zona play off, rimanendo attaccata a Pisa e Cagliari.

La Reggina dovrà continuare a lavorare sodo per raggiungere i propri obiettivi, ma il risultato ottenuto contro il Perugia è stato un passo importante nella giusta direzione. La squadra ha dimostrato di avere le qualità necessarie per fare bene, ma dovrà mantenere la concentrazione per dar seguito alla vittoria conquistata. Adesso, gli amaranto si preparano per la prossima partita casalinga contro il Venezia, altra squadra in difficoltà, e dovrà affrontarla con grande determinazione per portare a casa un altro successo.




Lascia un commento





Send this to a friend