La LFA Reggio Calabria domina il Castrovillari con una Vittoria Inappellabile

Nella 31ª giornata del Girone I di Serie D, la LFA Reggio Calabria ha dimostrato una superiorità incontestabile sul Castrovillari, concludendo la partita con un risultato di 3-1 che non lascia spazio a dubbi. La squadra di casa ha dominato il campo dall’inizio alla fine, creando numerose occasioni da gol e mettendo in mostra una reazione decisa dopo la recente sconfitta contro il Trapani.

Il match si è aperto con un LFA Reggio Calabria aggressivo e determinato. Nonostante l’assenza di giocatori chiave come Zucco, Mungo e Barillà, il mister Trocini ha saputo rimescolare le carte con maestria, inserendo Salandria e il giovane Simonetta dal primo minuto e spostando Porcino nel ruolo di mezzala. La difesa ha visto il ritorno di Kremenovic, mentre l’attacco è rimasto invariato.

Il primo tempo ha visto gli amaranto creare la prima occasione già al terzo minuto con Salandria, che da calcio d’angolo ha trovato Zanchi pronto a sferrare un tiro parato dal portiere. Al ventiduesimo, il vantaggio è arrivato grazie a un autogol di Izco del Castrovillari, su un cross di Martiner. Un errore clamoroso di Bolzicco ha impedito il raddoppio, ma non si è dovuto attendere molto perché al trentaduesimo Renelus, servito da Provazza, ha segnato con un tiro a giro mozzafiato.

Nel secondo tempo, la LFA Reggio Calabria ha continuato a premere, con Salandria che ha messo in luce le sue qualità con giocate eccellenti. Provazza, dopo aver fallito alcune occasioni, ha finalmente trovato il gol al sedicesimo minuto, portando il punteggio sul 3-0. Il Castrovillari ha trovato la rete della bandiera solo nel recupero, con Palma che ha segnato il 3-1 finale.

La partita si è conclusa con un meritato applauso per i due esterni, Provazza e Renelus, che sono stati devastanti per tutta la durata dell’incontro. La LFA Reggio Calabria ha così consolidato la sua posizione in classifica, lasciando il Castrovillari a riflettere sulle proprie difficoltà e su una prestazione che ha lasciato a desiderare.




Lascia un commento





Send this to a friend