Basketmercato Viola 2011/2012 (Roster 1a pag.)

Tutto sul basket e sul mito Viola.

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

A squadra completata, sulla carta, come giudicate la nuova Viola 2011/2012?

Ottima
5
25%
Buona
9
45%
Mediocre
6
30%
Scarsa
0
Nessun voto
 
Voti totali: 20
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

La Viola pressa Caruso
In alternativa all'ex paladino sondaggi per Gagliardo e Politi



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
«Non ci sono novità di rilievo» risponde laconicamente Gaetano Condello alle prese con la "notte bianca" del comune di Gioia Tauro. A suo dire, ieri poco spazio per il mercato della Viola, anche se il weekend resta importante per la definizione di qualche trattativa.
In termini di priorità, grande attenzione per l'uomo che dovrebbe presidiare l'area. Martin Caruso, un "quattro" che nell'idea di Fantozzi s'integrerebbe a meraviglia con gli altri lunghi già in roster (Gambolati e Marmugi), oggi dovrebbe sciogliere le riserve. Nella giornata di ieri la Viola ha fatto un altro passo avanti, avvicinandosi alle richieste del giocatore, ma l'offerta di Roseto resta più consistente in termini economici. I soldi, nella vita, non sempre son tutto, per cui chissà che oggi non possa esserci una lieta novella per tifosi e coach.
In alternativa si stanno valutando anche le posizioni di Filippo Politi (ex Fortitudo Conad) e Filippo Gagliardo (Sant'Antimo), ma stiamo parlando di sondaggi e non di vere e proprie trattative.

Nuovo Web. In preparazione la ristrutturazione totale del sito web e dell'area comunicazione della Viola, già annunciata nei mesi scorsi. Anche l'organo ufficiale societario si rifarà il look, trovando così una formula più accattivante, organizzata e soprattutto zeppa d'informazioni utili per tifosi e curiosi. Sarebbe interessante trovarvi all'interno cenni storici, video e foto della tradizione stellata neroarancio, risultati e notizie. Le professionalità interessate sono di assoluto rilievo e non circoscritte localmente.

Ex in cerca di destinazione. Strano ma vero. Finora dei dieci della scorsa stagione nessuna conferma, ma l'aspetto ancor più strano è che, nonostante un campionato giocato ad alti livelli, in pochi hanno già trovato una sistemazione.
Il primo, ovviamente, ad essersi messo al sicuro è "Domus" Dalfini, che ha fatto una scelta di vita tornando nella sua città natale e firmando col Villafranca Verona un pluriennale. Anche Cavalieri sceglie di restare vicino alla città di residenza (Messina) e firma con la Vis Reggio un triennale che gli consentirà di recuperare senza fretta dall'infortunio al ginocchio.
Il resto dei "gladiatori" che lo scorso anno sfiorarono la promozione è fermo al palo. I due argentini ancora non hanno un contratto, anche se si sussurra che Ricci sia pronto a siglare un biennale in C a Pistoia, avvicinandosi così anche lui alla città di residenza, mentre Degregori per il momento si allenerà a Fabriano nella società molto "vicina" al suo procuratore Montano. Ruggeri, in convalescenza, potrebbe chiudere la carriera a Rimini; i due "cori de Reggio" Grasso e Zampogna ancora sono liberi. Sebi ha avuto offerte da Gela e Acireale (DNC), il play palmese adesso è concupito da Scauri e Palestrina. Lorenzetti, operatosi alla caviglia per una calcificazione, sarà pronto a settembre e si aggregherà al roster di Caserta (A1); strana anche la situazione di Padova, under che in A Dilettanti potrebbe far bene ma che evidentemente non riesce a trovare spazio. De Marco è vicino alla Gioiese (DNC), Mobilia tornerà in Sicilia (DNC), mentre Scozzaro potrebbe andare in prestito a Roseto (DNB).
Avatar utente
Bud
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2493
Iscritto il: 02/05/2011, 17:23

la cosa che mi stupisce è il fatto che i nostri della scorsa stagione non trovino posto neanche in B1, addirittura qualcuno si è accasato o si accaserà in C
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

La Viola stringe i tempi per i due colpi
L'esterno arriverà prima del lungo Caruso tentato da Roseto, dei' 92 giovani completeranno il roster



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
Trattative ancora aperte in casa neroarancio: si attendono tra oggi e domani gli ultimi due innesti, anche perché il 16 agosto c'è il raduno e le intenzioni del quartier generale reggino sono quelle di iniziare con una squadra completa il più possibile.
All'appello mancano un uomo d'area e un esterno "combo" in grado di giocare anche play per dar fiato a Paparella.
Capitolo lunghi. Martin Caruso ancora non ha scelto. Roseto o Viola? Forse sarebbe meglio dire che la Viola, così come fatto per altri atleti, resta ferma sulle proprie posizioni e non pareggia l'offerta che gli Sharks hanno avanzato all'ex orlandino, che attende il balzo neroarancio.
L'ala forte argentina aspetta un lieve ritocco al rialzo della Viola, lo stesso atleta ha più volte sentito l'ex compagno Caprari confidando di volerlo raggiungere per replicare un'altra stagione vincente. Forte anche la voglia della Viola di portarlo a Reggio, per completare un settore lunghi versatile e qualitativamente interessante.
«Purtroppo oltre certi limiti non posso andare – ci ha detto in mattinata il direttore generale Condello, ligio nel rispettare i vincoli di budget imposti da Muscolino e soci –. Ho chiesto informazioni anche su altri atleti come Gagliardo, ma è stato confermato in Legadue e l'unica cosa che potrebbe convincerlo ad accettare la nostra offerta è un ingaggio che ora non ci possiamo permettere. Stiamo valutando altre soluzioni, ma sono pochi i giocatori che rispondono alle caratteristiche che servono a noi».
Nel pomeriggio arriva direttamente da Roseto l'indiscrezione che tra la società abruzzese (interessante l'accoppiata con Del Brocco) e l'ex paladino ci sia un accordo di massima, ma Condello è certo che ancora i giochi siano aperti.
Filippo Politi (ex Conad Fortitudo) e Mario Soave (Anagni) sono altri due atleti passati allo scanner dello staff tecnico, che però non sembra entusiasta. Per il momento dunque, Martin Caruso è la prima opzione per completare l'area pitturata.
Capitolo esterno. Arriverà una nidiata di giocatori argentini classe '92 da aggregare alla prima squadra; tra questi dovrebbero esservi un play e un esterno di sicuro interesse per il futuro. Per il backup del regista Emiliano Paparella, si sta attendendo la definizione della questione lungo. Possibile che si aspetti ancora per la scelta, anche per dare la possibilità allo staff tecnico di verificare sul campo ciò che meglio si completerebbe con un settore piccoli da irrobustire e allungare. Non tutti possono contare su un trio come Paparella-Grilli-Caprari.



Anch'io ieri ho letto di un accordo ormai fatto tra Roseto e Caruso...ma ancora non c'è l'ufficialità...non ci resta che sperare che la Viola riesca a spuntarla, anche perchè non vedo altri lunghi di valore in giro che potrebbero fare al caso nostro...interessante l'arrivo di questo gruppetto di argentini, è risaputo che tra Viola e Argentina c'è sempre stato un certo feeling..chissà che non si possa scoprire un nuovo Manu, ecc :mrgreen: ....vedremo...
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

Hurricane82 ha scritto:La Viola stringe i tempi per i due colpi
L'esterno arriverà prima del lungo Caruso tentato da Roseto, dei' 92 giovani completeranno il roster



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
Trattative ancora aperte in casa neroarancio: si attendono tra oggi e domani gli ultimi due innesti, anche perché il 16 agosto c'è il raduno e le intenzioni del quartier generale reggino sono quelle di iniziare con una squadra completa il più possibile.
All'appello mancano un uomo d'area e un esterno "combo" in grado di giocare anche play per dar fiato a Paparella.
Capitolo lunghi. Martin Caruso ancora non ha scelto. Roseto o Viola? Forse sarebbe meglio dire che la Viola, così come fatto per altri atleti, resta ferma sulle proprie posizioni e non pareggia l'offerta che gli Sharks hanno avanzato all'ex orlandino, che attende il balzo neroarancio.
L'ala forte argentina aspetta un lieve ritocco al rialzo della Viola, lo stesso atleta ha più volte sentito l'ex compagno Caprari confidando di volerlo raggiungere per replicare un'altra stagione vincente. Forte anche la voglia della Viola di portarlo a Reggio, per completare un settore lunghi versatile e qualitativamente interessante.
«Purtroppo oltre certi limiti non posso andare – ci ha detto in mattinata il direttore generale Condello, ligio nel rispettare i vincoli di budget imposti da Muscolino e soci –. Ho chiesto informazioni anche su altri atleti come Gagliardo, ma è stato confermato in Legadue e l'unica cosa che potrebbe convincerlo ad accettare la nostra offerta è un ingaggio che ora non ci possiamo permettere. Stiamo valutando altre soluzioni, ma sono pochi i giocatori che rispondono alle caratteristiche che servono a noi».
Nel pomeriggio arriva direttamente da Roseto l'indiscrezione che tra la società abruzzese (interessante l'accoppiata con Del Brocco) e l'ex paladino ci sia un accordo di massima, ma Condello è certo che ancora i giochi siano aperti.
Filippo Politi (ex Conad Fortitudo) e Mario Soave (Anagni) sono altri due atleti passati allo scanner dello staff tecnico, che però non sembra entusiasta. Per il momento dunque, Martin Caruso è la prima opzione per completare l'area pitturata.
Capitolo esterno. Arriverà una nidiata di giocatori argentini classe '92 da aggregare alla prima squadra; tra questi dovrebbero esservi un play e un esterno di sicuro interesse per il futuro. Per il backup del regista Emiliano Paparella, si sta attendendo la definizione della questione lungo. Possibile che si aspetti ancora per la scelta, anche per dare la possibilità allo staff tecnico di verificare sul campo ciò che meglio si completerebbe con un settore piccoli da irrobustire e allungare. Non tutti possono contare su un trio come Paparella-Grilli-Caprari.



Anch'io ieri ho letto di un accordo ormai fatto tra Roseto e Caruso...ma ancora non c'è l'ufficialità...non ci resta che sperare che la Viola riesca a spuntarla, anche perchè non vedo altri lunghi di valore in giro che potrebbero fare al caso nostro...interessante l'arrivo di questo gruppetto di argentini, è risaputo che tra Viola e Argentina c'è sempre stato un certo feeling..chissà che non si possa scoprire un nuovo Manu, ecc :mrgreen: ....vedremo...
Con Caruso avremmo potuto dare il colpo di grazia alle nostre rivali di girone ma come bene sappiamo si deve sempre fare i conti con il budget che non consente mai di fare quell'ultimo passo per costruire il roster più forte del girone...ma per questo c'é da ringraziare gli imprenditori reggini che non hanno alcun interesse a sposare il progetto Viola e ciò aimè ha come conseguenza che per vedere salire la viola di una categoria dovremo aspettare altri 10 anni, sperando in una stagione storta di qualche corazzata che ha speso più di noi... Mi sto ancora chiedendo Silipo dove sia finito, se c'é qualcuno che può chiamalo in causa, che ha qualche vicinanza o parentela, gli metta la pulce nell'orecchio così che il prossimo anno entri in società, basterebbe non una mano ma un solo dito di Silipo per dare man forte al progetto Muscolino-Condello che sta dando di tutto e di più a questa squadra. Caruso vada pure a giocare a Roseto se per lui 10000 euro in più costituiscono un surplus di motivazione in più per preferire Roseto alla Viola, faremo a meno ma ci divertiremo lo stesso, i bombardieri non ci mancano, magari non vinceremo una cippa neanche quest'anno ma almeno ce la rideremo a fine stagione quando vedremo le altre 'corazzate' chiudere i battenti per insolvenza nei confronti dei tesserati dai contratti faraonici...i conti si fanno alla fine e anche le risate...
Avatar utente
Mary
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1276
Iscritto il: 23/05/2011, 13:55

Lorenzetti fima per Palestrina :salut
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Mary ha scritto:Lorenzetti fima per Palestrina :salut
Sarà particolare averlo di fronte da avversario...speriamo non faccia scherzi :mrgreen:

appuntamento al 19 febbraio per il Nello-Day :lol:


EDIT: aggiornato riepilogo "rilasci"
Avatar utente
armageddon
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 355
Iscritto il: 21/05/2011, 22:56

Hurricane82 ha scritto:La Viola stringe i tempi per i due colpi
L'esterno arriverà prima del lungo Caruso tentato da Roseto, dei' 92 giovani completeranno il roster



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
Trattative ancora aperte in casa neroarancio: si attendono tra oggi e domani gli ultimi due innesti, anche perché il 16 agosto c'è il raduno e le intenzioni del quartier generale reggino sono quelle di iniziare con una squadra completa il più possibile.
All'appello mancano un uomo d'area e un esterno "combo" in grado di giocare anche play per dar fiato a Paparella.
Capitolo lunghi. Martin Caruso ancora non ha scelto. Roseto o Viola? Forse sarebbe meglio dire che la Viola, così come fatto per altri atleti, resta ferma sulle proprie posizioni e non pareggia l'offerta che gli Sharks hanno avanzato all'ex orlandino, che attende il balzo neroarancio.
L'ala forte argentina aspetta un lieve ritocco al rialzo della Viola, lo stesso atleta ha più volte sentito l'ex compagno Caprari confidando di volerlo raggiungere per replicare un'altra stagione vincente. Forte anche la voglia della Viola di portarlo a Reggio, per completare un settore lunghi versatile e qualitativamente interessante.



«Purtroppo oltre certi limiti non posso andare – ci ha detto in mattinata il direttore generale Condello, ligio nel rispettare i vincoli di budget imposti da Muscolino e soci –. Ho chiesto informazioni anche su altri atleti come Gagliardo, ma è stato confermato in Legadue e l'unica cosa che potrebbe convincerlo ad accettare la nostra offerta è un ingaggio che ora non ci possiamo permettere. Stiamo valutando altre soluzioni, ma sono pochi i giocatori che rispondono alle caratteristiche che servono a noi».
Nel pomeriggio arriva direttamente da Roseto l'indiscrezione che tra la società abruzzese (interessante l'accoppiata con Del Brocco) e l'ex paladino ci sia un accordo di massima, ma Condello è certo che ancora i giochi siano aperti.
Filippo Politi (ex Conad Fortitudo) e Mario Soave (Anagni) sono altri due atleti passati allo scanner dello staff tecnico, che però non sembra entusiasta. Per il momento dunque, Martin Caruso è la prima opzione per completare l'area pitturata.
Capitolo esterno. Arriverà una nidiata di giocatori argentini classe '92 da aggregare alla prima squadra; tra questi dovrebbero esservi un play e un esterno di sicuro interesse per il futuro. Per il backup del regista Emiliano Paparella, si sta attendendo la definizione della questione lungo. Possibile che si aspetti ancora per la scelta, anche per dare la possibilità allo staff tecnico di verificare sul campo ciò che meglio si completerebbe con un settore piccoli da irrobustire e allungare. Non tutti possono contare su un trio come Paparella-Grilli-Caprari.



Anch'io ieri ho letto di un accordo ormai fatto tra Roseto e Caruso...ma ancora non c'è l'ufficialità...non ci resta che sperare che la Viola riesca a spuntarla, anche perchè non vedo altri lunghi di valore in giro che potrebbero fare al caso nostro...interessante l'arrivo di questo gruppetto di argentini, è risaputo che tra Viola e Argentina c'è sempre stato un certo feeling..chissà che non si possa scoprire un nuovo Manu, ecc :mrgreen: ....vedremo...
l anno scorso gli infortuni ci hanno falcidiato e probabilmente abbiamo per questo buttato via un campionato perdendo partite che in condizioni normali avremmo vinto (tipo Bernalda)....memore di questo non sarebbe meglio un roster con almeno 9 effettivi piu o meno pari forze....quest anno il campionato è piu lungo e logoro....probabilmente manca la suxcorazzata tipo CDO ma ci sono almeno 4-5 squadre forti a partire da Agrigento, Martina, Rieti, e mettiamo pure Palestrina con Lorenzetti e C. senza tralasciare Roseto e Scauri.....altro che nidiata....qui ci vuole sostanza altrimenti in B2 piantiamo le tende e non ci schiodiamo piu.......
Avatar utente
armageddon
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 355
Iscritto il: 21/05/2011, 22:56

CARUSO ciao ciao.....

CAMPIONATO
Si riparte domenica 25 settembre 2011, per il campionato di Divisione Nazionale B.
Ironia della sorte, gli Sharks ripartono da dove avevano finito e cioè da Pescara, dove affronteranno la squadra di coach Vidak Razic, che batté i rosetani nella finale dei Playoff di Serie C Dilettanti.


ROSETO SHARKS
Divisione Nazionale B 2011/2012
Composizione organico: fino a 8 Senior e 2 Junior (Anno 1989).

QUINTETTO
1.Marco Gnaccarini
2.Nicola Elia
3.Danilo Gallerini
4.Manuel Del Brocco
5.Martin Caruso

PANCHINA
1.Alessio Di Sante
2.Niccolò Petrucci
3.Andrea Tomassetti
4.Dario Scozzaro
5.Emiliano Fucek

COACH
Ernesto Francani


fonte http://www.roseto.com" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
armageddon
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 355
Iscritto il: 21/05/2011, 22:56

colpoinfernaleomicid ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:La Viola stringe i tempi per i due colpi
L'esterno arriverà prima del lungo Caruso tentato da Roseto, dei' 92 giovani completeranno il roster



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
Trattative ancora aperte in casa neroarancio: si attendono tra oggi e domani gli ultimi due innesti, anche perché il 16 agosto c'è il raduno e le intenzioni del quartier generale reggino sono quelle di iniziare con una squadra completa il più possibile.
All'appello mancano un uomo d'area e un esterno "combo" in grado di giocare anche play per dar fiato a Paparella.
Capitolo lunghi. Martin Caruso ancora non ha scelto. Roseto o Viola? Forse sarebbe meglio dire che la Viola, così come fatto per altri atleti, resta ferma sulle proprie posizioni e non pareggia l'offerta che gli Sharks hanno avanzato all'ex orlandino, che attende il balzo neroarancio.
L'ala forte argentina aspetta un lieve ritocco al rialzo della Viola, lo stesso atleta ha più volte sentito l'ex compagno Caprari confidando di volerlo raggiungere per replicare un'altra stagione vincente. Forte anche la voglia della Viola di portarlo a Reggio, per completare un settore lunghi versatile e qualitativamente interessante.
«Purtroppo oltre certi limiti non posso andare – ci ha detto in mattinata il direttore generale Condello, ligio nel rispettare i vincoli di budget imposti da Muscolino e soci –. Ho chiesto informazioni anche su altri atleti come Gagliardo, ma è stato confermato in Legadue e l'unica cosa che potrebbe convincerlo ad accettare la nostra offerta è un ingaggio che ora non ci possiamo permettere. Stiamo valutando altre soluzioni, ma sono pochi i giocatori che rispondono alle caratteristiche che servono a noi».
Nel pomeriggio arriva direttamente da Roseto l'indiscrezione che tra la società abruzzese (interessante l'accoppiata con Del Brocco) e l'ex paladino ci sia un accordo di massima, ma Condello è certo che ancora i giochi siano aperti.
Filippo Politi (ex Conad Fortitudo) e Mario Soave (Anagni) sono altri due atleti passati allo scanner dello staff tecnico, che però non sembra entusiasta. Per il momento dunque, Martin Caruso è la prima opzione per completare l'area pitturata.
Capitolo esterno. Arriverà una nidiata di giocatori argentini classe '92 da aggregare alla prima squadra; tra questi dovrebbero esservi un play e un esterno di sicuro interesse per il futuro. Per il backup del regista Emiliano Paparella, si sta attendendo la definizione della questione lungo. Possibile che si aspetti ancora per la scelta, anche per dare la possibilità allo staff tecnico di verificare sul campo ciò che meglio si completerebbe con un settore piccoli da irrobustire e allungare. Non tutti possono contare su un trio come Paparella-Grilli-Caprari.



Anch'io ieri ho letto di un accordo ormai fatto tra Roseto e Caruso...ma ancora non c'è l'ufficialità...non ci resta che sperare che la Viola riesca a spuntarla, anche perchè non vedo altri lunghi di valore in giro che potrebbero fare al caso nostro...interessante l'arrivo di questo gruppetto di argentini, è risaputo che tra Viola e Argentina c'è sempre stato un certo feeling..chissà che non si possa scoprire un nuovo Manu, ecc :mrgreen: ....vedremo...
Con Caruso avremmo potuto dare il colpo di grazia alle nostre rivali di girone ma come bene sappiamo si deve sempre fare i conti con il budget che non consente mai di fare quell'ultimo passo per costruire il roster più forte del girone...ma per questo c'é da ringraziare gli imprenditori reggini che non hanno alcun interesse a sposare il progetto Viola e ciò aimè ha come conseguenza che per vedere salire la viola di una categoria dovremo aspettare altri 10 anni, sperando in una stagione storta di qualche corazzata che ha speso più di noi... Mi sto ancora chiedendo Silipo dove sia finito, se c'é qualcuno che può chiamalo in causa, che ha qualche vicinanza o parentela, gli metta la pulce nell'orecchio così che il prossimo anno entri in società, basterebbe non una mano ma un solo dito di Silipo per dare man forte al progetto Muscolino-Condello che sta dando di tutto e di più a questa squadra. Caruso vada pure a giocare a Roseto se per lui 10000 euro in più costituiscono un surplus di motivazione in più per preferire Roseto alla Viola, faremo a meno ma ci divertiremo lo stesso, i bombardieri non ci mancano, magari non vinceremo una cippa neanche quest'anno ma almeno ce la rideremo a fine stagione quando vedremo le altre 'corazzate' chiudere i battenti per insolvenza nei confronti dei tesserati dai contratti faraonici...i conti si fanno alla fine e anche le risate...


magari gli altri chiudono per insolvenza ma noi qua restiamo..... in quarta lega....è tutto quello che al momento possiamo permetterci forse.....ovviamente felice di essere smentito...... :sorry:
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Piccolo giallo-Caruso a quanto pare... :roll:



Viola, Caruso a Roseto è un giallo
Caprari: «Ho fiducia ma dobbiamo diventare un gruppo vincente»



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
A quanto pare Martin Caruso avrebbe scelto Roseto. O forse non è così? Nella tarda serata di ieri trasparirebbe questo leggendo la lista dei convocati diramata dalla neopromossa abruzzese, che ha allestito un primo quintetto interessante col centro Del Brocco, l'esterno Gallerini e il play Gnaccarini. Il giocatore italo-argentino avrebbe così valutato più interessante l'ingaggio rosetano rispetto al progetto Viola, che comunque non si ferma.
Non è casuale però che ancora oggi si continui ad utilizzare il condizionale, perché ci sarebbero delle situazioni che non tornano. In primis, nelle convocazioni al raduno rosetano c'è anche Dario Scozzaro, under messinese del '92 ma il cui cartellino è di proprietà della Viola. In casa neroarancio (ne abbiamo avuto conferma diretta da Condello sabato notte), nessuno sapeva nulla. Ciò ci autorizza a ritenere che probabilmente, anche l'ufficialità di Caruso possa non assumere i crismi della verità, visto che la Viola ha provato a rilanciare anche sabato. Oggi è probabile che la querelle si possa definitivamente chiarire, anche se a questo punto tutti gli indizi parrebbero spostare l'ago della bilancia verso l'Abruzzo.

Dovesse essere confermata la rinuncia a Caruso, non mancherebbero alternative migliori.
Caprari. «Non vedo l'ora di cominciare – dice il neo-fromboliere neroarancio mentre si rilassa in spiaggia a Capo d'Orlando – restiamo in attesa che la società completi un roster già buono, perché in campionato lungo e difficile come il prossimo sarà fondamentale avere un nucleo di otto-nove giocatori sempre pronti nelle rotazioni».
Non parla di favorite Marco Caprari, ma da leader in pectore non può che puntare le avversarie più temibili. «Molto dipenderà dai nostri prossimi movimenti di mercato – sostiene Caprari – che potrebbero anche proiettarci tra le squadre da battere. In questa fase vedo molto bene Agrigento, che ha completato per prima il roster, mettendo in organico tutte le sue prime scelte anche grazie ad una disponibilità economica importante. Poi c'è certamente Rieti, che s'è affidata ad uomini di esperienza e di talento che hanno sempre militato in leghe superiori. Roseto, Martina, Scauri o Francavilla sono poi formazioni che potrebbero insediarsi nella lotta al vertice. Ma le griglie di partenza lasciano il tempo che trovano...».
Approfondisce meglio questo concetto il "bomber" di Macerata: «I valori teorici sono importanti per cominciare – chiarisce Caprari – poi il percorso lo compiono le squadre. Lo scorso anno nei primi mesi a Capo d'Orlando sembravamo tutti tanti ottimi giocatori senza un'identità d'assieme, poi col tempo siamo diventati una squadra e credo che nel girone di ritorno e nei playoff questo sia stato fondamentale per la vittoria del campionato. Per diventare un buon gruppo non serve tanto tempo basta uno sguardo, serve che ciascuno di noi capisca che è fondamentale fare individualmente un passo indietro per il bene collettivo. Ho fiducia del lavoro del direttore e di coach Fantozzi, credo che alla fine anche la Viola sarà tra le squadre più attrezzate per arrivare fino in fondo».
Lorenzetti. Tornerà il prossimo anno da avversario al Pentimele. Per l'ala di Maddaloni è arrivato il dietrofront: niente Caserta in Serie A ma Palestrina.


a parte la situazione un pò così di Caruso...male che vada, spero davvero che ci siano valide alternative...io ora come ora non vedo chi possano essere, ma ovviamente le mie conoscenze sono limitate..quindi aspetto di vedere cosa tirerà fuori dal cilindro il Direttore.
domifi
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 297
Iscritto il: 11/05/2011, 22:25
Località: Firenze

Hurricane82 ha scritto:Piccolo giallo-Caruso a quanto pare... :roll:



Viola, Caruso a Roseto è un giallo
Caprari: «Ho fiducia ma dobbiamo diventare un gruppo vincente»



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
A quanto pare Martin Caruso avrebbe scelto Roseto. O forse non è così? Nella tarda serata di ieri trasparirebbe questo leggendo la lista dei convocati diramata dalla neopromossa abruzzese, che ha allestito un primo quintetto interessante col centro Del Brocco, l'esterno Gallerini e il play Gnaccarini. Il giocatore italo-argentino avrebbe così valutato più interessante l'ingaggio rosetano rispetto al progetto Viola, che comunque non si ferma.
Non è casuale però che ancora oggi si continui ad utilizzare il condizionale, perché ci sarebbero delle situazioni che non tornano. In primis, nelle convocazioni al raduno rosetano c'è anche Dario Scozzaro, under messinese del '92 ma il cui cartellino è di proprietà della Viola. In casa neroarancio (ne abbiamo avuto conferma diretta da Condello sabato notte), nessuno sapeva nulla. Ciò ci autorizza a ritenere che probabilmente, anche l'ufficialità di Caruso possa non assumere i crismi della verità, visto che la Viola ha provato a rilanciare anche sabato. Oggi è probabile che la querelle si possa definitivamente chiarire, anche se a questo punto tutti gli indizi parrebbero spostare l'ago della bilancia verso l'Abruzzo.

Dovesse essere confermata la rinuncia a Caruso, non mancherebbero alternative migliori.
Caprari. «Non vedo l'ora di cominciare – dice il neo-fromboliere neroarancio mentre si rilassa in spiaggia a Capo d'Orlando – restiamo in attesa che la società completi un roster già buono, perché in campionato lungo e difficile come il prossimo sarà fondamentale avere un nucleo di otto-nove giocatori sempre pronti nelle rotazioni».
Non parla di favorite Marco Caprari, ma da leader in pectore non può che puntare le avversarie più temibili. «Molto dipenderà dai nostri prossimi movimenti di mercato – sostiene Caprari – che potrebbero anche proiettarci tra le squadre da battere. In questa fase vedo molto bene Agrigento, che ha completato per prima il roster, mettendo in organico tutte le sue prime scelte anche grazie ad una disponibilità economica importante. Poi c'è certamente Rieti, che s'è affidata ad uomini di esperienza e di talento che hanno sempre militato in leghe superiori. Roseto, Martina, Scauri o Francavilla sono poi formazioni che potrebbero insediarsi nella lotta al vertice. Ma le griglie di partenza lasciano il tempo che trovano...».
Approfondisce meglio questo concetto il "bomber" di Macerata: «I valori teorici sono importanti per cominciare – chiarisce Caprari – poi il percorso lo compiono le squadre. Lo scorso anno nei primi mesi a Capo d'Orlando sembravamo tutti tanti ottimi giocatori senza un'identità d'assieme, poi col tempo siamo diventati una squadra e credo che nel girone di ritorno e nei playoff questo sia stato fondamentale per la vittoria del campionato. Per diventare un buon gruppo non serve tanto tempo basta uno sguardo, serve che ciascuno di noi capisca che è fondamentale fare individualmente un passo indietro per il bene collettivo. Ho fiducia del lavoro del direttore e di coach Fantozzi, credo che alla fine anche la Viola sarà tra le squadre più attrezzate per arrivare fino in fondo».
Lorenzetti. Tornerà il prossimo anno da avversario al Pentimele. Per l'ala di Maddaloni è arrivato il dietrofront: niente Caserta in Serie A ma Palestrina.


a parte la situazione un pò così di Caruso...male che vada, spero davvero che ci siano valide alternative...io ora come ora non vedo chi possano essere, ma ovviamente le mie conoscenze sono limitate..quindi aspetto di vedere cosa tirerà fuori dal cilindro il Direttore.
Non ricordo chi diceva che la Viola avrebbe aspettato gli acquisti delle altre big per poi piazzare i colpi: ecco, in società forse lo hanno ascoltato ed ora, giocoforza, dovremo accontentarci degli scarti delle altre. Raramente ho visto squadre che vogliono vioncere il campionato aspettare gli acquisti delle altre, è una tattica suicida. Col rischio di non trovare un elemento da quintetto... Scusatemi, ma stavolta secondo me la società ha commesso un errorino di valutazione che potrebbe costare caro.
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

domifi ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:Piccolo giallo-Caruso a quanto pare... :roll:



Viola, Caruso a Roseto è un giallo
Caprari: «Ho fiducia ma dobbiamo diventare un gruppo vincente»



Valerio Chiné
REGGIO CALABRIA
A quanto pare Martin Caruso avrebbe scelto Roseto. O forse non è così? Nella tarda serata di ieri trasparirebbe questo leggendo la lista dei convocati diramata dalla neopromossa abruzzese, che ha allestito un primo quintetto interessante col centro Del Brocco, l'esterno Gallerini e il play Gnaccarini. Il giocatore italo-argentino avrebbe così valutato più interessante l'ingaggio rosetano rispetto al progetto Viola, che comunque non si ferma.
Non è casuale però che ancora oggi si continui ad utilizzare il condizionale, perché ci sarebbero delle situazioni che non tornano. In primis, nelle convocazioni al raduno rosetano c'è anche Dario Scozzaro, under messinese del '92 ma il cui cartellino è di proprietà della Viola. In casa neroarancio (ne abbiamo avuto conferma diretta da Condello sabato notte), nessuno sapeva nulla. Ciò ci autorizza a ritenere che probabilmente, anche l'ufficialità di Caruso possa non assumere i crismi della verità, visto che la Viola ha provato a rilanciare anche sabato. Oggi è probabile che la querelle si possa definitivamente chiarire, anche se a questo punto tutti gli indizi parrebbero spostare l'ago della bilancia verso l'Abruzzo.

Dovesse essere confermata la rinuncia a Caruso, non mancherebbero alternative migliori.
Caprari. «Non vedo l'ora di cominciare – dice il neo-fromboliere neroarancio mentre si rilassa in spiaggia a Capo d'Orlando – restiamo in attesa che la società completi un roster già buono, perché in campionato lungo e difficile come il prossimo sarà fondamentale avere un nucleo di otto-nove giocatori sempre pronti nelle rotazioni».
Non parla di favorite Marco Caprari, ma da leader in pectore non può che puntare le avversarie più temibili. «Molto dipenderà dai nostri prossimi movimenti di mercato – sostiene Caprari – che potrebbero anche proiettarci tra le squadre da battere. In questa fase vedo molto bene Agrigento, che ha completato per prima il roster, mettendo in organico tutte le sue prime scelte anche grazie ad una disponibilità economica importante. Poi c'è certamente Rieti, che s'è affidata ad uomini di esperienza e di talento che hanno sempre militato in leghe superiori. Roseto, Martina, Scauri o Francavilla sono poi formazioni che potrebbero insediarsi nella lotta al vertice. Ma le griglie di partenza lasciano il tempo che trovano...».
Approfondisce meglio questo concetto il "bomber" di Macerata: «I valori teorici sono importanti per cominciare – chiarisce Caprari – poi il percorso lo compiono le squadre. Lo scorso anno nei primi mesi a Capo d'Orlando sembravamo tutti tanti ottimi giocatori senza un'identità d'assieme, poi col tempo siamo diventati una squadra e credo che nel girone di ritorno e nei playoff questo sia stato fondamentale per la vittoria del campionato. Per diventare un buon gruppo non serve tanto tempo basta uno sguardo, serve che ciascuno di noi capisca che è fondamentale fare individualmente un passo indietro per il bene collettivo. Ho fiducia del lavoro del direttore e di coach Fantozzi, credo che alla fine anche la Viola sarà tra le squadre più attrezzate per arrivare fino in fondo».
Lorenzetti. Tornerà il prossimo anno da avversario al Pentimele. Per l'ala di Maddaloni è arrivato il dietrofront: niente Caserta in Serie A ma Palestrina.


a parte la situazione un pò così di Caruso...male che vada, spero davvero che ci siano valide alternative...io ora come ora non vedo chi possano essere, ma ovviamente le mie conoscenze sono limitate..quindi aspetto di vedere cosa tirerà fuori dal cilindro il Direttore.
Non ricordo chi diceva che la Viola avrebbe aspettato gli acquisti delle altre big per poi piazzare i colpi: ecco, in società forse lo hanno ascoltato ed ora, giocoforza, dovremo accontentarci degli scarti delle altre. Raramente ho visto squadre che vogliono vioncere il campionato aspettare gli acquisti delle altre, è una tattica suicida. Col rischio di non trovare un elemento da quintetto... Scusatemi, ma stavolta secondo me la società ha commesso un errorino di valutazione che potrebbe costare caro.
Lo dissi io e lo penso ancora - a parte l'episodio Caruso - che credo abbia fatto una scelta solo di 'pila' e non di progetto, anche perché non mi sembra sia andato a rimpolpare un quintetto di fenomeni(buon quintetto ma niente di eccezzionale). Troveremo qualche altro centro che faccia al caso nostro e che abbia meno pretese economiche...io sono ancora dell'idea che chiamare il Camatone sarebbe una gran cosa...difesa di massa assicurata e 20 punti a partita assicurati in attacco...nessuno rimpiangerebbe Caruso, te lo assicuro. L'unica cosa non capisco perché non prendano seriamente in considerazione l'idea Camatone
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

domifi ha scritto: Non ricordo chi diceva che la Viola avrebbe aspettato gli acquisti delle altre big per poi piazzare i colpi: ecco, in società forse lo hanno ascoltato ed ora, giocoforza, dovremo accontentarci degli scarti delle altre. Raramente ho visto squadre che vogliono vioncere il campionato aspettare gli acquisti delle altre, è una tattica suicida. Col rischio di non trovare un elemento da quintetto... Scusatemi, ma stavolta secondo me la società ha commesso un errorino di valutazione che potrebbe costare caro.
Fermo restando che la squadra è costruita per vincere (e i nomi degli acquisti parlano chiaro)...l'unica critica che muovo alla società è quella di non aver confermato Degregori che con Paparella si sarebbe integrato magnificamente e avrebbe completato alla grande un reparto esterni già di suo formidabile...la faccenda lungo la valuto con calma anche perchè aspetto di vedere come si muoveranno e chi prenderanno...ripeto: personalmente non mi vengono in mente per adesso nomi di giocatori in grado di essere considerati da "vertice" nel ruolo di pivot, ma ovviamente loro ne sanno più di me...Camata (tanto per fare un nome postato da Colpo) non mi convince, credo sia troppo, troppo statico....quindi rimango in attesa fiducioso, subito dopo valuterò meglio.....anche perchè la squadra costruita fino ad ora è davvero molto forte.
Avatar utente
armageddon
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 355
Iscritto il: 21/05/2011, 22:56

personalmente la penso come Caprari.....i campionati si vincono con un roster lungo fatto di almeno 8 giocatori di pari livello....l' anno scorso abbiamo pagato dazio a causa infortuni.....CDO docet....capisco che bisogna restare in budget ma se si vuole puntare alla promozione non ci sono altre strade percorribili a mio avviso....ad ogni buon conto aspettiamo di vedere come sarà completata la squadra e poi giudicheremo....cmq sia non credo abbia molto senso inserire nel roster 2-3 giocatori tanto per....si rischia di arrivare bolliti agli appuntamenti che contano....
Avatar utente
Bud
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2493
Iscritto il: 02/05/2011, 17:23

Si parlava anche di Rugolo qui mi sembra

non ci sarebbe nessuna possibilità di arrivarci?
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Bud ha scritto:Si parlava anche di Rugolo qui mi sembra

non ci sarebbe nessuna possibilità di arrivarci?
ed infatti la trattativa c'è stata...l'ha confermato anche il DG...ma se Rugolo continua a chiedere la luna non se ne farà niente (poi per carità, avrà le sue ragoni ovviamente)....ma non è un caso che ancora a metà agosto sia senza squadra....poi a noi adesso non servirebbe...ormai nel suo ruolo siamo coperti, dato che a noi serve un play mentre lui è una guardia pura...per il secondo anno la Viola ha cercato di portarlo a casa, ma lui rimane fermo sulle sue richieste...
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Forse potrebbero esserci novità su Caruso....qualcuno (da altro forum) dice che non è sicuro che abbia firmato per Roseto.....vuoi vedere che... :fifi:

nulla di certo...vedremo...
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Viola, raduno con sorpresa iniziale Marmugi non risponde presente
Al suo posto potrebbe arrivare Sereni in "prova"



Valerio Chinè
REGGIO CALABRIA
Raduno con sorprese. Non una, ma tante. Presenti cinque dei sei volti nuovi tra i convocati (Caprari, Gambolati, Grilli, Laganà, Paparella), da oggi si inizierà con mezza squadra, ma probabilmente entro la fine di questa settimana si sarà al completo. Tutto il campionato adesso attende le mosse della Viola che chiuderà il mercato in crescendo.
Luca Marmugi è l'unico giocatore a non aver risposto presente alla convocazione, ma il perché sta nel dono dell'ubiquità che ancora non possiede. Sembrerebbe, comunque,che dopo essersi accordato con la Viola a fine luglio, l'ala toscana abbia anche raggiunto un'intesa (esattamente la scorsa settimana) con Castelletto Ticino (A Dilettanti), non nuova a questi exploit (lo stesso avvenne la scorsa settimana con Cucinelli che aveva firmato a Potenza, salvo poi salutare tutti e raggiungere i ticinesi). Di Marmugi in casa Viola nessuno intende commentare, rimandando ad un comunicato stampa che sarà diramato oggi. Di certo Condello è già a lavoro da domenica alla ricerca dei due lunghi che dovrebbero completare l'organico.
Ieri sera a Modena, nella stanza del direttore generale, i telefoni erano in continuo fermento, due computer sempre pronti a scandagliare azioni e caratteristiche dei vari giocatori.
Giacomo Sereni potrebbe arrivare a Reggio già domani con formula di "periodo di prova", visionati anche Juan Manuel Caceres (Anagni, DNA) e Davide Naso (ex Bisceglie). C'è dell'altro, molto altro però, che bolle nel pentolone della Viola.
Intanto dovrebbe avere un nome e un cognome la casella del play d'appoggio. Per il momento la Viola sembrerebbe optare per un under, chiaramente dalle ottime credenziali visto che ha già giocato nella scorsa stagione in A Dilettanti. Nome top secret, ma in mattinata di oggi ci dovrebbe essere il via libera di una big dei serie A. Si tratterebbe di un play tutto grinta, buon passatore. Inoltre in prova arriverà un altro regista giovanissimo (classe '94), Nicolò Marengo, in uscita dai Crabs.
Via ai test atletici del gruppo, in mattinata, perché si possa iniziare la prima settimana anche con sedute personalizzate per evitare problemi dalla fase embrionale della pre-season. Scozzaro, tra i convocati, dovrebbe essere tra i disponibili anche se Roseto (un po' incautamente) l'aveva annoverato tra i convocati. Possibile che il giocatore venga ceduto in prestito (oneroso) agli Sharks, dove ha firmato Martin Caruso. In mattinata arriverà pure il coach Alessandro Fantozzi che inizierà in maniera blanda e graduale a lavorare col gruppo in palestra.



Hai capito Marmugi!!! :oo: ...si fanno ste cose???? complimenti anche a Castelletto..... :na: ....quindi ormai Sereni arriverà al suo posto con la stessa formula che fu adottata lo scorso anno con Dalfini salvo poi confermare quest'ultimo....
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

Hurricane82 ha scritto:Viola, raduno con sorpresa iniziale Marmugi non risponde presente
Al suo posto potrebbe arrivare Sereni in "prova"



Valerio Chinè
REGGIO CALABRIA
Raduno con sorprese. Non una, ma tante. Presenti cinque dei sei volti nuovi tra i convocati (Caprari, Gambolati, Grilli, Laganà, Paparella), da oggi si inizierà con mezza squadra, ma probabilmente entro la fine di questa settimana si sarà al completo. Tutto il campionato adesso attende le mosse della Viola che chiuderà il mercato in crescendo.
Luca Marmugi è l'unico giocatore a non aver risposto presente alla convocazione, ma il perché sta nel dono dell'ubiquità che ancora non possiede. Sembrerebbe, comunque,che dopo essersi accordato con la Viola a fine luglio, l'ala toscana abbia anche raggiunto un'intesa (esattamente la scorsa settimana) con Castelletto Ticino (A Dilettanti), non nuova a questi exploit (lo stesso avvenne la scorsa settimana con Cucinelli che aveva firmato a Potenza, salvo poi salutare tutti e raggiungere i ticinesi). Di Marmugi in casa Viola nessuno intende commentare, rimandando ad un comunicato stampa che sarà diramato oggi. Di certo Condello è già a lavoro da domenica alla ricerca dei due lunghi che dovrebbero completare l'organico.
Ieri sera a Modena, nella stanza del direttore generale, i telefoni erano in continuo fermento, due computer sempre pronti a scandagliare azioni e caratteristiche dei vari giocatori.
Giacomo Sereni potrebbe arrivare a Reggio già domani con formula di "periodo di prova", visionati anche Juan Manuel Caceres (Anagni, DNA) e Davide Naso (ex Bisceglie). C'è dell'altro, molto altro però, che bolle nel pentolone della Viola.
Intanto dovrebbe avere un nome e un cognome la casella del play d'appoggio. Per il momento la Viola sembrerebbe optare per un under, chiaramente dalle ottime credenziali visto che ha già giocato nella scorsa stagione in A Dilettanti. Nome top secret, ma in mattinata di oggi ci dovrebbe essere il via libera di una big dei serie A. Si tratterebbe di un play tutto grinta, buon passatore. Inoltre in prova arriverà un altro regista giovanissimo (classe '94), Nicolò Marengo, in uscita dai Crabs.
Via ai test atletici del gruppo, in mattinata, perché si possa iniziare la prima settimana anche con sedute personalizzate per evitare problemi dalla fase embrionale della pre-season. Scozzaro, tra i convocati, dovrebbe essere tra i disponibili anche se Roseto (un po' incautamente) l'aveva annoverato tra i convocati. Possibile che il giocatore venga ceduto in prestito (oneroso) agli Sharks, dove ha firmato Martin Caruso. In mattinata arriverà pure il coach Alessandro Fantozzi che inizierà in maniera blanda e graduale a lavorare col gruppo in palestra.



Hai capito Marmugi!!! :oo: ...si fanno ste cose???? complimenti anche a Castelletto..... :na: ....quindi ormai Sereni arriverà al suo posto con la stessa formula che fu adottata lo scorso anno con Dalfini salvo poi confermare quest'ultimo....
Quando si dice che si ha a che fare con degli atleti si ma pur sempre con dei dilettanti...salvo rari casi di ex campioni di A1 come Ruggeri, Camata e qualche altro che é sceso di categoria, per il resto davvero gente poco affidabile sul piano professionale salvo eccezioni (vedi Dalfini la puntualità fatta persona, il primo ad arrivare all'allenamento e l'ultimo ad andarsene, lo rimpiango ancora)
Però in questa storia non mi torna qualcosa...possibile che un giocatore che ha sottoscritto un contratto con una società possa averne fatto un'altro con altra società? Solo se il primo contratto non era ancora stato depositato in federazione credo si possa fare 'burocraticamente' una cosa del genere ma neanche, allora mi sorge il dubbio che con Marmugi fosse ancora tutto nell' accordo verbale, sulla parola e ancora non era stato messo nero su bianco perché si aveva fiducia nell'atleta...chissaà come sno andate le cose.
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

mah...gran cornutazzo non c'è che dire! :evil:
Rispondi