**THE FINALS**: Moncada Agrigento - Liomatic Viola RC 2-1

Tutto sul basket e sul mito Viola.

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Avatar utente
possanzini78
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 658
Iscritto il: 12/05/2011, 14:26

Hurricane82 ha scritto:La Viola deve cambiare pagina
Giovedì alle 20,30 al "Botteghelle" la possibilità del grande riscatto


Valerio Chiné
Reggio Calabria
Perdere dispiace, vincere fa sempre gioire. Non scopriamo l'acqua calda, né il senso della vita. Cadere malamente in una finale promozione, quella che solitamente nell'immaginario collettivo incarna la sfida tra le migliori espressioni di un circuito, amplifica gli effetti sgradevoli. I tifosi si sa, vivono di emozioni, si cibano d'istanti di giubilo e anche di depressioni; talora amplificano pregi e difetti. È nella loro facoltà, sta nel gioco dei ruoli. Comprendiamo quindi la rievocazione della waterloo orlandina delle scorse finali, ancorchè maturato sempre nello stesso modo, più affine alla mattanza che alla sfida tra pari.
Nello sport i corsi e ricorsi storici sono correnti, più per foraggiare le statistiche o le perifrasi di chi vuole attribuire scientificità a qualcosa che non si può sempre prevedere, che per ingerenza vera nelle dinamiche di un risultato. Analizzando i fatti - col senno del poi - era pure prevedibile che gara uno potesse essere appannaggio di Agrigento. Da un lato c'era la prima della classe: forte pimpante (più riposata) e vincente. Dall'altro una squadra che ha preso la finale di slancio come il treno in corsa che sei convinto di perdere perché hai fatto tutto in ritardo: prenotazione , valigia, taxi, biglietto.
La Viola era il passeggero che correva, non che attendeva fresco e riposato in carrozza l'avvio dei motori. Preoccupata di perdersi l'appuntamento importante sebbene sapesse di meritarlo. L'intensità di Martina era altra cosa, anche per via di una condizione non ottimale (il polpaccio di Grasso e la schiena di Caprari sono le incognite che accompagnano anche in gara-due, ndc), ma non solo. Agrigento è stata più brava della Viola, più pronta e reattiva, ha meritato di vincere dominando in lungo e in largo il court, giocando senza freni e inibizioni. I reggini hanno lottato, non si sono arresi, ma hanno faticato, tanto, troppo per reggerne l'urto.
Col 35% al tiro e 22 palle perse non si va lontano, figurarsi in una finale. Questa la spiegazione senza fronzoli, ma che individua nel diverso atteggiamento in campo le ragioni della sconfitta. Uno a zero per Agrigento, ma giovedì (Botteghelle, palla a due alle 20.30) sarà un'altra storia, magari con lo stesso epilogo, ma un'altra storia.
«Sicuramente va dato un grande merito ad Agrigento – dice coach Bolignano - frutto della continuità che porta avanti dal 10 agosto, non siamo riusciti ad aver fiducia nel gruppo e nell'andare avanti nelle nostre cose, non siamo riusciti ad effettuare un tiro pulito mentre loro sono stati sempre aggressivi e con un forte atteggiamento difensivo. Durante l'intervallo ho detto di continuare a lavorare insieme e non considerare la partita già finita».
I risultati non sono stati in linea con io desideri dei quasi centocinquanta tifosi che hanno dato una lezione di tifo, colore e sostegno continuo. «Sappiamo benissimo di avere davanti una squadra molto preparata, giocare bene non basta, dobbiamo fare una partita super per mettere in difficoltà gli avversari. Caprari ha problemi fisici che si porta dietro da alcuni mesi, nonostante abbia stretto i denti in questa serie dei playoff; Marengo s'è messo a disposizione della squadra, si è fatto trovare pronto come sempre».
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120605" onclick="window.open(this.href);return false;
per l'appunto...
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

trentaprile ha scritto:A me preoccupa seriamente Agosta.

Caprari è un lottatore e Giovedi farà infiltrazioni pur di giocare, Gambolati u sapimu chi pisci è... ma quello che è successo ad Agosta è inspiegabile.

Chi viene al palazzo e ha l'occhio lungo si sarà certamente accorto che fino alla serie di Scauri oltre alla prestazione in campo, Alessandro cazziava i compagni, li incitava, si incazzava con se stesso, insomma dava nettamente l'idea di giocare per vincere e di essere uno dei trascinatori del gruppo assieme al Papa, Zampogna etc.

Da Martina in poi però,oltre alle brutte partite, ho notato uno sminchiamento totale a partire dal riscaldamento, ad Agrigento poi è stato il massimo, totalmente avulso dal contesto sembrava il fratello di Gambolati
E poi mi devo sciarriare con la sua zita nel gruppo della Viola perchè oso criticare qualcuno -.- che si svegli!!!!!
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

Guardate chi si vede... :)

https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =3&theater" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

"Ecco cosa ho detto alla squadra nello spogliatoio"....post-partita del Presidente...

http://www.reggioacanestro.com/index.ph ... Itemid=132" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Bud
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2493
Iscritto il: 02/05/2011, 17:23

trentaprile ha scritto:A me preoccupa seriamente Agosta.

Caprari è un lottatore e Giovedi farà infiltrazioni pur di giocare, Gambolati u sapimu chi pisci è... ma quello che è successo ad Agosta è inspiegabile.

Chi viene al palazzo e ha l'occhio lungo si sarà certamente accorto che fino alla serie di Scauri oltre alla prestazione in campo, Alessandro cazziava i compagni, li incitava, si incazzava con se stesso, insomma dava nettamente l'idea di giocare per vincere e di essere uno dei trascinatori del gruppo assieme al Papa, Zampogna etc.

Da Martina in poi però,oltre alle brutte partite, ho notato uno sminchiamento totale a partire dal riscaldamento, ad Agrigento poi è stato il massimo, totalmente avulso dal contesto sembrava il fratello di Gambolati
Agosta per me paga la mancata preparazione

non giocava da quasi un anno e adesso è come se avesse solo mezza stagione di preparazione, periodo nel quale iniziano i cali fisici

speriamo si riprenda almeno per il triangolare
trentaprile

Bud ha scritto:
trentaprile ha scritto:A me preoccupa seriamente Agosta.

Caprari è un lottatore e Giovedi farà infiltrazioni pur di giocare, Gambolati u sapimu chi pisci è... ma quello che è successo ad Agosta è inspiegabile.

Chi viene al palazzo e ha l'occhio lungo si sarà certamente accorto che fino alla serie di Scauri oltre alla prestazione in campo, Alessandro cazziava i compagni, li incitava, si incazzava con se stesso, insomma dava nettamente l'idea di giocare per vincere e di essere uno dei trascinatori del gruppo assieme al Papa, Zampogna etc.

Da Martina in poi però,oltre alle brutte partite, ho notato uno sminchiamento totale a partire dal riscaldamento, ad Agrigento poi è stato il massimo, totalmente avulso dal contesto sembrava il fratello di Gambolati
Agosta per me paga la mancata preparazione

non giocava da quasi un anno e adesso è come se avesse solo mezza stagione di preparazione, periodo nel quale iniziano i cali fisici

speriamo si riprenda almeno per il triangolare

Anche io avevo questa convinzione fino a qualche partita fa, ed è indubbiamente vero che non è al massimo della brillantezza fisica, però nel mio post ho evidenziato come il problema sia anche a livello di testa e motivazionale.

Ad Agrigento anche qualcun altro se ne è accorto fin dal riscaldamento pre partita della sua sminchiatezza totale.
simp e imp
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 563
Iscritto il: 15/05/2011, 21:25

Ragazzi, non lo so... tutto ciò che ognuno di voi dice è vero, ed ha una sua motivazione. La cosa di cui io ho paura è che si sia rotto qualcosa: perdere con AG non sarebbe un dramma (tutti noi sappiamo che comunque è più forte), il problema è come abbiamo perso, anche in ottica triangolare. Se i problemi sono solo fisici, pazienza, ci si può fare relativamente poco. Ma se i problemi veri sono la testa ed il tanto osannato manico (e le cose sono strettamente legate), allora sono caxxi amari. Spero nella prima ipotesi.
Avatar utente
possanzini78
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 658
Iscritto il: 12/05/2011, 14:26

Anch'io sono dell'idea che Agosta stia subendo un calo fisico inevitabile vista la mancata preparazione atletica al campionato. Trentaprile, secondo me, proprio il calo fisico potrebbe determinare la "sminchiatezza" di Agosta, che non riesce a fare le cose che gli riuscivano fino a qualche settimana fa e per questo potrebbe accusare un senso di frustrazione.

Quanto al resto, come al solito, mi sembra che la tifoseria stia esagerando. Non so per quale motivo ci fosse una così radicata convinzione di riuscire a battere Agrigento. Era chiaro che sarebbe stata una missione quasi impossibile ed i fatti l'hanno confermato. Non riesco a capire tanto clamore, considerata la differenza palesata dalle due squadre nel campionato. Condiviso l'opinione di molti che la differenza l'ha fatta soprattutto il manico, ma ormai non ci possiamo fare più niente. Non ci resta che giocare giovedì con la massima spensieratezza, cercando di portare Agrigento alla bella ma consapevoli che una sconfitta non sarebbe la fine del mondo ma - forse - il naturale corso degli eventi. Dopo tutto, molti di noi (quelli un po' più freddi degli ultras....) sapevano bene che la vittoria contro Martina significava non tanto la possibilità di giocarci la promozione contro Agrigento, quanto quella di giocare il triangolare. Se così sarà, benissimo.

Per il momento, direi di non fare tragedie, sostenere la squadra, sperare che gli acciaccati si rimettano in sesto e tifare.
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

Intanto, in ottica triangolare, questi i risultati di gara 1 delle finali degli altri gironi:

Lucca-Mirandola http://dnb.webpont.com/game/ita4_a_ply/ ... a_ply_6867" onclick="window.open(this.href);return false;

Ferrara-Corno di Rosazzo http://dnb.webpont.com/game/ita4_b_ply/ ... b_ply_6870" onclick="window.open(this.href);return false;

Faccio fatica a credere che una delle 2 a doversi "triangolarizzare" non sia Corno di R...invece dall'altra parte a quanto pare c'è più equilibrio.
simp e imp
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 563
Iscritto il: 15/05/2011, 21:25

possanzini78 ha scritto:Anch'io sono dell'idea che Agosta stia subendo un calo fisico inevitabile vista la mancata preparazione atletica al campionato. Trentaprile, secondo me, proprio il calo fisico potrebbe determinare la "sminchiatezza" di Agosta, che non riesce a fare le cose che gli riuscivano fino a qualche settimana fa e per questo potrebbe accusare un senso di frustrazione.

Quanto al resto, come al solito, mi sembra che la tifoseria stia esagerando. Non so per quale motivo ci fosse una così radicata convinzione di riuscire a battere Agrigento. Era chiaro che sarebbe stata una missione quasi impossibile ed i fatti l'hanno confermato. Non riesco a capire tanto clamore, considerata la differenza palesata dalle due squadre nel campionato. Condiviso l'opinione di molti che la differenza l'ha fatta soprattutto il manico, ma ormai non ci possiamo fare più niente. Non ci resta che giocare giovedì con la massima spensieratezza, cercando di portare Agrigento alla bella ma consapevoli che una sconfitta non sarebbe la fine del mondo ma - forse - il naturale corso degli eventi. Dopo tutto, molti di noi (quelli un po' più freddi degli ultras....) sapevano bene che la vittoria contro Martina significava non tanto la possibilità di giocarci la promozione contro Agrigento, quanto quella di giocare il triangolare. Se così sarà, benissimo.

Per il momento, direi di non fare tragedie, sostenere la squadra, sperare che gli acciaccati si rimettano in sesto e tifare.
Non credo che qualcuno stia facendo tragedie, ne tantomeno che ci sia qualcuno che pensava di passare ad AG. Come un po' tutti abbiamo ribadito, la gioia della vittoria con Martina è da ricondurre al triangolare. Il problema non è che si è perso, ma COME si è perso! Non so se eri ad AG, ma a vedere la partita ad un certo punto sembrava ci fosse una categoria di differenza, e questo non è fare tragedie, ma dire le cose come stanno! Se questa differenza fosse reale, allora non ci sarebbe nulla di cui stupirsi, ma poiché non è così (AG è più forte, ma non è Siena!) allora il cervello ti frulla chiedendoti il perchè, soprattutto se pensi che devi andare a giocarti il triangolare. Tutto qui.
Avatar utente
possanzini78
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 658
Iscritto il: 12/05/2011, 14:26

simp e imp ha scritto:
possanzini78 ha scritto:Anch'io sono dell'idea che Agosta stia subendo un calo fisico inevitabile vista la mancata preparazione atletica al campionato. Trentaprile, secondo me, proprio il calo fisico potrebbe determinare la "sminchiatezza" di Agosta, che non riesce a fare le cose che gli riuscivano fino a qualche settimana fa e per questo potrebbe accusare un senso di frustrazione.

Quanto al resto, come al solito, mi sembra che la tifoseria stia esagerando. Non so per quale motivo ci fosse una così radicata convinzione di riuscire a battere Agrigento. Era chiaro che sarebbe stata una missione quasi impossibile ed i fatti l'hanno confermato. Non riesco a capire tanto clamore, considerata la differenza palesata dalle due squadre nel campionato. Condiviso l'opinione di molti che la differenza l'ha fatta soprattutto il manico, ma ormai non ci possiamo fare più niente. Non ci resta che giocare giovedì con la massima spensieratezza, cercando di portare Agrigento alla bella ma consapevoli che una sconfitta non sarebbe la fine del mondo ma - forse - il naturale corso degli eventi. Dopo tutto, molti di noi (quelli un po' più freddi degli ultras....) sapevano bene che la vittoria contro Martina significava non tanto la possibilità di giocarci la promozione contro Agrigento, quanto quella di giocare il triangolare. Se così sarà, benissimo.

Per il momento, direi di non fare tragedie, sostenere la squadra, sperare che gli acciaccati si rimettano in sesto e tifare.
Non credo che qualcuno stia facendo tragedie, ne tantomeno che ci sia qualcuno che pensava di passare ad AG. Come un po' tutti abbiamo ribadito, la gioia della vittoria con Martina è da ricondurre al triangolare. Il problema non è che si è perso, ma COME si è perso! Non so se eri ad AG, ma a vedere la partita ad un certo punto sembrava ci fosse una categoria di differenza, e questo non è fare tragedie, ma dire le cose come stanno! Se questa differenza fosse reale, allora non ci sarebbe nulla di cui stupirsi, ma poiché non è così (AG è più forte, ma non è Siena!) allora il cervello ti frulla chiedendoti il perchè, soprattutto se pensi che devi andare a giocarti il triangolare. Tutto qui.
ho visto la partita in streaming e ne ho ricavato le stesse sensazioni di sempre riguardo alla Viola di quest'anno. Le riassumo:
1) Squadra con alcuni giocatori di assoluto livello per la categoria (Agosta, Caprari, Zampogna, Paparella), anche se spesso discontinui, altri chiaramente inadeguati (ad es., Coronini), altri deludenti (ad es., Potì, Gambolati) rispetto alle aspettative
2) Organizzazione tattica quasi assente, soprattutto nei giochi d'attacco, dove ci si affida soprattutto alle giocate individuali che - come è ovvio - possono riuscire o meno, dipende dalle giornate e dallo stato di forma degli uomini (dimostrazione ne sia l'infortunio di Caprari, che gli ha impedito di mollare le sue solite triple ignoranti, e la squadra è andata in bambola)
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Liomatic Viola Reggio Calabria, la parola al dottore Calafiore
Il medico della squadra analizza la situazione fisica degli atleti


Ad un giorno dal match di gara 2 con il Moncada Solar Agrigento, il medico della Viola Reggio Calabria, il dott. Giovanni Calafiore, descrive il quadro fisico degli atleti della Liomatic. “ In generale la situazione fisica della squadra è positiva, soprattutto in considerazione del forte stress a livello muscolare derivante dalla lunga stagione che gli atleti si portano alle spalle”. A ad essere sottoposti a particolari terapie, realizzate dallo staff tecnico diretto dal dott. Calafiore, sono attualmente il capitano Sebastiano Grasso e Marco Caprari. “ Grasso presenta una contusione sul muscolo gemello della gamba destra, alla quale è stata abbinata una terapia di anti infiammatori, ghiaccio e tecar”, ha dichiarato il dottore, che ha predisposto per il capitano un solo giorno di riposo, seguito dalla normale ripresa dell’attività degli allenamenti.
Caprari è stato colpito da problemi riguardanti la colonna dorso lombare, causati da un sovraccarico funzionale di lavoro, dovuto allo sforzo eccessivo in questa fase frenetica di allenamenti e partite, dopo un giorno di riposo, Caprari ha ripreso gli allenamenti, sottoponendosi a cura anti infiammatoria e terapia fisica. I normali problemi fisici sono comunque supportati da un umore generale molto positivo e da una forte voglia di riscatto che, sono certo, i ragazzi dimostreranno in campo giovedì”.

http://www.teambasketviola.it/notizie.asp?id_a=973" onclick="window.open(this.href);return false;
Ufficio stampa
Viola Reggio Calabria
Isabella Galimi
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

speriamo bene, non ce la faccio più ad aspettare stasera :bash:
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Viola decisa a centrare la "bella"
Per battere Agrigento serve grande intensità. Pubblico tutto in nero e arancio


Valerio Chiné
Reggio Calabria
Pareggiamo i conti senza ragionarci. Una contraddizione solo apparente: in fondo, per portare la finale in parità è inutile scervellarsi per trovare la chiave di volta. Sta nella semplicità, spesso, la risposta ai problemi irrisolti ma da risolvere. Cuore ed entusiasmo, aggressività e velocità, basterebbero queste sole varianti per stravolgere il canovaccio di gara-1, quello della mattanza e di una Viola irriconoscibile.
Increduli i tifosi reggini al seguito, ma anche addetti ai lavori, dirigenti, giocatori stessi, sbigottiti al cospetto di una squadra versione brutto anatroccolo, non più splendida creatura che le ha suonate a tutti negli ultimi due-tre mesi. Del valore e della forza di Agrigento si è consapevoli, inutile infilare la testa sotto la sabbia e negarlo. È altresì corretto affermare che la Liomatic non sia da meno, con talune qualità diverse dal quintetto di coach Ciani. Certo che se dovesse risparmiarsi sui contatti (soli 18 falli commessi in Sicilia), tirare col 35% globale, perdere 22 palloni, allora sarebbe inutile ogni discorso.
La Viola fortunatamente non è quella e stasera vorrà dimostrarlo. È tutta una questione di approccio e di recupero della fiducia in se stessi e anche nei confronti del compagno, evitando di sfociare in personalismi ma concentrandosi sull'interesse d'assieme.
Ci sarà il caro vecchio Botteghelle a coprire le spalle e riempire d'amore i ragazzi di Bolignano, altra cosa rispetto al palasport hi-tech del signor Moncada, presidente di grande levatura imprenditoriale che forse meriterebbe una piazza più attenta ai suoi sforzi per il basket.
Però al Botteghelle non bisogna trascinarla a forza, la gente: qui dentro s'è scritta la storia e chi entra lo fa cosciente del valore simbolico e affettivo che lega l'impianto di tubi Innocenti alla sorte della squadra di palla al cesto. Non ci saranno i fastidiosi tamburini e quel rumore finto che ha disturbato, non allietato il match d'andata; sarà più schietto e naturale invece il confronto tra due tifoserie pronte alle coreografie, al battito di mani e a far librare la voce per i propri beniamini.
È annunciata la presenza di almeno duemila tifosi con un centinaio proveniente dalla Sicilia, convinto di poter festeggiare anzitempo la promozione. Meglio sottacerlo in questa landa, perché altrimenti parte spontaneo il coro che "non si passa al Botteghelle". Per rendere ancora più dirompente il "fattore" casalingo, i supporters neroarancio invitano i reggini a vestire i colori sociali arancio e nero, per supportare una curva già smaniosa di rivincita fin da domenica sera.
Il resto sarà una sfida di elevata intensità fisica e nervosa, con autentici lussi per questa categoria, giocatori di sciabola e fioretto, frombolieri e ciclopi. Agrigento è annunciata in formazione tipo, la Viola dovrebbe recuperare gli infortunati Caprari e Grasso.
«In generale la situazione fisica della squadra è positiva, soprattutto in considerazione del forte stress a livello muscolare derivante dalla lunga stagione che gli atleti si portano alle spalle – dice il responsabile sanitario neroarancio dottor Gianni Calafiore –. Grasso ha una contusione sul muscolo gemello della gamba destra, alla quale è stata abbinata una terapia di antinfiammatori, ghiaccio e tecar; Caprari ha problemi alla colonna dorso-lombare, causati da un sovraccarico funzionale di lavoro, dovuto allo sforzo eccessivo in questa fase frenetica di allenamenti e partite, dopo un giorno di riposo. C'è in tutti una forte voglia di riscatto che, sono certo, i ragazzi dimostreranno in campo stasera».
Arbitreranno due fischietti toscani, uno dei quali di Livorno; ironia della sorte, la stessa città di "Cacco" Benvenuti che, al Botteghelle, edificò il Mito e scrisse pagine edulcorate di una lunga storia. A furor di popolo il palazzetto potrebbe portarne presto il nome, ma in nome suo sarebbe davvero romantico chiudere la stagione con una vittoria alla Benvenuti.
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120607" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

ho appena finito di sentire la replica della trasmissione Touring Basket....ospite c'era Valerio Chinè....è uscito fuori che molto probabilmente il prossimo anno la Viola dovrebbe non giocare più in DNB indipendentemente da finale, finalina ecc...certo ancora è un pò presto per parlarne e ci sono valutazioni in merito ma a quanto pare ci sono molte probabilità di "salutare" questa categoria...ovviamente ancora non c'è alcuna certezza ma solo rumors se così vogliamo chiamarli...non si parla di acquisto titoli sia chiaro....comunque meglio sarebbe se fosse il campo a darci questo agognato salto di categoria....anche se la voglia di lasciare sta m... di categoria è tanta :mrgreen:
simp e imp
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 563
Iscritto il: 15/05/2011, 21:25

Hurricane82 ha scritto:ho appena finito di sentire la replica della trasmissione Touring Basket....ospite c'era Valerio Chinè....è uscito fuori che molto probabilmente il prossimo anno la Viola dovrebbe non giocare più in DNB indipendentemente da finale, finalina ecc...certo ancora è un pò presto per parlarne e ci sono valutazioni in merito ma a quanto pare ci sono molte probabilità di "salutare" questa categoria...ovviamente ancora non c'è alcuna certezza ma solo rumors se così vogliamo chiamarli...non si parla di acquisto titoli sia chiaro....comunque meglio sarebbe se fosse il campo a darci questo agognato salto di categoria....anche se la voglia di lasciare sta m... di categoria è tanta :mrgreen:
Posto che non mi fido dell "bombe" di Chinè, credo che la vittoria vada conquistata solo e soltanto sul campo. Se ci pensate un salto di categoria non è soltanto sportivo, ma anche societario: quando si sale con il risultato del campo vuol dire che hai lavorato meglio degli altri e sei pronto per una categoria superiore. E' per questo che potrei accettare al limite soltanto il ripescaggio (che vuol dire che qualcun altro ha fatto le cose talmente male da non potersi neanche iscrivere), ma non l'acquisto di titoli e titoletti. La strada più corta non sempre è la migliore... Comunque, pensiamo a stasera che per questa roba abbiamo tutta un'estate davanti (sperando che non ci debba interessare!)
Avatar utente
REGGIOVUNQUE
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 11265
Iscritto il: 13/05/2011, 0:55

simp e imp ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:ho appena finito di sentire la replica della trasmissione Touring Basket....ospite c'era Valerio Chinè....è uscito fuori che molto probabilmente il prossimo anno la Viola dovrebbe non giocare più in DNB indipendentemente da finale, finalina ecc...certo ancora è un pò presto per parlarne e ci sono valutazioni in merito ma a quanto pare ci sono molte probabilità di "salutare" questa categoria...ovviamente ancora non c'è alcuna certezza ma solo rumors se così vogliamo chiamarli...non si parla di acquisto titoli sia chiaro....comunque meglio sarebbe se fosse il campo a darci questo agognato salto di categoria....anche se la voglia di lasciare sta m... di categoria è tanta :mrgreen:
Posto che non mi fido dell "bombe" di Chinè, credo che la vittoria vada conquistata solo e soltanto sul campo. Se ci pensate un salto di categoria non è soltanto sportivo, ma anche societario: quando si sale con il risultato del campo vuol dire che hai lavorato meglio degli altri e sei pronto per una categoria superiore. E' per questo che potrei accettare al limite soltanto il ripescaggio (che vuol dire che qualcun altro ha fatto le cose talmente male da non potersi neanche iscrivere), ma non l'acquisto di titoli e titoletti. La strada più corta non sempre è la migliore... Comunque, pensiamo a stasera che per questa roba abbiamo tutta un'estate davanti (sperando che non ci debba interessare!)


ma secondo me male che vada passiamo comunque nella finalina,che comunque non ho capito bene come si svolgerà...tutti contro tutti in uno scontro diretto oppure andata e ritorno con una classifica?
simp e imp
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 563
Iscritto il: 15/05/2011, 21:25

REGGIOVUNQUE ha scritto:

ma secondo me male che vada passiamo comunque nella finalina,che comunque non ho capito bene come si svolgerà...tutti contro tutti in uno scontro diretto oppure andata e ritorno con una classifica?
La prima che hai detto... le istruzioni sono nel topic del regolamento!
Avatar utente
REGGIOVUNQUE
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 11265
Iscritto il: 13/05/2011, 0:55

simp e imp ha scritto:
REGGIOVUNQUE ha scritto:

ma secondo me male che vada passiamo comunque nella finalina,che comunque non ho capito bene come si svolgerà...tutti contro tutti in uno scontro diretto oppure andata e ritorno con una classifica?
La prima che hai detto... le istruzioni sono nel topic del regolamento!

e in caso di parità vince chi ha fatto piu canestri o ne ha presi di meno?
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

REGGIOVUNQUE ha scritto:
simp e imp ha scritto:
REGGIOVUNQUE ha scritto:

ma secondo me male che vada passiamo comunque nella finalina,che comunque non ho capito bene come si svolgerà...tutti contro tutti in uno scontro diretto oppure andata e ritorno con una classifica?
La prima che hai detto... le istruzioni sono nel topic del regolamento!

e in caso di parità vince chi ha fatto piu canestri o ne ha presi di meno?
Credo la differenza canestri di ogni squadra..
Rispondi