parcheggio in città è un lusso riservato a pochi...

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Falko ha scritto:Basta parcheggiare al lido, in via galilei o sopra la via Possidonea... capisco che sono "ben" 400 metri dal B'art...... ma tranquilli che li faccio spesso e non sono ancora morto
:cheers
Have a Nice Day
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

spiny79 ha scritto:quanto costa l'abbonamento mensile per chi abita al centro?
ha durata illimitata o è ad ore come quelli postati sopra?

I residenti hanno diritto ad un'abbonamento gratuito, che funziona solo per la zona di residenza (il centro storico, laddove ci sono i parcheggi a pagamento è suddiviso in varie zone contrassegnate da lettere) ed è valido per un veicolo, infatti si deve indicare il numero di targa.
Il secondo veicolo invece paga 120,00 € l'anno.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

@doddi

grazie per le info...

:wink
Avatar utente
kimba
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1027
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

per i residenti nn c'è bisogno di sottoscrivere abbonamenti.
bastano 2 segge o un paio di cascitte
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

kimba ha scritto:per i residenti nn c'è bisogno di sottoscrivere abbonamenti.
bastano 2 segge o un paio di cascitte

:mrgreen: :okok:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Falko ha scritto:Basta parcheggiare al lido, in via galilei o sopra la via Possidonea... capisco che sono "ben" 400 metri dal B'art...... ma tranquilli che li faccio spesso e non sono ancora morto
non diamo queste dritte che poi 'ndi futtunu i pochi parcheggi tranquilli che ci sono :lol: :lol:
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

pab397 ha scritto:Io sapevo che esiste una specie di direttiva che prevede che, laddove ci sono parcheggi a pagamento, debba essere garantita comunque una parte di parcheggi liberi.
Sinceramente non sono informatissimo e non so bene come funziona. Chiedo lumi a chi ne sa di più di me.
Però noto che in alcuni comuni che conosco sembra che la rispettino.
è il codice della strada , all' art . 7 e prevede non una proporzione ma , cito testualmente, " Qualora il comune assuma l'esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l'installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta di cui al comma 1, lettera f), su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta. "


bisognerebbe capire come viene intesa la parola "adeguata" da parte dell' ente proprietario della strada . Ad ogni modo io di solito lascio la macchina in via galilei da mia nonna e vado a piedi sul corso , è una bella passeggiata
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26/05/2011, 22:06

Lixia ha scritto:
pab397 ha scritto:Io sapevo che esiste una specie di direttiva che prevede che, laddove ci sono parcheggi a pagamento, debba essere garantita comunque una parte di parcheggi liberi.
Sinceramente non sono informatissimo e non so bene come funziona. Chiedo lumi a chi ne sa di più di me.
Però noto che in alcuni comuni che conosco sembra che la rispettino.
è il codice della strada , all' art . 7 e prevede non una proporzione ma , cito testualmente, " Qualora il comune assuma l'esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l'installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta di cui al comma 1, lettera f), su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta. "


bisognerebbe capire come viene intesa la parola "adeguata" da parte dell' ente proprietario della strada . Ad ogni modo io di solito lascio la macchina in via galilei da mia nonna e vado a piedi sul corso , è una bella passeggiata

Per come è formulato, questo articolo del codice della strada, sembra più una linea guida.
Però io ho notato che ci sono città dove si cerca di rispettarlo.
Per questo contraddico Amomaranto. Nell'elenco da lui fatto, ci sono città che conosco abbastanza bene ed altre dove ci sono stato un paio di volte e posso confermare che, con i dovuti distinguo, a Milano, Bologna, Ferrara e Reggio Emilia, c'è una percentuale di parcheggi gratuiti in centro.
E' chiaro che, se uno pensa di andare in centro a Milano, contando di trovare il parcheggio libero nelle strisce bianche, si passa la giornata in macchina (ma tante volte vale anche per chi lo cerca nelle strisce blu). Anche a Bologna è molto difficile, ma una, sia pur minima, parte di parcheggi gratuiti c'è in tutto il centro. A Ferrara e Reggio Emilia li ho visti a margine della zona a traffico limitato.
La città dove ricordo solo parcheggi a pagamento in tutto il centro è Firenze.
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo
Avatar utente
sgabuzzone
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 214
Iscritto il: 11/05/2011, 14:20
Località: Somewhere over the rainbow

Lixia ha scritto:
pab397 ha scritto:Io sapevo che esiste una specie di direttiva che prevede che, laddove ci sono parcheggi a pagamento, debba essere garantita comunque una parte di parcheggi liberi.
Sinceramente non sono informatissimo e non so bene come funziona. Chiedo lumi a chi ne sa di più di me.
Però noto che in alcuni comuni che conosco sembra che la rispettino.
è il codice della strada , all' art . 7 e prevede non una proporzione ma , cito testualmente, " Qualora il comune assuma l'esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l'installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta di cui al comma 1, lettera f), su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta. "


bisognerebbe capire come viene intesa la parola "adeguata" da parte dell' ente proprietario della strada . Ad ogni modo io di solito lascio la macchina in via galilei da mia nonna e vado a piedi sul corso , è una bella passeggiata
"Adeguata", appunto. Fino a un paio di mesi fa (che io ricordi) c'erano dei parcheggi liberi nella stessa zona di quelli a pagamento. Ora "adeguato" significa uguale a zero..
Cosa pretendi da un paese, che ha la forma di una scarpa? (cit.)
nosacciu
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 841
Iscritto il: 11/05/2011, 20:44

pab397 ha scritto:Ma non c'è una legge (una direttiva, un suggerimento, un consiglio, un invito, qualcosa del genere) che prevede che, laddove ci sono parcheggi a pagamento, debba essere garantita anche una certa percentuale di parcheggi gratuiti?
E' una domanda, non sono informatissimo. Sarei curioso di sapere se è così e come funziona.
non in percentuale ma esiste una legge che debbano essere congrui al numero dei parcheggi blu, teoricamente dovresti avere un lato blu e un lato bianco, escluse le Znon ricordo che zone ad interesse storico o con molto afflusso di traffico, in cui possono essere tutti blu, ma perchè avvenga cio dovrebbe esistere un cartello, carte a Roma e un pagamento annuale allo stato :mrgreen:
Pickwick ha scritto:La percentuale di scemi del movimento 5 stelle supera anche il grande sud di Miccichè...
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

doddi ha scritto:I residenti hanno diritto ad un'abbonamento gratuito...
da questo lunedì ho cambiato casa ed ora abito al centro, in zona B, esattamente nel tratto di via torrione dove c'è il divieto di sosta ambo i lati perchè è un tratto più stretto e devono passare gli autobus ed i pullman.
sono andato all'atam con tutti i documenti per farmi il permesso gratuito, abito da solo ed ho un solo veicolo, ma non me lo hanno fatto perchè dicono che nel tratto di via torrione dove abito non ci sono le strisce blu e quindi non mi spetta.
io ho spiegato che non ci sono perchè è proprio vietato il parcheggio ambo i lati e quindi devo per forza andare a parcheggiare in altre vie che sono tutte con le strisce blu, anche le traverse, ma mi hanno risposto negativamente.
secondo me non è giusto, adesso sono residente in quella zona ed ho diritto di parcheggiare anch'io, la macchina non la posso mettere davanti casa perchè c'è il divieto e mi fanno multa e rimozione, ma secondo me non è giusto che devo pagare 75 euro al mese, allora che residente sono?
non mi hanno neanche voluto accettare la domanda e non mi hanno dato il responso negativo per iscritto, ma solo a voce.
io vorrei fare ricorso, qualcuno mi può dare un consiglio su come comportarmi per favore?
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1950
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

spiny79 ha scritto:
doddi ha scritto:I residenti hanno diritto ad un'abbonamento gratuito...
da questo lunedì ho cambiato casa ed ora abito al centro, in zona B, esattamente nel tratto di via torrione dove c'è il divieto di sosta ambo i lati perchè è un tratto più stretto e devono passare gli autobus ed i pullman.
sono andato all'atam con tutti i documenti per farmi il permesso gratuito, abito da solo ed ho un solo veicolo, ma non me lo hanno fatto perchè dicono che nel tratto di via torrione dove abito non ci sono le strisce blu e quindi non mi spetta.
io ho spiegato che non ci sono perchè è proprio vietato il parcheggio ambo i lati e quindi devo per forza andare a parcheggiare in altre vie che sono tutte con le strisce blu, anche le traverse, ma mi hanno risposto negativamente.
secondo me non è giusto, adesso sono residente in quella zona ed ho diritto di parcheggiare anch'io, la macchina non la posso mettere davanti casa perchè c'è il divieto e mi fanno multa e rimozione, ma secondo me non è giusto che devo pagare 75 euro al mese, allora che residente sono?
non mi hanno neanche voluto accettare la domanda e non mi hanno dato il responso negativo per iscritto, ma solo a voce.
io vorrei fare ricorso, qualcuno mi può dare un consiglio su come comportarmi per favore?
Fatti scrivere per iscritto e poi fai ricorso, in fondo si parla di residenza in zona, non in via. da qualche parte c'è il modo di uscirne
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

rca ha scritto:Fatti scrivere per iscritto e poi fai ricorso, in fondo si parla di residenza in zona, non in via. da qualche parte c'è il modo di uscirne
infatti, anch'io penso che si intenda la zona di residenza.

cmq lunedì mattina ci torno e vediamo cosa devo fare.

grazie!

:wink
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1950
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

Figurati ;)

Cmq, per restare in tema: da quando hanno reso blu i parcheggi non devo più farmi il segno della croce quando devo andare negli uffici. Quindi per me, certo, pagando, è un vantaggio.
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

spiny sul sito dell ' atam esplicita chiaramente che

Il titolo di sosta rilasciato è esclusivamente valido per il veicolo per il quale è stato richiesto e concede il diritto a parcheggiare, senza limiti di tempo, in tutte le vie all'interno della zona per la quale è stato rilasciato.


http://www.atam.rc.it/html/sosta_modulistica.html" onclick="window.open(this.href);return false;

tu abiti in zona B , nella quale ci sono diverse vie oltre quelle di casa tua , quindi dovresti almeno a c'è scritto sul sito poter sostare con abbonamento in tutte le vie della zona B
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Lixia ha scritto:spiny sul sito dell ' atam esplicita chiaramente che

Il titolo di sosta rilasciato è esclusivamente valido per il veicolo per il quale è stato richiesto e concede il diritto a parcheggiare, senza limiti di tempo, in tutte le vie all'interno della zona per la quale è stato rilasciato.


http://www.atam.rc.it/html/sosta_modulistica.html" onclick="window.open(this.href);return false;

tu abiti in zona B , nella quale ci sono diverse vie oltre quelle di casa tua , quindi dovresti almeno a c'è scritto sul sito poter sostare con abbonamento in tutte le vie della zona B

esatto :thumright
il problema forse era la voglia del personale Atam a valutare cosa chiedeva l'utente.
Have a Nice Day
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

grazie a tutti per le risposte ed i consigli.

farò ricorso dopo che mi avranno dato il parere negativo per iscritto, purtroppo per colpa della loro interpretazione secondo me errata sono penalizzato perchè per parcheggiare dove abito devo pagare, mentre tutti gli altri residenti hanno giustamente il permesso gratuito...

spero di risolvere presto, cmq mi aspettavo più comprensione e buon senso da parte loro...

ma d'altronde questa è la burocrazia italiana, per questo va tutto a rilento...
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

spiny79 ha scritto:
doddi ha scritto:I residenti hanno diritto ad un'abbonamento gratuito...
da questo lunedì ho cambiato casa ed ora abito al centro, in zona B, esattamente nel tratto di via torrione dove c'è il divieto di sosta ambo i lati perchè è un tratto più stretto e devono passare gli autobus ed i pullman.
sono andato all'atam con tutti i documenti per farmi il permesso gratuito, abito da solo ed ho un solo veicolo, ma non me lo hanno fatto perchè dicono che nel tratto di via torrione dove abito non ci sono le strisce blu e quindi non mi spetta.
io ho spiegato che non ci sono perchè è proprio vietato il parcheggio ambo i lati e quindi devo per forza andare a parcheggiare in altre vie che sono tutte con le strisce blu, anche le traverse, ma mi hanno risposto negativamente.
secondo me non è giusto, adesso sono residente in quella zona ed ho diritto di parcheggiare anch'io, la macchina non la posso mettere davanti casa perchè c'è il divieto e mi fanno multa e rimozione, ma secondo me non è giusto che devo pagare 75 euro al mese, allora che residente sono?
non mi hanno neanche voluto accettare la domanda e non mi hanno dato il responso negativo per iscritto, ma solo a voce.
io vorrei fare ricorso, qualcuno mi può dare un consiglio su come comportarmi per favore?
Truvasti nu stortu
Conosco decine di persone di quella via (ci sono cresciuto) e parcheggiano tutti in via Aschenez e salitine
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Rispondi