FORNERO: MINISTRO DEL LAVORO O DEI LICENZIAMENTI ?

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

e certo...anzichè trovare fondi per fare concorsi nelle PA che tutt'oggi sono sguarnite fra pre pensionamenti,aspettative,ecc,pensano ad abbassare il salario a chi lavora da anni..
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

reggina D-I ha scritto:ma alla Fornero non fanno mai un test alcolemico prima che parli?

Con la stagione della vendemmia, e in Piemonte poi dove il vino è una delle produzioni maggiori, magari bastano solo gli effluvi per permettere alla signora che tutti notammo con tenerezza piangere per l'incapacità di pronunciare la parola sacrificio (un po' come i bambini con farlaffa al posto di farfalla o efelante al posto di elefante), di sparare immani cazzate da quella sua boccuccia a forma di Boccone...
e sono ancora più agghiaccianti le parole che ha usato nei confronti degli operai dell'alcoa:"il posto di lavoro non ve lo garantiamo".Faceva meglio a starsi zitta.dei pazzi criminali abbiamo al governo,sono davvero peggio del governo precedente,in 'sto paese sempre a peggiorare andiamo...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

oggi la bindi ha detto che il pd non sosterrà il referendum a favore dell'articolo 18,proprio come il pdl e l'udc,poi se uno si chiede dove stanno le differenze tra questi tre partiti,viene preso per populista.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Mario Monti: “Con Statuto dei lavoratori meno posti di lavoro”
Durante il suo intervento in videoconferenza a un dibattito organizzato dall'università Roma Tre, il presidente del Consiglio ha parlato di lavoro, politica, Europa, ma soprattutto di economia, ammettendo che il suo governo, per evitare il tracollo, ha imposto provvedimenti che hanno portato e stanno portando prezzi alti
di Redazione Il Fatto Quotidiano | 13 settembre 2012
Commenti (58)Più informazioni su: Mario Monti, Roma, Roma Tre, Statuto dei Lavoratori.

Share on oknotizieShare on printShare on emailMore Sharing Services0Articoli sullo stesso argomento
+ Precari, arriva il Collegato Lavoro. Ora sarà quasi impossibile fare causa alle ... + Cacciare i lavoratori più facilmente Dieci anni di tentativi + La giusta causa del lavoro + Crisi, vertice a 4: “Pacchetto da 130 miliardi per la crescita e Tobin Tax” + Riforma del lavoro, spaccatura sull’articolo 18 Monti: “Accordo di tutti, ma non...Lavoro, politica, Europa. Durante il suo intervento in videoconferenza durante un convegno all’Università Roma Tre, il presidente del Consiglio Mario Monti ha toccato vari punti del dibattito politico, esprimendo il suo parere anche su alcune questione del passato. Come l’utilità delle leggi sul lavoro, che per il professore hanno avuto effetti collaterali poco piacevoli. “Certe disposizioni dello Statuto dei lavoratori, ispirate dall’intento molto nobile di proteggere la parte più debole (il lavoratore), hanno contribuito a determinare un insufficiente creazione di posti di lavoro” ha detto il premier durante il dibattito organizzato dalla Società italiana di scienze politiche. Sollecitato da Gianfranco Pasquino, inoltre, Monti ha inserito la sua considerazione in un discorso più generale riferito alle politiche economiche del passato ed in particolare a “certe disposizioni, giustamente, tese a tutelare le parti deboli nei rapporti economici” che “hanno finito, impattando nel gioco del mercato, per danneggiare le stesse parti che intendevano favorire”. A questo proposito il presidente del Consiglio ha fatto riferimento anche a “certe norme sul blocco dei fitti” che “hanno reso più difficile la disponibilità di alloggi in affitto a favore di coloro che si volevano tutelare”.

Non solo. Monti ha parlato anche d’Europa e delle ripercussioni negative che l’Italia avrebbe dovuto sopportare qualora non fosse entrata in Eurolandia. ”Se non fossimo passati all’euro i prezzi di beni e servizi in Italia sarebbero più alti di quelli che sono” è il parere dell’ex rettore della Bocconi, secondo cui “il passaggio all’euro non è solo un cambio di moneta ma anche un cambio di metodo di governo”. Un governo, il suo, che per azione indiretta ha aumentato proprio i prezzi dei beni di primo consumo. “E’ verissimo che per evitare il tracollo finanziario dell’Italia questo Governo ha imposto provvedimenti che hanno portato e stanno portando prezzi alti” ha detto il capo dell’esecutivo”. Si tratta di “provvedimenti che sono stati presi su proposta del governo con l’appoggio del Parlamento e dei gruppi che ci sostengono” ha spiegato Monti, il quale poi ha assicurato di non aver mai aspirato “ad avere un ruolo tecnico di area”.

torniamo allo schiavismo,vai monti :lol: :lol:
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

non sanno cosa fare allora pensano di licenziarne due ed assumerne uno per dire creiamo sviluppo, che razza di governo
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

quello che vedo è che ai nostri politici manca creatività,e lo stesso vale per i tecnici,fino a ieri anzichè sentire proposte che puntavano alla creazione di posti di lavoro,si parlava di licenziamenti facili,e infatti poi sono stati fatti provvedimenti che anzichè aumentare l'occupazione,l'hanno diminuita pesantamente,e infatti ci troviamo in una profonda fase di recessione,a cui ha contribuito pesantemente questo governo,come ha confermato lo stesso monti.Le uniche volte che si parla di occupazione,la si vuole rilanciare con metodi che andavano bene negli anni 50-60,come ad esempio quella di puntare sulla centrale a carbone,piuttosto che sulle energie rinnovabili,oppure puntare sulle grandi opere,piuttosto che sulla banda larga,assumere un paio di dipendenti della multiservizi e guardie forestali,piuttosto che investire in turismo e cultura,e di esempi se ne possono fare a bizzeffe.Questa è una classe dirigente senza idee,e quelle poche che hanno sono vecchie,se ne dovono andare a casa.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

per tornare al titolo del post, avete notato che la brunetta senza pisello non parla quasi più, è come quei calciatori bidoni, è finita :?: lo spero, chissà se la figlia ha ancora due contratti e due stipendi, come diceva Catalano di quelli della notte, meglio vivere con due stipendi bene che con 1 male, ai prossimi licenziamenti. :salut
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Avatar utente
kimba
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1027
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

oggi ho messo piede per la prima volta alla Provincia
4 persone in ufficio, scrivania ad angolo.
Il primo impiegato metteva il timbro, saltava la compagna di banco che non faceva un cazzo
e passava la pratica alla compagna successiva che registrava la pratica.

Dopo qualche minuto arriva un impiegata con sigaretta alla mano e caffe
e rivolgendosi a quella che non faceva un cazzo
esclama: " toh zicca chista, esti n'amicu i me maritu"
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Mitt Romney di tutto il mondo uniteviBy ilsimplicissimus
Le dichiarazioni “rubate” a Mit Romney hanno fatto scandalo in Usa: il 43% degli americani sono disgraziati troppo poveri per pagare le tasse e che per di più pretendono l’assistenza sanitaria e persino di poter mangiare. Tutta gente che vive alle spalle dello stato e al quale il candidato Romney non presta attenzione e di cui non si occuperà semmai dovesse arrivare alla Casa Bianca. Web, tv, giornali si sono scatenati, ma se si può parlare di scandalo è solo perché non c’è nulla di più scandaloso della verità: ciò che Romney ha sostenuto durante una cena a casa di un miliardario, non è altro che l’espressione cinica e rozza di ciò che il pensiero unico propone e raccomanda.

Infatti quale altro significato può avere la dottrina economica neoliberista che vede nello stato e nel welfare il male supremo? Quale altro senso si può dare a teorie che predicano la competitività sulla base dell’impoverimento e dello scasso dei diritti? Tutte cose che fanno scandalo se le dice Romney durante una delle sue notti brave elettorali, ma che invece vengono accolte come inappuntabili perle di saggezza se le dicono la Bce o l’Fmi ed entusiasticamente accolte come vangelo europeista se arrivano da Bruxelles. Ma sono la stessa identica cosa. E corrispondono pienamente a quelle frasi che la Fornero non ha alcun imbarazzo a dire, tipo “il lavoro non è un diritto ma una conquista” o ”se istituissimo un salario di disoccupazione gli italiani se ne starebbero a mangiare pasta col pomodoro”. E s’incastrano come la tessera di un puzzle dentro i provvedimenti governativi sempre a favore delle banche, del capitale e dei ricchi o nelle operazioni di Marchionne o ancora dentro la vacuità progettuale della politica che chiacchiera fino allo spasimo senza dire nulla.

Se ci si scandalizza di Romney, non vedo perché non ci si debba scandalizzare di una cosiddetta austerity che colpisce immancabilmente quel 43% di italiani o forse anche di più, viste le differenze con la società americana, che si vede man mano strappare i diritti, i servizi, le pensioni e la dignità. Tanto più che da noi si fa un abbondante uso dell’inglese per nascondere la semantica della verità. Ma certo è comodo scandalizzarsi per il candidato repubblicano non accorgendosi o facendo finta di non accorgersi che la radice delle sue parole e di quelle che ascoltiamo tutti i giorni è la stessa. Da noi non c’è bisogno di rubare alcuna dichiarazione: parlano i fatti, ammesso che li si sappia ancora vedere.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

aveva detto che i lavoratori a 50 anni sono vecchi ed imnproduttivi, lei 64 enne è giovane ed efficiente, in più paghiamo un altro stipendio oltre quello che gli ha ceduto il posto ma continua a prendere lo stipendio
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Paolo_Padano ha scritto:aveva detto che i lavoratori a 50 anni sono vecchi ed imnproduttivi, lei 64 enne è giovane ed efficiente, in più paghiamo un altro stipendio oltre quello che gli ha ceduto il posto ma continua a prendere lo stipendio
non solo, il posto che occupa è un posto "fisso"(quello denigrato da lei e da monti) pagato con i nostri soldi.Questi liberisti sono fantastici,per smentire le loro teorie economiche,basterebbe vedere come si comportano nella vita reale,prendono finanziamenti pubblici per andare avanti,non disdegnano un posto all'università o alla posta,o da senatore a vita,nè tantomeno rinunciano ad una loro pensione fondata su un sistema retributivo,che se ne benificiano alcuni è un privilegio,se ne beneficiano loro,liberisti,è un diritto.Basterebbe vedere questa loro incoerenza,per sbarazzersene definitivamente.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

questa qui continua a fare sparate contro i lavoratori,e ora sta incominciando a prendere persino di mira i giudici che reintegrano nel posto di lavoro gli operai,ma si rende conto di quello che dice e soprattutto di quello che fa??e la cosa ancor più schifosa,è vedere tutta la stampa inneggiare un governo che sta massacrando un paese,poi se grillo dice che questa classe giornalistica è asservita a banche e partiti,viene attaccato.A parte il fatto,non c'è un giornale non dico che faccia le crociate, ma che muovi una critica contro questo governo,che ad oggi,è peggio di quello precedente...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

comunque gli italiano sifanno condizionare dai media, poi parlano male di una politico e poi lo votano
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Rispondi