Movimento 5 stelle Beppe Grillo boom e primo sindaco

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
_naka
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5084
Iscritto il: 11/05/2011, 15:01

concordo in pieno con reggino..... anche io voterò per il movimento 5 stelle.... questa politica e questo paese non mi rappresentano + !
PIU' VIVO PIU' TI AMO ! Tu sempre tu ,canterò sempre di più !! Ho visto la reggina mi sono innamorato e non la lascerò mai più !
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

reggina D-I ha scritto:[quote="


assolutamente no! E' una proposta politica con tanto di programma politico. Ma poggia su basi totalmente errate. Non vuole associare potere e danaro (e questo è un limite enorme in politica), non ha appoggi con apparati di potere che anzi fa di tutto per renderseli nemici. Non dà prospettive in quanto in soli 10 anni un politico, secondo il loro credo ha fatto quel che poteva e doveva (mentre sappiamo che la signora Fassino ad esempio ha ancora molto da dare al Paese). Dimostra ostracismo assoluto ad alleanze politiche e fa di tutto affinchè non ci siano margini di avvicinamento con nessuno..
Per un comune (più fattibile) o una regione (molto meno perchè qui i potentati contano eccome) questo può essere possibile. Ma come fai in Parlamento? dovresti avere un 51% che mai potrai avere... allora entra, porta all'interno deputati e poi svanga per quanto possibile tutta la merda che quotidianamente la stragrande maggioranza là dentro produce e sotterra... insomma anche lì può mettere in atto una raccolta differenziata di rifiuti molto efficace...

Sull'intrinseca non la capisco molto: il numero di voti non è mai un fattore intrinseco, anzi è sempre il massimo dell'estrinsecazione... Magari è parecchio intrinseca una dichiarazione tipo "non abbiamo perso" dove si è perso... che è anche assai assai divertente.
che io avrò postato mille volte in questo forum e che nessuno ha mai letto,perchè fa comodo dire che il movimento 5 stelle non ha un programma e non ha proposte(ha fatto 3 proposte nel v day: via i condannati,limite di due mandati,e scelta non delle segreterie ma dei cittadini dei propri parlamentari,nessuno che si è alazato dal parlamento a dire discutiamo delle proposte di beppe grillo per cui sono state raccolte oltre 300.000 firme),invece sia di programa che di proposte che di idee,ne ha a josa.Io penso che l'unico modo per migliorare la politica,è togliendo denaro,deve scomparire dalla circolazione,e infatti i ragazzi del movimento vivono con 2000 euro al mese,non pigliano rimborsi di alcun tipo,nè hanno giornali,o media,fanno una politica francescana,mica hanno barche e barchette come d'alema,o casa a loro insaputa come scajola,o autoblu come fini o berlusconi,anzi nei comuni e nei consigli regionali in cui sono stati eletti vanno con una bici pieghevole(neanche platone sarebbe arrivato a tanto,la sobrietà deve riguardare non solo il popolo ma soprattutto la classe dirigente).ora dico ma non vi girano un pò i coioni,non tanto ma poco,vedere tutti questi politici pieni di scorte pagate con i nostri soldi(hanno più scorte che elettori),con le auto blu,con i vitalizi dopo due anni di (cattiva) amministrazione della cosa pubblica,vedere tutti questi politici che da una parte e dall'altra intascano mazzette fottendosene della salute dei cittadini(vedi ilva),che si fottono rimborsi per i loro partiti e per i loro giornali di partito??che rubano,rubano talmente tanto che la corruzione ci costa 60 mld all'anno,non vi girano un pò i coioni nel vedere che tutti i politici vogliono privatizzare i beni pubblici,però alle loro consulenze,alle loro autoblu,e ai loro privilegi non rinunciano??io mi sono rotto i coioni sinceramente,e me li sono rotti così tanto,che sono disposto a votare per il mvoimento di grillo,sto paese lo hanno (mal) governato tutti,destra (finta)sinistra,sopra,sotto,davanti e dietro,io un'opportunità la dò a loro,poi se sbaglieranno,lì punirò come ho sempre fatto alle urne.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggina D-I
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1566
Iscritto il: 11/05/2011, 14:58

mohammed ha scritto:ma infatti il movimento in se è una cosa positiva, è il grillismo dei tanti che magari prima votavano pdl e ora si buttano su qualsiasi cosa non sia di sinistra o quello di coloro che continuano imperterriti a comportarsi da merde nel quotidiano e a dire che la colpa di tutto è dei politici che, purtroppo, determina il peso in termini di consenso popolare, altro che indignados, sono una massa di paraculados...
Con questo i stai forse dicendo che mentre gli elettori di destra si sono ravveduti e ora non vogliono più sporcizia quelli del PD restano invece coerenti alla linea???
A me pare una affermazione decisamente azzardata...
Di solito ci si sposta per similitudini e non per contrari... voto pd quindi se cambio mi sposto al pdl
Ma allora tutti i voti che ha perso il PdL?? embè.. io credo che solo pochissimi vadano a Grillo mentre tanti del PD vanno a Grillo. Il fatto che il PD non perda è perchè lì qualcosa confluisce come voti. E constatando che negli anni il pd si è sempre più votato ad una politica liberista di dx spinendosi a tal punto da sostenere un governo oltretutto inutile come quello attuale****, beh allora mi viene facilissimo pensare che ora, finalmente, anche i poveri elettori di dx abbiano un altri nido dove poggiare la loro bella X

****è bastato un Draghi a dire un paio di cosette chiare e lo spreed ha fatto un tonfo che nemmeno in sogno ci si poteva immaginare mentre il buon mario e la sua signora piangina dopo aver massacrato l'Italia che lavora lo spreed lo avevano lasciato quasi così come lo avevano trovato. E col sostegno incondizionato soprattutto del... lo dico o è troppo ovvio?
Uno solo ho visto in vita mia che MAI, non quasi mai ma proprio MAI, capisce ciò che legge! Il vero guaio per lui, spettacolo per gli altri, è che poi scrive e a tutti si mostra nella tragica evidenza!!! :PPP
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

reggina D-I ha scritto:[quote=

Con questo i stai forse dicendo che mentre gli elettori di destra si sono ravveduti e ora non vogliono più sporcizia quelli del PD restano invece coerenti alla linea???
A me pare una affermazione decisamente azzardata...
Di solito ci si sposta per similitudini e non per contrari... voto pd quindi se cambio mi sposto al pdl
Ma allora tutti i voti che ha perso il PdL?? embè.. io credo che solo pochissimi vadano a Grillo mentre tanti del PD vanno a Grillo. Il fatto che il PD non perda è perchè lì qualcosa confluisce come voti. E constatando che negli anni il pd si è sempre più votato ad una politica liberista di dx spinendosi a tal punto da sostenere un governo oltretutto inutile come quello attuale****, beh allora mi viene facilissimo pensare che ora, finalmente, anche i poveri elettori di dx abbiano un altri nido dove poggiare la loro bella X

****è bastato un Draghi a dire un paio di cosette chiare e lo spreed ha fatto un tonfo che nemmeno in sogno ci si poteva immaginare mentre il buon mario e la sua signora piangina dopo aver massacrato l'Italia che lavora lo spreed lo avevano lasciato quasi così come lo avevano trovato. E col sostegno incondizionato soprattutto del... lo dico o è troppo ovvio?
il pd è passato dal 33.7% del 2008,a circa il 24%,questi sono i voti che ha raccolto alle ultime amministrative.Un'importante fetta dell'elettorato è oggettivo che si sia mosso verso il movimento 5 stelle.Alle prossime elezioni non ci sarà il giochetto del "voto utile" di cui in tanti,me compreso(ero alle prime esperienze,che ci posso fare??),ci sono cascati alle recenti elezioni,si dovrà conquistare sul campo il voto,anche perchè la concorrenza è spietata(idv e movimento 5 stelle sono in continua ascesa nei sondaggi),dovesse vincere renzi le primarie del pd(e vedo una probabile spaccatura,dovesse essere questo l'esito),con forse il solo vendola alleato(a proposito dovesse vincere le primarie il berluschino del pd,si alleerà con lui,o sceglierà altre strade??magari aderendo al progretto interessante di di pietro??ai posteri l'ardua sentenza),visto che casini se ne andrà da solo alle prossime elezioni(e si alleerà con chi avrà preso più voti,chiunque esso sia,tranne grillo,questa è la serietà della politica),e con un pdl in frantumi,se grillo riesce a gestire bene la situazione,con l'ipotetica legge elettorale(che si sta in questi giorni discutendo) che darà il premio di maggioranza del 15%,alla forza politica che ha preso più voti,non è poi del tutto impossibile che alle prossime elezioni vinca e perchè no possa anche governare(magari con i voti di tonino).Ma affinchè si realizzi questo disegno,deve vincere renzi,sosteniamolo,è il "voto utile". :lol:
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

reggina D-I ha scritto:
mohammed ha scritto:ma infatti il movimento in se è una cosa positiva, è il grillismo dei tanti che magari prima votavano pdl e ora si buttano su qualsiasi cosa non sia di sinistra o quello di coloro che continuano imperterriti a comportarsi da merde nel quotidiano e a dire che la colpa di tutto è dei politici che, purtroppo, determina il peso in termini di consenso popolare, altro che indignados, sono una massa di paraculados...
Con questo i stai forse dicendo che mentre gli elettori di destra si sono ravveduti e ora non vogliono più sporcizia quelli del PD restano invece coerenti alla linea???
A me pare una affermazione decisamente azzardata...
Di solito ci si sposta per similitudini e non per contrari... voto pd quindi se cambio mi sposto al pdl
Ma allora tutti i voti che ha perso il PdL?? embè.. io credo che solo pochissimi vadano a Grillo mentre tanti del PD vanno a Grillo. Il fatto che il PD non perda è perchè lì qualcosa confluisce come voti. E constatando che negli anni il pd si è sempre più votato ad una politica liberista di dx spinendosi a tal punto da sostenere un governo oltretutto inutile come quello attuale****, beh allora mi viene facilissimo pensare che ora, finalmente, anche i poveri elettori di dx abbiano un altri nido dove poggiare la loro bella X

****è bastato un Draghi a dire un paio di cosette chiare e lo spreed ha fatto un tonfo che nemmeno in sogno ci si poteva immaginare mentre il buon mario e la sua signora piangina dopo aver massacrato l'Italia che lavora lo spreed lo avevano lasciato quasi così come lo avevano trovato. E col sostegno incondizionato soprattutto del... lo dico o è troppo ovvio?
La tua prima affermazione non capisco se è ironica o se davvero pensi io abbia voluto dire questo. Gli elettori del pdl delusi dal fatto che berlusconi non ha mantenuto la promessa di far continuare a far fare loro il cazzo che vogliono (è il concetto di Popolo della libertà) hanno deciso di non votarlo. Per ora va di moda dire che la colpa di tutto è dei politici, anche se poi nel quotidiano non si pagano le tasse, ci si avvale di raccomandazioni, la si mette in culo al prossimo ecc. ecc. Grillo incarna tutto ciò ed è consapevole che accanto a quelli che ci credono davvero cè una massa di persone che in fondo vorrebbe solo continuare a fare quello che faceva prima, come se i soldi che si sarebbero mangiati politici non se li fossero mangiati pure loro. Che poi un elettore del PD sia uguale a uno del PDL è un'affermazione abbastanza esagerata, anche se è vero che gli stronzi di cui parlo ci sono dall'una e dall'altra parte. A me ste stronzate grillo e soprattutto i grillini non me le mbuccano. I grillini con cui ho avuto a che fare sono tutti gente che ha paura di perdere i privilegi che ha avuto finora, tutti imboscati delle pubbliche amministrazioni, guarda caso. Sul discorso che hai fatto su draghi, monti e lo spread posso dire che è di grande superficialità, sono quei discorsi che si sentono dal salumiere, come se lo spread fosse il prosciutto cotto e soprattutto come se monti e draghi lavorassero in due salumerie differenti...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

mohammed ha scritto: ...Sul discorso che hai fatto su draghi, monti e lo spread posso dire che è di grande superficialità, sono quei discorsi che si sentono dal salumiere, come se lo spread fosse il prosciutto cotto e soprattutto come se monti e draghi lavorassero in due salumerie differenti...
Fara' pure salire il colesterolo ma e' un esempio calzante.
:thumright
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

reggina D-I ha scritto:
Regmi ha scritto:
reggina D-I ha scritto:
.................................
Prenderanno il 15 e non governeranno? Governerà il PD con l'UDC, o il PdL con la Lega, o magari il Pdl con l'UDC o ancora il PD con la Lega... ma la vedo più onesta a dire quello che in fondo è sempre stato: governeranno asieme PD e Pdl, UDC, ecc ecc (dall'ecc ovviamente si esclude il M5S) con la vittoria sacrosanta e giusta della DEMOCRAZIA. A me basta che il M5S faccia quello che ha detto: il cane da guardia!!!

...e continuo imperterrito, idealista e soprattutto utopico ad aspettare un pochetto (ma anche poca eh?) di sinistra.. tanto pazienza ne ho da vedere...
Quindi, e se non ho male interpretato la parte quotata, convieni che il grillismo non è una proposta politica ma bensì una intriseca reazione a quanto vissuto negli ultimi decenni?
assolutamente no! E' una proposta politica con tanto di programma politico. Ma poggia su basi totalmente errate. Non vuole associare potere e danaro (e questo è un limite enorme in politica), non ha appoggi con apparati di potere che anzi fa di tutto per renderseli nemici. Non dà prospettive in quanto in soli 10 anni un politico, secondo il loro credo ha fatto quel che poteva e doveva (mentre sappiamo che la signora Fassino ad esempio ha ancora molto da dare al Paese). Dimostra ostracismo assoluto ad alleanze politiche e fa di tutto affinchè non ci siano margini di avvicinamento con nessuno..
Per un comune (più fattibile) o una regione (molto meno perchè qui i potentati contano eccome) questo può essere possibile. Ma come fai in Parlamento? dovresti avere un 51% che mai potrai avere... allora entra, porta all'interno deputati e poi svanga per quanto possibile tutta la merda che quotidianamente la stragrande maggioranza là dentro produce e sotterra... insomma anche lì può mettere in atto una raccolta differenziata di rifiuti molto efficace...

Sull'intrinseca non la capisco molto: il numero di voti non è mai un fattore intrinseco, anzi è sempre il massimo dell'estrinsecazione... Magari è parecchio intrinseca una dichiarazione tipo "non abbiamo perso" dove si è perso... che è anche assai assai divertente.
Chiedo venia per il ritardo nella risposta e, visto che ci sono, anche per non essere stato sufficientemente chiaro; l’intrinseco, al di la delle + o - brillanti battute che ci allontanano dal nocciolo del problema, si riferiva alla “natura” costitutiva del movimento che anche questo tuo conferma.

Che sia abbia un’estrema necessità di ripulire il Parlamento, e la politica in generale, dalla tanta, ormai troppa, gentaglia che la frequenta,
così come le invettive sui privilegi della casta e come anche il bisogno di trovare persone che interpretino la politica come un servizio da rendere alla collettività (che lo ha delegato) e che renda più netta la distinzione tra la dx e la sx, è un bisogno di tanti (fortunatamente), più volte esplicitato, in questo malmesso Paese,
non credo siano argomenti sui quali il M5S possa porre la propria primigenia.
Di questa meritoria opera (il reclutamento per intenderci meglio), nella convinzione che solo i giovani siano portatori d’idee fresche, al M5S ne do ampiamente atto. Nuovi soggetti si stanno mettendo in luce. Se anche loro saranno fagocitati lo vedremo e cmq non modifica il positivo giudizio; certo è che i recentissimi e assimilabili precedenti- come anche la sensazione di ritrovarsi, un prossimo domani, dei nuovi Capezzone o Frattini piuttosto che un Rutelli - non lasciano ben sperare.
E se ti starai chiedendo se trattasi di pessimismo congenito o paura del cambiamento la risposta è:
forse l’uno, forse l’altro o più probabilmente l’insieme dei due fattori. Ancora non lo so con esattezza.

Quello che invece so per certo è che quando uno qualsiasi:

-esprime le sue idee o si oppone alle altrui in evidente stato di agitazione.
- sostiene la tesi che TUTTI gli altri politici sono inadatti.
- che i problemi sono semplici.
- che solo Lui ha la ricetta giusta per risolverli.
- che Lui è il nuovo e gli altri sono tutti uguali.
- che è proprietario del partito o marchio che sia.
- che impone il silenzio lasciando agli altri, pena l’espulsione, solo la facoltà di annuire. (Quanto durerà Favia?)
- che riduce il confronto a degli slogan e rifugge il confronto delle proprie tesi con quelle degli altri competitors.

mi fido assai poco.

Troppe, almeno per me, le analogie con il recente (Psicopatico e psiconano) e meno recente passato dal quale, e tanto per rinfrescarsi le idee sul quale sia l’indole del poppolo italico, ci siamo liberati solo grazie all’intervento di soggetti sovranazionali.

Per quanto riguarda il programma trovo, e non può essere altrimenti visto l’intrinseco :mrgreen: atto costitutivo, che sia tutto incentrato su una serie di no, di Bertinottiana memoria, ai quali si associano delle aleatorie alternative che lo rendono poco credibile.
Prosaicamente parlando, per dare una risposta ad alcuni dei miei tanti dubbi che eviterebbe a tanti le spiacevoli conseguenze che un salto nel buio comporta:

-L’uscita dall’Euro, considerando che viviamo in un mondo ormai globalizzato, come la si intende gestire?
E che tipo di vantaggi ne trarrebbe il Paese tutto?
-Sull’enorme debito pubblico che intenzioni si hanno? Ci tiriamo una riga sopra o lo onoriamo?
-Delle alleanze Internazionali che se ne vuol fare? Nell’immediato restiamo nella Nato o, piuttosto, faremo accordi con Putin e/o con Chavez e Morales... i quali, qualche barile di petrolio ai Paesi che si contrappongono a questo sistema non lo lesinano di certo?
-I rifiuti (considerando che le nuove tecniche riducono la quantità non riciclabile ma non la eliminano) dove li metteremo?
-Nel prossimo futuro quali saranno le fonti energetiche da utilizzare per “sfamare” il Paese?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

io sono d'accordo con chi scrive che le colpe non sono tutte dei politici,anche il popolo ha la sua parte di responsabilità,del resto la classe dirigente che ci ha governato negli ultimi anni l'ha scelta lui.Però c'è una questione che io mi pongo,io mi informo tanto,e vedo che tutti i comuni vivono in una condizione economica disastrata,a partire da quello torino,per passare a quello di milano,per andare ancora a quello di parma,per finire a quelli di napoli,palermo,e reggio calabria.sia se un comune si trova nord sia se esso si trova a sud,si se esso si trova al centro,sia se esso sia stato amministrato dal cdx o dal csx o dal centro,si trova in condizione pessime,quindi ha più responsabilità chi ha amministrato o il popolo???Vogliamo parlare delle regioni,che sono diventate un carrozzone,buone ad alimentare solo corruzione,sprechi,e politiche clientalari??in questi anni ci sono stati scandali enormi che hanno riguardato tutta la classe politica e tutta italia(puglia,lombardia,calabria,lazio),e delle responsabilità in questo senso ce le hanno gli amministratori o il popolo??vogliamo parlare delle province che oggi ci si sta rendendo conto che oltre ad essere inutili sono divenute parecchio costose,proprio a causa delle pessime capacità amministrative dei nostri politici??se ci troviamo in queste condizioni,è perchè ad amministrare la cosa pubblica,sono stati i politici non gli elettori.La corruzione quanto ci costa?? 60 mld??ruberanno anche i cittadini,non lo metto in dubbio,ma tutti i politici di tutti gli schieramenti per corruzione si trovano dentro(lusi e rappoccio per citare alcuni),altri ci rischiano seriamente(vedi penati),e altri se la sono scampata grazie a leggi ad personam(vedi berlusconi).Vogliamo parlare della criminalità organizzata??quanto ci costa??i politici negli ultimi anni l'hanno combattuta,o ci hanno trattato??facendo una proporzione, le responsabilità di questo disastro sono più della classe politica o dei cittadini??io penso più dei primi,e spero che tutti coloro che hanno amministrato la cosa pubblica fino ad ora,se ne stiano a casa,e chi ci sia un ricambio pesante,non solo anagrafico ma anche di idee.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

i partiti e lo stato si stanno cagando addosso del successo del mov 5 stelle che insieme a quello di monti li possono mettere al minimo storico e pertanto gli stanno erodando l'elettorato, guarda caso il furoionda viene nel momento opportuno :lol:
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Paolo_Padano ha scritto:i partiti e lo stato si stanno cagando addosso del successo del mov 5 stelle che insieme a quello di monti li possono mettere al minimo storico e pertanto gli stanno erodando l'elettorato, guarda caso il furoionda viene nel momento opportuno :lol:

in termini di fiducia sono già ai minimi storici,solo il 4% degli elettori ha fiducia in loro,per non parlare del livello di astensione che c'è ad ogni tornate elettorale,circa il 50%(parlo di astensione solo,senza contare le schede bianche e quelle nulle),se non più.In un paese dove i partiti sono pochi credibili,dove la maggioranza degli italiani non vota,dove a guidare il paese è uno che è fuori dai partiti e che non ha mai militato in nessun partito,questo proprio per inettitudine della classe politica attuale,e dove un comico piglia il 20%,allora vuol dire che tutti,ma proprio tutti,i partiti sono malati.Vanno curati,togliendo denaro,togliendo inquisiti,limitando i mandati(c'è gente che è in parlamento da 30 anni,Casini che tutti lo vogliono e tutti lo cercano,cosa ha fatto in questi 30 anni???).
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

altra concidenza per l'agenzia di rating americana che non so come si scrive, sta tirando la volata a Monti, che lo vogliono le banche e la casta, Casini sta facendo Casino a voglia a cambiare simboli
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

sabato mattina al tgcom hanno dedicato un intero servizio al movimento 5stelle.

UN servizio scandaloso tutto incentrato sul fatto che a Milano c'era la festa del movimento (cosa non vera perchè erano solo dei banchetti per fare pubblicità, cosa che fanno tutti i partiti piàù volte l'anno) e non c'era nessuno!!!!

E' ormai chiaro che la politica si stia muovendo per mettere in difficoltà Grillo.
I cari politici di professione cercano di difendersi manipolando l'informazione. Non ci sono dubbi!!!

Il caso moviemnto 5stelle è caso unico nella politica italiana ma invece di capire il perchè si sia arrivati a questo punto cercano solo di andare avanti con le loro chiacchiere.
Per chiacchiere intendo le frasi che ogni giorno leggo e ascolto alla tv
Monti: l'italia uscirà dalla crisi grazie al sud (si si...con i politici alla calabrese undi avi a gghiri l'italia???)
Bersani: Monti bis non esisterà, i politici devono governare e non i tecnici (ma se c'è un vuoto pazzesco e la gente ormai ve lo dimostra da diverso tempo cosa volete governare???)

Spero arrivino presto le elezioni così si renderanno conto che la gente è stufa e strastufa!!!

Ieri un amico mi diceva che non si può votare grillo perchè candidare della gente così giovane senza esperienza non ha senso.
Ma avete visto l'incontro tra Monti e il presidente Finlandese?
Monti over 70, il finlandese 40 anni.
Il finlandese a 32 era già ministro dell'economia!!!

In italia un 32enne è ancora considerato un bamboccione!!
ma vi rendete conto in che paese viviamo?
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 976
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

In effetti, nei vari partiti, non hanno capito una cippa di questo movimento. Se continuano ostinatamente a demonizzarlo non fanno altro che rafforzarlo.

La verità è che chi detiene il potere all'interno dei vecchi partiti è terrorizzato all'idea di dover passare la mano.

Si sta preparando una scontro tra generazioni e il movimento 5 stelle ne è la riprova. E' un movimento giovane non solo dal punto di vista fondativo, ma soprattutto anagrafico, visto i suoi attivisti da web 2.0.

La sua organizzazione, comunque, mi sembra ancora piuttosto anarchica che democratica. Il fatto di volersi distinguere in tutto e per tutto come struttura dai partiti tradizionali, lo rende ancora poco affidabile, ma se riuscisse a superare questa contraddizione potrebbe ambire a stravincere le prossime elezioni. Ma questo forse è quello che veramente terrorizza chi sta dietro a questo movimento sociale.
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Lillo sei uno ha scritto:In effetti, nei vari partiti, non hanno capito una cippa di questo movimento. Se continuano ostinatamente a demonizzarlo non fanno altro che rafforzarlo.
La verità è che chi detiene il potere all'interno dei vecchi partiti è terrorizzato all'idea di dover passare la mano.

Si sta preparando una scontro tra generazioni e il movimento 5 stelle ne è la riprova. E' un movimento giovane non solo dal punto di vista fondativo, ma soprattutto anagrafico, visto i suoi attivisti da web 2.0.

La sua organizzazione, comunque, mi sembra ancora piuttosto anarchica che democratica. Il fatto di volersi distinguere in tutto e per tutto come struttura dai partiti tradizionali, lo rende ancora poco affidabile, ma se riuscisse a superare questa contraddizione potrebbe ambire a stravincere le prossime elezioni. Ma questo forse è quello che veramente terrorizza chi sta dietro a questo movimento sociale.
secondo me lo hanno capito alla perfezione,e proprio per questo hanno una paura matta,tu prova a pensare se venissero applicate quei solo quei tre punti per cui i 5 stelle hanno raccolto 350.000 firme,ossia:limite di due mandati(tutta questa classe politica sarebbe domani a casa),via i condannati(chi ruba fuori dalle istituzioni),scelta del parlamentare da parte dei cittadini e non delle segreterie di partito(più potere ai cittadini,meno ai partiti),sarebbe per loro la fine.Sull'organizzazione,torno a ripetere,non sono d'accordo con te,a quanto pare,se non ho capito male,corregimi se sbaglio,tu vorresti che il movimento 5 stelle si omologasse ai partiti tradizionali,dal punto di vista organizzativo e della struttura,per evitare che all'interno si creino profondi dissensi come è accaduto col caso favia??ma nel pd quante correnti ci sono??quante spaccature ci sono al loro interno??quanti scontri ci stanno tra le correnti di renzi e quelle di bersani??per non parlare del pdl,o di sel,o dell'idv??io penso che il movimento di beppe grillo sia profondamento democratico,le liste del movimento sono state decise dai Meet-up locali con consultazioni online, e ogni sei mesi ogni rappresentante eletto nei comuni e nelle regioni presenta le proprie dimissioni,e sta al cittadini decidere se accoglierle o meno,piuttosto è l'idea di movimento di favia che spinge verso l'anarchia,dove non ci debbano essere regole(io sono d'accordo che non ci debbano essere tante,ma poche sì,sennò va in frantumi il partito),mentre così come è strutturato il movimento è veramente democratico.Molto più democratico di quei partiti che fanno primarie fasulle,o congressi taroccati dove le tessere si comprano,o di quei partiti dove i segretari e i candidati sindaci vengano scelti dall'alto.Ad oggi il movimento 5 stelle,per me è il meglio che ci possa essere sulla piazza,poi se i partiti si modernano,si rinnovano,cacciano le mele marce,danno più potere al popolo(già il solo fatto che si faccia un referendum sull'euro sta mandando in escandescenza tutti i partiti,questa è l'idea di democrazia che hanno),avranno più consenso e più fiducia da parte dell'elettorato(ad oggi è ferma solo al 4%,non penso che il restante 96% sia tutto popolista e demagogo).
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

pellarorc ha scritto:sabato mattina al tgcom hanno dedicato un intero servizio al movimento 5stelle.

UN servizio scandaloso tutto incentrato sul fatto che a Milano c'era la festa del movimento (cosa non vera perchè erano solo dei banchetti per fare pubblicità, cosa che fanno tutti i partiti piàù volte l'anno) e non c'era nessuno!!!!

E' ormai chiaro che la politica si stia muovendo per mettere in difficoltà Grillo.
I cari politici di professione cercano di difendersi manipolando l'informazione. Non ci sono dubbi!!!

Il caso moviemnto 5stelle è caso unico nella politica italiana ma invece di capire il perchè si sia arrivati a questo punto cercano solo di andare avanti con le loro chiacchiere.
Per chiacchiere intendo le frasi che ogni giorno leggo e ascolto alla tv
Monti: l'italia uscirà dalla crisi grazie al sud (si si...con i politici alla calabrese undi avi a gghiri l'italia???)
Bersani: Monti bis non esisterà, i politici devono governare e non i tecnici (ma se c'è un vuoto pazzesco e la gente ormai ve lo dimostra da diverso tempo cosa volete governare???)

Spero arrivino presto le elezioni così si renderanno conto che la gente è stufa e strastufa!!!

Ieri un amico mi diceva che non si può votare grillo perchè candidare della gente così giovane senza esperienza non ha senso.
Ma avete visto l'incontro tra Monti e il presidente Finlandese?
Monti over 70, il finlandese 40 anni.
Il finlandese a 32 era già ministro dell'economia!!!

In italia un 32enne è ancora considerato un bamboccione!!
ma vi rendete conto in che paese viviamo?
ripeto dà fastidio.Se nel prossimo parlamento si crea un'opposizione contro il liberismo,che fa il 30%-35%,composta dal movimento 5 stelle(che è dato tra il 15-20),l'idv(tra il 6-8?,fds(intorno al 4%),più i verdi e altre forze minoritarie della sinistra,si può mettere davvero in crisi il futuro governo,che con ogni probabilità sarà ancora guidato dai tecnici,perchè con questa legge elettorale(dubito che la cambieranno),visto che al senato sarà difficile formare una maggioranza,si creerà nuovamente la grande coalizione.E un conto è avere un solo partito con pochi deputati come l'idv,a fare l'opposizione,un conto è avere un'opposizione fortemente presente nel parlamento,e questo fa paura sia al pdl che al pd-l.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Dietro la vicenda grillo-favia cè un complotto studiato dagli strateghi mediatici del 5stelle in quanto i consensi al movimento si erano fermati come incremento nei sondaggi a causa dei successi europei di monti e di alcune uscite del leader che avevano avuto un impatto negativo sull'opinione pubblica. Ci voleva quindi un evento mediatico che risollevasse l'attenzione e rinvigorisse la tesi del movimento "assediato" dai poteri forti e dalla stampa e quindi si è architettata la finta denuncia di favia...

p.s. anche questo è plausibile, nessuno può smentirmi come nessuno può smentire grillo quando parla di complotto...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

Tra i colpi di scena per i fuori onda e le presunte guerre intestine in M5stelle, le esternazioni di Casini, la scarsezza e l'esere fuori dal mondo reale di alcuni professori di Monti, i tentennamenti di berlusconi e l'incerto Angelino, voto per il PD e non se ne parla più :lol:
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
reggina D-I
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1566
Iscritto il: 11/05/2011, 14:58

Regmi ha scritto:Chiedo venia per il ritardo nella risposta e, visto che ci sono, anche per non essere stato sufficientemente chiaro; l’intrinseco, al di la delle + o - brillanti battute che ci allontanano dal nocciolo del problema, si riferiva alla “natura” costitutiva del movimento che anche questo tuo conferma.

Che sia abbia un’estrema necessità di ripulire il Parlamento, e la politica in generale, dalla tanta, ormai troppa, gentaglia che la frequenta,
così come le invettive sui privilegi della casta e come anche il bisogno di trovare persone che interpretino la politica come un servizio da rendere alla collettività (che lo ha delegato) e che renda più netta la distinzione tra la dx e la sx, è un bisogno di tanti (fortunatamente), più volte esplicitato, in questo malmesso Paese,
non credo siano argomenti sui quali il M5S possa porre la propria primigenia.
Di questa meritoria opera (il reclutamento per intenderci meglio), nella convinzione che solo i giovani siano portatori d’idee fresche, al M5S ne do ampiamente atto. Nuovi soggetti si stanno mettendo in luce. Se anche loro saranno fagocitati lo vedremo e cmq non modifica il positivo giudizio; certo è che i recentissimi e assimilabili precedenti- come anche la sensazione di ritrovarsi, un prossimo domani, dei nuovi Capezzone o Frattini piuttosto che un Rutelli - non lasciano ben sperare.
E se ti starai chiedendo se trattasi di pessimismo congenito o paura del cambiamento la risposta è:
forse l’uno, forse l’altro o più probabilmente l’insieme dei due fattori. Ancora non lo so con esattezza.

Quello che invece so per certo è che quando uno qualsiasi:

-esprime le sue idee o si oppone alle altrui in evidente stato di agitazione.
- sostiene la tesi che TUTTI gli altri politici sono inadatti.
- che i problemi sono semplici.
- che solo Lui ha la ricetta giusta per risolverli.
- che Lui è il nuovo e gli altri sono tutti uguali.
- che è proprietario del partito o marchio che sia.
- che impone il silenzio lasciando agli altri, pena l’espulsione, solo la facoltà di annuire. (Quanto durerà Favia?)
- che riduce il confronto a degli slogan e rifugge il confronto delle proprie tesi con quelle degli altri competitors.

mi fido assai poco.

Troppe, almeno per me, le analogie con il recente (Psicopatico e psiconano) e meno recente passato dal quale, e tanto per rinfrescarsi le idee sul quale sia l’indole del poppolo italico, ci siamo liberati solo grazie all’intervento di soggetti sovranazionali.

Per quanto riguarda il programma trovo, e non può essere altrimenti visto l’intrinseco :mrgreen: atto costitutivo, che sia tutto incentrato su una serie di no, di Bertinottiana memoria, ai quali si associano delle aleatorie alternative che lo rendono poco credibile.
Prosaicamente parlando, per dare una risposta ad alcuni dei miei tanti dubbi che eviterebbe a tanti le spiacevoli conseguenze che un salto nel buio comporta:

-L’uscita dall’Euro, considerando che viviamo in un mondo ormai globalizzato, come la si intende gestire?
E che tipo di vantaggi ne trarrebbe il Paese tutto?
-Sull’enorme debito pubblico che intenzioni si hanno? Ci tiriamo una riga sopra o lo onoriamo?
-Delle alleanze Internazionali che se ne vuol fare? Nell’immediato restiamo nella Nato o, piuttosto, faremo accordi con Putin e/o con Chavez e Morales... i quali, qualche barile di petrolio ai Paesi che si contrappongono a questo sistema non lo lesinano di certo?
-I rifiuti (considerando che le nuove tecniche riducono la quantità non riciclabile ma non la eliminano) dove li metteremo?
-Nel prossimo futuro quali saranno le fonti energetiche da utilizzare per “sfamare” il Paese?
Il tuo intervento lo trovo parecchio interessante e sono anche parecchio serio
ci sono cose che dici che sono condivisibili altre che ti riportano (non è una colpa beninteso) a quello che in fondo è il messaggio che il (credo di aver capito) riferimento politico dice ma che è di per sè contraddittorio. Ovviamente sarebbe necessario rispondere a tutto ma qui Dante potrebbe seriamente incazzarsi visto che rischieremmo di andare oltre anche al numero di parole che lui usù per la divina commedia!
c'è un elenco che fai ad un certo punto che secondo me più che i meriti del programma (che ho letto e ti assicuro ha ben pochi no, anzi se lo leggessi non potresti che convenire che è pieno zeppo di sì) è nodale nel comprendere differenze ed affinità

-esprime le sue idee o si oppone alle altrui in evidente stato di agitazione.
La comunicazione politica può piacere o meno ma è un "modo". Il modo che ciascuno ritiene più opportuno! Se Bersani vive scolorendo le zebre o drizzando le banane, se Veltroni campa dicendo A, il contrario di A MA ANCHE tutto l'alfabeto sono affari suoi. Io credo che (filmati ce ne sono a iosa) Grillo non abbia certo il difetto di non essere chiaro e comprensibile. Oltretutto c'è da precisare una cosa: Grillo non si presenta sui palchi per parlare da politico ma da "guida spirituale" e usa ciò che più ha nelle sue corde per comunicare. Impossibile che lui parli da dietro una scrivania in politichese. Ma la cosa se può dare fastidio a te (e non solo) pare sia molto apprezzata da chi va ad ascoltarlo

- sostiene la tesi che TUTTI gli altri politici sono inadatti.
Il PD invece ritiene che oltre i suoi ci siano adatti? Il PdL a parte la Lega quando è convenuto al signor Berlusconi dava sfoggio di signorilità? Cioè, e questa è cosa che mi diverte, si pretende da altri ciò che non si ammette per se stessi (ovviamente non riferito a te). E' del tutto naturale che un movimento che ha in sè un suo concetto "rivoluzionario" del modus operandi nella politica parta dal presupposto che si viva in un mondo politico di inadatti. E' la cosa più naturale. Tanto più che si rivolge comunque a vertici di partiti, cioè a persone che dettano la linea in quel partito! Vorrei ricordarti ad esempio che Grillo fu acceso sostenitore della candidatura Vendola al governatorato pugliese e fu ancor più acceso sostenitore di De Magistris (e Sonia Alfano) alle elezioni europee ultime scorse! Quindi non tutto è da buttare. Diventa da buttare se poi Vendola spacca i patti e costruisce inceneritori, se si fa coinvolgere in malagestione politica pugliese, se risulta essere, con soldi pubblici, uno dei grandi finanziatori di Don Verzè! Allora mi pare anche giusto che chi sostiene che la pulizia in politica è tutto si incazzi!

- che i problemi sono semplici.
I problemi non sono semplici anche se la ricetta può essere più semplice di quel che si pensi. Su quello che sto per dire aquamoon mi ha sfottuto e vabbè ma lo ribadisco: da fine dell'anno scorso è arrivato il governo monti con uno spreed che che era a 530 punti. L'azione del suddetto ha oggettivamente massacrato le classi medie e meno abbienti FINANZIANDO a sua volta le banche (finanziamenti propri e indotti come quello del pasaggio delle pensioni dalle Poste alle banche per citare un solo esempio). Solo il MPS pare che abbia ricevuto durante il governatorato in corso qualcosa come 4 milioni di euro!!!!!!!
Tutto questo è stato trattato con un decreto nominato: "SALVA ITALIA". Ebbene sì, si doveva salvare l'Italia con quel decreto. Risultato? Gente più povera, Pil negativo, piccole imprese che chiudono a gogò, suicidi, RECESSIONE! Ma lo spreed sarà calato? NO! il 20 di luglio lo spreed è ancora saldo e stabile sopra i 500 punti! Ma mica ha fatto tutto da solo! L'appoggio per fare tutta questa immondizia qualcuno lo ha dato! Sai l'unica cosa sulla quale il governo è stato fermo e determinato nella continuità con quello precedente quale è stata? L'acquisto dei 123 cacciabombardieri (il risparmio del costo dei quali comprensivo di penali varrebbe da solo una piccola manovra economica). Questo è un problema trattato in modo NON semplice e i frutti stanno a 0 se non arriva Draghi a dire cosa farà!


- che solo Lui ha la ricetta giusta per risolverli.
Anche ogni partito ha la sua ricetta giusta. Non mi dire che questo che affermo ti sorprende che tanto non ci crederei!!! Ad esempio per Casini la ricetta giusta è Monti, pentre per Bersani la ricetta giusta è Casini... mentre per monti la ricetta giusta è togliere ai poveri per dare alle banche... Per il PdL la ricetta giusta è... Berlusconi... per Napolitano la ricetta giusta è combattere i giudici che combattono la mafia... ognuno ha la sua di ricetta giusta... Hai mai sentito dire a Bersani che la ricetta giusta per evitare sprechi è quella di Grillo? A me non risulta!

- che Lui è il nuovo e gli altri sono tutti uguali.
Mi potresti fare qualche esempio (esclusi Giannino, Sgarbi e Fede) del "nuovo che avanza"? Ai fatti incontestabili dovunque si sono presentati i "grillini" sono sempre stati "nuovi" e senza riciclaggi politici, cosa che nemmeno i politici (fatto salvo forse il solo De Magistris) che si sono candidati per le elezioni amministrative hanno fatto. Sempre per citare Parma ad esempio, di fronte allo sconquasso del Pdl il PD è andato a candidare il presidente della provincia che non ha avuto nemmeno il buon gusto di dimettersi prima di candidarsi (forse per questo non hanno perso: perchè in ogni caso la poltrona era già sotto il culo di Bernazzoli a prescindere) e che in un impeto di furbizia si è pure dichiarato apertamente per l'inceneritore... ma possiamo parlare anche del buon Pisapia (persona stimabilissima) che non ha potuto fare a meno di Bruno Tabacci... o magari è lui il nuovo e io non me ne rendo conto...

- che è proprietario del partito o marchio che sia.
anche qua mi fa strano che tu lo dica... perchè c'è un partito che non è proprietario del marchio o del nome? Ricordi il bordello del nome e del simbolo quando si separarono da rifondazione quelli che poi sarebbero diventati il PDCI? e le diatribe perfino in tribunale sul simbolo del MSI fiamma tricolore? Hai mai contato quanti erano prorpietari del simbolo della democrazia cristiana e quante udienze ci furono tra gli uni contro gli altri?


- che impone il silenzio lasciando agli altri, pena l’espulsione, solo la facoltà di annuire. (Quanto durerà Favia?)
Questo è in effetti un punto dolens di questo movimento e che rischia nel futuro anche di farlo implodere. C'è una assoluta divergenza tra ciò che si dice essere (il movimento aperto dove uno conta uno) e le regole rigide imposte. E, secondo me, la mancata (non voluta) strutturazione è proprio per lasciare pochi margini all'espressione. Ma il M5S su questo dovrà arrivare a farsi chiarezza, altrimenti è un giocattolo che, per come la vedo io molto producente ma solo a livello locale, si romperà nelle stesse manio di chi lo ha creato.
Senza omettere però per favore che non è l'unico esempio e che la disciplina di partito è un punto cardine appartenente a tutti e che va oltre anche il mandato elettorale che vuole l'eletto responsabile di fronte ai suoi elettori e non al partito che rappresenta (costituzione cit.)


- che riduce il confronto a degli slogan e rifugge il confronto delle proprie tesi con quelle degli altri competitors.
Questo invece è l'aspetto che più di ogni altro contesto. Non esiste che chi è stato emarginato quando era poca cosa ora debba sentire il dovere di accettare il confronto! Questo movimento nasce avendo contro tutti ad eccezione di Santoro (quindi solo la sua trasmissione) e del Fatto Quotidiano il solo Travaglio!! Ma più volte si è assistito alla comica che in occasione di servizi mandati da Santoro chi invece è sempre rappresentato (molte delle poltrone di Santoro hanno un humus di culo perfettamente riconducibile ai rispettivi proprietari) si sia indignato perchè non si dava eguale spazio alla replica!!! E questo è stato, ma lo è ancora, un aspetto totalmente bipartisan! Ora chissà come mai ora tutti sentono la necessità di un confronto negato... si fossero svegliati prima dico io invece di essere talmente miopi che ancor oggi pensano per la maggior parte che il M5S non esiste! Vero Bersani? Vero Renzi? Vero Vendola? di quelli di destra stendo un velo pietoso perchè loro con lo schifo hanno maggiore confidenza. Una volta c'è stato e ti giuro che lì se ero Grillo uscivo di casa e andavo a prendere a calci nel deretano il candidato a Genova (tanto erano massimo 10 minuti ad arrivare a piazza de Ferraris da casa sua)! Fassino, invece di cercare il confronto gli ha tirato il tipico trappolone che solo chi vive di politica, non sapendo nemmeno fare quella, in quelle cose ci sguazza e il candidato M5S si è fatto uccellare come un allocco!


PS - la giunta Doria a me ad esempio mi piace!!!
Uno solo ho visto in vita mia che MAI, non quasi mai ma proprio MAI, capisce ciò che legge! Il vero guaio per lui, spettacolo per gli altri, è che poi scrive e a tutti si mostra nella tragica evidenza!!! :PPP
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

reggina D-I ha scritto:
Regmi ha scritto:Chiedo venia per il ritardo nella risposta e, visto che ci sono, anche per non essere stato sufficientemente chiaro; l’intrinseco, al di la delle + o - brillanti battute che ci allontanano dal nocciolo del problema, si riferiva alla “natura” costitutiva del movimento che anche questo tuo conferma.

Che sia abbia un’estrema necessità di ripulire il Parlamento, e la politica in generale, dalla tanta, ormai troppa, gentaglia che la frequenta,
così come le invettive sui privilegi della casta e come anche il bisogno di trovare persone che interpretino la politica come un servizio da rendere alla collettività (che lo ha delegato) e che renda più netta la distinzione tra la dx e la sx, è un bisogno di tanti (fortunatamente), più volte esplicitato, in questo malmesso Paese,
non credo siano argomenti sui quali il M5S possa porre la propria primigenia.
Di questa meritoria opera (il reclutamento per intenderci meglio), nella convinzione che solo i giovani siano portatori d’idee fresche, al M5S ne do ampiamente atto. Nuovi soggetti si stanno mettendo in luce. Se anche loro saranno fagocitati lo vedremo e cmq non modifica il positivo giudizio; certo è che i recentissimi e assimilabili precedenti- come anche la sensazione di ritrovarsi, un prossimo domani, dei nuovi Capezzone o Frattini piuttosto che un Rutelli - non lasciano ben sperare.
E se ti starai chiedendo se trattasi di pessimismo congenito o paura del cambiamento la risposta è:
forse l’uno, forse l’altro o più probabilmente l’insieme dei due fattori. Ancora non lo so con esattezza.

Quello che invece so per certo è che quando uno qualsiasi:

-esprime le sue idee o si oppone alle altrui in evidente stato di agitazione.
- sostiene la tesi che TUTTI gli altri politici sono inadatti.
- che i problemi sono semplici.
- che solo Lui ha la ricetta giusta per risolverli.
- che Lui è il nuovo e gli altri sono tutti uguali.
- che è proprietario del partito o marchio che sia.
- che impone il silenzio lasciando agli altri, pena l’espulsione, solo la facoltà di annuire. (Quanto durerà Favia?)
- che riduce il confronto a degli slogan e rifugge il confronto delle proprie tesi con quelle degli altri competitors.

mi fido assai poco.

Troppe, almeno per me, le analogie con il recente (Psicopatico e psiconano) e meno recente passato dal quale, e tanto per rinfrescarsi le idee sul quale sia l’indole del poppolo italico, ci siamo liberati solo grazie all’intervento di soggetti sovranazionali.

Per quanto riguarda il programma trovo, e non può essere altrimenti visto l’intrinseco :mrgreen: atto costitutivo, che sia tutto incentrato su una serie di no, di Bertinottiana memoria, ai quali si associano delle aleatorie alternative che lo rendono poco credibile.
Prosaicamente parlando, per dare una risposta ad alcuni dei miei tanti dubbi che eviterebbe a tanti le spiacevoli conseguenze che un salto nel buio comporta:

-L’uscita dall’Euro, considerando che viviamo in un mondo ormai globalizzato, come la si intende gestire?
E che tipo di vantaggi ne trarrebbe il Paese tutto?
-Sull’enorme debito pubblico che intenzioni si hanno? Ci tiriamo una riga sopra o lo onoriamo?
-Delle alleanze Internazionali che se ne vuol fare? Nell’immediato restiamo nella Nato o, piuttosto, faremo accordi con Putin e/o con Chavez e Morales... i quali, qualche barile di petrolio ai Paesi che si contrappongono a questo sistema non lo lesinano di certo?
-I rifiuti (considerando che le nuove tecniche riducono la quantità non riciclabile ma non la eliminano) dove li metteremo?
-Nel prossimo futuro quali saranno le fonti energetiche da utilizzare per “sfamare” il Paese?
Il tuo intervento lo trovo parecchio interessante e sono anche parecchio serio
ci sono cose che dici che sono condivisibili altre che ti riportano (non è una colpa beninteso) a quello che in fondo è il messaggio che il (credo di aver capito) riferimento politico dice ma che è di per sè contraddittorio. Ovviamente sarebbe necessario rispondere a tutto ma qui Dante potrebbe seriamente incazzarsi visto che rischieremmo di andare oltre anche al numero di parole che lui usù per la divina commedia!
c'è un elenco che fai ad un certo punto che secondo me più che i meriti del programma (che ho letto e ti assicuro ha ben pochi no, anzi se lo leggessi non potresti che convenire che è pieno zeppo di sì) è nodale nel comprendere differenze ed affinità

-esprime le sue idee o si oppone alle altrui in evidente stato di agitazione.
La comunicazione politica può piacere o meno ma è un "modo". Il modo che ciascuno ritiene più opportuno! Se Bersani vive scolorendo le zebre o drizzando le banane, se Veltroni campa dicendo A, il contrario di A MA ANCHE tutto l'alfabeto sono affari suoi. Io credo che (filmati ce ne sono a iosa) Grillo non abbia certo il difetto di non essere chiaro e comprensibile. Oltretutto c'è da precisare una cosa: Grillo non si presenta sui palchi per parlare da politico ma da "guida spirituale" e usa ciò che più ha nelle sue corde per comunicare. Impossibile che lui parli da dietro una scrivania in politichese. Ma la cosa se può dare fastidio a te (e non solo) pare sia molto apprezzata da chi va ad ascoltarlo

- sostiene la tesi che TUTTI gli altri politici sono inadatti.
Il PD invece ritiene che oltre i suoi ci siano adatti? Il PdL a parte la Lega quando è convenuto al signor Berlusconi dava sfoggio di signorilità? Cioè, e questa è cosa che mi diverte, si pretende da altri ciò che non si ammette per se stessi (ovviamente non riferito a te). E' del tutto naturale che un movimento che ha in sè un suo concetto "rivoluzionario" del modus operandi nella politica parta dal presupposto che si viva in un mondo politico di inadatti. E' la cosa più naturale. Tanto più che si rivolge comunque a vertici di partiti, cioè a persone che dettano la linea in quel partito! Vorrei ricordarti ad esempio che Grillo fu acceso sostenitore della candidatura Vendola al governatorato pugliese e fu ancor più acceso sostenitore di De Magistris (e Sonia Alfano) alle elezioni europee ultime scorse! Quindi non tutto è da buttare. Diventa da buttare se poi Vendola spacca i patti e costruisce inceneritori, se si fa coinvolgere in malagestione politica pugliese, se risulta essere, con soldi pubblici, uno dei grandi finanziatori di Don Verzè! Allora mi pare anche giusto che chi sostiene che la pulizia in politica è tutto si incazzi!

- che i problemi sono semplici.
I problemi non sono semplici anche se la ricetta può essere più semplice di quel che si pensi. Su quello che sto per dire aquamoon mi ha sfottuto e vabbè ma lo ribadisco: da fine dell'anno scorso è arrivato il governo monti con uno spreed che che era a 530 punti. L'azione del suddetto ha oggettivamente massacrato le classi medie e meno abbienti FINANZIANDO a sua volta le banche (finanziamenti propri e indotti come quello del pasaggio delle pensioni dalle Poste alle banche per citare un solo esempio). Solo il MPS pare che abbia ricevuto durante il governatorato in corso qualcosa come 4 milioni di euro!!!!!!!
Tutto questo è stato trattato con un decreto nominato: "SALVA ITALIA". Ebbene sì, si doveva salvare l'Italia con quel decreto. Risultato? Gente più povera, Pil negativo, piccole imprese che chiudono a gogò, suicidi, RECESSIONE! Ma lo spreed sarà calato? NO! il 20 di luglio lo spreed è ancora saldo e stabile sopra i 500 punti! Ma mica ha fatto tutto da solo! L'appoggio per fare tutta questa immondizia qualcuno lo ha dato! Sai l'unica cosa sulla quale il governo è stato fermo e determinato nella continuità con quello precedente quale è stata? L'acquisto dei 123 cacciabombardieri (il risparmio del costo dei quali comprensivo di penali varrebbe da solo una piccola manovra economica). Questo è un problema trattato in modo NON semplice e i frutti stanno a 0 se non arriva Draghi a dire cosa farà!


- che solo Lui ha la ricetta giusta per risolverli.
Anche ogni partito ha la sua ricetta giusta. Non mi dire che questo che affermo ti sorprende che tanto non ci crederei!!! Ad esempio per Casini la ricetta giusta è Monti, pentre per Bersani la ricetta giusta è Casini... mentre per monti la ricetta giusta è togliere ai poveri per dare alle banche... Per il PdL la ricetta giusta è... Berlusconi... per Napolitano la ricetta giusta è combattere i giudici che combattono la mafia... ognuno ha la sua di ricetta giusta... Hai mai sentito dire a Bersani che la ricetta giusta per evitare sprechi è quella di Grillo? A me non risulta!

- che Lui è il nuovo e gli altri sono tutti uguali.
Mi potresti fare qualche esempio (esclusi Giannino, Sgarbi e Fede) del "nuovo che avanza"? Ai fatti incontestabili dovunque si sono presentati i "grillini" sono sempre stati "nuovi" e senza riciclaggi politici, cosa che nemmeno i politici (fatto salvo forse il solo De Magistris) che si sono candidati per le elezioni amministrative hanno fatto. Sempre per citare Parma ad esempio, di fronte allo sconquasso del Pdl il PD è andato a candidare il presidente della provincia che non ha avuto nemmeno il buon gusto di dimettersi prima di candidarsi (forse per questo non hanno perso: perchè in ogni caso la poltrona era già sotto il culo di Bernazzoli a prescindere) e che in un impeto di furbizia si è pure dichiarato apertamente per l'inceneritore... ma possiamo parlare anche del buon Pisapia (persona stimabilissima) che non ha potuto fare a meno di Bruno Tabacci... o magari è lui il nuovo e io non me ne rendo conto...

- che è proprietario del partito o marchio che sia.
anche qua mi fa strano che tu lo dica... perchè c'è un partito che non è proprietario del marchio o del nome? Ricordi il bordello del nome e del simbolo quando si separarono da rifondazione quelli che poi sarebbero diventati il PDCI? e le diatribe perfino in tribunale sul simbolo del MSI fiamma tricolore? Hai mai contato quanti erano prorpietari del simbolo della democrazia cristiana e quante udienze ci furono tra gli uni contro gli altri?


- che impone il silenzio lasciando agli altri, pena l’espulsione, solo la facoltà di annuire. (Quanto durerà Favia?)
Questo è in effetti un punto dolens di questo movimento e che rischia nel futuro anche di farlo implodere. C'è una assoluta divergenza tra ciò che si dice essere (il movimento aperto dove uno conta uno) e le regole rigide imposte. E, secondo me, la mancata (non voluta) strutturazione è proprio per lasciare pochi margini all'espressione. Ma il M5S su questo dovrà arrivare a farsi chiarezza, altrimenti è un giocattolo che, per come la vedo io molto producente ma solo a livello locale, si romperà nelle stesse manio di chi lo ha creato.
Senza omettere però per favore che non è l'unico esempio e che la disciplina di partito è un punto cardine appartenente a tutti e che va oltre anche il mandato elettorale che vuole l'eletto responsabile di fronte ai suoi elettori e non al partito che rappresenta (costituzione cit.)


- che riduce il confronto a degli slogan e rifugge il confronto delle proprie tesi con quelle degli altri competitors.
Questo invece è l'aspetto che più di ogni altro contesto. Non esiste che chi è stato emarginato quando era poca cosa ora debba sentire il dovere di accettare il confronto! Questo movimento nasce avendo contro tutti ad eccezione di Santoro (quindi solo la sua trasmissione) e del Fatto Quotidiano il solo Travaglio!! Ma più volte si è assistito alla comica che in occasione di servizi mandati da Santoro chi invece è sempre rappresentato (molte delle poltrone di Santoro hanno un humus di culo perfettamente riconducibile ai rispettivi proprietari) si sia indignato perchè non si dava eguale spazio alla replica!!! E questo è stato, ma lo è ancora, un aspetto totalmente bipartisan! Ora chissà come mai ora tutti sentono la necessità di un confronto negato... si fossero svegliati prima dico io invece di essere talmente miopi che ancor oggi pensano per la maggior parte che il M5S non esiste! Vero Bersani? Vero Renzi? Vero Vendola? di quelli di destra stendo un velo pietoso perchè loro con lo schifo hanno maggiore confidenza. Una volta c'è stato e ti giuro che lì se ero Grillo uscivo di casa e andavo a prendere a calci nel deretano il candidato a Genova (tanto erano massimo 10 minuti ad arrivare a piazza de Ferraris da casa sua)! Fassino, invece di cercare il confronto gli ha tirato il tipico trappolone che solo chi vive di politica, non sapendo nemmeno fare quella, in quelle cose ci sguazza e il candidato M5S si è fatto uccellare come un allocco!


PS - la giunta Doria a me ad esempio mi piace!!!
... meno male che eri serio. :mrgreen:

Mi sa tanto, probabilmente perché anche questa volta non sono stato sufficientemente chiaro nell’esposizione (diciamo che preferisco pensarla cosi), che tu non abbia capito né il senso del mio intervento né, tantomeno, dove stanno quelli che interpretano la Politica (maiuscolo) in posizione genuflessa e non considerato che un’occhiata al programma, e al Blog di Grillo in generale, la si possa buttare volentieri.

Io, da elettore attento quale mi reputo, con disarmante semplicità ho posto delle riflessioni e delle domande alle quali hai risposto citandomi degli opinabili fatti, atti e misfatti, di Monti, Pisapia, De Magistris, Casini,il PDL, il PD , Renzi, Doria Santoro, Travaglio e …. che nulla hanno a che fare con le stesse.
La loro storia, la loro genesi, la conosco già. O almeno in quantità più che sufficiente per poter esprimere un giudizio nei loro confronti che, te l’assicuro, per alcuni versi non è certo tenero.

Lo ripeto, quello che è interessante sapere, anche perché è fondamentale per le scelte che dovremo fare in primavera, è:
- rispetto ai pochi punti sopra elencati, ai quali aggiungo le politiche per il lavoro,
dato per assodato che non si ha la volontà di cogliere le tante analogie che rende il movimento, pur nella sua diversità, uguale a tanti altri, e considerando che ci si candida per governare una delle più grandi potenze economiche del pianeta-
cosa si propone per il Paese?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

reggina D-I ha scritto:[quote=

-esprime le sue idee o si oppone alle altrui in evidente stato di agitazione.
La comunicazione politica può piacere o meno ma è un "modo". Il modo che ciascuno ritiene più opportuno! Se Bersani vive scolorendo le zebre o drizzando le banane, se Veltroni campa dicendo A, il contrario di A MA ANCHE tutto l'alfabeto sono affari suoi. Io credo che (filmati ce ne sono a iosa) Grillo non abbia certo il difetto di non essere chiaro e comprensibile. Oltretutto c'è da precisare una cosa: Grillo non si presenta sui palchi per parlare da politico ma da "guida spirituale" e usa ciò che più ha nelle sue corde per comunicare. Impossibile che lui parli da dietro una scrivania in politichese. Ma la cosa se può dare fastidio a te (e non solo) pare sia molto apprezzata da chi va ad ascoltarlo

- sostiene la tesi che TUTTI gli altri politici sono inadatti.
Il PD invece ritiene che oltre i suoi ci siano adatti? Il PdL a parte la Lega quando è convenuto al signor Berlusconi dava sfoggio di signorilità? Cioè, e questa è cosa che mi diverte, si pretende da altri ciò che non si ammette per se stessi (ovviamente non riferito a te). E' del tutto naturale che un movimento che ha in sè un suo concetto "rivoluzionario" del modus operandi nella politica parta dal presupposto che si viva in un mondo politico di inadatti. E' la cosa più naturale. Tanto più che si rivolge comunque a vertici di partiti, cioè a persone che dettano la linea in quel partito! Vorrei ricordarti ad esempio che Grillo fu acceso sostenitore della candidatura Vendola al governatorato pugliese e fu ancor più acceso sostenitore di De Magistris (e Sonia Alfano) alle elezioni europee ultime scorse! Quindi non tutto è da buttare. Diventa da buttare se poi Vendola spacca i patti e costruisce inceneritori, se si fa coinvolgere in malagestione politica pugliese, se risulta essere, con soldi pubblici, uno dei grandi finanziatori di Don Verzè! Allora mi pare anche giusto che chi sostiene che la pulizia in politica è tutto si incazzi!

- che i problemi sono semplici.
I problemi non sono semplici anche se la ricetta può essere più semplice di quel che si pensi. Su quello che sto per dire aquamoon mi ha sfottuto e vabbè ma lo ribadisco: da fine dell'anno scorso è arrivato il governo monti con uno spreed che che era a 530 punti. L'azione del suddetto ha oggettivamente massacrato le classi medie e meno abbienti FINANZIANDO a sua volta le banche (finanziamenti propri e indotti come quello del pasaggio delle pensioni dalle Poste alle banche per citare un solo esempio). Solo il MPS pare che abbia ricevuto durante il governatorato in corso qualcosa come 4 milioni di euro!!!!!!!
Tutto questo è stato trattato con un decreto nominato: "SALVA ITALIA". Ebbene sì, si doveva salvare l'Italia con quel decreto. Risultato? Gente più povera, Pil negativo, piccole imprese che chiudono a gogò, suicidi, RECESSIONE! Ma lo spreed sarà calato? NO! il 20 di luglio lo spreed è ancora saldo e stabile sopra i 500 punti! Ma mica ha fatto tutto da solo! L'appoggio per fare tutta questa immondizia qualcuno lo ha dato! Sai l'unica cosa sulla quale il governo è stato fermo e determinato nella continuità con quello precedente quale è stata? L'acquisto dei 123 cacciabombardieri (il risparmio del costo dei quali comprensivo di penali varrebbe da solo una piccola manovra economica). Questo è un problema trattato in modo NON semplice e i frutti stanno a 0 se non arriva Draghi a dire cosa farà!


- che solo Lui ha la ricetta giusta per risolverli.
Anche ogni partito ha la sua ricetta giusta. Non mi dire che questo che affermo ti sorprende che tanto non ci crederei!!! Ad esempio per Casini la ricetta giusta è Monti, pentre per Bersani la ricetta giusta è Casini... mentre per monti la ricetta giusta è togliere ai poveri per dare alle banche... Per il PdL la ricetta giusta è... Berlusconi... per Napolitano la ricetta giusta è combattere i giudici che combattono la mafia... ognuno ha la sua di ricetta giusta... Hai mai sentito dire a Bersani che la ricetta giusta per evitare sprechi è quella di Grillo? A me non risulta!

- che Lui è il nuovo e gli altri sono tutti uguali.
Mi potresti fare qualche esempio (esclusi Giannino, Sgarbi e Fede) del "nuovo che avanza"? Ai fatti incontestabili dovunque si sono presentati i "grillini" sono sempre stati "nuovi" e senza riciclaggi politici, cosa che nemmeno i politici (fatto salvo forse il solo De Magistris) che si sono candidati per le elezioni amministrative hanno fatto. Sempre per citare Parma ad esempio, di fronte allo sconquasso del Pdl il PD è andato a candidare il presidente della provincia che non ha avuto nemmeno il buon gusto di dimettersi prima di candidarsi (forse per questo non hanno perso: perchè in ogni caso la poltrona era già sotto il culo di Bernazzoli a prescindere) e che in un impeto di furbizia si è pure dichiarato apertamente per l'inceneritore... ma possiamo parlare anche del buon Pisapia (persona stimabilissima) che non ha potuto fare a meno di Bruno Tabacci... o magari è lui il nuovo e io non me ne rendo conto...

- che è proprietario del partito o marchio che sia.
anche qua mi fa strano che tu lo dica... perchè c'è un partito che non è proprietario del marchio o del nome? Ricordi il bordello del nome e del simbolo quando si separarono da rifondazione quelli che poi sarebbero diventati il PDCI? e le diatribe perfino in tribunale sul simbolo del MSI fiamma tricolore? Hai mai contato quanti erano prorpietari del simbolo della democrazia cristiana e quante udienze ci furono tra gli uni contro gli altri?


- che impone il silenzio lasciando agli altri, pena l’espulsione, solo la facoltà di annuire. (Quanto durerà Favia?)
Questo è in effetti un punto dolens di questo movimento e che rischia nel futuro anche di farlo implodere. C'è una assoluta divergenza tra ciò che si dice essere (il movimento aperto dove uno conta uno) e le regole rigide imposte. E, secondo me, la mancata (non voluta) strutturazione è proprio per lasciare pochi margini all'espressione. Ma il M5S su questo dovrà arrivare a farsi chiarezza, altrimenti è un giocattolo che, per come la vedo io molto producente ma solo a livello locale, si romperà nelle stesse manio di chi lo ha creato.
Senza omettere però per favore che non è l'unico esempio e che la disciplina di partito è un punto cardine appartenente a tutti e che va oltre anche il mandato elettorale che vuole l'eletto responsabile di fronte ai suoi elettori e non al partito che rappresenta (costituzione cit.)
- che riduce il confronto a degli slogan e rifugge il confronto delle proprie tesi con quelle degli altri competitors.
Questo invece è l'aspetto che più di ogni altro contesto. Non esiste che chi è stato emarginato quando era poca cosa ora debba sentire il dovere di accettare il confronto! Questo movimento nasce avendo contro tutti ad eccezione di Santoro (quindi solo la sua trasmissione) e del Fatto Quotidiano il solo Travaglio!! Ma più volte si è assistito alla comica che in occasione di servizi mandati da Santoro chi invece è sempre rappresentato (molte delle poltrone di Santoro hanno un humus di culo perfettamente riconducibile ai rispettivi proprietari) si sia indignato perchè non si dava eguale spazio alla replica!!! E questo è stato, ma lo è ancora, un aspetto totalmente bipartisan! Ora chissà come mai ora tutti sentono la necessità di un confronto negato... si fossero svegliati prima dico io invece di essere talmente miopi che ancor oggi pensano per la maggior parte che il M5S non esiste! Vero Bersani? Vero Renzi? Vero Vendola? di quelli di destra stendo un velo pietoso perchè loro con lo schifo hanno maggiore confidenza. Una volta c'è stato e ti giuro che lì se ero Grillo uscivo di casa e andavo a prendere a calci nel deretano il candidato a Genova (tanto erano massimo 10 minuti ad arrivare a piazza de Ferraris da casa sua)! Fassino, invece di cercare il confronto gli ha tirato il tipico trappolone che solo chi vive di politica, non sapendo nemmeno fare quella, in quelle cose ci sguazza e il candidato M5S si è fatto uccellare come un allocco!


PS - la giunta Doria a me ad esempio mi piace!!!

Le discussioni all'interno del movimento ci stanno,non è vero che non c'è democrazia,le espulsioni mica avvengono per divergenze di opinioni,come accade nel pd,per esempio, dove sono stati espulsi chi era contrario alla tav(http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=e ... _nf3NsjY2g" onclick="window.open(this.href);return false;),ma viene espulso giustamente chi non osserva anche un solo punto del programma attraverso il quale uno è stato eletto.Sul resto sono completamente d'accordo.E aggiungo che ha ragione grillo nel contestare la classe politica,siamo commissariati proprio per l'inettitudine di essa,e non è il solo a contestarla,è affiancato dal 96% degli italiani che non ha la minima fiducia nella classe dirigente attuale,solo il 4% ha fiducia,e ha ragione nel dire che le sue ricette sono quelle giuste per uscire dalla crisi(più lavoro,più diritti,più solidarietà),al contrario quelle di monti(sostenute da tutti i partiti) si stanno rilevando fallimentari,basti vedere il pil,il debito pubblico,la disoccupazione,l'inflazione e lo spread che nonostante l'intervendo di draghi è messo peggio rispetto a quando c'èra berlusconi.I partiti ad oggi hanno fallito,chi più chi meno hanno governato tutti,questo è un dato di fatto,serve aria nuova.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Rispondi