Proiezioni e Risultati Elezioni aministrative 2012

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

UnVeroTifoso ha scritto:Ma cose da pazzi...


http://palermo.repubblica.it/cronaca/20 ... /?ref=fbpr" onclick="window.open(this.href);return false;



Amministrative, scoppia il caos in Sicilia la Regione: errore nel conteggio dei voti


Tutte le percentuali vanno corrette al ribasso per una interpretazione errata delle norme: il conteggio dei voti andava effettuato sul totale dei voti validi, cioè anche sulle schede bianche. Che invece sono state escluse. Orlando scenderebbe al 30 per cento, Ferrandelli al 10. Quattro sindaci risultati eletti ieri sera vanno invece al ballottaggio
di EMANUELE LAURIA


PALERMO - Un "pasticcio" nell'interpretazione delle norme regionali sta falsando, in queste ore, i risultati elettorali delle amministrative. Tutte le percentuali attribuite ai candidati sindaci vanno corrette al ribasso: è quello che fa sapere l'assessorato alle Autonomie locali che ha inviato una nota ai Comuni interessati dal voto. In pratica, gli uffici elettorali hanno assegnato le percentuali sulla base del totale dei voti attribuiti ai candidati sindaci. Invece la base di calcolo dovrebbe essere il totale dei voti validi, ovvero quelli presi dai candidati sindaci ma anche da liste e candidati al consiglio, con l'unica eccezione delle schede nulle. E ciò per effetto del combinato di due leggi regionali - la 35 del 1997 e la 6 del 2012 - che lascia in piedi il vecchio sistema di calcolo, costruito quando il voto per il consigliere si estendeva automaticamente al candidato sindaco.

Una clamorosa defaillance amministrativa, rivelata dal sito Dipalermo.it, che non cambia il risultato di Palermo ma che finirebbe per abbassare sensibilmente la quota "ufficiale" di Leoluca Orlando (si attesterebbe fra il 30 e il 35 per cento) e del suo rivale al ballottaggio, Fabrizio Ferrandelli, stimato intorno al 10. Questo perché
nel conteggio, secondo la legge, che prevede il voto disgiunto, è necessario considerare come base elettorale anche le schede in cui è stato espresso solo il voto di lista e non quello per il sindaco, circa il 30 per cento del totale. I problemi più gravi si sono verificati in quei centri in cui, proprio sulla scorta dei dati ufficiali comunicati dai Comuni, erano state annunciate vittorie al primo turno dei candidati sindaci: precisamente a Villabate, Erice, Misterbianco e Sciacca: Cerrito, Tranchida, Di Guardo e Di Paola, che hanno preso la maggioranza assoluta dei voti assegnati ai sindaci e che già assaporavano la vittoria secca, senza supplementari, sono stati rinviati "d'imperio" al ballottaggio dalla Regione. In pratica, la legge siciliana è costruita in modo tale da rendere quasi impossibile la vittoria di un candidato sindaco al primo turno, a meno di un plebiscito.
(08 maggio 2012)


:muro: :muro: :muro:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Paolo_Padano ha scritto:la sconfitta del PDL, paradossalmente, rende più grigio il futuro, in quanto nel parlamento è la maggiore forza che sostiene Monti, impegnato a non farci fare la fine della Grecia. Gli economisti del 5 stelle come se la cavono :?: il Pd che esce rafforzata da questa tornata elettorale per bocca della Finocchiaro ha escluso elezioni anticipate nel 2012, con senso di responsabilità. Il terzo polo ha perso. La vedo assai nera. Perlomeno in Calabria vince il centro destre e vuol dire che hanno governato bene.
Bè presupporre che in calabria abbiano governato bene....è uno scherzo vero?
Chi ha mai governato bene in calabria?
Il centro destra vince in calabria perchè deve vincere, punto.
In città come Reggio Cal dove la maggioranza è di centro destra allora ce lo si apsetta tranquillamente ma da altre parti no, vince perchè è deciso che il centro destra deve vincere.

Il commento sugli economisti 5 stelle è interessante.
Secondo me ne sanno più di quelli del centro destra visto che in 10 anni c'hanno portato alla situazione attuale! E nessuno può negarlo ormai. I professori e i professoroni nn hanno fatto nulla di più , anzi hanno fatto solo peggio. I tributaristi hanon aiutato gli evasori, gli economisti hanno tiratofuori paroloni per fare poco o nulla e quel poco fatto un ragazzo alla prima ragioneria lo avrebbe fatto meglio (monti compreso).

Tornando alle amministrative, io le considero significative fino ad un certo punto. Gli anni passati la sinistra aveva vinto in molte regioni d'italia e poi alle politiche le prendeva nelle mussa! Quindi...nn esaltiamo troppo il movimento 5 stelle!
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

pellarorc ha scritto:
Paolo_Padano ha scritto:la sconfitta del PDL, paradossalmente, rende più grigio il futuro, in quanto nel parlamento è la maggiore forza che sostiene Monti, impegnato a non farci fare la fine della Grecia. Gli economisti del 5 stelle come se la cavono :?: il Pd che esce rafforzata da questa tornata elettorale per bocca della Finocchiaro ha escluso elezioni anticipate nel 2012, con senso di responsabilità. Il terzo polo ha perso. La vedo assai nera. Perlomeno in Calabria vince il centro destre e vuol dire che hanno governato bene.
Bè presupporre che in calabria abbiano governato bene....è uno scherzo vero?
Chi ha mai governato bene in calabria?
Il centro destra vince in calabria perchè deve vincere, punto.
In città come Reggio Cal dove la maggioranza è di centro destra allora ce lo si apsetta tranquillamente ma da altre parti no, vince perchè è deciso che il centro destra deve vincere.

Il commento sugli economisti 5 stelle è interessante.
Secondo me ne sanno più di quelli del centro destra visto che in 10 anni c'hanno portato alla situazione attuale! E nessuno può negarlo ormai. I professori e i professoroni nn hanno fatto nulla di più , anzi hanno fatto solo peggio. I tributaristi hanon aiutato gli evasori, gli economisti hanno tiratofuori paroloni per fare poco o nulla e quel poco fatto un ragazzo alla prima ragioneria lo avrebbe fatto meglio (monti compreso).

Tornando alle amministrative, io le considero significative fino ad un certo punto. Gli anni passati la sinistra aveva vinto in molte regioni d'italia e poi alle politiche le prendeva nelle mussa! Quindi...nn esaltiamo troppo il movimento 5 stelle!
quella del centro-destra in calabria era ironia, ormai i risultati sono noti cosa ne pensi del messaggio di chi ha votato :?:
http://www.regginalife.com/forum/viewto ... f=9&t=4875" onclick="window.open(this.href);return false; :salut
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Avatar utente
_naka
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5084
Iscritto il: 11/05/2011, 15:01

ma quindi cu vinciu sti elezioni ?? leggo boom di grillo , crollo della destra, sinistra stantia, napolitano che stigmatizza...ma non capiscia cu vinciu :mrgreen:
PIU' VIVO PIU' TI AMO ! Tu sempre tu ,canterò sempre di più !! Ho visto la reggina mi sono innamorato e non la lascerò mai più !
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

_naka ha scritto:ma quindi cu vinciu sti elezioni ?? leggo boom di grillo , crollo della destra, sinistra stantia, napolitano che stigmatizza...ma non capiscia cu vinciu :mrgreen:
come al solito in italia: vinciru tutti...

:lol:
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

pellarorc ha scritto:
Paolo_Padano ha scritto:la sconfitta del PDL, paradossalmente, rende più grigio il futuro, in quanto nel parlamento è la maggiore forza che sostiene Monti, impegnato a non farci fare la fine della Grecia. Gli economisti del 5 stelle come se la cavono :?: il Pd che esce rafforzata da questa tornata elettorale per bocca della Finocchiaro ha escluso elezioni anticipate nel 2012, con senso di responsabilità. Il terzo polo ha perso. La vedo assai nera. Perlomeno in Calabria vince il centro destre e vuol dire che hanno governato bene.
Bè presupporre che in calabria abbiano governato bene....è uno scherzo vero?
Chi ha mai governato bene in calabria?
Il centro destra vince in calabria perchè deve vincere, punto.
In città come Reggio Cal dove la maggioranza è di centro destra allora ce lo si apsetta tranquillamente ma da altre parti no, vince perchè è deciso che il centro destra deve vincere.

Il commento sugli economisti 5 stelle è interessante.
Secondo me ne sanno più di quelli del centro destra visto che in 10 anni c'hanno portato alla situazione attuale! E nessuno può negarlo ormai. I professori e i professoroni nn hanno fatto nulla di più , anzi hanno fatto solo peggio. I tributaristi hanon aiutato gli evasori, gli economisti hanno tiratofuori paroloni per fare poco o nulla e quel poco fatto un ragazzo alla prima ragioneria lo avrebbe fatto meglio (monti compreso).

Tornando alle amministrative, io le considero significative fino ad un certo punto. Gli anni passati la sinistra aveva vinto in molte regioni d'italia e poi alle politiche le prendeva nelle mussa! Quindi...nn esaltiamo troppo il movimento 5 stelle!
Zapatero ha portato la Spagna al livello in cui è, Sarkozy ha portato la Francia al livello in cui è, Obama ha portato gli Usa al livello in cui sono, altri 13 primi ministri europei, già accantonati hanno portato i loro paesi ai livelli in cui sono ... insomma chi ha fatto bene?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

doddi ha scritto:
pellarorc ha scritto:
Paolo_Padano ha scritto:la sconfitta del PDL, paradossalmente, rende più grigio il futuro, in quanto nel parlamento è la maggiore forza che sostiene Monti, impegnato a non farci fare la fine della Grecia. Gli economisti del 5 stelle come se la cavono :?: il Pd che esce rafforzata da questa tornata elettorale per bocca della Finocchiaro ha escluso elezioni anticipate nel 2012, con senso di responsabilità. Il terzo polo ha perso. La vedo assai nera. Perlomeno in Calabria vince il centro destre e vuol dire che hanno governato bene.
Bè presupporre che in calabria abbiano governato bene....è uno scherzo vero?
Chi ha mai governato bene in calabria?
Il centro destra vince in calabria perchè deve vincere, punto.
In città come Reggio Cal dove la maggioranza è di centro destra allora ce lo si apsetta tranquillamente ma da altre parti no, vince perchè è deciso che il centro destra deve vincere.

Il commento sugli economisti 5 stelle è interessante.
Secondo me ne sanno più di quelli del centro destra visto che in 10 anni c'hanno portato alla situazione attuale! E nessuno può negarlo ormai. I professori e i professoroni nn hanno fatto nulla di più , anzi hanno fatto solo peggio. I tributaristi hanon aiutato gli evasori, gli economisti hanno tiratofuori paroloni per fare poco o nulla e quel poco fatto un ragazzo alla prima ragioneria lo avrebbe fatto meglio (monti compreso).

Tornando alle amministrative, io le considero significative fino ad un certo punto. Gli anni passati la sinistra aveva vinto in molte regioni d'italia e poi alle politiche le prendeva nelle mussa! Quindi...nn esaltiamo troppo il movimento 5 stelle!
Zapatero ha portato la Spagna al livello in cui è, Sarkozy ha portato la Francia al livello in cui è, Obama ha portato gli Usa al livello in cui sono, altri 13 primi ministri europei, già accantonati hanno portato i loro paesi ai livelli in cui sono ... insomma chi ha fatto bene?
Si, ma dove li hanno portati?
Se non si specifica sembra che tutto il mondo si chiami Grecia piuttosto che Argentina.

...O su tutti i stessi puru ca?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

doddi ha scritto:
pellarorc ha scritto:
Paolo_Padano ha scritto:la sconfitta del PDL, paradossalmente, rende più grigio il futuro, in quanto nel parlamento è la maggiore forza che sostiene Monti, impegnato a non farci fare la fine della Grecia. Gli economisti del 5 stelle come se la cavono :?: il Pd che esce rafforzata da questa tornata elettorale per bocca della Finocchiaro ha escluso elezioni anticipate nel 2012, con senso di responsabilità. Il terzo polo ha perso. La vedo assai nera. Perlomeno in Calabria vince il centro destre e vuol dire che hanno governato bene.
Bè presupporre che in calabria abbiano governato bene....è uno scherzo vero?
Chi ha mai governato bene in calabria?
Il centro destra vince in calabria perchè deve vincere, punto.
In città come Reggio Cal dove la maggioranza è di centro destra allora ce lo si apsetta tranquillamente ma da altre parti no, vince perchè è deciso che il centro destra deve vincere.

Il commento sugli economisti 5 stelle è interessante.
Secondo me ne sanno più di quelli del centro destra visto che in 10 anni c'hanno portato alla situazione attuale! E nessuno può negarlo ormai. I professori e i professoroni nn hanno fatto nulla di più , anzi hanno fatto solo peggio. I tributaristi hanon aiutato gli evasori, gli economisti hanno tiratofuori paroloni per fare poco o nulla e quel poco fatto un ragazzo alla prima ragioneria lo avrebbe fatto meglio (monti compreso).

Tornando alle amministrative, io le considero significative fino ad un certo punto. Gli anni passati la sinistra aveva vinto in molte regioni d'italia e poi alle politiche le prendeva nelle mussa! Quindi...nn esaltiamo troppo il movimento 5 stelle!
Zapatero ha portato la Spagna al livello in cui è, Sarkozy ha portato la Francia al livello in cui è, Obama ha portato gli Usa al livello in cui sono, altri 13 primi ministri europei, già accantonati hanno portato i loro paesi ai livelli in cui sono ... insomma chi ha fatto bene?
Si, ma dove li hanno portati?
Se non si specifica sembra che tutto il mondo si chiami Grecia, piuttosto che Argentina, e che a governarlo ci sia un corruttore puttaniere .

...O su tutti i stessi puru ca?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

mi pare che negli altri paesi non si registrano i suicidi a livello Italia
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

non mi pare neanche che negli altri paesi ci sia un potere d'acquisto ridicolo come quello italiano. Vedi Francia e anche Spagna e Olanda o Belgio e compagnia bella.....

Per non parlare dei problemi strutturali australiani ormai secolari.

Ah...e poi vorrei ricordare che negli altri paesi non esiste una situazione come quella italian dove all'interno dellos tesso paese non esiste mobilità nazionale ma vera e propria emigrazione! E sopratutto differenze tra nord e sud che rasentano l'assurdo.

Non mi sembra che in inghilterra che pure se la passa male ci siano i problemi e i disastri italiani.
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

CHISTI SUNNU...:



Amministrative 2012: 3 indagati per l'inchiesta della Procura di Catanzaro

Mercoledì 09 Maggio 2012 14:05


Sono tre gli indagati nell'inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro su presunti episodi di compravendita dei voti in occasione delle elezioni comunali che si sono
svolte nel capoluogo calabrese il 6 e 7 maggio scorsi. Uno dei tre e' un consigliere comunale che risulta eletto, in base ai voti fin qui scrutinati, in una lista che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Sergio Abramo, del centrodestra. L'inchiesta e' nata sulla base di un'informativa della Digos. Secondo quanto si e' appreso gli investigatori avrebbero notato due persone, gia' note alle forze dell'ordine per reati connessi alla droga, che all'esterno dei seggi nel rione Siano avrebbero messo in atto operazioni di compravendita di voti in favore del candidato al Consiglio comunale che poi e' stato eletto. Il candidato sindaco di Catanzaro del centrosinistra, Salvatore Scalzo, e' stato sentito stamani in Procura in relazione a presunte irregolarita' nelle operazioni di voto per le comunali che lo stesso Scalzo ha denunciato ieri in una conferenza stampa. Scalzo e' stato convocato dal pm Gerardo Dominijanni, titolare dell'inchiesta su presunti casi di compravendita dei voti ed e' stato sentito, come persona informata sui fatti, oltre che dallo stesso pm, anche dal procuratore della Repubblica Vincenzo Antonio Lombardo. ''Ai magistrati - ha detto Scalzo al termine dell'incontro - ho ribadito cio' che ho detto ieri in conferenza stampa e mi sono riservato di presentare al piu' presto dei dati di fatto su episodi gravi e preoccupanti che si sono verificati dentro e fuori dai seggi. Offriremo ogni tipo di contributo perche' riteniamo questa vicenda centrale per il futuro democratico del citta'''. Scalzo ha anche riferito di avere ribadito al pm di almeno una decina di persone pronte a testimoniare di essersi recate ai seggi e di avere constatato che risultavano avere gia' votato. ''L'episodio della scheda in piu' rispetto al numero dei votanti - ha poi detto Scalzo - e' il tipico trucco con cui si possono falsare quattro-cinquecento voti. Ci preoccupano anche le voci dell'indagine sulla compravendita di voti che, e' bene dirlo, riguardano le stesse persone coinvolte nella vicenda delle schede fotografate che si e' verificata alle comunali dello scorso anno''. ''C'e' un rischio reale - ha concluso Scalzo - di un condizionamento del voto. Ci vuole un'attenzione particolare di tutti su questo fenomeno del condizionamento''(ANSA).

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=87" onclick="window.open(this.href);return false;
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Altri articoli da Redazione » Scritto da: Redazione
Tag:amministrative, catanzaro, prima





CATANZARO – Anche se soffia forte il vento delle contestazioni e ben tre sezioni elettorali sono state “commissariate”, sul nome del futuro sindaco c’è poco da dubitare. Sergio Abramo ha già la vittoria in tasca. Ieri infatti dal riconteggio dei voti della prima delle tre sezioni di Lido finite sotto la lente della Commissione elettorale centrale, è emerso che il candidato del centrodestra sfonda con i voti ottenuti in quella sezione la soglia del 50% sotto la quale viceversa sarebbe finito al ballottaggio. Questi i dati (ufficiosi) della sezione 84: Abramo 449, Scalzo 323, Celi 75, Mauro 2, Carpino 0, schede bianche 7, schede nulle 20. In virtù di questi voti sommati a quelli ufficiali ottenuti nelle prime 87 sezioni (27.441), Abramo totalizza 27.890 voti. Il 50 per cento dei voti è 27.885,5 pertanto il candidato del centrodestra dopo il conteggio della sezione 84 si attesta al 50,0081% delle preferenze, cioè è già sindaco.
Abbastanza chiara anche la mappa dei futuri consiglieri (pagina 30), ancora provvisoria mancando appunto i risultati di tre sezioni. Consiglieri, va premesso, eletti molto spesso con la modalità del voto disgiunto, che in questa tornata elettorale è stato un optional gettonatissimo e a fruirne è stato soprattutto lo stesso Sergio Abramo, al quale sono andati i consensi di molti elettori che viceversa hanno privilegiato nella stessa scheda gli aspiranti consiglieri dell’area di centro o di diverse formazioni del centrosinistra.
Quanto ai mattatori del voto, Baldo Esposito al momento risulta il candidato più votato in assoluto, tallonato da Mimmo Tallini, così come la lista Catanzaro da Vivere che fa riferimento all’assessore regionale Piero Aiello risulta in testa alle preferenze, seguita dal Popolo delle Libertà.
In Catanzaro da Vivere rieletti tutti gli uscenti, così come nel Pdl. Nessuna chance al momento per gli aspiranti consiglieri vicini a Michele Traversa e Wanda Ferro, come l’ex assessore Nicola Armignacca e Giovanni Merante, che però potrebbero trovare dallo scrutinio delle sezioni “sospese” nuove e insperate risorse in termini di preferenze, in quantità tale da ribaltare l’esito fin qui infausto ma provvisorio delle urne.
Viceversa c’è chi si chiede se entrambi saranno o meno inseriti nella “squadra” degli assessori nel caso in cui venisse confermato il vantaggio non più colmabile di Abramo.
Nella lista Scopelliti Presidente miete consensi Carlo Nistuicò, che nella precedente tornata si era candidato con l’Udc e in precedenza con il Pd. Sempre nell’Udc si afferma dirompente la new entry Roberto Rizza, mentre per Catanzaro con Sergio Abramo fa il suo ingresso a Palazzo De Nobili il medico Agostino Caroleo.
Nel Pd torna a casa Francesco Passafaro, dopo aver tentato nell’era Traversa di vincere un seggio sotto l’egida del presidente Scopelliti. Nel centrosinistra si afferma per la lista Bene Comune l’uscente (in quota Udc come capogruppo) Rosario Mancuso.
Svolta Democratica (la lista di Enzo Ciconte) porta in Consiglio Manuel Laudadio, figlio di Franco, ex assessore regionale ai Trasporti.
Caso Catanzaro, il Pd prepara un dossier
«Siamo decisi ad andare fino in fondo. Stiamo preparando un dossier sulle operazioni di voto e di conteggio. Nella sezione 85 si è verificato un fatto grave, la presenza di una scheda in più, già votata. Ciò dovrebbe portare a rivotare in quella sezione. Ma c’è di più: gente che al seggio scopre di aver già votato mentre stava solo allora recandosi alle urne. E nel dossier ci sono tante altre anomalie che renderemo note a tempo debito». Ha comunicato così Salvatore Scalzo, candidato a sindaco del centrosinistra, l’intenzione sua e del Pd di accendere i riflettori nazionali sul “caso Catanzaro” ritenendo che che la città sia vittima di «un meccanismo bloccato e oscuro. Non a caso è nei quartieri sud, quelli dove c’è maggior disagio sociale, che il candidato del centrodestra fa man bassa di voti. E l’inchiesta aperta dalla Procura su una presunta compavendita di voti non è cosa da poco». Scalzo lo ha detto in una conferenza stampa convocata ad horas nella sede del Pd perché «oggi – spiega – è una giornata triste, si doveva festeggiare un nuovo sindaco invece c’è un senso di buio, tre sezioni sono sotto osservazione, ha preso corpo una vicenda giudiziaria e noi stiamo lavorando a un dossier che consegneremo alla prefettura e all’autorità giudiziaria, inoltre chiederemo il riconteggio totale dei voti». Più tardi, a margine dell’incontro, Scalzo parlerà anche di scrutatori venuti a mancare e sostituiti con persone scelte in modo discrezionale. Accanto a Scalzo, il commissario regionale del Pd Alfredo D’Attorre, anche lui risoluto a fare di Catanzaro un caso nazionale. E nella sala gremita c’è il popolo Pd ma anche il vicepresidente del consiglio regionale, Pierino Amato.
D’Attorre esorta «gli amici del centrodestra» a non cantar vittoria troppo presto e di attenersi al dato ufficiale diffuso dal sito del Ministero dell’Interno dove, con tre sezioni ancora da conteggiare, Scalzo ha il 42% dei suffragi e Abramo il 49,9%. «È incredibile e intollerabile che figure istituzionali abbiano già festeggiato – dice il commissario – visto che ancora nessun sindaco è stato eletto. È un caso unico in Italia che ad un giorno dalla chiusura delle urne non ci sia un risultato definitivo. Invito tutti alla compostezza, anche il massimo livello istituzionale della regione. Trovo sconvenienti alcune dichiarazioni improvvide. Capisco – aggiunge – che alcuni esponenti istituzionali non abbiano ancora assimilato le procedure della democrazia e che avrebbero bisogno di un supplemento di pratica democratica. Ma nessuno può sostituirsi agli organi competenti né arrogarsi un risultato che non c’è. Tra l’altro vi è la grave anomalia di una sezione dove si registra la non corrispondenza del numero delle schede con quello dei votanti. E c’è un inchiesta della procura su un caso di possibile compravendita di voti. Mi auguro un clima più composto, e calma e cautela anche da chi riveste ruoli istituzionali». Poi fa sapere che la delegazione parlamentare del suo partito si è attivata per sollecitare l’attenzione del governo sulla vicenda catanzarese.
D’Attorre parla di un risultato, quello di Scalzo, «che fa storia in città dove è cambiato lo scenario, vi è la crescita di dieci punti del candidato sindaco, la coalizione aumenta di 15 punti e il Pd raddoppia i consensi. Quello che si è prodotto è un piccolo miracolo. Purtroppo vi sono tante situazioni buie, l’auspicio è il ballottaggio. Aspettiamo l’esito della commissione elettorale che dovrà fare il verbale di tre seggi. C’è una scheda in più, già votata, ed elettori che hanno trovato il loro nominativo con il voto già espresso. E sono tantissime le schede contestate. Ecco perché vanno rispettate le regole e il sindaco dovrebbe avere una legittimazione piena prima di festeggiare». ha reso noto che la delegazione parlamentare del suo partito si è attivata per sollecitare l’attenzione del governo sulla vicenda catanzarese.
Scalzo ringrazia i suoi elettori e ricorda che «il punto politico vero è la grande affermazione del centrosinistra che in città ha ottenuto un record storico assoluto, anche se sui seggi e sulle operazioni di voto restano seri i motivi di preoccupazione». Betty Calabretta
La Commissione riconta i voti della 84 Oggi la 85 dove risulta una scheda in più
Un’altra giornata di attesa per sapere se il sindaco sarà Sergio Abramo o si andrà, invece, al ballottaggio. Sostenitori di centrodestra e centrosinistra hanno aspettato per un intero pomeriggio i risultati del riconteggio, da parte della Commissione centrale elettorale riunita all’interno della Prima circoscrizione nel quartiere Pontegrande, dei voti delle sezioni 84, 85 e 86, ubicate in due diverse scuole a Lido. Oltre tre ore sono servite per la sola 84, mentre da stamattina alle 9 si partirà dalla numero 85.
Proprio sui risultati di queste prime due sezioni, il centrosinistra ha contestato la regolarità del voto presentando un doppio esposto alla Commissione tramite i suoi rappresentanti di lista (Francesco Miceli per Primavera a Catanzaro, Franco Tallarigo per il Pd, Ernesto Mazzei per Sel e Giuseppe Sala per la Federazione della sinistra): per la sezione 84, nello specifico, sono state segnalate la mancata chiusura una volta trascorse le dodici ore dall’inizio dello scrutino, e la necessità di una verifica per eventuali discrepanze fra i voti registrati e i voti verbalizzati. Nella sezione 85, invece, l’esposto consegnato evidenzia la presenza di una scheda in più rispetto al numero dei votanti registrati alla chiusura delle urne.
Sono più tranquilli, invece, i sostenitori del centrodestra, che nella Commissione hanno l’unica rappresentanza di lista (Pdl) con Rino Amato (supplente Cesare Traversa) e vorrebbero soltanto avere la conferma del risultato che darebbe ad Abramo la certezza della vittoria al primo turno. Per questo, comunque, dovranno aspettare le verifiche di oggi, ma già con la conferma dei voti della 84 il loro candidato ha superato il 50% più uno dei voti (una sessantina oltre la soglia, come confermato dai dati in possesso del Comitato Scalzo sindaco).
Il piazzale compreso fra la Prima circoscrizione e la scuola media Manzoni già dalla mattinata è stato il punto d’incontro per i simpatizzanti dei partiti e per alcuni politici: intorno alle 10 cominciano ad arrivare alla spicciolata alcuni sostenitori di centrosinistra, un’ora dopo tocca all’assessore regionale Domenico Tallini seguito a ruota dagli Udc Gianluca Tassone e Vito Bordino. La richiesta alle Forze dell’Ordine è comune: vigilare sulla correttezza delle operazioni. La Commissione centrale elettorale, composta da 6 componenti più il presidente – il magistrato Domenico Commodaro – comincia i lavori poco prima delle 16, mentre la Digos vigila sulle condizioni di sicurezza della struttura che ospita il riconteggio (verso le 17 arriva anche il questore Vincenzo Roca).
Trascorrono oltre tre ore prima di sapere gli esiti per la sezione 84: le schede, alla fine, corrispondono. Su 876 votanti, 849 preferenze sono state assegnate ai sindaci, 20 le nulle, 7 le bianche. Una volta completate le verifiche sulle altre due sezioni, anche i dati per la numero 84 (449 voti ad Abramo, 323 a Scalzo) verranno trasmessi al Comune. In particolare, delle quattro schede contestate, tre voti in più sono stati assegnati ad Abramo nonostante il parere contrario dei rappresentanti di lista di centrosinistra (l’altra preferenza è andata a Mauro). Andrea Celia Magno
http://www.lameziaweb.biz/web/2012/05/0 ... istrative/" onclick="window.open(this.href);return false;
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Mariotta ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:Ma cose da pazzi...


http://palermo.repubblica.it/cronaca/20 ... /?ref=fbpr" onclick="window.open(this.href);return false;


................Una clamorosa defaillance amministrativa, rivelata dal sito Dipalermo.it, che non cambia il risultato di Palermo ma che finirebbe per abbassare sensibilmente la quota "ufficiale" di Leoluca Orlando (si attesterebbe fra il 30 e il 35 per cento) e del suo rivale al ballottaggio, Fabrizio Ferrandelli, stimato intorno al 10. Questo perché
nel conteggio, secondo la legge, che prevede il voto disgiunto, è necessario considerare come base elettorale anche le schede in cui è stato espresso solo il voto di lista e non quello per il sindaco, circa il 30 per cento del totale. I problemi più gravi si sono verificati in quei centri in cui, proprio sulla scorta dei dati ufficiali comunicati dai Comuni, erano state annunciate vittorie al primo turno dei candidati sindaci: precisamente a Villabate, Erice, Misterbianco e Sciacca: Cerrito, Tranchida, Di Guardo e Di Paola, che hanno preso la maggioranza assoluta dei voti assegnati ai sindaci e che già assaporavano la vittoria secca, senza supplementari, sono stati rinviati "d'imperio" al ballottaggio dalla Regione. In pratica, la legge siciliana è costruita in modo tale da rendere quasi impossibile la vittoria di un candidato sindaco al primo turno, a meno di un plebiscito.
(08 maggio 2012)
:muro: :muro: :muro:
potrei iniziare con una frase tipo “Ho visto cose che voi comuni mortali non potete neanche immaginare…” :D
ma andiamo al concreto, manca ancora una sezione da scrutinare per rendere ufficiali i voti che secondo me sono sballati, o meglio si capisce poco come dovevano essere calcolati ed è molto probabile che ci saranno ricorsi.il candidato consigliere che ha preso più voti in tutta Palermo resta fuori per lo 0.08% di voti alla lista. il conteggio sul sindaco non è stato fatto sul totale dei votanti ma solo sul totale di chi ha votato per il sindaco, la cosa sembra uguale, ma è molto diversa, poteri della nuova legge, in cui il 30% circa non ha espresso vpreferenza per il sindaco, e dove tra schede nulle sono state circa il 6%.

e poi c'è da capire chi ha votato Orlando, che prende il 47,43 % dei voti, quando le liste a lui collegate prendono il 10.25 e il 4.75 %, cioè Orlando è stato votato per voto disgiunto dal 35% dei palermitani. bisogna chiedersi allora da dove provengono questi voti.

una rapida analisi vede:
- Ferrandelli prendere il 17.35 e le sue liste Vendola 2.22, Vizzini 2.35, lista ferrandelli 6.21, PD 7.75 totale 18.53 quindi Ferrandelli ha preso i suoi voti.
- candidato sindaco Costa ha preso il 12 %, le sue liste: UDC 7.65, PDL 8.33, lista Costa 3.27, Grande SUd Miccichè 6.21 - totale 25 %
- candidato sindaco Aricò ha preso l'8.72 %, le sue liste: FLI 4.31%, API 1.19, chiama la città 1.4%, Avvenire 3.49%, MPS 3.33, MPA 7.54 - totale 21.26%

chi ha votato per Orlando? torneranno a votare per lui tutti quelli che lo hanno fatto al primo turno? :beer:
Have a Nice Day
Alessandro
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 60
Iscritto il: 17/03/2012, 9:58

A Catanzaro ha vinto il Popolo della Libertà con Abramo senza se e senza ma. Peppe Scopelitti l’ha già confermato due giorni fa. Non c’erano comunque dubbi in merito perché Abramo è un “cavallo” vincente di Scopelliti e la lista Scopelliti ha raccolto una montagna di voti perché i catanzaresi non sono stupidi, hanno visto a che livelli Peppe ha portato prima Reggio e ora la Regione e giustamente confidano che votando per un “cavallo” di Scopelliti anche Catanzaro potrà risorgere (cosa che avverrà con la guida di Peppe e Abramo).
Punto.
SCOPELLITI FOREVER
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Alessandro ha scritto:A Catanzaro ha vinto il Popolo della Libertà con Abramo senza se e senza ma. Peppe Scopelitti l’ha già confermato due giorni fa. Non c’erano comunque dubbi in merito perché Abramo è un “cavallo” vincente di Scopelliti e la lista Scopelliti ha raccolto una montagna di voti perché i catanzaresi non sono stupidi, hanno visto a che livelli Peppe ha portato prima Reggio e ora la Regione e giustamente confidano che votando per un “cavallo” di Scopelliti anche Catanzaro potrà risorgere (cosa che avverrà con la guida di Peppe e Abramo).
Punto.
Fino a quando non è ufficiale il punto non lo metterei, anche perchè attualemnte non si supera il 50%, quindi mettiamoci la virgola :D
Have a Nice Day
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Nino,anche De Magistris è stato votato dall'elettorato moderato e di destra,al primo turno e anche al secondo,non è una cosa anomala quella di incassare anche l'appoggio di un elettorato che appartiene ad una cultura diversa rispetto al politico che lui stesso vota,io penso Orlando non avrà problemi a confermare i voti che ha preso e ad incassarne altri,più che altro ora bisogna vedere se l'elettorato del pd che prima ha votato ferrandelli,alla luce delle dichiarazioni della Finocchiaro,rinnovi il proprio appoggio.Io penso che Orlando non avrà problemi a vincere.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

reggino ha scritto:Nino,anche De Magistris è stato votato dall'elettorato moderato e di destra,al primo turno e anche al secondo,non è una cosa anomala quella di incassare anche l'appoggio di un elettorato che appartiene ad una cultura diversa rispetto al politico che lui stesso vota,io penso Orlando non avrà problemi a confermare i voti che ha preso e ad incassarne altri,più che altro ora bisogna vedere se l'elettorato del pd che prima ha votato ferrandelli,alla luce delle dichiarazioni della Finocchiaro,rinnovi il proprio appoggio.Io penso che Orlando non avrà problemi a vincere.

Che orlando non avrò problemi a vincere non li metto in dubbio, io parlavo di un discorso di numeri, che sono gonfiati da un sistema di conteggio cervellotico.
se i votanti sono 100, e di questi 70 votano per il sindaco, tu il conto non dovresti farlo sui 70 ma sui 100 votanti. da qui ne esce la % vicino al 50%.

Per quanto dichiarato dalla Finocchiaro, dimostra che la vecchia politica cerca sempre di difendersi con un colpo alla botte e uno al cerchio, ma non ci nesci nenti, Orlando andrà avanti da solo, già uscito fuori la giunta inserendo come possibile assessore al Bilancio il numero due della Guardia di Finanza.

a ottobre in Sicilia ci sono le Regionali e questi atteggiamenti di bassa politica cercando di "leccare" (scusatemi il termine) i vincitori per cercare una futura alleanza tra qualche mese.
Have a Nice Day
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

aundè un PDL :fifi:
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
papageno
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 64
Iscritto il: 31/05/2011, 21:35
Località: aeroporto Trapani Birgi

Paolo_Padano ha scritto:aundè un PDL :fifi:
a Trapani ha vinto il PDL, a Cologno Monzese come è andata :?:
Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 612
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Il centrosinistra vince 14-6


Il centrosinistra vince le amministrative per 14 a 6. Con i ballottaggi di oggi, infatti, si è completata anche la mappa delle amministrazioni dei 26 Comuni capoluogo interessati dal voto: 14 sono andati al centrosinistra nelle sue varie composizioni, 6 al Pdl, 2 all'Udc, 1 a testa al Movimento 5 Stelle di Grillo, alla Lega Nord e a una lista civica.

Nel dettaglio a passare dal centrodestra a centrosinistra sono state: Rieti, Como, Monza, Isernia, Alessandria, Asti, Brindisi, Taranto e Lucca. Ma anche Palermo, che passa dal pidiellino Cammarata a Leoluca Orlando (Idv). A Parma la principale novità con la vittoria del grillino Federico Pizzarotti. Un solo capoluogo (Frosinone) ha invece deciso di passare dal centrosinistra al centrodestra.

Per quanto riguarda le conferme, il centrosinistra resta al governo di Genova, L'Aquila, Taranto, Pistoia, La Spezia e Piacenza. Il centrodestra mantiene invece le amministrazioni di Trani, Gorizia, Lecce, Trapani e Catanzaro. Ad Agrigento e Cuneo vincono i centristi. Sconfitta la Lega Nord che a questo punto può vantare solo il risultato vincente di Flavio Tosi a Verona. Chiude il cerchio Belluno dove ha vinto una lista civica, seppure guidata dall'ex capogruppo del Pd.
Rispondi