QUARTI di FINALE: Liomatic Viola RC - Autosoft Scauri 2-1

Tutto sul basket e sul mito Viola.

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

GARA 1

LIOMATIC VIOLA RC_________Vs_________AUTOSOFT SCAURI

___________________________________Immagine_____________________________________
Probabili Quintetti:
Immagine---------------------------------VS---------------------------------Immagine
_____________________Immagine______________________
Panchina:

5. LAGANA' Luca...................................................................... 7. VALENTINO Gennaro [ruolo: 1]
7. POTI' Stefano...................................................................... 8. VIOLO Guido [ruolo: 3]
16. ZAMPOGNA Stefano.............................................................. 11. BASILE Alessio [ruolo: 5]
14. INGROSSO Tommaso............................................................. 16. MARINELLO Roberto ('91) [ruolo: 1]
13. GRASSO Sebastiano.............................................................. --. DE LISE Lorenzo ('94) [ruolo: 2-3]


_______________________________Immagine_________________________________

Comincia la "Post-Season", si comincia a fare sul serio, non si scherza più....si gioca ogni 3 giorni e diventa fondamentale chiudere le serie in anticipo rispetto alle tre gare previste...come già detto in precedenza, si preannunciano dei Play-Off difficilissimi e tostissimi rispetto agli scorsi anni. Si parte con Scauri, la squadra laziale, come si evince dai quintetti, presenta uno starting five di tutto rispetto, davvero forte per la categoria....i tre esterni, soprattutto Richotti (uno dei migliori play della categoria) e Pignalosa (gran bombardiere), sono pericolosissimi dal perimetro..e poi la coppia di lunghi è davvero molto consistente dopo l'aggiunta di Bagnoli (le cui cifre stagionali sono iperboliche) che insieme a Requena formano davvero una barriera notevole...tuttavia il punto debole dei laziali è rappresentato dall'avere una panchina molto povera e questo proprio in virtù del fatto che si gioca ogni 3 giorni può essere uno svantaggio, fatto sta che sul quinteto iniziale non si può dire proprio niente...sulla carta, a mio parere, è un quintetto da primi posti. La Viola dal canto suo dovrebbe partire con lo stesso quintetto di queste ultime partite e cioè con Coronini in regia al posto di Zampogna che partirà dalla panchina, il resto è tutto confermato....la squadra sembra stia bene e la lunga serie di vittorie interrotta dalla ininfluente sconfitta di Rieti lo testimonia. Cerchiamo di fare "quell'ultimo passo" che l'anno scorso ci è mancato....FORZA VIOLA!!! FORZA RAGAZZI!!

Palla a due alle ore 18.00 di domenica 6 Maggio al "Botteghelle"...cerchiamo di ripetere la bolgia della partita giocata contro Agrigento (io non c'ero ma mi hanno detto che l'apporto del pubblico è stato spettacolare)...ovviamente per chi è fuori Reggio sono confermate le solite dirette via Netcasting LNP e via Radio Rc International con radiocronaca del Team Manager Lorenzo Mazzitelli.
Ultima modifica di Hurricane82 il 15/05/2012, 12:58, modificato 4 volte in totale.
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Caprari di playoff se ne intende «Viola, il lavoro di tutto l'anno paga»
E su Scauri: «Pronostico aperto, ci serve l'aiuto del Botteghelle»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
Chi meglio di Marco Caprari, "gallina" cestistica dalle uova d'oro, può rappresentarci una vigilia playoff? All'ora dell'aperitivo e prima di sedersi alla tavola imbandita della post-season, il "bomber" neroarancio è un fiume in piena come sul parquet. La sua leadership rappresenta il viatico più interessante per affrontare la poule promozione.
Marco, si comincia con Scauri. Mica male?
«Beh, incontriamo una squadra competitiva, che con l'acquisto di Bagnoli è diventata più forte e lunga, trovando un talento nel gioco interno non comune in serie B. Ha un allenatore che conosce bene la categoria, gioca con ordine, è aggressiva, entra nei playoff con tanta energia. Un avversario da prendere con le molle».
A Rieti vi siete lasciati andare nella seconda parte del match, ma Rieti è davvero la peggiore cliente per Martina?
«Le motivazioni c'erano, l'obiettivo è sempre vincere, obiettivamente non siamo stati bravi a rimanere concentrati fino alla fine. Ci siamo lasciati sfuggire due punti che potevano servire per finire la regular season con l'ottava vittoria consecutiva».
Hai giocato tanti playoff, molti li hai vinti, in quasi tutti sei stato protagonista...
«So che queste partite non si inventano in poche settimane, si preparano durante la stagione; non c'è un bottone "on/off" che consente di accendere squadre spente per sei-sette mesi. Aver disputato tanti playoff non ti dà la chiave per vincerli, può darti una mano nel saper veicolare correttamente le motivazioni e le pressioni di tutto il gruppo perché ha la serenità di affermare che il lavoro che fai da agosto a maggio è sovrano anche in post-season».
Facciamo le pulci ai quarti di finale?
«Penso che una squadra come Agrigento, che ha perso sole tre gare in tutto il torneo, rischia di essere penalizzata con la formula di due su tre; i più forti hanno solo da perdere. Martina-Rieti credo sarà il quarto più equilibrato, Roseto-Francavilla ha diversi giocatori di talento che possono fare la differenza. Chiaramente anche il nostro avversario rende aperto il pronostico».
Come arriva la Viola a questi playoff?
«Direi che arriva bene. Veniamo da un trend positivo indicativo, da quando il mercato s'è chiuso abbiamo avuto la possibilità di allenarci con agonismo, ritmo e voglia, elementi tipici di una squadra che compete per obiettivi importanti. È importante stare in salute, remare tutti nella stessa direzione, soprattutto nei momenti di difficoltà. Adesso conta l'intensità nei 40', si gioca ogni tre giorni per cui si lavora su qualità e tattica, meno sull'intensità fisica. Chi ha la condizione a questo punto fa bene, chi no è fregato e alla lunga lo paga. L'importante è essere pronti con la testa».
Il Botteghelle finalmente può divenire fattore campo?
«Ce lo auguriamo tutti. Se il pubblico sarà presente in massa e raggiungerà tanti decibel come con Agrigento, avremo un grande impatto. Mi auguro che nei playoff i tifosi della Viola ci diano la spinta in più, ne abbiamo bisogno. Sulla carta è l'unico turno in cui abbiamo il fattore campo a favore».
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120501" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Domenica 6 maggio si parte con i play off
pubblicata il 02/05/2012 - di: Ufficio stampa Viola Reggio Calabria Isabella Galimi

Domenica 6 maggio, la Viola riparte dai play off, con lo stessa determinazione dimostrata nel girone appena concluso.
In occasione della partita dei play off in programma al Palazzetto dello Sport di largo Botteghelle domenica 6 maggio 2012 alle ore 18:00 vs SCAURI, la Società comunica quanto segue:

• sono abolite tutti gli abbonamenti, le tessere e le entrate di favore (abbonamenti- abbonamenti omaggio – abbonamenti Special – tessere Autorità – tessere Staff);
• hanno libero accesso soltanto le tessere Fip – Coni regolarmente vidimate dalla Siae per l’ anno sportivo 2011/2012;
•il costo del biglietto è di € 5,00;
•ingresso gratuito per i ragazzi fino ad anni 12.
In sede, presso il centro sportivo del pianeta Viola, è prevista la prevendita dei biglietti sabato 5 maggio 2012 dalle ore 16,30 alle ore 19,30. Sarà altrimenti possibile acquistare il biglietto presso la biglietteria del Botteghelle domenica 6 maggio.
Ricordando l’aspetto fondamentale che la tifoseria ricopre per gli atleti della Liomatic, si invita come sempre il caloroso pubblico nero arancio a sostenere, fino alla fine, coach Bolignano ed i suoi ragazzi, sicuri delle forti emozioni che sapranno ancora regalare.
http://www.teambasketviola.it/notizie.asp?id_a=918" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

la società quando irromperà al comune per far pulire tutta l'area? Non la trovate un pò indecente? Almeno all'ingresso! almeno quello! Che bello spettacolo per coloro che vengono da fuori per seguire la squadra...
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

pellarorc ha scritto:la società quando irromperà al comune per far pulire tutta l'area? Non la trovate un pò indecente? Almeno all'ingresso! almeno quello! Che bello spettacolo per coloro che vengono da fuori per seguire la squadra...
Purtroppo non è un problema di Botteghelle o Pentimele..ma è un problema di tutta la città la mancanza di manutenzione e cura degli spazi pubblici..ieri, per farti un esempio, sono stato alla Villa Comunale, non ci entravo da quando avevo meno di 10 anni credo (ne ho 21)..volevo vedere cosa ne era stato del posto in cui ogni domenica passavo momenti indimenticabili..sono uscito da lì quasi piangendo..tutto all'abbandono, giostre chiuse, piante (alcune anche rare) lasciate crescere incolte, buste di rifiuti qua e là..e altro che non ti sto a dire..per il Botteghelle è lo stesso..dentro e fuori è come lo ricordiamo dagli anni 80 (anche peggio, almeno ai tempi era pulito)..è una cosa irrisolvibile, a meno che non venga presa un'iniziativa fra noi tifosi per fare pulizia XD
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

pablyto91 ha scritto:
pellarorc ha scritto:la società quando irromperà al comune per far pulire tutta l'area? Non la trovate un pò indecente? Almeno all'ingresso! almeno quello! Che bello spettacolo per coloro che vengono da fuori per seguire la squadra...
Purtroppo non è un problema di Botteghelle o Pentimele..ma è un problema di tutta la città la mancanza di manutenzione e cura degli spazi pubblici..ieri, per farti un esempio, sono stato alla Villa Comunale, non ci entravo da quando avevo meno di 10 anni credo (ne ho 21)..volevo vedere cosa ne era stato del posto in cui ogni domenica passavo momenti indimenticabili..sono uscito da lì quasi piangendo..tutto all'abbandono, giostre chiuse, piante (alcune anche rare) lasciate crescere incolte, buste di rifiuti qua e là..e altro che non ti sto a dire..per il Botteghelle è lo stesso..dentro e fuori è come lo ricordiamo dagli anni 80 (anche peggio, almeno ai tempi era pulito)..è una cosa irrisolvibile, a meno che non venga presa un'iniziativa fra noi tifosi per fare pulizia XD
Certo che abbiamo un sindaco...mammamia! Reggio mai così in basso come sta avvenendo con questo sindaco e questa giunta! Non sono capaci neppure di risolvere il problema della Leonia e della multiservizi per rendere almeno decorosa la città. E adesso arriva la stagione estiva e creperemo di puzza per l'immondizia che arriverà a metà strada! Che vergogna! E volevamo vedere Arena al palazzo...é già tanto se é presente al Comune...
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Viola, carica a suon di Zampogna «Abbiamo tanta fame di vincere»
«Siamo concentratissimi, quando conta giochiamo sempre bene»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
La Viola riparte dai playoff. La macchina organizzativa neroarancio già gira a mille. In occasione di gara-1 al Botteghelle contro Scauri, domenica 6 maggio alle 18, la società comunica che il costo del biglietto unico sarà di 5 Euro (ingresso gratuito per i ragazzi under 12). La prevendita inizierà sabato 5 al centro sportivo del Pianeta Viola (dalle 16,30 alle 19,30), in ogni caso sarà possibile acquistare il tagliando d'ingresso alla biglietteria del Botteghelle domenica a partire dalle 17. Decadono naturalmente gli abbonamenti, tessere, omaggi, abbonamenti Special, tessere Staff; mentre avranno libero accesso soltanto le tessere Fip-Coni regolarmente vidimate dalla Siae per l'anno sportivo 2011/12.
Per quanto concerne la preparazione della squadra, qualche problemino per Agosta (raffreddamento), Caprari (contusione quadricipite) e Zampogna (affaticamento adduttori) ma trattasi di acciacchi lievi, che non ne pregiudicano la presenza. È proprio il play palmese, l'anima "indigena" del quintetto di Bolignano, a descrivere queste ore di vigilia.
«Procede tutto bene, stiamo diminuendo un po' i carichi – le parole di Zampogna – ormai siamo alla fine, per cui ci sono allenamenti meno lunghi ma più intensi. Ora fa pure caldo ed essendo a fine stagione, dal punto di vista fisico e mentale non hai necessità di allenarti al limite».
– Sei uno dei due superstiti della finale dello scorso anno. Iniziaste con due percorsi netti...
«Direi che ai playoff non sbagliammo nulla, in finale contro l'Upea invece eravamo qualitativamente più deboli. La cosa che fa ben sperare quest'anno è che le partite importanti le abbiamo sempre vinte, giocando pure bene, con un'ottima difesa e un buon attacco. Quando bisogna vincere la squadra sa come deve rullare sulla pista, ecco perché le sensazioni che ho sono positive».
Caprari ha parlato dall'alto della sua esperienza; ora tocca a te, dall'alto della tua "regginità"...
«Indipendentemente dalla mia "regginità", giocare nella Viola credo sia il massimo per tutti. Ho tanta voglia di vincere, di far bene, sono diverse le sensazioni rispetto ad altre esperienze in lidi diversi. Lo scorso anno avevamo questa voglia di vincere, andare avanti a tutti i costi per la città, i tifosi, la società ci spinse oltre. Parlo di qualcosa che non è razionale, ma che viene da sé. Sicuramente da quando sono arrivato io, c'è stato un crescendo, come spirito ci avviciniamo anche se individualmente la squadra è concepita diversamente».
Che aria si respira all'interno dello spogliatoio?
«Tanta concentrazione. C'è chi si ferma un po' di più per tirare o per fare esercizi fisici, l'atmosfera è di chi vuole giocare la fase clou della stagione al massimo».
Parliamo di Scauri?
«Scauri l'ho incontrata solo al ritorno, quando vincemmo di prepotenza sul loro campo. Ha un Bagnoli immenso, alcune volte rallenta il gioco, altre volte è dominante. Ci sono tanti giocatori bravi, protagonisti nel trend in campionato, forti in uno contro uno; noi avremo una carica pazzesca, quando ci sono le partite che contano difficilmente sbagliamo».
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120503" onclick="window.open(this.href);return false;
cugino
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 153
Iscritto il: 12/05/2011, 13:59

ma il ritorno a Scauri è mercoledi o giovedi? da Roma non è lontano...
Avatar utente
possanzini78
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 658
Iscritto il: 12/05/2011, 14:26

cugino ha scritto:ma il ritorno a Scauri è mercoledi o giovedi? da Roma non è lontano...
pure io sto pensando di andarci.... certo che si tratta di quasi due ore di macchina...
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

cugino ha scritto:ma il ritorno a Scauri è mercoledi o giovedi? da Roma non è lontano...
http://www.regginalife.com/forum/viewto ... 38#p112938" onclick="window.open(this.href);return false;
:wink
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Viola, sale la febbre playoff
Muscolino: «Spero di arrivare in finale come lo scorso anno»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
La "prima" playoff si avvicina e l'atmosfera da grande evento già si respira. In sede o nei classici punti di ritrovo dei tifosi, si prova ad acquistare già il tagliando che sarà messo in vendita domani oppure si potrà acquistare direttamente al Botteghelle domenica. Il digì Condello è a Milano per motivi di lavoro, sulla via del rientro il neo-sposo Zumbo col team manager Mazzitelli, sempre presente Josè Campisi che osserva i ragazzi allenarsi. E il presidente? Riesce a trattenere a stento l'emozione per il terzo playoff consecutivo, ma non sottovaluta l'avversario.
«Penso che in questo momento Scauri e Rieti siano le due squadre più temibili, per via di un ottimo momento di forma che ha consentito loro di agganciare all'ultimo respiro il treno della poule promozione. È un cliente difficile – ribadisce Muscolino – che presenta individualità eccellenti come il pivot Bagnoli, ma la nostra squadra non è da meno; sono stato anche a Rieti dove abbiamo confermato l'ottimo momento di forma. Mi auguro di arrivare in finale come lo scorso anno, la squadra adesso ha trovato la giusta dimensione, per cui sono fiducioso. C'è pure la chance in più nel girone delle tre finaliste che possono accedere alla Dna in una seconda fase, speriamo bene.».
C'è tanta voglia di stupire, d'iniziare di gran carriera. «Forse con questo assetto sin dall'inizio del torneo – dice il presidente –, non avremmo subito tutte quelle sconfitte che ci hanno penalizzato così tanto all'andata o all'inizio del ritorno. Ora la squadra è più quadrata sotto canestro, ha molte più varianti da poter utilizzare, abbiamo nove-dieci giocatori in grado d'incidere, tre play intercambiabili che addirittura possono giocare tutti assieme. I ragazzi sono consapevoli della loro forza, ci auguriamo tutti di rivedere la grinta e la determinazione tanto apprezzata contro Agrigento o più in generale negli ultimi due-tre mesi».
La chiamata a raccolta dei tifosi è già cominciata, anche perché è prevista una buona rappresentanza di tifosi ospiti per gara-uno dei quarti di finale (domenica alle 18 al Botteghelle); nella mattinata di oggi dovrebbero essere diramate le designazioni arbitrali. Sul fronte del campo di allenamento nessuna novità di rilievo, anche oggi la squadra svolgerà una sessione prevalentemente di tiro e di ripasso dei giochi offensivi e difensivi sul court di gara.
Auguri Kenneth. Anche un reggino di belle speranze, si unisce alla festa promozione dell'altra Reggio (Emilia) che torna dopo un lustro nella massima serie dei cesti. Kenneth Viglianisi, cresciuto cestisticamente nella Scuola Basket Viola, guardia classe '92 e costantemente nelle rappresentative nazionali di categoria, conquista la serie A da protagonista.
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120504" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
REGGIOVUNQUE
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 11265
Iscritto il: 13/05/2011, 0:55

ma quest anno sale solo la prima come lo scorso anno o le due finaliste???
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

REGGIOVUNQUE ha scritto:ma quest anno sale solo la prima come lo scorso anno o le due finaliste???
Chi vince la finale playoff sale direttamente, mentre la perdente giocherà un triangolare con le altre 2 perdenti delle due finali dei gironi A e B.
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

Hurricane82 ha scritto:Viola, carica a suon di Zampogna «Abbiamo tanta fame di vincere»
«Siamo concentratissimi, quando conta giochiamo sempre bene»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
La Viola riparte dai playoff. La macchina organizzativa neroarancio già gira a mille. In occasione di gara-1 al Botteghelle contro Scauri, domenica 6 maggio alle 18, la società comunica che il costo del biglietto unico sarà di 5 Euro (ingresso gratuito per i ragazzi under 12). La prevendita inizierà sabato 5 al centro sportivo del Pianeta Viola (dalle 16,30 alle 19,30), in ogni caso sarà possibile acquistare il tagliando d'ingresso alla biglietteria del Botteghelle domenica a partire dalle 17. Decadono naturalmente gli abbonamenti, tessere, omaggi, abbonamenti Special, tessere Staff; mentre avranno libero accesso soltanto le tessere Fip-Coni regolarmente vidimate dalla Siae per l'anno sportivo 2011/12.
Per quanto concerne la preparazione della squadra, qualche problemino per Agosta (raffreddamento), Caprari (contusione quadricipite) e Zampogna (affaticamento adduttori) ma trattasi di acciacchi lievi, che non ne pregiudicano la presenza. È proprio il play palmese, l'anima "indigena" del quintetto di Bolignano, a descrivere queste ore di vigilia.
«Procede tutto bene, stiamo diminuendo un po' i carichi – le parole di Zampogna – ormai siamo alla fine, per cui ci sono allenamenti meno lunghi ma più intensi. Ora fa pure caldo ed essendo a fine stagione, dal punto di vista fisico e mentale non hai necessità di allenarti al limite».
– Sei uno dei due superstiti della finale dello scorso anno. Iniziaste con due percorsi netti...
«Direi che ai playoff non sbagliammo nulla, in finale contro l'Upea invece eravamo qualitativamente più deboli. La cosa che fa ben sperare quest'anno è che le partite importanti le abbiamo sempre vinte, giocando pure bene, con un'ottima difesa e un buon attacco. Quando bisogna vincere la squadra sa come deve rullare sulla pista, ecco perché le sensazioni che ho sono positive».
Caprari ha parlato dall'alto della sua esperienza; ora tocca a te, dall'alto della tua "regginità"...
«Indipendentemente dalla mia "regginità", giocare nella Viola credo sia il massimo per tutti. Ho tanta voglia di vincere, di far bene, sono diverse le sensazioni rispetto ad altre esperienze in lidi diversi. Lo scorso anno avevamo questa voglia di vincere, andare avanti a tutti i costi per la città, i tifosi, la società ci spinse oltre. Parlo di qualcosa che non è razionale, ma che viene da sé. Sicuramente da quando sono arrivato io, c'è stato un crescendo, come spirito ci avviciniamo anche se individualmente la squadra è concepita diversamente».
Che aria si respira all'interno dello spogliatoio?
«Tanta concentrazione. C'è chi si ferma un po' di più per tirare o per fare esercizi fisici, l'atmosfera è di chi vuole giocare la fase clou della stagione al massimo».
Parliamo di Scauri?
«Scauri l'ho incontrata solo al ritorno, quando vincemmo di prepotenza sul loro campo. Ha un Bagnoli immenso, alcune volte rallenta il gioco, altre volte è dominante. Ci sono tanti giocatori bravi, protagonisti nel trend in campionato, forti in uno contro uno; noi avremo una carica pazzesca, quando ci sono le partite che contano difficilmente sbagliamo».
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120503" onclick="window.open(this.href);return false;
Sulle due affermazioni in grassetto vi inviterei a riflettere...é una cosa che ho sempre detto da quando é arrivato Zampogna, Agosta e ingrosso! Questa squadra attuale non ha mai espresso il 100 % del suo potenziale in campo, forse ci é quasi arrivata nell apartita di 2 settimane fa contro Agrigento(80-90%) ma quando ci sarà davvero un'avversario che richiederà di dare fondo a tutte le potenzialità ed energie vedrete davvero cosa é la Viola!
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

colpoinfernaleomicid ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:Viola, carica a suon di Zampogna «Abbiamo tanta fame di vincere»
«Siamo concentratissimi, quando conta giochiamo sempre bene»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
La Viola riparte dai playoff. La macchina organizzativa neroarancio già gira a mille. In occasione di gara-1 al Botteghelle contro Scauri, domenica 6 maggio alle 18, la società comunica che il costo del biglietto unico sarà di 5 Euro (ingresso gratuito per i ragazzi under 12). La prevendita inizierà sabato 5 al centro sportivo del Pianeta Viola (dalle 16,30 alle 19,30), in ogni caso sarà possibile acquistare il tagliando d'ingresso alla biglietteria del Botteghelle domenica a partire dalle 17. Decadono naturalmente gli abbonamenti, tessere, omaggi, abbonamenti Special, tessere Staff; mentre avranno libero accesso soltanto le tessere Fip-Coni regolarmente vidimate dalla Siae per l'anno sportivo 2011/12.
Per quanto concerne la preparazione della squadra, qualche problemino per Agosta (raffreddamento), Caprari (contusione quadricipite) e Zampogna (affaticamento adduttori) ma trattasi di acciacchi lievi, che non ne pregiudicano la presenza. È proprio il play palmese, l'anima "indigena" del quintetto di Bolignano, a descrivere queste ore di vigilia.
«Procede tutto bene, stiamo diminuendo un po' i carichi – le parole di Zampogna – ormai siamo alla fine, per cui ci sono allenamenti meno lunghi ma più intensi. Ora fa pure caldo ed essendo a fine stagione, dal punto di vista fisico e mentale non hai necessità di allenarti al limite».
– Sei uno dei due superstiti della finale dello scorso anno. Iniziaste con due percorsi netti...
«Direi che ai playoff non sbagliammo nulla, in finale contro l'Upea invece eravamo qualitativamente più deboli. La cosa che fa ben sperare quest'anno è che le partite importanti le abbiamo sempre vinte, giocando pure bene, con un'ottima difesa e un buon attacco. Quando bisogna vincere la squadra sa come deve rullare sulla pista, ecco perché le sensazioni che ho sono positive».
Caprari ha parlato dall'alto della sua esperienza; ora tocca a te, dall'alto della tua "regginità"...
«Indipendentemente dalla mia "regginità", giocare nella Viola credo sia il massimo per tutti. Ho tanta voglia di vincere, di far bene, sono diverse le sensazioni rispetto ad altre esperienze in lidi diversi. Lo scorso anno avevamo questa voglia di vincere, andare avanti a tutti i costi per la città, i tifosi, la società ci spinse oltre. Parlo di qualcosa che non è razionale, ma che viene da sé. Sicuramente da quando sono arrivato io, c'è stato un crescendo, come spirito ci avviciniamo anche se individualmente la squadra è concepita diversamente».
Che aria si respira all'interno dello spogliatoio?
«Tanta concentrazione. C'è chi si ferma un po' di più per tirare o per fare esercizi fisici, l'atmosfera è di chi vuole giocare la fase clou della stagione al massimo».
Parliamo di Scauri?
«Scauri l'ho incontrata solo al ritorno, quando vincemmo di prepotenza sul loro campo. Ha un Bagnoli immenso, alcune volte rallenta il gioco, altre volte è dominante. Ci sono tanti giocatori bravi, protagonisti nel trend in campionato, forti in uno contro uno; noi avremo una carica pazzesca, quando ci sono le partite che contano difficilmente sbagliamo».
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120503" onclick="window.open(this.href);return false;
Sulle due affermazioni in grassetto vi inviterei a riflettere...é una cosa che ho sempre detto da quando é arrivato Zampogna, Agosta e ingrosso! Questa squadra attuale non ha mai espresso il 100 % del suo potenziale in campo, forse ci é quasi arrivata nell apartita di 2 settimane fa contro Agrigento(80-90%) ma quando ci sarà davvero un'avversario che richiederà di dare fondo a tutte le potenzialità ed energie vedrete davvero cosa é la Viola!
U signuri mi ti senti :salut :salut :salut :salut :salut
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

La Viola ha il dubbio Laganà
Con Scauri record di spettatori, Biglietto unico a 5 euro, prevendita oggi dalle 17 alle 19,30


Valerio Chiné
Reggio Calabria
Weekend di passione. Con la sessione mattutina di tiro al Botteghelle, la Viola conclude la marcia di avvicinamento al primo turno dei playoff.
Tanta meticolosità nel lavoro quotidiano, attenzione alle stelle sotto il profilo tattico, visto che ormai dal punto di vista fisico la condizione per tutte le contendenti ha ben poco da migliorare.
Un solo dubbio attanaglia i pensieri di coach Bolignano, indeciso sulla decima casella da riempire nella distinta da consegnare agli arbitri domenica sera. In condizioni normali forse ci sarebbe stata una conferma per Luca Laganà, ma i problemini agli adduttori che l'hanno condizionato in settimana farebbero pendere l'ago della bilancia in direzione del gaucho Fernando Marengo.
«Deciderò solo domani (oggi, ndc), vorrei verificare ancora le condizioni di Luca ma devo dire che Fernando è andato davvero bene in settimana, per cui la grinta e la fisicità di Nando tornerebbero utili in qualche frangente», le parole di Bolignano in serata.
Non dà indizi, insomma, il tecnico reggino che lascia trasparire una tranquillità inusuale per i suoi trentaquattro anni. La serenità di chi ha già dimostrato di avere numeri per far bene in futuro, ma anche di chi è consapevole di aver lavorato tanto (e bene, aggiungiamo) per arrivare all'appuntamento più importante della stagione col vento in poppa.
A soffiare senza tregua per posizionare il veliero neroarancio a favore di vento ci penseranno comunque i numerosissimi tifosi reggini, ai quali la società ha chiesto sostegno rumoroso e costante per poter godere del famigerato "sesto uomo", per far valere il fattore campo conquistato con un piazzamento migliore in stagione regolare.
Il prezzo simbolico di 5 euro per il biglietto d'ingresso a posto unico al Palasport di largo Botteghelle ne sono la testimonianza più fulgida, anche se lo "zoccolo duro" dei supporters neroarancio non avrebbe rinunciato per alcuna cosa al mondo ad una post-season equilibrata ed intensa come quella di questa stagione. Da vivere con equilibrio, umiltà e unità, ma anche con determinata aspirazione.
Oggi prevendita al Centro Sportivo del rione Modena (dalle 17 alle 19,30), un'opzione da considerare per evitare code al Botteghelle domani; del resto i bookmakers non quoterebbero il record di presenze stagionali con Scauri, tanto appare scontato.
Da Scauri si preannuncia un piccolo seguito di tifosi, mentre Bagnoli e soci dopo la rifinitura di stamani giungeranno in riva allo Stretto nella serata.
Daniele Maniero di Venezia e Stefano Gallo di Monselice (Padova) sono i due fischietti designati per l'incontro di domani (palla a due alle 18), una novità assoluta in stagione per entrambi i quintetti impegnati sul parquet reggino. "In bocca al lupo" pure a loro.
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120505" onclick="window.open(this.href);return false;
pablyto91
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1056
Iscritto il: 06/12/2011, 22:39

Hurricane82 ha scritto:La Viola ha il dubbio Laganà
Con Scauri record di spettatori, Biglietto unico a 5 euro, prevendita oggi dalle 17 alle 19,30


Valerio Chiné
Reggio Calabria
Weekend di passione. Con la sessione mattutina di tiro al Botteghelle, la Viola conclude la marcia di avvicinamento al primo turno dei playoff.
Tanta meticolosità nel lavoro quotidiano, attenzione alle stelle sotto il profilo tattico, visto che ormai dal punto di vista fisico la condizione per tutte le contendenti ha ben poco da migliorare.
Un solo dubbio attanaglia i pensieri di coach Bolignano, indeciso sulla decima casella da riempire nella distinta da consegnare agli arbitri domenica sera. In condizioni normali forse ci sarebbe stata una conferma per Luca Laganà, ma i problemini agli adduttori che l'hanno condizionato in settimana farebbero pendere l'ago della bilancia in direzione del gaucho Fernando Marengo.
«Deciderò solo domani (oggi, ndc), vorrei verificare ancora le condizioni di Luca ma devo dire che Fernando è andato davvero bene in settimana, per cui la grinta e la fisicità di Nando tornerebbero utili in qualche frangente», le parole di Bolignano in serata.
Non dà indizi, insomma, il tecnico reggino che lascia trasparire una tranquillità inusuale per i suoi trentaquattro anni. La serenità di chi ha già dimostrato di avere numeri per far bene in futuro, ma anche di chi è consapevole di aver lavorato tanto (e bene, aggiungiamo) per arrivare all'appuntamento più importante della stagione col vento in poppa.
A soffiare senza tregua per posizionare il veliero neroarancio a favore di vento ci penseranno comunque i numerosissimi tifosi reggini, ai quali la società ha chiesto sostegno rumoroso e costante per poter godere del famigerato "sesto uomo", per far valere il fattore campo conquistato con un piazzamento migliore in stagione regolare.
Il prezzo simbolico di 5 euro per il biglietto d'ingresso a posto unico al Palasport di largo Botteghelle ne sono la testimonianza più fulgida, anche se lo "zoccolo duro" dei supporters neroarancio non avrebbe rinunciato per alcuna cosa al mondo ad una post-season equilibrata ed intensa come quella di questa stagione. Da vivere con equilibrio, umiltà e unità, ma anche con determinata aspirazione.
Oggi prevendita al Centro Sportivo del rione Modena (dalle 17 alle 19,30), un'opzione da considerare per evitare code al Botteghelle domani; del resto i bookmakers non quoterebbero il record di presenze stagionali con Scauri, tanto appare scontato.
Da Scauri si preannuncia un piccolo seguito di tifosi, mentre Bagnoli e soci dopo la rifinitura di stamani giungeranno in riva allo Stretto nella serata.
Daniele Maniero di Venezia e Stefano Gallo di Monselice (Padova) sono i due fischietti designati per l'incontro di domani (palla a due alle 18), una novità assoluta in stagione per entrambi i quintetti impegnati sul parquet reggino. "In bocca al lupo" pure a loro.
http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120505" onclick="window.open(this.href);return false;
Laganà convocato ;)
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Oggi si cominicia!! botteghini del Botteghelle aperti dalle ore 17......IAMU FIGGHIOLI!!! :cheers :thumright :viola:: :viola::
domifi
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 297
Iscritto il: 11/05/2011, 22:25
Località: Firenze

Vi prego, tranquillizzatemi... Intravedo oscuri presagi...
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

domifi ha scritto:Vi prego, tranquillizzatemi... Intravedo oscuri presagi...
news dell'ultim'ora confermate sul gruppo fb della Viola....Chinè dice che Paparella non sta bene.....speriamo per il meglio...adesso vado al Botteghelle....FORZA VIOLA!!
Rispondi