dimissioni di Bossi

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

Fai della tua vita un sogno, e di un sogno una realtà
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Regmi ha scritto:
cozzina1 ha scritto:Lega, lo sgambetto di Treviso è peggio delle inchieste sulla ‘ndrangheta
Pubblicato da Laura Eduati
il 3 aprile 2012.
Pubblicato in Politica.
Il vaso di Pandora scoperchiato dalle inchieste delle procure di Milano e Napoli sulla Lega e i suoi rapporti con i vecchi vizi della politica italiana (riciclaggio, finanziamento illecito e persino vicinanza con foschi personaggi ‘ndranghetisti) è senza dubbio una jattura enorme per Umberto Bossi. Da “paroni in casa nostra” a “ladroni in casa nostra”, la sensazione è quella di un partito che finalmente deve affrontare se stesso, senza l’appiglio di ideologie, riti celtici e vichinghi con il viso dipinto di verde.

In realtà il ciclone-inchieste sta tenendo in disparte un’altra notizia dolorosissima per il leader del Carroccio: la fedelissima Treviso, provincia più leghista d’Italia con il 38% di elettori, in questi giorni è passata nelle mani dei maroniani e dei fedeli di Flavio Tosi, ovvero alla giovane concorrenza interna a Bossi. Pare una inezia, specialmente da lontano. Eppure Treviso, insieme a Bergamo e Varese, è un pezzo della Leningrado leghista, una città-simbolo dove sono nate molte delle peggiori pulsioni del Carroccio, dalla caccia ai migranti alle ordinanze sul decoro pubblico poi imitate ovunque anche a sinistra.

Cosa è accaduto nella città veneta? Alle elezioni per il nuovo segretario cittadino ha vinto, a sorpresa, Giorgio Granello, leghista di nuova generazione affine a Tosi e Maroni, che è riuscito a battere un pezzo grossissimo: Gian Paolo Gobbo, sindaco trevigiano, segretario fino ad oggi, braccio destro di Bossi al punto che fino a qualche tempo fa minacciava di espellere dal partito chiunque esprimesse una opinione appena differente dalla linea dettata da via Bellerio. E non importava se i dissidenti si chiamassero Flavio Tosi – il sindaco di Verona è stato uno dei primi a ipotizzare le dimissioni di Berlusconi lo scorso autunno, facendo saltare i nervi al grande leader – oppure Giancarlo Gentilini – che da mesi ripete quanto stanchi siano i militanti leghisti del vecchio corso bossiano e quanto bisogno ci sarebbe di rivedere la strategia politica del Carroccio.

La “new generation” leghista, così viene chiamata dal Corriere del Veneto, auspica un completo ribaltamento ideologico e politico. In primis, l’abbandono della xenofobìa e della caccia al migrante. Lo stesso Maroni, in una dichiarazione del mese scorso, aveva rivelato di non aver mai condiviso il razzismo leghista fino in fondo e che, comunque, la Lega non è nata come partito xenofobo. Si tratta molto probabilmente di una torsione politica audacissima per smarcarsi dalle sparate di Borghezio, Bossi e Calderoli, ed è difficile comprendere se una parte di elettorato di centro – magari cattolico – sia disposto a credere all’ex ministro dell’Interno. Soprattutto quando uno dei suoi seguaci più forti, Tosi, agli inizi della carriera raccoglieva firme per la chiusura del campo nomadi lanciando accuse pesantissime ai rom.

Secondo Bepi Covre -imprenditore trevigiano, leghista di lunghissimo corso ed opinionista influente -, la vittoria di Granello segna un altro passo verso il rinnovamento della Lega. Insieme con Marzio Favero ha scritto il manifesto della Lega che verrà, pubblicato agli inizi del 2012 sul Gazzettino del Nordest. Favero è soddisfatto dell’assedio riuscito alla roccaforte trevigiana, e al Corriere del Veneto preconizza addirittura un Carroccio attento all’ecologia: «Quello a cui stiamo assistendo è il travaglio prima del parto. Doloroso, certo, ma presto nascerà una cosa bella: una Lega senza slogan, vicina al territorio più che a Roma, libera dalla xenofobia, oltre la destra e la sinistra e perché no, ambientalista. E’ in atto un ricambio generazionale, spero votato alle idee più che alle careghe”. Chi fa politica al Nord dovrà tenere conto di questa metamorfosi.

http://www.glialtrionline.it/2012/04/03 ... drangheta/" onclick="window.open(this.href);return false;

a mio giudizio questo articolo dice cose molto interessanti...come il resto del settimanale.. :salut
Ennesima diatriba con al centro l’ombelico del mondo.

Tanti anni fa, ero appena diventato anagraficamente adulto, bisbicciavo senza soluzione di continuità con mio fratello di circa sette anni più grande. Ricordo che Il mio povero genitore assisteva e rimaneva, visto l’inconsistenza delle diatribe, equidistante tra i suoi due rampolli.
Senonchè, un bel giorno, dietro mia esplicita richiesta di prendere posizione, sibillinamente si lascio scappare un:
Si ti menti cu iddu resti incinta senza mu tocchi
che contribuì decisamente a far migliorare gli inevitabili rapporti tra fratelli. Per la cronaca ancora funzionano alla grande.

Chiuso il simpatico (spero) siparietto credo che se si fosse specificato quali parti dell’articolo postato si ritenevano interessanti e quali no,
magari argomentandolo con due righe che se ci fossero state ci avrebbero permesso di stare sul pezzo,
questo ennesimo ambaradan non avrebbe avuto modo di nascere con conseguente beneficio per le coronarie di chi legge.


PS- Da prendere come consiglio. Colorato ma tale è.
fermo restando che non capito a chi sia riferito il tuo preambolo( o forse si e sorrido al solito)....io ho ritenuto tutto l'articolo interessante e mi pare averlo anche scritto...l'articolo sempre a mio giudizio può farci capire anche il dopo Bossi...che secondo me è stato incastrato dal Belsito di turno e dal figlio.La prossima volta comunque per farti contento farò o vuoi che faccia un copia e incolla di ogni parte di un qualsiasi articolo e darò giudizi in merito...per quanto riguarda le coronarie....esistono buoni cardiologi.. :salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

tre viso


ma li non ci stà un nostro " conoscente"


scusate ma i sti tempi se dico amico di terra mi arrestano
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
Rispondi