Beni archeologici... ritornano alla Città.

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Rispondi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Dopo lo stanziamento di 6 milioni per il completamento dell'attrazione più importante della regione, il nostro museo, finalmente parte anche tuto il resto sottovalutato e trascurato da sempre.
Le ultime notizie riguardano il protocollo d'intesa tra Comune e Soprintendenza per la valorizzazione dei beni archeologici e l'apertura, anche se parziale, di piazza Vittorio Emanuele.


http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;

Reggio: protocollo d'intesa tra Comune e Soprintendenza per la valorizzazione dei beni archeologici cittadini
Mercoledì 04 Aprile 2012 12:05

di Stefano Perri - Firmato stamane Palazzo San Giorgio il protocollo d'intesa tra il Comune e la Soprintendenza ai Beni Archeologici per il recupero e la valorizzazione delle aree archeologiche urbane.



A presentare l'accordo, durante una conferenza stampa a Palazzo San Giorgio, il Sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena insieme alla consigliera delegata alla Cultura Monica Falcomatà e la Soprintendente ai Beni Archelogici della Calabria Simonetta Bonomi.

L'obiettivo del protocollo, come spiega la stessa Monica Falcomatà è quello di "recuperare i siti archeologici della città soprattutto dal punto di vista della manutenzione".

"Inutile nasconderci dietro un dito, i siti attualmente sono un po' abbandonati - ammette la consigliera delegata alla Cultura - per questo abbiamo voluto istituire questa collaborazione con l'obiettivo di andare oltre i contrasti e fare in modo che il patrimonio venga davvero valorizzato e messo a disposizione non solo dei cittadini ma anche dei turisti, e magari ospitare degli eventi di carattere culturale".

Il protocollo d'intesa firmato stamane in effetti ha il merito di fissare una volta per tutte le competenze, per lungo tempo divise tra Comune e Soprintendenza, sui beni archeologici dei quali la città è disseminata. "Molte aree archeologiche di Reggio - dichiara la Soprintendente Bonomi - sono state per lungo tempo abbandonate perché erano un po' figlie di nessuno. Per anni la sovrapposizione di competenze ha provocato lo stato di abbandono. Con questo protocollo si stabiliscono le competenze e per la prima volta individuano i compiti di ciascuno".

Un obiettivo importante che se messo adeguatamente in pratica servirà a valorizzare l'enorme patrimonio archeologico della città. "Nell'ambito del Mediterraneo - spiega la Soprintendente Bonomi - lo Stretto è un luogo fondamentale. Per millenni ha rappresentato un passaggio obbligato e strategico. Reggio è una colonia greca importantissima. Questo ci da l'idea dei tesori che abbiamo sotto i nostri piedi e questo protocollo servirà a migliorare la fruibilità dei beni che abbiamo a disposizione".

Le opere oggetto del Protocollo d'intesa sono tutte quelle di proprietà del Comune di Reggio. In particolare nell'elenco fornito dalle parti rintracciamo la tomba a Camera di Vico IV Caserta, i Resti di strutture abitative di età ellenistica di Piazza del Popolo, l'Odeon di Via XXIV Maggio, il tratto di cinta muraria del III Secolo che è sito in località Collina degli Angeli, l'altro tratto di cinta muraria in località Trabocchetto, le Terme di età romana sul Lungomare Falcomatà, i resti della città romana, bizantino-normanna di Piazza Vittorio Emanuele (meglio conosciuta come Piazza Italia) e le strutture ellenistico-romane in località Occhio di Pellaro.

Alcuni dei siti oggetto del protocollo d'intesa saranno affidati in gestione ad alcune delle Associazioni cittadine operanti nell'ambito artistico. Alla conferenza stampa di oggi erano infatti presenti l'Associazione Polis Ars Artemida, Sos Beni Ambientali, Club Unesco, Mediterranea e Ulisses. "Sono le Associazioni - spiega Monica Falcomatà - che si sono presentate da noi avanzando dei progetti nell'ambito culturale ma è chiaro che non si tratta di un elenco definitivo".

Visiilmente soddisfatto del risultato raggiunto il Sindaco di Reggio Demi Arena. "Abbiamo l'obiettivo di lavorare - ha spiegato il Sindaco - secondo le risorse e le peculiarità del nostro territorio. Spesso siamo abituati a vedere questi siti abbandonati e mai utilizzati, se non per piccoli spot o eventi. Ma se non programmiamo la manutenzione e la gestione dei siti non si otterrà mai nulla. E' sicuramente un percorso complicato. Al momento non abbiamo un flusso turistico costante ma dobbiamo crearlo nel tempo. In questo modo possiamo dare delle risposte agli imprenditori aumentando il flusso turistico".

Nell'ambito della medesima conferenza stampa presentato anche un altro protocollo d'intesa siglato tra il Comune di Reggio Calabria ed il Museo della Farmacia realizzato dalla famiglia Penna, un Museo privato ubicato in via Ravagnese. "Abbiamo voluto acquisire questo luogo - conclude la consigliera Monica Falcomatà - perché anche questo diventa un sito che l'Amministrazione Comunale vuole valorizzare anche come sede di eventi e di convegni".
Ultima modifica di doddi il 05/04/2012, 19:43, modificato 1 volta in totale.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;


Reggio: liberata la prima metà di Piazza Italia. Venerdi l'inaugurazione
Mercoledì 04 Aprile 2012 12:40

di Stefano Perri - Sarà inaugurato venerdi il sito archeologico degli scavi di Piazza Italia a Reggio Calabria. Un grande evento per la città che da anni è stata privata di uno dei salotti più belli e storicamente importanti dell'intero territorio urbano.





La cerimonia di apertura si svolgerà appunto prima delle festività Pasquali ma si tratterà in effetti di una inaugurazione a metà. Saranno infatti aperti solamente gli scavi del sito archeologico e non l'intera piazza che attende ancora il finanziamento da parte della Regione per il completamento dei lavori di pavimentazione.

A confermarlo è lo stesso Sindaco di Reggio Demetrio Arena. ''Al momento - dichiara Arena - non siamo in condizione di aprire la piazza perché siamo in attesa di un'ulteriore finanziamento per la pavimentazione".

Piazza Italia, ufficialmente denominata Piazza Vittorio Emanuele II, è uno dei luoghi simbolo della città di Reggio Calabria. L'intitolazione della Piazza al Re d'Italia era stata decisa nel 1860 dopo l'ingresso in città dell'eroe dei due mondi Giuseppe Garibaldi. Pochi anni dopo, nel 1868 venne collocata al centro della piazza la statua in marmo bianco di Carrara, tuttora esistente, opera dello scultore Rocco Larussa, che rappresenta appunto la figura femminile dell'Italia. Da allora la denominazione della piazza, seppur ufficialmente mai cambiata, entrò nell'immaginario collettivo dei reggini come Piazza Italia.

Secondo la scheda tecnica del nuovo progetto ad adornare la nuova piazza ci saranno quattro lucernai, teche e pannelli descrittivi in acciaio e vetro, utili ad illustrare gli scavi, e l’ingresso sarà realizzato con una struttura in acciaio e vetro. La scala che condurrà agli scavi sarà elicoidale ed appesa alla struttura di copertura: il piano d’arrivo della scala sarà costituito da una passerella caratterizzata da una griglia per far intravedere le mura. La stessa griglia si trasformerà in vetro stratificato nei punti di maggior rilievo

Un'opera che per il momento potrà purtroppo essere ammirata solo a metà. L'area sarà infatti aperta al pubblico solamente con un volto temporaneo sulla piazza e con la possibilità di visitare il sito archeologico sottostante.

La piazza non sarà più dunque imprigionata dai pannelli istallati da anni per i lavori in corso, un passo in avanti, che però dovrà essere completato con i finanziamenti da parte della Regione che dovrebbero, secondo quanto dichiara il Sindaco Arena, consentire il completamento dei lavori entro il 2012.

A confermare la tesi dell'apertura a metà è la stessa Soprintendente ai Beni Archeologici della Calabria Simonetta Bonomi. "Gli scavi non sono ancora al meglio. Manca una parte da restaurare e dovranno essere istallati i pannelli didattici che serviranno a valorizzare l'opera. Interventi che saranno completati insieme alla pavimentazione della piazza. Ci teniamo dunque a precisare che l'area presto inaugurata non è ancora nelle condizioni ottimali".
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;


Riapertura piazza Italia, Arena: ''Sarà emozionante''
Giovedì 05 Aprile 2012 18:53


Di seguito la nota diffusa dal Sindaco di Reggio Calabria, Demetrio Arena

Venerdì 6 Aprile sarà un giorno importante per la storia della nostra città. L’apertura al pubblico degli scavi ipogei di Piazza Vittorio Emanuele II rappresenta un fondamentale passo

in avanti verso il ritorno alla completa fruizione della Piazza, storico centro della vita cittadina di cui per molti, troppi anni,la città è stata privata.
Avremmo potuto attendere che si completasse l’iter per la pavimentazione, che sarà comunque avviata entro quest’anno grazie ai finanziamenti della Regione Calabria; abbiamo voluto invece anticipare i tempi dando la possibilità, sin da subito, di potere visitare quello che, non a torto, è stato definito come uno dei più importanti siti archeologici del panorama internazionale. Abbiamo voluto “liberare” la Piazza interpretando il desiderio dei reggini, stanchi di vedere imprigionata quella che “fisicamente” rappresenta il centro cittadino.
Una gabbia che ha mortificato un sito il cui perimetro è delineato da alcuni dei più prestigiosi palazzi cittadini nonché sedi delle principali Istituzioni.
Inauguriamo gli scavi frutto di lunghi anni di intensa attività di ricerca, ciò che è stato rinvenuto è l’intera stratigrafia della città di Reggio dalle sue origini greche fino al periodo precedente il terremoto del 1783, che vide il completo riassetto della pianta urbana della città.
I resti del Corso principale della città, percorsi dai re di Napoli, poi delle Due Sicilie, quindi da Giuseppe Garibaldi, sono ancora visibili alla sommità dello scavo.
E’ davvero emozionante, quindi, attraversare, in pochi metri, la storia dell’Italia per come si è manifestata nella nostra terra, una delle più antiche e che ha conosciuto tutte le popolazione che si sono affacciate sul Mediterraneo.
Sono orgoglioso di poter dire che pochissime città al mondo possono vantare la possibilità di toccare i resti del proprio passato custoditi sotto terra, ma nessuna può vantare una continuità storica come la nostra.
Reggio ha acquisito un’altra perla, unica, importantissima, preziosa: il mio augurio è che tutti i suoi cittadini possano goderne appieno e contemporaneamente, farsene custodi. I migliori promotori di una città sono i suoi cittadini, che per amarla devono poterla vivere a pieno.
Rinnovo a tutti, dunque, l’appuntamento per Venerdì 6 Aprile alle ore 17.30 nella ritrovata Piazza Vittorio Emanuele II, la Piazza della città per una cerimonia sobria quanto breve, rispettosa dei riti religiosi della Santa Pasqua.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Sarebbe stato sufficiente dire che tutto è bene ciò che finisce in bene... e chiuderla lì.
Invece, come nella migliore tradizione del berlusconismo e del suo omologo scopellitismo, gli errori e le colpe devono essere trasformate in successi CLAMOROSI.
Undici anni di piazza sequestrata per uno spazio espositivo di 200/250 metri quadrati mi sembrano assolutamente eccessivi o,
quantomeno,
indigesti rispetto ad una vulgata (quella di mezzarena) dove l'ennesima perla ovvero la pezza a colore della moquette similprato per mancanza di fondi (ancora si aspettano quelli stanziati dalla Regione quasi due anni addietro) per la pavimentazione...
viene spacciata per un gentile cadeau dell'amministrazione che... pur avendo tutte le ragioni per procrastinare l'apertura con una decisione che più magnanima non può essere...
anticipa.
Tutto è bene ciò che finisce bene.
Non bastava e avanzava?
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

mamma mia, il prato finto è veramente il top del cattivo gusto...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Ma io mi domando e chiedo: scialuppe e giubbotti di salvataggio ne avete da quelle bande o pensate di poter stare a galla in eterno nell'oceano di bile in cui avete deciso di balneare ?

Pure davanti alle belle notizie...evviva Nicola Giunta Ggggente :lol: :lol: ( c'e' mi si ciangi...)
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Il problema è che davvero non cè niente da fare, non se ne esce, mi trovo davanti una cosa del genere e mi viene da ridere, e un pò pure da piangere, il pratino finto, che te devo dì, sarò comunista ma davvero è mai possibile che non ci fosse altro? Che per forza ci dovevamo trovare di fronte a un enorme campo di subbuteo? Non è questione di scopelliti, arena, mezzarena, è proprio che siamo terra terra, anzi siamo sottoterra e scaviamo sempre di più...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

mohammed ha scritto:Il problema è che davvero non cè niente da fare, non se ne esce, mi trovo davanti una cosa del genere e mi viene da ridere, e un pò pure da piangere, il pratino finto, che te devo dì, sarò comunista ma davvero è mai possibile che non ci fosse altro? Che per forza ci dovevamo trovare di fronte a un enorme campo di subbuteo? Non è questione di scopelliti, arena, mezzarena, è proprio che siamo terra terra, anzi siamo sottoterra e scaviamo sempre di più...
Ma sapendo che non ci sono risorse cosa si pretende?
Lasciare il massetto di cemento?

E' una soluzione tamponissima mi pare di tutta evidenza, c'e' un cantiere ancora aperto.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

doddi ha scritto:
mohammed ha scritto:Il problema è che davvero non cè niente da fare, non se ne esce, mi trovo davanti una cosa del genere e mi viene da ridere, e un pò pure da piangere, il pratino finto, che te devo dì, sarò comunista ma davvero è mai possibile che non ci fosse altro? Che per forza ci dovevamo trovare di fronte a un enorme campo di subbuteo? Non è questione di scopelliti, arena, mezzarena, è proprio che siamo terra terra, anzi siamo sottoterra e scaviamo sempre di più...
Ma sapendo che non ci sono risorse cosa si pretende?
Lasciare il massetto di cemento?

E' una soluzione tamponissima mi pare di tutta evidenza, c'e' un cantiere ancora aperto.
ma secondo me eviti di aprire oppure davvero meglio il massetto, doddi ma chi è da cosa, oltretutto diventerà a breve uno schifo, non è una critica politica, ci mancherebbe altro, ma a cu nci vinni nta testa na cosa i chisti... :na:
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

mohammed ha scritto:
doddi ha scritto:
mohammed ha scritto:Il problema è che davvero non cè niente da fare, non se ne esce, mi trovo davanti una cosa del genere e mi viene da ridere, e un pò pure da piangere, il pratino finto, che te devo dì, sarò comunista ma davvero è mai possibile che non ci fosse altro? Che per forza ci dovevamo trovare di fronte a un enorme campo di subbuteo? Non è questione di scopelliti, arena, mezzarena, è proprio che siamo terra terra, anzi siamo sottoterra e scaviamo sempre di più...
Ma sapendo che non ci sono risorse cosa si pretende?
Lasciare il massetto di cemento?

E' una soluzione tamponissima mi pare di tutta evidenza, c'e' un cantiere ancora aperto.
ma secondo me eviti di aprire oppure davvero meglio il massetto, doddi ma chi è da cosa, oltretutto diventerà a breve uno schifo, non è una critica politica, ci mancherebbe altro, ma a cu nci vinni nta testa na cosa i chisti... :na:
Il recupero degli scavi e' pressoche' ultimato. La "passeggiata" nello scavo e' ultimata, la zona e' in sicurezza... Mancana i soldi per la pavimentazione ornamentale e siccome mi pare superfluo spendere X decine di migliaia di euro per una pavimentazione alternativa, in assenza di risorse, sapendo che a breve arriveranno i fondi, si e' preferito agire con pochi soldi per coprire l'area, dando per lo meno una parvenza di pulizia senza lasciare chiazze di cemento, marmo, ancora cemento e la " vasca" della soletta di copertura dello scavo.
Con pochi soldi di budget tu che tipo di pavimentazione avresti scelto per un ambiente esterno ?

Comunque ti invito a scendere sotto che e' davvero uno spettacolo. E quella e' la parte ultimata.
Sembra di fare un viaggio nel tempo.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

doddi ha scritto:Ma io mi domando e chiedo: scialuppe e giubbotti di salvataggio ne avete da quelle bande o pensate di poter stare a galla in eterno nell'oceano di bile in cui avete deciso di balneare ?

Pure davanti alle belle notizie...evviva Nicola Giunta Ggggente :lol: :lol: ( c'e' mi si ciangi...)
E' esattamente ciò che ho scritto:
tutto è bene ciò che finisce bene e chiuderla così.
E' il resto, compreso lo straccio di una spiegazione per un ritardo ultradecennale mancante,
che manca.
Cosa pretendi che quanto lamentato (sono almeno quattro anni che ne scrivo) sia azzerato dalla (parziale) restituzione?
Ci potevo anche stare ma che una miopia si possa e si debba trasformarla in super vista... è eccessivo.
Ah, dimenticavo... sei proprio sicuro che quelli nelle scialuppe siamo noi? La sinistra è abituata ad essere minoranza, anzi ti dirò di più, la sinistra non ama essere in maggioranza e quando, forse troppo spesso, è capitato l'abbiano rimandata in minoranza non se n'è mai fatta eccessivo carico.
E' la destra che, agguantato l'osso, non lo molla più.
E quando l'osso non c'è più, perchè un cane migliore se l'è preso, non se ne fa una ragione e continua a guaire e gioire come se l'osso ce l'avesse ancora.
La realtà è che i fatti ed i misfatti dell'ultimo decennio ci hanno sopraffatto... è come ci avessero fatto cornuti
tu sei contento
io no.
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Da che mondo e mondo la Sovraintenza la gestisce il comune?
Quanto e' durato il recupero dello scavo?

Sei sicuro che le responsabilita'n anche in questo caso, per i due lustri di lavori, facciano capo a Peppe?

Se dovessi diventare cosi' comincerei a valutare diversamente il discorso deel'eutanasia...misento gia' male
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Reggio: liberata la prima metà di Piazza Italia.
era ora non vedo l'ora di tornare a reggio per vederla :)
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Lixia ha scritto:
Reggio: liberata la prima metà di Piazza Italia.
era ora non vedo l'ora di tornare a reggio per vederla :)
Devi scendere sotto e' splendido.
Da cristalli sopra si vede poco e manca l'atmosfera di piu' di due millenni fa
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

doddi ha scritto:
Lixia ha scritto:
Reggio: liberata la prima metà di Piazza Italia.
era ora non vedo l'ora di tornare a reggio per vederla :)
Devi scendere sotto e' splendido.
Da cristalli sopra si vede poco e manca l'atmosfera di piu' di due millenni fa

ogni volta che ci porto il mio fidanzato è sempre tutto impacchettato a piazza Italia , ma ora si potrà anche scendere giù?.... a gennaio l'ho portato alla regione a vedere quel poco che si può vedere del nostro museo e i Bronzi curcati in ristrutturazione , è rimasto affascinato !!!
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Lixia ha scritto:
Reggio: liberata la prima metà di Piazza Italia.
era ora non vedo l'ora di tornare a reggio per vederla :)


sarà di certo emozionante...mi piacerebbe che ci fossero altri posti così ,valorizzati intendo, anche se non sono al centro della città.
Lixia quando scindi ndi facimu un tour...sperando che abbiano riaperto anche il museo :thumright
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

ma il campo di calcetto è definitivo?
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

approfitterò della pasquetta per andare a visitarli.. :thumright
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Reggio, su Piazza Italia Scopelliti cala l'asso: ''Già stanziati 800.000 euro''
Venerdì 06 Aprile 2012 12:41


Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti - informa una nota dell'Ufficio Stampa - ha rilasciato la seguente dichiarazione: "Partecipo con grande soddisfazione nella mia città alla riapertura di Piazza Italia. Ho seguito con attenzione tutto lo svolgimento dei lavori - afferma Scopelliti - prima da Sindaco e poi da Governatore della Calabria, perché si tratta di un luogo storico della città che deve essere valorizzato al meglio, sia per la sua tradizione che per la posizione nevralgica. Avevo già anticipato nei giorni scorsi al Sindaco Arena, e oggi sono orgoglioso di comunicarlo alla città, che per la definitiva sistemazione di Piazza Italia, in seguito alla Delibera di Giunta N.547 del 6-12-2011 e al Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Cultura e Beni Culturali N.4323 del 3 aprile 2012, la Regione ha stanziato ben 800 mila euro, prevedendo specifici interventi di completamento, al fine di valorizzare al meglio i beni culturali. Il Nucleo Regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici, infatti, ha ritenuto ammissibile il finanziamento per la sistemazione di Piazza Italia - aggiunge Scopelliti - e la Regione ha impegnato le somme necessarie che, a breve, saranno disponibili. Grazie agli interventi previsti, questa Piazza tornerà nella piena disponibilità dei cittadini come punto di aggregazione ancora più bella di prima e, rispetto al passato, di maggior valore anche a livello turistico, con la possibilità di ammirare gli straordinari reperti archeologici che vi sono stati rinvenuti durante i lavori. Con questa inaugurazione, frutto anche dell'impegno del Sindaco Arena, quindi si raggiunge un traguardo importante - conclude il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti - a testimonianza che le azioni messe in campo, con amore e passione in tanti anni, ancora oggi producono effetti positivi".
http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
iocupocumajocu
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 152
Iscritto il: 16/05/2011, 16:15

a chi devo rivolgermi per prenotare il campo ogni lunedì dalle 18 alle 19.30? :mrgreen:
Rispondi