e c'è anche chi va in bici (topic ciclistico)

Tutto quello che riguarda le altre squadre di calcio e gli altri sport.

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

suonatore Jones ha scritto:
Lixia ha scritto:
suonatore Jones ha scritto:20, 6 km di percorso di cui 2,5 in pianura/discesa e 18 di salita, 1,009 km di dislivello e media di oltre 27 km/h.

tutto nella norma.
per me che sono normale non è nella norma, ai primi 500 mt della SP3 mi putivunu cogghiri con l'ambulanza :mrgreen: beato te che sei nella norma per poter fare la Crono come lui ;)
io, che in bici ci vado abbastanza e ho iniziato a gareggiare, questo percorso lo farei in almeno un'ora in più. almeno. e sono un cosiddetto "scalatore".
quando vedo pirlo fare quello che fa, penso "normale, per lui".

quando leggo questi tempi, mi viene naturale pensare che non siano puliti. nemmeno uno. nemmeno l'ultimo.
mah ... a me invece piace vedere il mondo di colore rosa (visto che siamo in tema :mrgreen: ) ... forse mi illudo ma preferisco illudermi sai , se illudermi vuol dire saper gioire dopo 13 ore di viabilità su strada e fino a quando non venga dimostrato il contrario mi piace credere che certi risultati vengano raggiunti con fatica sudore passione e tanto allenamento .... il tempo poi si sa darà le risposte, non amo le sentenze precostituite ;) ma ognuno è fatto a modo suo ...
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
suonatore Jones

Mi sono affezionato a troppi "campioni" finiti per doping. Non lo accetto più, visto che nessuno sembra voler far nulla.
Avatar utente
_naka
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5084
Iscritto il: 11/05/2011, 15:01

nino...basta aspettare un po di mesi e vedremo nibali su tutti i giornali .... a me questi ciclisti fanno tenerezza, quello che si richiede a loro una persona "normale" non lo può fare e secondo me neanche un atleta allenato....i calciatori in una partita corrono in 90 minuti 8-10 km fermandosi spesso, ai ciclisti gli si chiede di fare 170-180 km al giorno con montagne devastanti da scalare....
PIU' VIVO PIU' TI AMO ! Tu sempre tu ,canterò sempre di più !! Ho visto la reggina mi sono innamorato e non la lascerò mai più !
suonatore Jones

_naka ha scritto:nino...basta aspettare un po di mesi e vedremo nibali su tutti i giornali .... a me questi ciclisti fanno tenerezza, quello che si richiede a loro una persona "normale" non lo può fare e secondo me neanche un atleta allenato....i calciatori in una partita corrono in 90 minuti 8-10 km fermandosi spesso, ai ciclisti gli si chiede di fare 170-180 km al giorno con montagne devastanti da scalare....

Quindi? Conosco un ragazzo, andrea piechele, che ha smesso dopo aver partecipato, a 21 anni, a un giro d'Italia. Era un mio vicino di casa quando abitavo in trentino, ha la tua età. Ha già smesso.
E conosco anche janci zworada, figlio di jan, anche lui mio vicino di casa in trentino. Ora fa mbk in repubblica ceca perché il padre non voleva che diventasse professionista di bici da strada, visto l'ambiente.
Il ciclismo è uno sport tanto bello quanto finito.
Ce l'hanno ammazzato.
Avatar utente
UnTo_Re
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 325
Iscritto il: 11/05/2011, 13:09
Località: Reggio Calabria

Di luca positivo all'EPO. Test antidoping a sorpresa stamattina al giro... che schifo... ricordo male o è recidivo? ora a prescindere dalla radiazione che se non sbaglio è sacrosanta in questi casi mi chiedo, possibile che certe persone non si rendano conto che doparsi è pericoloso oltre che altamente lesivo della propria dignità di persona e di atleta? poi doparsi per cosa? per arrivare decimo in una crono scalata o in un giro d'italia? :na:
"Homo sum, humani nihil a me alienum puto" Terenzio-Heautontimorumenos

Un cesso il 15\10\2011:"Mi è appena arrivato un sms dal mio amico Antonio di Reggio, ammette che siamo stati indubbiamente i migliori e che a volte nel calcio vince il più fortunato"
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

cose da pazzi...ed erano lì ad esaltarlo che stava andando forte
comunque il test risale al 29 aprile, prima che cominciasse il giro, proprio un cretino a pensare di farla franca!
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

ma allora il giro che lo fanno a fare se tanto sono tutti dopati?
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
_naka
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5084
Iscritto il: 11/05/2011, 15:01

Lixia ha scritto:ma allora il giro che lo fanno a fare se tanto sono tutti dopati?
infatti andrebbe fermato il movimento, oppure trovano un'alternativa...
PIU' VIVO PIU' TI AMO ! Tu sempre tu ,canterò sempre di più !! Ho visto la reggina mi sono innamorato e non la lascerò mai più !
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9531
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Per me è gente malata, non riesco a trovare altri significati...sanno benissimo che ci sono i controlli e che prima o poi li beccheranno, eppure lo fanno lo stesso...è un problema di testa
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
suonatore Jones

minchia, oh, uno non fa in tempo a scrivere che ti beccano il porco ancora positivo. e le capre dei commentatori, come ricorda mave, lo elogiavano che si era ripreso con sole due gare sulle gambe. ma smerdatelo, no? date il messaggio, almeno voi, visto che la federazione se ne frega, che questi non sono atleti, sono maiali. non sono persone da emulare, ma sono persone che vanno menzionate solo nella lista del "cosa non fare oggi".
come fai a dire "che gran giro, con sole due gare sulle gambe" e non farti una domanda? perchè sei un asservito pure tu, cavolo. perchè come puoi dire "vincitore del giro 2009"? devi sottolinearlo che era (ed è) un dopato.

che poi, per la persona Di Luca, mi dispiace. ha dei problemi seri che spero risolva e spero che la sua salute non sia compromessa da questa condotta scellerata.
ma non deve mai più mettersi su una bici per soldi. mai. questo non glielo dovrebbero più permettere. oppure, come non ricordo chi, andare ad allenare i ragazzini. dovrebbe andare a fare un tour alle scuole, con tanto di video che passano di lui che vince il giro e che viene arrestato, di quanto schifo faccia doparsi.


200 km al giorno, per gente allenata, non sono impossibili. sono impossibili a certi ritmi. facessero i tapponi di salita a 20 kmh non direi nulla. ma a 30. tutti. impossibile.

domani, tempo permettendo, andrò a farmi i miei 100 km in 3 ore (in pianura). e tornerò soddisfatto a casa per cucinare.
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9531
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

suonatore Jones ha scritto: domani, tempo permettendo, andrò a farmi i miei 100 km in 3 ore (in pianura). e tornerò soddisfatto a casa per cucinare.
e mandare a pu***ne i 100 km in 3 ore :mrgreen:
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
suonatore Jones

Lilleuro ha scritto:
suonatore Jones ha scritto: domani, tempo permettendo, andrò a farmi i miei 100 km in 3 ore (in pianura). e tornerò soddisfatto a casa per cucinare.
e mandare a pu***ne i 100 km in 3 ore :mrgreen:

ovviamente. il mio stimolo più grande per allenarmi , è poter mangiare senza star troppo a pensare al dopo.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Nibali anche sulle cime di Lavaredo :)
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9531
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

http://it.eurosport.yahoo.com/notizie/g ... 53918.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Giro d'Italia - Altro schiaffo al ciclismo: Santambrogio positivo!

Il corridore della Vini Fantini è risultato positivo all’Epo a un controllo antidoping che si è svolto al termine della prima tappa del Giro d’Italia. Santambrogio era stato una delle sorprese più piacevoli dell’ultima edizione della Corsa Rosa con il successo nella tappa di Bardonecchia e il nono posto della generale

Uno schiaffo. Forte, improvviso, sicuramente meglio assestato dei due precedenti. Mauro Santambrogio positivo all’Epo. Il corridore della Fantini Vini-Selle Italia, considerato da Luca Scinto il simbolo dell’ottimo lavoro di squadra prodotto dei suoi ragazzi, finisce nella rete del doping esattamente come accaduto a Danilo Di Luca, tre giorni prima dell’arrivo a Brescia.

La positività del ragazzo, riscontrata al termine della prima tappa, sabato 4 maggio a Napoli, è l’ennesimo colpo basso che il ciclismo si autoinfligge. Santambrogio era stato uno dei protagonisti dell’ultima edizione della Corsa Rosa con il nono posto nella classifica generale e, soprattutto, con il bel successo di tappa ottenuto a Bardonecchia, sul Jafferau. Di quella frazione conserviamo il ricordo del suo arrivo a braccia alzate, tra la neve e con Nibali alla sua ruota, e il suo sguardo incredulo nascosto dagli occhiali di aviatore. Sembrava fosse il momento per lui di spiccare il volo verso una nuova carriera dopo anni di gregariato al servizio dei suoi capitani. Invece il segreto delle sue prestazioni era un altro.

Nelle urine di Santambrogio è stata trovata l’Epo, la stessa sostanza per cui è stato allontanato dal Giro (e dal ciclismo) Di Luca. Il comunicato dell’Uci, l’Unione Ciclistica Internazionale, è arrivato poco dopo le 16. Il corridore è sospeso in attesa delle controanalisi che deciderà lui se richiedere o meno. Quello che resta, in attesa che la vicenda si sviluppi, sono una montagna di domande. Che difficilmente troveranno risposte. Per il momento noi, così come il ciclismo, non possiamo fare altro che mantenere l’equilibrio e provare a ripartire dopo l’ultimo schiaffo che questo sport ha voluto darsi da solo. Ma riprendersi è sempre più dura

Andrea Tabacco | Eurosport
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
suonatore Jones

Lilleuro ha scritto: Quello che resta, in attesa che la vicenda si sviluppi, sono una montagna di domande. Che difficilmente troveranno risposte. Per il momento noi, così come il ciclismo, non possiamo fare altro che mantenere l’equilibrio e provare a ripartire dopo l’ultimo schiaffo che questo sport ha voluto darsi da solo. Ma riprendersi è sempre più dura

Andrea Tabacco | Eurosport

caro andrea tabacco (ma anche "cari giornalisti"),
la "montagna di domande" che resta, non avrà risposta.
lo dico tranquillamente, mi ci gioco il ginocchio. quello buono, il destro.
non avrà risposta perchè, semplicemente, nessuno porrà mai - seriamente - una sola domanda in mezzo a quella "montagna" che Lei cita.
domani mattina, al risveglio, Lei scriverà di quanto sia figo il tour de france, che è la classica delle corse a tappe.
Scriverà che "speriamo che non venga sporcata dal doping", che "la madeleine ha più storia della bastiglia", che "pantani ci ha fatto sognare anche qui" e tutta la pletora di frasi fatte che arginano la montagna. quella che dovrebbe far franare, assieme ai colleghi, ma che non fa per interessi personali, disonestà professionale o semplice incompetenza.
perchè è facile parlare dei vincitori, meno degli sconfitti.
è facile esaltare le prestazioni, è difficile metterle in discussione.
è facile parlare dei prossimi impegni, meno fare domande sul doping. è difficile criticare un movimento e un apparato che ha permesso e incentivato, negli anni, tutte le pratiche dopanti.
è difficile ricordare ogni giorno e ogni giorno martellare su un tema del genere, mentre è facile dimenticare o, peggio, passare sopra.
della Sua retorica, il Ciclismo non se ne fa nulla se non uscirne danneggiato. è come un pezzo di vetro che buca la camera d'aria.
Lo schiaffo, questo sport se l'è dato da solo, ma con la Sua accondiscendenza, il Suo permesso e, se mi capisce, il Suo contributo.
L'equilibrio, quello che vuole mantenere, serve soltanto a cadere qualche metro più avanti. a vivacchiare.
il ciclismo, quello dell'alpe d'huez e del mortirolo, quello delle grandi imprese, è a valle, impossibilitato a stare nel gruppo di testa e relegato a comprimario.
suonatore Jones

ROMA - Il Tribunale nazionale antidoping (Tna) ha squalificato a vita il ciclista Danilo Di Luca. Il 37enne corridore abruzzese era stato trovato positivo all'Epo in un test effettuato a fine aprile e, una volta accertata l'infrazione durante il Giro d'Italia, espulso dalla corsa rosa.

Il 'killer di Spoltore', vincitore del Giro d'Italia nel 2007, era già stato squalificato due volte: nel 2007 per tre mesi a causa delle sue frequentazioni con il medico Carlo Santuccione e nel 2009 per due anni (poi ridotta a 15 mesi) dopo la positività all'Epo-Cera proprio al Giro d'Italia.

''TUTTO SCRITTO, PAGO PER TUTTI'' - "Era già tutto scritto, questo fa pensare che debba pagare per tutti, io non ho chiesto le controanalisi perché non ci aspettavamo niente di diverso da quello che è accaduto", ha detto De Luca dopo la sentenza. "Io il primo ciclista italiano radiato a vita? Ho fatto tante cose per primo e anche questa. La cosa chiara, che io so e che chi mi conosce sa per certo, è che quanto ho vinto nel ciclismo l'ho vinto per le mie doti e soprattutto non ho mai vinto qualcosa che non potevo vincere, come ad esempio una cronometro a 60 chilometri orari, qualcun altro sì e magari lo sta ancora facendo".

E ancora: "Forse dovevo essere io il primo che doveva pagare per tutti e così è stato, ora decideremo se fare appello, c'è tempo. Tra l'altro sto già facendo altro", dice ancora l'abruzzese che risponde al presidente
federale Renato Di Rocco che stamattina aveva usato parole dure nei suoi confronti dicendo che "solo uno stupido poteva rischiare queste cose con i danni che aveva gia creato al ciclismo". "Di stupidi ce ne sono tanti - conclude Di Luca - Di Rocco può dire quello che vuole. Sicuramente io ho fatto degli errori, ma anche lui nella sua vita di errori penso ne abbia fatti tanti e magari ne commetterà altri"

http://www.repubblica.it/sport/ciclismo ... ref=HRLV-2" onclick="window.open(this.href);return false;

l'ha presa bene, direi. e la cosa che mi fa incazzare è il tenore delle dichiarazioni, del tipo che lui sa cose che se venissero fuori... ma dille, no? sembri scopelliti.
fai un riferimento? fallo in modo chiaro, esponiti, se sei convinto.
no. omertoso fino alla fine
Avatar utente
REGGIOVUNQUE
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 11265
Iscritto il: 13/05/2011, 0:55

da Pantani è cambiato tutto.......e in peggio.....


si va a caccia di mostri senza senso,si cerca il dopato di turno,e non si becca chi si capisce che dopato è,tranne che rinnegargli le vittorie dopo anni e anni,quando non ha piu senso farlo.

é tutto un circolo vizioso,dove anche l UCI centra,ed è parte integrale del doping.


p.s.:nota a margine,AL PANTANI,mio idolo,LO HANNO UCCISO SENZA CHE MAIIIIIIIIIIII fosse stato beccato realmente x doping......ma lui era troppo forte,dava fastidio a tutti(francesi????)
suonatore Jones

ma il video della vuelta lo avete visto?

https://www.youtube.com/watch?v=75_iU3vq83Q" onclick="window.open(this.href);return false;

non so più come reagire.
Rispondi