Tagli alla sanita'

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

A breve diverranno operativi i tagli alla sanita' privata convenzionata ospedaliera previsti dal piano 2008 2013 non rispettato dalla precende giunta e gia' concordati da Loiero, arrivati automaticamente e linearmente.

Si preannuncia una tempesta su Reggio.

Scusate eventuali inessattezze tecniche ma il succo e' questo.
Se non si riuscira' a rattoppare ci saranno circa almeno altri 250 disoccupati tra medici infermieri ecc... Per il taglio di circa 150/180 posti letto
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
Sarà una delle tante "stranezze" dei nostri tempi.
...e senza contare che in cima ai pensieri ci dovrebbero essere gli ammalati.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Regmi ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
Sarà una delle tante "stranezze" dei nostri tempi.
...e senza contare che in cima ai pensieri ci dovrebbero essere gli ammalati.

Non so come finirà questa storia,sono a conoscenza di numerose proteste anche in altre zone della Calabria(alto jonio cosentino),per possibili forti tagli alla sanità privata convenzionata,con conseguente emigrazione sanitaria.Il punto però è questo,se una persona va a curarsi fuori regione,quest' ultima deve pagare lo stesso,quindi i tagli a cosa servono?Ma questa è storia di tutte le regioni commissariate,vedi Lazio,chissà se li' metteranno il nome di Marrazzo o della Polverini..
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1950
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
se doddi riporta il vero, il piano è del 2008, a firma di loiero, e non modificabile. quindi niente stranezze, direi. se è come dice doddi, e se non c'erano modi di fare diversamente.
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

rca ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
se doddi riporta il vero, il piano è del 2008, a firma di loiero, e non modificabile. quindi niente stranezze, direi. se è come dice doddi, e se non c'erano modi di fare diversamente.

Mi informerò meglio,ripeto quello che ho saputo,cioè di forti proteste nel cosentino per tagli alla sanità privata,ma non contro Loiero..Vedremo.Come dice Regmi,l'ammalato dovrebbe essere in cima ai pensieri,ma non è cosi'.
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."
Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Su internet ho trovato questo:

http://www.corrieredellacalabria.it/sto ... impugnato/" onclick="window.open(this.href);return false;

Il decreto sul riordino degli ospedali privati va impugnato

* Enzo Paolini

Consiglierò agli operatori della sanità privata calabrese di impugnare il decreto regionale numero 26 del 21 marzo 2012 contenente il cosiddetto riordino della rete ospedaliera privata. In realtà il decreto non contiene alcun “riordino” ma solo tagli di posti letto e mantenimento di nicchie di rendita finalizzati al solo scopo di strozzare le imprese private e farle chiudere o farle finire in svendita per qualche amico.
Tutto senza alcun criterio. Anzi con un criterio inaccettabile la cui arbitrarietà è stata – invano – spiegata ai subcommissari della Regione i quali con impudenza e tracotanza se ne sono infischiati con gravissimo danno per i cittadini, i pazienti e i lavoratori.
Con questo decreto la struttura subcommisariale dice di applicare alle aziende private gli stessi criteri applicati alle strutture pubbliche.
Cosa che va più che bene per quel che riguarda qualità e requisiti.
Ma che invece non va affatto bene quando si parla di riduzione di posti letto.
Il perché è di una evidenza talmente palmare che solo chi ha un secondo fine non vede: il posto letto è un costo – e quindi va controllato e ridotto – solo per l’ospedale pubblico che viene finanziato dall’erario per ciò che costa, indipendentemente dalle prestazioni che eroga, mentre l’ospedale privato che – come è noto – può erogare solo un determinato numero di prestazioni, contingentate ed imposte dalle Asp, è invece pagato solo per le prestazioni che eroga. Dunque può avere 1, 100, o 1.000 posti letto ma il costo per l’erario sarà sempre lo stesso. Semplicissimo.
Perché dunque tagliare? Per soffocare la produttività, imporre licenziamenti ed alla fine far chiudere. Non dico cose che stanno sulla luna ma, al contrario, che purtroppo si vedono si vivono in tutte le città calabresi, con disservizi e liste d’attesa insopportabili.
Questo metodo è inaccettabile in un paese civile. I subcommissari non hanno la legittimazione politica e sociale per far questo.
Noi siamo per la qualità del servizio, sottoposto a controlli rigorosi, e per il mantenimento dei livelli occupazionali. In questo modo invece si abbassa il livello del servizio, si scoraggiano gli investimenti e si mandano a casa le persone. Tutto con meno buona sanità per i calabresi. Il decreto va ritirato e i subcommissari vanno allontanati. Meglio se, prima di fare altri più gravi danni alla sanità calabrese da loro ridotta nello stato che tutti vedono, si dimettessero.

* Consigliere comunale Cosenza gruppo Pse-Sel
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

rca ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
se doddi riporta il vero, il piano è del 2008, a firma di loiero, e non modificabile. quindi niente stranezze, direi. se è come dice doddi, e se non c'erano modi di fare diversamente.
Mi pare di avere scritto così, comunque è così :salut
Che poi oggi l'interlocutore non sia Lo Ero mi pare di tutta evidenza visto chi non cunta e non 'cusa, ma sono provvedimenti scattati in automatico per obbiettivi non raggiunti nel/dal piano passato, dei vecchi supereroi de noantri.

Se non dovesse piacere l'enunciazione/annunciazione che dicano pure che metto le mani avanti, ma se uno si chiama Giuanni non posso chiamarlo Totò, a stò giro si deve cercare altra ciccia da spolpare ahimè... per la parte tecnicopancistica, problemi loro; per quella lavorativa e dei degenti reggini ci saranno seri problemi per l'intera collettività.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
ciesse
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 389
Iscritto il: 11/05/2011, 18:02

Taglio dei costi significa proprio questo: Licenziamenti e disagi per i pazienti!

Reparti importanti del policlinico Madonna della Consolazione già praticamente chiusi.
Si attende a giorni la reazione del personale a spasso. :muro:
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

ciesse ha scritto:Taglio dei costi significa proprio questo: Licenziamenti e disagi per i pazienti!

Reparti importanti del policlinico Madonna della Consolazione già praticamente chiusi.
Si attende a giorni la reazione del personale a spasso. :muro:
Pare che in questa struttura ci saranno i tagli più significativi ... vediamo alla fine se resterà ancora in piedi e a che prezzo.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
ciesse
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 389
Iscritto il: 11/05/2011, 18:02

doddi ha scritto:
ciesse ha scritto:Taglio dei costi significa proprio questo: Licenziamenti e disagi per i pazienti!

Reparti importanti del policlinico Madonna della Consolazione già praticamente chiusi.
Si attende a giorni la reazione del personale a spasso. :muro:
Pare che in questa struttura ci saranno i tagli più significativi ... vediamo alla fine se resterà ancora in piedi e a che prezzo.
E' la struttura convenzionata + grande della città e forse della provincia. La riduzione prevista dal cd "Tavolo Massicci" va dal 40 al 50% dei posti letto. Nella ridistribuzione dei tagli ovviamente giocheranno fortissimi interessi privati (anche mafiosi of course) ma complessivamente ci saranno tagli dolorosi per i lavoratori e disagi per i cittadini. :sad:
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArc ... A=20120326" onclick="window.open(this.href);return false;


Reggio C. (26/03/2012)

Dopo i posti letto, i posti di lavoro? Grave la situazione del Policlinico dove la decurtazione è stata del 67%

Cristina Cortese
Dai tagli annunciati alle comprensibili preoccupazioni: il passo, per le strutture private, è decisamente breve.
Il riordino della rete ospedaliera privata, nato dalla contrattazione tra Regione e strutture private, assume una forte valenza sociale in considerazione dei tanti posti di lavoro destinati ad essere a rischio e del ruolo di riferimento e garanzia per i cittadini che, nel tempo, hanno assunto alcuni reparti. In particolare, quale presidio sanitario più importante della provincia, il Policlinico "Madonna della Consolazione" subirebbe il ridimensionamento più significativo: un taglio dei posti letto che arriverebbe al 67% con comprensibili risvolti sul piano occupazionale.
Emblematico il caso della Divisione di Ostetricia e Ginecologia. Qui non si parla di riduzione, ma addirittura, di azzeramento dei venti di posti letto. Vale a dire, in soldoni, scomparirebbe il Centro nascita, che pure si era caratterizzato per la quantità e la qualità delle prestazioni e della credibilità del personale. D'altra parte, c'è da chiedersi cosa sarà mai se anche questo reparto di maternità dovesse chiudere? Certamente, inimmaginabile un ulteriore affollamento della già satura Divisione di Ostetricia e Ginecologia dei Riuniti.
Ebbene, parte da qui una battaglia che coinvolge parte del personale medico, paramedico e ausiliare costituitosi in Comitato spontaneo e che diventa appello al Governatore Scopelliti (anche se l'ultima parola resta sempre alla proprietà che sceglie la propria politica aziendale).
Alla guida, il ginecologo Filippo Genovesi che incontriamo con l'avvocato Pietro Scaramuzzino, quale espressione della società civile impegnata per una battaglia collettiva a difesa dell'interesse generale. «La situazione è paradossale - esordisce Genovesi –. Abbiamo ottemperato tutte le disposizioni della Regione, abbiamo fronteggiato qualsiasi emergenza ostetrica e dato prova di alta qualificazione e competenza trattando anche casi importanti di oncologica ginecologica, per i quali diversamente, si andrebbe fuori regione. Ancora, abbiamo effettuato oltre 700 parti e 50 spontanei in pazienti precesarizzati l'anno. Eppure, ci troviamo qui a lottare per conservare quanto costruito con amore e impegno».
C'è da dire che il Comitato nasce quale tavolo di trattative permanente e di concertazione con gli organi preposti per arrivare ad una soluzione che non mortifichi la città ed una delle sue strutture più qualificate. Logico che, in questo contesto, abbia già qualche azione in mente. «Ci siamo mossi nel momento in cui la proprietà ci ha comunicato la nuova situazione. Sebbene voce non ancora voce ufficiale, ma ufficiosa, c'erano comunque tutte le condizioni per non restare inerti. Adesso, attendiamo di incontrare il governatore Scopelliti, sulla cui sensibilità istituzionale e amore per la città contiamo per uscire da questa situazione che non ci fa dormire».
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

rca ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
se doddi riporta il vero, il piano è del 2008, a firma di loiero, e non modificabile. quindi niente stranezze, direi. se è come dice doddi, e se non c'erano modi di fare diversamente.
non c'è nulla di immodificabile :salut
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

rca ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
se doddi riporta il vero, il piano è del 2008, a firma di loiero, e non modificabile. quindi niente stranezze, direi. se è come dice doddi, e se non c'erano modi di fare diversamente.

Sì è così. Questo è il decreto:

http://www.regione.calabria.it/sanita/a ... 3.2012.pdf" onclick="window.open(this.href);return false;

Come si evince dalle premesse, il governatore Scopelliti è stato nominato commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dai disavanzi del settore sanitario, piano che, come giustamente evidenziato, è stato deliberato dalla giunta regionale con provvedimento n.908 del 23/12/2009 (quella di Loiero), e che la finanziaria 2010 ha reso vincolante e non modificabile dalle giunte successive.


A questo punto, però, mi chiedo una cosa: dunque Scopelliti, che pone tra i suoi meriti maggiori da governatore l'aver eliminato gli sprechi della sanità calabrese, altro non è che un mero esecutore di quanto aveva già stabilito la giunta Loiero?
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

OronzoPugliese ha scritto:
rca ha scritto:
CALABRESE ha scritto:Perchè metti le mani avanti con scritto "Loiero".Oggi c'è Scopelliti,non Loiero.
se doddi riporta il vero, il piano è del 2008, a firma di loiero, e non modificabile. quindi niente stranezze, direi. se è come dice doddi, e se non c'erano modi di fare diversamente.

Sì è così. Questo è il decreto:

http://www.regione.calabria.it/sanita/a ... 3.2012.pdf" onclick="window.open(this.href);return false;

Come si evince dalle premesse, il governatore Scopelliti è stato nominato commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dai disavanzi del settore sanitario, piano che, come giustamente evidenziato, è stato deliberato dalla giunta regionale con provvedimento n.908 del 23/12/2009 (quella di Loiero), e che la finanziaria 2010 ha reso vincolante e non modificabile dalle giunte successive.


A questo punto, però, mi chiedo una cosa: dunque Scopelliti, che pone tra i suoi meriti maggiori da governatore l'aver eliminato gli sprechi della sanità calabrese, altro non è che un mero esecutore di quanto aveva già stabilito la giunta Loiero?
Non è proprio così e lo sai bene.

Intanto è strano nominare commissario qualcuno che ha già gestito per 3 anni un settore specifico senza alcun costrutto che ha visto aumentare spese ed indebitamento, ed è il caso della nomina di Loiero.
Scopelliti stà invece procedendo a ristrutturare secondo un piano prestabilito l'intero settore su tutto il territorio regionale, con chiusure accorpamenti e realizzazione di nuovi presidi, dopo aver messo sin dall'inizio sul proliferare delle spese per sevizi attrezzuture ecc... che hanno creato ampliato il dissesto continuandolo ad alimentare per tutto il corso dell'intera scorsa legislatura.

Ma il punto non è questo.
Bensì si riuscirà a trovare una via d'uscita per sopperrire a questa emorragia di posti di lovoro e servizi per la nostra città, salvaguardando, in primis, una struttura che ha sempre ben funzionato, come il Policlnico, che rischia di chiudere del tutto ?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

doddi ha scritto: Non è proprio così e lo sai bene.

Intanto è strano nominare commissario qualcuno che ha già gestito per 3 anni un settore specifico senza alcun costrutto che ha visto aumentare spese ed indebitamento, ed è il caso della nomina di Loiero.
Scopelliti stà invece procedendo a ristrutturare secondo un piano prestabilito l'intero settore su tutto il territorio regionale, con chiusure accorpamenti e realizzazione di nuovi presidi, dopo aver messo sin dall'inizio sul proliferare delle spese per sevizi attrezzuture ecc... che hanno creato ampliato il dissesto continuandolo ad alimentare per tutto il corso dell'intera scorsa legislatura.
No, giuro che non capisco. Il piano di rientro è stato approvato a dicembre 2009, Scopelliti è stato eletto a marzo 2010, ed a luglio dello stesso anno è stato nominato commissario ad acta. Dunque:

1. Quali sarebbero le responsabilità di Loiero nei tre mesi scarsi intercorsi tra l'approvazione del piano e le elezioni? Se poi vogliamo attribuire responsabilità politiche alle precedenti giunte ok, ma bisogna andare a ritroso parecchio e considerare ugualmente responsabili anche gli esecutivi di cui l'attuale governatore faceva parte.
2. Quali sarebbero adesso i meriti specifici di Scopelliti, considerato che è vincolato ad attuare il suddetto piano senza possibilità di modifiche?
doddi ha scritto:Ma il punto non è questo.
Bensì si riuscirà a trovare una via d'uscita per sopperrire a questa emorragia di posti di lovoro e servizi per la nostra città, salvaguardando, in primis, una struttura che ha sempre ben funzionato, come il Policlnico, che rischia di chiudere del tutto ?
A chi compete pensarci, di grazia? O bisogna continuare a prendersi gli onori, scaricando sul resto del mondo gli oneri?
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

OronzoPugliese ha scritto:
doddi ha scritto: Non è proprio così e lo sai bene.

Intanto è strano nominare commissario qualcuno che ha già gestito per 3 anni un settore specifico senza alcun costrutto che ha visto aumentare spese ed indebitamento, ed è il caso della nomina di Loiero.
Scopelliti stà invece procedendo a ristrutturare secondo un piano prestabilito l'intero settore su tutto il territorio regionale, con chiusure accorpamenti e realizzazione di nuovi presidi, dopo aver messo sin dall'inizio sul proliferare delle spese per sevizi attrezzuture ecc... che hanno creato ampliato il dissesto continuandolo ad alimentare per tutto il corso dell'intera scorsa legislatura.
No, giuro che non capisco. Il piano di rientro è stato approvato a dicembre 2009, Scopelliti è stato eletto a marzo 2010, ed a luglio dello stesso anno è stato nominato commissario ad acta. Dunque:

1. Quali sarebbero le responsabilità di Loiero nei tre mesi scarsi intercorsi tra l'approvazione del piano e le elezioni? Se poi vogliamo attribuire responsabilità politiche alle precedenti giunte ok, ma bisogna andare a ritroso parecchio e considerare ugualmente responsabili anche gli esecutivi di cui l'attuale governatore faceva parte.
2. Quali sarebbero adesso i meriti specifici di Scopelliti, considerato che è vincolato ad attuare il suddetto piano senza possibilità di modifiche?
doddi ha scritto:Ma il punto non è questo.
Bensì si riuscirà a trovare una via d'uscita per sopperrire a questa emorragia di posti di lovoro e servizi per la nostra città, salvaguardando, in primis, una struttura che ha sempre ben funzionato, come il Policlnico, che rischia di chiudere del tutto ?
A chi compete pensarci, di grazia? O bisogna continuare a prendersi gli onori, scaricando sul resto del mondo gli oneri?

Io ricordo un tale ministro Sacconi che premeva per far approvare una forte riduzione dei costi della sanità in Calabria(Loiero Presidente).Il commissarimento della sanità calabrese è arrivato con Scopelliti presidente e i tagli alla sanità pubblica sono arrivati con lui presidente.
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

OronzoPugliese ha scritto:
doddi ha scritto: Non è proprio così e lo sai bene.

Intanto è strano nominare commissario qualcuno che ha già gestito per 3 anni un settore specifico senza alcun costrutto che ha visto aumentare spese ed indebitamento, ed è il caso della nomina di Loiero.
Scopelliti stà invece procedendo a ristrutturare secondo un piano prestabilito l'intero settore su tutto il territorio regionale, con chiusure accorpamenti e realizzazione di nuovi presidi, dopo aver messo sin dall'inizio sul proliferare delle spese per sevizi attrezzuture ecc... che hanno creato ampliato il dissesto continuandolo ad alimentare per tutto il corso dell'intera scorsa legislatura.
No, giuro che non capisco. Il piano di rientro è stato approvato a dicembre 2009, Scopelliti è stato eletto a marzo 2010, ed a luglio dello stesso anno è stato nominato commissario ad acta. Dunque:

1. Quali sarebbero le responsabilità di Loiero nei tre mesi scarsi intercorsi tra l'approvazione del piano e le elezioni? Se poi vogliamo attribuire responsabilità politiche alle precedenti giunte ok, ma bisogna andare a ritroso parecchio e considerare ugualmente responsabili anche gli esecutivi di cui l'attuale governatore faceva parte.
2. Quali sarebbero adesso i meriti specifici di Scopelliti, considerato che è vincolato ad attuare il suddetto piano senza possibilità di modifiche?
doddi ha scritto:Ma il punto non è questo.
Bensì si riuscirà a trovare una via d'uscita per sopperrire a questa emorragia di posti di lovoro e servizi per la nostra città, salvaguardando, in primis, una struttura che ha sempre ben funzionato, come il Policlnico, che rischia di chiudere del tutto ?
A chi compete pensarci, di grazia? O bisogna continuare a prendersi gli onori, scaricando sul resto del mondo gli oneri?

Mi arrendo, hai ragione tu.

Non sai quanto mi dispiace che il Tuo Lo Ero sia rimasto al palo... ma non sai quanto.

Il topic non voleva essere il solito "scontro" tra quel tizio e Scopelliti ma vorrebbe descrivere una situazione grave che si stà verificando.
Ma a quanto pare non siete buoni a fare altro.
Distorsioni mentali di approccio.
E non consentite di fare altro.

p.s. e chiudo: te l'ho già detto che mi dispiace e soprattutto quanto? E con che coraggio l'avete pure appoggiato e votato :???:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

doddi ha scritto:
OronzoPugliese ha scritto:
doddi ha scritto: Non è proprio così e lo sai bene.

Intanto è strano nominare commissario qualcuno che ha già gestito per 3 anni un settore specifico senza alcun costrutto che ha visto aumentare spese ed indebitamento, ed è il caso della nomina di Loiero.
Scopelliti stà invece procedendo a ristrutturare secondo un piano prestabilito l'intero settore su tutto il territorio regionale, con chiusure accorpamenti e realizzazione di nuovi presidi, dopo aver messo sin dall'inizio sul proliferare delle spese per sevizi attrezzuture ecc... che hanno creato ampliato il dissesto continuandolo ad alimentare per tutto il corso dell'intera scorsa legislatura.
No, giuro che non capisco. Il piano di rientro è stato approvato a dicembre 2009, Scopelliti è stato eletto a marzo 2010, ed a luglio dello stesso anno è stato nominato commissario ad acta. Dunque:

1. Quali sarebbero le responsabilità di Loiero nei tre mesi scarsi intercorsi tra l'approvazione del piano e le elezioni? Se poi vogliamo attribuire responsabilità politiche alle precedenti giunte ok, ma bisogna andare a ritroso parecchio e considerare ugualmente responsabili anche gli esecutivi di cui l'attuale governatore faceva parte.
2. Quali sarebbero adesso i meriti specifici di Scopelliti, considerato che è vincolato ad attuare il suddetto piano senza possibilità di modifiche?
doddi ha scritto:Ma il punto non è questo.
Bensì si riuscirà a trovare una via d'uscita per sopperrire a questa emorragia di posti di lovoro e servizi per la nostra città, salvaguardando, in primis, una struttura che ha sempre ben funzionato, come il Policlnico, che rischia di chiudere del tutto ?
A chi compete pensarci, di grazia? O bisogna continuare a prendersi gli onori, scaricando sul resto del mondo gli oneri?

Mi arrendo, hai ragione tu.

Non sai quanto mi dispiace che il Tuo Lo Ero sia rimasto al palo... ma non sai quanto.

Il topic non voleva essere il solito "scontro" tra quel tizio e Scopelliti ma vorrebbe descrivere una situazione grave che si stà verificando.
Ma a quanto pare non siete buoni a fare altro.
Distorsioni mentali di approccio.
E non consentite di fare altro.

p.s. e chiudo: te l'ho già detto che mi dispiace e soprattutto quanto? E con che coraggio l'avete pure appoggiato e votato :???:

A parte che puoi darmi del tu e non del voi, stai prendendo una cantonata: io ho votato Callipo
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

OronzoPugliese ha scritto:
doddi ha scritto:
Mi arrendo, hai ragione tu.

Non sai quanto mi dispiace che il Tuo Lo Ero sia rimasto al palo... ma non sai quanto.

Il topic non voleva essere il solito "scontro" tra quel tizio e Scopelliti ma vorrebbe descrivere una situazione grave che si stà verificando.
Ma a quanto pare non siete buoni a fare altro.
Distorsioni mentali di approccio.
E non consentite di fare altro.

p.s. e chiudo: te l'ho già detto che mi dispiace e soprattutto quanto? E con che coraggio l'avete pure appoggiato e votato :???:

A parte che puoi darmi del tu e non del voi, stai prendendo una cantonata: io ho votato Callipo
Contento per la cantonata presa, era davvero improponibile, ad ogni buon conto se leggi bene ti ho dato del tu, fin dall'incipit, e visto la lunga conoscenza virtuale non potevo fare altrimenti.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Rispondi