Ahhh... Latriceddhi!

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

Comunque il Fatto Quotidiano, che in questo periodo leggo con molto interesse, da un'informazione a 360 gradi indistintamente da destra a sinistra. si pososno stialr ele classifiche di rendimento dalle ostriche di Emiliano (non Bonazzoli)ai milioni di euro dell'ex Margherita, passando dalle centinaia in Lombardia etc.
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

aquamoon ha scritto:[quote="cozzina1"
bastava chiarirlo...a te non interessa null'altro che esuli dal coinvolgimento del sindaco...governatore..

e se cosi fosse e anche gli altri forumini dovessero pensarla come te....cambiamo il titolo da attualità in retroscene e malefatte sindaco e governatore (fino a quando rimarranno al loro posto ovviamente).. :salut


ps..mi hanno regalato una pentola per cucinare i fagioli con fagioli e mestolo incluso...ancora incartato...se ti dovesse servire....basta un fischio... :thumright
Non è esattamente così.
La sez. si chiama Attualità ed il Forum è Regginalife, ovvero vita reggina ed è per questo che, almeno da parte mia, ci sia più attenzione a quelle cose a me più vicine.
Accusarmi di paranoia o di monotematicità, in presenza di fatti e misfatti tali da causare finanche morti, è tipico di chi, superata evidentemente l'età della ragione preferisce il comodo porto degli affetti personali e della riduzione del quotidiano a semplice trattazione come fossero affari di famiglia nel pieno rispetto della logora e stantia credenza popolare che i panni sporchi si debbano lavare in casa e che all'esterno bisogna rappresentarsi come vittime di un destino cinico e crudele.
Io penso che la causa principale delle nostre disgrazie sia proprio il nostro carattere sempre disponibile a rendersi concavo e mai convesso.
Penso che se due più due facesse quattro per tutti, tutti ne guadagneremmo.
Aggiungo, come fosse una fragola ad un flute di champagne, che di scopelliti, in questo topic non ho mai accennato. Ho citato un esodo per fare la spesa da parte di dipendenti della Provincia e pure di dieci anni fa (forse c'era Calabrò di csx) ...
scopelliti? mai coverto.
Forse è una tua fissazione.
:salut[/quote]

La sez. si chiama Attualità ed il Forum è Regginalife, ovvero vita reggina ed è per questo che, almeno da parte mia, ci sia più attenzione a quelle cose a me più vicine.

almeno da parte tua.....ma mi pare che anche tuintervenga spesso in argomenti che non riguardino solo la politica reggina(se mi sbaglio ti chiedo scusa ovviamente)...ok allora..solo attualità reggina....ho nominato Scopelliti perchè in questo forum è come il prezzemolo....e ti reputo troppo intelligente per non averlo capito...a livello di fissazioni...credimi...ne avrò sicuramente tante..ma quella del governatore ASSOLUTAMENTE NO...sono altri quelli che si divertono a tirarlo dentro tutte le discussioni... :salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

cozzina1 ha scritto:
bastava chiarirlo...a te non interessa null'altro che esuli dal coinvolgimento del sindaco...governatore..

e se cosi fosse e anche gli altri forumini dovessero pensarla come te....cambiamo il titolo da attualità in retroscene e malefatte sindaco e governatore (fino a quando rimarranno al loro posto ovviamente).. :salut


....ho nominato Scopelliti perchè in questo forum è come il prezzemolo....e ti reputo troppo intelligente per non averlo capito...a livello di fissazioni...credimi...ne avrò sicuramente tante..ma quella del governatore ASSOLUTAMENTE NO...sono altri quelli che si divertono a tirarlo dentro tutte le discussioni... :salut
Sarò pure intelligente ma se rispondi a me, dicendo che a me non interessa null'altro che esuli dal coinvolgimento del sindaco... governatore...
più che intelligenza penso occorrano doti paranormali...
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

aquamoon ha scritto:
cozzina1 ha scritto:
bastava chiarirlo...a te non interessa null'altro che esuli dal coinvolgimento del sindaco...governatore..

e se cosi fosse e anche gli altri forumini dovessero pensarla come te....cambiamo il titolo da attualità in retroscene e malefatte sindaco e governatore (fino a quando rimarranno al loro posto ovviamente).. :salut


....ho nominato Scopelliti perchè in questo forum è come il prezzemolo....e ti reputo troppo intelligente per non averlo capito...a livello di fissazioni...credimi...ne avrò sicuramente tante..ma quella del governatore ASSOLUTAMENTE NO...sono altri quelli che si divertono a tirarlo dentro tutte le discussioni... :salut
Sarò pure intelligente ma se rispondi a me, dicendo che a me non interessa null'altro che esuli dal coinvolgimento del sindaco... governatore...


più che intelligenza penso occorrano doti paranormali...
non siamo mica in una chat... :yaho: e in effetti ho quotato te..ma mica ho detto che tu nomini sempre Scopelliti..a meno che tu non rappresenti tutto il forum...
sulla tua intelligenza..ammetto...pensavo avessi anche doti paranormali... :sad: ti avevo sopravvalutato...
:beer:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

cozzina1 ha scritto:
non siamo mica in una chat... :yaho: e in effetti ho quotato te..ma mica ho detto che tu nomini sempre Scopelliti..a meno che tu non rappresenti tutto il forum...
sulla tua intelligenza..ammetto...pensavo avessi anche doti paranormali... :sad: ti avevo sopravvalutato...
:beer:
Non mi hai quotato, ti sei rivolta a me ed a me hai attribuito:
bastava chiarirlo...a te non interessa null'altro che esuli dal coinvolgimento del sindaco...governatore..
Il fatto che questa non sia una chat non ti autorizza a girare la frittata.
Ammetti l'errore e non se ne parla più.
:wink

:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

ROVIGO
Dipendenti assenteisti
Chiesto maxi-processo
L’inchiesta sulla sede locale della Regione La Procura: a giudizio 77 impiegati su 100. Salvi i dirigenti


Il «Palazzo di vetro» della Regione in viale della Pace, presunto «tempio» dell’assenteismo (archivio)

ROVIGO — Tre impiegati su quattro della sede rodigina della Regione Veneto, indagati dalla Procura per truffa, dovranno affrontare la richiesta di rinvio a giudizio. Al termine delle indagini sono 77 su cento i lavoratori accusati di assenteismo per i quali l’azione giudiziaria procede. Sono 23 invece le posizioni archiviate. Tra questi, ad esempio, i dirigenti, che hanno dimostrato di non aver bisogno di autorizzazioni per i loro spostamenti. Altri dipendenti hanno saputo invece difendersi dall’accusa dimostrando che erano al lavoro in altri uffici della Regione, con regolare permesso. Un’altra parte di archiviati, poi, per la propria difesa ha utilizzato gli stessi filmati interni del palazzo della Regione acquisiti dalla Guardia di Finanza, convincendo la Procura della loro estraneità all’accusa di truffa. Non è stata invece contestata l’associazione a delinquere, che pure era al vaglio della Procura perché era stato ipotizzato che gli impiegati potessero aver formato dei «gruppi » in accordo tra loro per assentarsi dall’ufficio a turno, coprendosi l’uno con l’altro.

Ora sarà il giudice per le udienze preliminari a pronunciarsi sulla richiesta di processo. Secondo l’inchiesta partita a inizio 2010 da un circostanziato esposto di un impiegato, i dipendenti pubblici per diversi mesi avrebbero timbrato regolarmente i loro cartellini, salvo poi uscire dalle rispettive sedi anche per diverse ore. Questo per fare la spesa o per svolgere impegni privati, sempre durante l’orario di lavoro. La conseguenza più diretta e immediata di questo, secondo l’impostazione della Procura, si è vista nei tempi di smaltimento delle pratiche burocratiche di competenza degli uffici rodigini della Regione. Ovvero Genio civile in larghissima parte più l’Ispettorato dell’agricoltura e l’Urp, l’Ufficio relazioni col pubblico. L’attesa degli utenti nell’ottenere una risposta si sarebbe dilatata a dismisura. Innumerevole il materiale raccolto dalle Fiamme Gialle rodigine dirette dal comandante Roberto di Tullio: perquisizioni negli uffici del personale; circa 170 ore di videoriprese e fotografie di impiegati assenteisti che timbrano ed escono dalla sede, spesso pochi minuti dopo aver strisciato il tesserino di servizio nell’apposita macchinetta. In più c’è l’acquisizione di tabulati, delle tessere magnetiche, dei fogli di presenza, dei permessi e ordini di uscita. A inchiodare i dipendenti della Regione in servizio a Rovigo nel cosiddetto «Palazzo di vetro» di viale della Pace ci sono anche gli esami degli hard disk del videoregistratore. Nel mirino della Procura sono finite anche le cosiddette «missioni esterne», ovvero gli incarichi fuori sede affidati dai dirigenti ai dipendenti per lo svolgimento del loro incarico.

Antonio Andreotti
13 marzo 2012
http://corrieredelveneto.corriere.it/ve ... 2951.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

se su 100 dipendenti 77 non svolgono il proprio lavoro è chiaro che le pratiche non vengano smaltite...mettici pure le missioni... :p:
quindi il problema non è la passeggiata o il caffè...
comunque non ne parliamo più...chiedo scusa ad aqua...e soprattutto mi sforzerò di indignarmi solo per i presunti coinvolgimenti dei miei amministratori locali con affini vari... :salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

cozzina1 ha scritto: comunque non ne parliamo più...chiedo scusa ad aqua...e soprattutto mi sforzerò di indignarmi solo per i presunti coinvolgimenti dei miei amministratori locali con affini vari... :salut
Ringaziandoti per l'attenzione ti esorto a continuare ad indignarti per qualsiasi vicenda di corruzione o cattiva amministrazione indipendentemente da chi la compia.
Qualcuno vorrebbe o avrebbe voluto che i nostri cervelli fossero consegnati all'ammasso, fortunatamente ciò non è successo e i magheggi degli amministratori continuano a farci indignare.
Meno male.
:wink

:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

http://www.corriere.it/cronache/12_marz ... d17a.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

Le intercettazioni: «Il sindaco sa come parlare al cellulare»
L'uomo degli appalti
«Emiliano ha detto: i pm ti controllano»
Vito Nitti ex responsabile appalti del comune di Bari: casa scontata al figlio del giudice. Il sindaco: «Non c'entro nulla»


BARI - Giornate ad alta tensione per il sindaco di Bari, Michele Emiliano, costretto a fronteggiare il tiro incrociato delle rivelazioni sullo scandalo Degennaro e gli attacchi politici. Oggi giornata chiave per l'inchiesta. I fratelli imprenditori Daniele e Gerardo, consigliere regionale del Pd, arrestati per corruzione, compariranno di fronte al gip per respingere in toto le accuse dei pm Renato Nitti e Francesca Pirrelli filtrate in questi giorni: dall'aver taroccato le gare di appalto, all'aver causato rischi per i cittadini o allagamenti, con le varianti ai progetti avute con il placet del Comune. Via via fino all'aver approfittato dell'edilizia agevolata per offrire appartamenti prestigiosi sottoprezzo a potenti, per favori ricevuti o da chiedere.

Il sindaco, che non è indagato, si è sempre tenuto fuori da tutto. Ma i colloqui intercettati continuano a generargli imbarazzo. Dalle nuove carte depositate emerge una intercettazione ambientale di Vito Nitti, responsabile unico degli appalti, che tira in ballo il sindaco. Nel brogliaccio gli investigatori annotano tre colloqui. Eccoli. «23 novembre. Ore 11.58. Nitti notizia Emiliano dell'avviso di garanzia ricevuto dall'impresa che ha realizzato il parco Cava di Maso. Nitti è molto preoccupato. Il sindaco cerca di rassicurarlo». Invano. Nitti richiama dopo 4 minuti. «Emiliano lo rassicura dicendo che "chi segue l'indagine è persona di massima correttezza"». Ma una microspia intercetta il funzionario mentre, in segreto, ai suoi collaboratori Nitti racconta un terzo colloquio con Emiliano. Di diverso tenore.

Riporta la Digos: «A bassa voce Nitti racconta le impressioni del sindaco, il quale gli avrebbe detto che i magistrati hanno particolare interesse sui progetti a cui Vito Nitti ha partecipato». Al suo staff, Nitti, del resto, il 13 novembre aveva già riferito: «Stamattina il sindaco mi ha detto: ma io penso che ce l'ha con te. Perché dove c'entri tu vanno a fondo». E ancora: «Il sindaco mi ha detto: è come se gli parlassero male di te». In un altro colloquio spiato un funzionario dice che Emiliano, «da ex pm, sa come si parla al telefono».

Millantano? Il sindaco respinge ogni illazione, ritira ogni delibera urbanistica e avvia un'ispezione interna per capire chi, «alle sue spalle», faceva, come dicono i magistrati «mercimonio» del suo ruolo pubblico. Rilegge anche la vicenda degli appartamenti di via Pappacena («In cui io non c'entro nulla», assicura) destinati ai poliziotti e finiti ai vip. Tra gli inquilini, il figlio del presidente del Tribunale di Bari, Vito Savino, che nominò un perito per valutare la congruità dell'esproprio dei terreni. Lui precisa: «Mio figlio ha 40 anni, non è un bamboccione, ha acceso un mutuo per pagare i 412 mila euro, non moltissimo ma neanche poco, della casa avuta partecipando a un bando della prefettura. Tutto regolare». Il dirimpettaio di Giorgio Savino, è Pietro Lospinuso, consigliere regionale pdl. Ma l'attenzione del pm Renato Nitti si appunta in particolare su condomini ricorrenti nell'inchiesta. Nino Anaclerio, ex consigliere comunale che votò la variante al Piano regolatore e due collaudatori indagati: il direttore tecnico Filippo De Cristofaro e Silvio Marta Sancilio. Nel quartierino dei Degennaro, figurano anche due consiglieri comunali della Lista Emiliano, Ninni Mariani (Lista Emiliano) e Andrea Dammacco (Moderati per Emiliano) e Donato Radogna, consigliere comunale ex centrodestra, poi udc, poi api, commercialista dei Degennaro. Tutti per concorso?

Virginia Piccolillo
20 marzo 2012 | 8:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Questa di Gargamella è davvero fantastica :mrgreen:


http://corrieredelmezzogiorno.corriere. ... 8795.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

LE REAZIONI
Incontro di Blasi, poi l'sms di Bersani
«Togli i peli alle cozze e vai avanti!!»

Palese: «Questo fare e dire il contrario dopo un minuto
non giova alla credibilità della sinistra»


BARI - Non ha la caratura della storica «siam mica qui a smacchiare i giaguari», ma fa ridere ugualmente. Il segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani, ha voluto fare un’iniezione di fiducia al sindaco di Bari, Michele Emiliano, inviandogli un sms: «Togli i peli alle cozze e vai avanti!!». Raccontano, coloro he lo hanno letto, che il messaggio è arrivato forte e chiaro al primo cittadino che ha trovato la forza di affrontare a petto in fuori il segretario regionale del partito, Sergio Blasi, alle 9.30, a Palazzo di città, accompagnato dal capogruppo alla Regione, Antonio Decaro e da Enzo Lavarra. Il sindaco lo ha salutato sventolando il Corriere al quale Blasi aveva dichiarato: «Emiliano è diventato la maschera di un gruppo di interessi». Affermazione poi rivista dopo l’incontro: «Mi sono spiegato male. Volevo dire che rispetto al profilo di Emiliano, grande combattente per la legalità, c’è chi ha potuto pensare di metter un’ipoteca sulla politica. Sono gli imprenditori che hanno usato Emiliano come maschera». Emiliano, nel corso dell’incontro, ha ricordato a Blasi tre questioni: l’aver firmato da segretario la candidatura di Gerardo Degennaro alle regionali; l’indicazione alle Europee ricevuta dal senatore Nicola Latorre (di cui in queste ore torna a circolare il nome come candidato governatore del centrosinistra); la mission indicata al sindaco dal Pd: spostare consensi da destra a sinistra. Un confronto cominciato bruscamente e stemperatosi poi lungo la strada. Al termine, Blasi ha inviato una nota nella quale, ha chiarito che non vi era alcuna volontà di «scaricare» il sindaco di Bari che è anche presidente regionale del Pd.

Anzi, ha scritto Blasi, «ho manifestato il mio apprezzamento per le scuse fatte alla città e mi sento di riconfermare la fiducia sull’onestà personale di Emiliano e il mio sostegno unito a quello di tutto il Pd». Un passo letto dal Pdl come un dietrofront che ha prodotto una selva di dichiarazioni al vetriolo contro Blasi. Dal capogruppo alla Regione, Rocco Palese: «Blasi parla di Emiliano al passato. Questo continuo fare e dire il contrario dopo un minuto, non giova alla credibilità della sinistra». E il consigliere regionale della Ppdt, Andrea Caroppo: «Quacquaracquà che si ergono ad intemerati giustizieri finchè non si imbattono nei giustiziandi». Cui si è aggiunto anche il giudizio lapidario della deputata pd, Cinzia Capano: «Mi fa piacere che, con un riflesso retard, Blasi abbia acquisito coscienza su questo tema che non ricordo ai tempi di Mazzarano e Frisullo. Mi chiedo: non ha firmato lui la candidatura di Degennaro e non ha avvertito allora il rischio di essere una maschera?». Nel pomeriggio, poi, la discussione è ripresa nella sede del Pd regionale, con l’ufficio politico prima e la segretaria regionale poi: tanti i sassolini nelle scarpe. Due i profili emersi, da una parte i partitisti (Tarantino), dall’altra i movimentisti (Calefato) sempre più convinti che la società civile debba controllare da vicino la politica. Una riunione cominciata alle due e finita alle otto di sera. Il risultato lo spiega Blasi: «Convocheremo a breve un’assemblea aperta ai militanti e alla città di Bari per una discussione pubblica. Presenteremo delle proposte che riguardino la linea di demarcazione fra economia e politica, a cominciare da una legge sul conflitto di interessi e proporremo un comitato di saggi per validare le candidature, speriamo siano condivise. Sempre pronti ad accettare suggerimenti». Una gogna pubblica per Emiliano?

«No, certo. Quando tempo fa ho posto il tema degli stati generali del centrosinistra intendevo valorizzare l’innovazione portata avanti da Emiliano nel suo percorso, ma anche ragionare sugli errori comuni che possono essere superati solo con una discussione del processo». Domani Blasi è a Roma al Pd per la Conferenza dei segretari regionali. In serata, è tornato ad esternare anche il parlamentare Francesco Boccia, finito in alcune intercettazioni sul caso Degennaro: «E’ in atto una resa dei conti, in un partito che si è svenduto politicamente nel 2005 a Vendola, come hanno raccontato le inchieste giudiziarie che hanno toccato il Pd negli ultimi anni. Io sono stato volutamente sempre fuori dal governo regionale, penso di essere l'unico politico pugliese che ha combattuto la lottizzazione su sanità e rifiuti. Trovo gli attacchi ad Emiliano di Latorre e Blasi, che chiedono moralità, beghe di corrente e sotto alcuni aspetti quasi un ossimoro». Secca la replica di Blasi: «Reputo le dichiarazioni di Boccia sbagliate nei modi e nei tempi. L'assenza dell'area Letta, nella riunione di segreteria, e' stata un errore. Non ho mai interpretato il mio ruolo di segretario come sentinella di una maggioranza, ma come garanzia di tutto il partito». Poi, l’affondo sul candidato alle amministrative a Trani, vicino a Boccia, che rischia di correre in una alleanza solitaria con la Federazione della sinistra, contro la proposta di tutto il centrosinistra per Operamolla che tiene dentro il Terzo Polo. «Linea che pure ripete quotidianamente su giornali e tv Boccia», chiosa Blasi. Lorena Saracino


20 marzo 2012
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03 ... lo/198902/" onclick="window.open(this.href);return false;


Finanziamento pubblico ai partiti, l’Idv propone un referendum per abolirlo
La prossima settimana il quesito verrà depositato in Cassazione. Dopo inizierà la raccolta firme. Donadi: "Negli ultimi dieci anni i partiti hanno ricevuto due miliardi di euro che sono stati gestiti in assoluta mancanza di qualsiasi obbligo"
Un quesito referendario per abrogare l’attuale legge sul finanziamento pubblico ai partiti. A proporlo è l’Italia dei Valori che oggi ha annunciato di depositarlo in Cassazione tra pochi giorni e da lì inizierà la raccolta firme.

Secondo il portavoce Leoluca Orlando e i capigruppo Massimo Donadi e Felice Belisario, che lo hanno presentato in conferenza stampa, “gli scandali di queste settimane, spiegano, impongono alla politica di intervenire. Se non ce la farà, saranno gli stessi cittadini ad intervenire in prima persona con il referendum”.

Infatti, ha sottolineato Donadi, “negli ultimi dieci anni i partiti hanno ricevuto due miliardi di euro che sono stati gestiti in assoluta mancanza di qualsiasi obbligo” e ha aggiunto che “non esiste organo legittimato a controllare nel merito le voci di bilancio dei partiti e se, ad oggi, c’è un solo caso Lusi, perché unico o perché l’unico ad essere scoperto, dobbiamo ritenere che si tratti di una sorta miracolo, proprio perché di fronte ad un mare di soldi non c’è alcun controllo”. Donadi ha poi osservato che “il referendum è solo un’accetta, può decidere solo se abrogare la norma”. Fra l’altro la legge prevede che non si possano raccogliere le firme nell’anno precedente le elezioni.

“Se non si possono raccogliere le sottoscrizioni nei 365 giorni precedenti alle elezioni lo faremo ora, se non possono essere raccolte nell’anno solare antecedente lo faremo ad inzio 2013. Ma nel 2014 il referendum si celebrerà”, ha spiegato Belisario, secondo cui la politica “ha due anni di tempo per avere un sussulto di dignità che riporti a soglie decenti e a regole stringenti”. Il capopgruppo al Senato ha inoltre sottolineato, per parte sua, “la situazione di grande difficoltà in cui la politica e i partiti versano, ma anzichè farla emergere, qualcuno mette la testa sotto la sabbia”. E ha ricordato che il finanziamento “era stato cancellato dal referendum del ’93 ed è tornato in modo subdolo sotto forma di rimborso. Noi – ha concluso – dobbiamo inficiare un sistema malato che, per essere ricostruito, deve essere raso a terra”.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=i ... wnvvEPSvrA" onclick="window.open(this.href);return false;

Idv: un referendum per abrogare il finanziamento ai partiti
Leoluca Orlando: a giorni presenteremo un quesito in Cassazione
Roma, 20 mar. (TMNews) - Un referendum per abrogare i rimborsi elettorali. E' la proposta annunciata oggi da Italia dei valori alla luce della vicenda Lusi e della mancanza di una legge che regoli l'uso dei finanziamenti pubblici alla politica. "Se il Parlamento dovesse rinsavire abbiamo anche presentato una proposta di legge", ha detto il portavoce Leoluca Orlando in una conferenza stampa a Montecitorio, "ma poichè non crediamo che ciò avverrà, presenteremo a giorni in cassazione un quesito referendario che chiede l'abrogazione dei rimborsi elettorali".

"Negli ultimi 10 anni i partiti hanno ricevuto 2 miliardi di euro ma li hanno gestiti senza alcun obbligo legale, senza dover dimostrare come li hanno spesi perchè non esiste una legge che li obbliga a farlo", ha spiegato il capogruppo alla Camera, Massimo Donadi secondo il quale "se quello di Lusi è l'unico caso di appropriazione indebita sarebbe un miracolo visto che non esiste un organo che controlli le spese dei partiti. In queste condizioni non si può andare avanti perciò l'unica via resta l'accetta del referendum".

La politica e i partiti vivono un momento di difficoltà quanto sta succedendo a tutti i livelli dimostra che esiste un sistema surrettizio di finanziamento e poichè nessuno vuol fare una legge non ci resta che lo strumento referendario", ha aggiunto Felice Belisario, capogruppo al Senato. "Non vogliamo fare i 'pierini' - ha detto - ma questa materia, nonostante sia richiesta fortemente dall'opinione pubblica è stata totalmente espunta dal tavolo delle riforme e noi vogliamo colmare questo vuoto".

Donadi ha spiegato che esiste un dubbio normativo da chiarire sulla raccolta delle firme, perchè secondo un'interpretazione questa non si può svolgere un anno prima delle elezioni, secondo un'altra il divieto riguarda l'anno solare, a prescindere da questo "noi garantiamo che raccoglieremo tutte le firme necessarie e nel 2014 si terrà il referendum. La politica ha due anni di tempo per un sussulto di dignità per dar vita ad un finanziamento decente e dentro la legalità, altrimenti c'è la ghigliottina del voto popolare".
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

http://www.repubblica.it/politica/2012/ ... -31898460/" onclick="window.open(this.href);return false;

Referendum sul finanziamento ai partiti"
Di Pietro lancia la sua nuova campagnaL'Idv presenterà la prossima settimana il quesito in Cassazione. Pronta anche una proposta di legge di iniziativa popolare
(ansa)
ROMA - Referendum Un referendum per abrogare il finanziamento ai partiti e riportare regole stringenti. Lo lancia l'Italia dei Valori che, in una conferenza stampa, annuncia che depositerà nei prossimi giorni il quesito in Cassazione.

Gli scandali di queste settimane, spiegano i promotori, "impongono alla politica di intervenire". Se non ce la farà, aggiungono, "saranno gli stessi cittadini ad intervenire in prima persona con il referendum".

Appena verrà depositato in Cassazione, l'Idv inizierà la raccolta di firme.

"I cittadini sanno - dice Massimo Donadi - che quando noi ci mettiamo in testa di fare un referendum lo facciamo sul serio". Non è più possibile, infatti, "che i partiti gestiscano, così come hanno fatto in questi ultimi 10 anni, due miliardi di euro nell'assoluta illegalità, cioè nel 'non controllo' da parte di alcuno. E' assurdo - prosegue Donadi - che non esista un organo in grado di verificare e controllare davvero l'operato dei partiti soprattutto per quanto riguarda i finanziamenti".

L'Idv annuncia anche una proposta di legge popolare "che affronterà la stessa materia del referendum perchè siamo davvero determinati a cambiare questo stato di cose". Non è possibile, infatti che dal tavolo delle riforme l'argomento della riforma dei partiti e dei loro finanziamenti sia stato completamente espunto".
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Bari ha un nome: cozzapelosa-gate :mrgreen:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

doddi ha scritto:Questa di Gargamella è davvero fantastica :mrgreen:


http://corrieredelmezzogiorno.corriere. ... 8795.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

LE REAZIONI
Incontro di Blasi, poi l'sms di Bersani
«Togli i peli alle cozze e vai avanti!!»
:lol: Non ci credo dev'essere stato Crozza per forza! :lol:
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

ethan ha scritto:
doddi ha scritto:Questa di Gargamella è davvero fantastica :mrgreen:


http://corrieredelmezzogiorno.corriere. ... 8795.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

LE REAZIONI
Incontro di Blasi, poi l'sms di Bersani
«Togli i peli alle cozze e vai avanti!!»
:lol: Non ci credo dev'essere stato Crozza per forza! :lol:
Perche', scusa, ritieni Gargamella inferiore a Crozza? :mrgreen: :p:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

doddi ha scritto:
ethan ha scritto:
doddi ha scritto:Questa di Gargamella è davvero fantastica :mrgreen:


http://corrieredelmezzogiorno.corriere. ... 8795.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

LE REAZIONI
Incontro di Blasi, poi l'sms di Bersani
«Togli i peli alle cozze e vai avanti!!»
:lol: Non ci credo dev'essere stato Crozza per forza! :lol:
Perche', scusa, ritieni Gargamella inferiore a Crozza? :mrgreen: :p:
Ma poi sarebbe la versione nostrana di futtatindi :lol: straordinerio!
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

ethan ha scritto:
doddi ha scritto:
ethan ha scritto: :lol: Non ci credo dev'essere stato Crozza per forza! :lol:
Perche', scusa, ritieni Gargamella inferiore a Crozza? :mrgreen: :p:
Ma poi sarebbe la versione nostrana di futtatindi :lol: straordinerio!
Premesso che ognuno è libero di ridere di ciò che preferisce, non capisco cosa vi fa così sbellicare di un sms di incoraggiamento fortemente autoironico (Bersani ironizza sulla caricatura che di sé ha fatto Crozza, e che è già stata sfruttata in alcune campagne Pd), il cui contenuto non può che esser stato divulgato dal mittente o dal destinatario (ammesso non sia stato inventato dai giornali) col chiaro intento di alleggerire l'atmosfera.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Comunque in generale questo topic ha il sapore di un allerta-zanzare il giorno precedente la fine del mondo.
Avatar utente
pab397
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1153
Iscritto il: 26/05/2011, 22:06

peas! ha scritto:Comunque in generale questo topic ha il sapore di un allerta-zanzare il giorno precedente la fine del mondo.
:wink
Immagine

sono talmente comunista che da bambino mi mangiavo da solo
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

peas! ha scritto:Comunque in generale questo topic ha il sapore di un allerta-zanzare il giorno precedente la fine del mondo.

Qualora di allerta si trattasse, secondo le tue congetturre, sbaglieresti insetto ma non consonante d'ouverture :okok:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Rispondi