IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

REGGIO - OPERAZIONE "LANCIO"

IN MANETTE LE DONNE DELLA 'NDRANGHETA


I ROS ESEGUONO 18 FERMI, TRA CUI 6 DONNE.

ANNIENTATA LA RETE DI FIANCHEGGIATORI

FUNZIONALI ALLA LATITANZA DI CONDELLO.

E' LA PROSECUZIONE DI 'REGGIO NORD'.

RICOSTRUITA ANCHE INTESTAZIONE FITTIZIA DI BENI

I NOMI:


1. AMATO Mariangela, nata a Reggio Calabria, il 14 dicembre 1972
2. BARILLA’ Giovanni, nato a Reggio Calabria, il 25 maggio 1978
3. BARILLA’ Giuseppe, nato a Reggio Calabria, il 28 febbraio 1957
4. CONDELLO Caterina, nata a Reggio Calabria il 15.07.1967
5. CONDELLO Domenico, nato a Reggio Calabria, il 04 novembre 1956, latitante;
6. CONDELLO Francesco, nato a Reggio Calabria il 27.01.1930
7. CONDELLO Giuseppa, nata a Reggio Calabria il 29.06.1960
8. COTRONEO Giuseppa Santa, nata a Reggio Calabria
9. IMERTI Antonino, nato a Villa San Giovanni (RC), il 22 agosto 1946, in atto detenuto
10. GENOESE Francesco, nato a Reggio Calabria, il 20 gennaio 1979
11. MARTINO Giuseppe, nato a Reggio Calabria il 16.10.1938
12. MARTINO Maddalena, nata a Reggio Calabria il 21.12.1926
13. MORABITO Cosimo, nato a Taurianova (RC), il 15 novembre 1987
14. PEDULLA’ Bernardo Vittorio, nato a Reggio Calabria, il 24 novembre 1970
15. RICHICHI Massimiliano, nato a Reggio Calabria, il 23 novembre 1985
16. RICHICHI Pasquale, nato a Reggio Calabria, il 24 febbraio 1974
17. RICHICHI Roberto, nato a Gioia Tauro (RC), il 30 marzo 1977
18. ROMEO Demetrio, nato a Reggio Calabria, il 17 dicembre 1987
19. TEGANO Bruno Antonino, nato a Reggio Calabria il 25.04.1973
20. TEGANO Margherita, nata a Reggio Calabria, il 15 marzo 1968

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;

Sono 17 i fermi eseguiti dai carabinieri del Comando provinciale e del Ros di Reggio Calabria, mentre il 18esimo fermo e' quello emesso nei confronti di Domenico Condello, che resta ancora latitante. Nell'ambito dell'operazione 'Lancio' contro persone ritenute responsabili di aver favorito la latitanza del boss, sono finite nel mirino dei militari anche alcune donne. Si tratta di Margherita Tegano, convivente del boss, Caterina Condello e Giuseppa Condello, cugine del latitante, tutte accusate di aver ostacolato la cattura del congiunto; Giuseppa Santa Cotroneo suocera di Pasquale Condello, Maddalena Martino e Mariangela Amato, indicate dagli inquirenti come figure principali con compiti di prestanome - all’interno della cosca - in molte attività imprenditoriali della famiglia.Secondo le indagini i fermati utilizzavano per i loro spostamenti auto sempre diverse e parlavano al telefono usando termini gastronomici per discutere di situazioni delicate che riguardavano il latitante.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Dalle pagine del Corriere della Calabria il buon Lucio Musolino ci aggiorna sugli interessanti rapporti di parentela.
Per farla breve, e partendo dal presupposto che se si dovesse candiddare un cognato lo si voterebbe a prescindere, non credo sia neccessario sedersi sulla panchina di Piazza Italia per capire chi, tra i passanti, li abbia votato.





Favorì il superlatitante, in manette la suocera di due "Peppe boys"

Anche l'inchiesta “Lancio” è destinata a finire sul tavolo della Commissione d'accesso antimafia al Comune di Reggio Calabria. Parentele pericolose, infatti, legano personaggi di primo piano della cosca Condello con esponenti politici di Palazzo San Giorgio.
Si tratta dell'assessore all'Urbanistica Luigi Tuccio (ex coordinatore del Popolo della libertà) e del segretario amministrativo dell'ufficio di Gabinetto del presidente della Regione, Massimo Pascale, già segretario particolare di Giuseppe Scopelliti al Comune.
Ma andiamo con ordine. Stamattina i sostituti procuratori della Dda Giuseppe Lombardo e Rocco Cosentino hanno emesso un provvedimento di fermo per 18 persone accusate di aver favorito la latitanza di Domenico Condello, cugino di Pasquale il “Supremo” e boss reggente dell'omonima cosca di Archi.
Alla macchia da oltre 20 anni, “Mico u pacciu” (questo è il soprannome del ricercato inserito nella lista dei più pericolosi d'Italia) ha trascorso un periodo di latitanza in un casolare a Spontone nella disponibilità della famiglia di Antonino Nocera e Giuseppa Cotroneo.
Proprio quest'ultima è stata destinataria di un “pizzino” rinvenuto nel rifugio del boss.
«Cara Commare io me ne sto andando - aveva scritto Mico Condello di suo pugno -. Mi diceva l'amico che qui ogni tanto per un paio di giorni posso venire, e io l'ho ringraziato. Lascio qui tutto quello che mi avete mandato perché se torno mi può servire. Vi ringrazio di tutto. Se avete bisogno mi fate sapere, salutate tantissimo Bruna. Vi abbraccio e se Dio vuole ci rivedremo. Ciao. Compare M...».
La «commare» è Giuseppa Cotroneo, madre di tre figlie: Bruna, Maria Angela e Giampiera Nocera.
Bruna ha sposato Pasquale Condello (cugino omonimo del “Supremo”) detenuto da molti anni nel carcere di Voghera dove è rinchiuso anche suo cognato, il boss Nino Imerti conosciuto con il soprannome di “Nano Feroce”.
Pasquale Condello è cognato di due “Peppe boys” doc: Massimo Pascale e Luigi Tuccio. Mentre il primo ha sposato Maria Angela Nocera, l'assessore comunale è il compagno di Giampiera Nocera (dalla quale ha avuto un figlio), uno degli avvocati più in voga del momento visto che negli ultimi anni è tra i legali che hanno ricevuto più incarichi dal Comune di Reggio oltre che gli auguri, il giorno della laurea in giurisprudenza, da parte del boss Mico Condello e della moglie Margherita Tegano.
Un bigliettino di auguri, firmato «Mimmo e Margherita» e indirizzato alla compagna del politico, è stato trovato dai carabinieri a casa dei Nocera.
'Ndrangheta e politica. Un'altra tegola in testa al centrodestra reggino che deve fare i conti con un assessore che prima di oggi era balzato agli onori della cronaca qualche mese fa per aver dato del «comunista ebreo» a Roberto Benigni.


Lucio Musolino

http://www.corrieredellacalabria.it/sto ... eppe_boys/" onclick="window.open(this.href);return false;
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Regmi ha scritto:Dalle pagine del Corriere della Calabria il buon Lucio Musolino ci aggiorna sugli interessanti rapporti di parentela.
Per farla breve, e partendo dal presupposto che se si dovesse candiddare un cognato lo si voterebbe a prescindere, non credo sia neccessario sedersi sulla panchina di Piazza Italia per capire chi, tra i passanti, li abbia votato.





Favorì il superlatitante, in manette la suocera di due "Peppe boys"

Anche l'inchiesta “Lancio” è destinata a finire sul tavolo della Commissione d'accesso antimafia al Comune di Reggio Calabria. Parentele pericolose, infatti, legano personaggi di primo piano della cosca Condello con esponenti politici di Palazzo San Giorgio.
Si tratta dell'assessore all'Urbanistica Luigi Tuccio (ex coordinatore del Popolo della libertà) e del segretario amministrativo dell'ufficio di Gabinetto del presidente della Regione, Massimo Pascale, già segretario particolare di Giuseppe Scopelliti al Comune.
Ma andiamo con ordine. Stamattina i sostituti procuratori della Dda Giuseppe Lombardo e Rocco Cosentino hanno emesso un provvedimento di fermo per 18 persone accusate di aver favorito la latitanza di Domenico Condello, cugino di Pasquale il “Supremo” e boss reggente dell'omonima cosca di Archi.
Alla macchia da oltre 20 anni, “Mico u pacciu” (questo è il soprannome del ricercato inserito nella lista dei più pericolosi d'Italia) ha trascorso un periodo di latitanza in un casolare a Spontone nella disponibilità della famiglia di Antonino Nocera e Giuseppa Cotroneo.
Proprio quest'ultima è stata destinataria di un “pizzino” rinvenuto nel rifugio del boss.
«Cara Commare io me ne sto andando - aveva scritto Mico Condello di suo pugno -. Mi diceva l'amico che qui ogni tanto per un paio di giorni posso venire, e io l'ho ringraziato. Lascio qui tutto quello che mi avete mandato perché se torno mi può servire. Vi ringrazio di tutto. Se avete bisogno mi fate sapere, salutate tantissimo Bruna. Vi abbraccio e se Dio vuole ci rivedremo. Ciao. Compare M...».
La «commare» è Giuseppa Cotroneo, madre di tre figlie: Bruna, Maria Angela e Giampiera Nocera.
Bruna ha sposato Pasquale Condello (cugino omonimo del “Supremo”) detenuto da molti anni nel carcere di Voghera dove è rinchiuso anche suo cognato, il boss Nino Imerti conosciuto con il soprannome di “Nano Feroce”.
Pasquale Condello è cognato di due “Peppe boys” doc: Massimo Pascale e Luigi Tuccio. Mentre il primo ha sposato Maria Angela Nocera, l'assessore comunale è il compagno di Giampiera Nocera (dalla quale ha avuto un figlio), uno degli avvocati più in voga del momento visto che negli ultimi anni è tra i legali che hanno ricevuto più incarichi dal Comune di Reggio oltre che gli auguri, il giorno della laurea in giurisprudenza, da parte del boss Mico Condello e della moglie Margherita Tegano.
Un bigliettino di auguri, firmato «Mimmo e Margherita» e indirizzato alla compagna del politico, è stato trovato dai carabinieri a casa dei Nocera.
'Ndrangheta e politica. Un'altra tegola in testa al centrodestra reggino che deve fare i conti con un assessore che prima di oggi era balzato agli onori della cronaca qualche mese fa per aver dato del «comunista ebreo» a Roberto Benigni.


Lucio Musolino

http://www.corrieredellacalabria.it/sto ... eppe_boys/" onclick="window.open(this.href);return false;


ma noooooo
ti diranno che Tuccio non è stato votato direttamente dal popolo...
Scopelliti si però :mrgreen:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Mariotta ha scritto:
ma noooooo
ti diranno che Tuccio non è stato votato direttamente dal popolo...
Scopelliti si però :mrgreen:
Effettivamente, nelle dinamiche delle alleanze per raccogliere il consenso,
quello che tu fai notare ha un decisivo peso specifico.
8-)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Regmi ha scritto:
Mariotta ha scritto:
ma noooooo
ti diranno che Tuccio non è stato votato direttamente dal popolo...
Scopelliti si però :mrgreen:
Effettivamente, nelle dinamiche delle alleanze per raccogliere il consenso,
quello che tu fai notare ha un decisivo peso specifico.
8-)

sono tutte illazioni...
però chi amministra la cosa pubblica come scritto in altro 3D dovrebbe, quanto meno, essere più prudente, e non ignorare certi dettagli.
Un problema troppo grande e quasi insormontabile però è che il tessuto sociale a Reggio è contaminato. A più livelli. E che in virtù di comparati, amicizie fraterne e quant'altro si giustifichi sempre questa o quella frequentazione. Lo stesso mio nonno ormai 80enne aveva spesso a cena i vicini di casa in odor di ndrangheta...quando glielo facevi notare ti rispondeva "Sono persone perbene, educate e a me non hanno fatto nulla". Io gli rispondevo "Va bè, a quest'età mancu ti ttaccanu". Non potevo cambiare lo stato delle cose . Certo mio nonno , a parte due chiacchiere e qualche visita di cortesia non ha ricevuto. Anzi si privava volentieri dei prodotti del suo giardino in nome dei buoni rapporti di vicinato.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

http://htl.li/1i1aQw" onclick="window.open(this.href);return false;


questa è la replica di Tuccio


la rileggo, poi in virtù di quanto postato a Regmi magari lo commento.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Mariotta ha scritto:http://htl.li/1i1aQw


questa è la replica di Tuccio


la rileggo, poi in virtù di quanto postato a Regmi magari lo commento.
Bella e convincente replica a mio parere.
Da quel poco che ho capito, e sostanzialmente in questo passaggio

Soltanto oggi ho appreso, a seguito del fermo della Signora Cotroneo Giuseppa Santa, questa triste vicenda coniugale rispetto alla quale, la stessa Giampiera ha mantenuto un totale distacco, evidentemente per la delicatezza estrema della vicenda, ormai caduta nell’oblio ventennale, mentre il Condello – apprendo oggi – è detenuto in una casa circondariale del Nord.

lui, figlio di giudice, dice che non sapeva chi fossero i parenti della sua compagna.

Perchè non credergli?
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Regmi ha scritto:
Mariotta ha scritto:http://htl.li/1i1aQw


questa è la replica di Tuccio


la rileggo, poi in virtù di quanto postato a Regmi magari lo commento.
Bella e convincente replica a mio parere.
Da quel poco che ho capito, e sostanzialmente in questo passaggio

Soltanto oggi ho appreso, a seguito del fermo della Signora Cotroneo Giuseppa Santa, questa triste vicenda coniugale rispetto alla quale, la stessa Giampiera ha mantenuto un totale distacco, evidentemente per la delicatezza estrema della vicenda, ormai caduta nell’oblio ventennale, mentre il Condello – apprendo oggi – è detenuto in una casa circondariale del Nord.

lui, figlio di giudice, dice che non sapeva chi fossero i parenti della sua compagna.

Perchè non credergli?
:salut
modificato da io2: non sono permesse illazioni
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Potrebbe darsi che qualche giornalista si passerà la vita a lavorare per pagare i danni dei venticeli creati dal suo mantice.

Tornando alla notizia mi sovvengono le parole di Mons. Bregantini quando chiedeva l'intervento delle donne per placare le faide nella sua diocesi, chissà cosa direbbe oggi davanti a questa sfilza di arresti di così tante donne.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

ma del pizzino di auguri recapitato alla fondatrice della lista Scopelliti presidente non si dice nulla???
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

doddi ha scritto:Potrebbe darsi che qualche giornalista si passerà la vita a lavorare per pagare i danni dei venticeli creati dal suo mantice.
Più che parlare dell'allegra brigata delle amazzoni addette alla logistica del super latitante,
delle parentele a sua insaputa dell'assessore tuccio, ovvero
di stracuzzi cognato, revisore e indagato per il suicidio Fallara,
di massimo pascale (altro cognato) segretario amministrativo dell'uff. di Gabinetto di scopelliti governatore...
Mi piacerebbe capire meglio cosa significhi quel "potrebbe darsi".
In attesa di risposte rassicuranti circa la possibilità di poter parlare liberamente di quella che ormai potremmo definire tucciopoli e in attesa di dimissioni da parte di tutti quegli elementi (per esempio tuccio) che, in varia maniera, sono coinvolti in questa storiaccia,
ricordo ai pettegoli ed ai gossippari che l'asta per la vendita dell'Italcitrus (per me la madre di tutte le porcherie di scopelliti) è,
ovviamente,
andata deserta.
L'"ovviamente" si spiega con la decisione che l'ex consulente della MUltiservizi, ex direttore dell'Atam, ex commercialista di scopelliti,
ovvero il fantastico mezzarena, che ...
ha deciso di vendere l'ettaro e mezzo (15.000 mt. quadrati) a pezzi, pardon a lotti,
a trattativa privata
I giornalisti che hanno problemi di futuri passati a pagare danni...
magari sono interessati, un pezzo di Italcitrus, in fondo non è poi da buttar via.
:salut

@Doddi
sconfiggere questo sistema familistico dove tutti o quasi sono parenti di o a libro paga di...
è interesse comune,
almeno di tutti quelli che non sono nello stato di famiglia dei vari pezzi da 90 (politica e non) e che dalle commistioni tra l'interesse pubblico e quello privato,
non hanno nè avranno benefici,
anzi.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Mariotta ha scritto: Poi magari scopriremo che la sig. Nocera non ha rapporti da vent'anni con la madre, la sorella, i parenti tutti...e allora che si chieda scusa a Tuccio, il quale avrebbe tutti i motivi per querelare e pretendere verità.

Sul discorso di non avere rapporti col resto della famiglia posso anche convenire, non sarebbe una circostanza da escludere, succede nelle migliori famiglie figurarsi nelle peggiori. E magari davvero la compagna di Tuccio è completamente estranea all'ambito criminoso dei suoi consanguinei.

Poi ci sono i però:

1. E' quantomeno curioso che anche un altro stretto collaboratore scopellitiano abbia anch'egli rapporti coniugali con un'altra sorella: anche in questo caso è certo ammissibile che anche lei fosse slegata dagli "affari di famiglia", ma già due su due può legittimamente fare sorgere un ragionevole dubbio, considerato che oltre alla terza sorella "pecora nera" (secondo Tuccio) è proprio la madre ad essere pesantemente coinvolta nel favoreggiamento.

2. Dando quindi per buono il cosciente distacco dalla parte insana dei parenti, appare francamente risibile la tesi secondo cui solo adesso si sarebbero scoperti i parenti "biricchini", ma dato che lo stesso soggetto qualche tempo fa affermava di ritenere facebook "un ambiente intimo", si rafforza il dubbio sul se ci sia o ci faccia: nella prima ipotesi, mi chiedo ancora una volta se tale individuo possa essere ancora considerato idoneo a ricoprire una importante carica pubblica, nella seconda sarebbe inutile anche chiederselo;

3. Appunto tecnico: si querela qualcuno per calunnie o diffamazione quando quel qualcuno scrive o dichiara il falso: al di là delle considerazioni del primo punto, se uno scrive che tizio è parente di caio e la cosa è vera (e facilmente verificabile all'anagrafe) c'è poco da querelare
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Ah, aggiungo
Tuccio ha scritto:Fonti giornalistiche lanciano notizie strabilianti con un obbiettivo esclusivo, appetitoso ed assolutamente irraggiungibile, attraverso strategie diffamatorie: l’accerchiamento del Governatore Scopelliti.
Volendo dare per buona la tesi, sempre scopellitiana, del "non potevo sapere", appare ancora una volta lampante come il buon governatore non abbia la minima capacità di scegliersi buoni collaboratori. O è solo maledettamente sfortunato?
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

ho letto la replica di Tuccio...credo a quello che ha scritto....fino a prova contraria... :salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Basta attaccare Tuccio!!!
Un altro editoriale di Giusva dal titolo "Tuccio è una brava persona" non lo sopporteri...
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

cozzina1 ha scritto:ho letto la replica di Tuccio...credo a quello che ha scritto....fino a prova contraria... :salut
e che prova vuoi???è un cognato di un mafioso latitante???hanno arrestato la suocera??? non bastano ??
suonatore Jones

oddio cosa si deve leggere, per amore di voto. :lol:
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

goldenboy ha scritto:
cozzina1 ha scritto:ho letto la replica di Tuccio...credo a quello che ha scritto....fino a prova contraria... :salut
e che prova vuoi???è un cognato di un mafioso latitante???hanno arrestato la suocera??? non bastano ??
carissimo...ascolta..se lui dice che la compagna non aveva rapporti con la famiglia di origine perchè non dovrei credergli?
il cognato mica è il fratello...mi pare si parli di parenti acquisiti....tu sei sicurissimo che nella tua discendenza (a tua insaputa) tra bisnonni trisavoli cognati dei cognati non ci sia qualche mafioso?
il mio cognome è tipico della jonica...spesso mi capita di leggere personaggi con il mio stesso cognome magari arrestati....saremo parenti pensi?scavando sotto sotto forse si..ma io che ci azzecco? :o.o:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

suonatore Jones ha scritto:oddio cosa si deve leggere, per amore di voto. :lol:
:cheers
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Rispondi