Il posto fisso? Che monotonia ......

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

reggino ha scritto:
pab397 ha scritto:Per Monti è stato troppo facile guadagnarsi consensi e fiducia tra i partner europei, considerate le incapacità e l'inaffidabilità di chi lo ha preceduto.
Ad onor del vero gli va dà atto,che a prescindere da chi lo ha preceduto,lui godeva e gode di una stima e di un rispetto immenso dai partner europei,e dalla stampa europea,grazie alla sua carriera straordinaria,certo il fatto che prima di lui c'èra un clown,gli ha spianato la strada verso un consenso ampio non solo sul piano nazionale ma anche europeo,ma io ritengo che buona parte della credibilità che si è guadagnato dalla Francia e dalla Germania,sia dovuto al suo curriculum.Quello di cui mi rammarico è che a tenerlo in vita è un partito di destra come il pdl,e due partiti di centro(devo dargli ragione ad eddiegraces,quando diceva che il pd fosse un partito di centro):l'udc e il pd.Perchè se a sostenerlo invece fossero stati Vendola e Di Pietro,qualche uscita stupida(fatta secondo me per accativarsi le simpatie del pdl,ti ricordi l'uscita di Brunetta sui precari,e quelle di Sacconi? di cui si dice che gli vorrebbe staccare la spina al più presto:wink ) se la sarebbe risparmiata,e qualche riforma di natura socialista l'avrebbe fatta.Io l'operazione di Napolitano non la condanno totalmente,perchè la nostra classe politica,non solo Berlusconi,ma la stragrande maggioranza dei politici,se non tutti,non sono credibili agli occhi dell'Europa,e una persona come Monti che gode di un ampio sostegno soprattutto da parte di quei Paesi che hanno la goldenshare dell'Europa,ci sarebbe stato stato e ci può essere utile,purtroppo c'è il fatto che è sostenuto dal pdl e da partiti di centro,e non può fare un certo tipo di riforme.La cosa paradossale è che chi dovrebbe essere contento di questo governo,penso a il giornale,o a libero,o al foglio di Ferrara,che è da vent'anni che ce la menano con la rivoluzione liberale,sono quelli che più attaccano(forse più anche di Travaglio)Monti,quando Monti è stato uno dei pochi veri politici liberali,che l'Italia abbia mai avuto.A dimostrazione come i vari Sallusti, i vari Belpietro,i vari Porro,non hanno idee,ma solo l'interesse di campiacere il proprio padrone.
condivido.
sulla battuta divenuta polemica per moda come dicevo nell'altro topic, credo volesse dire che fissarsi col posto fisso è inutile perchè in effetti è monotono (lavorare 40 anni sempre uguale è divertente forse? non credo) ed è inutile perché pare abbiano intenzione di parificare l'Italia al resto d'Europa, dove tranquillamente si passa da un lavoro all'altro grazie agli ammortizzatori sociali e quant'altro. un esempio è la Danimarca dove ci si può prendere un anno sabbatico, conservando il proprio stipendio, essendo sostituiti da qualcun altro con la stessa preparazione (per cui il nostro lavoro non verrà danneggiato) e rientrare al proprio posto tranquillamente; chi ci ha sostituito verrà collocato ad altra destinazione retribuita, non come accade in Italia!! lo stesso vale se si deve o vuole fare un corso di aggiornamento; le cose di cui vi parlo sono realtà altrove, se introdurranno cose simili qui perché lamentarsi in anticipo? :S
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

doddi ha scritto:Voleva fare lo spiritoso ma è un veggente futurista; dopo aver già progettato la nuova architettura del paese precorre i tempi con questi proclami.
Di lavoro ce n'è poco e di posti fissi ancora meno al momento. L'articolo 18 è già in soffitta, unico caso al mondo in cui esiste tale tutela, la pubblica amministrazione sarà snellita di molto e la cassa integrazione non sarà l'ammotizzatore sociale che fino ad oggi ha tutelato milioni di lavoratori italiani, mentre và in scena il teatrino del dialogo quanto tutto è già deciso,per cui per quanto brusca l'affermazione è quantomai veritiera e sarà il caso di cominciare a farci i conti.
Vedremo quali saranno le contromisure. Dal parcheggio si vorrebbe passare al movimento perenne.
Competitività sarà questo il verbo del futuro.
gli ammortizzatori sociali in Italia esistono solo per alcune categorie come gli operai, nel resto del mondo civile invece esiste un reddito minimo garantito perchè viene riconosciuta la dignità di ciascun cittadino, perché i sindacati si sono rivoltati a questa proposta del ministro Fornero? perché non istituire una cosa che esiste altrove e qui viene demonizzata? perché i sindacati che in 20 anni di berlusconismo sono stati zitti ora hanno capito che con questo provvedimento sarebbero finiti!!! è giusto che solo chi ha perso il lavoro venga in qualche modo aiutato, mentre solo in Italia è stata creata la parola inoccupato per cancellare centinaia di persone dalle liste dei disoccupati? gli inoccupati sono fantasmi, devono pagare i ticket sanitari e tutti i tributi pur non avendo nessun lavoro! è giusto questo?
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

citrosodina ha scritto:in diretta videoforum su Repubblica:

Dopo la frase sulla "monotonia del lavoro fisso": "Frase fuori contesto: volevo solo dire che i giovani dovranno abituarsi a cambiare, andare all'estero, questo non è negativo. Il nostro modello è la Danimarca". "In Italia oggi Bill Gates non potrebbe mai fare strada, bisogna liberalizzare"
ecco..come dicevo nel post di prima..se verranno introdotte cose che esistono lì, le cose miglioreranno!
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Lillo sei uno ha scritto:Io quest’uomo proprio non lo capisco, forse è troppo professore per i miei gusti, troppo snob e troppo contraddittorio, per esempio, quando parla di lavoro riferendosi al modello danese.

Dice che sebbene non sia un esempio da imitare, perchè "hanno un mercato del lavoro molto flessibile e per questo è più facile trovarlo, ma in molti settori è molto poco tutelato il lavoratore". Poi continua dicendo che il "modello" a cui guardare "è più quello dell'Europa del Nord, della mitica Danimarca, ma non è che dobbiamo diventare tutti danesi". Lì, spiega, c'è "la tutela del singolo lavoratore" e ci sono anche "una serie di ammortizzatori sociali e reti di protezione per lui, non per il posto". Soprattutto, "c'è la possibilità di riaddestramento professionale".

Non capisco cosa significhi tutelare il lavoratore e non il posto di lavoro :scratch
è come dicevo prima io, in danimarca se si ha bisogno di aggiornamento si viene pagati dallo stato, nel frattempo non si perde il lavoro, si viene sostituiti da qualcun altro che evidentemente cercava lavoro e alla fine reintrodotti,senza perdere nulla!
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

mohammed ha scritto:
quello che è avvenuto è la solita manifestazione dell'italianità che attualmente si accosta alla politica in parte rincorrendo ancora un passato che è impossibile che ritorni, in parte cavalcando il filone dell'anticasta, dove spiccano sia i professionisti (politici e non) dell'antipolitica sia i novelli rivoluzionari da tastiera, quelli che campano a travaglio e beppe grillo, pronti a sputare nella direzione di dove porta il vento dei FB e twitter neoribelli. Il discorso di monti è un discorso fatto da un individuo/persona che non ha alle spalle particolari schieramenti politici e nemmanco economici, fermo restando il suo appartenere a una classe di economisti imprenditori abituata a gestire sistemi complessi in cui si intercciano i grandi interessi dei soggetti che creano il mercato internazionale. Non è un comunista, sicuramente, ma quando sento dire che è un uomo di destra mi viene da ridere. E' il vizio tutto italiano di attaccarsi all'etichetta, di semplificare le cose in pro e contro, giusto per non faticare a pensare e non sentirsi in colpa, soprattutto per sentirsi dalla parte del giusto e giustificare atteggiamenti vittimisti e lamentosi.
Dunque si estrapola una frase da un discorso e si parte col balletto delle dichiarazioni e degli schieramenti che oggi, con la nascita dell'opinionismo fai da te 2.0, quello che sto facendo io in questo momento, sia ben chiaro, permette a tutti di dire la propria, cosa buona e giusta, per carità, ma che riflette una tendenza all'omologazione e una perdita di capacità di riflessione determinate da un (naturale) distacco tra la vita reale e quella virtuale, quest'ultima percepita da alcuni come molto più "vera" e importante di quella che si svolge ogni giorno nelle strade e nelle case della penisola.
Nelle dichiarazioni dei politici vedo ancora ben presente un pericoloso e surreale attaccamento a un sistema che ormai non esiste più, quello delle strategie mediatiche, degli slogan e dei posizionamenti strategici a mezzo stampa.
Tutto sulla figura/monstre di Monti che, secondo me, se la ride e continua dritto per la sua strada, tanto sa che nessuno tra i partiti si sente abbastanza sicuro da buttare giù il castello e che i movimenti, in italia, tutto sto potere non lo hanno mai avuto, perché spesso viziati all'origine dagli interessi individualisti di chi li crea e li sponsorizza.
Dunque, esaminiamo il quadro:
la lega di ca che monti è comunista e si mette all'opposizione, salvo poi votare col pdl, lasciando sostanzialmente fare al governo sperando di soddisfare un (presunto) elettorato di padani duri e puri, che saranno in realtà un migliaio al più, gli altri si son rotti le palle degli slogan scissionisti e non ci hanno mai creduto. Votavano solo per convenienza e non si sa se lo faranno ancora.
Il pdl vuole accreditarsi Monti come uomo di destra con il duplice intento di giustificarsi agli occhi dei milioni(questa volta si) di innamorati e creduloni berlusconiani che hanno visto il proprio Mito calarsi le brache e accettare il suppostone del passo indietro, certificando così un fallimento epocale e mettere in difficoltà i partiti di sinistra facendo nascere dubbi nell'elettorato più connotato ideologicamente che si riconosce nella sinistra del pd e nei vendoliani, iddivvini ecc. ecc. (presupponendo che questo elettorato attualmente esista per come se lo immaginano loro).
Il terzo polo da al solito un colpo al cerchio e uno alla botte, si raccoglie le briciole, tanto quelle ci saranno sempre, e nutre i propri potentati, tanto gode dell'appoggio più o meno manifesto del vaticano.
La sinistra fa il solito giochetto del "siamo moderati/siamo rivoluzionari" si spacca, si riunisce, appoggia e non appoggia, certa che esista ancora un elettorato che si pone certi problemi, che pensa a lenin e/o a solidarnosh, che si sente comunista e/o post comunista. Dove vivono non si sa...
I movimenti grillintravaglinforconiani da tastiera e/o da blocco stradale odiano monti a prescindere. Mentalità distruttiva, difesa di privilegi, disperazione da fame reale, intellettualismo e figliodipapaismo 2.0, come dire, populismo confuso, frutto di una crisi della politica,dell'economia e dei valori sociali del 900.
Aevano ragione i noglobal che nei primi del 2000 denunciavano la corsa verso il baratro di un economia insostenibile, di un sistema che sarebbe prima o poi esploso. La cosa è avvenuta puntualmente a 10 anni di distanza e ormai fare le barricate non serve più. Non serve una rivoluzione ma una ricostruzione su basi, parametri, valori, dinamiche molto diverse, in rapporto con la situazione reale.
Dunque monti è il meglio che possiamo avere ed è una fortuna insperata che sia comparso lui, e tuti, sotto sotto, sanno che è meglio così, fanno finta di protestare ma sono contenti cha ci sia lui, perché alla fine nessuno sa proporre un'alternativa valida, nessuno ha avuto o ha le palle per caricarsi il fardello sulle spalle tranne monti.
Ringraziamo dio, altro che cazzi...

I
quoto al 100% :thumright
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

nick ha scritto:La piu' grande stronzata( pare che oggi però si sia scusata) l'ha detta la Cancellieri: basti pensare solo alle migliaia di reggini sparsi per l'Italia che per un posto di lavoro fisso o presunto tale vivono in alcuni casi anche a 1500 km da genitori, parenti ed amici con cui si sono cresciuti......
che poi dopo un po' di tempo tornano a Reggio con l'aiuto di qualche cumpari ;) :S
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

Motociclista ha scritto:
pincopallino ha scritto:Il dramma, ad ogni modo, è che qui si sogna non solo il posto fisso ma anche il posto precario.
Personalmente continuo a temere il momento in cui molti (non solo al sud) non potranno più fare affidamento sulle pensioni degli anziani genitori e/o nonni................ a quel punto ne riparleremo.
Personalmente non avrei problemi a svolgere un lavoro cosiddetto flessibile,non ho nulla in contrario(d'altronde l'ho fatto per 20 anni in diversi posti e mansioni)a patto che lo stato mi garantisca non solo di aiutarmi a trovarlo(usando gli uffici di collocamento con criterio)ma anche di cautelarmi se intendo affrontare impegni per un mutuo,o una qualsivoglia finanziaria per aquistare un bene utile in caso venga a venir meno tale impiego.
I miei sono sogni poichè in effetti come dici tu Pinco da noi manca anche il lavoro precario,ed andrà sempre peggio fin quando lo stato non aiuterà le imprese tassandole in maniera equa se intendono assumere specie a tempo indeterminato.
in Germania se per es. devi comprare un divano o un arredo di casa e non hai i soldi puoi rivolgerti allo stato che ti viene incontro, anche in altri stati europei e perfino nei cattivi USA ci sono ammortizzatori sociali simili, perchè in Italia la gente si sta ribellando a cose simili? è assurdo!!
tornando alla Germania, un amico di mia figlia, in Italia faceva il rappresentante farmaceutico, la sua ragazza disoccupata, sono partiti per Berlino, nel giro di due giorni ha trovato lavoro in un ristorante, assunto solo perché italiano, la sua ragazza assunta a teatro a tempo indeterminato come componente dell'orchestra stabile a Berlino, nel giro di due mesi hanno comprato casa con un mutuo per 40.000 euro, cioè hanno svoltato!!! in Italia con quella cifra si compra un pollaio :wink
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

ERIK LARSSON © ha scritto:Grazie a Dio sono un autonomo!!!! Autonomo a vita!!!! :cheers
come non darti torto



del resto siamo sempre in movimento


il posto fisso è monotono se fai il posto statale e non ti puoi muovere , ad esempio quello che fa le fotocopie alla regione ogni giorno credo dopo un anno si rompe le palle di fare le fotocopie
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

La riforma del lavoro in Spagna

http://www.corriere.it/economia/12_febb ... d021.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;


i senza lavoro sono al 22,85%

Spagna: licenziare costerà meno alle imprese

Il governo emana la riforma del lavoro: maggiore flessibilità e riduzione dell'indennità di licenziamento



MILANO - Il governo spagnolo del premier Mariano Rajoy ha varato l'attesa riforma del mercato del lavoro, con l'obiettivo di renderlo più flessibile e di lottare contro una disoccupazione record al 22,85%: lo ha annunciato la vicepremier Soraya de Santamaria dopo la riunione del consiglio dei ministri.

LE NOVITA' - Una delle novità principali della riforma è la riduzione dell'indennità di licenziamento che è stata ridotta da 45 giorni di paga per ogni anno lavorato a 33 giorni di paga. Viene inoltre semplificata ed estesa la facoltà di ricorrere ai licenziamenti economici low cost, 20 giorni per anno di lavoro per un massimo di 12 mesi. Potranno farvi ricorso le imprese che abbiano registrato per nove mesi un calo delle vendite, o lo prevedano per questo periodo, anche se continua a fare benefici. L'obiettivo principale della riforma, ha detto de Santamaria, è fare diminuire l'esercito dei 5,3 milioni di disoccupati ereditato dal governo socialista di Josè Luis Zapatero, e aumentare la flessibilità e la competitività delle imprese spagnole per rilanciare la crescita. Con le Pmi, che creano il 90% dell'occupazione in Spagna, in prima linea: la riforma crea un contratto a tempo indeterminato per le imprese con meno di 50 lavoratori, con agevolazioni fiscali di 3mila euro per l'assunzione di giovani sotto i 30 anni e la facoltà per il primo anno di usare il 25% dell'indennità di disoccupazione per completare la retribuzione. Il governo Rajoy mette in campo anche uno sconto annuale di 3600 euro per tre anni nei contributi dell' impresa alla Sicurezza Sociale per l'assunzione di giovani fra 16 e 30 anni e di 4500 euro per i disoccupati di lungo periodo di più di 45 anni. La riforma punta anche a introdurre la massima flessibilità negli accordi collettivi. In caso di crisi le imprese potranno sganciarsi dagli accordi di categoria e modificare tempi di lavoro, funzioni dei dipendenti, nelle retribuzioni. Inoltre gli accordi d'impresa prevarranno su quelli collettivi nazionali o regionali, e alla scadenza saranno validi ancora solo due anni.

Redazione Online
10 febbraio 2012 | 19:17
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

http://www.corriere.it/politica/12_febb ... 94ec.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

bene ... beeeneee... beeeeeeeneee :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Lixia ha scritto:http://www.corriere.it/politica/12_febb ... 94ec.shtml

bene ... beeeneee... beeeeeeeneee :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:
La parte grave non è l'insulto a coloro che (soprav)vivono in queste condizioni, ma addirittura la negazione della loro stessa esistenza: ed è grave perché frutto di reali convinzioni.
Queste persone sono lontanissime dal Paese reale, ormai hanno smesso di guardarlo anche dai propri salotti, evidentemente perché guastava loro l'appetito.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

peas! ha scritto:
Lixia ha scritto:http://www.corriere.it/politica/12_febb ... 94ec.shtml

bene ... beeeneee... beeeeeeeneee :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:
La parte grave non è l'insulto a coloro che (soprav)vivono in queste condizioni, ma addirittura la negazione della loro stessa esistenza: ed è grave perché frutto di reali convinzioni.
Queste persone sono lontanissime dal Paese reale, ormai hanno smesso di guardarlo anche dai propri salotti, evidentemente perché guastava loro l'appetito.

per l'appunto è il negazionismo che mi fa veramente incazzare .... ricordo ancora i tempi in cui un certo tipetto sosteneva che la crisi non esiste i ristoranti sono pieni e intanto facevamo acqua da tutte le parti .... ma dove caspita vive sta gente ????
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Lixia ha scritto:per l'appunto è il negazionismo che mi fa veramente incazzare .... ricordo ancora i tempi in cui un certo tipetto sosteneva che la crisi non esiste i ristoranti sono pieni e intanto facevamo acqua da tutte le parti .... ma dove caspita vive sta gente ????
Ma vedi, quelle sui ristoranti almeno sono puttanate di propaganda cui non crede nessuno; qui invece Stracquadanio ci crede davvero a quello che dice: quella di chi campa con 500 euro al mese è una realtà così diversa e lontana dalla loro da apparire inverosimile.
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

peas! ha scritto:
Lixia ha scritto:http://www.corriere.it/politica/12_febb ... 94ec.shtml

bene ... beeeneee... beeeeeeeneee :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:
La parte grave non è l'insulto a coloro che (soprav)vivono in queste condizioni, ma addirittura la negazione della loro stessa esistenza: ed è grave perché frutto di reali convinzioni.
Queste persone sono lontanissime dal Paese reale, ormai hanno smesso di guardarlo anche dai propri salotti, evidentemente perché guastava loro l'appetito.
quoto e aggiungo che manderei stracquadanio ai lavori forzati! è odioso, indisponente, disturbato e inutile. come fa ad esistere un politico così? chi l'ha votato? :evil:
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

ERIK LARSSON © ha scritto:...

Buon proseguimento vado a lavorare.
Pure di domenica?
:o.o:
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

aquamoon ha scritto:
ERIK LARSSON © ha scritto: ...

Buon proseguimento vado a lavorare.
Pure di domenica?
:o.o:
A te non capita ?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

io lavoro pure di notte spesso e pure volentieri :D
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

kurohata ha scritto:io lavoro pure di notte spesso e pure volentieri :D

E che fai? :mrgreen:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

il liutaio
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

kurohata ha scritto:il liutaio
Bello :thumright
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Rispondi