Carolina Kostner oro agli Europei!

Tutto quello che riguarda le altre squadre di calcio e gli altri sport.

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

E’ d’oro il poker europeo di Carolina Kostner. Dopo Varsavia 2007, Zagabria 2008 e Tallinn 2010, ecco Sheffield 2012. Prima e nel mezzo, altre tre medaglie, due argenti e un bronzo. Roba da pochissime. La 24enne gardenese è sempre più padrona del Vecchio Continente. La concorrenza è sbaragliata: l’azzurra, dopo il corto, domina anche il libero e alle più immediate inseguitrici, la finlandese Kiira Korpi e la georgiana Elene Gedevanishvili rifila un abisso, 15 e 16 punti. Con 120.13 e un totale di 183.55 sfiora addirittura i propri primati. Per la Korpi 166.94, per la Gedevanishvili 165.93.

LA GARA — L’allieva di Michael Huth non sbaglia praticamente nulla. Al massimo c’è un’imperfezione su una trottola. Ma è cosa di poco conto. I salti, che sembravano essere diventati il suo tallone d’Achille, sono puliti, con cinque tripli e tre combinazioni di classe. Inutile correre rischi: quel che fa, basta e avanza. Fasciata nella tuta intera che tanto clamore continua a provocare, le note di Wolgang Amedeus Mozart che l’accompagnano creano un’atmosfera perfetta. Carolina va in pista per terz’ultima, ma quando conclude l’esercizio è facile intuire che l’assalto al titolo è andato a buon fine. Ascoltare l’inno di Mameli, con una campionessa del genere, pare quasi un atto dovuto. "E pensare - sorride - che, dopo un’attesa durata tutta la giornata, mi sono sentita le gambe di legno: più dell’oro, che metto sullo stesso piano dei primi tre, conta l’insieme. Il quadro completo. La gioia che provo quando pattino. Sono arrivata qui da favorita ed è un ruolo che non mi piace, però ho affrontato bene la situazione e riconquistare il titolo, dopo averlo perso lo scorso anno a Berna, mi regala una soddisfazione doppia. E ho rischiato pure di non arrivare: avevo perso l'autobus". Pensare che un’atleta del genere possa concludere la stagione con i Mondiali di Nizza e poi ritirarsi appare quasi impossibile.

http://www.gazzetta.it/Sport_Invernali/ ... 5716.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;
Rispondi