Dionigi, l'attaccante rinnegato

Tutto quello che riguarda le altre squadre di calcio e gli altri sport.

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Rispondi
giokar70
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 61
Iscritto il: 11/05/2011, 16:31
Località: Lucca

Succede sempre così: passi una vita a giocartela all'attacco con in testa solo la porta degli avversari e poi, all'improvviso, passi dall'altra parte della barricata. E difendi. La storia di Davide Dionigi, una valanga di reti in carriera tra A, B e C1 e oggi allenatore del Taranto in Lega Pro in questo senso è curiosa. "Quando giocavo - racconta in esclusiva a Sportmediaset - odiavo gli allenatori che mi chiedevano di difendere. Non ci capivo niente. Perciò, quando ho deciso che avrei provato a fare l'allenatore, mi sono messo sotto e ho cercato in tutti i modi di colmare questa mia lacuna".

E i risultati si sono visti subito e si vedono: miglior difesa di tutti i campionati italiani, seconda migliore retroguardia d'Europa, terza del mondo alle spalle, solamente, del Chernomorets (Bulgaria, 5 gol subiti) e del Boca Jr (sei reti in 19 incontri). Il che, in soldoni, ha poi prodotto il secondo posto del Taranto nel gruppo A della Lega Pro alle spalle della Ternana. "Ma - chiarisce giustamente Dionigi - noi siamo partiti con un punto di penalizzazione. Quindi sul campo abbiamo fatto gli stessi punti della capolista".

Rieccolo l'attaccante che non molla un metro. Ma come ha fatto a costruire questa difesa imbattibile?
"Convincendo i miei ragazzi a fare quello che non volevo fare io. La nostra forza è difendere a partire dagli attaccanti. Paradossalmente noi siamo una squadra votata all'attacco. Il modulo è il 3-4-3, ma alla fine abbiamo, oltre alle tre punte, due esterni che giocano molto alti e almeno un centrocampista che va dentro spessissimo. Insomma, non stiamo certo ad aspettare gli avversari. Il punto è che qui c'è un grande gruppo, che ha voglia di camminare insieme e di aiutare il compagno. Quindi tutti fanno tutto, e lo fanno bene".

Eppure con la difesa a tre non si vince. Lo dice la storia del calcio...
"Io credo che sia un modo nuovo di vedere il calcio, in realtà. Prenda il Barcellona, con i difensori che si alzano alla fine difende a tre e lo fa con grandi risultati. Non è il modulo, ma il modo in cui la squadra si muove. Ovviamente per permettermi tre difensori avevo bisogno di giocatori veloci. Avendoli, però, non ho avuto problemi a schierare la formazione in questo modo. Ma ripeto, tutto dipende da come si muovono i nostri attaccanti: siamo molto attenti alle varie fasi di gioco, le prepariamo con attenzione. Il fuorigioco? Più che altro la difesa alta, che aiuta in questo senso. E poi, tornando alla sua domanda, la Ternana, che è prima, gioca a tre e la Nocerina, che l'anno scorso è stata promossa, difendeva a tre. Si può vincere anche così quindi...".

Lo sa vero che i successi si costruiscono sempre su una squadra solida?
"Certo, ma io credo che le vittorie nascano dal gruppo. Qui ho dei ragazzi eccezionali e va dato grande merito a loro. La società ha attraversato un momento difficile da cui si sta riprendendo solo ora, sul mercato non ci siamo praticamente mossi e abbiamo cominciato l'anno con la stessa rosa della stagione precedente. Adesso, in questo mese, proveremo a fare qualcosa anche perché abbiamo perso dei giocatori che sono stati ceduti. Abbiamo preso Danilo Alessandro dal Grosseto e proveremo a prendere un altro giocatore. Quando penso a cosa possiamo fare, a dove questa squadra possa arrivare, mi dico che non posso essere certo che otterremo la promozione, ma sono sicuro che lotteremo fino all'ultima giornata".

Domenica arriva la Spal...
"Già, arriva la Spal del capocannoniere Arma. Sono una buona squadra, costruita per la media-alta classifica, che come noi ha dovuto far fronto a qualche problema. Il capocannoniere contro la miglior difesa: vedremo chi la farà franca..."


Sportmediaset.it

Grande RE-DAVIDE !!! :salut
"...se il numero dei tentativi tende all’infinito, la probabilità di successo diventa certezza..."
Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

Sia lui che Cozza faranno bene,hanno la personalità giusta per allenare a buoni livelli,anche serie A.E spero nell' arrivo di Dionigi quest' estate a Reggio. :salut
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

forza Davide...!

:salut
Rispondi