"Via Berlusconi per salvare l'euro"

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

http://www.corriere.it/economia/11_dice ... 83b7.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

l'obiettivo era quello di impedire il peggioramento della crisi

La Merkel disse a Napolitano: «Berlusconi va tolto dalla guida del governo per salvare l'euro»

La ricostruzione del Wall Street Journal: ad ottobre vi fu una telefonata decisiva di Berlino al capo dello Stato

MILANO - La Cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe chiamato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo scorso ottobre per chiedergli di sostituire il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con un altro premier, per evitare che l'avvitamento della tempesta finanziaria che stava colpendo pesantemente il nostro Paese facesse crollare l'economia europea. Lo rivela il Wall Street Journal in una ricostruzione, basata, secondo il quotidiano Usa, su notizie riferite da fonti diplomatiche.

LA RICOSTRUZIONE - Per il Wall Street Journal nella telefonata la Merkel disse a Napolitano di essere preoccupata per l'incapacità di Berlusconi di far fronte alla crisi italiana. Crisi che avrebbe potuto travolgere l'Europa e di conseguenza anche la Germania. Napolitano avrebbe risposto che non era rassicurante il fatto che Berlusconi fosse sopravvissuto poco prima a un voto di fiducia con soli pochi voti di scarto. La Merkel in quell'occasione ringraziò il presidente della Repubblica invitandolo a far qualsiasi cosa in suo potere per promuovere le riforme. Napolitano, secondo il quotidiano economico americano, avrebbe recepito il messaggio chiamando nei giorni successivi i responsabili dei vari partiti per verificare se fossero disponibili a sostenere un nuovo governo. La pressione della Germania sui vari esponenti politici sarebbe poi stata decisiva in tal senso. E quindi sarebbe nato il governo Monti.
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

goldenboy ha scritto:http://www.corriere.it/economia/11_dice ... 83b7.shtml

l'obiettivo era quello di impedire il peggioramento della crisi

La Merkel disse a Napolitano: «Berlusconi va tolto dalla guida del governo per salvare l'euro»

La ricostruzione del Wall Street Journal: ad ottobre vi fu una telefonata decisiva di Berlino al capo dello Stato

MILANO - La Cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe chiamato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo scorso ottobre per chiedergli di sostituire il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con un altro premier, per evitare che l'avvitamento della tempesta finanziaria che stava colpendo pesantemente il nostro Paese facesse crollare l'economia europea. Lo rivela il Wall Street Journal in una ricostruzione, basata, secondo il quotidiano Usa, su notizie riferite da fonti diplomatiche.

LA RICOSTRUZIONE - Per il Wall Street Journal nella telefonata la Merkel disse a Napolitano di essere preoccupata per l'incapacità di Berlusconi di far fronte alla crisi italiana. Crisi che avrebbe potuto travolgere l'Europa e di conseguenza anche la Germania. Napolitano avrebbe risposto che non era rassicurante il fatto che Berlusconi fosse sopravvissuto poco prima a un voto di fiducia con soli pochi voti di scarto. La Merkel in quell'occasione ringraziò il presidente della Repubblica invitandolo a far qualsiasi cosa in suo potere per promuovere le riforme. Napolitano, secondo il quotidiano economico americano, avrebbe recepito il messaggio chiamando nei giorni successivi i responsabili dei vari partiti per verificare se fossero disponibili a sostenere un nuovo governo. La pressione della Germania sui vari esponenti politici sarebbe poi stata decisiva in tal senso. E quindi sarebbe nato il governo Monti.


sinceramente...tu ci credi?
quindi Napolitano,Monti eccetera hanno montato il problema parlando di crisi europea e mondiale? :scrolleye:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

goldenboy ha scritto:http://www.corriere.it/economia/11_dice ... 83b7.shtml

l'obiettivo era quello di impedire il peggioramento della crisi

La Merkel disse a Napolitano: «Berlusconi va tolto dalla guida del governo per salvare l'euro»

La ricostruzione del Wall Street Journal: ad ottobre vi fu una telefonata decisiva di Berlino al capo dello Stato

MILANO - La Cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe chiamato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo scorso ottobre per chiedergli di sostituire il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con un altro premier, per evitare che l'avvitamento della tempesta finanziaria che stava colpendo pesantemente il nostro Paese facesse crollare l'economia europea. Lo rivela il Wall Street Journal in una ricostruzione, basata, secondo il quotidiano Usa, su notizie riferite da fonti diplomatiche.

LA RICOSTRUZIONE - Per il Wall Street Journal nella telefonata la Merkel disse a Napolitano di essere preoccupata per l'incapacità di Berlusconi di far fronte alla crisi italiana. Crisi che avrebbe potuto travolgere l'Europa e di conseguenza anche la Germania. Napolitano avrebbe risposto che non era rassicurante il fatto che Berlusconi fosse sopravvissuto poco prima a un voto di fiducia con soli pochi voti di scarto. La Merkel in quell'occasione ringraziò il presidente della Repubblica invitandolo a far qualsiasi cosa in suo potere per promuovere le riforme. Napolitano, secondo il quotidiano economico americano, avrebbe recepito il messaggio chiamando nei giorni successivi i responsabili dei vari partiti per verificare se fossero disponibili a sostenere un nuovo governo. La pressione della Germania sui vari esponenti politici sarebbe poi stata decisiva in tal senso. E quindi sarebbe nato il governo Monti.
In effetti ora si che è fatta......

Adesso dopo l'appecorinamento di fronte a Francesi e Tedeschi, zitti e lavorare!!!!!

:cheers :cheers :cheers

(sarà contento il pelato piacentino e votantonio).
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

non avete capito che noi (popolo-cittadini-lavoratori-precari) siamo l'ultima ancora di salvezza per l'euro e per il capitalismo, non è la BCE che salva noi, siamo noi che salviamo la BCE

:salut
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

cozzina1 ha scritto:
goldenboy ha scritto:http://www.corriere.it/economia/11_dice ... 83b7.shtml

l'obiettivo era quello di impedire il peggioramento della crisi

La Merkel disse a Napolitano: «Berlusconi va tolto dalla guida del governo per salvare l'euro»

La ricostruzione del Wall Street Journal: ad ottobre vi fu una telefonata decisiva di Berlino al capo dello Stato

MILANO - La Cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe chiamato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo scorso ottobre per chiedergli di sostituire il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con un altro premier, per evitare che l'avvitamento della tempesta finanziaria che stava colpendo pesantemente il nostro Paese facesse crollare l'economia europea. Lo rivela il Wall Street Journal in una ricostruzione, basata, secondo il quotidiano Usa, su notizie riferite da fonti diplomatiche.

LA RICOSTRUZIONE - Per il Wall Street Journal nella telefonata la Merkel disse a Napolitano di essere preoccupata per l'incapacità di Berlusconi di far fronte alla crisi italiana. Crisi che avrebbe potuto travolgere l'Europa e di conseguenza anche la Germania. Napolitano avrebbe risposto che non era rassicurante il fatto che Berlusconi fosse sopravvissuto poco prima a un voto di fiducia con soli pochi voti di scarto. La Merkel in quell'occasione ringraziò il presidente della Repubblica invitandolo a far qualsiasi cosa in suo potere per promuovere le riforme. Napolitano, secondo il quotidiano economico americano, avrebbe recepito il messaggio chiamando nei giorni successivi i responsabili dei vari partiti per verificare se fossero disponibili a sostenere un nuovo governo. La pressione della Germania sui vari esponenti politici sarebbe poi stata decisiva in tal senso. E quindi sarebbe nato il governo Monti.


sinceramente...tu ci credi?
quindi Napolitano,Monti eccetera hanno montato il problema parlando di crisi europea e mondiale? :scrolleye:

Montato il problema?Dove lo leggi??Il problema c'era,esisteva,evidente,sotto gli occhi di tutti,e il governo Berlusconi era assolutamente incapace di affrontarlo ... ho sempre pensato che Belrusconi sarebbe caduto non per merito dell'opposizione ma perchè in Europa era conosciuto per quello che era realmente,mentre in Italia poteva andare avanti con i vari Razzi e Scilipoti :salut
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Ma lo spread, dopo la cura da cavallo appena somministrata, a quant'è?
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

doddi ha scritto:Ma lo spread, dopo la cura da cavallo appena somministrata, a quant'è?

guarda i tassi delle ultime aste
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

goldenboy ha scritto:http://www.corriere.it/economia/11_dice ... 83b7.shtml

l'obiettivo era quello di impedire il peggioramento della crisi

La Merkel disse a Napolitano: «Berlusconi va tolto dalla guida del governo per salvare l'euro»

La ricostruzione del Wall Street Journal: ad ottobre vi fu una telefonata decisiva di Berlino al capo dello Stato

MILANO - La Cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe chiamato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo scorso ottobre per chiedergli di sostituire il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, con un altro premier, per evitare che l'avvitamento della tempesta finanziaria che stava colpendo pesantemente il nostro Paese facesse crollare l'economia europea. Lo rivela il Wall Street Journal in una ricostruzione, basata, secondo il quotidiano Usa, su notizie riferite da fonti diplomatiche.

LA RICOSTRUZIONE - Per il Wall Street Journal nella telefonata la Merkel disse a Napolitano di essere preoccupata per l'incapacità di Berlusconi di far fronte alla crisi italiana. Crisi che avrebbe potuto travolgere l'Europa e di conseguenza anche la Germania. Napolitano avrebbe risposto che non era rassicurante il fatto che Berlusconi fosse sopravvissuto poco prima a un voto di fiducia con soli pochi voti di scarto. La Merkel in quell'occasione ringraziò il presidente della Repubblica invitandolo a far qualsiasi cosa in suo potere per promuovere le riforme. Napolitano, secondo il quotidiano economico americano, avrebbe recepito il messaggio chiamando nei giorni successivi i responsabili dei vari partiti per verificare se fossero disponibili a sostenere un nuovo governo. La pressione della Germania sui vari esponenti politici sarebbe poi stata decisiva in tal senso. E quindi sarebbe nato il governo Monti.

mi pare sia stato smentito tutto .. 8-)
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

doddi ha scritto:Ma lo spread, dopo la cura da cavallo appena somministrata, a quant'è?
Nei quasi dieci anni di regno di sua emittenza berlusconi, il debito pubblico ha avuto questo andamento:
2001 Berlusconi 1.358,351 mld 108,8% Pil
2002 Berlusconi 1.368,897 mld 105,7% +10,546
2003 Berlusconi 1.394,339 mld 104,4% +25,442
2004 Berlusconi 1.445,826 mld 103,9% +51,487
2005 Berlusconi 1.514,408 mld 105,9% +68,582
2006 Prodi. . . 1.584,096 mld 106,6% +68,688
2007 Prodi. . . 1.602,115 mld 103,6% +18,019
2008 Berlusconi 1.666,603 mld 106,3% +64,488
2009 Berlusconi 1.763,864 mld 116,1% +97.261
2010 Berlusconi 1.843,227 mld 119,0% +79,363
2011 Berlusconi 1.905,805 mld 120,0% +62,578

Come si può notare non è successo nulla, il debito è rimasto praticamente invariato, da 1358 miliardi siamo arrivati a 1906...
547,455 miliardi di euro,
ecco quanto ci è costato il tuo amato vegliardo.
Il giorno delle dimissioni del tuo beneamato lo spread era a 575 punti, oggi è a 520.
Lo spread come puoi constatare diminuisce.
Il debito pubblico, grazie alla lungimirante politica del tuo adorato è invece... schizzato alle stelle.
Lo spread è, per chi ancora non lo avesse compreso, l'agio che gli investitori chiedono per finanziare la spesa pubblica.
550 miliardi di debiti accumulati da quel capolavoro fortunatamente riposto, non si azzerano con una manovra da 30 miliardi e uscirne sarà un'impresa.
Se poi, come quello che incontra Gesù e per fare dispetto all'"amico" chiede come miracolo che gli si levi un occhio perchè l'accordo è che l'amico riceva il doppio...
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:Ma lo spread, dopo la cura da cavallo appena somministrata, a quant'è?
Nei quasi dieci anni di regno di sua emittenza berlusconi, il debito pubblico ha avuto questo andamento:
2001 Berlusconi 1.358,351 mld 108,8% Pil
2002 Berlusconi 1.368,897 mld 105,7% +10,546
2003 Berlusconi 1.394,339 mld 104,4% +25,442
2004 Berlusconi 1.445,826 mld 103,9% +51,487
2005 Berlusconi 1.514,408 mld 105,9% +68,582
2006 Prodi. . . 1.584,096 mld 106,6% +68,688
2007 Prodi. . . 1.602,115 mld 103,6% +18,019
2008 Berlusconi 1.666,603 mld 106,3% +64,488
2009 Berlusconi 1.763,864 mld 116,1% +97.261
2010 Berlusconi 1.843,227 mld 119,0% +79,363
2011 Berlusconi 1.905,805 mld 120,0% +62,578

Come si può notare non è successo nulla, il debito è rimasto praticamente invariato, da 1358 miliardi siamo arrivati a 1906...
547,455 miliardi di euro,
ecco quanto ci è costato il tuo amato vegliardo.
Il giorno delle dimissioni del tuo beneamato lo spread era a 575 punti, oggi è a 520.
Lo spread come puoi constatare diminuisce.
Il debito pubblico, grazie alla lungimirante politica del tuo adorato è invece... schizzato alle stelle.
Lo spread è, per chi ancora non lo avesse compreso, l'agio che gli investitori chiedono per finanziare la spesa pubblica.
550 miliardi di debiti accumulati da quel capolavoro fortunatamente riposto, non si azzerano con una manovra da 30 miliardi e uscirne sarà un'impresa.
Se poi, come quello che incontra Gesù e per fare dispetto all'"amico" chiede come miracolo che gli si levi un occhio perchè l'accordo è che l'amico riceva il doppio...
:salut
Sì... ma (ammesso e non concesso) ... lo spread a quant'è? :read:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

E' alla riga 16.
Cioè quella dopo la 15,
oppure la quarta se salti, come penso tu abbia fatto, l'elenco.
:lol:

Perchè capire?
Non basta credere?
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

aquamoon ha scritto:
Nei quasi dieci anni di regno di sua emittenza berlusconi, il debito pubblico ha avuto questo andamento:
2001 Berlusconi 1.358,351 mld 108,8% Pil
2002 Berlusconi 1.368,897 mld 105,7% +10,546
2003 Berlusconi 1.394,339 mld 104,4% +25,442
2004 Berlusconi 1.445,826 mld 103,9% +51,487
2005 Berlusconi 1.514,408 mld 105,9% +68,582
2006 Prodi. . . 1.584,096 mld 106,6% +68,688
2007 Prodi. . . 1.602,115 mld 103,6% +18,019
2008 Berlusconi 1.666,603 mld 106,3% +64,488
2009 Berlusconi 1.763,864 mld 116,1% +97.261
2010 Berlusconi 1.843,227 mld 119,0% +79,363
2011 Berlusconi 1.905,805 mld 120,0% +62,578

Come si può notare non è successo nulla, il debito è rimasto praticamente invariato, da 1358 miliardi siamo arrivati a 1906...
547,455 miliardi di euro,
ecco quanto ci è costato il tuo amato vegliardo.
Il giorno delle dimissioni del tuo beneamato lo spread era a 575 punti, oggi è a 520.
Lo spread come puoi constatare diminuisce.
Il debito pubblico, grazie alla lungimirante politica del tuo adorato è invece... schizzato alle stelle.
Lo spread è, per chi ancora non lo avesse compreso, l'agio che gli investitori chiedono per finanziare la spesa pubblica.
550 miliardi di debiti accumulati da quel capolavoro fortunatamente riposto, non si azzerano con una manovra da 30 miliardi e uscirne sarà un'impresa.
Se poi, come quello che incontra Gesù e per fare dispetto all'"amico" chiede come miracolo che gli si levi un occhio perchè l'accordo è che l'amico riceva il doppio...
:salut
Aggiungici che una congiuntura favorevole, durata 10 anni, in termini di bassi tassi di interesse,
difficilmente si riproporrà e il quadro è completo.

Un' occasione storica di ridurre il deficit mandata letteralmente a ...escort
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

55 punti di spread dopo una manovra lacrime e sangue è una gran cagata.

La speculazione internazionale e i mercati se ne fottono beatamente di Berlusconi, noi siamo l'anello debole dell'area EURO, il problema è quella grande menomata della Merkel che non vuole ne Eurobond ne ha l'intenzione di trasformare la BCE in una vera banca centrale, come la Fed.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

ethan ha scritto:55 punti di spread dopo una manovra lacrime e sangue è una gran cagata.

La speculazione internazionale e i mercati se ne fottono beatamente di Berlusconi, noi siamo l'anello debole dell'area EURO, il problema è quella grande menomata della Merkel che non vuole ne Eurobond ne ha l'intenzione di trasformare la BCE in una vera banca centrale, come la Fed.
Cos'è, il sallusti pensiero?
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

aquamoon ha scritto:
ethan ha scritto:55 punti di spread dopo una manovra lacrime e sangue è una gran cagata.

La speculazione internazionale e i mercati se ne fottono beatamente di Berlusconi, noi siamo l'anello debole dell'area EURO, il problema è quella grande menomata della Merkel che non vuole ne Eurobond ne ha l'intenzione di trasformare la BCE in una vera banca centrale, come la Fed.
Cos'è, il sallusti pensiero?
:salut
No il pensiero di una qualunque persona dotata di una minima preparazione economica. Me ne fotto di Berlusconi e del Pdl.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

ethan ha scritto:
No il pensiero di una qualunque persona dotata di una minima preparazione economica. Me ne fotto di Berlusconi e del Pdl.
Rilevavo semplicemente che sallusti dice esattamente le stesse cose.
:salut

E' Natale,
take it easy. :wink
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

aquamoon ha scritto:E' alla riga 16.
Cioè quella dopo la 15,
oppure la quarta se salti, come penso tu abbia fatto, l'elenco.
:lol:

Perchè capire?
Non basta credere?
:salut
Ma se quei quattro ermafroditi non facevano altro che blaterare che la sola sua dipartita dalla poltrona valeva da sola 200 punti di spread in meno.
Ma fate il piacere, sono mesi che ve lo vado spiegando e giu' invece con il fiato alle trombe :fifi:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

ethan ha scritto:55 punti di spread dopo una manovra lacrime e sangue è una gran cagata.

La speculazione internazionale e i mercati se ne fottono beatamente di Berlusconi, noi siamo l'anello debole dell'area EURO, il problema è quella grande menomata della Merkel che non vuole ne Eurobond ne ha l'intenzione di trasformare la BCE in una vera banca centrale, come la Fed.

Corre d'obbligo ricordare almeno 2 fattori :
- dove, eventualmente, sarebbe stato... e con lui noi tutti.
- i 575 erano drogati dall'intervento della BCE. Oggi sono reali.

Di pagare per tutti la Germania non ne vuol sapere e la Merkel fa fatica a recepirlo.
Tu salderesti a cuor leggero i debiti contratti dai tuoi, tanto per fare un esempio, parenti che hanno sperperato a destra e manca?
Ultima modifica di Regmi il 30/12/2011, 20:16, modificato 1 volta in totale.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

aquamoon ha scritto:
ethan ha scritto:55 punti di spread dopo una manovra lacrime e sangue è una gran cagata.

La speculazione internazionale e i mercati se ne fottono beatamente di Berlusconi, noi siamo l'anello debole dell'area EURO, il problema è quella grande menomata della Merkel che non vuole ne Eurobond ne ha l'intenzione di trasformare la BCE in una vera banca centrale, come la Fed.
Cos'è, il sallusti pensiero?
:salut
Resto del mondo contro la culona... Sallusti sta' con i primi
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

a aqua:

Oltre a Sallusti anche Ferrero dei comunisti Italiani (e in questo caso davvero mi sentirei insultato) lo dice. Mi auguro inoltre che Bersani e Casini lo pensino almeno.

Mi auguro vivamente che questa fase2 dedicata alla crescita ci sia davvero, sennò faremo la fine della Grecia inevitabilmente, nemmeno Goldrake ci salva, il problema dell'Italia non è il debito, è la mancata crescitaaaaaa
Rispondi