Reggio: in manette consigliere comunale Plutino

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

doddi ha scritto:Mah ... questa mi lascia basito.


Non dovrebbe:


Quel consigliere al terzo mandato, da anni al centro delle cronache giudiziarie


Giuseppe Plutino, arrestato stamattina per concorso esterno in associazione mafiosa, non è nuovo alle cronache giudiziarie della città dello Stretto. Esponente pidiellino al terzo mandato a Palazzo San Giorgio, Plutino era da tempo ritenuto vicino alla cosca Caridi, essendo già stato coinvolto in passato in alcune indagini con gli stessi esponenti mafiosi federati con la potentissima cosca Libri. Un politico che era stato arrestato e si era dato latitante, prima di sedere tra i banchi di Palazzo San Giorgio.

[...]

A conclusione delle prime indagini il pm emetteva ordine di cattura per 11 soggetti, tra cui il menzionato Plutino, per i reati di associazione a delinquere, concorso in truffa aggravata e falso ideologico. Lo stesso in occasione della esecuzione dei provvedimenti restrittivi si era sottratto alla cattura unitamente a Caridi Leo (RC 18.11.1961), nipote del capo cosca Caridi Giuseppe e fratello degli altrettanto noti Caridi Antonino, Caridi Bruno e Caridi Santo Giovanni, costituendosi successivamente. Al termine della fase istruttoria, il giudice istruttore con provvedimento del 28 giugno ’88 aveva ordinato il rinvio a giudizio degli stessi dinanzi al Tribunale di Reggio Calabria che, in data 30.05.1990, riconosceva il reato associativo, in capo al Caridi Giuseppe cl’43 unitamente ad altri 5 indagati, unificato sotto il vincolo della continuazione al reato di concorso in falso ideologico, reato quest’ultimo ascritto anche in capo al Plutino insieme ad altri 10 indagati, tra cui Caridi Leo cl’61, Caridi Santo Giovanni cl’67, Caridi Domenico cl’45, Condemi Filippo cl’50, Quartuccio Vincenzo cl’65 ed altri. Per tale ragione il Plutino era stato condannato alla pena di anni 1 e mesi 6 di reclusione, pena confermata nella misura di anni 1 e mesi 4 di reclusione dalla Corte d’Appello di RC con sentenza del 28.11.1991
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

OronzoPugliese ha scritto:
doddi ha scritto:Mah ... questa mi lascia basito.


Non dovrebbe:


Quel consigliere al terzo mandato, da anni al centro delle cronache giudiziarie


Giuseppe Plutino, arrestato stamattina per concorso esterno in associazione mafiosa, non è nuovo alle cronache giudiziarie della città dello Stretto. Esponente pidiellino al terzo mandato a Palazzo San Giorgio, Plutino era da tempo ritenuto vicino alla cosca Caridi, essendo già stato coinvolto in passato in alcune indagini con gli stessi esponenti mafiosi federati con la potentissima cosca Libri. Un politico che era stato arrestato e si era dato latitante, prima di sedere tra i banchi di Palazzo San Giorgio.

[...]

A conclusione delle prime indagini il pm emetteva ordine di cattura per 11 soggetti, tra cui il menzionato Plutino, per i reati di associazione a delinquere, concorso in truffa aggravata e falso ideologico. Lo stesso in occasione della esecuzione dei provvedimenti restrittivi si era sottratto alla cattura unitamente a Caridi Leo (RC 18.11.1961), nipote del capo cosca Caridi Giuseppe e fratello degli altrettanto noti Caridi Antonino, Caridi Bruno e Caridi Santo Giovanni, costituendosi successivamente. Al termine della fase istruttoria, il giudice istruttore con provvedimento del 28 giugno ’88 aveva ordinato il rinvio a giudizio degli stessi dinanzi al Tribunale di Reggio Calabria che, in data 30.05.1990, riconosceva il reato associativo, in capo al Caridi Giuseppe cl’43 unitamente ad altri 5 indagati, unificato sotto il vincolo della continuazione al reato di concorso in falso ideologico, reato quest’ultimo ascritto anche in capo al Plutino insieme ad altri 10 indagati, tra cui Caridi Leo cl’61, Caridi Santo Giovanni cl’67, Caridi Domenico cl’45, Condemi Filippo cl’50, Quartuccio Vincenzo cl’65 ed altri. Per tale ragione il Plutino era stato condannato alla pena di anni 1 e mesi 6 di reclusione, pena confermata nella misura di anni 1 e mesi 4 di reclusione dalla Corte d’Appello di RC con sentenza del 28.11.1991
Mai sentito prima, ancora più basito.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 763
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

In un precedente 3d avevo scritto:
Scopelliti non sapeva nulla su Zappalà
Non sapeva nulla su Morelli
Non sapeva nulla sulle infiltrazioni della ndragheta alla Multiservizi
Non sapeva nulla sulla Fallara
Non sapeva nulla di questo http://www.youtube.com/watch?v=8oh0mlGdYPE" onclick="window.open(this.href);return false;
Non sapeva nulla di quello
Non sa neppure che a Reggio ancora la ndragheta esiste

………….. adesso aggiungo: Pepè non sapeva nulla neppure su Plutino.
Non sapeva nulla perché se l’avesse saputo gli avrebbe tirato le orecchie.
Vero Pepè ?

x Plutino, qualora dovessi per caso leggermi: io odio tutti i ndraghetisti con tutto me stesso, probabilmente riesco a odiare più lei degli stessi ndraghetisti.

“secondo quanto e' emerso dall'indagine, controllava le estorsioni ai danni dei commercianti” : Plutino, se tu controllavi le estorsioni ai danni dei commercianti allora sicuramente hai fatto soffrire non poco, molte persone, ti auguro allora di provare lo stesso dolore che hai fatto provare a queste persone moltiplicato 1 milione
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

addirittura leggevo su newz che uno degli arrestati avrebbe sparato la saracinesca di una gioielleria perchè la titolare avrebbe avuto "l'ardire" di rifiutare di versare un contributo economico per una festa patronale...

ma questi sono davvero fuori dal mondo, mi chiedo se questa gente, al di là delle condanne che avranno, meriti un giorno di ritornare a circolare libera nella società civile, che utilità possono avere persone come queste per la nostra città?
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

spiny79 ha scritto:addirittura leggevo su newz che uno degli arrestati avrebbe sparato la saracinesca di una gioielleria perchè la titolare avrebbe avuto "l'ardire" di rifiutare di versare un contributo economico per una festa patronale...

ma questi sono davvero fuori dal mondo, mi chiedo se questa gente, al di là delle condanne che avranno, meriti un giorno di ritornare a circolare libera nella società civile, che utilità possono avere persone come queste per la nostra città?
E' da qualche tempo che la situazione è un pò più tranquilla ma le serrande sforacchiate, le auto bruciate e le taniche di benzina lasciate davanti o vicino ad auto e negozi sono all'ordine del giorno, fino a qualche mse fà c'era il bollettino giornaliero.



@oronzo il link plis :wink
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

OronzoPugliese ha scritto:Quel consigliere al terzo mandato, da anni al centro delle cronache giudiziarie

Plutino era stato condannato alla pena di anni 1 e mesi 6 di reclusione, pena confermata nella misura di anni 1 e mesi 4 di reclusione dalla Corte d’Appello di RC con sentenza del 28.11.1991[/b][/i]
il problema è che non c'è nessuna legge che impedisca ad un pregiudicato di candidarsi alle elezioni, in Parlamento ce ne sono parecchi ed alcuni condannati per reati ben più gravi...

allora rimane solo una questione di etica, ma in politica non credo ce ne sia molta, da qualunque parte si guardi...
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Per combattere la criminalità organizzata servono metodi drastici,per certi versi anche brutali e spietati,e una (in) tollerenza zero nei confronti di tutta la politica.Per quanto magistrati e forze dell'ordine,si impegnigno a combatterla,fino a quando avremo politici collusi a rappresentarci nelle varie istituzioni questo fenomeno non si arginerà mai,per me Falcone quando diceva che la mafia ha un inizio e una fine,si sbagliava,una fine non l'avra di certo se continueremo ad essere rappresentati da una schiera di politici che in altri Paesi starebbero in galera,e non nei consigli provinciali,regionali,comunali e in parlamento.
Io sarei per far decadere d'ufficio quel politico che ha vinto le elezioni,grazie ai voti di più di un suo collega condannato per mafia,sia per una questione morale,che politica,che soprattutto pedagogica perchè si sta facendo passare il messaggio ai giovani,che per occupare i posti che contano,bisogna essere collusi con la mafia,due giorni fa un ragazzo del mio comune mi ha detto che non ha intenzione di candidarsi alle prossime elezioni,perchè tanto non verrebbe eletto,visto che per ricoprire la carica di consigliere comunale o di sindaco devi scendere a patti con la 'ndrangheta,questa è l'educazione e la serietà che si riceve dalla politica.Hai vinto le elezioni:barando,imbrogliando,prendendo i giro gli elettori,circondandoti da malfattori?bene te ne stai a casa.E chi è inquisito per mafia abbandona la poltrona da parlamentare o da sindaco,da assessore o consigliere e se ne sta casa,e inoltre bisogna fare si che a sciogliere i consigli comunali sia la magistratura,non più il governo con firma del Presidente della Repubblica,visto che ci possono essere dei casi di "conflitti di interesse" come è accaduto col comune dello zio di Romano,che nonostante ci fossero forti infiltrazioni mafiose,non è stato fatto nulla,e lo stesso vale per il comune di Fondi,e tanti altri.
Toni e misure dure nei confronti della politica,perchè è la causa del mancato sviluppo del Mezzogiorno(proprio grazie alle sue permanenti collusioni col crimine organizzato,bastava una classe politica onesta per debellare definitivamente la Mafia).
Ultima modifica di reggino il 25/12/2011, 19:29, modificato 4 volte in totale.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

per questi vermi ci vorrebbe la pena di morte, appena escono torneranno a fare gli ndranghetisti
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

ethan ha scritto:per questi vermi ci vorrebbe la pena di morte, appena escono torneranno a fare gli ndranghetisti
Io la penso come Gratteri:"Dobbiamo cercare di innalzare le pene, in modo che non sia conveniente delinquere, e far lavorare i detenuti in carcere per pagarsi il mangiare e il pernottamento"
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
EktorBaboden
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1007
Iscritto il: 11/05/2011, 19:47

goldenboy ha scritto:Al momento abbiamo..un consigliere comunale arrestato,un assessore che chiede voti a un boss, un altro assessore(non eletto...) che insulta gli ebrei e non si dimette....sto dimenticando qualcuno???
manca il puttaniere, cliente di escort. :lol:
AMOMARANTO LIBERO
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

doddi ha scritto:@oronzo il link plis :wink

Vero iè, mu spirdia:


http://www.corrieredellacalabria.it/sto ... udiziarie/" onclick="window.open(this.href);return false;
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
io2
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2896
Iscritto il: 30/04/2011, 12:08
Località: Catona (RC)
Contatta:

Gentilmente quando si incollano articoli mettere sempre il link.
L'importante non è vincere ma partecipare, con onore, alla sconfitta dell'avversario.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

spiny79 ha scritto:ma questo "concorso esterno" che cos'è?

voglio dire, uno o è mafioso o non lo è, se partecipi anche marginalmente alle attività di una cosca o ne trai beneficio o dai a quella cosca un aiuto di qualsiasi genere, devi essere accusato pienamente di farne parte...

questo reato di "concorso esterno in associazione mafiosa" davvero non lo capisco, secondo me è tutta materia per gli avvocati per smontare le accuse al processo o cmq far avere una pena più lieve possibile...
Macchè. Il concorso esterno si ha quando un soggetto, pur non essendo organico all'organizzazione mafiosa (e non esistendo quindi il presupposto dell'associazione, ossia il vincolo associativo che lo leghi alla stessa), contribuisce al raggiungimento delle sue finalità.
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

io2 ha scritto:Gentilmente quando si incollano articoli mettere sempre il link.

Di solito lo faccio automaticamente, stavolta mi fuiu :salut
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

doddi...cosa ti basisce? :scrolleye:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3445
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

reggino ha scritto:Io la penso come Gratteri:"Dobbiamo cercare di innalzare le pene, in modo che non sia conveniente delinquere, e far lavorare i detenuti in carcere per pagarsi il mangiare e il pernottamento"

Assolutamente d'accordo, Gratteri dice che i detenuti (più precisamente i mafiosi, gli ndranghetisti) non devono pesare economicamente sulle spalle della società ma che devono procurarsi da mangiare coltivando la terra, lavorando, la società non deve spendere un euro per mantenerli, è gente che è stata abituata a non fare un cazzo nella vita, il carcere deve essere per loro un momento per capire che se si vuole mangiare bisogna impegnarsi e sgobbare

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

peas! ha scritto:
spiny79 ha scritto:ma questo "concorso esterno" che cos'è?

voglio dire, uno o è mafioso o non lo è, se partecipi anche marginalmente alle attività di una cosca o ne trai beneficio o dai a quella cosca un aiuto di qualsiasi genere, devi essere accusato pienamente di farne parte...

questo reato di "concorso esterno in associazione mafiosa" davvero non lo capisco, secondo me è tutta materia per gli avvocati per smontare le accuse al processo o cmq far avere una pena più lieve possibile...
Macchè. Il concorso esterno si ha quando un soggetto, pur non essendo organico all'organizzazione mafiosa (e non esistendo quindi il presupposto dell'associazione, ossia il vincolo associativo che lo leghi alla stessa), contribuisce al raggiungimento delle sue finalità.
Il che presuppone
- tanto per stare nello specifico caso - che quando siano coinvolti amministratori della cosa pubblica
ci siano gli estremi per una class-action contro chi consapevolmente li vota. :mrgreen:
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

fa piacere notare come si pilotavano le assunzioni di parenti e compari perfino alla Regione Calabria..
Meritocrazia zero.....ormai è un optional il lavoro da noi,a meno di non avere a che fare con questa gente...che schifezza..
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

io sono per mettere tali soggetti al centro di una piazza. Così che tutti possano sputarli, insultarli, sfotterli, e dargli 2 scozzettate.
E sono fermamente convinto che sia la scelta giusta.


:salut
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 612
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Rispondi