SerPiCo a caccia di evasori

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Via al controllo dei conti correnti, ecco il maxi-computer del Fisco

Stop al segreto bancario, scattano le nuove verifiche.
Faro su dichiarazioni dei redditi, patrimoni immobiliari, utenze di luce e gas, movimenti in banca. Ecco come funziona 'Serpico', il super-cervellone della Sogei che elabora 22mila dati al secondo attraverso duemila server
di ETTORE LIVINI - repubblica.it

L'ITALIA mette in campo l'arma letale nella lotta all'evasione. Il primo gennaio 2012 è il D-Day della guerra contro i furbetti del fisco. Il giorno - così si augura il governo Monti - della svolta. Il segreto bancario non esisterà più. Archiviati i botti di San Silvestro (o quando saranno raggiunti gli accordi con le banche e gli intermediari finanziari) i nostri conti correnti, i titoli che abbiamo in banca e tutte le nostre operazioni sopra i mille euro saranno un libro aperto per l'Erario.

E a rastrellare questi dati per mettere nel mirino chi muove milioni senza dichiarare un centesimo sarà Serpico. Non Frank, l'inflessibile super-poliziotto newyorchese reso immortale da Al Pacino, ma il maxi-cervellone da un milione di miliardi di byte di memoria che ronza 24 ore su 24 nei sotterranei romani della Sogei.

È lui - il Grande fratello dell'Agenzia delle entrate - il jolly del Belpaese per far fare il salto di qualità alla lotta ai furbetti del fisco. Duemila server stipati in meno di duemila metri quadri che conoscono al centesimo tutti i nostri segreti finanziari. Un super-eroe con il cervello di silicio cui è affidata un missione fondamentale per salvare le casse tricolori: quella d'acchiappa-evasori. Obiettivo: utilizzare le 22.200 informazioni al secondo che transitano dai suoi processori per stanare gli italiani che ogni anno sottraggono all'erario qualcosa come 120 miliardi (3mila euro a contribuente), una cifra che da sola basterebbe a pagare
gli interessi su tutto il nostro debito pubblico.

Il curriculum vitae di Serpico - acronimo di Servizi per i contribuenti - è già più che onorevole: da cinque anni a questa parte ha dato un contributo sostanziale per raddoppiare da 5 a 11 miliardi le cifre recuperate dall'Erario e smascherare 350mila evasori totali. Ecco come funzionerà l'acchiappa-evasori della Laurentina quando da Capodanno avrà a disposizione il suo nuovo arsenale di dati.

Un tesoro in byte. Visto così, alla prima schermata, Serpico pare una creatura innocua. Qualche campo da riempire, sfondo turchese e due caselle chiave: codice fiscale o partita Iva. Basta digitare uno dei due valori però, e il Grande Fratello del fisco mostra subito i muscoli.

La seconda videata è solo l'antipasto. Nome e cognome del contribuente, più le sue ultime cinque dichiarazioni dei redditi. Un "invio" e si va oltre. Scavando in pochi millesimi di secondo tra tutte le banche dati collegate online con l'Einstein della Sogei (catasto, demanio, motorizzazione, Inps, Inail, dogane, registri) il pc alza il tiro: sul megaschermo appaiono le auto intestate, le case, i terreni, eventuali aerei e barche.

Un altro invio, la schermata vira in blu, e il servizio è completo. Serpico ha scovato tutte le nostre utenze (luce, gas, acqua) le spese voluttuarie più alte e significative, le polizze assicurative, le operazioni per cui ci è stato chiesto il codice fiscale, persino le iscrizioni in palestra o allo Yacht club Costa Smeralda.

La quinta schermata, il bazooka come lo chiamano in Sogei, è figlia del Salva Italia ed è in fase di preparazione. Fotografati i redditi dalla dichiarazione, censiti i principali beni immobiliari, l'occhio del cervellone fotograferà i soldi che teniamo in banca, i movimenti dei nostri conti correnti e le operazioni sopra i mille euro. Le banche e gli intermediari finanziari manderanno una nota periodica e lui elaborerà per segnalare le eventuali anomalie. Una rivoluzione visto che il controllo dei conti correnti era consentito fino ad oggi solo se sul singolo contribuente era già in corso un controllo.

Il faro sui sospetti. Nessun essere umano, naturalmente, è in grado di gestire la valanga di dati che piove ogni giorno nel sotterraneo a due passi dalla Laurentina. Serpico macina quasi 31 milioni di dichiarazioni dei redditi, poco meno di 5 di comunicazioni Iva e quasi un centinaio di migliaia di pagamenti telematici all'anno.

L'Agenzia delle Entrate imposta gli algoritmi applicativi per concentrare la ricerca sulle categorie più a rischio. L'anno scorso è toccato alle finte Onlus e al redditometro, la spia che segnala la disponibilità di beni sproporzionati al reddito percepito.

Il lavoro sporco lo fanno i duemila server (che hanno un po' di gemelli in Abruzzo per salvare il data-base in caso di problemi): incrociano i dati, verificano le anomalie. E quando individuano il sospetto mandano in automatico un "alert" informatico alla direzione dell'agenzia delle entrate e alla sede provinciale del caso individuato. Con un "bip" del computer il super-ispettore ha già scovato 518 proprietari di aerei e 42mila titolari di barche più lunghe di 10 metri che dichiarano meno di 20mila euro. Tutti finiti ora sotto accertamento.

Il Salva-Italia, ovviamente, moltiplica la sua efficacia. Non tanto sul fronte del numero dei contribuenti passati ai raggi X, quanto rendendo più semplice isolare i casi a rischio evasione grazie alla fotografia in tempo reale dei loro conti correnti, delle loro spese e del loro patrimonio mobiliare.

La palla agli ispettori. La verà novità della manovra, dicono in camera caritatis tutti i super-esperti di fisco, è proprio qui. Nessuno andrà a ficcare il naso nelle tasche dei contribuenti fedeli, ma gli algoritmi di analisi di rischio di Serpico selezioneranno un elenco di presunti colpevoli (si spera) a basso tasso d'errore. Le vecchie lettere del redditometro di qualche anno fa, per dire, avevano incastrato solo 12mila evasori su 75mila cartelle erariali inviate.

Le cose già ora sono migliorate (su 30mila accertamenti con il redditometro nel 2010 ben 12mila si sono conclusi con un patteggiamento dell'interessato). Gli "alert" informatici usciti dai sotterranei della Sogei, dopo l'era delle cartelle pazze, dovrebbero partorire quella delle cartelle intelligenti. E il lavoro dei 15mila ispettori delle Entrate e della Finanza - che nel 2010 ha scovato un evasore all'ora contro uno ogni 71 minuti del 2009 - dovrebbe essere molto più semplice. mirato ed efficace.

Lo stesso discorso vale per Gerico, il software con cui autonomi e partite Iva calcolano la congruità dei loro redditi con gli studi di settore (la media per la loro categoria d'attività). Il timore che l'occhio lungo del fisco possa scoprire dai sotterranei della capitale i capitali evasi potrebbe convincere molti ad aumentare il tasso di fedeltà al fisco. Anche perché il Salva-Italia ha introdotto norme che premiano le dichiarazioni più realiste inasprendo le pene (indagini finanziarie più sanzioni penali) per chi dichiara il falso. E con sul collo il fiato di Serpico - così spera Monti e tutto il paese - non saranno in molti quelli che oseranno sfidare la sorte.


:cheers
Have a Nice Day
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Ma a queste cose chi e da quanto tempo ci stava lavorando?

Se funzionano decentemente i database si dovrebbero ottenere risultati discreti da subito
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

è un sistema informatico che cerca in varie banche dati di enti, aziende ecc... tutti i dati relativi ad un singolo cittadino, come movimenti bancari, acquisti di beni mobili ed immobili, poi li compara con la dichiarazione dei redditi di quel soggetto e se vi sono incongruenze automaticamente la persona viene segnalata per un controllo più accurato da parte della GdF.

era ora che venisse adottato un sistema del genere, meglio tardi che mai...
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

doddi ha scritto:Ma a queste cose chi e da quanto tempo ci stava lavorando?

Se funzionano decentemente i database si dovrebbero ottenere risultati discreti da subito

da almeno 3 anni ;)
e c'è molto altro a disposizione che ora permette di trovare informazioni pubbliche utili senza dover perdere tempo passando per i vari uffici che li detengono.

i database funzionano, ora sarà compito di chi li usa far uscire le informazioni giuste.

ma già leggo anche chi si lamenta per violazione della privacy, e a me mi vien da dire... http://www.youtube.com/watch?v=fa3a50pL ... re=related" onclick="window.open(this.href);return false;
Have a Nice Day
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

Ho come l'impressione che questo sistema beccherà i poveri cristi, gli evasori quelli veri hanno società, ect, tutto all'estero
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

ethan ha scritto:Ho come l'impressione che questo sistema beccherà i poveri cristi, gli evasori quelli veri hanno società, ect, tutto all'estero
se li becca non sono poveri cristi ;)

per i veri evasori ci sono altre strade che vanno oltre, il problema vero e quando gli evasori sfruttono leggi dello stato per evadere ;)
Have a Nice Day
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

NinoMed ha scritto:
ethan ha scritto:Ho come l'impressione che questo sistema beccherà i poveri cristi, gli evasori quelli veri hanno società, ect, tutto all'estero
se li becca non sono poveri cristi ;)

per i veri evasori ci sono altre strade che vanno oltre, il problema vero e quando gli evasori sfruttono leggi dello stato per evadere ;)

hai centrato il problema, e fanno la grossa parte di evasione, dovrebbero ovviamente rompergli il c..o
Molti evadono per sopravvivenza, se a voi sembra normale uno stato abbia il 50% di pressione fiscale...il ladro chi è lo Stato o il cittadino?Per me lo Stato
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

ethan ha scritto:
NinoMed ha scritto:
ethan ha scritto:Ho come l'impressione che questo sistema beccherà i poveri cristi, gli evasori quelli veri hanno società, ect, tutto all'estero
se li becca non sono poveri cristi ;)

per i veri evasori ci sono altre strade che vanno oltre, il problema vero e quando gli evasori sfruttono leggi dello stato per evadere ;)

hai centrato il problema, e fanno la grossa parte di evasione, dovrebbero ovviamente rompergli il c..o
Molti evadono per sopravvivenza, se a voi sembra normale uno stato abbia il 50% di pressione fiscale...il ladro chi è lo Stato o il cittadino?Per me lo Stato
siamo sempre ai soliti discorsi del cane che si morde la coda, da qualche parte bisogna iniziare sennò si continua a girare intorno al problema e a guardarlo senza risolverlo. :D
se evadono legalmente hai poco da farci sia che siano grossi o piccoli.
10000 piccoli evasori però possono anche essere più di 1 grosso evasore no
se tutti pagano la pressione diminuisce, sper ognuno che non paga ci saranno gli altri che pagano per lui. quindi come vedi il problema c'è sempre, meglio iniziare a controllare e provare a vedere cosa succede.
Have a Nice Day
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

Il primo passo dovrebbe appunto essere quello di saper scrivere le norme.
Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

I miei complimenti al sig. ETTORE LIVINI per lo scoop.

Serpico esiste da almeno 10 anni e l'agenzia delle entrate lo usa dal medesimo tempo. L'informazione della classe giornalistica è ai minimi termini, visto che il dott. LIVINI ("dottore") lo associa al poliziotto interpretato da Al Pacino.......
Come sempre, in ogni campo, chi non conosce, in questo paese, tarda ad informarsi.
In quanto ad associare conti correnti a dichiarazioni fiscali.....Nulla di nuovo sotto il sole. L'accertamento bancario e la caduta del relativo segreto sono ormai realtà, da parecchi anni. I primi accertamenti bancari risalgono ad almeno 5 anni fa. Ricordo, me stesso, interprete di un ricorso......
Sarà come prima, come sempre alla ricerca del piccolo contribuente che fa i 1000 euro di nero, mentre il grande contribuente con i conti all'estero la passerà franca......

Grazie Monti per averci portato la luce.


http://www.fiscooggi.it/files/u27/rasse ... .10-01.pdf" onclick="window.open(this.href);return false;
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1950
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

NinoMed ha scritto:
siamo sempre ai soliti discorsi del cane che si morde la coda, da qualche parte bisogna iniziare sennò si continua a girare intorno al problema e a guardarlo senza risolverlo. :D
Nino il problema non è difficile da risolvere...vuoi tassarmi al 50%? Ok, ma almeno sgravami almeno al 35/40, non al 20
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

ERIK LARSSON © ha scritto:I miei complimenti al sig. ETTORE LIVINI per lo scoop.

Serpico esiste da almeno 10 anni e l'agenzia delle entrate lo usa dal medesimo tempo. L'informazione della classe giornalistica è ai minimi termini, visto che il dott. LIVINI ("dottore") lo associa al poliziotto interpretato da Al Pacino.......
Come sempre, in ogni campo, chi non conosce, in questo paese, tarda ad informarsi.
In quanto ad associare conti correnti a dichiarazioni fiscali.....Nulla di nuovo sotto il sole. L'accertamento bancario e la caduta del relativo segreto sono ormai un ricordo. I primi accertamenti bancari risalgono ad almeno 5 anni fa. Ricordo, me stesso, interprete di un ricorso......
Sarà come prima, come sempre alla ricerca del piccolo contribuente che fa i 1000 euro di nero, mentre il grande contribuente con i conti all'estero la passerà franca......

Grazie Monti per averci portato la luce.


http://www.fiscooggi.it/files/u27/rasse ... .10-01.pdf" onclick="window.open(this.href);return false;
tutto esatto, però ora di quel serpico che descivi tu è rimasto poco, diciamo che ultimamente è stato aggiornato e implementato anche con "cose" non pubbliche.
poi se non sbaglio, prima il segreto bancario cadeva solo se c'erano accertamenti, ora i dati sono forniti in automatico e se non sbaglio non solo per le operazioni connessi ai rapporti continuativi, ma anche per operazioni di cassa.
Have a Nice Day
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

rca ha scritto:
NinoMed ha scritto:
siamo sempre ai soliti discorsi del cane che si morde la coda, da qualche parte bisogna iniziare sennò si continua a girare intorno al problema e a guardarlo senza risolverlo. :D
Nino il problema non è difficile da risolvere...vuoi tassarmi al 50%? Ok, ma almeno sgravami almeno al 35/40, non al 20
condivido, se rientrano parte di quei 120miliardi/anno magari qualcosa cambia.
Have a Nice Day
Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

NinoMed ha scritto:
tutto esatto, però ora di quel serpico che descivi tu è rimasto poco, diciamo che ultimamente è stato aggiornato e implementato anche con "cose" non pubbliche.
poi se non sbaglio, prima il segreto bancario cadeva solo se c'erano accertamenti, ora i dati sono forniti in automatico e se non sbaglio non solo per le operazioni connessi ai rapporti continuativi, ma anche per operazioni di cassa.
E' lo stesso programma, forse potenziato, forse. Ma non vedo quale sia il problema??? Forse individuare gli evasori????
Bhe basterebbe farsi un giro nei paesi interni dell'Aspromonte e chiedersi come gente che lavori nella forestale possegga una mercedes.
Non vedo grossi problemi o software. Il problema nel farlo resta la volontà politica.

Povere piccole imprese.....per fortuna ci saremo noi "Mordichiappe" a placcarli.....
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

ERIK LARSSON © ha scritto:
NinoMed ha scritto:
tutto esatto, però ora di quel serpico che descivi tu è rimasto poco, diciamo che ultimamente è stato aggiornato e implementato anche con "cose" non pubbliche.
poi se non sbaglio, prima il segreto bancario cadeva solo se c'erano accertamenti, ora i dati sono forniti in automatico e se non sbaglio non solo per le operazioni connessi ai rapporti continuativi, ma anche per operazioni di cassa.
E' lo stesso programma, forse potenziato, forse. Ma non vedo quale sia il problema??? Forse individuare gli evasori????
Bhe basterebbe farsi un giro nei paesi interni dell'Aspromonte e chiedersi come gente che lavori nella forestale possegga una mercedes.
Non vedo grossi problemi o software. Il problema nel farlo resta la volontà politica.

Povere piccole imprese.....per fortuna ci saremo noi "Mordichiappe" a placcarli.....

il forse lo puoi toglire ;) e l'incrocio "libero" e automatico con i CC e le operazioni di cassa miglioreranno i controlli.
il discorso sulle auto dei paesini esiste già e si chiama CETE e fa parte del progetto Perseo.

per i "modichiappe" l'ho scritto sopra, contro gli evasori che evadono "legalmente" sfruttando quello che la legge permette, c'è poco da fare.
esempio "stupido" comprare una barca e creare una'azienda che affitta barche ....
Have a Nice Day
Avatar utente
ERIK LARSSON ©
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 590
Iscritto il: 13/05/2011, 19:32

NinoMed ha scritto:

il forse lo puoi toglire ;) e l'incrocio "libero" e automatico con i CC e le operazioni di cassa miglioreranno i controlli.
il discorso sulle auto dei paesini esiste già e si chiama CETE e fa parte del progetto Perseo.

per i "modichiappe" l'ho scritto sopra, contro gli evasori che evadono "legalmente" sfruttando quello che la legge permette, c'è poco da fare.
esempio "stupido" comprare una barca e creare una'azienda che affitta barche ....
Permettimi.....

il progetto Perseo perderà il filo.........

Come al solito pagheranno le piccole e medie imprese, come al solito ci saranno i "mordichiappe" a dare del filo da torcere. Non cambierà assolutamente nulla a parte spremere il limone che si è già spremuto.
Immagine


http://www.youtube.com/watch?v=0hUrcGCQV1g" onclick="window.open(this.href);return false;
goodfellow

NinoMed ha scritto: condivido, se rientrano parte di quei 120miliardi/anno magari qualcosa cambia.

Sì, probabilmente lo stipendio dei parlamentari. All'aumento.
Avatar utente
st.george legion
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 513
Iscritto il: 11/05/2011, 14:31
Località: gebbions city......palizzi blood LA MAGNA GRECIA

NinoMed ha scritto:
ethan ha scritto:Ho come l'impressione che questo sistema beccherà i poveri cristi, gli evasori quelli veri hanno società, ect, tutto all'estero
se li becca non sono poveri cristi ;)

per i veri evasori ci sono altre strade che vanno oltre, il problema vero e quando gli evasori sfruttono leggi dello stato per evadere ;)
i poveri cristi restano poveri cristi,si perche' non credere che con gli studi di settore si delinea perfettamente il reddito di un autonomo ,ci stanno incongruenze tra le varie zone d'italia che nemmeno te le immagini anche perche' questi studi sono stati creati da gente non tecnica senza nessuna esperienza empirica dei vari settori controllati.
quindi succede che anche se paghi ed evadi quasi nulla sarai sempre non congrue e non coerente agli studi andando incontro a compensazioni che non riusciresti mai a pagare perche' realmente non hai mai guadagnato quelle cifre.
credimi che anche i commercialisti non sanno dare risposte chiare del perche' magari dovresti pagare una cifra esorbitante che realmente nn hai guadagnato.
infatti nella maggior parte dei casi quando sei beccato dal fisco alla fine patteggi sempre per il 30-40 % in meno ,ma non per sconti a simpatia ma bensi' per prove certe e certificate .
come diceva mio nonno in italia e' stato e sara' sempre cosi': " ai ricchi a ricchizza,e poviri na branca i p::::a"
« Ecco l'antica Reggio, le cui origini si perdono nella notte dei tempi! Ecco la Reggio della Magna Grecia. »
(Papa Giovanni Paolo II, Reggio Cal, 7 ottobre 1984)
musica tu cosmu stin calavria greca RHEGION 730 A.C.
Immagine
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

st.george legion ha scritto:
NinoMed ha scritto:
ethan ha scritto:Ho come l'impressione che questo sistema beccherà i poveri cristi, gli evasori quelli veri hanno società, ect, tutto all'estero
se li becca non sono poveri cristi ;)

per i veri evasori ci sono altre strade che vanno oltre, il problema vero e quando gli evasori sfruttono leggi dello stato per evadere ;)
i poveri cristi restano poveri cristi,si perche' non credere che con gli studi di settore si delinea perfettamente il reddito di un autonomo ,ci stanno incongruenze tra le varie zone d'italia che nemmeno te le immagini anche perche' questi studi sono stati creati da gente non tecnica senza nessuna esperienza empirica dei vari settori controllati.
quindi succede che anche se paghi ed evadi quasi nulla sarai sempre non congrue e non coerente agli studi andando incontro a compensazioni che non riusciresti mai a pagare perche' realmente non hai mai guadagnato quelle cifre.
credimi che anche i commercialisti non sanno dare risposte chiare del perche' magari dovresti pagare una cifra esorbitante che realmente nn hai guadagnato.
infatti nella maggior parte dei casi quando sei beccato dal fisco alla fine patteggi sempre per il 30-40 % in meno ,ma non per sconti a simpatia ma bensi' per prove certe e certificate .
come diceva mio nonno in italia e' stato e sara' sempre cosi': " ai ricchi a ricchizza,e poviri na branca i p::::a"
un amico mio, commerciante, pagando e dichiarando tutto è stato salato dagli studi di settore..come rapinare i cittadini
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

ethan ha scritto:Ho come l'impressione che questo sistema beccherà i poveri cristi, gli evasori quelli veri hanno società, ect, tutto all'estero
esattamente. Sono nulla tenenti.
E poi..alla fine diciamoci la verità
Se io ho uno stipendio normale e vivo in affitto e le utenze sono a nome del padrone di casa e la macchina è intesta a mia madre che lavora da 40 anni, e la moto a mio padre che lavora da 40 anni, e sul mio conto in banca faccio operazioni sotto i 1000 euro e dichiaro che ne so...15,18,20 mila euro l'anno come fanno a beccarmi se poi magari sottobanco prendo...che ne so...600 euro mensili di consulenze in nero??
Quei 600 euro al mese li uso al supermercato, per l'abbigliamento, e pago tutto in contanti e ogni tanto con il bancomat.
come fanno a beccarmi? Anzimi compro pure un iphone a rate quasi quasi.
Però ho praticamente 7200 uero l'anno in nero che mi intasco!
Rispondi