Lega e Leghisti (pecorai)

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

a scajola pagavano le rate del mutuo a sua insaputa...

a bossi hanno restrutturato casa a sua insaputa...

non è che per caso c'è qualcuno che vuole pagarmi qualche bolletta a mia insaputa?

giuro che non lo denuncio, anzi...
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

spiny79 ha scritto:a scajola pagavano le rate del mutuo a sua insaputa...

a bossi hanno restrutturato casa a sua insaputa...

non è che per caso c'è qualcuno che vuole pagarmi qualche bolletta a mia insaputa?

giuro che non lo denuncio, anzi...
quoto spiny ..anche io sarei una tomba

:fifi: :fifi: :fifi:
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

ora io ci scommetto quello che volete che le firme contro il finanziamento pubblico verrano raccolte,il referendum si farà,e e verrà vinto,e poi la classe politica agirà all'esatto opposto,rilasciando la seguente affermazione:"senza soldi non si può fare politica"...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

spiny79 ha scritto:a scajola pagavano le rate del mutuo a sua insaputa...

a bossi hanno restrutturato casa a sua insaputa...

non è che per caso c'è qualcuno che vuole pagarmi qualche bolletta a mia insaputa?

giuro che non lo denuncio, anzi...

in effetti a "sua insaputa" è un 'espressione molto in voga per adesso. Bossi però ha dichiarato che se qualcuno ha usato fondi pubblici per ristrutturare la sua casa, lui lo denuncerà.
Renzo Bossi invece particolarmente patetico ha aggiunto che certe cose son successe mentre il suo povero papà era in ospedale. :scrolleye:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Chiedete scusa a Saviano
Abbiamo ancora nelle orecchie lo schiamazzo e lo sdegno che fecero seguito al monologo televisivo sulla mafia al Nord di Roberto Saviano. I mazzieri del conflitto di interessi che sedevano e siedono nel consiglio di amministrazione della Rai chiesero ed ottennero una puntata riparatrice, ospite il ministro Maroni.

Subito dopo tutti i tg, i gr e le reti dedicarono ore e ore di dichiarazioni agli esponenti delle “Ronde padane” che negavano persino la esistenza delle mafie in Lombardia e tanto meno laddove comandavano gli eredi del dio Po. Naturalmente erano e sono tutte balle. La mafia al Nord c’era e c’è, la Lega sapeva e Maroni pure, anche in quei giorni.

Le notizie di queste ore, l’inchiesta aperta su “Lega ladrona”, al di là degli aspetti giudiziari dei quali si stanno occupando i magistrati, getta un’ombra ancora più infamante sulle scelte censorie della Rai. In quel momento furono create le condizioni per espellere Saviano dalla Rai, considerato un ospite sgradito, aggredito dall’interno dell’azienda, insultato dal medesimo Berlusconi che avrebbe voluto strozzare con le sue mani “quelli che scrivono e parlano di mafia e sporcano l’immagine dell’Italia nel mondo..”.

Per questo abbiamo lanciato l’appello che vi invitiamo a sottoscrivere, indirizzato al consiglio di amministrazione Rai affinchè, prima di andarsene, chieda scusa a Saviano, lo richiami subito e magari di ritrasmetta il monologo contestato e contrastato, naturalmente a reti semi unificate.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/04 ... no/202326/" onclick="window.open(this.href);return false;
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

il vostro PM Lombardo è in via bellerio con il collega napoletano wood etc. questo regno delle due sicilie come dice Pasdaran è efficiente
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
rorschach
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 494
Iscritto il: 22/06/2011, 23:54

Fuori i Ladroni dalla Padania :salut
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

spiny79 ha scritto:a scajola pagavano le rate del mutuo a sua insaputa...

a bossi hanno restrutturato casa a sua insaputa...

non è che per caso c'è qualcuno che vuole pagarmi qualche bolletta a mia insaputa?

giuro che non lo denuncio, anzi...

quoto ...quotissimo !!! :mrgreen:
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Lega, da Belsito 200mila euro ai figli di Bossi
Aperta la cassaforte dell'ex tesoriere

La Procura di Reggio Calabria vuole risalire ai contatti tra l'uomo e la cosca De Stefano


http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/ ... ello.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

a quanto leggo forse oggi Bossi si dimette...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

una domanda mi sorge spontanea

ma l'expo a milano quando si è saputo che si faceva? coincidono con le inchieste avviate ? e come mai coincidono?


attendo risposte, perchè vi assicuro che ci sono persone sotto indagine che non hanno fatto un cazzo


lo scrivo qui solo per far riflettere ai leghisti sudici che ci sono nella nostra regione
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

http://www.corriere.it/politica/12_apri ... 0cb1.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

Le intercettazioni / Spuntano elargizioni a favore dei figli del segretario e di Rosy Mauro

Case, Porsche, lauree. La lista dei soldi ai Bossi
Le telefonate tra una segretaria del Senatur e Belsito: «Dillo a Umberto: se io parlo, finite in manette»



MILANO - È una fitta sequela di telefonate, intercettate dai carabinieri del Noe per la Procura di Napoli, a cogliere l'indagato tesoriere leghista Francesco Belsito mentre, sfogandosi al telefono in febbraio con la non indagata impiegata amministrativa leghista Nadia Dagrada, «rievoca tutte le elargizioni fatte ai Bossi e alla vicepresidente del Senato Rosy Mauro»; si vede consigliare di «fare tutte le copie dei documenti che dimostrano i pagamenti fatti a loro favore e di nascondere gli originali in una cassetta di sicurezza»; e «riferisce di essere in possesso di copiosa documentazione e di una registrazione compromettente per la Lega».

Dillo a Bossi: se io parlo,
voi finite in manette
Il contesto delle conversazioni è la vigilia della convocazione che Belsito riceve da Bossi a Roma e che, anche sulla base del gelido commento di Rosy Mauro («la vedo brutta»), interpreta come anticipo della propria defenestrazione da tesoriere leghista, a causa delle spinte che dentro il partito (a suo dire specie da Castelli e Stiffoni) lo vorrebbero estromettere in seguito alle prime notizie giornalistiche sui milioni di euro di rimborsi elettorali investiti da Belsito in Tanzania.
Ma altro che Tanzania, prospetta la responsabile leghista dei gadget nel suggerire a Belsito: «Gli dici (a Bossi, ndr): capo, guarda che è meglio sia ben chiaro: se queste persone mettono mano ai conti del Federale, vedono quelle che sono le spese di tua moglie, dei tuoi figli, e a questo punto salta la Lega (...). Papale papale glielo devi dire: ragazzi, forse non avete capito che, se io parlo, voi finite in manette o con i forconi appesi alla Lega».
L'elenco che i due riassumono al telefono poco prima di mezzogiorno del 26 febbraio (e che viene riassunto dai carabinieri) comprende «i costi di tre lauree pagate con i soldi della Lega», «i soldi per il diploma (Renzo Bossi)»; «i 670.000 euro per il 2011 e Nadia dice che non ha giustificativi, oltre ad altre somme ingenti per gli altri anni»; «le autovetture affittate per Riccardo Bossi, tra cui una Porsche»; «i costi per pagare i decreti ingiuntivi di Riccardo Bossi»; «le fatture pagate per l'avvocato di Riccardo Bossi»; «altre spese pagate anche ai tempi del precedente tesoriere Balocchi»; «una casa in affitto pagata a Brescia»; «i 300.000 euro destinati alla scuola Bosina di Varese per Manuela Marrone (moglie di Bossi, ndr), che Belsito non sa come giustificare, presi nel 2011 per far fare loro un mutuo e che lui ha da parte in una cassetta di sicurezza».



:okok:

ecco qui gli onestoni d'Italia... :yaho:
poveri illusi barbari sognanti (i militanti) e tiè anche ai loro ex - alleati . Meno male che adesso sono all'opposizione :mrgreen:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
suonatore Jones

non capisco come mai bossi venga sgamato a parlottare con i mafiosi,
e l'amico suo no.
:roll:
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Che vergogna !!!!! sono loro i ladroni ....CHE VERGOGNA!!!! questo è LO SCHIFO dell' Italia. :na: :na: :na: :na:
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9536
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Roma ladrona è stato detto?
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

una domanda mi sorge spontanea
se la lega(partito di maggioranza al nord) si è venduta alla 'ndrangheta.....possiamo affermare che il nord è gestito dalla 'ndrangheta?vedi alberghi ,ristoranti eccetera eccetera..
se cosi fosse...noi ormai possiamo stare tranquilli?... :cheers :o.o:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
DoubleD
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2476
Iscritto il: 11/05/2011, 13:57
Località: MedazZalaNd

Lixia ha scritto:Che vergogna !!!!! sono loro i ladroni
u boi 'ncì rici curnutu o sceccu

(gli antichi detti sono sempre attuali)

TTACCATILI
'' A Reggina Esti Comu U viagra... faci 'nchianari i cazzi "

Immagine
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

e poi mi dovevo sorbire a Maroni nei vari talk show,ad ogni programma televisivo,ad ogni intervista che gli concedeva un giornale,che diceva:"io ho arrestato tantissimi mafiosi bla bla bla",quando la mafia ce l'hanno dentro il partito.


http://affaritaliani.libero.it/politica ... 50412.html" onclick="window.open(this.href);return false;
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Mariotta ha scritto: :okok:

ecco qui gli onestoni d'Italia... :yaho:
poveri illusi barbari sognanti (i militanti) e tiè anche ai loro ex - alleati . Meno male che adesso sono all'opposizione :mrgreen:
Mariotta ma sai se Bossi si è dimesso da segretario ma è ancora dentro il partito,alla berlusconi,oppure si è dimesso da segreatario è si allontanerà anche dalla politica,come fanno nel resto del mondo??perchè questo non l'ho capito...
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

a quanto pare Bossi sarà Presidente della Lega,quindi sarà ancora nel partito e avrà un peso all'interno del partito,una sceneggiata in pratica,non poteva essere altrimenti.

Politica
Lega, Bossi si è dimesso. "E' una scelta irrevocabile"
Giovedì, 5 aprile 2012 - 08:32:00
BOSSI SARA' PRESIDENTE, STEFANI TESORIERE - Dopo le dimissioni da segretario federale, Umberto Bossi e' stato nominato presidente della Lega Nord. Il nuovo incarico di tesoriere e' stato affidato invece a Stefano Stefani.

FOLLINI, COSI' FINISCONO I TRIBUNI DELL'ANTIPOLITICA - "Le dimissioni di Bossi sono un atto dovuto ancorche' tardivo. Rispetto il gesto ma mi riesce difficile considerarlo generoso e spontaneo". Marco Follini parla delle dimissioni di Bossi osservando ancora "piuttosto, che i tribuni dell'antipolitica altrui si rivelano il piu' delle volte di gran lunga peggiori dei bersagli contro cui scagliano le loro frecce".

DATA CONGRESSO SI DECIDERA' "NELLE PROSSIME SETTIMANE" - A chi gli chiedeva quando sara' convocato il congresso della Lega Nord, Galli ha risposto: "decideremo nelle prossime settimane".

TRIUMVIRATO ALLA GUIDA FINO A CONGRESSO FEDERALE - Il triumvirato composto da Roberto Calderoli, Roberto Maroni e Manuela Dal Lago guidera' la Lega Nord fino al congresso federale. E' quanto ha spiegato il capogruppo leghista in consiglio lombardo, Stefano Galli, uscendo dalla sede del movimento.

BELSITO, 50MILA EURO PER ENTRARE IN CDA FINCANTIERI - Il tesoriere della Lega Francesco Belsito, nelle intercettazioni agli atti dell'inchiesta sulla sottrazione di fondi dalle casse del Carroccio, afferma di aver dato 50 mila euro a Francesco Bruzzone, segretario regionale della Lega in Liguria, perche' lo facesse entrare nel Cda di Fincantieri, incarico che Belsito ha poi ricoperto.

TRIUMVIRATO E' MARONI, DAL LAGO, CALDEROLI - Il triumvirato che guidera' la Lega Nord e' composto dal coordinatore delle segreterie nazionali Roberto Calderoli, l'ex ministro Roberto Maroni e la parlamentare veneta Manuela Dal Lago, e non da Carlo Giorgetti come precedentemente detto. E' quanto ha spiegato il capogruppo leghista in consiglio regionale lombardo, Stefano Galli, uscendo dalla sede di via Bellerio.

BOSSI, MI DIMETTO PER IL BENE DEL MOVIMENTO - "Mi dimetto per il bene del movimento e dei militanti. La priorita' e' il bene della Lega e continuare la battaglia". Lo ha detto Umberto Bossi al consiglio federale della Lega, secondo quanto riferito da Matteo Salvini, al termine della riunione, su Radio Padania. Bossi e' stato nominato presidente della Lega, riferisce ancora Salvini, "da un consiglio federale commosso. Nessuno ha chiesto le dimissioni di Bossi, lui e' arrivato gia' convinto, con una scelta decisa e sofferta".

A BOSSI SUBENTRA TRIUMVIRATO MARONI-CALDEROLI-GIORGETTI - Il consiglio federale della Lega Nord ha accolto le dimissioni di Umberto Bossi da segretario federale. Al suo posto sara' un triumvirato a guidare il partito composto dal coordinatore delle segreterie nazionali, Roberto Calderoli, dall'ex ministro dell'Interno, Roberto Maroni, e dal segretario nazionale della Lega lombarda, Giancarlo Giorgetti.

DAGRADA A BELSITO, SENZA TUOI SOLDI FIGLIO BOSSI IN GALERA - In una conversazione fra Belsito e la responsabile amministrativa, Nadia Dagrada, quest'ultima rincuora il tesoriere, dopo una convocazione ricevuta da Bossi, dicendogli che per non farsi mandare via dal partito, lui avrebbe dovuto ricordare al Senatur tutto quello che aveva fatto per lui e per la sua famiglia. "Devi dirgli - dice Dagrada a Belsito - 'capo, (riferito a Bossi, ndr), io ti rammento solo una cosa, che in questi anni ho dovuto tirare fuori su vostra richiesta, per tua moglie, Riccardo, per Renzo, delle cifre che se qualcuno va a metterci mano...' tu gli devi spiegare che vuoi proteggere lui e se altri vanno a vedere queste cose, lui e' nei guai. Ma quelle sono cifre, devi dirgli 'o tuo figlio lo mandavano in galera o c'era da pagare'".

LEGA: BOSSI SI E' DIMESSO - Umberto Bossi ha presentato sul tavolo del Consiglio Federale le sue dimissioni da segretario federale della Lega Nord. Quando la notizia si e' diffusa tra i giornalisti che sostano davanti alla sede di via Bellerio, i militanti che si trovano davanti al quartier generale per manifestare solidarieta' al leader del Carroccio hanno cominciato a gridare 'Bossi, Bossi'.

ATTI, O BELSITO PAGAVA O FIGLIO BOSSI IN GALERA - O Francesco Belsito 'finanziavà la famiglia di Umberto Bossi, oppure il figlio del leader della Lega "lo mandavano in galera". È quanto emerge dagli atti delle inchieste condotte a Milano, Napoli, e Reggio Calabria, sull'ex tesoriere del Carroccio. In particolare ne parla al telefono con lo stesso Belsito Nadia Dagrada. È lei a suggerire all'ex tesoriere cosa dire a Bossi: "Adesso gli devi dire: capo, io ti rammento solo una cosa, che i questi anni io ho dovuto tirare fuori, su vostra richiesta, per tua moglie, Riccardo, per Renzo, delle cifre che se qualcuno va a metterci mano fa.... gli devi spiegare -dice ancora la Dagrada a Belsito- che tu vuoi proteggere lui e se altri vanno a vedere queste cose... lui è nei guai. Ma quelle sono cifre, cioè, o tuo figlio lo mandavano in galera... o c'era da pagare".

LEGA: SOSTENITORI BOSSI IRROMPONO NELLA SEDE DI VIA BELLERIO - Approfittando dell'ingresso di un'auto nel cortile della sede della Lega Nord di via Bellerio, una trentina di militanti, al grido "Bossi, Bossi, Bossi", hanno fatto irruzione nella sede. Ora sono sotto le finestre dello stesso Bossi, chiedendogli di "non mollare".



LA CRONACA DELLA GIORNATA

Agli atti delle inchieste condotte a Milano, Napoli e Reggio Calabria, sull'ex tesoriere della Lega, Francesco Belsito, emergono le intercettazioni delle telefonate tra Nadia Dagrada e l'ex tesoriere. In particolare la donna consiglia a Belsito di farsi tutte le copie dei documenti che dimostrano i pagamenti fatti a favore della famiglia Bossi e di Rosy Mauro e di nascondere gli originali in una cassetta di sicurezza.

Nel corso del colloquio, poi, la dirigente amministrativa avverte: 'quando esce una cosa di questo genere sei rovinato... il figlio di lui (di Bossi ndr) che ha certe frequentazioni... altro che Cosentino!'.

Secondo quanto riportato dagli atti dell'inchiesta che vede coinvolto il tesoriere della Lega Belsito, Bossi avrebbe passato alle casse del partito denaro in nero. La circostanza emerge da un'intercettazione telefonica, agli atti dell'inchiesta, fra Nadia Dagrada e Belsito in cui la prima dice al secondo: "tu non puoi nascondere quelli che sono i costi della famiglia, cioe' da qualche parte vengono fuori. Anche perche' o lui, (riferito a Bossi, ndr) ti passa come c'era una volta tutto in nero o altrimenti come c... fai tu". Secondo gli investigatori: "in questa telefonata si rileva che Nadia parla chiaramente del nero che Bossi dava tempo fa al partito. Ovviamente il significato del nero e' riconducibile alla provenienza del denaro contante che puo' avere varie origini dalle tangenti alle corruzioni o ad altre forme di provenienza illecita non tracciabili".

Dagli atti delle inchieste condotte a Milano, Napoli, e Reggio Calabria sull'ex tesoriere della Lega emerge che Renzo Bossi e la sua fidanzata Silvia Baldo 'sono stati insieme alla sede della Lega di via Bellerio e si sono portati via i faldoni della casa per timore di controlli'. E' quanto emerge da un'intercettazione tra Nadia Dagrada e Francesco Belsito. Secondo gli investigatori i faldoni della casa si riferiscono ai lavori di ristrutturazione, probabilmente dell'abitazione di Gemonio, che sarebbero stati pagati con i rimborsi elettorali della Lega.

LA SOLITUDINE DEL LEADER - Umberto Bossi rischia anche lui di essere travolto dal caso Belsito. C'è un'intercettazione in particolare del tesoriere della Lega che mette in imbarazzo il leader leghista: quella raccolta dai carabinieri del Noe per la Procura di Napoli che pizzicano Francesco Belsito mentre si sfoga al telefono in febbraio con la non indagata impiegata amministrativa leghista Nadia Dagrada. Nella telefonata Belsito "rievoca tutte le elargizioni fatte ai Bossi e alla vicepresidente del Senato Rosy Mauro". Si vede consigliare di "fare tutte le copie dei documenti che dimostrano i pagamenti fatti a loro favore e di nascondere gli originali in una cassetta di sicurezza" e "riferisce di essere in possesso di copiosa documentazione e di una registrazione compromettente per la Lega".

Così diventa marginale anche la questione dei soldi investiti in Tanzania dal tesoriere tanto che la responsabile leghista dei gadget si rivolge così a Belsito: "Gli dici (a Bossi, ndr): capo, guarda che è meglio sia ben chiaro: se queste persone mettono mano ai conti del Federale, vedono quelle che sono le spese di tua moglie, dei tuoi figli, e a questo punto salta la Lega (...). Papale papale glielo devi dire: ragazzi, forse non avete capito che, se io parlo, voi finite in manette o con i forconi appesi alla Lega".

L'elenco che i due riassumono al telefono - scrive il Corriere della Sera - poco prima di mezzogiorno del 26 febbraio (e che viene riassunto dai carabinieri) comprende "i costi di tre lauree pagate con i soldi della Lega», «i soldi per il diploma (Renzo Bossi)»; «i 670.000 euro per il 2011 e Nadia dice che non ha giustificativi, oltre ad altre somme ingenti per gli altri anni»; «le autovetture affittate per Riccardo Bossi, tra cui una Porsche»; «i costi per pagare i decreti ingiuntivi di Riccardo Bossi»; «le fatture pagate per l'avvocato di Riccardo Bossi»; «altre spese pagate anche ai tempi del precedente tesoriere Balocchi»; «una casa in affitto pagata a Brescia»; «i 300.000 euro destinati alla scuola Bosina di Varese per Manuela Marrone (moglie di Bossi, ndr), che Belsito non sa come giustificare, presi nel 2011 per far fare loro un mutuo e che lui ha da parte in una cassetta di sicurezza».

Nella cassaforte di Belsito una cartella: 'The Family'

Nella cassaforte del tesoriere della Lega Francesco Belsito tra la documentazione contabile sequestrata ieri dai carabinieri del Noe e dalla Guardia di Finanza vi e' anche una cartella con l'intestazione 'The family'. L'ipotesi degli investigatori e' che i documenti siano relativi alle elargizioni ai familiari del leader del Caroccio Umberto Bossi. Gli atti sono all'esame del pm di Napoli, Francesco Curcio, Vincenzo Piscitelli e John Henry Woodcock.

Dove vanno a finire i soldi della Lega? Decide tutto Rosy Mauro e la moglie del Capo

Sarebbe stata proprio la responsabile dei gadget di via Bellerio, la Cantamessa, a confermare il contenuto delle telefonate, delle presunte operazioni incriminate, con un distinguo: «Dal 2004, dal momento della malattia di Bossi — avrebbe detto la dipendente del Carroccio a verbale — le redini del partito sono passate nelle mani della moglie, Manuela Marrone, e dell’attuale vicepresidente del Senato, Rosy Mauro». Compresa la regìa sulla gestione amministrativa dei fondi elettorali.

I «costi liquidi» dei ragazzi di Renzo

In altre telefonate la lista si allunga con «l'ultima macchina del Principe, 50.000 euro...e certo che c'ho la fattura!». Oppure con «i costi liquidi dei ragazzi di Renzo» (forse gli uomini di scorta), che Belsito ricorda in «151.000» euro ma Dagrada corregge in «no, un momento, 251mila euro sono i ragazzi, ma sono fuori gli alberghi, che non ti riesco a scindere quando girano con lui, mi entrano nel cumulo e riprendere tutte le fatture è impossibile». Poi c'è la casa di Gemonio, e più precisamente «i soldi ancora da dare per le ristrutturazioni del terrazzo»: «Che io sappia, pare che siano 5-6.000 euro», ridimensiona Belsito alla Dagrada, che teme invece la somma sia molto più alta anche a causa di minacce di azioni legali dai fornitori, e che sprona Belsito: «Gli devi dire poi: capo (Bossi, ndr), c'è da aggiungere l'auto di tuo figlio».


I franchi e gli euro per Rosy Mauro

Spesso Belsito ironizza su chi nel partito lo avversa ma non sarebbe in condizione di farlo perché parimenti da lui beneficato: «Sai quanto gli ho dato l'altro giorno alla nera? (Rosy Mauro, ndr)? Quasi 29mila, 29.142 in franchi eh... vuoi che ti dica tutti gli altri di prima?»: ovvero quelle che poi gli inquirenti traducono come «altre somme che le dà mensilmente», e come i «200.000-300.000 euro dati al sindacato padano Sinpa» che avrebbe «bilanci truccati». La dipendente leghista Dagrada raccoglie lo spunto sull'atteggiamento di Rosy Mauro e rilancia, invitando Belsito a dire alla vicepresidente del Senato: «Se apro bocca io, il capo salta e se salta il capo tu sei morta...Perché se lei non c'ha il capo a difenderla, lei domani è in mezzo a una strada, e non è detto con le gambe intere». A Bossi, la donna auspica che il tesoriere dica chiaramente: «Gli devi dire: noi manteniamo tuo figlio Riccardo, tuo figlio Renzo, tu gli devi dire guarda che tu non versi i soldi, tuo figlio nemmeno, ed è da quando sei stato male. Gli devi dire: capo, io so queste cose e finché io sono qui io non tradirò mai, ma ricordati cosa c'è in ballo, perché se viene fuori lo capisci che cosa può succedere, altro che barbari sognanti».

«Ho una registrazione e documenti come prova»

Si prepara un ricatto al Senatur? No, questo no, almeno a sentire i due che parlano al telefono la notte dell'8 febbraio. Nadia Dagrada suggerisce: «Non è che tu glielo metti come ricatto», piuttosto si tratterebbe di informare Bossi che «i militanti si spaventano di più se esce fuori Rosy che non la Tanzania».
Belsito si prepara a giocare le proprie carte se il partito lo metterà al muro. E dice di poterlo provare: «Dico cosa mi volevano far fare, glielo dico della Fondazione e... che dovevo portargli dei soldi». Dagrada gli domanda: «Giusto! Ma tu quello poi ce l'hai registrato?». Belsito: «Sì». Dagrada: «Dopodiché si affrontano le due signore (Rosy Mauro e Manuela Marrone, ndr) ....altro che la Tanzania se vanno in mano ai militanti! Non vengono a prendere me, le dici eh, vengono a prendere voi!».

La laurea del Trota e lo 'scazzo' tra Bossi e Calderoli

Oggi, in vista del Consiglio Federale, si fa anche insistente la voce che Bossi potrebbe presentarsi dimissionario, ormai messo all'angolo e troppo a lungo strenuo difensore di Belsito che potrebbe invece essere espulso. La cacciata dell'ex tesoriere sarebbe la sconfessione totale dell'operato di Bossi, che ormai non sembra più in grado di controllare nulla. E viene descritto dalla intercettazioni come uno che ormai "si caga sotto" facilmente ed è altrettanto facilmente ricattabile per via dei soldi finiti alla famiglia. Anche se pare che lui sapesse poco o nulla, mentre ieri i colonnelli gli avrebbero sbattuto in faccia, grazie anche ai testi delle intercettazioni, che purtroppo è tutto vero. E in particolare Roberto Calderoli avrebbe avuto un pesante scazzo col capo sul curriculum di studio del Trota: Bossi si sarebbe ostinato a difendere Renzo e a dire che è bravo e vicino alla laurea e allora il bergamasco sarebbe sbottato, dicendo più o meno: "Smettiamola con questa storia, lo sanno tutti che è tutto falso, che sono stati spesi quasi 300 mila euro per il diploma e per le lauree che dovrà esibire".
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Rispondi