14a Gior.: Liomatic Viola RC - Mec Energy Roseto 87-90 (OT)

Tutto sul basket e sul mito Viola.

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

Scusami ma che domanda è?
Purtroppo, dal mio punto di vista, la controprova non c'è quindi possiamo solo basarci sulle grandi minchiate, sempre a mio modesto avviso, fatte dal livornese e giudicare quelle, dovrebbero cacciarlo solo per non aver chiamato timeout, manco un allenatore dei figghioli si dimentica una cosa simile. Tanto per fare un esempio durante il torneo Ncaa coach Calipari 2 anni fa, mi pare allenasse Memphis o Kentucky, fece la stessa cazzata e a fine partita dichiarò di essere stato un idiota, invece questo viene a fare le interviste con una sufficenza vergognosa.
simp e imp
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 563
Iscritto il: 15/05/2011, 21:25

ethan ha scritto:Scusami ma che domanda è?
Purtroppo, dal mio punto di vista, la controprova non c'è quindi possiamo solo basarci sulle grandi minchiate, sempre a mio modesto avviso, fatte dal livornese e giudicare quelle, dovrebbero cacciarlo solo per non aver chiamato timeout, manco un allenatore dei figghioli si dimentica una cosa simile. Tanto per fare un esempio durante il torneo Ncaa coach Calipari 2 anni fa, mi pare allenasse Memphis o Kentucky, fece la stessa cazzata e a fine partita dichiarò di essere stato un idiota, invece questo viene a fare le interviste con una sufficenza vergognosa.
Che domanda è? Te lo rispiego: visto che il mio interesse è il bene della Viola, constatata la mia ignoranza in merito ad eventuali sostituti, conclamati tutti questi eclatanti errori del nostro coach... viste inoltre le feroci critiche al suddetto, vi chiedo: voi, come risolvereste la situazione, posto che lo scopo è il bene della Viola? Sono stato abbastanza chiaro?
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

simp e imp ha scritto:
ethan ha scritto:Scusami ma che domanda è?
Purtroppo, dal mio punto di vista, la controprova non c'è quindi possiamo solo basarci sulle grandi minchiate, sempre a mio modesto avviso, fatte dal livornese e giudicare quelle, dovrebbero cacciarlo solo per non aver chiamato timeout, manco un allenatore dei figghioli si dimentica una cosa simile. Tanto per fare un esempio durante il torneo Ncaa coach Calipari 2 anni fa, mi pare allenasse Memphis o Kentucky, fece la stessa cazzata e a fine partita dichiarò di essere stato un idiota, invece questo viene a fare le interviste con una sufficenza vergognosa.
Che domanda è? Te lo rispiego: visto che il mio interesse è il bene della Viola, constatata la mia ignoranza in merito ad eventuali sostituti, conclamati tutti questi eclatanti errori del nostro coach... viste inoltre le feroci critiche al suddetto, vi chiedo: voi, come risolvereste la situazione, posto che lo scopo è il bene della Viola? Sono stato abbastanza chiaro?
io faccio un altro mestiere non l'allenatore di basket, io suppongo che un coach sia in grado di dare un impronta precisa, gestire bene il match e il roster a disposizione, in tutte e 3 le cose per me è carente.
Giochiamo male da un mese e passa, lo dice anche Condello, rotazioni sempre ristrette con minutaggi discutibili e ieri la perla del timeout dimenticato in una partita fondamentale, che secondo me non ha chiamato apposta perchè non sapeva manco cosa dirgli, ancora ricordo il bestemmione di Caprari dicendogli di cambiare Gambolati che faceva danni più della grandine in una delle ultime partite in casa
simp e imp
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 563
Iscritto il: 15/05/2011, 21:25

ethan ha scritto:
simp e imp ha scritto:
ethan ha scritto:Scusami ma che domanda è?
Purtroppo, dal mio punto di vista, la controprova non c'è quindi possiamo solo basarci sulle grandi minchiate, sempre a mio modesto avviso, fatte dal livornese e giudicare quelle, dovrebbero cacciarlo solo per non aver chiamato timeout, manco un allenatore dei figghioli si dimentica una cosa simile. Tanto per fare un esempio durante il torneo Ncaa coach Calipari 2 anni fa, mi pare allenasse Memphis o Kentucky, fece la stessa cazzata e a fine partita dichiarò di essere stato un idiota, invece questo viene a fare le interviste con una sufficenza vergognosa.
Che domanda è? Te lo rispiego: visto che il mio interesse è il bene della Viola, constatata la mia ignoranza in merito ad eventuali sostituti, conclamati tutti questi eclatanti errori del nostro coach... viste inoltre le feroci critiche al suddetto, vi chiedo: voi, come risolvereste la situazione, posto che lo scopo è il bene della Viola? Sono stato abbastanza chiaro?
io faccio un altro mestiere non l'allenatore di basket, io suppongo che un coach sia in grado di dare un impronta precisa, gestire bene il match e il roster a disposizione, in tutte e 3 le cose per me è carente.
Giochiamo male da un mese e passa, lo dice anche Condello, rotazioni sempre ristrette con minutaggi discutibili e ieri la perla del timeout dimenticato in una partita fondamentale, che secondo me non ha chiamato apposta perchè non sapeva manco cosa dirgli, ancora ricordo il bestemmione di Caprari dicendogli di cambiare Gambolati che faceva danni più della grandine in una delle ultime partite in casa
Perfetto! Anche io faccio un altro mestiere, e non mi permetto di criticare gratuitamente il lavoro altrui, soprattutto se questo lavoro è "viziato" (passatemi il termine) da una evidente carenza strutturale. A maggior ragione sapendo che quest'allenatore è lo stesso che l'anno scorso ha tirato fuori il 150% da un gruppo che ha fatto molto di più di quello che poteva.
Oggi tiriamo la croce addosso ad una persona che ha certamente (e lo ribadisco) le sue responsabilità. Il mio concetto è però un altro, e lo ripeto per l'ultima volta: c'è qualcuno secondo voi in grado di tirarci fuori da questa situazione? Altrimenti tutti zitti ed a sostenere (come tutti qui dentro facciamo) la nostra squadra. La critica fine a se stessa non serve a niente. Tirate fuori un nome, oppure rendetevi conto che probabilmente le colpe non sono solo di Fantozzi, e lasciatelo lavorare in pace.
cugino
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 153
Iscritto il: 12/05/2011, 13:59

simp e imp ha scritto: Perfetto! Anche io faccio un altro mestiere, e non mi permetto di criticare gratuitamente il lavoro altrui, soprattutto se questo lavoro è "viziato" (passatemi il termine) da una evidente carenza strutturale. A maggior ragione sapendo che quest'allenatore è lo stesso che l'anno scorso ha tirato fuori il 150% da un gruppo che ha fatto molto di più di quello che poteva.
Oggi tiriamo la croce addosso ad una persona che ha certamente (e lo ribadisco) le sue responsabilità. Il mio concetto è però un altro, e lo ripeto per l'ultima volta: c'è qualcuno secondo voi in grado di tirarci fuori da questa situazione? Altrimenti tutti zitti ed a sostenere (come tutti qui dentro facciamo) la nostra squadra. La critica fine a se stessa non serve a niente. Tirate fuori un nome, oppure rendetevi conto che probabilmente le colpe non sono solo di Fantozzi, e lasciatelo lavorare in pace.
infatti
non so quante colpe siano attribuibili a fantozzi, ma qualunque coach a qualunque livello non vince un campionato senza un play e senza un pivot di quel livello. senza scomodare l'nba, immaginate la viola di benvenuti senza bianchi e hughes (titolare spataro, che cappanni mi pare più o meno a quel livello). o che è successo alla panasonic quando ha dovuto fare per due mesi a meno di garrett: eravamo primi, siamo entrati ai playoff da sesti o settimi, e questo ci è costato lo scudetto. una volta abbiamo vinto un campionato senza pivot, ma avevamo gli altri 11 fuori categoria, tra cui un certo caldwell che segnava dagli spogliatoi. a proposito, ma zorzi? se campa, e glielo dicono, scindi c'a barca.
Paura&Delirio
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 278
Iscritto il: 20/05/2011, 23:04

simp e imp ha scritto:
trentaprile ha scritto:
simp e imp ha scritto: Vorrei chiedervi una cosa... dalle analisi che leggo, tutti se la prendono col coach ribadendo però delle carenze strutturali. Alla luce della nostra classifica, mi dite chi potrebbe fare di meglio con questa rosa (senza pivot e senza play)?

tralasciando le carenze strutturali,anzi la carenza perchè per me l'unica cosa che ci manca è il pivot,che c'entrano i giocatori se il coach e il vice si dimenticano di avere un timeout?
Perdonami, ma non ho chiesto questo... Ho chiesto CHI, secondo voi, può fare di meglio in queste condizioni? Io ammetto la mia ignoranza, per cui chiedo a voi. Che Fantozzi abbia le sue pecche ed anche le sue responsabilità (a mio avviso minime), nessuno lo mette in dubbio. La domanda è: c'è qualcuno che a vostro avviso potrebbe fare di meglio? Se sì, chi?
la domanda è piuttosto diretta,bene.il nome esatto di qualcuno che potrebbe fare meglio di fantozzi io nn lo conosco semplicemente perchè non sono un addetto ai lavori e non posso conoscere pregi e difetti di tutti i coach delle minors,ma probabilmente esiste qualcuno che forse riuscirebbe a colmare alcune lacune dell attuale gestione tecnica,che secondo me sono legate molto poco ad aspetti tattici(in questo fantozzi al di la dell ultima partita in cui ha sbagliato quasi tutto nn è scarso,anzi)ma soprattutto caratteriali e gestionali.i nomi accostabili alla viola,in un ipotetico fantabasket,sono tutti molto buoni però,da gebbia a benedetto,da peppone condello a zanchi.
io però sono convinto di una cosa,che peraltro ho fatto notare anche altrove:l eventuale sostituzione di fantozzi non può e non deve diventare un alibi per questi giocatori,che onestamente tutto mi sembrano tranne che dei cuor di leone...
fantozzi ha le sue colpe,SECONDO ME,liberi voi di pensare il contrario,ma anche questi fenomeni che sono tanto forti da prendersi il lusso di giocare mezze partite,MAI una intera,che si dimenticano di difendere ALMENO UN PO sull ultima azione di una gara punto a punto, vanno messi con le spalle al muro.ergo:per capire cosa occorre fare bisognerebbe tastare a fondo il polso della squadra,giocatore x giocatore,altrimenti ogni provvedimento che possiamo ipotizzare vale l altro :salut
Paura&Delirio
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 278
Iscritto il: 20/05/2011, 23:04

trentaprile ha scritto:
Paura&Delirio ha scritto: cpotrei pure pensare che non abbia legato con i compagni(uno in particolare lo manda affanculo in campo una partita si e una no...)

tra l'altro lo cerca spesso e volentieri con passaggi a 200 km/h come se volesse metterlo ancor di più in difficoltà e dimostrare che non è cazzo suo.

Ieri favolosa la solita cazziatona dopo l'ennesima dormita sotto canestro avversario con bestemmione annesso :lol:
vero,però io non condivido questi atteggiamenti di caprari:non è lui il coach.nessuno gli chiede di diventare il miglior amico di cappanni,ma santo cielo,in una situazione come questa io avrei apprezzato di piu un atteggiamento un po piu costruttivo da parte di uno che ad agosto si proponeva come capitano della squadra...
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

La Viola progetta un cambio di passo
Brucia la sconfitta con Roseto. La società migliorerà l'organico


Valerio Chiné
Reggio Calabria
La sconfitta indigesta contro Roseto ha aperto nuovi scenari nella stagione della Viola. Perdere la testa a 5' dalla fine, a partita in pugno, può anche capitare, è un'evenienza naturale in una squadra fatta di uomini. Non lo è quando puntualmente questo calo di tensione, rendimento o altro, avviene sovente e con costanza impressionante. In questo caso non si tratta di coincidenza, ma di lacuna da colmare al più presto e sul quale il tecnico e gli atleti dovranno lavorare tanto.
L'assenza di Coronini e la condizione precaria di Potì (in campo solo per onor di firma, la sua prestazione non può far testo) è un'attenuante, ma nessuno le brandisce come alibi. La società, per bocca del dg Condello (ma anche il presidente Muscolino conferma l'intenzione), non si tira indietro e s'è dichiarata decisa a cambiare rotta, non soltanto con riunioni o atti di fiducia, ma anche con interventi mirati per migliorare il roster. Qualcosa manca in vernice e la sfida ai marcantoni Del Brocco-Fucek-Caruso lo testimonia in maniera inequivocabile. Che Cappanni sia il più serio indiziato al taglio è una eventualità tutt'altro che remota, purtroppo però il mercato in quel ruolo è avaro di atleti di sostanza.
«La Viola non vuole arrivare prima, seconda o terza in regular season – il coro unanime dei più alti esponenti del sodalizio reggino –, ma l'obiettivo è quello di arrivare ai playoff e da aprile lottare con le altre per vincere il campionato. Complimenti a Roseto che ha vinto con tenacia, ma la società crede in questo gruppo che lavora senza sosta da quattro mesi».
VIOLA PER IL SOCIALE. È fissata per stamani alle 10 a Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa di presentazione dell'evento SMS Sport Music Show. La Viola ha prontamente aderito all'invito dell'associazione Reggio Bikers, prestando la propria immagine e i propri atleti per un nobile scopo: la raccolta di fondi per l'acquisto di protesi sportive, che permetteranno ad atleti calabresi di partecipare alle Paraolimpiadi di Londra 2012. Viola & Reggina, società da sempre nel cuore dei reggini, hanno risposto prontamente all'invito di Luigi Casile; per i neroarancio presenti il presidente Muscolino e il capitano Grasso.
TITO & PASQUALE. Tito Messineo e Pasquale Favano, nella sala Calipari del Consiglio Regionale, saranno insigniti di due onorificenze ambite: la stella di argento al segretario generale e la stella di bronzo al responsabile logistico neroarancio, rispettivamente 35 e 33 anni di carriera nel settore sportivo.
simp e imp
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 563
Iscritto il: 15/05/2011, 21:25

Paura&Delirio ha scritto:
simp e imp ha scritto: Perdonami, ma non ho chiesto questo... Ho chiesto CHI, secondo voi, può fare di meglio in queste condizioni? Io ammetto la mia ignoranza, per cui chiedo a voi. Che Fantozzi abbia le sue pecche ed anche le sue responsabilità (a mio avviso minime), nessuno lo mette in dubbio. La domanda è: c'è qualcuno che a vostro avviso potrebbe fare di meglio? Se sì, chi?
la domanda è piuttosto diretta,bene.il nome esatto di qualcuno che potrebbe fare meglio di fantozzi io nn lo conosco semplicemente perchè non sono un addetto ai lavori e non posso conoscere pregi e difetti di tutti i coach delle minors,ma probabilmente esiste qualcuno che forse riuscirebbe a colmare alcune lacune dell attuale gestione tecnica,che secondo me sono legate molto poco ad aspetti tattici(in questo fantozzi al di la dell ultima partita in cui ha sbagliato quasi tutto nn è scarso,anzi)ma soprattutto caratteriali e gestionali.i nomi accostabili alla viola,in un ipotetico fantabasket,sono tutti molto buoni però,da gebbia a benedetto,da peppone condello a zanchi.
io però sono convinto di una cosa,che peraltro ho fatto notare anche altrove:l eventuale sostituzione di fantozzi non può e non deve diventare un alibi per questi giocatori,che onestamente tutto mi sembrano tranne che dei cuor di leone...
fantozzi ha le sue colpe,SECONDO ME,liberi voi di pensare il contrario,ma anche questi fenomeni che sono tanto forti da prendersi il lusso di giocare mezze partite,MAI una intera,che si dimenticano di difendere ALMENO UN PO sull ultima azione di una gara punto a punto, vanno messi con le spalle al muro.ergo:per capire cosa occorre fare bisognerebbe tastare a fondo il polso della squadra,giocatore x giocatore,altrimenti ogni provvedimento che possiamo ipotizzare vale l altro :salut
Bene, finalmente qualche risposta... finalmente, nel fare i nomi, ci si rende condo che probabilmente il problema è anche altrove... :thumright
Avatar utente
possanzini78
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 658
Iscritto il: 12/05/2011, 14:26

Hurricane82 ha scritto:La Viola progetta un cambio di passo
Brucia la sconfitta con Roseto. La società migliorerà l'organico


Valerio Chiné
Reggio Calabria
La sconfitta indigesta contro Roseto ha aperto nuovi scenari nella stagione della Viola. Perdere la testa a 5' dalla fine, a partita in pugno, può anche capitare, è un'evenienza naturale in una squadra fatta di uomini. Non lo è quando puntualmente questo calo di tensione, rendimento o altro, avviene sovente e con costanza impressionante. In questo caso non si tratta di coincidenza, ma di lacuna da colmare al più presto e sul quale il tecnico e gli atleti dovranno lavorare tanto.
L'assenza di Coronini e la condizione precaria di Potì (in campo solo per onor di firma, la sua prestazione non può far testo) è un'attenuante, ma nessuno le brandisce come alibi. La società, per bocca del dg Condello (ma anche il presidente Muscolino conferma l'intenzione), non si tira indietro e s'è dichiarata decisa a cambiare rotta, non soltanto con riunioni o atti di fiducia, ma anche con interventi mirati per migliorare il roster. Qualcosa manca in vernice e la sfida ai marcantoni Del Brocco-Fucek-Caruso lo testimonia in maniera inequivocabile. Che Cappanni sia il più serio indiziato al taglio è una eventualità tutt'altro che remota, purtroppo però il mercato in quel ruolo è avaro di atleti di sostanza.
«La Viola non vuole arrivare prima, seconda o terza in regular season – il coro unanime dei più alti esponenti del sodalizio reggino –, ma l'obiettivo è quello di arrivare ai playoff e da aprile lottare con le altre per vincere il campionato. Complimenti a Roseto che ha vinto con tenacia, ma la società crede in questo gruppo che lavora senza sosta da quattro mesi».
VIOLA PER IL SOCIALE. È fissata per stamani alle 10 a Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa di presentazione dell'evento SMS Sport Music Show. La Viola ha prontamente aderito all'invito dell'associazione Reggio Bikers, prestando la propria immagine e i propri atleti per un nobile scopo: la raccolta di fondi per l'acquisto di protesi sportive, che permetteranno ad atleti calabresi di partecipare alle Paraolimpiadi di Londra 2012. Viola & Reggina, società da sempre nel cuore dei reggini, hanno risposto prontamente all'invito di Luigi Casile; per i neroarancio presenti il presidente Muscolino e il capitano Grasso.
TITO & PASQUALE. Tito Messineo e Pasquale Favano, nella sala Calipari del Consiglio Regionale, saranno insigniti di due onorificenze ambite: la stella di argento al segretario generale e la stella di bronzo al responsabile logistico neroarancio, rispettivamente 35 e 33 anni di carriera nel settore sportivo.
ma gamal non è più free agent?
trentaprile

La soluzione ideale sarebbe tagliare laganà e marengo e prendere play e pivot under per colmare la lacuna momentaneamente fino a gennaio,però dubito che sul mercato degli under ci sia qualcosa di buono visto il regolamento che ne prevede 5 in DNA.

Per quanto riguarda il coach,Condello per quanto sia bravo non lo vorrei neanche gratis dopo quel timeout umiliante dell'anno scorso.
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

come pivot, il "sogno" sarebbe stato Andrea Gennari, un autentico lusso per la categoria, ma ho appena visto che si è accasato a Civitanova nel gruppo B....ci sarebbe l'argentino Diego Gustavo Fessia che fu accostato alla Viola in estate e che in B1 faceva doppie doppie a raffica, figurarsi in DNB...però di contro ha un età particolare, 34 anni...ma è forte...non so come sia la sua situazione adesso però....come coach la mia preferenza la sapete..per cui.. :roll:
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

Fessia con una gamba e orbo migliorerebbe lo status attuale nel ruolo di pivot...
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

ethan ha scritto:Fessia con una gamba e orbo migliorerebbe lo status attuale nel ruolo di pivot...
Fessia é anche superiore al grandissimo Dalfini se é a posto fisicamente, anche a 34 anni, i quel ruolo non é necessario essere dei ragazzini. Giocatore più propenso alla fase offensiva tiro e rimbalzi compresi che a quella difensiva in cui si fa comunque valere moltissimo anche contro colossi. In ogni caso il nostro problema é che Cappanni al momento é deficitario sia in fase difensiva che come terminale offensivo, quindi il salto di livello sarebbe abbissale. Houssam Gamal che qualcuno continua a citare é FUORI BUDGET non so come lo devo dire, costa più lui da solo di mezza squadra sennò lo avremmo già preso in estate, mancu i fissa, non é che il Dg Condello é orbo! E' inutile fissarsi, non é giocatore per noi in questo momento e poi caratterialmente visto che siamo già pieni di prime donne in squadra, un'altro signorino come Gamal credo non sia il caso...a noi serve uno che metabolizzi la nostra maglia nelle sue vene, e attualmente a aprte grasso non abbiamo nessuno così a differenza dello scorso anno. Se aggiungiamo un' ipertecnico come Gamal che vuole semre palla per schiacciare e fare 20 punti a partita non so cosa potrebbe succedere nello spogliatoio...di certo troppi galli nel pollaio farebbero più casino che bene. Io se Fessia é a posto fisicamante lo prenderei al volo se si deve sostituire Cappanni, poi non so quanto costi...
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Viola, persa una grande occasione per sognare
Paparella: «Dovevamo mantenere vantaggio e serenità in vista del riposo»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
Aver perso l'imbattibilità casalinga dopo sedici mesi forse pesa meno della sconfitta contro la terza in graduatoria che, nel girone di ritorno, andrà affrontata fuori casa. È più che altro questo a mettere apprensione alla società, visto che nel girone discendente si andrà a giocare in casa delle prime sette squadre del campionato (Martina Franca, Roseto, Rieti, Potenza, Francavilla, Scauri e Pescara) eccezion fatta per Agrigento, prossima trasferta dei neroarancio prima della sosta natalizia.
«Siamo consapevoli di aver perso una partita importantissima – a parlare è Emiliano Paparella - , soprattutto per la difesa della seconda piazza. Roseto è ancora dietro, ma avevamo una partita in casa da vincere per tenere il vantaggio e la tranquillità in vista del riposo e della prossima sfida ad Agrigento. La stanchezza nel supplementare ha pesato, eravamo contati, personalmente ero tanto stanco nell'overtime, però non deve essere un alibi, dobbiamo lavorare di più e meglio, perché non ci possiamo permettere di perdere in casa».
Perdere ci può stare, ma non con dieci punti di vantaggio a 5' dalla sirena...
«È vero – continua l'argentino - non è possibile dissipare quel vantaggio, bisogna essere più attenti e concentrati, facendo la scelta giusta. Anche se manca poco, nel basket, non hai mai vinto se non suona la sirena. Inutile cercare alibi».
È la prima volta che un finale "assurdo" condanna alla sconfitta la Viola, che però non è nuova a cali di tensione preoccupanti.
«Stavolta è diverso, perché abbiamo giocato contro una grande squadra come Roseto, non sono terzi per caso e hanno tante individualità di livello - conclude Paparella - . Abbiamo sbagliato tantissimo, anche in altre partite è capitato, però alla fine abbiamo vinto sia con Francavilla che Martina, gestite bene proprio grazie ad un gran finale».
Un vero e proprio evento. Le due realtà storiche dello sport reggino, la Viola Reggio Calabria e la Reggina Calcio, saranno insieme per una giornata di grande spettacolo e solidarietà. Sport Music Show: il 30 dicembre, al Palacalafiore di Reggio Calabria, neroarancio e amaranto si ritroveranno per una kermesse di forte responsabilità sociale il cui ricavato sarà interamente destinato all'acquisto di protesi sportive che permetteranno ad atleti calabresi di partecipare alle Paraolimpiadi di Londra 2012.
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

Hurricane82 ha scritto:Viola, persa una grande occasione per sognare
Paparella: «Dovevamo mantenere vantaggio e serenità in vista del riposo»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
Aver perso l'imbattibilità casalinga dopo sedici mesi forse pesa meno della sconfitta contro la terza in graduatoria che, nel girone di ritorno, andrà affrontata fuori casa. È più che altro questo a mettere apprensione alla società, visto che nel girone discendente si andrà a giocare in casa delle prime sette squadre del campionato (Martina Franca, Roseto, Rieti, Potenza, Francavilla, Scauri e Pescara) eccezion fatta per Agrigento, prossima trasferta dei neroarancio prima della sosta natalizia.
«Siamo consapevoli di aver perso una partita importantissima – a parlare è Emiliano Paparella - , soprattutto per la difesa della seconda piazza. Roseto è ancora dietro, ma avevamo una partita in casa da vincere per tenere il vantaggio e la tranquillità in vista del riposo e della prossima sfida ad Agrigento. La stanchezza nel supplementare ha pesato, eravamo contati, personalmente ero tanto stanco nell'overtime, però non deve essere un alibi, dobbiamo lavorare di più e meglio, perché non ci possiamo permettere di perdere in casa».
Perdere ci può stare, ma non con dieci punti di vantaggio a 5' dalla sirena...
«È vero – continua l'argentino - non è possibile dissipare quel vantaggio, bisogna essere più attenti e concentrati, facendo la scelta giusta. Anche se manca poco, nel basket, non hai mai vinto se non suona la sirena. Inutile cercare alibi».
È la prima volta che un finale "assurdo" condanna alla sconfitta la Viola, che però non è nuova a cali di tensione preoccupanti.
«Stavolta è diverso, perché abbiamo giocato contro una grande squadra come Roseto, non sono terzi per caso e hanno tante individualità di livello - conclude Paparella - . Abbiamo sbagliato tantissimo, anche in altre partite è capitato, però alla fine abbiamo vinto sia con Francavilla che Martina, gestite bene proprio grazie ad un gran finale».
Un vero e proprio evento. Le due realtà storiche dello sport reggino, la Viola Reggio Calabria e la Reggina Calcio, saranno insieme per una giornata di grande spettacolo e solidarietà. Sport Music Show: il 30 dicembre, al Palacalafiore di Reggio Calabria, neroarancio e amaranto si ritroveranno per una kermesse di forte responsabilità sociale il cui ricavato sarà interamente destinato all'acquisto di protesi sportive che permetteranno ad atleti calabresi di partecipare alle Paraolimpiadi di Londra 2012.
Paparella é incazzato nero con tutti i suoi compagni, Domenica a qualcuno se gli poteva alzare le mani glie le alzava... Possibile che solo a lui e a Grasso sta a cuore se la Viola vince? Il gruppo, il collettivo non c'é, poi possono essere singlarmente dei giocatoroni per la categoria, ma come gruppo é anche peggio della viola di Bianchi Niccolai Negri e compagni. Da notare che quando finisce la partita ognuno di loro si 'ndi vai pe fatti soi...mah. Comunque spero che si pensi seriamente a Fessia se si vuole cambiare pivot, con lui almeno sotto il profilo caratteriale e dell'attaccamento alla maglietta si va sul sicuro, e poi gli argentini sono sempre una garanzia sia sotto il profilo tecnico che umano.
Paura&Delirio
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 278
Iscritto il: 20/05/2011, 23:04

colpoinfernaleomicid ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:Viola, persa una grande occasione per sognare
Paparella: «Dovevamo mantenere vantaggio e serenità in vista del riposo»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
Aver perso l'imbattibilità casalinga dopo sedici mesi forse pesa meno della sconfitta contro la terza in graduatoria che, nel girone di ritorno, andrà affrontata fuori casa. È più che altro questo a mettere apprensione alla società, visto che nel girone discendente si andrà a giocare in casa delle prime sette squadre del campionato (Martina Franca, Roseto, Rieti, Potenza, Francavilla, Scauri e Pescara) eccezion fatta per Agrigento, prossima trasferta dei neroarancio prima della sosta natalizia.
«Siamo consapevoli di aver perso una partita importantissima – a parlare è Emiliano Paparella - , soprattutto per la difesa della seconda piazza. Roseto è ancora dietro, ma avevamo una partita in casa da vincere per tenere il vantaggio e la tranquillità in vista del riposo e della prossima sfida ad Agrigento. La stanchezza nel supplementare ha pesato, eravamo contati, personalmente ero tanto stanco nell'overtime, però non deve essere un alibi, dobbiamo lavorare di più e meglio, perché non ci possiamo permettere di perdere in casa».
Perdere ci può stare, ma non con dieci punti di vantaggio a 5' dalla sirena...
«È vero – continua l'argentino - non è possibile dissipare quel vantaggio, bisogna essere più attenti e concentrati, facendo la scelta giusta. Anche se manca poco, nel basket, non hai mai vinto se non suona la sirena. Inutile cercare alibi».
È la prima volta che un finale "assurdo" condanna alla sconfitta la Viola, che però non è nuova a cali di tensione preoccupanti.
«Stavolta è diverso, perché abbiamo giocato contro una grande squadra come Roseto, non sono terzi per caso e hanno tante individualità di livello - conclude Paparella - . Abbiamo sbagliato tantissimo, anche in altre partite è capitato, però alla fine abbiamo vinto sia con Francavilla che Martina, gestite bene proprio grazie ad un gran finale».
Un vero e proprio evento. Le due realtà storiche dello sport reggino, la Viola Reggio Calabria e la Reggina Calcio, saranno insieme per una giornata di grande spettacolo e solidarietà. Sport Music Show: il 30 dicembre, al Palacalafiore di Reggio Calabria, neroarancio e amaranto si ritroveranno per una kermesse di forte responsabilità sociale il cui ricavato sarà interamente destinato all'acquisto di protesi sportive che permetteranno ad atleti calabresi di partecipare alle Paraolimpiadi di Londra 2012.
Paparella é incazzato nero con tutti i suoi compagni, Domenica a qualcuno se gli poteva alzare le mani glie le alzava... Possibile che solo a lui e a Grasso sta a cuore se la Viola vince? Il gruppo, il collettivo non c'é, poi possono essere singlarmente dei giocatoroni per la categoria, ma come gruppo é anche peggio della viola di Bianchi Niccolai Negri e compagni. Da notare che quando finisce la partita ognuno di loro si 'ndi vai pe fatti soi...mah. Comunque spero che si pensi seriamente a Fessia se si vuole cambiare pivot, con lui almeno sotto il profilo caratteriale e dell'attaccamento alla maglietta si va sul sicuro, e poi gli argentini sono sempre una garanzia sia sotto il profilo tecnico che umano.
perdonami colpo,ma sembra che tu sia informatissimo su fessia,eravate in classe insieme alle medie? :fifi:
colpoinfernaleomicid
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 796
Iscritto il: 29/05/2011, 20:01

Paura&Delirio ha scritto:
colpoinfernaleomicid ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:Viola, persa una grande occasione per sognare
Paparella: «Dovevamo mantenere vantaggio e serenità in vista del riposo»


Valerio Chinè
Reggio Calabria
Aver perso l'imbattibilità casalinga dopo sedici mesi forse pesa meno della sconfitta contro la terza in graduatoria che, nel girone di ritorno, andrà affrontata fuori casa. È più che altro questo a mettere apprensione alla società, visto che nel girone discendente si andrà a giocare in casa delle prime sette squadre del campionato (Martina Franca, Roseto, Rieti, Potenza, Francavilla, Scauri e Pescara) eccezion fatta per Agrigento, prossima trasferta dei neroarancio prima della sosta natalizia.
«Siamo consapevoli di aver perso una partita importantissima – a parlare è Emiliano Paparella - , soprattutto per la difesa della seconda piazza. Roseto è ancora dietro, ma avevamo una partita in casa da vincere per tenere il vantaggio e la tranquillità in vista del riposo e della prossima sfida ad Agrigento. La stanchezza nel supplementare ha pesato, eravamo contati, personalmente ero tanto stanco nell'overtime, però non deve essere un alibi, dobbiamo lavorare di più e meglio, perché non ci possiamo permettere di perdere in casa».
Perdere ci può stare, ma non con dieci punti di vantaggio a 5' dalla sirena...
«È vero – continua l'argentino - non è possibile dissipare quel vantaggio, bisogna essere più attenti e concentrati, facendo la scelta giusta. Anche se manca poco, nel basket, non hai mai vinto se non suona la sirena. Inutile cercare alibi».
È la prima volta che un finale "assurdo" condanna alla sconfitta la Viola, che però non è nuova a cali di tensione preoccupanti.
«Stavolta è diverso, perché abbiamo giocato contro una grande squadra come Roseto, non sono terzi per caso e hanno tante individualità di livello - conclude Paparella - . Abbiamo sbagliato tantissimo, anche in altre partite è capitato, però alla fine abbiamo vinto sia con Francavilla che Martina, gestite bene proprio grazie ad un gran finale».
Un vero e proprio evento. Le due realtà storiche dello sport reggino, la Viola Reggio Calabria e la Reggina Calcio, saranno insieme per una giornata di grande spettacolo e solidarietà. Sport Music Show: il 30 dicembre, al Palacalafiore di Reggio Calabria, neroarancio e amaranto si ritroveranno per una kermesse di forte responsabilità sociale il cui ricavato sarà interamente destinato all'acquisto di protesi sportive che permetteranno ad atleti calabresi di partecipare alle Paraolimpiadi di Londra 2012.
Paparella é incazzato nero con tutti i suoi compagni, Domenica a qualcuno se gli poteva alzare le mani glie le alzava... Possibile che solo a lui e a Grasso sta a cuore se la Viola vince? Il gruppo, il collettivo non c'é, poi possono essere singlarmente dei giocatoroni per la categoria, ma come gruppo é anche peggio della viola di Bianchi Niccolai Negri e compagni. Da notare che quando finisce la partita ognuno di loro si 'ndi vai pe fatti soi...mah. Comunque spero che si pensi seriamente a Fessia se si vuole cambiare pivot, con lui almeno sotto il profilo caratteriale e dell'attaccamento alla maglietta si va sul sicuro, e poi gli argentini sono sempre una garanzia sia sotto il profilo tecnico che umano.
perdonami colpo,ma sembra che tu sia informatissimo su fessia,eravate in classe insieme alle medie? :fifi:
ti assolvo dalle tue buone azioni, non commetterle più e vai in guerra. Come ben sai - capisco che tu abbia potuto avere un'amnesia - il Grande Occhio in cima alla torre Barad-dûr regna su Mordor e scruta tutto e tutti...Mio allievo e sommo sacerdote Sarumandrea non temere, le amnesie capitano a tutti ma sappi che il Grande Occhio vede tutto e vigila...
Paura&Delirio
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 278
Iscritto il: 20/05/2011, 23:04

:roftl: :roftl: :roftl: :roftl: :roftl: :roftl: :roftl:
Rispondi