retata anti-ndrangheta: arrestato consigliere regionale

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

strettomessina
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 36
Iscritto il: 17/05/2011, 8:32

Ragazzi chi vive fuori non è che sia felice di questo e anzi, rafforza, se possibile ancora di più, il legame con la propria terra,il problema è che spesso in tanti rinunciano anche all'idea di tornare perchè alcune cose negli anni li capisci meglio e ti passa la voglia ed aumenta la sofferenza e la rabbia, ma ogni volta che ritorno trovo,generalizzo s'intende,la testa peggiorata. Io sarei felice se già si cominciasse dentro se stessi ad avere consapevolezze maggiori su tante cose,ambiente e legalità, nel senso più morale del termine, in primis,per me sarebbe una rivoluzione,l'amore per le proprie radici non cesserà mai,questa è la verità, ma l'amore vero,per me, significa riconoscere e non far finta di niente,questo è qualcos'altro ma non amore.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

goldenboy ha scritto:
Mariotta ha scritto:

io personalmente non devo dirti cosa devi fare, non conoscendoti non potevo inserirti nella lista ... :mrgreen:
...e cmq tu hai detto che il moralismo non porta da nessuna parte e io ti ho risposto come credevo giusto fare senza peraltro ottenere una risposta adeguata da te. E quindi io da emigrata non contribuisco e dovrei star zitta ? O non faccio nulla e quindi non ho diritto di parlare della mia città?.

Mariotta cara io non mi riferivo a te,tu come emigrata ti se ritenuta chiamata in casua ...hai tutto il diritto di dire quello che pensi,allo stesso modo di noi che Reggio la viviamo..ma ripeto,a me nessuno ha mai riso dietro per essermi comportato bene!!!quando si affermano queste cose,da un osservatorio privilegiato,vuol dire fare i falsi moralisti o parlare tanto per il gusto di farlo


a me invece è capitato più volte di sentirmi dire da parenti, conoscenti e affini che faccio la nordica e sono abituata al nord.Riderti dietro credo che volesse significare questo.Ti dicono che a Reggio si vive in un altro modo, che è così , e che prima o poi qualcuno in giro in città mi farà passare dei guai perchè, come si dice, mi piglio le questioni.Volendo scendere nel particolare ti faccio gli esempi. Passo carrabile sotto casa dei miei perennemente occupato da veicoli non autorizzati, marciapiedi impraticabili col passeggino occupati dalle quattro ruote della vicina che fa la nobildonna alle serate di beneficenza, rischio di essere travolti sulle strisce nella corsia preferenziale perennemente percorsa dal furbo di turno, mia madre che aspetta la pensione non so da quanto perchè non le hanno lavorato la pratica...carreggiate occupate da chi continua bellamente a farsi i fattacci propri per strada,uffici pubblici da cui esci snervato perchè nessuno sa mai come dove quando . (Si chiama l'amicu però no problem) Te ne potrei citare ancora decine ma li conosci meglio di me. Il problema è che tre quarti di cittadini sono conniventi con questo andazzo quando lo accettano, passano e guardano oltre che, come dice stretto, riderti dietro. Perchè accade.
quando sbraito o lo faccio presente le risposte sono come sopra ti ho detto come se lo stipendio ad es dopo una vita di lavoro non rientrasse nei tuoi sacrosanti diritti.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Mariotta ha scritto:
doddi se io e il giallongo reagiamo così ci sarà pure un motivo e il motivo è tra queste righe che puoi rileggere. Stretto ha fatto un intervento molto educato, pacato e corretto che io ho condiviso. Ma quasi immediatamente è saltato fuori uno(in questo caso il mio amico goldenbuccio)che ha chiesto di rimando: "E tu cosa fai, come contribuisci? con il moralismo non si va da nessuna parte..."
Succede tutte le volte che qualcuno di noi interviene su un discorso simile...e francamente è una menata. Io so cosa significa battaglare a Reggio per chi è rimasto, ma so anche cosa vuol dire vivere lontano dai propri affetti in una città che non è la tua, soprattutto quando preferiresti essere dove sei nato e cresciuto . Sarebbe un'altra vita(anche economicamente parlando, almeno risparmiavo 500 eurini di nido al mese) ma purtroppo non c'era altra scelta che quella che abbiamo fatto. Ciò non toglie che, al contrario di altri, che vanno e non si voltano manco indietro,soffriamo per la nostra terra e abbiamo penso il diritto di non doverci sentir dire che non contribuiamo o che è stato più facile andar via. Un difetto del reggino è anche questo,retaggio dei padri greci,guardare al proprio particolare senza porsi nei panni altrui. :salut E mi ci metto in mezzo anche io.
Il moralismo non serve. Questo non si può che condividere. Non è facile vivere da onesti in questa città. Ti passano tutti avanti, o per prepotenza o per furberia. E non perchè tu sei fesso o ignorante ma solo perchè tu ai tuoi valori e canoni comportamentali non vuoi e non puoi rinunciare.
Magari sarebbe carino sentirsi dire: ragazzi non mollate, non scoraggiatevi, se potessi tornerei anch'io a casa mia per renderla migliore, ed invece spesso, si legge solo rancore verso quello ch non è. Reggio và amata, e tu dovresti saperlo bene visto che sei cresciuta anche tu vicino ad uno che lo diceva spesso. Bisogna essere realisti e dire ciò che non và, ma gli atteggiamenti distruttivi non servono a nulla, e pistolino si riferiva a questo. E l'atteggiamento nell'affrontare i problemi è fondamentale.

Non mi piace parlare di me, ma ti confesso che io potrei andarmene come e quando mi pare, a fare ciò che mi pare ovunque mi pare, ma fino ad oggi quest'eventualità non mi è mai passata per la testa, ed il bello è che ci sono pure tornato dopo esser partito per studiare fuori, ed aver vissuto altrove a lungo ma sempre con l'idea di fare rientro. E l'ho fatto.
Il resto che tu dici, se leggi bene, te l'ho già detto chiaramente nel post che hai quotato. Capisco perfettamente e comprendo.
Altri non sempre fanno nè l'una nè l'altra cosa.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

doddi ha scritto:
Mariotta ha scritto:
doddi se io e il giallongo reagiamo così ci sarà pure un motivo e il motivo è tra queste righe che puoi rileggere. Stretto ha fatto un intervento molto educato, pacato e corretto che io ho condiviso. Ma quasi immediatamente è saltato fuori uno(in questo caso il mio amico goldenbuccio)che ha chiesto di rimando: "E tu cosa fai, come contribuisci? con il moralismo non si va da nessuna parte..."
Succede tutte le volte che qualcuno di noi interviene su un discorso simile...e francamente è una menata. Io so cosa significa battaglare a Reggio per chi è rimasto, ma so anche cosa vuol dire vivere lontano dai propri affetti in una città che non è la tua, soprattutto quando preferiresti essere dove sei nato e cresciuto . Sarebbe un'altra vita(anche economicamente parlando, almeno risparmiavo 500 eurini di nido al mese) ma purtroppo non c'era altra scelta che quella che abbiamo fatto. Ciò non toglie che, al contrario di altri, che vanno e non si voltano manco indietro,soffriamo per la nostra terra e abbiamo penso il diritto di non doverci sentir dire che non contribuiamo o che è stato più facile andar via. Un difetto del reggino è anche questo,retaggio dei padri greci,guardare al proprio particolare senza porsi nei panni altrui. :salut E mi ci metto in mezzo anche io.
Il moralismo non serve. Questo non si può che condividere. Non è facile vivere da onesti in questa città. Ti passano tutti avanti, o per prepotenza o per furberia. E non perchè tu sei fesso o ignorante ma solo perchè tu ai tuoi valori e canoni comportamentali non vuoi e non puoi rinunciare.
Magari sarebbe carino sentirsi dire: ragazzi non mollate, non scoraggiatevi, se potessi tornerei anch'io a casa mia per renderla migliore, ed invece spesso, si legge solo rancore verso quello ch non è. Reggio và amata, e tu dovresti saperlo bene visto che sei cresciuta anche tu vicino ad uno che lo diceva spesso. Bisogna essere realisti e dire ciò che non và, ma gli atteggiamenti distruttivi non servono a nulla, e pistolino si riferiva a questo. E l'atteggiamento nell'affrontare i problemi è fondamentale.

Non mi piace parlare di me, ma ti confesso che io potrei andarmene come e quando mi pare, a fare ciò che mi pare ovunque mi pare, ma fino ad oggi quest'eventualità non mi è mai passata per la testa, ed il bello è che ci sono pure tornato dopo esser partito per studiare fuori, ed aver vissuto altrove a lungo ma sempre con l'idea di fare rientro. E l'ho fatto.
Il resto che tu dici, se leggi bene, te l'ho già detto chiaramente nel post che hai quotato. Capisco perfettamente e comprendo.
Altri non sempre fanno nè l'una nè l'altra cosa.

oggi ti condivido troppo spesso....
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Mariotta ha scritto:
goldenboy ha scritto:
Mariotta ha scritto:

io personalmente non devo dirti cosa devi fare, non conoscendoti non potevo inserirti nella lista ... :mrgreen:
...e cmq tu hai detto che il moralismo non porta da nessuna parte e io ti ho risposto come credevo giusto fare senza peraltro ottenere una risposta adeguata da te. E quindi io da emigrata non contribuisco e dovrei star zitta ? O non faccio nulla e quindi non ho diritto di parlare della mia città?.

Mariotta cara io non mi riferivo a te,tu come emigrata ti se ritenuta chiamata in casua ...hai tutto il diritto di dire quello che pensi,allo stesso modo di noi che Reggio la viviamo..ma ripeto,a me nessuno ha mai riso dietro per essermi comportato bene!!!quando si affermano queste cose,da un osservatorio privilegiato,vuol dire fare i falsi moralisti o parlare tanto per il gusto di farlo


a me invece è capitato più volte di sentirmi dire da parenti, conoscenti e affini che faccio la nordica e sono abituata al nord.Riderti dietro credo che volesse significare questo.Ti dicono che a Reggio si vive in un altro modo, che è così , e che prima o poi qualcuno in giro in città mi farà passare dei guai perchè, come si dice, mi piglio le questioni.Volendo scendere nel particolare ti faccio gli esempi. Passo carrabile sotto casa dei miei perennemente occupato da veicoli non autorizzati, marciapiedi impraticabili col passeggino occupati dalle quattro ruote della vicina che fa la nobildonna alle serate di beneficenza, rischio di essere travolti sulle strisce nella corsia preferenziale perennemente percorsa dal furbo di turno, mia madre che aspetta la pensione non so da quanto perchè non le hanno lavorato la pratica...carreggiate occupate da chi continua bellamente a farsi i fattacci propri per strada,uffici pubblici da cui esci snervato perchè nessuno sa mai come dove quando . (Si chiama l'amicu però no problem) Te ne potrei citare ancora decine ma li conosci meglio di me. Il problema è che tre quarti di cittadini sono conniventi con questo andazzo quando lo accettano, passano e guardano oltre che, come dice stretto, riderti dietro. Perchè accade.
quando sbraito o lo faccio presente le risposte sono come sopra ti ho detto come se lo stipendio ad es dopo una vita di lavoro non rientrasse nei tuoi sacrosanti diritti.

dici cose sacrosante...una volta feci un topic sulle macchine parcheggiate sul marciapiede in via amrina alta d'estate,con i passeggini non sio poteva camminare... ma non me ne vado da reggio per questo motivo,non dico che a reggio è tutto male e tutti fanno schifo ..
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

goldenboy ha scritto:
doddi ha scritto:
Mariotta ha scritto:
doddi se io e il giallongo reagiamo così ci sarà pure un motivo e il motivo è tra queste righe che puoi rileggere. Stretto ha fatto un intervento molto educato, pacato e corretto che io ho condiviso. Ma quasi immediatamente è saltato fuori uno(in questo caso il mio amico goldenbuccio)che ha chiesto di rimando: "E tu cosa fai, come contribuisci? con il moralismo non si va da nessuna parte..."
Succede tutte le volte che qualcuno di noi interviene su un discorso simile...e francamente è una menata. Io so cosa significa battaglare a Reggio per chi è rimasto, ma so anche cosa vuol dire vivere lontano dai propri affetti in una città che non è la tua, soprattutto quando preferiresti essere dove sei nato e cresciuto . Sarebbe un'altra vita(anche economicamente parlando, almeno risparmiavo 500 eurini di nido al mese) ma purtroppo non c'era altra scelta che quella che abbiamo fatto. Ciò non toglie che, al contrario di altri, che vanno e non si voltano manco indietro,soffriamo per la nostra terra e abbiamo penso il diritto di non doverci sentir dire che non contribuiamo o che è stato più facile andar via. Un difetto del reggino è anche questo,retaggio dei padri greci,guardare al proprio particolare senza porsi nei panni altrui. :salut E mi ci metto in mezzo anche io.
Il moralismo non serve. Questo non si può che condividere. Non è facile vivere da onesti in questa città. Ti passano tutti avanti, o per prepotenza o per furberia. E non perchè tu sei fesso o ignorante ma solo perchè tu ai tuoi valori e canoni comportamentali non vuoi e non puoi rinunciare.
Magari sarebbe carino sentirsi dire: ragazzi non mollate, non scoraggiatevi, se potessi tornerei anch'io a casa mia per renderla migliore, ed invece spesso, si legge solo rancore verso quello ch non è. Reggio và amata, e tu dovresti saperlo bene visto che sei cresciuta anche tu vicino ad uno che lo diceva spesso. Bisogna essere realisti e dire ciò che non và, ma gli atteggiamenti distruttivi non servono a nulla, e pistolino si riferiva a questo. E l'atteggiamento nell'affrontare i problemi è fondamentale.

Non mi piace parlare di me, ma ti confesso che io potrei andarmene come e quando mi pare, a fare ciò che mi pare ovunque mi pare, ma fino ad oggi quest'eventualità non mi è mai passata per la testa, ed il bello è che ci sono pure tornato dopo esser partito per studiare fuori, ed aver vissuto altrove a lungo ma sempre con l'idea di fare rientro. E l'ho fatto.
Il resto che tu dici, se leggi bene, te l'ho già detto chiaramente nel post che hai quotato. Capisco perfettamente e comprendo.
Altri non sempre fanno nè l'una nè l'altra cosa.

oggi ti condivido troppo spesso....


pensa tu :fifi:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

goldenboy ha scritto: dici cose sacrosante...una volta feci un topic sulle macchine parcheggiate sul marciapiede in via amrina alta d'estate,con i passeggini non sio poteva camminare... ma non me ne vado da reggio per questo motivo,non dico che a reggio è tutto male e tutti fanno schifo ..
Il problema di questa città è che per ogniuno di noi che fa del bene,o parte da casa con i migliori propositi,ce ne stanno 100 pronti a rovinare il tutto..
Giornalmente si possono trovare mille esempi e situazioni...
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

Ma ora, mi spiegate cosa c'entra il saper vivere più o meno civilmente a Reggio Calabria, con l'arresto di un PORCO, perchè di un PORCO si tratta che mischiava interessi personali e di altri compari mafiosi con il suo dovere di servitore dei suoi elettori?
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

goldenboy ha scritto: Mariotta cara io non mi riferivo a te,tu come emigrata ti se ritenuta chiamata in casua ...hai tutto il diritto di dire quello che pensi,allo stesso modo di noi che Reggio la viviamo..ma ripeto,a me nessuno ha mai riso dietro per essermi comportato bene!!!quando si affermano queste cose,da un osservatorio privilegiato,vuol dire fare i falsi moralisti o parlare tanto per il gusto di farlo


a me invece è capitato più volte di sentirmi dire da parenti, conoscenti e affini che faccio la nordica e sono abituata al nord.Riderti dietro credo che volesse significare questo.Ti dicono che a Reggio si vive in un altro modo, che è così , e che prima o poi qualcuno in giro in città mi farà passare dei guai perchè, come si dice, mi piglio le questioni.Volendo scendere nel particolare ti faccio gli esempi. Passo carrabile sotto casa dei miei perennemente occupato da veicoli non autorizzati, marciapiedi impraticabili col passeggino occupati dalle quattro ruote della vicina che fa la nobildonna alle serate di beneficenza, rischio di essere travolti sulle strisce nella corsia preferenziale perennemente percorsa dal furbo di turno, mia madre che aspetta la pensione non so da quanto perchè non le hanno lavorato la pratica...carreggiate occupate da chi continua bellamente a farsi i fattacci propri per strada,uffici pubblici da cui esci snervato perchè nessuno sa mai come dove quando . (Si chiama l'amicu però no problem) Te ne potrei citare ancora decine ma li conosci meglio di me. Il problema è che tre quarti di cittadini sono conniventi con questo andazzo quando lo accettano, passano e guardano oltre che, come dice stretto, riderti dietro. Perchè accade.
quando sbraito o lo faccio presente le risposte sono come sopra ti ho detto come se lo stipendio ad es dopo una vita di lavoro non rientrasse nei tuoi sacrosanti diritti.[/quote]


dici cose sacrosante...una volta feci un topic sulle macchine parcheggiate sul marciapiede in via amrina alta d'estate,con i passeggini non sio poteva camminare... ma non me ne vado da reggio per questo motivo,non dico che a reggio è tutto male e tutti fanno schifo ..[/quote]



si va bè golden adesso...chi le ha scritte queste cose? Chi ha scritto che è tutto uno schifo? Se qualcuno estremizza è magari anche perchè si trova in un momento particolare...ma ribadisco a te e doddi...che non si tratta di moralismo. Doddi parla d'amore, ecco allora spiegatemi cos'altro ci spingerebbe a star qui a discutere se non fosse per quello, non sono atteggiamenti distruttivi, sono tentativi di scuotere e anche condividere (mi spiace se non viene fuori la solidarietà, perchè c'è troppa altra gente che vive lasciandosi trascinare dalla melma come se non ci fosse alternativa. C'è. Anche rimanendo a Reggio.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Mariotta ha scritto:


pensa tu :fifi:

:evil:
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Mariotta ha scritto:
goldenboy ha scritto: Mariotta cara io non mi riferivo a te,tu come emigrata ti se ritenuta chiamata in casua ...hai tutto il diritto di dire quello che pensi,allo stesso modo di noi che Reggio la viviamo..ma ripeto,a me nessuno ha mai riso dietro per essermi comportato bene!!!quando si affermano queste cose,da un osservatorio privilegiato,vuol dire fare i falsi moralisti o parlare tanto per il gusto di farlo


a me invece è capitato più volte di sentirmi dire da parenti, conoscenti e affini che faccio la nordica e sono abituata al nord.Riderti dietro credo che volesse significare questo.Ti dicono che a Reggio si vive in un altro modo, che è così , e che prima o poi qualcuno in giro in città mi farà passare dei guai perchè, come si dice, mi piglio le questioni.Volendo scendere nel particolare ti faccio gli esempi. Passo carrabile sotto casa dei miei perennemente occupato da veicoli non autorizzati, marciapiedi impraticabili col passeggino occupati dalle quattro ruote della vicina che fa la nobildonna alle serate di beneficenza, rischio di essere travolti sulle strisce nella corsia preferenziale perennemente percorsa dal furbo di turno, mia madre che aspetta la pensione non so da quanto perchè non le hanno lavorato la pratica...carreggiate occupate da chi continua bellamente a farsi i fattacci propri per strada,uffici pubblici da cui esci snervato perchè nessuno sa mai come dove quando . (Si chiama l'amicu però no problem) Te ne potrei citare ancora decine ma li conosci meglio di me. Il problema è che tre quarti di cittadini sono conniventi con questo andazzo quando lo accettano, passano e guardano oltre che, come dice stretto, riderti dietro. Perchè accade.
quando sbraito o lo faccio presente le risposte sono come sopra ti ho detto come se lo stipendio ad es dopo una vita di lavoro non rientrasse nei tuoi sacrosanti diritti.

dici cose sacrosante...una volta feci un topic sulle macchine parcheggiate sul marciapiede in via amrina alta d'estate,con i passeggini non sio poteva camminare... ma non me ne vado da reggio per questo motivo,non dico che a reggio è tutto male e tutti fanno schifo ..[/quote]



si va bè golden adesso...chi le ha scritte queste cose? Chi ha scritto che è tutto uno schifo? Se qualcuno estremizza è magari anche perchè si trova in un momento particolare...ma ribadisco a te e doddi...che non si tratta di moralismo. Doddi parla d'amore, ecco allora spiegatemi cos'altro ci spingerebbe a star qui a discutere se non fosse per quello, non sono atteggiamenti distruttivi, sono tentativi di scuotere e anche condividere (mi spiace se non viene fuori la solidarietà, perchè c'è troppa altra gente che vive lasciandosi trascinare dalla melma come se non ci fosse alternativa. C'è. Anche rimanendo a Reggio.[/quote]

Io lo so ....Doddi lo sa...e tanti altri lo sappiamo che c'è un'alternativa...coem sappiamo che ci sono tante teste di caxxo purtroppo...ma mai fare di tutto l'erba un fascio,anche nei momenti di sconforto che abbiamo tutti
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

UnicaPassione ha scritto:Ma ora, mi spiegate cosa c'entra il saper vivere più o meno civilmente a Reggio Calabria, con l'arresto di un PORCO, perchè di un PORCO si tratta che mischiava interessi personali e di altri compari mafiosi con il suo dovere di servitore dei suoi elettori?


Up come dice bene Motociclista qui il problema è più ampio. E forse troppo vasto ormai. Se vai su strill trovi l'articolo di Giusva sulle considerazioni della Boccassini su un territorio ostile, che non è riferito solo ad un porco, come lo chiami tu.
Qui è una marea nera che sommerge quelli che cercano di vivere civilmente. E che hanno un solo strumento possibile oltre gli sforzi che fanno giornalmente. Il voto.
E sul voto ho già detto in passato quello che penso. E che continuo a pensare.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Miranda ha scritto:
doddi ha scritto: Mi sembra evidente che brucia a tutti, chi ci vive e chi è andato via, a Reggio vogliamo tutti bene, per questo ci 'nfegatiamo, ci illudiamo, speriamo ecc..
Oh finalmente hai colto, almeno tu :)
Sono contenta dunque di non aver sprecato quest'oretta passata qui..
Alla prossima :beer:
ps doddi, magari passerò a salutarti di persona quando partirò :)

Non lo avevo letto, scusami, sono anni che devi passare :thumleft

all'mp non posso rispondere... tu sai perchè :wink
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

Mariotta ha scritto:

Up come dice bene Motociclista qui il problema è più ampio. E forse troppo vasto ormai. Se vai su strill trovi l'articolo di Giusva sulle considerazioni della Boccassini su un territorio ostile, che non è riferito solo ad un porco, come lo chiami tu.
Qui è una marea nera che sommerge quelli che cercano di vivere civilmente. E che hanno un solo strumento possibile oltre gli sforzi che fanno giornalmente. Il voto.
E sul voto ho già detto in passato quello che penso. E che continuo a pensare.

Leggendo altri quotidiani stamattina, ho avuto modo di capire che menti eccellenti nel campo dell'investigazione antimafia hanno capito che la ndrangheta è trasversale, ossia che politicamente parlando ci sono mele marce ovunque, da destra a sinistra. Scoperta dell'acqua calda, aggiungerei.

Il problema è che oltre alla politica, stanno uscendo fuori anche figure rilevanti, figure di spessore, figure che dovrebbero garantire giustizia, equità, correttezza ed il rispetto delle regole. Giudici, agenti di pubblica sicurezza, finanzieri.
Siamo praticamente di fronte ad una situazione paradossale.

Non è la politica che risolve le cose. Non sarà il voto a cambiare le situazioni.
E' la mentalità da paese sottosviluppato (avete letto bene, ho detto sottosviluppato, perchè è questo quello che è Reggio Calabria...) che deve smettere di esserci.
La mentalità del "mindifuttu". La mentalità del "haiu a machina cchiù rossa allura pozzu passari pe prima". La mentalità del "luntanu ru me bizzolu".
E la si cambia prendendo coscienza della realtà in cui si vive. Uscendo fuori, vedendo le altre realtà, trovando le differenze e provando ad importare le cose positive.
Il punto è, e parlo per mia esperienza diretta, che se proponi cose innovative, positive, magari viste altrove, e fai notare le cose palesemente negative che si sono ormai incancrenite nella realtà reggina, passi per quello che non ama la propria città natìa, passi per quello vuole fare il "nordico", passi per quello che sputa nel piatto in cui ha mangiato.
Palesi sono certe risposte che leggo qui dentro, in un forum di reggini.

Ma voi reggini, quelli purosangue, quelli che rimangono fermi nella "loro" terra amata, CHE CAZZO STATE FACENDO DI BUONO PER MIGLIORARE LA TERRA CHE AMATE, ME LO SPIEGATE??


Qualcuno diceva quindi che per poter vivere a Reggio Calabria si deve sopraffare l'altro, come se fosse una foresta, una giungla.

La giungla, se impari a rispettarla, a viverla senza arrampicarti sulle liane, potrebbe diventare un eden. Potrebbe.
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Mariotta ha scritto:
UnicaPassione ha scritto:
Up come dice bene Motociclista qui il problema è più ampio. E forse troppo vasto ormai. Se vai su strill trovi l'articolo di Giusva sulle considerazioni della Boccassini su un territorio ostile, che non è riferito solo ad un porco, come lo chiami tu.
Qui è una marea nera che sommerge quelli che cercano di vivere civilmente. E che hanno un solo strumento possibile oltre gli sforzi che fanno giornalmente. Il voto.
E sul voto ho già detto in passato quello che penso. E che continuo a pensare.
la mentalità corruttiva,di plagio,e di sudditanza a certe persone o regole è ormai radicata nel nostro territorio...
le persone perbene,educate,di sani principi morali,di bravura indiscutibile,e senza alcun santo che li raccomanda,qui da noi non hanno speranze di andare avanti solo per meriti o doti umane.
Si parte dalle scuole,dove i figli devono essere raccomandati fin dall'asilo,dove le maestre sono a volte succubi dei genitori per evitare questioni o conseguenze anche fisiche.
Tutto viaggia fino all'età post studi..all'università se non sei raccomandato probabilmente ti vedrai scavalcato da chi ha più santi o paga mazzette,se devi lavorare idem..zero,e ripeto zero meritocrazia.
I fatti odierni lo confermano.
I migliori cervelli Calabresi o Reggini sono dovuti andare via,per il bene di loro stessi,dei loro figli,e del loro futuro...e unitile far finta di non saperlo.
Le nuove generazioni qui da noi a mio mdoesto e criticabile avviso non hanno un futuro decente,se non quello di"galleggiare"all'ombra di qualche amico o compare,a meno che non si azzeri totalmente in primis la classe politica compiacente,che pensa solo alla poltrona da 16 Mila Euro al mese e che dovrebbe dare l'esempio alla cittadinanza.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

UnicaPassione ha scritto:Leggendo altri quotidiani stamattina, ho avuto modo di capire che menti eccellenti nel campo dell'investigazione antimafia hanno capito che la ndrangheta è trasversale, ossia che politicamente parlando ci sono mele marce ovunque, da destra a sinistra. Scoperta dell'acqua calda, aggiungerei.

Il problema è che oltre alla politica, stanno uscendo fuori anche figure rilevanti, figure di spessore, figure che dovrebbero garantire giustizia, equità, correttezza ed il rispetto delle regole. Giudici, agenti di pubblica sicurezza, finanzieri.
Siamo praticamente di fronte ad una situazione paradossale.

Non è la politica che risolve le cose. Non sarà il voto a cambiare le situazioni.
Premesso che quanto ho tagliato è pacifico e sacrosanto, questa prima parte la trovo incondivisibile. Le nostre scelte elettorali sono il riflesso dei nostri comportamenti privati e professionali, e rappresentano l'unica nostra occasione di pretendere democrazia, legalità e rappresentanza.
Potresti linkarmi gli articoli, o darmi i nomi dei quotidiani in cui oggi si parla di ciò cui fai riferimento nel primo paragrafo?
Avatar utente
Miranda
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 485
Iscritto il: 11/05/2011, 13:34

doddi ha scritto:
Miranda ha scritto:
doddi ha scritto: Mi sembra evidente che brucia a tutti, chi ci vive e chi è andato via, a Reggio vogliamo tutti bene, per questo ci 'nfegatiamo, ci illudiamo, speriamo ecc..
Oh finalmente hai colto, almeno tu :)
Sono contenta dunque di non aver sprecato quest'oretta passata qui..
Alla prossima :beer:
ps doddi, magari passerò a salutarti di persona quando partirò :)

Non lo avevo letto, scusami, sono anni che devi passare :thumleft

all'mp non posso rispondere... tu sai perchè :wink
eh lo so, ma dovrò salutarti come farò con tutti quelli che conosco qui :)

@ Unica Passione for president :cheers
Immagine

L’arte tutta reggina di glorificare ciò che non fu, obliando quello che è realmente stato.[cit.]
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

peas! ha scritto: Le nostre scelte elettorali sono il riflesso dei nostri comportamenti privati e professionali, e rappresentano l'unica nostra occasione di pretendere democrazia, legalità e rappresentanza.
:salut
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

Hanno preso mio fratello alle 4 del mattino davanti a mio nipote che aveva la febbre senza leggere le carte e lo hanno messo in gabbia 2 mesi 6 giorni e 12 ore e il GIGLIO HA SEQUESTRATO LE COSE DELLA MIA EX COGNATA SENZA MOTIVO hanno estorto un negozio ad essa mentre mio fratello era in carcere e sempre sto merda ha messo i sigilli ad un progetto che dava lavoro a molte persone

DEVONO MARCIRE IN GALERA SOFFRIRE MOLTO PER QUELLO CHE HANNO FATTO


e vedrete chiuderanno tutti i negozi

E VERREMO A PRENDERTI AL COMUNE DI SAN LUCA INFAME
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

peas! ha scritto:
Premesso che quanto ho tagliato è pacifico e sacrosanto, questa prima parte la trovo incondivisibile. Le nostre scelte elettorali sono il riflesso dei nostri comportamenti privati e professionali, e rappresentano l'unica nostra occasione di pretendere democrazia, legalità e rappresentanza.
Potresti linkarmi gli articoli, o darmi i nomi dei quotidiani in cui oggi si parla di ciò cui fai riferimento nel primo paragrafo?
L'articolo lo trovi in prima pagina su Gazzetta del Sud, preso una conferenza stampa della Boccassini. :wink


Le scelte elettorali sono, giustamente, l'unica occasione di pretendere democrazia, legalità e rappresentanza.

Ma se qui si parla di connivenza trasversale e bipartisan tra politica e illegalità (non solo mafia, ndrangheta e camorra) non vedo come fare ad aver fiducia nel voto e nella sua antica potenza risolutrice.

Ovvio che, per fare un esempio, alle elezioni regionali, su tot candidati c'è qualcuno che si salva, c'è qualcuno onesto, ma sarà sempre soggetto a doveri e a ordini di partito e risulterà condizionato in tutto ciò che farà.
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
Rispondi