retata anti-ndrangheta: arrestato consigliere regionale

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

.. e anche un noto magistrato..

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;


prima o poi arrivano...
Ultima modifica di citrosodina il 30/11/2011, 9:19, modificato 1 volta in totale.
rca
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1950
Iscritto il: 03/05/2011, 10:12
Località: You can checkout any time you like, But you can never leave!

citrosodina ha scritto:http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86


prima o poi arrivano...
il problema non è arrivare e pulire, mi sa...ma continuare a tenere pulito
E quindi? Ma poi, fondamentalmente...tu, chi cazzo sei? (cit.)
Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

rca ha scritto:
citrosodina ha scritto:http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86


prima o poi arrivano...
il problema non è arrivare e pulire, mi sa...ma continuare a tenere pulito

è dura certamente..

bisogna dare atto a Pignatone & C. di avere fatto un gran lavoro senza guardare in faccia a nessuno (adesso anche i colleghi magistrati..) :salut
Avatar utente
CALABRESE
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1144
Iscritto il: 13/05/2011, 14:12

http://milano.repubblica.it/cronaca/201 ... ef=HRER1-1" onclick="window.open(this.href);return false;
"Preferisco che ci si abbracci quando si fa gol, evitando certe cose."
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Ricordo chi parlava del vecchio consiglio regionale,definito degli inquisiti...qui siamo già a 2 arresti,tutti PDL :salut
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34


L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini :okok:
Have a Nice Day
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

NinoMed ha scritto:

L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini :okok:
ilda la rossa :fifi: :fifi:
suonatore Jones

parlate della zarina dei tribunali? comunque, brutta storia.
army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

puliziaaaa
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/ ... bria.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;

Favorì i clan della 'ndrangheta, finisce
in manette un giudice di Reggio Calabria

In carcere anche un consigliere regionale e un avvocato milanese. Dieci gli arresti della Dda

11:30 - Una decina di provvedimenti cautelari, tra cui spicca l'arresto del giudice del Tribunale di Reggio Calabria, Giuseppe Vincenzo Giglio, sono stati eseguiti nell'ambito di una vasta operazione della Dda di Milano contro la 'ndrangheta. Giglio è accusato di corruzione e di favoreggiamento personale di un esponente del clan Lampada. In manette anche il consigliere regionale Pdl Francesco Morelli e l'avvocato milanese Vincenzo Minasi.
Il consigiere della Regione Calabria finito in carcere, che era stato eletto nella lista "Pdl-Berlusconi per Scopelliti", rappresenterebbe l'anello di collegamento tra i clan e gli ambienti politici nazionali. Nel Consiglio regionale Morelli è presidente della Commissione consiliare, Bilancio e programmazione economica.

Il giudice finito agli arresti è il presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria. Tra le altre accuse per lui, c'è anche quella della rivelazione del segreto d'ufficio con l'aggravante di aver agevolato le attività della 'ndrangheta.

Le accuse al giudice
Giglio, 51 anni, nella sua veste di presidente della sezione "Misure di prevenzione" del Tribunale di Reggio Calabria viene accusato dalla Dda milanese di aver "agevolato" la 'ndrangheta. Per il magistrato, finito in carcere in base all'ordinanza del gip di Milano Giuseppe Gennari, il prezzo della corruzione nei suoi confronti sarebbe stato quello di favorire, tra le altre cose, la carriera della moglie. La moglie del magistrato è infatti stata dirigente provinciale ed è poi diventata commissario straordinario della Asl di Vibo Valentia.

Il gip di Palmi corrotto con viaggi ed escort
Risulta indagato nella stessa inchiesta per corruzione in atti giudiziari il gip di Palmi, Giancarlo Giusti, che sarebbe stato corrotto con alcuni viaggi nel Nord Italia e con alcune escort da Giulio Giuseppe Lampada, finito invece in carcere per associazione mafiosa e altri reati. Sarebbe stato proprio Lampada a pagare una ventina di viaggi al giudice nel Nord Italia, il quale poi avrebbe intrattenuto anche rapporti con alcune escort, in un hotel milanese in zona San Siro. Sempre stando a quanto si e' saputo, il consigliere regionale calabrese del Pdl Giuseppe Morelli, finito in carcere, avrebbe anche lui acquisito notizie riservate rivolgendosi al magistrato Giglio, il quale gli avrebbe mandato anche un fax per tranquillizzarlo sul fatto che non ci fossero indagini penali a suo carico.

Gli altri arresti dell'operazione
In arresto nella vasta operazione è finito anche il maresciallo capo della Guardia di Finanza, Luigi Mongelli, con l'accusa di corruzione, e in corso sono le perquisizioni che riguardano Giancarlo Giusti, giudice in servizio all Tribunale di Palmi, che risulta indagato in atti giudiziari. Sono poi finiti in carcere Raffaele Ferminio per associazione mafiosa e intestazione fittizia di beni, e un medico di Reggio Calabria, Vincenzo Giglio, per concorso esterno in associazione mafiosa. Dalle indagini è emerso che Giglio, cugino del magistrato di Reggio Calabria, avrebbe appoggiato la campagna elettorale di Leonardo Valle, anche lui arrestato per associazione mafiosa, che si era candidato in un Comune dell'hinterland milanese, senza poi essere eletto. In carcere è finito poi, per corruzione e intestazione fittizia di beni, Francesco Lampada, già detenuto per associazione mafiosa, concorso in usura e intestazione fittizia di beni.

Arrestato anche Giulio Giuseppe Lampada, per associazione mafiosa, corruzione, concorso in rivelazione di segreti d'ufficio, intestazione fittizia di beni, mentre all'avvocato Minasi vengono contestate le accuse di concorso esterno in associazione mafiosa, rivelazione di segreti d'ufficio, intestazione fittizia di beni, reati aggravati dalla finalità di favorire l'associazione mafiosa. L'avvocato avrebbe in particolare raccolto una serie di notizie riservate su alcune indagini che riguardavano il clan Valle.

L'ordinanza in carcere riguarda poi Leonardo Valle per associazione mafiosa, corruzione e intestazione fittizia di beni. Ai domiciliari Maria Valle, moglie di Francesco Lampada, arrestata per corruzione. I provvedimenti di arresto sono stati firmati dal gip Giuseppe Gennari.

La polizia nella sede del Consiglio regionale
Agenti della polizia di Stato sono arrivati a Palazzo Campanella, nella sede del Consiglio regionale della Calabria, dove hanno perquisito gli uffici del consigliere Morelli, arrestato la scorsa notte su richiesta della Dda di Milano.

L'inchiesta è stata condotta dal procuratore aggiunto milanese Ilda Boccassini e dei sostituti procuratori Paolo Storari e Alessandra Dolci. La Dda di Milano e il gip milanese Gennari hanno individuato la competenza territoriale della magistratura milanese per queste indagini perché il reato al centro dell'inchiesta è quello di associazione mafiosa che riguarda il clan Valle, reato che attira anche gli altri reati "satellite".
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 788
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Questa città insieme a tutta la regione andrebbe rasa al suolo
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Un magistrato arrestato ed uno indagato, un maresciallo della gdf arrestato, per tutti l'accusa di corruzione, fanno quasi passare in secondo piano l'arresto del consigliere regionale.
Avanti così, a qualsiasi prezzo da pagare.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

a quelli che insinuano parlando di Ilda "la rossa" faccio notare che il magistrato arrestato fa parte di magistratura democratica...
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

è il sistema marcio....e il sistema di governo in calabria è retto dal centrodestra :salut
Ultima modifica di goldenboy il 30/11/2011, 13:08, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

army ha scritto:a quelli che insinuano parlando di Ilda "la rossa" faccio notare che il magistrato arrestato fa parte di magistratura democratica...
ero ironico caro....
army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

goldenboy ha scritto:
army ha scritto:a quelli che insinuano parlando di Ilda "la rossa" faccio notare che il magistrato arrestato fa parte di magistratura democratica...
ero ironico caro....
allora perdon... :salut
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

pretendo la Boccassini a Reggio Calabria... :salut
il Consiglio Regionale TUTTO,ed il Comune di Reggio meritano una bella ripulita...
sugnurisbarri
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 131
Iscritto il: 11/05/2011, 17:39

doddi ha scritto:Un magistrato arrestato ed uno indagato, un maresciallo della gdf arrestato, per tutti l'accusa di corruzione, fanno quasi passare in secondo piano l'arresto del consigliere regionale.
Avanti così, a qualsiasi prezzo da pagare.

Non sono d'accordo sulla seconda parte del tuo scritto. La gravità è uguale e pesante per tutti. Se saranno giudicati colpevoli avranno TUTTI tradito il loro mandato.I magistrati quello di amministrare la giustizia, il maresciallo quello di garantire la sicurezza della collettività ed il consigliere quello di amministrare la cosa pubblica come un buon padre di famiglia.

Quindi non passa assolutamente in secondo piano, a mio modestissimo parere.


Saluti Sbarroti
"U ciriveddu esti nu cocciu i paniculu e caccarunu 'nciu ittau e jaddini"
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

Scusate per le parolacce ma da marzo non ne possiamo più, ci hanno frantumato le scatole solo perchè pensavamo per tutti....
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

sugnurisbarri ha scritto:
doddi ha scritto:Un magistrato arrestato ed uno indagato, un maresciallo della gdf arrestato, per tutti l'accusa di corruzione, fanno quasi passare in secondo piano l'arresto del consigliere regionale.
Avanti così, a qualsiasi prezzo da pagare.

Non sono d'accordo sulla seconda parte del tuo scritto. La gravità è uguale e pesante per tutti. Se saranno giudicati colpevoli avranno TUTTI tradito il loro mandato.I magistrati quello di amministrare la giustizia, il maresciallo quello di garantire la sicurezza della collettività ed il consigliere quello di amministrare la cosa pubblica come un buon padre di famiglia.

Quindi non passa assolutamente in secondo piano, a mio modestissimo parere.


Saluti Sbarroti
Toni puoi concordare o meno ma ti spiego meglio il "quasi", bene evidenziato appositamente: ai politici arrestati oramai siamo, putroppo, abituati da decenni, di ogni credo, colore e religione, ai magistrati invece no, sono l'unica speranza per la società civile che vuole pulizia. E temo che questi due, in attesa dei dovuti riscontri, non siano gli unici che remano contro all'azione dello stato.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Rispondi