il Pdl al Comune di RC all'attacco dell'opposizione........

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

fred2010
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 231
Iscritto il: 25/05/2011, 9:23

Reggio, il Pdl all'attacco: ''Avversari politici rispondano penalmente di delegittimazione''
Venerdì 28 Ottobre 2011 17:14
Segue la nota diramata dal Pdl reggino: “Siamo convinti che chi da anni calunnia e offende i suoi avversari politici debba invece pensare a giustificare le proprie azioni quando queste hanno rilevanza penale”.

Lo hanno dichiarato i consiglieri comunali del Pdl in merito a quanto emerge dalla relazione della Commissione d'inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, trasmessa dal Presidente, Gaetano Pecorella.

“Apprendiamo – continuano i consiglieri- dalla stampa e dalle dichiarazioni dei Parlamentari del Pdl che, a pagina 197 della relazione, si fa espresso riferimento all'esistenza di connivenza e condizionamenti tra l’ex amministrazione comunale di centrosinistra ed ambienti malavitosi: se ciò venisse accertato sarebbe inquietante e, naturalmente, inaccettabile. Invece di fomentare, quotidianamente, lo scontro sociale in città, tentando scientemente di approfittare di una situazione dell’ordine pubblico già delicata, sarebbe più opportuno per chi oggi si erge a fustigatore del centrodestra chiarire quanto emerso dalla relazione e spiegare ai cittadini come Reggio è stata amministrata. E’ uno spaccato preoccupante che, se confermato, risulterebbe gravissimo per i soggetti in questione non solo sul piano politico ma soprattutto su quello morale.
La verità è che la ricerca continua e scontata dello scandalo, ovunque si annidi il sospetto di una qualunque irregolarità non porta da nessuna parte. Approfittiamo di questa occasione per ribadire che l’interesse della città non lo si persegue in un “scambio” di sterili accuse, ma solamente essendo realmente propositivi. Tale è il nostro intento – concludono i consiglieri del Pdl- e invitiamo, per l’ennesima volta, tutti gli attori politici della città a concorrere serenamente per raggiungere gli obiettivi comuni che sono quelli della crescita produttiva e sociale della nostra amata Reggio”.



Senza troppi giri di parole fanno riferimento al compianto Sindaco Falcomatà.
Eccovi il link della famosa relazione (che è stata trasmessa in data 19 maggio 2011):

http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori ... /pdfel.htm" onclick="window.open(this.href);return false;


Ma nella stessa relazione non si fà richiamo anche ad un certo Dal Torrione che certo di sinistra non è? Non è (era) membro del Pdl?
Ora, capisco che si cerchi l'appiglio per controbbattere alle copiose sberle giudiziarie a cui gli esponenti del Pdl sono continuamente sottoposti, ma una relazione di una procura o della DDA è la stessa cosa di una relazione conoscitiva parlamentare fra l'altro prodotta da una commissione alla cui presidenza siede l'on Pecorella che certo di sinistra non è?

Ridicoli :zip:
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

fred2010 ha scritto:
.....Ridicoli :zip:
...E, ad essere benevoli, smemorati.
Ci sono successivi atti processuali, una serie infinita di inchieste,intercettazioni, processi e dichiarazioni dei collaboranti (vedi anche topic su Caridi) che non solo smentiscono quella relazione ma vanno esattamente nel senso inverso.


Ne avevamo discusso qui :thumright
http://www.regginalife.com/forum/viewto ... 0&start=40" onclick="window.open(this.href);return false;
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Nella caddhara ci finisce ora il riferimento ad un rigo di una relazione politica vecchia di 6 mesi, che a sua volta rimanda genericamente e sommariamente ad un'operazione vecchia di 10 anni, la quale peraltro non ha accertato ma neanche ipotizzato alcun tipo di responsabilità penale o finanche morale, in assenza di fatti provati od anche solo ipotizzati. Ma basta.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

peas! ha scritto:Nella caddhara ci finisce ora il riferimento ad un rigo di una relazione politica vecchia di 6 mesi, che a sua volta rimanda genericamente e sommariamente ad un'operazione vecchia di 10 anni, la quale peraltro non ha accertato ma neanche ipotizzato alcun tipo di responsabilità penale o finanche morale, in assenza di fatti provati od anche solo ipotizzati. Ma basta.

cioè?
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Mariotta ha scritto:
peas! ha scritto:Nella caddhara ci finisce ora il riferimento ad un rigo di una relazione politica vecchia di 6 mesi, che a sua volta rimanda genericamente e sommariamente ad un'operazione vecchia di 10 anni, la quale peraltro non ha accertato ma neanche ipotizzato alcun tipo di responsabilità penale o finanche morale, in assenza di fatti provati od anche solo ipotizzati. Ma basta.

cioè?
Cioè frittole.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

peas! ha scritto:
Mariotta ha scritto:
peas! ha scritto:Nella caddhara ci finisce ora il riferimento ad un rigo di una relazione politica vecchia di 6 mesi, che a sua volta rimanda genericamente e sommariamente ad un'operazione vecchia di 10 anni, la quale peraltro non ha accertato ma neanche ipotizzato alcun tipo di responsabilità penale o finanche morale, in assenza di fatti provati od anche solo ipotizzati. Ma basta.

cioè?
Cioè frittole.


volevo sapere quale relazione, quale operazione, quale responsabilità...pensavo bastasse cioè :zip:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Mariotta ha scritto:
volevo sapere quale relazione, quale operazione, quale responsabilità...pensavo bastasse cioè :zip:
Ero stato ancora più sintetico. :mrgreen:
La relazione è quella dell'on. Pecorella trasmessa alle Camere a maggio; Fred l'ha linkata nel primo post (a pag. 197 trovi il rigo cui si riferisce il Pdl locale); l'operazione è Rifiuti spa: Regmi ha linkato un topic di questo forum in cui ne discutemmo ampiamente e vanamente, dai un'occhiata lì ché c'è tutto riassunto abbastanza bene (anche se a post alterni :mrgreen: ).
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

peas! ha scritto:
Mariotta ha scritto:
volevo sapere quale relazione, quale operazione, quale responsabilità...pensavo bastasse cioè :zip:
Ero stato ancora più sintetico. :mrgreen:
La relazione è quella dell'on. Pecorella trasmessa alle Camere a maggio; Fred l'ha linkata nel primo post (a pag. 197 trovi il rigo cui si riferisce il Pdl locale); l'operazione è Rifiuti spa: Regmi ha linkato un topic di questo forum in cui ne discutemmo ampiamente e vanamente, dai un'occhiata lì ché c'è tutto riassunto abbastanza bene (anche se a post alterni :mrgreen: ).
La "caddara" (con o senza h?) si è istituzionalizzata.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

peas! ha scritto:
Mariotta ha scritto:
volevo sapere quale relazione, quale operazione, quale responsabilità...pensavo bastasse cioè :zip:
Ero stato ancora più sintetico. :mrgreen:
La relazione è quella dell'on. Pecorella trasmessa alle Camere a maggio; Fred l'ha linkata nel primo post (a pag. 197 trovi il rigo cui si riferisce il Pdl locale); l'operazione è Rifiuti spa: Regmi ha linkato un topic di questo forum in cui ne discutemmo ampiamente e vanamente, dai un'occhiata lì ché c'è tutto riassunto abbastanza bene (anche se a post alterni :mrgreen: ).


ma un suntino vista l'ora tarda? :mrgreen: dai su...
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Mariotta ha scritto:
peas! ha scritto:
Mariotta ha scritto:
volevo sapere quale relazione, quale operazione, quale responsabilità...pensavo bastasse cioè :zip:
Ero stato ancora più sintetico. :mrgreen:
La relazione è quella dell'on. Pecorella trasmessa alle Camere a maggio; Fred l'ha linkata nel primo post (a pag. 197 trovi il rigo cui si riferisce il Pdl locale); l'operazione è Rifiuti spa: Regmi ha linkato un topic di questo forum in cui ne discutemmo ampiamente e vanamente, dai un'occhiata lì ché c'è tutto riassunto abbastanza bene (anche se a post alterni :mrgreen: ).


ma un suntino vista l'ora tarda? :mrgreen: dai su...

Ma se al topic avevi partecipato pure tu? :timido:
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
suonatore Jones

prima di attaccare, potrebbero presentare le prove che arena aveva promesso.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

suonatore Jones ha scritto:prima di attaccare, potrebbero presentare le prove che arena aveva promesso.

Devono trovare armi più efficaci.I mestoli usati pare siano spuntati.
...Le catapulte?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

regmi caro avrò partecipato con qualche battutina , per caso parliamo del topic della discarica? :S
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Mariotta ha scritto:regmi caro avrò partecipato con qualche battutina , per caso parliamo del topic della discarica? :S
L'avevi aperto tu
Sopra ho messo il link.
Anche se le ultime due sono salienti, sono solo 4 pag.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
fred2010
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 231
Iscritto il: 25/05/2011, 9:23

Mariotta ha scritto:regmi caro avrò partecipato con qualche battutina , per caso parliamo del topic della discarica? :S
si a quella si riferisce..
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Regmi ha scritto:
Mariotta ha scritto:regmi caro avrò partecipato con qualche battutina , per caso parliamo del topic della discarica? :S
L'avevi aperto tu
Sopra ho messo il link.
Anche se le ultime due sono salienti, sono solo 4 pag.


si l'ho rialzato adesso dopo aver riletto le ultime due pagine...dopo averlo aperto...mi era sfuggito nei suoi ultimi sviluppi.
però mi sembra molto attuale :mrgreen: . Grazie Regmi ma sai che mi sembra che in ogni topic ci sia un pani e nu ruppu i satizzu??? Un pò mi siddiai :fifi: :thumright :scrolleye:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
fred2010
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 231
Iscritto il: 25/05/2011, 9:23

Mariotta ha scritto:
Regmi ha scritto:
Mariotta ha scritto:regmi caro avrò partecipato con qualche battutina , per caso parliamo del topic della discarica? :S
L'avevi aperto tu
Sopra ho messo il link.
Anche se le ultime due sono salienti, sono solo 4 pag.


si l'ho rialzato adesso dopo aver riletto le ultime due pagine...dopo averlo aperto...mi era sfuggito nei suoi ultimi sviluppi.
però mi sembra molto attuale :mrgreen: . Grazie Regmi ma sai che mi sembra che in ogni topic ci sia un pani e nu ruppu i satizzu??? Un pò mi siddiai :fifi: :thumright :scrolleye:

Effettivamente ha rotto oltremodo le balls!!!
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Mariotta ha scritto:



si l'ho rialzato adesso dopo aver riletto le ultime due pagine...dopo averlo aperto...mi era sfuggito nei suoi ultimi sviluppi.
però mi sembra molto attuale :mrgreen: . Grazie Regmi ma sai che mi sembra che in ogni topic ci sia un pani e nu ruppu i satizzu??? Un pò mi siddiai :fifi: :thumright :scrolleye:
A "caddara" (con o senza h?) sempre quella è. :wink
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Margio
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 125
Iscritto il: 11/05/2011, 16:47

E l'opposizione risponde....

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;

Reggio, all’assemblea cittadina Pd l’on. Minniti avverte: “La città balla sulla plancia di comando del Titanic”

di Damiano Praticò - “Le forze sane della città per uscire dalla crisi”. Era questo il titolo della significativa assemblea cittadina tenutasi stasera
presso la Sala Green di Palazzo Campanella e realizzata dal Pd di Reggio Calabria per “pretendere un sussulto di responsabilità collettivo”, come lo ha definito il deputato reggino Pd Marco Minniti, di fronte alla grave crisi finanziaria che sta attraversando il Comune di Reggio Calabria.

L’assemblea ha ricordato in apertura, proprio tramite le parole di Minniti ed un minuto di silenzio, l’odierna scomparsa del docente di letteratura latina presso l’Università di Messina Giuseppe Comerci, ex consigliere comunale e militante del Pci: “Ha passato la vita in punta di piedi” – il ricordo di Marco Minniti – “Oggi ci sentiamo più poveri sia politicamente sia come reggini. In un momento così complicato, un pensiero mite come il suo sarebbe stato ciò di cui la città avrebbe avuto bisogno. Ci sentiamo interrogati a lungo, prima di inaugurare la serata, se limitarci o meno a questa commemorazione. Poi abbiamo pensato che Peppe avrebbe voluto che noi continuassimo. Il modo migliore per ricordarlo, allora, è realizzare questa iniziativa”.

In riferimento alla difficile situazione in cui la città di Reggio si trova attualmente, Minniti non è stato tenero verso i presunti responsabili politici: “Stiamo ballando sulla plancia di comando del Titanic” - utilizzando una metafora storica dagli accenti drammatici – “Se passano altri tre mesi in queste condizioni, la partita è perduta per sempre”. Davanti ai consiglieri comunali Giuseppe Marino, Giuseppe Falcomatà e Nicola Irto, l’ex consigliere comunale Seby Romeo, l’on. regionale Demetrio Battaglia e l’ex prefetto De Sena, l’on. Minniti ha definito “ultima chiamata” l’assemblea cittadina odierna: “Siamo preoccupati perché stanno pagando un prezzo drammatico innanzitutto le famiglie ed i lavoratori dei quartieri della città. Le cifre numeriche di un bilancio in dissesto” – ha affermato – “non danno chiaramente un senso al disagio sociale. Davanti ad un’ipotetica dichiarazione di dissesto finanziario” – ipotesi ventilata, qualche volta, dall’opposizione in Consiglio Comunale” - non è semplice paghino direttamente i responsabili: su questo punto” – ha precisato Minniti – “bisogna attendere”. “Ci hanno rimproverato” – ha continuato – “di essere nemici della città. Ci hanno intimidito politicamente perché da un anno e mezzo dicevamo la verità. Il senso di riuscita di questa assemblea è che c’è un partito, il Pd, che non si è fatto intimidire. Abbiamo continuato a dire la verità. Adesso, quello che dicevamo è testimoniato da autorità indipendenti. Dire quelle cose per tempo,” – punzecchiando la Giunta Arena – “sarebbe stato un atto d’amore per la città. Non pretendo” – ha aggiunto Minniti – “chiedano scusa, ma tutto è ormai chiaro davanti all’opinione pubblica: se non ci muoveremo rapidamente, faremo la fine della Grecia entro poche settimane! Si vada in Consiglio comunale e si faccia un’operazione verità. Fare finta di non capire, ormai, è la cosa peggiore che possa capitare”.

Per Minniti il tracollo finanziario è “la prova della fine di un sistema che ha arricchito interessi privati con soldi pubblici. La balla con cui la maggioranza dice ‘abbiamo debiti perché si è registrato un grande processo espansivo cittadino’ è fuori dalla realtà. C’è gente che non percepisce lo stipendio da dieci mesi. L’unica fase espansiva che la città ha conosciuto” – ricordando la Primavera reggina – “è stata quella della Giunta Falcomatà che si è conclusa, tra l’altro, senza un euro di debiti”. Minniti ha infine lanciato una proposta concreta per far convergere l’opposizione politica a Palazzo S. Giorgio con le forze sociali, protagoniste, tra l’altro, dell’iniziativa odierna, che si stanno muovendo dentro la cittadinanza per un’opinione pubblica reggina sempre più matura: “Dobbiamo concludere questa nostra iniziativa creando un tavolo permanente con le forze sociali della città. E’ il primo dovere di un Pd e di un centrosinistra liberi ed autonomi, aventi in una mano la forza della responsabilità e nell’altra la forza della verità e della critica”.

I lavori dell’assemblea cittadina erano stati precedentemente avviati da Seby Romeo: “L’iniziativa di stasera non è a sé stante, anzi inaugura un lungo ciclo di incontri per la città. E’ un’assemblea cittadina” – ha detto Romeo – “non solo per dire cosa pensa il Pd, ma soprattutto per far esprimere liberamente le forze sane della città, tutta quella Reggio che sta dentro la crisi e vuole dalla politica delle risposte. Abbiamo notato in questi giorni” – ha continuato Romeo – “una forte reazione della società civile tramite comitati ed associazioni. A loro sarà dato ampio spazio in questa assemblea, dato che, soltanto grazie al contributo delle forze sane della città, si potrà uscire dalla crisi”.

E sono stati molti, infatti, gli interventi da parte di rappresentanti del mondo della società civile, del sindacato e di altri partiti politici: Giuseppe Carrozza, operatore del Terzo Settore, Pino Zito a nome di Cgil-Cisl-Uil (“Quando c’è la fame, c’è la rivoluzione” – ha ammonito), Rita Libri di ‘Se non ora quando?’, Filippo Moscato in rappresentanza delle Acli reggine, Danilo Barreca per Rifondazione Comunista, Nino Mallamaci (Sel), il quale ha definito il Modello Reggio “metodo scientifico per utilizzare i fondi della collettività a fini personali e clientelari”.

Particolarmente combattivo il Presidente di Ethos Giuseppe Musarella: “Siamo ancora troppo delicati, stiamo usando guanti di velluto” – ha affermato Musarella – “con gente che per dieci anni ci ha derubato, ci ha ingannato. La parte sana della città ancora nicchia. Continuiamo a colloquiare con aria sommessa. Nessuno ha ancora parlato di legami con la criminalità organizzata, nessuno ha proferito la parola: ‘ndrangheta. Uno dei primi atti dell’Amministrazione Scopelliti” – ha ricordato Musarella - “fu proprio quello di denigrare soggetti vicini all’amministrazione Falcomatà. Questi signori, in dieci anni, hanno preso ed intascato i nostri soldi. Ed il peggio è che si vuole esportare questo modello in Calabria. L’esempio” – ha citato Musarella – “è la fonte del pensiero successivo. Diamo noi il buon esempio per il futuro”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, l’intervento del consigliere comunale Pd Giuseppe Falcomatà: “Si vergognino coloro che gettano fango sulla Primavera reggina”. “L’analisi delle casse comunali condotta dagli ispettori ministeriali” – ha detto Falcomatà – “mostra una città simile al Dorian Grey di Oscar Wilde. Ci guardiamo allo specchio, sembriamo belli, invece siamo una città malata. Quello che è stato fatto non si rivolge contro singole categorie, ma contro la città intera: alla Città devono chiedere scusa. Arrampicarsi sui numeri” – ha continuato – “non serve: quegli 80 milioni, di cui parla Arena, sono solo quelli che rilevano reati penali; sui 170 mancanti e calcolati dagli ispettori, invece, mancano i debiti di Sorical, delle società partecipate e tutti gli interessi maturati negli anni. Per cambiare, serve una nuova presa di coscienza culturale, serve la partecipazione della parte sana di Reggio”.

Demetrio Naccari Carlizzi ha ironicamente affermato che “il centrodestra, in questi anni, non solo ha rubato dalle nostre tasche. Ci ha tolto i pantaloni”. “E’ vero” – ha proseguito – “che spettano ad altri l’individuazione delle responsabilità penali, ma l’individuazione dei profili di responsabilità politica riguarda tutti noi. Il principale motore economico della città è il Comune di Reggio Calabria, il quale possiede rapporti con le imprese locali nell’edilizia e nei servizi. Credete che, quando tutto crollerà e sta già crollando, a qualcuno di essi importerà degli altri? Penseranno solo a sé stessi”.

Il consigliere regionale Demetrio Battaglia ha suggerito al Sindaco Demetrio Arena “la costituzione di parte civile del Comune di Reggio Calabria per tutti i procedimenti penali nei confronti di coloro che hanno commesso eventuali reati, così da dare un’indicazione politica netta rispetto al passato. Arena si assuma la responsabilità politica che deve avere un Sindaco. Il dissesto è ancora evitabile nella misura in cui lui saprà ricoprire il suo ruolo”.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Margio ha scritto:E l'opposizione risponde....

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86" onclick="window.open(this.href);return false;

Reggio, all’assemblea cittadina Pd l’on. Minniti avverte: “La città balla sulla plancia di comando del Titanic”

di Damiano Praticò - “Le forze sane della città per uscire dalla crisi”. Era questo il titolo della significativa assemblea cittadina tenutasi stasera
presso la Sala Green di Palazzo Campanella e realizzata dal Pd di Reggio Calabria per “pretendere un sussulto di responsabilità collettivo”, come lo ha definito il deputato reggino Pd Marco Minniti, di fronte alla grave crisi finanziaria che sta attraversando il Comune di Reggio Calabria.

L’assemblea ha ricordato in apertura, proprio tramite le parole di Minniti ed un minuto di silenzio, l’odierna scomparsa del docente di letteratura latina presso l’Università di Messina Giuseppe Comerci, ex consigliere comunale e militante del Pci: “Ha passato la vita in punta di piedi” – il ricordo di Marco Minniti – “Oggi ci sentiamo più poveri sia politicamente sia come reggini. In un momento così complicato, un pensiero mite come il suo sarebbe stato ciò di cui la città avrebbe avuto bisogno. Ci sentiamo interrogati a lungo, prima di inaugurare la serata, se limitarci o meno a questa commemorazione. Poi abbiamo pensato che Peppe avrebbe voluto che noi continuassimo. Il modo migliore per ricordarlo, allora, è realizzare questa iniziativa”.

In riferimento alla difficile situazione in cui la città di Reggio si trova attualmente, Minniti non è stato tenero verso i presunti responsabili politici: “Stiamo ballando sulla plancia di comando del Titanic” - utilizzando una metafora storica dagli accenti drammatici – “Se passano altri tre mesi in queste condizioni, la partita è perduta per sempre”. Davanti ai consiglieri comunali Giuseppe Marino, Giuseppe Falcomatà e Nicola Irto, l’ex consigliere comunale Seby Romeo, l’on. regionale Demetrio Battaglia e l’ex prefetto De Sena, l’on. Minniti ha definito “ultima chiamata” l’assemblea cittadina odierna: “Siamo preoccupati perché stanno pagando un prezzo drammatico innanzitutto le famiglie ed i lavoratori dei quartieri della città. Le cifre numeriche di un bilancio in dissesto” – ha affermato – “non danno chiaramente un senso al disagio sociale. Davanti ad un’ipotetica dichiarazione di dissesto finanziario” – ipotesi ventilata, qualche volta, dall’opposizione in Consiglio Comunale” - non è semplice paghino direttamente i responsabili: su questo punto” – ha precisato Minniti – “bisogna attendere”. “Ci hanno rimproverato” – ha continuato – “di essere nemici della città. Ci hanno intimidito politicamente perché da un anno e mezzo dicevamo la verità. Il senso di riuscita di questa assemblea è che c’è un partito, il Pd, che non si è fatto intimidire. Abbiamo continuato a dire la verità. Adesso, quello che dicevamo è testimoniato da autorità indipendenti. Dire quelle cose per tempo,” – punzecchiando la Giunta Arena – “sarebbe stato un atto d’amore per la città. Non pretendo” – ha aggiunto Minniti – “chiedano scusa, ma tutto è ormai chiaro davanti all’opinione pubblica: se non ci muoveremo rapidamente, faremo la fine della Grecia entro poche settimane! Si vada in Consiglio comunale e si faccia un’operazione verità. Fare finta di non capire, ormai, è la cosa peggiore che possa capitare”.

Per Minniti il tracollo finanziario è “la prova della fine di un sistema che ha arricchito interessi privati con soldi pubblici. La balla con cui la maggioranza dice ‘abbiamo debiti perché si è registrato un grande processo espansivo cittadino’ è fuori dalla realtà. C’è gente che non percepisce lo stipendio da dieci mesi. L’unica fase espansiva che la città ha conosciuto” – ricordando la Primavera reggina – “è stata quella della Giunta Falcomatà che si è conclusa, tra l’altro, senza un euro di debiti”. Minniti ha infine lanciato una proposta concreta per far convergere l’opposizione politica a Palazzo S. Giorgio con le forze sociali, protagoniste, tra l’altro, dell’iniziativa odierna, che si stanno muovendo dentro la cittadinanza per un’opinione pubblica reggina sempre più matura: “Dobbiamo concludere questa nostra iniziativa creando un tavolo permanente con le forze sociali della città. E’ il primo dovere di un Pd e di un centrosinistra liberi ed autonomi, aventi in una mano la forza della responsabilità e nell’altra la forza della verità e della critica”.

I lavori dell’assemblea cittadina erano stati precedentemente avviati da Seby Romeo: “L’iniziativa di stasera non è a sé stante, anzi inaugura un lungo ciclo di incontri per la città. E’ un’assemblea cittadina” – ha detto Romeo – “non solo per dire cosa pensa il Pd, ma soprattutto per far esprimere liberamente le forze sane della città, tutta quella Reggio che sta dentro la crisi e vuole dalla politica delle risposte. Abbiamo notato in questi giorni” – ha continuato Romeo – “una forte reazione della società civile tramite comitati ed associazioni. A loro sarà dato ampio spazio in questa assemblea, dato che, soltanto grazie al contributo delle forze sane della città, si potrà uscire dalla crisi”.

E sono stati molti, infatti, gli interventi da parte di rappresentanti del mondo della società civile, del sindacato e di altri partiti politici: Giuseppe Carrozza, operatore del Terzo Settore, Pino Zito a nome di Cgil-Cisl-Uil (“Quando c’è la fame, c’è la rivoluzione” – ha ammonito), Rita Libri di ‘Se non ora quando?’, Filippo Moscato in rappresentanza delle Acli reggine, Danilo Barreca per Rifondazione Comunista, Nino Mallamaci (Sel), il quale ha definito il Modello Reggio “metodo scientifico per utilizzare i fondi della collettività a fini personali e clientelari”.

Particolarmente combattivo il Presidente di Ethos Giuseppe Musarella: “Siamo ancora troppo delicati, stiamo usando guanti di velluto” – ha affermato Musarella – “con gente che per dieci anni ci ha derubato, ci ha ingannato. La parte sana della città ancora nicchia. Continuiamo a colloquiare con aria sommessa. Nessuno ha ancora parlato di legami con la criminalità organizzata, nessuno ha proferito la parola: ‘ndrangheta. Uno dei primi atti dell’Amministrazione Scopelliti” – ha ricordato Musarella - “fu proprio quello di denigrare soggetti vicini all’amministrazione Falcomatà. Questi signori, in dieci anni, hanno preso ed intascato i nostri soldi. Ed il peggio è che si vuole esportare questo modello in Calabria. L’esempio” – ha citato Musarella – “è la fonte del pensiero successivo. Diamo noi il buon esempio per il futuro”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, l’intervento del consigliere comunale Pd Giuseppe Falcomatà: “Si vergognino coloro che gettano fango sulla Primavera reggina”. “L’analisi delle casse comunali condotta dagli ispettori ministeriali” – ha detto Falcomatà – “mostra una città simile al Dorian Grey di Oscar Wilde. Ci guardiamo allo specchio, sembriamo belli, invece siamo una città malata. Quello che è stato fatto non si rivolge contro singole categorie, ma contro la città intera: alla Città devono chiedere scusa. Arrampicarsi sui numeri” – ha continuato – “non serve: quegli 80 milioni, di cui parla Arena, sono solo quelli che rilevano reati penali; sui 170 mancanti e calcolati dagli ispettori, invece, mancano i debiti di Sorical, delle società partecipate e tutti gli interessi maturati negli anni. Per cambiare, serve una nuova presa di coscienza culturale, serve la partecipazione della parte sana di Reggio”.

Demetrio Naccari Carlizzi ha ironicamente affermato che “il centrodestra, in questi anni, non solo ha rubato dalle nostre tasche. Ci ha tolto i pantaloni”. “E’ vero” – ha proseguito – “che spettano ad altri l’individuazione delle responsabilità penali, ma l’individuazione dei profili di responsabilità politica riguarda tutti noi. Il principale motore economico della città è il Comune di Reggio Calabria, il quale possiede rapporti con le imprese locali nell’edilizia e nei servizi. Credete che, quando tutto crollerà e sta già crollando, a qualcuno di essi importerà degli altri? Penseranno solo a sé stessi”.

Il consigliere regionale Demetrio Battaglia ha suggerito al Sindaco Demetrio Arena “la costituzione di parte civile del Comune di Reggio Calabria per tutti i procedimenti penali nei confronti di coloro che hanno commesso eventuali reati, così da dare un’indicazione politica netta rispetto al passato. Arena si assuma la responsabilità politica che deve avere un Sindaco. Il dissesto è ancora evitabile nella misura in cui lui saprà ricoprire il suo ruolo”.
La parte evidenziata in rosso, di Demi Battaglia, ritengo sia l'unica cosa davvero sensata e meritevole di essere ascoltata se e quando ci saranno eventuali sviluppi importanti. E non per nulla mi pare che rispetto agli altri il livello sia diverso ed infatti riesce a farsi votare ed ottenenre consenso anche al di fuori dei parenti e vicini di casa.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Rispondi