elezioni regionali in Molise

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

OTT 11

E così in Molise, alle elezioni regionali, il Pdl ha vinto. Di un soffio, ma ha vinto. Ma come, con la vittoria di Pisapia a Milano non era cambiato il vento nel Paese? Ma il Pdl con Berlusconi sotto attacco continuo, i dissidenti interni, la crisi economica, gli indignati, la scontro con Tremonti, le lacerazioni della Lega ecc. ecc. ecc. il centro sinistra non è riuscito a sfondare? Pare proprio di no, il governatore Iorio è stato rieletto per la terza volta. Il Pdl non è in disfacimento e il Pd ha incassato una sconfitta che brucia e provoca altre lacerazioni nel Partito Disunito, tenuto conto che l’Udc si è schierata dalla parte del centrodestra. Ovvio poi che la colpa di tutto sia del solito Beppe Grillo che ha sottratto voti decisivi con le sue “cinque stelle”, come ripetono gli sconfitti stracciandosi le vesti. Ma si sa, quello dei grillini è un voto difficile da intercettare… Detto questo, il caso Molise ha riacceso lo scontro tutto interno ai Democratici.

Veltroniani all’attacco. Ecco l’analisi, impietosa della sconfitta, fatta dal senatore Giorgio Tonini. “L’esito negativo per il centrosinistra e soprattutto per il Pd delle elezioni in Molise impone una riflessione approfondita e non reticente degli organismi dirigenti del partito. Proprio perché Iorio si conferma presidente a fatica e per il rotto della cuffia, a dimostrazione di un giudizio severo dei cittadini sul suo operato alla guida dell’esecutivo regionale, è ancora più preoccupante il divario nel rapporto di forza tra le liste, con il 53 per cento per il centrodestra e il 38 per un centrosinistra al massimo della sua estensione: dall’Api di Rutelli fino a Rifondazione. Colpisce in particolare il risultato del Pd: cinque anni fa, la Margherita e i Ds avevano raccolto insieme 46 mila voti, pari al 23 per cento dell’elettorato. Ieri il Pd si è fermato a 17 mila voti, pari al 9,3. Quasi 30 mila voti e 14 punti in meno. Un risultato reso ancora più grave e allarmante dal fatto che dietro il Pd, non si intravede altro che una fila di micropartiti, nessuno dei quali ha beneficiato del tracollo dei democratici”. “Anche il raffronto, di per sè improprio, con le politiche del 2008 è sconsolante – aggiunge Tonini -: allora la coalizione di centrosinistra, con quasi 90 mila voti e il 45,6 per cento prevalse sul centrodestra (82 mila voti, 41,8 per cento). E il Pd, che pure dovette subire in Molise il vero e proprio exploit di Di Pietro, riuscì a raccogliere più di 35 mila voti, pari al 27,7 per cento, più del doppio dei voti e il triplo dei punti percentuali segnati ieri. C’è di che riflettere”.

“La gioiosa macchina da guerra non basta”. Anche Beppe Fioroni, altro esponente di MoDem, va all’attacco: “Il Pd deve scegliere l’Udc e l’alleanza con i moderati come prioritaria. «Dalle elezioni in Molise arrivano due preziosi suggerimenti su come si deve costruire una coalizione di governo. La prima è che il candidato governatore prende più del sei per cento dei voti delle liste del centrosinistra, va a lui quindi il ringraziamento perchè è lui, se mai, che ha fatto la rimonta. I voti alle liste di centrosinistra dimostrano che se qualcuno pensa di riprodurre la gioiosa macchina da guerra, questa da sola non basta”. E Fioroni aggiunge: “L’alternativa deve generare i contorni non di una torre di Babele incapace di governare ma di una forza di governo. Questa è una responsabilità che si deve assumere il Pd scegliendo l’Udc e l’alleanza dei moderati come prioritaria. Di Grillo o di qualcuno che sta più a sinistra il Pd ne troverà sempre uno perchè quella è un’area intasata di soggetti”.

D’Alema: “Dai veltroniani chiacchiere…”. “Il voto in Molise conferma la tendenza nazionale: il centrosinistra supera largamente lo schieramento di governo, senza l’Udc. In Molise, in 10 anni, non era mai accaduto. Grillo, come in Piemonte, aiuta la destra a rimanere il sella”. D’Alema non è d’accorco con chi parla di una flessione del Pd: “Flessione rispetto a cosa, alle poltiche? Ma il Pdl è passato dal 38 al 15! Non ha senso fare questi confronti perché le amministrative hanno una logica diversa”. E ai veltroniani dice ancora: “Se uno vuole strumentalizzare può dire quello che vuole, fa parte delle chiacchiere. Se si vuole l’analisi, invece, è un’altra cosa. Io mi occupo di analisi, non di dibattito interno al partito, sono presidente di una fondazione culturale, queste sono solo battute politiche alle quali risponderanno i membri della segreteria politica del partito. Fioroni e Tonini non rientrano nei miei interessi”.

“E se i candidati fossero troppo moderati?”. Ad alimentare lo scontro ci pensa anche il governatore piedino della Toscana, Enrico Rossi, che raccoglie consensi su su Facebook affermando: “Non è che a forza di cercare candidati moderati e andare con ostinazione verso il centro e poi se del caso ancora un po’ più in là (lontano dalla storia della sinistra e del popolarismo di origine democristiana) si finisce per favorire un candidato popolare pluri-indagato di destra?. Ho il sospetto che oltre al danno dei grillini ci sia anche quello di chi non sa mobilitare l’elettorato popolare di centrosinistra”.
“Il nostro candidato è andato bene, altrettanto non si può dire della larga alleanza che lo ha sostenuto. Ovvero l’esatto contrario di chi in queste ore addebita la sconfitta all’ostinazione del Pd di cercare un profilo moderato”, replica il senatore toscano Andrea Marcucci, che definisce “molto originali” le interpretazioni “sul profilo moderato del nostro candidato” in Molise che “ha beneficiato di un largo voto disgiunto”. A perdere consensi, aggiunge, sono stati “i partiti del centrosinistra, in uno schieramento largo e indistinto”. Ed Enrico Gasbarra, deputato ed ex presidente della provincia di Roma: “Individuare nel candidato moderato la causa mi sembra politicamente superficiale e aritmeticamente infondata”.
Ma i fans di Rossi – scrive l’Ansa – non sono della stessa idea. Il post del presidente è stato uno dei più commentati del suo profilo: si va da un sintetico “Alleluja presidente” agli inviti ad approfondire l’ipotesi di alleanza con i ‘grillini’, dalla richiesta di una ‘disinfestazione’ interna al Pd a quella dall’Emilia Romagna, con tanto di cuoricini, di Enrico Rossi come presidente pure di quella regione. Ma soprattutto un coro di consensi e di inviti ad “ascoltare di più la base”, fino al desiderio (per ora) proibito: “Presidente, vorrei fosse lei il segretario del Pd”.
Che dire. Il Pd di Bersani compatto e pronto alla sfida elettorale con Berlusconi? L’Unità di un tempo forse avrebbe scritto: “Contrordine compagni, forse ancora no…”.


:salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

1500 voti di differenza da rivalutare nel riconteggio, oltre il 40% di astenuti
ha vinto grazie all'UDC ;)
e al movimento 5 stelle.
Have a Nice Day
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Non vale, levate il molise dalla cartine italiane 8-)


:offtopic: da leggersi con cartello corretto : OFF REGGINALIFE!

:mrgreen: :mrgreen:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

NinoMed ha scritto:1500 voti di differenza da rivalutare nel riconteggio, oltre il 40% di astenuti
ha vinto grazie all'UDC ;)
e al movimento 5 stelle.
e quindi si rifaranno? :scratch :mrgreen:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

doddi ha scritto:Non vale, levate il molise dalla cartine italiane 8-)


:offtopic: da leggersi con cartello corretto : OFF REGGINALIFE!

:mrgreen: :mrgreen:

e lo sò..si dirà che cerchiamo di sviare il discorso... :okok:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

cozzina1 ha scritto:
doddi ha scritto:Non vale, levate il molise dalla cartine italiane 8-)


:offtopic: da leggersi con cartello corretto : OFF REGGINALIFE!

:mrgreen: :mrgreen:

e lo sò..si dirà che cerchiamo di sviare il discorso... :okok:
1500 voti di scarto sono troppo pochi e poi c'è l'appoggio a Iorio dell'UDC e soprattutto il discorso del movimento di Grillo che gioca a favore del centrodestra.
Insomma, alla luce di queste analisi e considerazioni sul voto ha vinto l'altro.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

cozzina1 ha scritto:
doddi ha scritto:Non vale, levate il molise dalla cartine italiane 8-)


:offtopic: da leggersi con cartello corretto : OFF REGGINALIFE!

:mrgreen: :mrgreen:

e lo sò..si dirà che cerchiamo di sviare il discorso... :okok:

:fifi: :fifi: :fifi:

cmq era un importante test per la tenuta dle governo :salut
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

goldenboy ha scritto:
cozzina1 ha scritto:
e lo sò..si dirà che cerchiamo di sviare il discorso... :okok:

:fifi: :fifi: :fifi:

cmq era un importante test per la tenuta dle governo :salut
Il governo non c'entra nulla, però tanto morto il PDL non è o per lo meno non pare vista la riconferma in Molise, anche se ha solo poco più di 300.000 abitanti.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

doddi ha scritto:
goldenboy ha scritto:
cozzina1 ha scritto:
e lo sò..si dirà che cerchiamo di sviare il discorso... :okok:

:fifi: :fifi: :fifi:

cmq era un importante test per la tenuta dle governo :salut
Il governo non c'entra nulla, però tanto morto il PDL non è o per lo meno non pare vista la riconferma in Molise, anche se ha solo poco più di 300.000 abitanti.

discorso chiuso per me...vi lascio volentieri godere della vittoria :salut
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

goldenboy ha scritto:
doddi ha scritto:
goldenboy ha scritto:
:fifi: :fifi: :fifi:

cmq era un importante test per la tenuta dle governo :salut
Il governo non c'entra nulla, però tanto morto il PDL non è o per lo meno non pare vista la riconferma in Molise, anche se ha solo poco più di 300.000 abitanti.

discorso chiuso per me...vi lascio volentieri godere della vittoria :salut
Ma quale godere, i stì tempi, con i problemi che ci sono... si chiacchiera, poi la notizia è di 15 giorni fà.
Però tenuto conto del periodo è da ritenersi una "notizia" che potrebbe porre spunti di riflessione, battutine a parte.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

doddi ha scritto:
Ma quale godere, i stì tempi, con i problemi che ci sono... si chiacchiera, poi la notizia è di 15 giorni fà.
Però tenuto conto del periodo è da ritenersi una "notizia" che potrebbe porre spunti di riflessione, battutine a parte.

esatto...la cosa strana è la notizia di 15 giorni tirata fuori adesso...sugli spunti politici,sempre circoscritti a livello locale, si potrebbe riportare il tutto alla politica dei due forni dell'Udc e alle solite divisioni della sinistra :salut
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

come per ogni elezione: quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito. E invece dovrebbe guardare i suoi piedi. Ci rendiamo conto del fatto che con il 40% di astenuti chiunque vinca (e vale anche per le altre regioni e comuni) non ha il voto della maggior parte degli aventi diritto al voto, ma solo la maggioranza dei votanti?

(facciamo che gli aventi diritti al voto siano 100)
100 - 40 = 60

di 60: 35cdx + 25csx.

40nonvotanti > 35cdx

40 non votanti > 25 csx

:salut
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

kurohata ha scritto:come per ogni elezione: quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito. E invece dovrebbe guardare i suoi piedi. Ci rendiamo conto del fatto che con il 40% di astenuti chiunque vinca (e vale anche per le altre regioni e comuni) non ha il voto della maggior parte degli aventi diritto al voto, ma solo la maggioranza dei votanti?

(facciamo che gli aventi diritti al voto siano 100)
100 - 40 = 60

di 60: 35cdx + 25csx.

40nonvotanti > 35cdx

40 non votanti > 25 csx

:salut
Certo, però Iorio governerà lo stesso per 5 anni.
Chi non vota ha sempre torto.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Molise, Iorio vince con lo 0,79% in più
Il presidente uscente (Pdl) batte Di Laura Frattura (Pd) Determinante Grillo, che sottrae al centrosinistra il 5,6%



MILANO - Di pochissimo, ma ce l'ha fatta. Il governatore uscente Michele Iorio, del Pdl, si conferma presidente del Molise, grazie a un vantaggio sullo sfidante di centrosinistra Paolo Di Laura Frattura di appena lo 0,79 %.

DETERMINANTE GRILLO - Determinante, come già accaduto in Piemonte, il consenso ottenuto dal Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, che ha sottratto preferenze soprattutto al centrosinistra. Il presidente uscente, che si avvia a governare per il terzo mandato consecutivo, ha ottenuto il 46,94% dei voti scrutinati (89.142) nelle 392 sezioni. Il suo avversario diretto di centrosinistra, Paolo di Laura Frattura, dopo una notte di rocambolesche fughe e risultati ribaltati, si è fermato qualche centinaio di voti dietro, al 46,15% (87.637). Il testa a testa è durato per circa undici ore e si è dovuto attendere la fine dello spoglio per avere il quadro esatto della situazione. Iorio vince ad Isernia, nei piccoli centri e grazie alla predominanza nel proporzionale (circa il 55%) delle sette liste che lo hanno sostenuto. Frattura si è affermato, invece, nei grandi centri (Campobasso, Venafro, Termoli, Montenero di Bisaccia), ma ha pagato la debolezza dei candidati di partito e soprattutto l'emorragia di voti verso Beppe Grillo, il cui candidato Antonio Federico ha ottenuto oltre il 5,6% dei consensi (10.650). Giovancarmine Mancini che capeggiava la lista de La Destra ha totalizzato l'1,29% delle preferenze (2.458).

IL VOTO DISGIUNTO - Un peso importante lo ha avuto il voto disgiunto: il 12 per cento circa di chi ha votato i partiti del centrodestra non ha poi dato la preferenza a Iorio, dandola quasi sempre a Frattura, che ha riportato 87.637 voti personali contro i 72.807 della sua coalizione, mentre Iorio ha ottenuto 89.142 voti contro i 101.359 del centrodestra, del quale facevano parte anche l'Udc, in lista con il proprio simbolo (ha preso poco più del 6%), e una parte di Fli (il coordinatore regionale, Quintino Pallante, è nel listino di Iorio, mentre altri esponenti - tra i quali il capogruppo regionale, Tony Incollingo - sono candidati con Frattura). Antonio Di Pietro raccoglie con l'IdV l'8 per cento circa è il secondo partito del centrosinistra, ma in alcuni casi ha toccato punte ragguardevoli, come a Montenero di Bisaccia, patria del suo leader, con il 35 per cento dei voti. In virtù di questo risultato, saranno tre i dipietristi in consiglio regionale, e tra questi Cristiano Di Pietro, il rampollo del leader.

fonte: http://www.corriere.it" onclick="window.open(this.href);return false;

Non c'è che dire. Un successo con ampi numeri in una regione che ha tanti abitanti quanto Quarto Oggiaro. Il Governo può continuare tranquillo, ora che Iorio è stato riconfermato in maniera plebiscitaria. :salut :salut
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

doddi ha scritto: Chi non vota ha sempre torto.

ammìa mi pari chi non stamu rrraggiunandu... da na parte Bersani, dall'altra parte Berlusconi... mi sembra più "chi vota ha sempre torto" :beer:
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
pippodepippis
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 12
Iscritto il: 20/10/2011, 10:19

NinoMed ha scritto:1500 voti di differenza da rivalutare nel riconteggio, oltre il 40% di astenuti
ha vinto grazie all'UDC ;)
e al movimento 5 stelle.
o forse ha vinto perchè il csx ha candidato un ex pdl ? :roll:
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Il csx deve smetterla di seguire il voto dei moderati(ma mi spiegate per quale motivo un moderato-uno che fino a ieri votava per la dc di fanfani e andreotti-debba votare per la sinistra??),e devi spingersi a sinistra,altrimenti o la gente vota movimenti di sinistra-come è accaduto a bologna,in piemonte e in molise-o sta a casa come è accaduto a Reggio.
Si devono svegliare.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 260
Iscritto il: 11/05/2011, 13:52

il molise fa parte della "colonia" meridionale...e da che mondo è mondo le colonie votano sempre per i governi in carica, vivendo nella speranza di contributi speciali...
ne è conferma la calabria: qualche tempo fa votò loiero (mortadella al governo) in assoluta controtendenza nazionale...
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
http://www.regno.fm" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

goldenboy ha scritto:
doddi ha scritto:
Ma quale godere, i stì tempi, con i problemi che ci sono... si chiacchiera, poi la notizia è di 15 giorni fà.
Però tenuto conto del periodo è da ritenersi una "notizia" che potrebbe porre spunti di riflessione, battutine a parte.

esatto...la cosa strana è la notizia di 15 giorni tirata fuori adesso...sugli spunti politici,sempre circoscritti a livello locale, si potrebbe riportare il tutto alla politica dei due forni dell'Udc e alle solite divisioni della sinistra :salut
puoi anche non credermi (ma sò che mi crederai )me ne ero completamente dimenticata..ieri girovagando per il web mi sono imbattuta in questa notizia....non ti fare seghe mentali.... :p:
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

UnVeroTifoso ha scritto:Molise, Iorio vince con lo 0,79% in più
Il presidente uscente (Pdl) batte Di Laura Frattura (Pd) Determinante Grillo, che sottrae al centrosinistra il 5,6%



MILANO - Di pochissimo, ma ce l'ha fatta. Il governatore uscente Michele Iorio, del Pdl, si conferma presidente del Molise, grazie a un vantaggio sullo sfidante di centrosinistra Paolo Di Laura Frattura di appena lo 0,79 %.

DETERMINANTE GRILLO - Determinante, come già accaduto in Piemonte, il consenso ottenuto dal Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, che ha sottratto preferenze soprattutto al centrosinistra. Il presidente uscente, che si avvia a governare per il terzo mandato consecutivo, ha ottenuto il 46,94% dei voti scrutinati (89.142) nelle 392 sezioni. Il suo avversario diretto di centrosinistra, Paolo di Laura Frattura, dopo una notte di rocambolesche fughe e risultati ribaltati, si è fermato qualche centinaio di voti dietro, al 46,15% (87.637). Il testa a testa è durato per circa undici ore e si è dovuto attendere la fine dello spoglio per avere il quadro esatto della situazione. Iorio vince ad Isernia, nei piccoli centri e grazie alla predominanza nel proporzionale (circa il 55%) delle sette liste che lo hanno sostenuto. Frattura si è affermato, invece, nei grandi centri (Campobasso, Venafro, Termoli, Montenero di Bisaccia), ma ha pagato la debolezza dei candidati di partito e soprattutto l'emorragia di voti verso Beppe Grillo, il cui candidato Antonio Federico ha ottenuto oltre il 5,6% dei consensi (10.650). Giovancarmine Mancini che capeggiava la lista de La Destra ha totalizzato l'1,29% delle preferenze (2.458).

IL VOTO DISGIUNTO - Un peso importante lo ha avuto il voto disgiunto: il 12 per cento circa di chi ha votato i partiti del centrodestra non ha poi dato la preferenza a Iorio, dandola quasi sempre a Frattura, che ha riportato 87.637 voti personali contro i 72.807 della sua coalizione, mentre Iorio ha ottenuto 89.142 voti contro i 101.359 del centrodestra, del quale facevano parte anche l'Udc, in lista con il proprio simbolo (ha preso poco più del 6%), e una parte di Fli (il coordinatore regionale, Quintino Pallante, è nel listino di Iorio, mentre altri esponenti - tra i quali il capogruppo regionale, Tony Incollingo - sono candidati con Frattura). Antonio Di Pietro raccoglie con l'IdV l'8 per cento circa è il secondo partito del centrosinistra, ma in alcuni casi ha toccato punte ragguardevoli, come a Montenero di Bisaccia, patria del suo leader, con il 35 per cento dei voti. In virtù di questo risultato, saranno tre i dipietristi in consiglio regionale, e tra questi Cristiano Di Pietro, il rampollo del leader.

fonte: http://www.corriere.it" onclick="window.open(this.href);return false;

Non c'è che dire. Un successo con ampi numeri in una regione che ha tanti abitanti quanto Quarto Oggiaro. Il Governo può continuare tranquillo, ora che Iorio è stato riconfermato in maniera plebiscitaria. :salut :salut


vai sulla mia bacheca in fb e leggi cosa scrivono i miei amici molisani intelligenti e che hanno a cuore la loro terra...oltre che fare una lucida analisi di questo voto...che me ne ricorda tanto un altro. :wink
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Rispondi