Merkel e Sarkozy e le risate su Berlusconi(e sull'Italia)

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

peas! ha scritto:http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10 ... ta/166312/

Da cittadino italiano, mi sento in dovere di scusarmi con i francesi ed i tedeschi; ed anche con i grechi/greci.
Gli italiani per bene ridono assieme a voi.
:salut


lasciando perdere la ridicola manifestazione


due capi di governo non possono permettersi di deridere un intero popolo ridendo di Berlusconi. Loro e tutta la massa ignobile di giornalai che gli ha fatto eco.
Mi sento un italiana per bene, non avrei riso in quell'occasione di un capo di governo deridendo pubblicamente un paese intero, paese che soffre e rischia grosso proprio come i loro. Che vadano a fare gli statisti fra quattro mura se non sono capaci di trattenersi...RRivaru Trudy e Gambadilegno ma piffavuri
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Mariotta ha scritto: lasciando perdere la ridicola manifestazione


due capi di governo non possono permettersi di deridere un intero popolo ridendo di Berlusconi. Loro e tutta la massa ignobile di giornalai che gli ha fatto eco.
Mi sento un italiana per bene, non avrei riso in quell'occasione di un capo di governo deridendo pubblicamente un paese intero, paese che soffre e rischia grosso proprio come i loro. Che vadano a fare gli statisti fra quattro mura se non sono capaci di trattenersi...RRivaru Trudy e Gambadilegno ma piffavuri
E' venuto loro spontaneamente da ridere (dubito si fossero messi d'accordo), perché evidentemente trovano ci sia da ridere sul Presidente del Consiglio italiano - ed, al massimo e come logica conseguenza, su chi lo ha scelto per farsi rappresentare. Del popolo italiano non hanno detto nulla; anzi, in quella risata credo ci fosse compassione e solidarietà.
E si trattava di una conferenza su un argomento serissimo, con puntate addosso telecamere di tutta Europa. Ma v'immaginate cosa si dicono privatamente?
Ora che anche quella del prestigio internazionale è andata ufficialmente a farsi friggere, quali favole restano ai berluschini per andare a letto felici?
reggino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4512
Iscritto il: 12/05/2011, 19:30
Località: l'isola che non c'è

Mariotta ha scritto:
peas! ha scritto:http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10 ... ta/166312/

Da cittadino italiano, mi sento in dovere di scusarmi con i francesi ed i tedeschi; ed anche con i grechi/greci.
Gli italiani per bene ridono assieme a voi.
:salut


lasciando perdere la ridicola manifestazione


due capi di governo non possono permettersi di deridere un intero popolo ridendo di Berlusconi. Loro e tutta la massa ignobile di giornalai che gli ha fatto eco.
Mi sento un italiana per bene, non avrei riso in quell'occasione di un capo di governo deridendo pubblicamente un paese intero, paese che soffre e rischia grosso proprio come i loro. Che vadano a fare gli statisti fra quattro mura se non sono capaci di trattenersi...RRivaru Trudy e Gambadilegno ma piffavuri
E' lui che ama rendersi ridicolo,con le sue stupide barzellette,i suoi scandali,i suoi peones,i suoi cucù,le sue gaffe, e le sue insensate giustificazioni ai cattivi comportamenti e reati che lo riguardano.
Faccia la persona seria,il politico,la persona adulta,e vedrai che nessuno riderà di lui.
https://www.youtube.com/watch?v=-JQINuybHL4" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

LA LETTERA ALL'UE

Immagine


“Signorina veniamo noi con questa mia addirvi...”
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

secondo da alcune indiscrezioni sembrerebbe che Berlusconi, per recuperare l'amicizia degli altri partner, abbia scritto la lettera con l'inchiostro simpatico...
:scrolleye:
Avatar utente
kaif
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/05/2011, 21:34
Località: 0427

Io invece me la rid con loro.
Perchè non dovrebbero ridere di un popolo che si fa governare eda un barzellettiere e da uno che si pulirebbe il culo con il tricolore???

SI io me la rido e rido dei miei connazionali che davano a me e achi come me dal 94 e dico 1994 prevedevano questa fine!
Ora tenetevi le prese per il culo e 'mbozzati! Specie in un baluardo di Silvio come lo è la Calabria! :salut
Quando avrete abbattuto l'ultimo albero, quando avrete pescato l'ultimo pesce, quando avrete inquinato l'ultimo fiume, allora vi accorgerete che non si può mangiare il denaro (toro seduto)

Sono talmente anarchico che mi mangio pure i comunisti!
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

kaif ha scritto:Io invece me la rid con loro.
Perchè non dovrebbero ridere di un popolo che si fa governare eda un barzellettiere e da uno che si pulirebbe il culo con il tricolore???

SI io me la rido e rido dei miei connazionali che davano a me e achi come me dal 94 e dico 1994 prevedevano questa fine!
Ora tenetevi le prese per il culo e 'mbozzati! Specie in un baluardo di Silvio come lo è la Calabria! :salut
Il guaio è che loro ridono di noi in quanto, e senza distinzioni di sorta, popolo che l’ha eletto.

Sintetica storia di vita vissuta e raccontatami:
Luglio 2010
Invece delle solite vacanze un giovane decide di coronare un suo sogno e, aggregandosi ad una Onlus, si reca in Africa (in Mali per l’esattezza)
per portare un po’ di sostegno agli abitanti di un villaggio e ai ragazzini in particolare.
Bene, arrivato a Bamako mostra il passaporto al doganiere in servizio e lo stesso, dopo esserselo rigirato tra le mani gli fece la fatale domanda:

Italienne ?
Si, rispose il giovane
E lui, sganasciandosi dalle risate e lasciando costernato l’interlocutore
BERLUSCONI' HI HI Hi HI

Ossia, anche l’ultimo dei doganieri di un Paese che sta in culo al mondo ci ha riso in faccia
e noi stiamo qui a meravigliarci se anche il mondo civilizzato fa altrettanto?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

reggino ha scritto:
Mariotta ha scritto:
peas! ha scritto:http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10 ... ta/166312/

Da cittadino italiano, mi sento in dovere di scusarmi con i francesi ed i tedeschi; ed anche con i grechi/greci.
Gli italiani per bene ridono assieme a voi.
:salut


lasciando perdere la ridicola manifestazione


due capi di governo non possono permettersi di deridere un intero popolo ridendo di Berlusconi. Loro e tutta la massa ignobile di giornalai che gli ha fatto eco.
Mi sento un italiana per bene, non avrei riso in quell'occasione di un capo di governo deridendo pubblicamente un paese intero, paese che soffre e rischia grosso proprio come i loro. Che vadano a fare gli statisti fra quattro mura se non sono capaci di trattenersi...RRivaru Trudy e Gambadilegno ma piffavuri
E' lui che ama rendersi ridicolo,con le sue stupide barzellette,i suoi scandali,i suoi peones,i suoi cucù,le sue gaffe, e le sue insensate giustificazioni ai cattivi comportamenti e reati che lo riguardano.
Faccia la persona seria,il politico,la persona adulta,e vedrai che nessuno riderà di lui.


a me non frega niente se in privato parlano del berlusca dicendone peste e corna. Non tollero che lo facciano durante una conferenza stampa in pubblico, poichè quello è il capo del governo italiano e rappresenta l'Italia e non solo chi l'ha votato.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Mariotta ha scritto: a me non frega niente se in privato parlano del berlusca dicendone peste e corna. Non tollero che lo facciano durante una conferenza stampa in pubblico, poichè quello è il capo del governo italiano e rappresenta l'Italia e non solo chi l'ha votato.
Ascolta, io di francese non ci capisco un'acca, però da quanto ho capito la domanda della giornalista era se i due si sentissero confortati dalle rassicurazioni del Presidente del Consiglio in merito ai provvedimenti da prendere per combattere la crisi.
La domanda, e conseguentemente la risposta, non riguardavano altro che il Presidente del Consiglio e la sua affidabilità e reputazione in ambito internazionale. Non capisco perché io, da cittadino italiano, dovrei sentirmi interessato.
Anzi, ritengo che per l'Italia questo episodio sia stato un bene; pensa che esistevano ancora berluschini che portavano avanti la frottola del prestigio internazionale. Smontando mano a mano tutte queste convinzioni, frutto di 17 anni di lavaggio del cervello (certo, occorrerà simile durezza dell'evidenza ché sono un po' duri di comprendonio), magari se ne salva ancora qualcuno.
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

ma non avevano chiesto scusa dicendo che si è trattato di un fraintendimento ? :scratch


Commenta
"Le allusioni italiane sul sorriso scambiato in conferenza stampa tra Merkel e Sarkozy sono basate su un equivoco". E' quanto fanno notare fonti governative tedesche commentando l'episodio di a Bruxelles quando in conferenza stampa è stata posta loro una domanda sulle rassicurazioni fornite da Silvio Berlusconi "Il video della conferenza stampa - spiegano le stesse fonti - mostra chiaramente che Merkel e Sarkozy, di fronte alla domanda, si sono scambiati un sorriso sull'incertezza generata da chi dovesse rispondere prima alla domanda stessa". La Francia si "allinea pienamente" alle posizioni espresse oggi dalla Germania e ritiene quindi siano frutto di un 'malinteso' le allusioni circa il sorriso scambiato ieri in conferenza stampa a Bruxelles tra Merkel e Sarkozy riguardo l'Italia e il premier Silvio Berlusconi.

dobbiamo credere o no alla carta stampata?
Ultima modifica di cozzina1 il 26/10/2011, 22:47, modificato 2 volte in totale.
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

peas! ha scritto:
Mariotta ha scritto: a me non frega niente se in privato parlano del berlusca dicendone peste e corna. Non tollero che lo facciano durante una conferenza stampa in pubblico, poichè quello è il capo del governo italiano e rappresenta l'Italia e non solo chi l'ha votato.
Ascolta, io di francese non ci capisco un'acca, però da quanto ho capito la domanda della giornalista era se i due si sentissero confortati dalle rassicurazioni del Presidente del Consiglio in merito ai provvedimenti da prendere per combattere la crisi.
La domanda, e conseguentemente la risposta, non riguardavano altro che il Presidente del Consiglio e la sua affidabilità e reputazione in ambito internazionale. Non capisco perché io, da cittadino italiano, dovrei sentirmi interessato.
Anzi, ritengo che per l'Italia questo episodio sia stato un bene; pensa che esistevano ancora berluschini che portavano avanti la frottola del prestigio internazionale. Smontando mano a mano tutte queste convinzioni, frutto di 17 anni di lavaggio del cervello (certo, occorrerà simile durezza dell'evidenza ché sono un po' duri di comprendonio), magari se ne salva ancora qualcuno.

...i berluschini che non hanno voluto vedere fino ad ora non cambieranno punto di vista nemmeno dopo lo sfottò franco-tedesco. Tireranno fuori la solfa che la colpa è della stampa o bla bla bla della congiuntura dinonsoche.
Il mio punto di vista invece insiste sul fatto in sè: due capi di governo non possono permettersi certe cadute di stile in pubblico, in occasioni come queste e durante una conferenza stampa che tratta argomenti seri come quello in oggetto.
Tra i capi di governo ovviamente Berlusconi fa eccezione.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

cozzina1 ha scritto:ma non avevano chiesto scusa dicendo che si è trattato di un fraintendimento ? :scratch

Vero!
Ottima osservazione
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

cozzina1 ha scritto:ma non avevano chiesto scusa dicendo che si è trattato di un fraintendimento ? :scratch


Commenta
"Le allusioni italiane sul sorriso scambiato in conferenza stampa tra Merkel e Sarkozy sono basate su un equivoco". E' quanto fanno notare fonti governative tedesche commentando l'episodio di a Bruxelles quando in conferenza stampa è stata posta loro una domanda sulle rassicurazioni fornite da Silvio Berlusconi "Il video della conferenza stampa - spiegano le stesse fonti - mostra chiaramente che Merkel e Sarkozy, di fronte alla domanda, si sono scambiati un sorriso sull'incertezza generata da chi dovesse rispondere prima alla domanda stessa". La Francia si "allinea pienamente" alle posizioni espresse oggi dalla Germania e ritiene quindi siano frutto di un 'malinteso' le allusioni circa il sorriso scambiato ieri in conferenza stampa a Bruxelles tra Merkel e Sarkozy riguardo l'Italia e il premier Silvio Berlusconi.

dobbiamo credere o no alla carta stampata?


...certo e cercano anche di prenderci per il culo...
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4234
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Mariotta ha scritto:
...i berluschini che non hanno voluto vedere fino ad ora non cambieranno punto di vista nemmeno dopo lo sfottò franco-tedesco. Tireranno fuori la solfa che la colpa è della stampa o bla bla bla della congiuntura dinonsoche.
Il mio punto di vista invece insiste sul fatto in sè: due capi di governo non possono permettersi certe cadute di stile in pubblico, in occasioni come queste e durante una conferenza stampa che tratta argomenti seri come quello in oggetto.
Tra i capi di governo ovviamente Berlusconi fa eccezione.
E' proprio l'eccezionalità che ha fatto cadere le sane regole.
Cmq successivamnente hanno chiarito tutto. Di incontinenza reciproca e concomitante si trattava e non di ilarità.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
cozzina1
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4430
Iscritto il: 11/05/2011, 14:08
Località: santropè

Mariotta ha scritto:
cozzina1 ha scritto:ma non avevano chiesto scusa dicendo che si è trattato di un fraintendimento ? :scratch


Commenta
"Le allusioni italiane sul sorriso scambiato in conferenza stampa tra Merkel e Sarkozy sono basate su un equivoco". E' quanto fanno notare fonti governative tedesche commentando l'episodio di a Bruxelles quando in conferenza stampa è stata posta loro una domanda sulle rassicurazioni fornite da Silvio Berlusconi "Il video della conferenza stampa - spiegano le stesse fonti - mostra chiaramente che Merkel e Sarkozy, di fronte alla domanda, si sono scambiati un sorriso sull'incertezza generata da chi dovesse rispondere prima alla domanda stessa". La Francia si "allinea pienamente" alle posizioni espresse oggi dalla Germania e ritiene quindi siano frutto di un 'malinteso' le allusioni circa il sorriso scambiato ieri in conferenza stampa a Bruxelles tra Merkel e Sarkozy riguardo l'Italia e il premier Silvio Berlusconi.

dobbiamo credere o no alla carta stampata?


...certo e cercano anche di prenderci per il culo...
prendiamone atto....perchè se il sorrisetto può essere diretto al BERLUSCA...la replica con conseguente presa per il culo riguarda l'ITALIA E GLI ITALIANI.. :salut
L'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere.
Cesare Beccaria
un giorno senza un sorriso è un giorno perso(C.Chaplin)
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

cozzina1 ha scritto: prendiamone atto....perchè se il sorrisetto può essere diretto al BERLUSCA...la replica con conseguente presa per il culo riguarda l'ITALIA E GLI ITALIANI.. :salut
Dimmi che argomenti avrebbero per prendere per il culo l'Italia e gli italiani che non hanno mai votato Berlusconi.
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

cozzina1 ha scritto:ma non avevano chiesto scusa dicendo che si è trattato di un fraintendimento ? :scratch


Commenta
"Le allusioni italiane sul sorriso scambiato in conferenza stampa tra Merkel e Sarkozy sono basate su un equivoco". E' quanto fanno notare fonti governative tedesche commentando l'episodio di a Bruxelles quando in conferenza stampa è stata posta loro una domanda sulle rassicurazioni fornite da Silvio Berlusconi "Il video della conferenza stampa - spiegano le stesse fonti - mostra chiaramente che Merkel e Sarkozy, di fronte alla domanda, si sono scambiati un sorriso sull'incertezza generata da chi dovesse rispondere prima alla domanda stessa". La Francia si "allinea pienamente" alle posizioni espresse oggi dalla Germania e ritiene quindi siano frutto di un 'malinteso' le allusioni circa il sorriso scambiato ieri in conferenza stampa a Bruxelles tra Merkel e Sarkozy riguardo l'Italia e il premier Silvio Berlusconi.

dobbiamo credere o no alla carta stampata?
Ah.
Ok.

Quindi il prestigio dell'Italia è intatto, perfetto. :Italia::
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

peas! ha scritto:
cozzina1 ha scritto: prendiamone atto....perchè se il sorrisetto può essere diretto al BERLUSCA...la replica con conseguente presa per il culo riguarda l'ITALIA E GLI ITALIANI.. :salut
Dimmi che argomenti avrebbero per prendere per il culo l'Italia e gli italiani che non hanno mai votato Berlusconi.
Di essere, per lo meno, così incapaci a farsi valere ( :?: ) da continuare a farlo governare. Mi sembra un'ottimo motivo direi :scrolleye:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Demy182rc
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 196
Iscritto il: 11/05/2011, 14:03

Il Generale Tricarico ha resituito all'Ambasciatore Francese la Legion d'Onore consegantagli nel 2001: ritengo opportuno riportare sul forum la missiva che accompagna le petit cadeau perché a mio avviso non solo rappresenta, nel desolante quadro nazionale, un apprezzabile sussulto di amore patrio ma anche per l'analisi lucida che compie in merito all'attuale politica estera francese.

“Nel giugno 2001 il Suo predecessore, l’ambasciatore Jacques Blot, mi consegnò, a nome del Presidente Jacques Chirac, l’onorificenza della Legion d’Onore, la stessa della quale sono oggi costretto a privarmi con rammarico e dispiacere di fronte al comportamento irriguardoso dell’attuale Presidente francese nei confronti dell’Italia. Con la concessione di quella onorificenza la Francia aveva voluto premiare, come dice la motivazione, lo spirito di collaborazione che nel 1999 aveva caratterizzato i 78 giorni di militanza comune nella campagna del Kosovo, portando ad un rapido successo della comunità internazionale, nel segno dell’armonia e del confronto - talvolta anche acceso ma sempre leale - tra i Paesi partecipanti.
In particolare la Francia riconosceva, nel Vice-Comandante della forza aerea multinazionale impegnata nel conflitto, quale allora io ero, l’appoggio fornito dall’Italia ai reparti dell’Armée de l’Air rischierati sulla base aerea di Istrana (TV) ed impiegati nelle quotidiane operazioni su Belgrado. Ad oltre dieci anni da allora, debbo confessare che sin dalle prime battute della più recente controversia armata con la Libia di Gheddafi ho provato un certo disagio nel continuare a fregiarmi della Legion d’Onore.
I comportamenti dell’attuale Presidente francese - comportamenti che tra l’altro hanno inferto un duro colpo alle speranze di una identità europea di difesa, fatto tanto più grave se si considera il ripetuto invito statunitense a prendere in mano le sorti del nostro destino comune in campo di difesa e sicurezza — hanno infatti completamente stravolto le motivazioni che a suo tempo avevano determinato la concessione dell’onorificenza alla mia persona.
Sei mesi fa riuscii però a metabolizzare l’atteggiamento scomposto del Presidente francese, attribuendolo a una circostanza specifica in materie a lui forse non familiari. In questo momento non riesco però a trovare alcuna giustificazione per l’irrisione, l’ammiccamento irriguardoso e la gestualità ridicolizzante usati a Bruxelles l’altro ieri nei confronti del Presidente del Consiglio italiano, e quindi degli Italiani tutti, ma soprattutto nei confronti di un alleato in difficoltà per motivi di politica interna.
Motivi, mi sia consentito sottolineare, certo meno cinici e biechi di quelli che hanno determinato la posizione francese nelle operazioni in Libia. È proprio questo il motivo che ha fatto tramutare il mio personale disagio nell’impossibilità a continuare a considerare alla stregua di onorificenza l’attestato a suo tempo attribuitomi dal Suo Paese, sempre che l’attuale Presidente interpreti correttamente i sentimenti dei suoi cittadini. Le restituisco. pertanto, in nome dello spirito di amicizia del 1999 e per il giuramento di fedeltà all’Italia che mi impegna da oltre mezzo secolo, l’onorificenza della Legion d’Onore allegata a questa lettera.

P.S. Il 25 novembre 1916 il nostro leggendario aviatore, il capitano Francesco Baracca, abbatté il ricognitore austro-ungarico del tenente Kalman Sarkozy, che fu preso prigioniero. Pur essendo incerto il legame di parentela di quell’aviatore ungherese con l’attuale Presidente, l’episodio indica che gli Italiani - affrancati dalle peculiarità di un sistema che tarpa loro le ali - sanno vincere le loro battaglie. Anche quando di fronte abbiano un Sarkozy.”
Un Mito Non Muore Mai!

Foti su Tedesco: “Nessuna umiliazione, pensi di meno al ritorno economico”

dove c***o sta la vostra fantomatica rivoluzione liberale? la verità è che da 17 anni siete stati solo ed esclusivamente tanti M'BUCCALAPUNI
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

peas! ha scritto:
cozzina1 ha scritto:ma non avevano chiesto scusa dicendo che si è trattato di un fraintendimento ? :scratch


Commenta
"Le allusioni italiane sul sorriso scambiato in conferenza stampa tra Merkel e Sarkozy sono basate su un equivoco". E' quanto fanno notare fonti governative tedesche commentando l'episodio di a Bruxelles quando in conferenza stampa è stata posta loro una domanda sulle rassicurazioni fornite da Silvio Berlusconi "Il video della conferenza stampa - spiegano le stesse fonti - mostra chiaramente che Merkel e Sarkozy, di fronte alla domanda, si sono scambiati un sorriso sull'incertezza generata da chi dovesse rispondere prima alla domanda stessa". La Francia si "allinea pienamente" alle posizioni espresse oggi dalla Germania e ritiene quindi siano frutto di un 'malinteso' le allusioni circa il sorriso scambiato ieri in conferenza stampa a Bruxelles tra Merkel e Sarkozy riguardo l'Italia e il premier Silvio Berlusconi.

dobbiamo credere o no alla carta stampata?
Ah.
Ok.

Quindi il prestigio dell'Italia è intatto, perfetto. :Italia::


...nessuno dice che sia così, non capiamo solo ciò che vogliamo capire. O che conviene alle nostre teorie.
MA...
questo non significa che il Duo delle meraviglie abbia il diritto di deridere chicchessia deridendo un popolo intero.
Però penso sia inutile insistere su questo tasto...le linee sono rette!!!
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Rispondi