Reggio: ispettori rilevano disavanzo di 170 mln e segnalano

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Motociclista ha scritto:
_naka ha scritto:questo vi meritate tutti voi che votate questa gentaglia che ci ha portato al dissesto...orgoglioso di non far parte di quel 70 % che ha votato scopelliti....sono schifato !
E una magra consolazione il non averlo votato...peccato però che paghiamo tutti i loro danni... :muro:



ricordi cosa ti ho scritto qualche post fa a proposito di scapagnini già medico del berlusca e responsabile del dissesto del comune di catania, salvato dal regalo del Berlusca attarverso i fondi fas?


Ecco qui, tra un annetto tutto a posto e saranno ancora in circolazione

Dal corrsera
Catania
Buco di bilancio al Comune Condanna a 2 anni e 9 mesi per l' ex sindaco Scapagnini

CATANIA - I bilanci comunali vennero taroccati evitando il dissesto finanziario. Il buco nei conti fu coperto sulla carta e poi ripianato solo grazie al generoso intervento del governo Berlusconi che staccò un assegno da 140 milioni. Dopo anni arriva una parola di verità sulla stagione in cui Catania è stata a un passo dalla bancarotta con strade al buio, servizi tagliati e creditori davanti al municipio. Ieri il giudice monocratico Alfredo Cavallaro ha condannato per falso ideologico aggravato e continuato l' ex sindaco e medico del premier Umberto Scapagnini, oggi parlamentare pdl. E con lui i tecnici e le due giunte che partorirono gli artifici contabili per occultare, nei bilanci 2004 e 2005, un buco rispettivamente di 40 e 42 milioni. L' ex sindaco e i suoi assessori sono stati condannati a 2 anni e 9 mesi. Leggero sconto di pena per gli assessori della seconda giunta Scapagnini tra i quali l' ex senatore finiano Nino Strano e l' ex deputato udc Filippo Drago. Per tutti interdizione dai pubblici uffici per il periodo della pena. Condanne più severe di quelle che avevano chiesto i pm Giuseppe Gennaro ed Andrea Ursino. Ma non è tutto. Gli ex amministratori dovranno risarcire anche le parti civili e tra queste lo stesso Comune di Catania e l' associazione CittàInsieme da sempre in prima linea nel denunciare il malaffare. L' esito del processo non era scontato anche perché nell' udienza preliminare era caduta l' accusa di abuso d' ufficio. A suo tempo, dopo le denunce dell' opposizione, la grave situazione finanziaria di Catania fu accertata anche dalla Corte dei conti. Per coprire il buco di bilancio la giunta Scapagnini inserì all' attivo i proventi della vendita di beni non alienabili. Il crack era ormai palese e doveva essere solo ufficializzato. Ma arrivò il regalo da Roma a ripianare tutto. Alfio Sciacca RIPRODUZIONE RISERVATA



....
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

aquamoon ha scritto:
Mariotta ha scritto:

in quanto a conti mi sembra la persona giusta al posto giusto...Nel frattempo ci sono commenti in risposta? Intendo ufficiali. E poi perchè lo chiamate mezzarena?...non è elegantissimo...soprattutto da un fine scrittore come te...non volermene. :wink
Il nome sarebbe Demi Arena, demi in francese vuol dire metà o mezzo (a) e, essendo lui stesso medesimo incaricato dall'attuale governatore, politicamente risulta dimezzato...
appunto mezzarena.
Si manifesti, prenda le distanze e denunci lui stesso il regista di questo pessimo film, forse verrebbe licenziato ma... recupererebbe, per quanto mi riguarda,
la corretta intestazione.
:wink
:salut


ha preso le distanze si infatti...negare E RIGIRARE negare E RIGIRARE negare...cos'altro dovrebbe fare pover'uomo?

ma cu u chiamau?
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86

Sindaco Reggio: "Relazione appena notificata; non si tratta di posizione debitoria Ente. Solo valutazione contabile-amministrativa"

Di seguito la nota diffusa dall'ufficio stampa dell'Amministrazione comunale di Reggio Calabria

Palazzo San Giorgio informa che, soltanto questa mattina, è stata consegnata all’Ufficio di Gabinetto del Sindaco in busta chiusa, la relazione degli ispettori del Ministero dell’Economia e della Finanze. Detta relazione è il risultato dell’attività ispettiva avviata dal

Ministero con provvedimento del 9 Giugno ed effettuata dal 14 giugno all’8 luglio scorso. La relazione del Ministero evidenzia 22 rilievi, la cui risoluzione, come recita la relazione stessa, è affidata a questo Ente attraverso “l’adozione dei provvedimenti idonei all’eliminazione delle criticità presenti nella predetta relazione”.
A scanso di equivoci o facili strumentalizzazioni si sottolinea che non si tratta né di una sentenza né di una dichiarazione dello stato di dissesto, così come da più parti incautamente si è auspicato o si è voluto fare intendere ai cittadini. La relazione si conclude con l’accertamento degli importi delle operazioni contabili che sono state oggetto di verifica e che ammontano a complessivi euro 170 milioni circa. Detta somma quindi non si riferisce assolutamente alla posizione debitoria dell’Ente.
Con la notifica della relazione, si apre il procedimento amministrativo con il quale gli uffici comunali inizieranno un approfondito esame dei rilievi e contemporaneamente si aprirà una fase di interlocuzione con il Ministero dell’Economia al fine di giungere ad una soluzione condivisa delle criticità che verranno definitivamente accertate.
I rilievi posti si concentrano essenzialmente sulla corretta imputazione contabile di talune entrate e di talune spese di bilancio, sulla gestione di cassa delle somme aventi specifica destinazione ed infine sul trattamento economico del personale dipendente. Si evidenzia che l’ispezione è stata disposta a conclusione di quella avviata dalla Procura della Repubblica e che i due filoni sono assolutamente distinti, in quanto la prima è volta ad accertare fatti di rilevanza penale esclusivamente ascrivibili a comportamenti personali, mentre quella Ministeriale rimane nell’alveo dell’accertamento della correttezza dell’azione amministrativa. Quest’ultima avrà come esito l’adozione di misure di riorganizzazione dirette a garantire un più elevato livello di trasparenza amministrativa e contabile.
Il Sindaco di Reggio Calabria, Demetrio Arena, ha dichiarato: “L’Amministrazione entra oggi in possesso di un documento che le consentirà di poter procedere in tempi brevi all’elaborazione del bilancio consuntivo 2010. I rilievi formulati dagli ispettori si riferiscono esclusivamente alla gestione tecnico-contabile-amministrativa dell’Ente e non aggiungono alcun nuovo elemento rispetto a quanto già accertato autonomamente da questa Amministrazione sin dall’inizio della legislatura nell’ambito di una scrupolosa attività di ricognizione finalizzata alla programmazione. E’ opportuno fare chiarezza rispetto all’enfatizzazione e alla demagogia che ha animato il dibattito sui conti dell’Ente nell’ultimo anno e alle previsioni circa i risultati a cui è pervenuta l’attività degli ispettori. Nel confermare quanto sia dannoso per la Città l’approccio fazioso che caratterizza l’attività di alcuni esponenti politici, mi sento di dover tranquillizzare la cittadinanza in quanto la relazione non produce alcun effetto immediato rispetto alle strategie poste in essere da questa Amministrazione per fronteggiare la difficile congiuntura che investe, prima ancora che i comuni, le grandi economie mondiali.
Per quanto riguarda le operazioni tecnico-contabili dell’Ente, inerenti la gestione della cassa, questa Amministrazione già dal suo insediamento ha instaurato una rigorosa procedura di tenuta dei conti di cassa al fine di salvaguardare le entrate aventi specifica destinazione (da Cassa Depositi e Prestiti, Regione Calabria, Ministeri, Ue) per garantire l’attuazione dei progetti dell’Ente e i diritti dei creditori.
In merito poi alle eccezioni riguardanti il trattamento economico del personale dipendente, al fine di garantire l’Amministrazione e i dipendenti comunali, stiamo valutando l’opportunità di ricorrere al supporto di un consulente esterno di provata esperienza e professionalità che possa valutare gli aspetti giuridici contestati e garantire la terzietà di giudizio. Resta, tuttavia, impregiudicata ogni azione tendente ad accertare eventuali responsabilità inerenti l’erogazione di emolumenti e indennità a qualsiasi titolo percepiti da personale dipendente in servizio o che ha avuto rapporti di lavoro a tempo determinato con l’amministrazione.
In ogni caso l’ammontare delle operazioni ipotizzate come irregolari e, quindi, ancora da accertare non costituisce una posta di debito e non compromette la solidità economico-patrimoniale dell’Ente che rimarrà il primo e più importante operatore economica della Città”.
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Motociclista ha scritto:http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86

Sindaco Reggio: "Relazione appena notificata; non si tratta di posizione debitoria Ente. Solo valutazione contabile-amministrativa"

Di seguito la nota diffusa dall'ufficio stampa dell'Amministrazione comunale di Reggio Calabria

Palazzo San Giorgio informa che, soltanto questa mattina, è stata consegnata all’Ufficio di Gabinetto del Sindaco in busta chiusa, la relazione degli ispettori del Ministero dell’Economia e della Finanze. Detta relazione è il risultato dell’attività ispettiva avviata dal

Ministero con provvedimento del 9 Giugno ed effettuata dal 14 giugno all’8 luglio scorso. La relazione del Ministero evidenzia 22 rilievi, la cui risoluzione, come recita la relazione stessa, è affidata a questo Ente attraverso “l’adozione dei provvedimenti idonei all’eliminazione delle criticità presenti nella predetta relazione”.
A scanso di equivoci o facili strumentalizzazioni si sottolinea che non si tratta né di una sentenza né di una dichiarazione dello stato di dissesto, così come da più parti incautamente si è auspicato o si è voluto fare intendere ai cittadini. La relazione si conclude con l’accertamento degli importi delle operazioni contabili che sono state oggetto di verifica e che ammontano a complessivi euro 170 milioni circa. Detta somma quindi non si riferisce assolutamente alla posizione debitoria dell’Ente.
Con la notifica della relazione, si apre il procedimento amministrativo con il quale gli uffici comunali inizieranno un approfondito esame dei rilievi e contemporaneamente si aprirà una fase di interlocuzione con il Ministero dell’Economia al fine di giungere ad una soluzione condivisa delle criticità che verranno definitivamente accertate. I rilievi posti si concentrano essenzialmente sulla corretta imputazione contabile di talune entrate e di talune spese di bilancio, sulla gestione di cassa delle somme aventi specifica destinazione ed infine sul trattamento economico del personale dipendente. Si evidenzia che l’ispezione è stata disposta a conclusione di quella avviata dalla Procura della Repubblica e che i due filoni sono assolutamente distinti, in quanto la prima è volta ad accertare fatti di rilevanza penale esclusivamente ascrivibili a comportamenti personali, mentre quella Ministeriale rimane nell’alveo dell’accertamento della correttezza dell’azione amministrativa. Quest’ultima avrà come esito l’adozione di misure di riorganizzazione dirette a garantire un più elevato livello di trasparenza amministrativa e contabile.
Il Sindaco di Reggio Calabria, Demetrio Arena, ha dichiarato: “L’Amministrazione entra oggi in possesso di un documento che le consentirà di poter procedere in tempi brevi all’elaborazione del bilancio consuntivo 2010. I rilievi formulati dagli ispettori si riferiscono esclusivamente alla gestione tecnico-contabile-amministrativa dell’Ente e non aggiungono alcun nuovo elemento rispetto a quanto già accertato autonomamente da questa Amministrazione sin dall’inizio della legislatura nell’ambito di una scrupolosa attività di ricognizione finalizzata alla programmazione. E’ opportuno fare chiarezza rispetto all’enfatizzazione e alla demagogia che ha animato il dibattito sui conti dell’Ente nell’ultimo anno e alle previsioni circa i risultati a cui è pervenuta l’attività degli ispettori. Nel confermare quanto sia dannoso per la Città l’approccio fazioso che caratterizza l’attività di alcuni esponenti politici, mi sento di dover tranquillizzare la cittadinanza in quanto la relazione non produce alcun effetto immediato rispetto alle strategie poste in essere da questa Amministrazione per fronteggiare la difficile congiuntura che investe, prima ancora che i comuni, le grandi economie mondiali.
Per quanto riguarda le operazioni tecnico-contabili dell’Ente, inerenti la gestione della cassa, questa Amministrazione già dal suo insediamento ha instaurato una rigorosa procedura di tenuta dei conti di cassa al fine di salvaguardare le entrate aventi specifica destinazione (da Cassa Depositi e Prestiti, Regione Calabria, Ministeri, Ue) per garantire l’attuazione dei progetti dell’Ente e i diritti dei creditori.
In merito poi alle eccezioni riguardanti il trattamento economico del personale dipendente, al fine di garantire l’Amministrazione e i dipendenti comunali, stiamo valutando l’opportunità di ricorrere al supporto di un consulente esterno di provata esperienza e professionalità che possa valutare gli aspetti giuridici contestati e garantire la terzietà di giudizio. Resta, tuttavia, impregiudicata ogni azione tendente ad accertare eventuali responsabilità inerenti l’erogazione di emolumenti e indennità a qualsiasi titolo percepiti da personale dipendente in servizio o che ha avuto rapporti di lavoro a tempo determinato con l’amministrazione.
In ogni caso l’ammontare delle operazioni ipotizzate come irregolari e, quindi, ancora da accertare non costituisce una posta di debito e non compromette la solidità economico-patrimoniale dell’Ente che rimarrà il primo e più importante operatore economica della Città”.


vai Giulietto...difendiamo l'ultima roccaforte del Pdl :yaho:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

il problema non sono solo i 170 milioni di debito...mancano i soldi per finire le opere incompiute e sono tantissime in giro per la città
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

eppure mi chiedo se ci sia un collegamento tra tutti questi milioni di euro ed il fatto che negli ultimi anni a reggio certe persone si siano letteralmente arricchite dalla sera alla mattina...
peas!
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 525
Iscritto il: 12/05/2011, 21:05

Malaca ha scritto:Non sfugge a nessuno, tuttavia, come il soggetto sull’attività del quale, per tabulas, si coagulano la maggior parte delle criticità e delle ipotetiche responsabilità penali e si addensano la massima parte delle nubi, il dirigente Orsola Fallara, sia passato a miglior vita portando con sé numerose di quelle risposte che oggi la relazione ministeriale chiede a un’Amministrazione che, pur nella continuità del colore partitico, è diversa nelle sue espressioni politiche e burocratiche.
Questo passo è davvero di cattivissimo gusto, non mi aspettavo che Arena, persona fine ed a modo, avrebbe mai accettato di firmarlo.
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

stamattina il sole 24 ore a pag 37 riporta la notizia del buco da 160 milioni

http://www.corteconti.it/export/sites/p ... 955648.pdf" onclick="window.open(this.href);return false;
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

peas! ha scritto:
Malaca ha scritto:Non sfugge a nessuno, tuttavia, come il soggetto sull’attività del quale, per tabulas, si coagulano la maggior parte delle criticità e delle ipotetiche responsabilità penali e si addensano la massima parte delle nubi, il dirigente Orsola Fallara, sia passato a miglior vita portando con sé numerose di quelle risposte che oggi la relazione ministeriale chiede a un’Amministrazione che, pur nella continuità del colore partitico, è diversa nelle sue espressioni politiche e burocratiche.
Questo passo è davvero di cattivissimo gusto, non mi aspettavo che Arena, persona fine ed a modo, avrebbe mai accettato di firmarlo.
Ma che dici?
Penso tu stia fando confusions... è Giusva, il giornalista, che scrive.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

il comune di reggio calabria verrà commissariato.
Fonti sicure. Lo si sà ma non lo si dice.
Vediamo quanto ci mettono a farlo venire fuori.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119" onclick="window.open(this.href);return false;


Comune Reggio: poteva andar peggio? Si, poteva piovere
Mercoledì 19 Ottobre 2011 11:06

di Giusva Branca - La relazione degli ispettori del Ministero rispetto allo stato di salute dei bilanci comunali, ancorchè non inattesa, segnala, a detta degli ispettori, una situazione di illegittimità e illegalità diffusa nella sfera amministrativo-contabile e presenta, nella sua drammaticità, un lato amaramente positivo: si comincia a sapere di cosa si parli: 170 milioni scaturenti da 22 contestazioni complessive. Da qui in poi si dipaneranno una serie di scenari, le dinamiche dei quali, in verità saranno assai diverse le une dalle altre.

Proviamo, sommariamente, a tirare le somme:
Piano amministrativo
Sul piano amministrativo la procedura consterà di varie fasi, l'una dentro l'altra: tocca all'Amministrazione comunale, adesso, controdedurre e contestare punto su punto i rilievi formulati dalla relazione. Il Sindaco Arena ha sottolineato che le cifre indicate in relazione non riguardano la situazione debitoria dell'Ente ma la sommatoria delle voci contestate. Questo è tecnicamente corretto, nel senso che solo al termine della procedura, esaurita la fase della controdeduzioni e quella che vedrà entrare in gioco la corte dei conti, con un possibile confronto diretto col Ministero dell'Economia, evocato da Arena stesso, le cifre definitive si trasformeranno in rosso di bilancio che andrà a costituire - finalmente - il saldo consuntivo del 2010 Questa cosa, alla luce del fatto che, non a caso, in nessuna parte della relazione, si fa cenno al dissesto, procedura per l'attivazione della quale necessitano tre annualità consecutive in rosso, naturalmente si ripercuoterà sul bilancio 2011, il cui previsionale è stato dichiaratamen te approvato "zoppo" in assenza del consuntivo dell'anno precedente.
Alla fine, dunque, avremo uno sbilancio finale (verosimilmente complessivamente superiore ai 100 milioni) rispetto al quale il Comune dovrà attrezzarsi con nuove entrate.
Arena intende affrontare la situazione con l'unica carta che puó giocarsi ( e che, in effetti, ha già abbondantemente messo in campo) e cioè la vendita del patrimonio edilizio. Quanto tale situazione, a cascata, si ripercuoterà in concreto su qualità dei servizi offerti dall'Amministrazione o dalle sue controllate lo scopriremo solo strada facendo, ma oggi (e domani) Arena non ha via di uscita oltre questa e la chiamata alle armi, lacrime e sangue, nei confronti di tutte le categorie cittadine.
Piano politico
Qui si gioca una partita strana: da un lato la maggioranza comunale è evidentemente diretta discendente di quella che l'ha preceduta, dall'altro, tecnicamente, nè la quasi totalità dei consiglieri, nè Sindaco, nè Assessori, nè dirigenti fiduciari hanno una qualche responsabilità pregressa rispetto allo stato delle cose. Va detto, altresí, che le oltre cento pagine della relazione si incentrano esclusivamente su profili contabili e amministrativi, ma inevitabilmente la politica non puó non restarne coinvolta, anche se l'andazzo del Paese non va propriamente nella direzione di una particolare sensibilità in tal senso.
Vero è, come detto, che Arena è stato eletto con ampio suffragio e in una fase in cui, comunque, la percezione della pesante eredità era già ben netta tra la popolazione e che, tecnicamente, come lui sottolinea, é pronto a caricarsi il fardello di un deficit che appesantisce fin dal primo giorno la sua sindacatura fino a rappresentare zavorra dalla quale guardarsi con attenzione per evitare di andare a fondo.
Insomma, sul piano politico difficilmente accadrà qualcosa di serio, tranne una fase di rovente contrapposizione a partire dal prossimo consiglo comunale.
Piano giudiziario
Anche qui la situzione appare nebulosa: la Procura reggina sta attenzionando le carte da tempo e, in questo senso, la relazione contribuirà non poco a dipanare una matassa contabile che, al momento, propone un quadro di posizioni da valutare a carico di strutture dirigenziali, funzionari e organi di revisione.
Come scritto piú volte in un recente passato ci attende un autunno rovente e un inverno durissimo.
Rubando una battuta ad un leggendario film poteva anche andar peggio: si, poteva piovere...
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

pellarorc ha scritto:il comune di reggio calabria verrà commissariato.
Fonti sicure. Lo si sà ma non lo si dice.
Vediamo quanto ci mettono a farlo venire fuori.
Anche l'Italia è commissariata e non lo di dice.
E' la crisi mondiale, mancano i soldi e mancano pure le parole.
Hai mal di testa? E' la crisi mondiale.
Hai litigato con tua moglie? E' la crisi mondiale.
Ti stanno pignorando il suv? E' la crisi mondiale.
scopelliti rischia di far la fine di un soufflè mal lievitato? E' la crisi mondiale.

http://www.youtube.com/watch?v=A6lbIIQjIsU" onclick="window.open(this.href);return false;
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

Strano...
mi sarei aspettato su Strill la solita sfilza di note e dichiarazioni da parte dei figuri del Pdl sul lavoro dei commissari del governo...
invece niente.. :scratch
Avatar utente
Diabolik
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 440
Iscritto il: 11/05/2011, 14:17
Località: Lontano dai terùn

Leggevo sul sole che alla base di tutto, oltre le varie spese folli ecc., c'è la grande incapacità nell'incassare le entrate. Le multe hanno una %di incassato del 2% e questa mi sembra una roba assurda. La reges è la società che ha il compito di incassare? se è vero quel dato dovrebbero mandarli tutti a casa
va mangiati a bufala stortu
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

CONTI REGGIO, SCOPELLITI: ''MI HANNO NOTIFICATO AVVISO DI GARANZIA PER FALSO IN ATTO PUBBLICO SU ASPETTI TECNICO-AMMINISTRATIVI E NON POLITICI, A CAUSA DI IRREGOLARITA' CONTABILI NEI BILANCI COMUNALI 2008-10. CHIARIRO' LA MIA TOTALE ESTRANEITA' AI FATTI''

Conti Reggio, Scopelliti: "Avviso frutto di irregolarità tecniche, io estraneo"
Mercoledì 19 Ottobre 2011 11:47

Il Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti con una nota ha comunicato quanto segue: "Mi hanno notificato avviso di garanzia per falso in atto pubblico su aspetti tecnico amministrativi e non politici a causa di irregolarità contabili nei bilanci comunali 2008 - 2010. Chiarirò la mia totale estraneità ai fatti"

Strill.it
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

doddi ha scritto:CONTI REGGIO, SCOPELLITI: ''MI HANNO NOTIFICATO AVVISO DI GARANZIA PER FALSO IN ATTO PUBBLICO SU ASPETTI TECNICO-AMMINISTRATIVI E NON POLITICI, A CAUSA DI IRREGOLARITA' CONTABILI NEI BILANCI COMUNALI 2008-10. CHIARIRO' LA MIA TOTALE ESTRANEITA' AI FATTI''

Conti Reggio, Scopelliti: "Avviso frutto di irregolarità tecniche, io estraneo"
Mercoledì 19 Ottobre 2011 11:47

Il Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti con una nota ha comunicato quanto segue: "Mi hanno notificato avviso di garanzia per falso in atto pubblico su aspetti tecnico amministrativi e non politici a causa di irregolarità contabili nei bilanci comunali 2008 - 2010. Chiarirò la mia totale estraneità ai fatti"

Strill.it
infatti è totalmente estraneo..
all'epoca era solo una figura di secondo piano..
semplicemente il Sindaco.
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Non può essere..e il modello Reggio che fine farebbe???
Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 612
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Ha rovinato Reggio... ed adesso rovinerà la Calabria piu' di quanto ha fatto Loiero...



Ormai Reggio e' finita e presto con codesto individuo lo sarà pure la Calabria.


Ormai siamo abituati con PeppeDj che La Fallara si fregava i soldi e lui non sapeva nulla, negli uffici del patrimonio facevano i brogli e lui era sbalordito... che e' stato arrestato un consigliere regionale PDL e lui estraneo.. adesso questa..


PEPPE MA QUANDU CARI RA NAKA ?


che vada a casa il prima possibile...
Ultima modifica di Malaca il 19/10/2011, 12:45, modificato 1 volta in totale.
Malaca
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 612
Iscritto il: 14/05/2011, 9:57

Reggio,disavanzo Comune, De Caridi (Idv): "Il gioco è stato scoperto" "



Mercoledì 19 Ottobre 2011 09:07
Italia dei valori ha sempre affermato il principio dell’etica nella politica che ha come conseguenza l’assunzione della responsabilita’ . Quindi chiunque abbia sbagliato, sia esso politico o burocrate comunale, deve rispondere degli errori commessi perché le conseguenze si riversano sulla pelle dei cittadini. E’ il commento del consigliere comunale e coordinatore cittadino di Idv Aldo De Caridi , in merito allo stato di insolvenza del comune di Reggio Calabria certificato dagli ispettori del Ministero delle Finanze. “La situazione adesso è sotto gli occhi di tutti – commenta De Caridi - dopo le nostre denunce,le prese di posizione e gli appelli alla responsabilità, il gioco e’ stato scoperto anche dagli ispettori del ministero.
I 170 milioni di euro di disavanzo e le gravi elusioni economico-contabili registrate certificano una gestione allegra delle casse comunali, finalizzata a carriere politiche che hanno ipotecato il futuro della citta’. Ad oggi, il quadro che ne viene fuori è grave e preoccupante come già ricordato in sede di commissione ‘controllo e garanzia’ dalla quale veniva fuori uno spaccato di inadempienze e irresponsabilità, che si ripercuoterà, sulle già misere casse comunali e sui bilanci futuri. Su tutti, i mancati versamenti Irpef, i rapporti con le società miste, i debiti con Sogas ed Enel, i derivati con UniCredit e BNL.
La lancetta quindi indica crescita zero per la città. Reggio non puo’ morire - conclude De Caridi - per colpa di chi faceva dell’apparenza e della propaganda ( che ricorda un triste passato ) il fulcro della propria politica facendo sembrare le piccole e poche cose fatte , addirittura grandi ed inimitabili tanto da rappresentare addirittura un modello : il cosiddetto “ modello Reggio “. Oggi e’ sotto gli occhi di tutti il disastro etico, morale ed economico, provocato da alcuni ammistratori, con la “collaborazione “ di funzionari compiaciacenti.
Serve uno scatto d’orgoglio per non far pagare questo scotto alla citta’ e ai cittadini. Il Sindaco riprenda la sua responsabilita’ chiudendo ogni legame con il passato, cambiando dirigenti e funzionari che hanno avallato le scelte delle passate gestioni e rimuova gli attuali assessori che facevano parte delle passate amministrazioni . Certifichi che il modello Reggio non esiste, altrimenti tragga le conclusioni se non vuole divenire il commissario liquidatore di questa Citta’.
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Malaca ha scritto:Il Sindaco riprenda la sua responsabilita’ chiudendo ogni legame con il passato, cambiando dirigenti e funzionari che hanno avallato le scelte delle passate gestioni e rimuova gli attuali assessori che facevano parte delle passate amministrazioni . Certifichi che il modello Reggio non esiste, altrimenti tragga le conclusioni se non vuole divenire il commissario liquidatore di questa Citta’.

Non fa una piega
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Rispondi