Finanziaria: Tagli per 60 milioni alle Forze dell'Ordine

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Questo è il governo della sicurezza... ma che se ne andassero aff...lo...mentre aumento il numero dei viceministri... VERGOGNATEVI


Il governo vara la "Finanziaria" tagli per 60 milioni alla sicurezza
Il testo approvato dal consiglio dei ministri "senza voti contrari". Stretta su Polizia, carabinieri, Gdf e vigili del fuoco; anche sul vitto del personale fuori sede. Confermata l'abolizione dei fondi per la banda larga; tassa sui concorsi pubblici e limiti al personale della scuola. Quattro nuove nomine fanno infuriare il Pd: "Sembra Porta Portese", dice Bersani


ROMA - Incassata la fiducia, il governo vota nel pomeriggio il nuovo rendiconto generale dello stato per l'anno 2010 e la legge di stabilità 1, la vecchia Finanziaria, che prevede fra l'altro tagli per 60 milioni alla sicurezza. La bozza di ddl prevede fra l'altro tagli di due milioni di euro per le spese di vitto del personale fuori sede dell'arma dei carabinieri e della Guardia di finanza impiegato per il servizio di ordine pubblico. Non c'è stata la consueta conferenza stampa a Palazzo Chigi. Il ministro Tremonti, fra l'altro, è partito subito dopo la riunione alla volta di Parigi in vista del G20

Stretta su missioni e sicurezza - "Al fine di razionalizzare e riorganizzare la spesa", si legge nel testo, "anche attraverso il più razionale impiego delle risorse umane, logistiche, tecnologiche e dei mezzi delle forze di polizia nell'espletamento dei compiti di ordine e di sicurezza pubblica è disposta, fermo restando il conseguimento degli obiettivi di sicurezza pubblica nell'ambito delle risorse disponibili, la riduzione dello stanziamento previsto nello stato di previsione del ministero dell'Interno, missione ordine pubblico e sicurezza, programmi 8 e 9, di 10 milioni di euro per l'anno 2012 e di 50 milioni di euro a decorrere dall'anno 2013, nella misura del 50% per la Polizia di Stato e del 50% per l'Arma dei carabinieri".

E' prevista anche una riduzione della spesa - 57.448,387 euro per il 2012 e di 30.010,352 per il 2013 - per la retribuzione del personale volontario del corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Il Mibac si salva e può assumere - Non ci saranno invece tagli lineari al ministero dei Beni culturali che vede mantenute intatte le proprie spese di funzionamento. Secondo quanto si apprende, il contributo dovuto di 60 mln di euro sarà pagato dal Mibac a partire da 2012 attraverso il disimpegno delle giacenze di cassa più antiche, scelte dal ministero. Inoltre il Ddl sblocca 170 assunzioni (fra tecnici e funzionari) del ministero che erano state congelate con la manovra di quest'estate.

Niente fondi alla banda larga - E' confermato invece il dirottamento dei fondi destinati alla banda larga 2: i proventi aggiuntivi dell'asta per le frequenze 4G non verranno investiti, come previsto inizialmente, nel settore tlc. La somma di circa 1,6 miliardi di euro (eccedente rispetto ai 2,4 miliardi) viene infatti destinata per il 50% al fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato e per il 50% al fondo del ministero dell'Economia per "interventi urgenti". Secondo il ministro La Russa, questi interventi urgenti verranno utilizzati con priorità per sicurezza e difesa.

Buoni pasto, stangata per gli statali - La bozza approvata prevede, inoltre, che i buoni pasto per il personale statale vadano solo a coloro che, nell'arco di una giornata, lavorano per otto ore. La disposizione non si applica al personale che appartiene al comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico. La norma potrebbe colpire buona parte dei travet che lavorano 36 ore a settimana (7 ore e 12 minuti al giorno) per un massimo di 22 buoni persi e 154 euro in un mese.

Tassa sui concorsi pubblici - La Finanziaria istituisce una tassa per chi aspira ad avere un posto da statale. Per partecipare a concorsi per l'assunzione nel pubblico impiego si dovrà pagare una somma compresa tra 10 e 15 euro. La tassa è giustificata come "diritto di segreteria" come per la copertura delle spese della procedura.

Scuola, meno permessi - I distacchi, le aspettative e i permessi del settore scuola sono ridotti del 15% a decorrere dall'anno scolastico 2012-2013. La misura, secondo la bozza di ddl, è prevista "al fine di valorizzare le professionalità del personale scolastico". Inoltre, gli istituti autononi non potranno avere dirigenti scolastici assegnati a tempo indeterminato se hanno meno di 300 alunni. La bozza di legge di stabilità modifica la manovra di luglio che aveva fissato in 500 il limite. Queste scuole saranno affidate "in reggenza" a dirigenti scolastici con incarico su altre istituzioni scolastiche autonome.

Enti previdenziali, meno spese - Il ddl stabilisce che Inps, Inpdap e Inail, "nell'ambito della propria autonomia", dovranno ridurre le proprie spese di funzionamento "in misura non inferiore, in termini di saldo netto, di 60 milioni per il 2012; 10 milioni per il 2013 e 16,5 milioni a decorrere dal 2014".

Via un miliardo dalla sanità - A sorpresa sono spariti anche i fondi per l'edilizia sanitaria. Il finanziamento da un miliardo, a suo tempo concordato dal ministro Ferruccio Fazio, è stato cancellato. Fazio ha protestato, poi ha votato a favore.

Il Fondo straordinario - Tutta una serie di interventi saranno finanziati attraverso il fondo straordinario presso il ministero dell'Economia, rimpinguato con 4,8 miliardi nel 2012 e 263 milioni nel 2013. Da qui saranno prelevate le risorse, tra l'altro, per la detassazione del lavoro, il 5 per mille, l'autotrasporto, le scuole e università non statali, le missioni internazionali.

"Nessun voto contrario" - Il ministro della Difesa, La Russa, ha detto che il testo è passato "senza voti contrari". Non ha precisato se qualche ministro si è astenuto, ma ha ammesso che all'inizio ci sono state delle tensioni tra i ministri Romani e Prestigiacomo e il ministro Tremonti. Tensioni annunciate viste le polemiche della vigilia. Berlusconi aveva messo le mani avanti in mattinata, parlando di "tagli dolorosi ai ministeri", spiegando che la stretta sulla spesa pubblica seguiva le indicazioni della Bce: "Mi auguro, sono sicuro che arriveremo a decisioni di buon senso, che saranno accolte da tutti", aveva aggiunto.

Tagli ai ministeri - Il messaggio sembrava rivolto soprattutto ai ministri più "penalizzati", che avevano protestato contro la riduzione delle risorse a disposizione 3. Alla fine, oggi, il ministro dello Sviluppo, Paolo Romani, si è arreso alla cancellazione dei fondi per la banda larga in cambio della promessa di reperire le risorse magari attraverso la Cassa depositi e prestiti. Stefania Prestigiacomo - che aveva visto il suo ministero dell'Ambiente ridotto con 434 milioni per il 2012, 320 dei quali per le spese fisse - è riuscita a recuperare la promessa di 300 milioni immediatamente spendibili ed altri 500 milioni da utilizzare da oggi al 2015 per far fronte al dissesto idrogeologico. Nel complesso, ha detto il ministro Galan, la bozza approvata conferma i tagli lineari ai ministeri per circa 6 miliardi di euro.

Il governo si allarga - Il consiglio dei ministri ha inoltre proceduto a nominare viceministri i già sottosegretari Aurelio Misiti (Infrastrutture) e Catia Polidori (Sviluppo economico). E a nominare sottosegretari Guido Viceconte (Interno) e Giuseppe Galati (Istruzione). "Sono nomine scandalo", tuona il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, "sembra il mercato di Porta Portese".


http://www.repubblica.it" onclick="window.open(this.href);return false;


VERGIGNATEVI!
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

:muro:
Have a Nice Day
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

UnVeroTifoso ha scritto:Questo è il governo della sicurezza... ma che se ne andassero aff...lo...mentre aumento il numero dei viceministri... VERGOGNATEVI


Il governo vara la "Finanziaria" tagli per 60 milioni alla sicurezza
Il testo approvato dal consiglio dei ministri "senza voti contrari". Stretta su Polizia, carabinieri, Gdf e vigili del fuoco; anche sul vitto del personale fuori sede. Confermata l'abolizione dei fondi per la banda larga; tassa sui concorsi pubblici e limiti al personale della scuola. Quattro nuove nomine fanno infuriare il Pd: "Sembra Porta Portese", dice Bersani


ROMA - Incassata la fiducia, il governo vota nel pomeriggio il nuovo rendiconto generale dello stato per l'anno 2010 e la legge di stabilità 1, la vecchia Finanziaria, che prevede fra l'altro tagli per 60 milioni alla sicurezza. La bozza di ddl prevede fra l'altro tagli di due milioni di euro per le spese di vitto del personale fuori sede dell'arma dei carabinieri e della Guardia di finanza impiegato per il servizio di ordine pubblico. Non c'è stata la consueta conferenza stampa a Palazzo Chigi. Il ministro Tremonti, fra l'altro, è partito subito dopo la riunione alla volta di Parigi in vista del G20

Stretta su missioni e sicurezza - "Al fine di razionalizzare e riorganizzare la spesa", si legge nel testo, "anche attraverso il più razionale impiego delle risorse umane, logistiche, tecnologiche e dei mezzi delle forze di polizia nell'espletamento dei compiti di ordine e di sicurezza pubblica è disposta, fermo restando il conseguimento degli obiettivi di sicurezza pubblica nell'ambito delle risorse disponibili, la riduzione dello stanziamento previsto nello stato di previsione del ministero dell'Interno, missione ordine pubblico e sicurezza, programmi 8 e 9, di 10 milioni di euro per l'anno 2012 e di 50 milioni di euro a decorrere dall'anno 2013, nella misura del 50% per la Polizia di Stato e del 50% per l'Arma dei carabinieri".

E' prevista anche una riduzione della spesa - 57.448,387 euro per il 2012 e di 30.010,352 per il 2013 - per la retribuzione del personale volontario del corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Il Mibac si salva e può assumere - Non ci saranno invece tagli lineari al ministero dei Beni culturali che vede mantenute intatte le proprie spese di funzionamento. Secondo quanto si apprende, il contributo dovuto di 60 mln di euro sarà pagato dal Mibac a partire da 2012 attraverso il disimpegno delle giacenze di cassa più antiche, scelte dal ministero. Inoltre il Ddl sblocca 170 assunzioni (fra tecnici e funzionari) del ministero che erano state congelate con la manovra di quest'estate.

Niente fondi alla banda larga - E' confermato invece il dirottamento dei fondi destinati alla banda larga 2: i proventi aggiuntivi dell'asta per le frequenze 4G non verranno investiti, come previsto inizialmente, nel settore tlc. La somma di circa 1,6 miliardi di euro (eccedente rispetto ai 2,4 miliardi) viene infatti destinata per il 50% al fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato e per il 50% al fondo del ministero dell'Economia per "interventi urgenti". Secondo il ministro La Russa, questi interventi urgenti verranno utilizzati con priorità per sicurezza e difesa.

Buoni pasto, stangata per gli statali - La bozza approvata prevede, inoltre, che i buoni pasto per il personale statale vadano solo a coloro che, nell'arco di una giornata, lavorano per otto ore. La disposizione non si applica al personale che appartiene al comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico. La norma potrebbe colpire buona parte dei travet che lavorano 36 ore a settimana (7 ore e 12 minuti al giorno) per un massimo di 22 buoni persi e 154 euro in un mese.

Tassa sui concorsi pubblici - La Finanziaria istituisce una tassa per chi aspira ad avere un posto da statale. Per partecipare a concorsi per l'assunzione nel pubblico impiego si dovrà pagare una somma compresa tra 10 e 15 euro. La tassa è giustificata come "diritto di segreteria" come per la copertura delle spese della procedura.

Scuola, meno permessi - I distacchi, le aspettative e i permessi del settore scuola sono ridotti del 15% a decorrere dall'anno scolastico 2012-2013. La misura, secondo la bozza di ddl, è prevista "al fine di valorizzare le professionalità del personale scolastico". Inoltre, gli istituti autononi non potranno avere dirigenti scolastici assegnati a tempo indeterminato se hanno meno di 300 alunni. La bozza di legge di stabilità modifica la manovra di luglio che aveva fissato in 500 il limite. Queste scuole saranno affidate "in reggenza" a dirigenti scolastici con incarico su altre istituzioni scolastiche autonome.

Enti previdenziali, meno spese - Il ddl stabilisce che Inps, Inpdap e Inail, "nell'ambito della propria autonomia", dovranno ridurre le proprie spese di funzionamento "in misura non inferiore, in termini di saldo netto, di 60 milioni per il 2012; 10 milioni per il 2013 e 16,5 milioni a decorrere dal 2014".

Via un miliardo dalla sanità - A sorpresa sono spariti anche i fondi per l'edilizia sanitaria. Il finanziamento da un miliardo, a suo tempo concordato dal ministro Ferruccio Fazio, è stato cancellato. Fazio ha protestato, poi ha votato a favore.

Il Fondo straordinario - Tutta una serie di interventi saranno finanziati attraverso il fondo straordinario presso il ministero dell'Economia, rimpinguato con 4,8 miliardi nel 2012 e 263 milioni nel 2013. Da qui saranno prelevate le risorse, tra l'altro, per la detassazione del lavoro, il 5 per mille, l'autotrasporto, le scuole e università non statali, le missioni internazionali.

"Nessun voto contrario" - Il ministro della Difesa, La Russa, ha detto che il testo è passato "senza voti contrari". Non ha precisato se qualche ministro si è astenuto, ma ha ammesso che all'inizio ci sono state delle tensioni tra i ministri Romani e Prestigiacomo e il ministro Tremonti. Tensioni annunciate viste le polemiche della vigilia. Berlusconi aveva messo le mani avanti in mattinata, parlando di "tagli dolorosi ai ministeri", spiegando che la stretta sulla spesa pubblica seguiva le indicazioni della Bce: "Mi auguro, sono sicuro che arriveremo a decisioni di buon senso, che saranno accolte da tutti", aveva aggiunto.

Tagli ai ministeri - Il messaggio sembrava rivolto soprattutto ai ministri più "penalizzati", che avevano protestato contro la riduzione delle risorse a disposizione 3. Alla fine, oggi, il ministro dello Sviluppo, Paolo Romani, si è arreso alla cancellazione dei fondi per la banda larga in cambio della promessa di reperire le risorse magari attraverso la Cassa depositi e prestiti. Stefania Prestigiacomo - che aveva visto il suo ministero dell'Ambiente ridotto con 434 milioni per il 2012, 320 dei quali per le spese fisse - è riuscita a recuperare la promessa di 300 milioni immediatamente spendibili ed altri 500 milioni da utilizzare da oggi al 2015 per far fronte al dissesto idrogeologico. Nel complesso, ha detto il ministro Galan, la bozza approvata conferma i tagli lineari ai ministeri per circa 6 miliardi di euro.

Il governo si allarga - Il consiglio dei ministri ha inoltre proceduto a nominare viceministri i già sottosegretari Aurelio Misiti (Infrastrutture) e Catia Polidori (Sviluppo economico). E a nominare sottosegretari Guido Viceconte (Interno) e Giuseppe Galati (Istruzione). "Sono nomine scandalo", tuona il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, "sembra il mercato di Porta Portese".


http://www.repubblica.it" onclick="window.open(this.href);return false;


VERGIGNATEVI!

Misiti, Galati e Polidori ringraziati a dovere. La Polidori ve la ricordate vero?
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Mariotta ha scritto:

Misiti, Galati e Polidori ringraziati a dovere. La Polidori ve la ricordate vero?
Miss CEPU. :cheers :cheers
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

UnVeroTifoso ha scritto:
Mariotta ha scritto:

Misiti, Galati e Polidori ringraziati a dovere. La Polidori ve la ricordate vero?
Miss CEPU. :cheers :cheers


quella che durante un voto di fiducia ebbe una folgorazione e cambiò bandiera ??? proprio lei signore e signori...adesso viceministro allo sviluppo...economico!!!


E Misiti? :muro: orgoglio della regione Calabria...nenti...manca sulu Scopelliti :mrgreen:
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Mariotta ha scritto:

E Misiti? :muro: orgoglio della regione Calabria...nenti...manca sulu Scopelliti :mrgreen:
Zitta chi rriva chiddu chi frischia e ci dice che è così nel resto del mondo anche....! :lol: :lol: :lol: :fifi: :fifi: :fifi: :read: :read: :read:
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Mariotta ha scritto:
quella che durante un voto di fiducia ebbe una folgorazione e cambiò bandiera ??? proprio lei signore e signori...adesso viceministro allo sviluppo...economico!!!


E Misiti? :muro: orgoglio della regione Calabria...nenti...manca sulu Scopelliti :mrgreen:
scindiamo le cose :D sinnò facumu marmellata.
per la fiducia e le nomine ne stavo parlando nell'altro 3d ;)

qui parliamo dei tagli, ieu già minava a testa o muru.
la giustizia verrà fermata non più con le leggi ad personam, ma con il taglio dei fondi a disposizione.

già le macchine non escono che non possiamo comprare la benzina o hanno le ruete liscie e finalemnte i colelghi si rifiutano ad uscire in queste condizioni.
Have a Nice Day
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

NinoMed ha scritto:
qui parliamo dei tagli, ieu già minava a testa o muru.
la giustizia verrà fermata non più con le leggi ad personam, ma con il taglio dei fondi a disposizione.

già le macchine non escono che non possiamo comprare la benzina o hanno le ruete liscie e finalemnte i colelghi si rifiutano ad uscire in queste condizioni.
Ma ti aspettavi veramente qualcosa di diverso? Qua c'è qualcosa che va al di la della crisi contingente. Questi non sanno a che santo votarsi. Tagliano linearmente, senza progetti, senza idee...
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

NinoMed ha scritto:
Mariotta ha scritto:
quella che durante un voto di fiducia ebbe una folgorazione e cambiò bandiera ??? proprio lei signore e signori...adesso viceministro allo sviluppo...economico!!!


E Misiti? :muro: orgoglio della regione Calabria...nenti...manca sulu Scopelliti :mrgreen:
scindiamo le cose :D sinnò facumu marmellata.
per la fiducia e le nomine ne stavo parlando nell'altro 3d ;)

qui parliamo dei tagli, ieu già minava a testa o muru.
la giustizia verrà fermata non più con le leggi ad personam, ma con il taglio dei fondi a disposizione.

già le macchine non escono che non possiamo comprare la benzina o hanno le ruete liscie e finalemnte i colelghi si rifiutano ad uscire in queste condizioni.


ma le cose sono collegate perchè i soldi per il premio produzione dei nuovi viceministri , le loro indennità e privilegi ci sono e se non ci sono si trovano.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

Mariotta ha scritto:
ma le cose sono collegate perchè i soldi per il premio produzione dei nuovi viceministri , le loro indennità e privilegi ci sono e se non ci sono si trovano.
spero che polizia si Stato ,Penitenziaria VVFF e Forestale si facciano sentire, gl ialtri non possono reclamare, stavota zapparu fundu ndo morbidu ;)
Have a Nice Day
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

NinoMed ha scritto:
Mariotta ha scritto:
ma le cose sono collegate perchè i soldi per il premio produzione dei nuovi viceministri , le loro indennità e privilegi ci sono e se non ci sono si trovano.
spero che polizia si Stato ,Penitenziaria VVFF e Forestale si facciano sentire, gl ialtri non possono reclamare, stavota zapparu fundu ndo morbidu ;)

Un bel segnale potrebbe essere che domani alla manifestazione di Roma ci siano rappresentanti delle FdO a protestare. NElla speranza che sia una manifestazione pacifica.
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

UnVeroTifoso ha scritto:
NinoMed ha scritto:
Mariotta ha scritto:
ma le cose sono collegate perchè i soldi per il premio produzione dei nuovi viceministri , le loro indennità e privilegi ci sono e se non ci sono si trovano.
spero che polizia si Stato ,Penitenziaria VVFF e Forestale si facciano sentire, gl ialtri non possono reclamare, stavota zapparu fundu ndo morbidu ;)

Un bel segnale potrebbe essere che domani alla manifestazione di Roma ci siano rappresentanti delle FdO a protestare. NElla speranza che sia una manifestazione pacifica.
liberi dal servizio e non in modo ufficiale, altrimenti non possono ;)
gl ialtri in servizio faranno il loro dovere.
Have a Nice Day
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

NinoMed ha scritto:
liberi dal servizio e non in modo ufficiale, altrimenti non possono ;)
gl ialtri in servizio faranno il loro dovere.
E no Nino. Tempi straordinari richiedono cose straordinarie. Non in servizio ok, ma in modo ufficiale si! :salut
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

UnVeroTifoso ha scritto:
NinoMed ha scritto:
Mariotta ha scritto:
ma le cose sono collegate perchè i soldi per il premio produzione dei nuovi viceministri , le loro indennità e privilegi ci sono e se non ci sono si trovano.
spero che polizia si Stato ,Penitenziaria VVFF e Forestale si facciano sentire, gl ialtri non possono reclamare, stavota zapparu fundu ndo morbidu ;)

Un bel segnale potrebbe essere che domani alla manifestazione di Roma ci siano rappresentanti delle FdO a protestare. NElla speranza che sia una manifestazione pacifica.


nella speranza prevedo sfaceli, la gente è esasperata e i ragazzi vedono nero e hanno paura del futuro, mettici una buona dose di facinorosi incoscienti e la frittata è fatta
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

UnVeroTifoso ha scritto:
NinoMed ha scritto:
liberi dal servizio e non in modo ufficiale, altrimenti non possono ;)
gl ialtri in servizio faranno il loro dovere.
E no Nino. Tempi straordinari richiedono cose straordinarie. Non in servizio ok, ma in modo ufficiale si! :salut
forse non sai di cosa parli :D
vuoi il colpo di Stato? i sindacati di polizia a statuto civile possono manifestare, non scioperare, gli altri non possono, tagli o non tagli.
Have a Nice Day
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

NinoMed ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:
NinoMed ha scritto:
liberi dal servizio e non in modo ufficiale, altrimenti non possono ;)
gl ialtri in servizio faranno il loro dovere.
E no Nino. Tempi straordinari richiedono cose straordinarie. Non in servizio ok, ma in modo ufficiale si! :salut
forse non sai di cosa parli :D
vuoi il colpo di Stato? i sindacati di polizia a statuto civile possono manifestare, non scioperare, gli altri non possono, tagli o non tagli.
E infatti mica devono scioperare... quelli liberi dal servizio dico...
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Avatar utente
NinoMed
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5430
Iscritto il: 03/05/2011, 0:34

UnVeroTifoso ha scritto: E infatti mica devono scioperare... quelli liberi dal servizio dico...
solo quelli ad ordinamento civile e solo i rappresentati sindacali in manifestazioni autorizzate, poi libero dal servizio a titolo personale può partecipare alle manifestazioni pubbliche .
Have a Nice Day
sognatore82
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 456
Iscritto il: 08/08/2011, 11:20
Località: gerace

ma a chi cavolo vogliono prendere per il culo



STATO MAFIOSO
a reggio calabria del comunismo è rimasto solo il pcl

la speranza vera ma misera rimane il 5 stelle !
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Forze dell'ordine senza benzina
"Chiederemo aiuto ai cittadini"

Domani clamorose manifestazioni davanti a Camera e Senato e nelle principali piazze italiane di tutti i sindacati di polizia, polizia penitenziaria, Corpo forestale e vigili del fuoco dopo i tagli del governo (60 milioni di euro) ai soldi destinati a ordine pubblico, interventi d'emergenza e missioni di contrasto della criminalità. "Daremo agli italiani, in cambio del loro contributo, una cedola con scritto "Obbligazione per avere maggiore sicurezza, legalità e sviluppo"


ROMA - Gli appartenenti alle forze di polizia e ai vigili del fuoco scenderanno domani in piazza davanti alla Camera, al Senato e nelle principali piazze delle città italiane per chiedere ai cittadini un contributo per acquistare carburante da destinare alle volanti e agli automezzi. La clamorosa iniziativa è stata annunciata dai maggiori sindacati della polizia di stato (Siulp, Sap, Ugl e Consap), della polizia penitenziaria (Sappe, Uilpe, Fns Cisl e Ugl), del Corpo forestale dello stato (Sapaf, Ugl, Fesifo, Fns Cisl e Uil) e dei vigili del fuoco (Fns Cis, Uil vvff, Conapo e Ugl vvff) e prevede presidi e sit-in in ogni città italiana.

A Roma l'iniziativa si svolgerà dalle 10 alle 18 e i poliziotti porteranno in piazza davanti alla camera e al senato dei fusti di benzina vuota per sensibilizzare i cittadini sulle carenze relative agli automezzi delle forze dell'ordine. Non solo. Ai cittadini verrà chiesto di dare un contributo, anche piccolo, per comprare carburante necessario alle volanti e agli automezzi. Non verranno materialmente raccolti soldi, ma a tutti coloro che vorranno contribuire sarà consegnata una sorta di obbligazione con gli estremi del fondo assistenza del dipartimento di pubblica sicurezza dove versare la somma che si ritiene opportuna. Ai cittadini sarà una cosegnato un facsimile di cedola con scritto: "obbligazione per avere maggiore sicurezza, legalità e sviluppo".

"La nostra mobilitazione si rende necessaria - spiegano in una nota congiunta i sindacati - perchè il governo negli ultimi tre anni non ha tenuto fede ai vari impegni presi, riducendo i comparti sicurezza e soccorso pubblico sul lastrico. Appena tre giorni fa l'esecutivo ha tagliato altri 60 milioni di euro, nell'ambito del ddl stabilità, alle voci di bilancio destinate all'ordine pubblico e alle missioni".

"Siamo davvero arrivati al game over. Entro poche settimane termineranno gli ultimi buoni benzina necessari per le nostre volanti, dopodichè non potremo più presidiare i quartieri della città. La responsabilità di tutto questo - concludono i sindacati - è del governo che ci costringe a questa clamorosa manifestazione, che potrebbe essere solo la prima di una lunga serie".

Già ieri c'erano state clamorose iniziative, come quella di Napoli, dove l'Anticamorra aveva sospeso per un giorno 1 la caccia al superlatitante del clan dei Casalesi: i pm anticlan, infatti, erano senza auto né scorta per carenze di organici e di benzina. A Modena, invece, gli agenti domani 2chiederanno un euro a tutti i cittadini per rifornire i veicoli adibiti al controllo del territorio.

(17 ottobre 2011)

fonte: http://www.repubblica.it/economia/2011/ ... ef=HREC1-7" onclick="window.open(this.href);return false;
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

UnVeroTifoso ha scritto:Forze dell'ordine senza benzina
"Chiederemo aiuto ai cittadini"

Domani clamorose manifestazioni davanti a Camera e Senato e nelle principali piazze italiane di tutti i sindacati di polizia, polizia penitenziaria, Corpo forestale e vigili del fuoco dopo i tagli del governo (60 milioni di euro) ai soldi destinati a ordine pubblico, interventi d'emergenza e missioni di contrasto della criminalità. "Daremo agli italiani, in cambio del loro contributo, una cedola con scritto "Obbligazione per avere maggiore sicurezza, legalità e sviluppo"


ROMA - Gli appartenenti alle forze di polizia e ai vigili del fuoco scenderanno domani in piazza davanti alla Camera, al Senato e nelle principali piazze delle città italiane per chiedere ai cittadini un contributo per acquistare carburante da destinare alle volanti e agli automezzi. La clamorosa iniziativa è stata annunciata dai maggiori sindacati della polizia di stato (Siulp, Sap, Ugl e Consap), della polizia penitenziaria (Sappe, Uilpe, Fns Cisl e Ugl), del Corpo forestale dello stato (Sapaf, Ugl, Fesifo, Fns Cisl e Uil) e dei vigili del fuoco (Fns Cis, Uil vvff, Conapo e Ugl vvff) e prevede presidi e sit-in in ogni città italiana.

A Roma l'iniziativa si svolgerà dalle 10 alle 18 e i poliziotti porteranno in piazza davanti alla camera e al senato dei fusti di benzina vuota per sensibilizzare i cittadini sulle carenze relative agli automezzi delle forze dell'ordine. Non solo. Ai cittadini verrà chiesto di dare un contributo, anche piccolo, per comprare carburante necessario alle volanti e agli automezzi. Non verranno materialmente raccolti soldi, ma a tutti coloro che vorranno contribuire sarà consegnata una sorta di obbligazione con gli estremi del fondo assistenza del dipartimento di pubblica sicurezza dove versare la somma che si ritiene opportuna. Ai cittadini sarà una cosegnato un facsimile di cedola con scritto: "obbligazione per avere maggiore sicurezza, legalità e sviluppo".

"La nostra mobilitazione si rende necessaria - spiegano in una nota congiunta i sindacati - perchè il governo negli ultimi tre anni non ha tenuto fede ai vari impegni presi, riducendo i comparti sicurezza e soccorso pubblico sul lastrico. Appena tre giorni fa l'esecutivo ha tagliato altri 60 milioni di euro, nell'ambito del ddl stabilità, alle voci di bilancio destinate all'ordine pubblico e alle missioni".

"Siamo davvero arrivati al game over. Entro poche settimane termineranno gli ultimi buoni benzina necessari per le nostre volanti, dopodichè non potremo più presidiare i quartieri della città. La responsabilità di tutto questo - concludono i sindacati - è del governo che ci costringe a questa clamorosa manifestazione, che potrebbe essere solo la prima di una lunga serie".

Già ieri c'erano state clamorose iniziative, come quella di Napoli, dove l'Anticamorra aveva sospeso per un giorno 1 la caccia al superlatitante del clan dei Casalesi: i pm anticlan, infatti, erano senza auto né scorta per carenze di organici e di benzina. A Modena, invece, gli agenti domani 2chiederanno un euro a tutti i cittadini per rifornire i veicoli adibiti al controllo del territorio.

(17 ottobre 2011)

fonte: http://www.repubblica.it/economia/2011/ ... ef=HREC1-7" onclick="window.open(this.href);return false;


che ritirino i soldati dall'Afghanistan dal Libano e dal Kosovo, che la smettano con strade sicure a Roma (si sono visti i risultati)...che rimandino alle loro sedi i soldati che presidiano gli obiettivi sensibili a Reggio(tanto le mettono lo stesso le bombette). Vedrete che così i soldi salteranno fuori.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Rispondi