STOP all'abolizione retroattiva del vitalizio parlamentare!!

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
brizz
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 6
Iscritto il: 06/08/2011, 1:36

Oggi mi è arrivato questo messaggio di posta, per me era, almeno in parte, un fatto già noto tuttavia l'opposizione all'abolizione del vitalizio ai parlamentari (sia per i deputati in carica che per quelli cessati) nasconde lati oscuri e grotteschi e forse vale la pena leggere per incazzarsi ancor di più con questi elementi che chiedono sacrifici al Paese, tagliano le pensioni, i posti di lavoro ai giovani e conservano spropositati privilegi per loro e per i loro cari... dai ragazzi che la reversibilità del vitalizio di parlamentare non si può sentire e forse Cicciolina stessa non è la meno casta della "casta". Su tutti ........ cu' culu ill'autri!!!!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
........................non ho parole!!!!!!!!!

DOVEROSO DARNE DIFFUSIONE!!
Il giorno 21 settembre 2010 il Deputato Antonio Borghesi dell'Italia dei Valori ha proposto l'abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari dopo solo 5 anni di legislatura in quanto affermava cha tale trattamento risultava iniquo rispetto a quello previsto dai lavoratori che devono versare 40 anni di contributi per avere diritto ad una pensione.
Ecco com'è finita:
• Presenti 525
• Votanti 520
• Astenuti 5
• Maggioranza 261
• Hanno votato sì 22
• Hanno votato no 498).

i 22 sono: BARBATO, BORGHESI, CAMBURSANO, DI GIUSEPPE, DI PIETRO, DI STANISLAO, DONADI, EVANGELISTI, FAVIA, FORMISANO, ANIELLO, MESSINA, MONAI, MURA, PALADINI, PALAGIANO, PALOMBA, PIFFARI, PORCINO, RAZZI, ROTA, SCILIPOTI, ZAZZERA.

Ecco un estratto del discorso presentato alla Camera :

Penso che nessun cittadino e nessun lavoratore al di fuori di qui possa accettare l’idea che gli si chieda, per poter percepire un vitalizio o una pensione, di versare contributi per quarant’anni, quando qui dentro sono sufficienti cinque anni per percepire un vitalizio. È una distanza tra il Paese reale e questa istituzione che deve essere ridotta ed evitata. Non sarà mai accettabile per nessuno che vi siano persone che hanno fatto il parlamentare per un giorno - ce ne sono tre - e percepiscono più di 3.000 euro al mese di vitalizio. Non si potrà mai accettare che ci siano altre persone rimaste qui per sessantotto giorni, dimessisi per incompatibilità, che percepiscono un assegno vitalizio di più di 3.000 euro al mese. C’è la vedova di un parlamentare che non ha mai messo piede materialmente in Parlamento, eppure percepisce un assegno di reversibilità.
Credo che questo sia un tema al quale bisogna porre rimedio e la nostra proposta, che stava in quel progetto di legge e che sta in questo ordine del giorno, è che si provveda alla soppressione degli assegni vitalizi, sia per i deputati in carica che per quelli cessati, chiedendo invece di versare i contributi che a noi sono stati trattenuti all’ente di previdenza, se il deputato svolgeva precedentemente un lavoro, oppure al fondo che l’INPS ha creato con gestione a tassazione separata.
Ciò permetterebbe ad ognuno di cumulare quei versamenti con gli altri nell’arco della sua vita e, secondo i criteri normali di ogni cittadino e di ogni lavoratore, percepirebbe poi una pensione conseguente ai versamenti realizzati.
Proprio la Corte costituzionale, con la sentenza richiamata dai colleghi questori, ha permesso invece di dire che non si tratta di una pensione, che non esistono dunque diritti quesiti e che, con una semplice delibera dell’Ufficio di Presidenza, si potrebbe procedere nel senso da noi prospettato,che consentirebbe di fare risparmiare al bilancio della Camera e anche a tutti i cittadini e ai contribuenti italiani circa 150 milioni di euro l’anno.

Non ne hanno dato notizia né radio, né giornali, né Tv OVVIAMENTE. Facciamola girare noi !!!
number one
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 178
Iscritto il: 12/05/2011, 14:25

Di Pietro sapeva benissimo che non sarebbe passata, altrimenti non l'avrebbe presentata eh eh eh eh eh eh !! :yes!:
c'è qualcuno che vuole danneggiare se stesso ?? :fifi:
Avatar utente
brizz
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 6
Iscritto il: 06/08/2011, 1:36

Me ne frega poco di Di Pietro e di dietrologie politiche (se tutti fossero stati tranquilli avrebbero rischiato votando l'abolizione di questo scempio per poi eventualmente passare per santi anche quando la proposta non fosse passata!), francamente è l'ennesima dimostrazione che si vuole ottenere dalla gens italica un comportamento differente, opposto e virtuoso rispetto a quello della sua "classe dirigente". Hanno perso un'altra occasione per dimostrare con i fatti che bisogna cambiare atteggiamento e rimboccarsi le maniche! Della serie: Iarmamundi e partite!
Sono i parassiti dell'Italia e tentano disperatamente di addossare le colpe della crisi ai pensionati, agli impiegati, ai professori... tutti fannulloni per loro ma con che compenso??? E quanto tempo bisogna lavorare per una pensione onesta??? E che futuro riservano ai giovani tagliando su tutto ciò che ha un senso per garantirsi eccessi senza senso???
Questa gente deve andare a casa, naturalmente minoranza inclusa, sono miopi e non fanno altro interesse se non il proprio, i prossimi rappresentanti parlamentari dovrebbero essere "volontari" senza stipendio e senza vitalizio! Gli si dia un alloggio in pensione e lo stipendio per tutto il mandato, 1000 euro o il corrispettivo del loro stipendio normale, tutti i giorni in parlamento con il badge, e si entra in aula entro le 9.00 in diretta TV-WEB.
Sto esagerando? Beh forse è giusto che chi impone sacrifici agli italiani sia il primo a dare il "Cristiano" buon esempio!
Se lavorare per far risorgere il proprio Paese non soddisfa le legittimissime ambizioni di chi si vuol candidare, non lo faccia! E' una questione di valori, chi crede nella Patria, nella Nazione, nella Famiglia, nei Giovani e negli Anziani e orgoglioso di lavorare per farli star bene e accetta condizioni economicamente meno vantaggiose di quelle attuali. Ora francamente siamo all'eccesso ...chi peraltro non ha votato o ha votato contro l'abolizione retroattiva del vitalizio, senza dubbio non ha danneggiato economicamente se stesso ma ha dimostrato di essere poco credibile. Questi signori sono stati tutti coesi per il vitalizio, destra e sinistra, tutti insieme per magnare ancora, sempre alle nostre spalle. :sad:
Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

La negazione ha fregato Scilipoti.
Non capisciu a dumanda.
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Pickwick ha scritto:La negazione ha fregato Scilipoti.
Non capisciu a dumanda.
non ci sono dubbi!
Ma forse ancora stava cercando di capire chi è e cosa fa S&P
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

La sorpresa è il bistrattato e salvifico Scilipoti 8-) , che ancora era per i fatti suoi ... A di Pietro si viri chi ancora 'nci bastunu i scatuli ri scarpi sarbati :fifi: :fifi:

Sui soliti cialtroni mangiafranchi senza nè arte nè parte non v'era il minimo dubbio. Bipartisan.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 763
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

number one ha scritto:Di Pietro sapeva benissimo che non sarebbe passata, altrimenti non l'avrebbe presentata eh eh eh eh eh eh !! :yes!:
c'è qualcuno che vuole danneggiare se stesso ?? :fifi:
E adesso che facciamo? il processo alle presunte (nostre) intenzioni di altre persone?

Può darsi che hai ragione ma intanto Di Pietro è stato uno dei pochissimi che ha votato SI
mentre il dato di fatto è che ben 498 onorevoli hanno detto NO

Al momento attuale quindi non puoi mettere sullo stesso piano chi dice NO e chi dice SI solo perché tu pensi che non è possibile che ci siano parlamentari (pochissisimissimi) ai quali questo schifo fa schifo quanto fa schifo alle persone comuni.

Popolo sovrano? ma di che?

ps: verrà il tempo che anche chi ancora oggi fa ancora distinzioni fra dx – sn e centro e fa la guerra fra poveri per difendere appunto la dx o la sn FORSE capirà che . . . .. . . . dx o sn è solo un’invenzione (geniale) per fo_ _ _ _ _ re il popolo bue che non avrà più una pensione (con una miseria) nemmeno con 50 di lavoro mentre loro vi sono persone che hanno fatto il parlamentare per un giorno - ce ne sono tre - e percepiscono più di 3.000 euro al mese di vitalizio. Non si potrà mai accettare che ci siano altre persone rimaste qui per sessantotto giorni, dimessisi per incompatibilità, che percepiscono un assegno vitalizio di più di 3.000 euro al mese. C’è la vedova di un parlamentare che non ha mai messo piede materialmente in Parlamento, eppure percepisce un assegno di reversibilità.

ps2: sono anche convinto che, per quanto bue possa essere il popolino italiano, se continuerà così, le manifestazioni sempre più accese di protesta si trasformeranno in . . . . .... :evil: :twisted: :wtf: :ninja: :devil: :motosega: :coolgun:
FORSE e dico forse perché si tratta sempre e cmq del popolino italiano
Rispondi