Bufera in Lega Pro-Calcioscommesse,indagato anche il Messina

Tutto sulla Reggina

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
Oggi RE
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 412
Iscritto il: 06/10/2015, 10:04

http://www.strettoweb.com/2017/03/calci ... na/528000/" onclick="window.open(this.href);return false;

Calcioscommesse, nuova bufera in Lega Pro: 40 indagati. Coinvolto anche il Messina
Calcioscommesse, arriva un nuovo filone di inchieste che parte da Messina e coinvolge diverse squadre di Lega Pro: i dettagli

Calcioscommesse- Dopo la segnalazione dei Monopoli di Stato dello scorso novembre, in merito a flussi di scommesse sospetti, è partita una lunga indagine guidata dal Pm Massara in merito a diverse gare della scorsa stagione di Lega Pro. Al centro dell’inchiesta ci sarebbe il Messina, al quale vengono contestate tre gare nello specifico: Casertana – Messina, giocata il 21 dicembre del 2015, finita col risultato di 4-1; Messina – Martina Franca, giocata il 9 gennaio successivo e 3-0. Poi ancora, la disfatta del Messina con Benevento, ovvero il 5-0 subito il 16 gennaio, e l’incontro con la Paganese del 14 febbraio, sempre del 2016, finito 2-2.

Secondo la Procura, capofila del calcioscommesse a Messina, che ha registrato puntate da migliaia di euro per 4 partite, sarebbe l’ex allenatore del Messina, Arturo Di Napoli, già condannato per altre combine nell’ambito dell’inchiesta “Dirty Soccer”. Gli indagati sarebbero 40 da parte della Guardia di Finanza che lo scorso martedì ha avviato perquisizioni e sequestri in parecchie abitazioni e studi professionali di Messina. Molti degli indagati sarebbero calciatori. Nuova bufera Calcioscommesse dunque.
Calcioscommesse: il comunicato del Messina

“A.C.R. Messina, in relazione alle notizie di stampa pubblicate oggi circa sviluppi dell’indagine riguardante il calcioscommesse nella stagione sportiva 2015/2016, esprime massima fiducia nell’attività degli investigatori e della giustizia. Questa società opera nel pieno rispetto dei principi di legalità e lealtà sportiva e auspica che si possa fare presto chiarezza. A.C.R. Messina – che è parte offesa in un eventuale procedimento penale – si tutelerà esercitando ogni azione necessaria a difesa del proprio nome e prestigio”.
Rispondi