spazzatura

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

aquamoon ha scritto:
doddi ha scritto:
aquamoon ha scritto:Barack Obama, secondo molti osservatori, ha guadagnato consensi (il sindaco di New York Bloomberg già schierato con Romney per esempio) grazie all'impegno profuso durante l'uragano Sandy.
Quello che si è abbattuto sulla nostra Città, proporzionalmente è stato pure peggio di Sandy e per la Leonia si è(ra) aperta la possibilità di dimostrarsi diversa da come è rappresentata.
La Città, per quanto riguarda la raccolta della spazzatura è al limite del collasso, bene avrebbero fatto gli operai della Leonia se, pur senza stipendio, avessero raddoppiato il proprio impegno per mantenerne il decoro.
Obama, intelligente com'è ha colto l'opportunità di Sandy.
Gli operai della Leonia, "diversamente intelligenti " , stanno usando l'uragano Anna Maria... per farsi odiare.
:salut
"diversamente intelligenti ": coloro che (pare 284 persone con famiglia a carico ) svolgendo il loro lavoro regolarmente, tacciati - sparti - di essere mafiosi/contigui, non riuscendo a pagare mutuo, finanziarie, affitto, bollette, spesa, mettere benzina all'auto, in quanto non più pagati con mensilità in numero dispari superiore ad uno (livelli mai raggiunti fino ad oggi), con la spada di damocle sulla testa dello scioglimento della società ( tempo che in prefettura riescono a trovare ed a riempire il modulino del certificato antimafia ), e relativa possibile perdita del posto di lavoro e senza alcun tipo di rassicurazione politica da parte di funzionari statali, 'ngiuriati commissari sceriffi, rifiutano di fare i fessi.

Mi sono permesso di puntualizzare meglio il tuo nobile pensiero, non vorrei essere incorso in errore interpretativo.
Io Vorrei... Non Vorrei...
"diversamente intelligenti" rispetto agli stivaloni di Obama.
Pensavo di essere stato chiaro (anche perchè ho già difeso in altro topic gli operai della Leonia) e non passibile di interpretazioni oltre quella già espressa:
"pulite la Città e dimostrate così l'importanza del vostro lavoro, avvicinatevi alla popolazione pulendo almeno i plessi scolastici"
Si può essere d'accordo o no... ma scrivere in corsivo nobile è un tantinello insopportabile e la pregiudiziale politica non giustifica contrapposizioni tout court su qualsiasi argomento nè interpretazioni che oltre ad essere illogiche (da sempre la sinistra ha difeso gli operai) ... in quanto tali sono anche stupide.
:salut
Scusami, sono diversamente intelligente * anch'io... non riesco ad interpretarti, cvd. Per l'appunto avevo utilizzato quel tempo del verbo volere :fifi:


* Rispetto agli stivaloni di obama s'intende :okok:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
st4rsky
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/05/2011, 19:42
Località: RC

Motociclista ha scritto:perchè questi uominicchi che protestano della Leonia non vanno sotto casa dei Fontana di Archi,cioè coloro che si fottevano(scusate ma è d'obbligo)in accordo con il loro direttore De Caria i loro stipendi?
Forse vi dimenticati(ed anche i dipendenti)dove andavano dirottati i soldi che il comune trasferiva alla Leonia....

Sacrosanto stipendio,ma dovrebbero avere le palle di fare casino altrove....ma siccome sarebbe come andare a protestere da chi li ha assunti,adesso è facile far pagare la situazione ai cittadini onesti e che pagano le tasse,oppure far casino in strada contro le autorità...
Quello che dici è vero, ma non credo bisogni generalizzare. Certamente all'interno della Leonia ci sarà qualche amico/parente che ha ricevuto una importante spintarella.. ma ci sarà anche qualcuno onesto che è stato assunto onestamente (spero!).

Il problema è delicato.. io sarei per una totale rifondazione, assumendo solamente chi dimostra di essere sempre stato nella legalità e non è stato messo lì per fottersi uno stipendio.

L'unica che purtroppo ne pagherà le conseguenze è la città.
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 742
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

st4rsky ha scritto: assumendo solamente chi dimostra di essere sempre stato nella legalità e non è stato messo lì per fottersi uno stipendio.
e tutti gli altri che sono sempre stati nella legalità ma non hanno conoscenze?
li assumiamo tutti lo stesso o solo gli onesti ma con conoscenze disoneste ?
Avatar utente
st4rsky
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 380
Iscritto il: 11/05/2011, 19:42
Località: RC

pincopallino ha scritto:
st4rsky ha scritto: assumendo solamente chi dimostra di essere sempre stato nella legalità e non è stato messo lì per fottersi uno stipendio.
e tutti gli altri che sono sempre stati nella legalità ma non hanno conoscenze?
li assumiamo tutti lo stesso o solo gli onesti ma con conoscenze disoneste ?
Io con "stare nella legalità" intendevo che sono persone che non sono state messe lì per conoscenze politiche o mafiose... o entrambe...
ciesse
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 388
Iscritto il: 11/05/2011, 18:02

Tornerà nuovamente l'esercito dopo 41 anni?
:muro: :muro:
Avatar utente
onlyamaranto
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5087
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Chi ha creato tutto questo schifo?, andiamo alle origini del male, non fermiamoci solo agli esiti finali...lo Stato se ne è sempre fottuto di portare lavoro, concorsi bloccati da anni, niente industrie, sistemi di comunicazioni peggio della giungla, criminalità soffocante, e quindi niente investitori e industriali del nord disposti (giustamente direi) ad investire da noi...resta però il piccolo particolare che la gente ha NECESSITA' DI LAVORARE, e quindi? come fare? a chi rivolgersi? è facile dire nessun compromesso, ma quando a un giovane che ha intenzione di trovare lavoro a Reggio, gli si prospetta l'ipotesi che se si rivolge a quella data persona, se gli procura i voti a quell'altro, in cambio avrà un lavoro, sì un LAVORO, magari una parte rifiuterà, ma una gran parte accetterà, perchè è facile fare discorsoni sulla legalità ma se a una famiglia non viene data la possibilità di tirare avanti mediante un lavoro, l'agguato di chi ti prende per il collo e ti ricatta, o vieni da me o nisba lavoro, è dietro l'angolo.
E allora, di chi la colpa? dello Stato incapace di estirpare la criminalità, incapace di investire sulle vie di comunicazione, incapace di creare le basi per attrarre investitori che decidano di aprire industrie, fabbriche, incapace di sfruttare la risorsa del turismo che da noi darebbe lavoro a una quantità enorme di persone, potenzialmente. Ma non solo lo Stato, parlo anche dei politici e dei governi locali, regionali, che nella criminalità ci sguazzano perchè hanno bisogno dei voti delle "famiglie" per essere eletti, e quindi del voto di scambio, del posto di lavoro di scambio, fanno la loro bandiera (ben nascosta ovviamente).
Quando si crea uno stato di bisogno, e la mancanza del lavoro è lo stato di bisogno più drammatico che una persona possa avere (dopo la salute), le conseguenze sono queste che abbiamo qui a Reggio, una mancanza totale di lavoro, e quel poco che c'è distribuito in gran parte dal malaffare;
il discorso è che però io non me la prendo con i lavoratori, spinti dallo stato di bisogno, ma con chi ha creato le condizioni perchè tutto ciò avvenisse, con chi veramente ha pascolato sui bisogni degli altri, e che ora si gode i frutti del suo sporco lavoro.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4207
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

onlyamaranto ha scritto:Chi ha creato tutto questo schifo?, andiamo alle origini del male, non fermiamoci solo agli esiti finali...lo Stato se ne è sempre fottuto di portare lavoro, concorsi bloccati da anni, niente industrie, sistemi di comunicazioni peggio della giungla, criminalità soffocante, e quindi niente investitori e industriali del nord disposti (giustamente direi) ad investire da noi...resta però il piccolo particolare che la gente ha NECESSITA' DI LAVORARE, e quindi? come fare? a chi rivolgersi? è facile dire nessun compromesso, ma quando a un giovane che ha intenzione di trovare lavoro a Reggio, gli si prospetta l'ipotesi che se si rivolge a quella data persona, se gli procura i voti a quell'altro, in cambio avrà un lavoro, sì un LAVORO, magari una parte rifiuterà, ma una gran parte accetterà, perchè è facile fare discorsoni sulla legalità ma se a una famiglia non viene data la possibilità di tirare avanti mediante un lavoro, l'agguato di chi ti prende per il collo e ti ricatta, o vieni da me o nisba lavoro, è dietro l'angolo.
E allora, di chi la colpa? dello Stato incapace di estirpare la criminalità, incapace di investire sulle vie di comunicazione, incapace di creare le basi per attrarre investitori che decidano di aprire industrie, fabbriche, incapace di sfruttare la risorsa del turismo che da noi darebbe lavoro a una quantità enorme di persone, potenzialmente. Ma non solo lo Stato, parlo anche dei politici e dei governi locali, regionali, che nella criminalità ci sguazzano perchè hanno bisogno dei voti delle "famiglie" per essere eletti, e quindi del voto di scambio, del posto di lavoro di scambio, fanno la loro bandiera (ben nascosta ovviamente).
Quando si crea uno stato di bisogno, e la mancanza del lavoro è lo stato di bisogno più drammatico che una persona possa avere (dopo la salute), le conseguenze sono queste che abbiamo qui a Reggio, una mancanza totale di lavoro, e quel poco che c'è distribuito in gran parte dal malaffare;
il discorso è che però io non me la prendo con i lavoratori, spinti dallo stato di bisogno, ma con chi ha creato le condizioni perchè tutto ciò avvenisse, con chi veramente ha pascolato sui bisogni degli altri, e che ora si gode i frutti del suo sporco lavoro.

Lo Stato?
Quando leggo questa parolina
in un angolo del mio ormai consunto cervello
una metaforica luce si accende.
Chi è costui?
Che fattezze si celano dietro quella astratta definizione?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4789
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86


Reggio, su vicenda Leonia i Sindacati si dissociano: ''No a proteste che colpiscano i cittadini''
Mercoledì 07 Novembre 2012 18:12

Di seguito la nota sindacale: CGIL – CISL – UIL e le categorie FP CGIL – FILCAMS CGIL – FIT CISL – FISASCAT CISL – UIL Trasporti manifestano la totale dissociazione da forme di protesta che, lungi dall’affrontare

e risolvere l’emergenza salariale che ormai da anni interessa i lavoratori di Leonia e Multiservizi e le loro famiglie, colpisce ulteriormente loro e tutti i cittadini di Reggio già pesantemente penalizzati.


Le OO.SS. altresì denunciano l’inaccettabile, intollerabile e ingiustificabile ritardo con cui l’Amministrazione centrale assegna i finanziamenti già indicati per il pagamento della mensilità al Comune e, da questo alle aziende, per il corrispettivo spettante ai lavoratori.


I sindacati unitariamente ribadiscono come il percorso di risanamento e di costruzione di prospettive future, per servizi così essenziali alla vita della città, già avviato con la gestione commissariale del Comune, non possa essere interrotto o rallentato da azioni sconsiderate di minoranze o di soggetti esterni né tantomeno da impedimenti della macchina burocratico-amministrativa.




Questo è lo Stato che ci troviamo ... che non manda i soldi
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
fred2010
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 231
Iscritto il: 25/05/2011, 9:23

Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", chi non ha la certificazione antimafia è un mafioso e non più legittimato ad intrattenere rapporti con la PA;
Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", la società diretta da un mafioso è da considerarsi non degna di intrattenere rapporti con la PA;
Per me una societá di diritto privato, seppure partecipata dal pubblico, puó stare sul mercato solo rispettando le regole che valgono per tutti gli altri;
MI SBAGLIO? sono troppo INGENUO?
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4207
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

fred2010 ha scritto:Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", chi non ha la certificazione antimafia è un mafioso e non più legittimato ad intrattenere rapporti con la PA;
Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", la società diretta da un mafioso è da considerarsi non degna di intrattenere rapporti con la PA;
Per me una societá di diritto privato, seppure partecipata dal pubblico, puó stare sul mercato solo rispettando le regole che valgono per tutti gli altri;
MI SBAGLIO? sono troppo INGENUO?
Si perchè non consideri l'ipotesi che si possa anche verificare
che sia la PA a cercare di intrattenere rapporti con mafiosi.
Come può anche verificarsi che spazio per distinzione tra i due soggetti
ce ne sia pochino.
...O sono troppo ingenuo pure io?
8-)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
sgabuzzone
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 207
Iscritto il: 11/05/2011, 14:20
Località: Somewhere over the rainbow

fred2010 ha scritto:Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", chi non ha la certificazione antimafia è un mafioso e non più legittimato ad intrattenere rapporti con la PA;
Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", la società diretta da un mafioso è da considerarsi non degna di intrattenere rapporti con la PA;
Per me una societá di diritto privato, seppure partecipata dal pubblico, puó stare sul mercato solo rispettando le regole che valgono per tutti gli altri;
MI SBAGLIO? sono troppo INGENUO?
:salut
Cosa pretendi da un paese, che ha la forma di una scarpa? (cit.)
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1337
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Sono sempre dell'opinione che, se il compare di turno, avesse chiesto agli operai della Leonia di riprendere a lavorare, tre quarti di essi lo avrebbero fatto! Potenza della lirica...
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1727
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

fred2010 ha scritto:Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", chi non ha la certificazione antimafia è un mafioso e non più legittimato ad intrattenere rapporti con la PA;
vero
Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", la società diretta da un mafioso è da considerarsi non degna di intrattenere rapporti con la PA;
Vero e anche falso ..........dipende dalla volontà politica di fare le cose nella maniera più legale possibile
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
fred2010
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 231
Iscritto il: 25/05/2011, 9:23

Regmi ha scritto:
fred2010 ha scritto:Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", chi non ha la certificazione antimafia è un mafioso e non più legittimato ad intrattenere rapporti con la PA;
Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", la società diretta da un mafioso è da considerarsi non degna di intrattenere rapporti con la PA;
Per me una societá di diritto privato, seppure partecipata dal pubblico, puó stare sul mercato solo rispettando le regole che valgono per tutti gli altri;
MI SBAGLIO? sono troppo INGENUO?
Si perchè non consideri l'ipotesi che si possa anche verificare
che sia la PA a cercare di intrattenere rapporti con mafiosi.
Come può anche verificarsi che spazio per distinzione tra i due soggetti
ce ne sia pochino.
...O sono troppo ingenuo pure io?
8-)
Se mi permetti, ti dico che sbagli quando dici questo nella misura in cui idealizzi lo Stato solo con l'organo politico che (come dici bene) spesso volontariamente intrattiene rapporti con ambienti poco raccomandabili. Lo Stato, con tutti i suoi limiti e le sue aberrazioni, è per fortuna fatto anche di gente il cui scopo è quello di controllare che le regole siano rispettate (vedi certificazioni antimafia) prendendo le opportune decisioni scevro da condizionamenti sociali.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4207
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

fred2010 ha scritto:
Regmi ha scritto:
fred2010 ha scritto:Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", chi non ha la certificazione antimafia è un mafioso e non più legittimato ad intrattenere rapporti con la PA;
Per me, che sono giuridicamente "ingenuo", la società diretta da un mafioso è da considerarsi non degna di intrattenere rapporti con la PA;
Per me una societá di diritto privato, seppure partecipata dal pubblico, puó stare sul mercato solo rispettando le regole che valgono per tutti gli altri;
MI SBAGLIO? sono troppo INGENUO?
Si perchè non consideri l'ipotesi che si possa anche verificare
che sia la PA a cercare di intrattenere rapporti con mafiosi.
Come può anche verificarsi che spazio per distinzione tra i due soggetti
ce ne sia pochino.
...O sono troppo ingenuo pure io?
8-)
Se mi permetti, ti dico che sbagli quando dici questo nella misura in cui idealizzi lo Stato solo con l'organo politico che (come dici bene) spesso volontariamente intrattiene rapporti con ambienti poco raccomandabili. Lo Stato, con tutti i suoi limiti e le sue aberrazioni, è per fortuna fatto anche di gente il cui scopo è quello di controllare che le regole siano rispettate (vedi certificazioni antimafia) prendendo le opportune decisioni scevro da condizionamenti sociali.
Nessun errore, nessuno sbaglio, nessuna idealizzazione ristretta e nemmeno necessità di permessi speciali per esprimersi, ma solo parziale interpretazione, probabilmente dovuta al volersi adeguare al consueto target comunicativo, del concetto espresso.

Nel tuo primo punto (gli altri sono logiche consequenziali) accennavi ad un fondamentale aspetto (la legittimazione) legandola ad un atto formale (la certificazione antimafia) mentre io suggerivo l’ipotesi che la stessa possa avvenire nei fatti e, mi ripeto, indipendentemente dalle formalità che, per ovvi motivi temporali, intervengono a posteriori.
Fatti che, leggendo le cronache giudiziarie, sono in buona parte note e circostanziate pur non costituendone violazione di legge e quindi non passibili di eventuali certificazione negative.
:salut

PS -Continuo nella mia ingenuità o inseriamo l’ipotesi nel tuo elenco che implicitamente ci tirerebbe fuori dalla categoria? :wink
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1727
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

di Stefano Perri - Spiragli di luce nella trattativa tra il Comune e i dipendenti Leonia. Annullata la clamorosa protesta prevista per stamane, i lavoratori sono propensi ad accettare l’accordo, che sarà confermato entro le prossime ore, proposto dai Commissari del Comune.
La vicenda è stata accorpata e trattata unitariamente alle altre emergenze cittadine che coinvolgono i lavoratori di Multiservizi ed Acquereggine. Secondo quanto trapelato dal vertice notturno di Palazzo San Giorgio, i Commissari disporrebbero di un anticipo di fondi statali per un totale di circa 2 milioni di euro.
Di questi circa 800 mila euro dovrebbero essere destinati al pagamento degli stipendi per i dipendenti Leonia e basterebbero a saldare le mensilità di luglio e agosto (per le quali erano già stati percepiti dai lavoratori degli acconti di 1000 e 800 euro) più l’intera mensilità di settembre. Altri 800 mila euro dovrebbero essere destinati a Multiservizi, anche in questo caso il pagamento servirà a pareggiare i conti fino alla mensilità di settembre. I restanti 400 mila euro sarebbero invece destinati a saldare le spettanze dei lavoratori di Acquereggine, i 39 rimasti dopo i cospicui licenziamenti della Società di gestione del sistema idrico.
Fondi, quelli che il Comune intende versare nelle casse delle tre Società, che dovrebbero essere vincolati al pagamento degli stipendi, proprio per scongiurare l’ipotesi che siano destinati da parte delle Aziende al pagamento di creditori e fornitori.
Un accordo raggiunto dopo il vertice con i Segretari provinciali della triplice sindacale, accompagnati dalle Rsu delle tre aziende, che dovrebbe servire a scongiurare le ipotesi di clamorose proteste che ormai si profilavano su tutti i tre fronti ancora aperti.
La conferma arriverà entro poche ore. E’ infatti previsto per le 12 il nuovo vertice a Piazza Italia che servirà a ratificare in forma scritta l’accordo raggiunto.
L’unico nodo ancora da sciogliere è quello temporale. I lavoratori chiedono che alle parole seguano i fatti entro poche ore. Da Palazzo San Giorgio si chiede tempo fino a venerdi o al massimo a lunedi. Se cosi non dovesse essere – promettono le Rsu - l’esasperazione dei lavoratori si abbatterebbe sul Palazzo con una veemenza fino ad oggi inedita.
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
goldenboy
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2754
Iscritto il: 11/05/2011, 12:43
Località: na vota 'nto bizzolu

Lixia ha scritto:http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119

di Stefano Perri - Spiragli di luce nella trattativa tra il Comune e i dipendenti Leonia. Annullata la clamorosa protesta prevista per stamane, i lavoratori sono propensi ad accettare l’accordo, che sarà confermato entro le prossime ore, proposto dai Commissari del Comune.
La vicenda è stata accorpata e trattata unitariamente alle altre emergenze cittadine che coinvolgono i lavoratori di Multiservizi ed Acquereggine. Secondo quanto trapelato dal vertice notturno di Palazzo San Giorgio, i Commissari disporrebbero di un anticipo di fondi statali per un totale di circa 2 milioni di euro.
Di questi circa 800 mila euro dovrebbero essere destinati al pagamento degli stipendi per i dipendenti Leonia e basterebbero a saldare le mensilità di luglio e agosto (per le quali erano già stati percepiti dai lavoratori degli acconti di 1000 e 800 euro) più l’intera mensilità di settembre. Altri 800 mila euro dovrebbero essere destinati a Multiservizi, anche in questo caso il pagamento servirà a pareggiare i conti fino alla mensilità di settembre. I restanti 400 mila euro sarebbero invece destinati a saldare le spettanze dei lavoratori di Acquereggine, i 39 rimasti dopo i cospicui licenziamenti della Società di gestione del sistema idrico.

Fondi, quelli che il Comune intende versare nelle casse delle tre Società, che dovrebbero essere vincolati al pagamento degli stipendi, proprio per scongiurare l’ipotesi che siano destinati da parte delle Aziende al pagamento di creditori e fornitori.
Un accordo raggiunto dopo il vertice con i Segretari provinciali della triplice sindacale, accompagnati dalle Rsu delle tre aziende, che dovrebbe servire a scongiurare le ipotesi di clamorose proteste che ormai si profilavano su tutti i tre fronti ancora aperti.
La conferma arriverà entro poche ore. E’ infatti previsto per le 12 il nuovo vertice a Piazza Italia che servirà a ratificare in forma scritta l’accordo raggiunto.
L’unico nodo ancora da sciogliere è quello temporale. I lavoratori chiedono che alle parole seguano i fatti entro poche ore. Da Palazzo San Giorgio si chiede tempo fino a venerdi o al massimo a lunedi. Se cosi non dovesse essere – promettono le Rsu - l’esasperazione dei lavoratori si abbatterebbe sul Palazzo con una veemenza fino ad oggi inedita.

Fortunati sti commissari...si ritrovano il lavoro già fatto da chi li ha preceduti

:fifi: :fifi: :fifi:
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 742
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

onlyamaranto ha scritto: E allora, di chi è la colpa? dello Stato incapace di estirpare la criminalità ………….
Il discorso è che però io non me la prendo con i lavoratori, spinti dallo stato di bisogno, ma con chi ha creato le condizioni perchè tutto ciò avvenisse, con chi veramente ha pascolato sui bisogni degli altri, e che ora si gode i frutti del suo sporco lavoro.
Infatti !
Appunto !
Esatto !
Anch’io concordo che la colpa è dello Stato,
e ancor di più sono d’accordo con te nel dire che non me la prendo con i lavoratori spinti dal bisogno ma me la prendo con chi ha creato le condizioni perché tutto ciò avvenisse.

Detto ciò, allora che si fa, si chiede un assoluto paradosso chiedendo allo Stato di continuare su questa linea?
E perciò di stabilizzare in una municipalizzata (nota bene: MUNICIPALIZZATA) lavoratori che (almeno l’85% di essi) sono lì per volere della Ndragheta e di pseudo politici ?

Oppure si chiede alla Stato che è ora di finirla una volta per tutte e di tranciare di netto ogni rapporto con la criminalità ecc. ecc. ?
Perché, e questo è un dato di fatto, se domani i commissari stabilizzeranno i dipendenti della multiservizi, non c’è dubbio alcuno che ciò di fatto sarebbe una legittimazione della ndragheta e della corruzione politica al 100% !
Inutile poi venire a dicembre a dire che in Italia è tutto corrotto, che ci sono le mafie, che i voti di scambio non finiscono mai, che non esiste legalità e giustizia ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.

Belle le parole che hai detto sui bisognosi che hanno necessità di lavoro e dunque alla fine, il bisogno del lavoro è così basilare che le persone giustamente accettano ciò che non condividono pur di avere in cambio un Lavoro.
Sapresti però spiegarmi perché ad un mio caro (morto suicida per disperazione) questa possibilità non è stata concessa ?
Era un fesso e/o un emarginato perché non conosceva nessun boss e/o perché non era amico di nessun politicante e dunque è stato un bene per la nazione che si sia messo una CORDA AL COLLO ?
Fesso lui che non aveva ancora capito che non era sufficiente (anzi non serviva proprio a nulla) avere una specializzazione in mano ed essere altresì persona abbastanza colta ed istruita?
Ingenuo e illuso lui che ha creduto alle voci che alla multiservizi avrebbero fatto una concorso o una selezione con prova scritta/orale e pratica e dunque speranzoso di vincere il concorso in quanto oltre alla specializzazione aveva anche il vantaggio di essere abbastanza istruito al punto tale da poter superare al pari degli altri quiz e roba varia?
Cretino lui che non aveva capito che l’unica strada da percorre per poter VIVERE era quella di rivolgersi a qualche boss locale ?
Hai ragione, ha meritato di troncare la sua vita con una CORDA AL COLLO perché era talmente stupido da credere ancora che non era tutto marcio e corrotto a 360° e, lo Stato non ha bisogno di queste persone ma di furbi che hanno ben capito come vanno le cose e come per sempre andranno.
Spero che anche i figli di coloro che hanno avuto il Lavoro grazie all'interassamento di questo o di quel boss, un domani potranno a loro volta avere un identico lavoro come i loro genitori (cioè grazie alla ndragheta e a pseudo politici) a scapito dei FESSI (forse ce ne saranno anche fra 20 anni) che crederanno, nel 2032, che le cose non sono più come nel 2012.
ciesse
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 388
Iscritto il: 11/05/2011, 18:02

...e mentre voi pettinate bambole,
i milioni sono diventati TRE!!

http://www.strill.it/index.php?option=c ... &Itemid=86

:cheers :cheers
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4207
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

pincopallino ha scritto:
onlyamaranto ha scritto: E allora, di chi è la colpa? dello Stato incapace di estirpare la criminalità ………….
Il discorso è che però io non me la prendo con i lavoratori, spinti dallo stato di bisogno, ma con chi ha creato le condizioni perchè tutto ciò avvenisse, con chi veramente ha pascolato sui bisogni degli altri, e che ora si gode i frutti del suo sporco lavoro.
Infatti !
Appunto !
Esatto !
Anch’io concordo che la colpa è dello Stato,
e ancor di più sono d’accordo con te nel dire che non me la prendo con i lavoratori spinti dal bisogno ma me la prendo con chi ha creato le condizioni perché tutto ciò avvenisse.

Detto ciò, allora che si fa, si chiede un assoluto paradosso chiedendo allo Stato di continuare su questa linea?
E perciò di stabilizzare in una municipalizzata (nota bene: MUNICIPALIZZATA) lavoratori che (almeno l’85% di essi) sono lì per volere della Ndragheta e di pseudo politici ?

Oppure si chiede alla Stato che è ora di finirla una volta per tutte e di tranciare di netto ogni rapporto con la criminalità ecc. ecc. ?
Anche se sono sempre stato convinto che nell’ordinamento del nostro Stato Democratico la Pubblica Amministrazione
costituisca una parte di quell’insieme di organi inseriti nella nostra Costituzione che ne stabilisce ambiti e responsabilità,
non mi rimane che arrendermi all’evidenza delle tesi qui dimostrate e ribadite.

Alzo le mani.
8-)
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Rispondi