Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Mave » 19/04/2015, 17:46

la parola salvini è tipo il richiamo per gli uccelli quando si va a caccia, altrimenti in sto topic non intervenite :lol: ...vedi post che misi delle dichiarazioni del delegato ONU

comunque vedo che parlare del problema in se non vi interessa :salut:
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Regmi » 19/04/2015, 19:31

Mave ha scritto:la parola salvini è tipo il richiamo per gli uccelli quando si va a caccia, altrimenti in sto topic non intervenite :lol: ...vedi post che misi delle dichiarazioni del delegato ONU

comunque vedo che parlare del problema in se non vi interessa :salut:
Guardando il numero degli interventi (a ridatece DNA)
se si provasse a farlo dai rispettivi balconi di casa
credo che il risultato cambierebbe poco.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
suonatore Jones

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da suonatore Jones » 19/04/2015, 19:42

Prima di parlare di un problema,
bisognerebbe parlare del perché esista questo problema. E definire quale sia il problema.

I migranti non migrano per delinquere. Non migrano per andare in albergo. Migrano perché martoriati da guerre civili.
Dovrebbe passare il messaggio che siano rifugiati politici.
E solo dopo chiamarli "problema".

Se si vuole parlare in questi termini, va bene. Se si cita Salvini come massimo esponente del problema, lascio la mano.
Salvini, ricordiamolo, che dice che l'europa non fa nulla. Da parlamentare europeo.
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Mave » 19/04/2015, 20:00

suonatore Jones ha scritto:Prima di parlare di un problema,
bisognerebbe parlare del perché esista questo problema. E definire quale sia il problema.

I migranti non migrano per delinquere. Non migrano per andare in albergo. Migrano perché martoriati da guerre civili.
Dovrebbe passare il messaggio che siano rifugiati politici.
E solo dopo chiamarli "problema".

Se si vuole parlare in questi termini, va bene. Se si cita Salvini come massimo esponente del problema, lascio la mano.
Salvini, ricordiamolo, che dice che l'europa non fa nulla. Da parlamentare europeo.
Il problema non sono i migranti, il problema è un flusso migratorio senza precedenti e l'incapacità di mettere a punto un sistema in grado in primis di evitare queste tragedie sempre più frequenti, secondariamente tutte le problematiche relative alla sistemazione di queste povere persone e l'evitare che persone schifose si arricchiscano dietro questo traffico

io ce l'ho con Renzi e il governo solo per l'incapacità di battere i pugni sul tavolo europeo, perchè non è possibile che il nostro paese da solo possa far fronte a ciò che sta accadendo, non è ammissibile che ci si muova con tavoli, summit solo a tragedie avvenute, parliamo di più di 1000 persone morte in una sola settimana e mentre le persone muoiono si discute e si parla solamente tra chi fa sciacallaggio e chi si preoccupa più ad uscire pulito piuttosto che a trovare una soluzione

Cosa è stato fatto dalla tragedia di Lampedusa di concreto? cosa è stato fatto dallo scoppio della guerra civile in Libia? Io da cittadino del mondo prima che italiano sono indignato e rattristato da quello che succede a povere persone difese solo a parole ma in realtà abbandonate al proprio destino
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da aquamoon » 19/04/2015, 20:20

Mave ha scritto: Il problema non sono i migranti, il problema è un flusso migratorio senza precedenti e l'incapacità di mettere a punto un sistema in grado in primis di evitare queste tragedie sempre più frequenti, secondariamente tutte le problematiche relative alla sistemazione di queste povere persone e l'evitare che persone schifose si arricchiscano dietro questo traffico

io ce l'ho con Renzi e il governo solo per l'incapacità di battere i pugni sul tavolo europeo, perchè non è possibile che il nostro paese da solo possa far fronte a ciò che sta accadendo, non è ammissibile che ci si muova con tavoli, summit solo a tragedie avvenute, parliamo di più di 1000 persone morte in una sola settimana e mentre le persone muoiono si discute e si parla solamente tra chi fa sciacallaggio e chi si preoccupa più ad uscire pulito piuttosto che a trovare una soluzione

Cosa è stato fatto dalla tragedia di Lampedusa di concreto? cosa è stato fatto dallo scoppio della guerra civile in Libia? Io da cittadino del mondo prima che italiano sono indignato e rattristato da quello che succede a povere persone difese solo a parole ma in realtà abbandonate al proprio destino
Forse non ti è chiaro ma non esiste soluzione di nessun tipo.
Basterebbe guardare con attenzione a TUTTI i flussi migratori che dall'inizio '900 in poi si sono verificati, compreso quello italiano o quello messicano verso gli States,
per capire che non c'è una ricetta o una formula più o meno magica in grado di fermare ciò che da quando eravamo ancora nelle caverne caratterizzava la razza umana, ovvero il bisogno e l'esigenza di migliorare il proprio status.
E' così sin dalla notte dei tempi, ci si sposta in cerca del "meglio" e lo si fa a prescindere.
Non c'è soluzione se non quella di gestire il meglio possibile i flussi migratori sempre a prescindere.
Il futuro è l'integrazione.
A prescindere.
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Mave » 19/04/2015, 20:27

aquamoon ha scritto:
Mave ha scritto: Il problema non sono i migranti, il problema è un flusso migratorio senza precedenti e l'incapacità di mettere a punto un sistema in grado in primis di evitare queste tragedie sempre più frequenti, secondariamente tutte le problematiche relative alla sistemazione di queste povere persone e l'evitare che persone schifose si arricchiscano dietro questo traffico

io ce l'ho con Renzi e il governo solo per l'incapacità di battere i pugni sul tavolo europeo, perchè non è possibile che il nostro paese da solo possa far fronte a ciò che sta accadendo, non è ammissibile che ci si muova con tavoli, summit solo a tragedie avvenute, parliamo di più di 1000 persone morte in una sola settimana e mentre le persone muoiono si discute e si parla solamente tra chi fa sciacallaggio e chi si preoccupa più ad uscire pulito piuttosto che a trovare una soluzione

Cosa è stato fatto dalla tragedia di Lampedusa di concreto? cosa è stato fatto dallo scoppio della guerra civile in Libia? Io da cittadino del mondo prima che italiano sono indignato e rattristato da quello che succede a povere persone difese solo a parole ma in realtà abbandonate al proprio destino
Forse non ti è chiaro ma non esiste soluzione di nessun tipo.
Basterebbe guardare con attenzione a TUTTI i flussi migratori che dall'inizio '900 in poi si sono verificati, compreso quello italiano o quello messicano verso gli States,
per capire che non c'è una ricetta o una formula più o meno magica in grado di fermare ciò che da quando eravamo ancora nelle caverne caratterizzava la razza umana, ovvero il bisogno e l'esigenza di migliorare il proprio status.
E' così sin dalla notte dei tempi, ci si sposta in cerca del "meglio" e lo si fa a prescindere.
Non c'è soluzione se non quella di gestire il meglio possibile i flussi migratori sempre a prescindere.
Il futuro è l'integrazione.
A prescindere.
:salut
forse non sono in grado io di farmi capire, probabilmente passo per intollerante e razzista, io che ho 23 anni e che sono nato nel mondo globalizzato e che non ho nessun problema a relazionarmi con persone di provenienza diversa dalla mia...il punto su cui pongo la questione non è il bloccare il flusso quanto quello che dici alla fine di gestire questo flusso e non mi sembra che attualmente lo si stia facendo
Avatar utente
aquamoon
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2322
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da aquamoon » 19/04/2015, 21:43

Mave ha scritto:
forse non sono in grado io di farmi capire, probabilmente passo per intollerante e razzista, io che ho 23 anni e che sono nato nel mondo globalizzato e che non ho nessun problema a relazionarmi con persone di provenienza diversa dalla mia...il punto su cui pongo la questione non è il bloccare il flusso quanto quello che dici alla fine di gestire questo flusso e non mi sembra che attualmente lo si stia facendo
Se, a corollario delle tue intenzioni, ti rappresenti in Salvini, è chiaro che passi per intollerante e razzista...
:salut
Sventurata la terra che ha bisogno di eroi
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Mave » 19/04/2015, 22:07

aquamoon ha scritto:
Mave ha scritto:
forse non sono in grado io di farmi capire, probabilmente passo per intollerante e razzista, io che ho 23 anni e che sono nato nel mondo globalizzato e che non ho nessun problema a relazionarmi con persone di provenienza diversa dalla mia...il punto su cui pongo la questione non è il bloccare il flusso quanto quello che dici alla fine di gestire questo flusso e non mi sembra che attualmente lo si stia facendo
Se, a corollario delle tue intenzioni, ti rappresenti in Salvini, è chiaro che passi per intollerante e razzista...
:salut
citarlo in alcuni esempi, vedi eventuale blocco navale o comunque intervento in loco non significa rappresentarmi in lui, grazie a Dio ho un mio pensiero...ma nel mondo delle etichette e del giudizio superficiale è chiaro che dire occorre fare qualcosa contro quest'immigrazione sregolata passa subito come razzista
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3371
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da onlyamaranto » 20/04/2015, 14:10

suonatore Jones ha scritto:Prima di parlare di un problema,
bisognerebbe parlare del perché esista questo problema. E definire quale sia il problema.

I migranti non migrano per delinquere. Non migrano per andare in albergo. Migrano perché martoriati da guerre civili.
Dovrebbe passare il messaggio che siano rifugiati politici.
E solo dopo chiamarli "problema".
Bravo suonatore, di queste cose FONDAMENTALI che ottimamente hai sintetizzato nel tuo post, pochissimi politici ne parlano con la dovuta attenzione, forse perché sono concetti che non portano voti e non solleticano gli istinti.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3371
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da onlyamaranto » 20/04/2015, 14:16

aquamoon ha scritto:Forse non ti è chiaro ma non esiste soluzione di nessun tipo.
Basterebbe guardare con attenzione a TUTTI i flussi migratori che dall'inizio '900 in poi si sono verificati, compreso quello italiano o quello messicano verso gli States,
per capire che non c'è una ricetta o una formula più o meno magica in grado di fermare ciò che da quando eravamo ancora nelle caverne caratterizzava la razza umana, ovvero il bisogno e l'esigenza di migliorare il proprio status.
E' così sin dalla notte dei tempi, ci si sposta in cerca del "meglio" e lo si fa a prescindere.
Non c'è soluzione se non quella di gestire il meglio possibile i flussi migratori sempre a prescindere.
Il futuro è l'integrazione.
A prescindere.
:salut
Perfetto :salut
Aggiungo che lo spostamento per fame e per fuggire da morte e guerre non si può fermare in nessun modo, solo regolamentare ma non nel senso di sterminare o imprigionare o costringere nessuno, ma regolare e distribuire i flussi delle persone in più stati, solo questo.
La disperazione non si blocca, non si può ma io dico non si deve bloccare, sarebbe eticamente un crimine.
Io poi sono dell'avviso che la commistione e l'integrazione delle razze crea nuove sintesi, migliora le genti nel trascorrere delle generazioni.
E' un valore aggiunto, non una disgrazia.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
suonatore Jones

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da suonatore Jones » 20/04/2015, 18:36

Comunque, c'era questo Salvini, che per due anni ha sparato contro mare nostrum, una missione militare e umanitaria, che prevedeva controlli, pattugliamenti e soccorsi. Costava 9 milioni al mese. Ha salvato un sacco di gente.
Giammai andare avanti con questa operazione, sospenderla subito! ma che, siamo diventati scemi? 9 milioni al mese!
E allora, adesso c'è triton.
Triton costa (all'europa) 3 milioni al mese.
Cosa fa? Triton non soccorre. COntrolla la frontiera. In pratica è quello che vorrebbe fare Salvini. Che però si scaglia contro triton.
Ma non propone una soluzione. Fa bava. La faccia. Prende voti. Bravo.
Ma l'emergenza è un'altra.

L'Europa dovrebbe far fronte a questa emergenza in maniera seria. E questo è un dato di fatto.
Un blocco navale servirebbe? come? perché?
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Mave » 20/04/2015, 19:55

suonatore Jones ha scritto:Comunque, c'era questo Salvini, che per due anni ha sparato contro mare nostrum, una missione militare e umanitaria, che prevedeva controlli, pattugliamenti e soccorsi. Costava 9 milioni al mese. Ha salvato un sacco di gente.
Giammai andare avanti con questa operazione, sospenderla subito! ma che, siamo diventati scemi? 9 milioni al mese!
E allora, adesso c'è triton.
Triton costa (all'europa) 3 milioni al mese.
Cosa fa? Triton non soccorre. COntrolla la frontiera. In pratica è quello che vorrebbe fare Salvini. Che però si scaglia contro triton.
Ma non propone una soluzione. Fa bava. La faccia. Prende voti. Bravo.
Ma l'emergenza è un'altra.

L'Europa dovrebbe far fronte a questa emergenza in maniera seria. E questo è un dato di fatto.
Un blocco navale servirebbe? come? perché?
oggi anche la Francia ha preso coscienza del problema, io mi chiedo perchè sempre dopo le tragedie?
il blocco navale se non è coadiuvato da un controllo a terra sarebbe fine a se stesso...si rischierebbe una strage a terra anzichè in mare con gente costretta alla fame e chissà quale caos si svilupperebbe
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Regmi » 20/04/2015, 21:42

Mave ha scritto: il blocco navale se non è coadiuvato da un controllo a terra sarebbe fine a se stesso...si rischierebbe una strage a terra anzichè in mare con gente costretta alla fame e chissà quale caos si svilupperebbe

Un'ipotesi simile di fatto si traduce in invasione
indi guerra più o meno dichiarata.
Vogliamo tornare a vedere scorrere il nostro sangue in terra Libica è la domanda?
Siamo pronti ad affrontare una simile eventualità?

... come vedi più se ne parla e più il problema si complica.
E trovare una soluzione non è mica tanto semplice come ci racconta il Lepenista oppure il guerrrafondaio di turno.
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Mave » 20/04/2015, 23:05

Regmi ha scritto:
Mave ha scritto: il blocco navale se non è coadiuvato da un controllo a terra sarebbe fine a se stesso...si rischierebbe una strage a terra anzichè in mare con gente costretta alla fame e chissà quale caos si svilupperebbe

Un'ipotesi simile di fatto si traduce in invasione
indi guerra più o meno dichiarata.
Vogliamo tornare a vedere scorrere il nostro sangue in terra Libica è la domanda?
Siamo pronti ad affrontare una simile eventualità?

... come vedi più se ne parla e più il problema si complica.
E trovare una soluzione non è mica tanto semplice come ci racconta il Lepenista oppure il guerrrafondaio di turno.
c'è una parte di Libia ancora non in mano ai terroristi, di scrupoli a fare l'invasione qualche anno fa l'Europa non se ne è posti...io non sono stratega militare nè conosco a fondo la situazione che c'è in Libia ora ma è comunque un discorso che andava affrontato subito tra i grandi d'Europa, ora qualcosa va fatto e anche in fretta
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Regmi » 21/04/2015, 18:20

Mave ha scritto:
Regmi ha scritto:
Mave ha scritto: il blocco navale se non è coadiuvato da un controllo a terra sarebbe fine a se stesso...si rischierebbe una strage a terra anzichè in mare con gente costretta alla fame e chissà quale caos si svilupperebbe

Un'ipotesi simile di fatto si traduce in invasione
indi guerra più o meno dichiarata.
Vogliamo tornare a vedere scorrere il nostro sangue in terra Libica è la domanda?
Siamo pronti ad affrontare una simile eventualità?

... come vedi più se ne parla e più il problema si complica.
E trovare una soluzione non è mica tanto semplice come ci racconta il Lepenista oppure il guerrrafondaio di turno.
c'è una parte di Libia ancora non in mano ai terroristi, di scrupoli a fare l'invasione qualche anno fa l'Europa non se ne è posti...io non sono stratega militare nè conosco a fondo la situazione che c'è in Libia ora ma è comunque un discorso che andava affrontato subito tra i grandi d'Europa, ora qualcosa va fatto e anche in fretta
Si, ma le domande scaturite da una tua valutazione son sempre li.
Per riflettere e rispondere alle stesse non è mica necessario esseri strateghi, stregoni o soloni. :wink
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
suonatore Jones

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da suonatore Jones » 21/04/2015, 19:02

il punto è che se fai come dice Salvini, muovi guerra alla Libia. Si può fare? sì. Conviene? Mh. È contro la costituzione? Sì.
Oggi la Meloni dice "blocco navale non è un atto di guerra". E cosa sarebbe, di preciso?
Se uno venisse a casa tua e ti dicesse: "non puoi uscire dal portone" cosa sarebbe?

E invece la gente la segue.

Poi ci si indigna per i commenti di odio su facebook. Ma non si fa nulla per moderare questi fomentatori della masse che per due voti ammazzerebbero decine di immigrati.

Moderare, non censurare, occhio.
Oggi in coda al supermercato, un anziano (nemmeno tanto) ci metteva in guardia "stanotte vengono qui 200 negri a chiedere da mangiare". Ecco, noi siamo ancora a questi livelli.

Ecco la vera emergenza. Ecco il vero problema.
Reggiomania
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 298
Iscritto il: 15/03/2015, 12:41

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Reggiomania » 22/04/2015, 20:07

SIAMO TUTTI FRATELLI !!!
"dallo scarsometro,risultiamo scarsi"
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da Mave » 23/04/2015, 0:27

suonatore Jones ha scritto:il punto è che se fai come dice Salvini, muovi guerra alla Libia. Si può fare? sì. Conviene? Mh. È contro la costituzione? Sì.
Oggi la Meloni dice "blocco navale non è un atto di guerra". E cosa sarebbe, di preciso?
Se uno venisse a casa tua e ti dicesse: "non puoi uscire dal portone" cosa sarebbe?

E invece la gente la segue.

Poi ci si indigna per i commenti di odio su facebook. Ma non si fa nulla per moderare questi fomentatori della masse che per due voti ammazzerebbero decine di immigrati.

Moderare, non censurare, occhio.
Oggi in coda al supermercato, un anziano (nemmeno tanto) ci metteva in guardia "stanotte vengono qui 200 negri a chiedere da mangiare". Ecco, noi siamo ancora a questi livelli.

Ecco la vera emergenza. Ecco il vero problema.
Circolano già le prime indiscrezioni su quanto verrà discusso giovedì al Consiglio Europeo in materia di immigrazione clandestina e pattugliamento delle coste dopo quanto è accaduto domenica nel canale di Sicilia. I punti all’ordine del giorno sembra saranno principalmente due: la presenza di piani per la distruzione dei barconi in Libia e il raddoppio delle risorse per l’operazione di pattugliamento del Mediterraneo, chiamata Triton.
« I leader Ue si impegnano a fare «sforzi sistematici per identificare, catturare e distruggere i barconi prima che essi siano usati dai trafficanti» e chiedono a Mogherini di «cominciare immediatamente la preparazione di possibili operazioni di sicurezza e difesa» con copertura Onu: è quanto è scritto nella bozza di conclusioni che circola a Bruxelles. I leader Ue intendono anche «rinforzare rapidamente» le operazioni Triton e Poseidon «quanto meno raddoppiando le risorse per il 2015 e 2016» e «rinforzando il numero di mezzi» in modo da «aumentare le possibilità di ricerca e soccorso nel mandato di Frontex».
A questi due punti si aggiunge l’aumento degli aiuti a Tunisia, Egitto, Sudan, Mali e Niger per il controllo delle frontiere e la prevenzione dei flussi di migranti irregolari, ma sostegno ai paesi europei per l’espulsione dei clandestini con l’impostazione di «un nuovo programma per il rapido rientro dei migranti irregolari dai paesi in prima linea, coordinato da Frontex».


Blocco navale
Anche per questo il governo italiano non esclude la possibilità di arrivare anche a un blocco navale in Libia. L’approvazione del dispositivo della risoluzione di Forza Italia dà infatti al Consiglio di sicurezza dell’Onu il compito di valutare. E la parte della risoluzione di maggioranza in cui lo si vietava esplicitamente è stata cancellata. Nel dispositivo della risoluzione di Forza Italia si impegna il governo, tra l’altro, a sollecitare il Consiglio di sicurezza delle nazioni Unite a «valutare l’opportunità di emanare risoluzioni che permettano alla Comunità internazionale l’applicazione di misure in accordo con quanto stabilito dagli articoli 41 e 42 della Carta della nazioni unite». E in questi due articoli, il 41 e il 42, si parla esplicitamente di blocco economico e di blocco navale. La prima norma dispone che il Consiglio di sicurezza dell’Onu possa «decidere quali misure, non implicanti l’impiego della forza armata, debbano essere adottate per dare effetto alle sue decisioni» e possa «invitare i membri delle Nazioni Unite ad applicare tali misure». Queste, si legge nel documento di FI che le riproduce, «possono comprendere un’interruzione totale o parziale delle relazioni economiche e delle comunicazioni ferroviarie, marittime, aeree, postali, telegrafiche, radio e altre e la rottura delle relazioni diplomatiche». In più, se il Consiglio di sicurezza «ritiene che le misure previste nell’articolo 41 siano inadeguate o si siano dimostrate inadeguate, esso può intraprendere, con forze aeree, navali o terrestri , ogni azione che sia necessaria per mantenere o ristabilire la pace e la sicurezza internazionale». Tale azione, dice ancora la norma, «può comprendere dimostrazioni, blocchi ed altre operazioni mediante forze aeree, navali o terrestri nell’ambito delle Nazioni Unite».

Sono impazziti tutti e vanno contro la costituzione o hanno aperto gli occhi?
suonatore Jones

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da suonatore Jones » 23/04/2015, 0:44

vediamo domani.
Il blocco navale che intende Salvini è basato sul non far passare nessuno e stop. (ha parlato di farli partire in aereo)
Vedremo se domani verrà fuori che nessun migrante potrà più migrare in nessun modo.
Resto scettico.
InGinocchioSi
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 769
Iscritto il: 12/05/2011, 13:14

Re: Situazione politica italiana e minaccia terroristica

Messaggio da InGinocchioSi » 24/04/2015, 8:45

L'UE ci darà la mancia per gli aiuti.
E' già qualcosa, ci mancherebbe (remember mare nostrum?), ma vi pare carino che poi se ne escano (cameron e merkel) dicendo che però i richiedenti asilo debbano essere sbarcati nel punto sicuro più vicino (cioè il meridione d'Italia)??
Se questa è la solidarietà dei paesi a noi vicini, che dovrebbero condividere le ns stesse emergenze, annamo bene.
Avanti così con la terzomondializzazione del sud.
P.S.
Per chi dice che dobbiamo accoglierli tutti.... siete stati di recente in un ospedale (non ci sono posti letto), in un tribunale (non c'è personale, le cause durano una vita), e per strada (buche, monnezza, degrado), ecc ecc ??
Io non ci sto, io pago le tasse come un veneto o un trentino, alle prossime elezioni si cambia registro (almeno per quanto mi riguarda).
P.s. 2
Sono di sx, sono per l'accoglienza e la solidarietà prima di tutto. Ma non sulla pelle di chi già ha seri problemi sociali ed economici. :salut
Rispondi