Pagina 2 di 7

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 23/02/2013, 19:40
da ciesse
st.george legion ha scritto: anche perche' vincesse grillo deve per forza di cose fare qualche alleanza ed e' li' che sarebbe decisivo secondo me.
Non credo siano così le cose: il rifiuto delle alleanze è a prescindere e questo se da una parte nega al M5S di assumere ruoli di governo, in realtà condiziona in modo permanente l'operato dell'esecutivo che è costretto punto per punto a discutere nel merito.

Il potere di condizionamento è evidentemente tanto più forte quanto più i numeri per la maggioranza sono necessari.

Stop a leggi porcate, si a provvedimenti che diano moralità all'intera classe politica. Il programma è accattivante. :cheers

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 10:12
da mohammed
rorschach ha scritto:Sono andato a vedere Grillo di persona ieri, spinto da parenti. :twisted:

Lo spettacolo merita ed è caldamente consigliato: Grillo è molto bravo a raccontare le cose a modo suo e ti strappa sempre un sorriso (a me ha fatto morire dal ridere la ricostruzione delle delocalizzazioni nei vari paesi del terzo mondo).
Si sta impegnando molto e si vede - la faccia e la voce erano stravolte.
Per quanto riguarda le proposte economiche, a me per alcuni tratti ha ricordato addirittura il Bertinotti dei tempi che furono, con il suo "lavorare meno per lavorare tutti" o il reddito da cittadinanza. Tutte cose molto belle e condivisibili, ma difficilmente praticabili o sostenibili al momento di fare i conti.
Per dire, ha proposto 1000 euro al mese per tre anni: facendo i conti della serva per i 2900000 disoccupati, sono 104 miliardi di euro in tre anni - hai voglia a recuperarli tutti, pur prendendo soldi dalla TAV, spese militari, rimborsi elettorali e via dicendo...
Insomma mi ha dato l'impressione di avere idee molto approssimative su come risolvere i problemi del nostro Paese; tuttavia mia ha convinto della sua buona volontà e che faccia tutto questo disinteressatamente e perché ci crede davvero.
Quindi lo promuovo: sicuramente non può nuocere più di Scilipoti, Razzi o altri professionisti della politica. Posso sopportare il voto a cinque stelle dei familiari :mrgreen:

A proposito della querelle coi mass-media: la piazza era metà vuota - sicuramente Grillo è il politico che ha attratto più gente di tutti negli ultimi anni e non ci piove, però di sicuro non c'era la folla oceanica di cui si vanta, anzi. Tuttavia, oggi leggo sul quotidiano locale addirittura "Grillo riempie la piazza", e il quotidiano appartiene al gruppo editoriale di Repubblica. Insomma, tanto anti-grillini questi giornalisti non mi sembrano...
Piazza mezza vuota, una piazza che può contenere al massimo per calcolo matematico 150000 persone. Saranno stati 90000, il giusto numero di persone per un big della campagna elettorale, ma l'impostore, come definito mirabilmente da Sofri in un bellissimo articolo sull'agone politico attuale, non ha resistito alla tentazione dell'ultima bufala, quella degli 800000...

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 10:54
da Pickwick
Anche in questo caso, giornalisti trattati benissimo.
E poi ti fanno la morale sulla bindi...

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 12:06
da EktorBaboden
Pickwick ha scritto:Anche in questo caso, giornalisti trattati benissimo.
E poi ti fanno la morale sulla bindi...
Meglio 90000 persone libere in piazza
Che 50 porci chiusi in un'aula del consiglio regionale a discutere di temi ( poi che c'azzecca la bindi con la sanitá) di interesse pubblico.

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 12:16
da Pickwick
EktorBaboden ha scritto:
Pickwick ha scritto:Anche in questo caso, giornalisti trattati benissimo.
E poi ti fanno la morale sulla bindi...
Meglio 90000 persone libere in piazza
Che 50 porci chiusi in un'aula del consiglio regionale a discutere di temi ( poi che c'azzecca la bindi con la sanitá) di interesse pubblico.
Il fatto che siano porci, l'hai stabilito in base a cosa??
La Bindi è stata ministro della sanità qualora non lo sapessi.

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 12:29
da pincopallino
Pickwick ha scritto: Odio profondamente Grillo e Casaleggio per questa presa per il culo che stanno facendo.
I demagoghi attirano gli stupidi, ma il problema e che una massa di stupidi concentrata può far grossi danni.
Io non solo voterò M5S ma ho anche fatto conoscere il loro intento a non poche persone, lasciandole poi libere di decidere se fosse giusto o meno votare per M5S o per i soliti ONOREvoli tipo questi: http://news.centrodiascolto.it/video/st ... e-vacanze-" onclick="window.open(this.href);return false;

Ciò detto, io non solo non mi sento (e non sono) stupido come dici tu ma mi sento (e in questo caso SONO) molto più intelligente di te, il che non è per nulla difficile perchè se tu credi ancora a questo o a quel politico, secondo me sei non stupido ma ................................ :zip:

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 14:58
da pab397
Ricollegandomi al topic del padano, è stata una campagna elettorale di livello veramente scadente, che finalmente è finita.
Certo, il peggio arriva sempre dall'imbonitore per eccellenza, dal puttaniere plastificato e dalla sua corte di lecchini, ma anche gli altri hanno fatto a gara a chi le spara più grosse.
E Grillo non fa eccezione. Anche lui, in fondo, ha fatto l'imbonitore ed il piazzista (per lui che è stato solo in piazza il termine è ancora più adatto).
Ci ha ripetuto fino alla nausea che manderà via tutti... Ma quando? ma dove? Ma come?
Grillo farà un exploit, sottrarrà voti ad altri, trova consensi a destra e a sinistra e questo già rivela scarsa credibilità, ma non manderà via ... tutti, non ne ha e non ne avrà le possibilità, così come, rifiutando ogni accordo con altri, non avrà le possibilità di realizzare ciò che promette. Su tante cose aveva anche ragione, su altre ha sparato minkiate colossali. Va reso onore a lui e ai suoi di aver mantenuto l'impegno a rinunciare a gran parte dei compensi nelle amministrazioni locali dove sono entrati. Sono stati veramente gli unici a farlo sul serio.
Ma la realtà è che anche lui, in questa campagna elettorale, non ha fatto altro che prendere per il culo chi lo ascoltava, così come fanno quelli che sfanculeggia da anni.
Vaffanculo anche tu, Grillo!

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 14:58
da pab397
Ricollegandomi al topic del padano, è stata una campagna elettorale di livello veramente scadente, che finalmente è finita.
Certo, il peggio arriva sempre dall'imbonitore per eccellenza, dal puttaniere plastificato e dalla sua corte di lecchini, ma anche gli altri hanno fatto a gara a chi le spara più grosse.
E Grillo non fa eccezione. Anche lui, in fondo, ha fatto l'imbonitore ed il piazzista (per lui che è stato solo in piazza il termine è ancora più adatto).
Ci ha ripetuto fino alla nausea che manderà via tutti... Ma quando? ma dove? Ma come?
Grillo farà un exploit, sottrarrà voti ad altri, trova consensi a destra e a sinistra e questo già rivela scarsa credibilità, ma non manderà via ... tutti, non ne ha e non ne avrà le possibilità, così come, rifiutando ogni accordo con altri, non avrà le possibilità di realizzare ciò che promette. Su tante cose aveva anche ragione, su altre ha sparato minkiate colossali. Va reso onore a lui e ai suoi di aver mantenuto l'impegno a rinunciare a gran parte dei compensi nelle amministrazioni locali dove sono entrati. Sono stati veramente gli unici a farlo sul serio.
Ma la realtà è che anche lui, in questa campagna elettorale, non ha fatto altro che prendere per il culo chi lo ascoltava, così come fanno quelli che sfanculeggia da anni.
Vaffanculo anche tu, Grillo!

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 15:13
da Regmi
pab397 ha scritto:Ricollegandomi al topic del padano, è stata una campagna elettorale di livello veramente scadente, che finalmente è finita.
Certo, il peggio arriva sempre dall'imbonitore per eccellenza, dal puttaniere plastificato e dalla sua corte di lecchini, ma anche gli altri hanno fatto a gara a chi le spara più grosse.
E Grillo non fa eccezione. Anche lui, in fondo, ha fatto l'imbonitore ed il piazzista (per lui che è stato solo in piazza il termine è ancora più adatto).
Ci ha ripetuto fino alla nausea che manderà via tutti... Ma quando? ma dove? Ma come?
Grillo farà un exploit, sottrarrà voti ad altri, trova consensi a destra e a sinistra e questo già rivela scarsa credibilità, ma non manderà via ... tutti, non ne ha e non ne avrà le possibilità, così come, rifiutando ogni accordo con altri, non avrà le possibilità di realizzare ciò che promette. Su tante cose aveva anche ragione, su altre ha sparato minkiate colossali. Va reso onore a lui e ai suoi di aver mantenuto l'impegno a rinunciare a gran parte dei compensi nelle amministrazioni locali dove sono entrati. Sono stati veramente gli unici a farlo sul serio.
Ma la realtà è che anche lui, in questa campagna elettorale, non ha fatto altro che prendere per il culo chi lo ascoltava, così come fanno quelli che sfanculeggia da anni.
Vaffanculo anche tu, Grillo!
Pillole per tornare a ragionare:
http://www.repubblica.it/politica/2013/ ... ref=search" onclick="window.open(this.href);return false;

di EUGENIO SCALFARI
DA QUESTA mattina fino a domani alle ore 15 finalmente si vota e sapremo fino a che punto i sondaggi hanno previsto giusto. Per quel poco che se ne sa Grillo viene dato in forte crescita e la grande manifestazione di venerdì sera in piazza San Giovanni potrebbe farlo rafforzare ulteriormente portandolo a superare il Pdl (ma non la coalizione di centrodestra, Lega compresa). È un pericolo?

Certo non infonde allegria sapere che un elettore su cinque o addirittura su quattro dia il suo suffragio a chi ipotizza l'uscita dell'Italia dall'euro, la cancellazione di tutti i debiti, lavoro e tutela per tutti senza indicare nessuna copertura finanziaria. Se queste ipotesi dovessero realizzarsi la speculazione internazionale giocherebbe a palla con la lira, col tasso di interesse, col sistema bancario, con gli investimenti, con l'occupazione e l'Unione europea ci imporrebbe un commissariamento che ci obblighi al rispetto del pareggio fiscale, pena l'intervento della Corte europea che commina in questi casi elevatissime sanzioni.

Ma non credo che andrà così, per due ragioni: la prima è che Grillo non avrà la maggioranza dei seggi anzi ne sarà molto lontano; la seconda che un conto è quello che le sue concioni esaltate e demagogiche declamano e un conto saranno i parlamentari eletti nelle sue liste. Di politica quei deputati e senatori ne sanno poco o niente del tutto. Nel Sessantotto lo slogan era "l'immaginazione al potere", oggi si potrebbe

dire l'inesperienza al potere.

È molto peggio perché l'inesperienza politica non è un pregio. Governare un paese non è certo facile ma è facilissimo sgovernarlo. Berlusconi l'ha sgovernato (non solo per inesperienza); il grillismo lo sgovernerebbe se avesse il potere. Il grillismo in Parlamento può essere una remora utile se la rabbia approderà ad una ragionevole proposta. È possibile che questo accada almeno per una parte degli eletti.

Certo se sommiamo i voti previsti per Grillo e quelli per il centrodestra berlusconiano-leghista, potremmo avere quasi la metà degli elettori che rappresentano una zavorra molta pesante. Governare bene in un Parlamento con quel sacco di pietre addosso sarà un'impresa. Va tuttavia ricordato che, nonostante le sue molteplici nefandezze, la legge elettorale detta "porcata" nelle condizioni date offre un vantaggio: alla Camera chi vincerà avrà il 55 per cento dei seggi; il sacco di pietre sarà, in queste condizioni, più facile da sopportare.

Ci sarà comunque un uso e un abuso del "filibustering", cioè dell'ostruzionismo con l'obiettivo di tornare a votare al più presto. Ma non credo che possa durare a lungo. Molti parlamentari del centrodestra non hanno alcun interesse ad un "filibustering" sistematico e ad una legislatura breve e molti grillini-brava gente (cioè la maggioranza di quel movimento) si domanderanno dove li sta conducendo il loro inamovibile leader. Perciò non credo che il peggio accadrà.

Quel peggio - cioè nuove elezioni a breve scadenza - è una previsione di alcuni sondaggisti che fanno capo a centri finanziari internazionali: Jp Morgan, Mediobanca, Standard & Poor's, Deutsche Bank, Goldman Sachs. Si capisce perché quelle previsioni pessimistiche sulla nostra tenuta politica e sociale incontrino il favore della finanza americana e delle sue derivazioni europee: hanno interesse a disarticolare l'Eurozona trasformando l'Europa in una grande area di libero scambio e impedendo che possa diventare uno Stato federale.

Noi crediamo e speriamo invece che la grande maggioranza degli italiani comprenda la sostanza di quanto sta avvenendo e confidiamo che da queste elezioni esca un Parlamento responsabile e un governo stabile se, come sembra, sarà il centrosinistra a vincere alla Camera e a stipulare un accordo con Monti che metta in sicurezza anche il Senato.

****
Alcuni osservatori ed economisti hanno osservato che l'espressione "spending review", fino a pochi giorni fa usata ripetutamente nel lessico della campagna elettorale, è improvvisamente caduta in desuetudine. E se ne sono domandati il perché senza tuttavia trovare una convincente risposta. Eppure sembrava un termine molto chiaro per indicare la strada maestra da seguire nel prossimo futuro: per diminuire la pressione fiscale venendo incontro al desiderio, anzi alla rabbia d'un popolo tormentato dai sacrifici non c'è altra via che tagliare la spesa. Si taglino dunque gli sprechi, si tagli il superfluo e si avranno le risorse per diminuire le tasse rilanciando i consumi e l'occupazione. A dirla così sembra l'uovo di Colombo, lo predica anche Draghi, lo fece una decina di anni fa la Germania socialdemocratica e poi conservatrice da Schroeder a Kohl. Non lo deve fare anche l'Italia?

Certo, la logica porterebbe a questo programma, lapalissiano per eccellenza. Ma c'è qualcosa di sbagliato, come spesso accadeva a Monsieur de La Palice: tagliare il grasso è semplice e quasi sempre salutare, ma quando si interviene su un corpo scheletrico, su un organismo logorato da una lunga anoressia, allora l'operazione diventa estremamente difficile e probabilmente dannosa all'organismo che con quei tagli dovrebbe riconquistare la salute, perché non si taglia più il grasso che non c'è ma l'osso, si disarticola lo scheletro ed è difficilissimo ed estremamente rischioso procedere in questo modo.

Tagliare l'osso significa nel caso nostro che ogni taglio di spesa, anche quando si tratta di sprechi, comporta ulteriori perdite di occupazione, licenziamenti, rescissioni contrattuali, liquidazione di aziende e di enti: ospedali, tribunali, scuole, università, Province. Se sono inutili è certamente una modernizzazione eliminarli, ma chi ci lavorava fino a quel momento finisce sulla strada. Esistono le necessarie tutele? Oggi no ma si potrebbe crearle poiché i tagli creano comunque economie e quindi risorse aggiuntive. Forse con quelle risorse (che tuttavia non saranno disponibili subito) le necessarie tutele potrebbero essere create ma in tal caso resterà poco o nulla per alleggerire le tasse e dunque: tagli di spesa, adeguamento (futuribile) delle tutele sociali per chi è rimasto senza lavoro, ma tasse come prima. Non mi sembra un gran risultato.

****

Diverso è il caso di una modifica delle priorità nella spesa corrente. Per esempio il taglio di aerei ed elicotteri destinati alle Forze armate, quelle sì, sono risorse che si ottengono senza costo. Un altro intervento possibile sarebbe la cartolarizzazione di beni patrimoniali di proprietà pubblica che garantisca un'emissione di titoli pubblici "di scopo", da destinare al pagamento dei debiti della pubblica amministrazione alle imprese.

Bersani ha proposto questa operazione ma limitandola ad una prova di 15 miliardi. È troppo poco, si può tranquillamente arrivare a 50 miliardi su un debito totale stimato 170. Un'operazione di questa dimensione che abbia come garanzia beni fondatamente vendibili sul mercato darebbe luogo ad una iniezione di denaro alle imprese creditrici con un salto di qualità molto notevole.
C'è un'altra operazione che il centrosinistra ha previsto e che sarebbe un altro contributo importante ai fini della crescita economica fin qui trascurata: la rimodulazione dell'Imu abolendo quell'imposta per tutti coloro che hanno pagato meno di 500 euro sulla prima casa. Si tratta di molte decine di migliaia di persone il cui piccolo contributo ha rappresentato il 20 per cento del gettito complessivo di quella imposta; l'altro 80 per cento di quei 4 miliardi complessivi l'hanno pagato contribuenti ovviamente più agiati. Ricordo ancora una volta che l'Imu è un'imposta immobiliare progressiva; la sua abolizione promessa da Berlusconi produrrebbe dunque un beneficio "regressivo" a favore dei più agiati e non dei più poveri.

Infine sarebbe di grande sollievo sociale e un notevole contributo alla crescita e all'occupazione un taglio del cuneo fiscale (lo fece nel suo governo Romano Prodi) che avvicini il costo del lavoro alla retribuzione netta in busta paga. Non si tratta di un taglio di imposta ma di contributi sociali pagati in gran parte dalle aziende ma anche dai lavoratori. L'Inps può manovrare sulle varie voci di contributi che compongono il suo bilancio per assorbire il taglio del cuneo fiscale che riguarda il lavoro dipendente. Tutte queste misure che figurano nel programma del centrosinistra dovrebbero essere accompagnate per coerenza ed efficacia economica da un aumento della produttività, realizzabile dalla revisione dei contratti che privilegino quelli aziendali purché i relativi accordi siano discussi e approvati con la partecipazione dei lavoratori dipendenti. Questi ed altri analoghi sono i modi appropriati per evitare che con tagli di spesa indifferenziati l'anoressia del sistema aumenti anziché diminuire.

Si tenga infine presente che sgravi di imposta per rilanciare i consumi possono riservare sorprese negative: secondo recenti indagini la massa dei consumatori è molto più propensa ad utilizzare eventuali sgravi per ripagare debiti o per accantonare risparmi anziché rilanciare i consumi. Perciò attenzione.

****

Qualcuno si è chiesto: fa ridere di più Berlusconi o Grillo? Rispondo: nessuno dei due.
Qualcun altro si è chiesto: chi di quei due può fare più danno all'Italia? Rispondo: Berlusconi.
Altri infine hanno posto la domanda: di chi è la colpa? Ha risposto Claudio Bisio, l'attor comico per eccellenza. Ha detto: la colpa è degli italiani che li votano.

Ora aggiungo anch'io una domanda: ma perché tanti italiani li votano? Ho risposto già molte volte ma lo faccio ancora, "repetita iuvant": gli italiani non hanno mai avuto uno Stato fino a 150 anni fa. Prima di allora e per molti secoli furono dominati da Goti, Longobardi, Franchi, imperatori tedeschi, Papi e poi Normanni, Svevi, Spagna, Francia, Austria. Infine, quando tutto sembrava bene avviato, il Piemonte invase il Sud che Garibaldi aveva liberato, così lo visse il Mezzogiorno durante la terribile guerra del brigantaggio alla quale però parteciparono borbonici e sanfedisti.
Conclusione: gli italiani non hanno mai amato lo Stato, lo considerano un corpo estraneo se non addirittura un nemico. Perciò non vogliono regole. Sono furbi o gonzi come capita dovunque e a ciascuno, ma più furbi e più gonzi degli altri. L'asino che vola affascina i gonzi anche se non l'hanno mai visto volare. Per i furbi vale soprattutto il voto di scambio e lo praticano su larghissima scala, non tanto contro danari ma contro favori. Mafia e camorra hanno vissuto e vivono sul voto di scambio, ma anche le clientele, le confraternite, le corporazioni prosperano e crescono sul voto di scambio. Perciò ci vuole un cambiamento. La rabbia da sola porta inevitabilmente alla dittatura, dopo i sanculotti c'è sempre un Robespierre e dopo ancora un Napoleone.

Cambiamento non è rivoluzione ma riformismo radicale. Prodi ci provò e Veltroni anche; adesso ci proveranno Bersani e Vendola. Napolitano ci mancherà ma nominare il nuovo governo spetterà ancora a lui e questo ci dà sicurezza per la lucidità e l'imparzialità delle sue scelte e la fermezza della loro esecuzione.
(24 febbraio 2013)© Riproduzione riservata

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 15:24
da EktorBaboden
Pickwick ha scritto:
EktorBaboden ha scritto:
Pickwick ha scritto:Anche in questo caso, giornalisti trattati benissimo.
E poi ti fanno la morale sulla bindi...
Meglio 90000 persone libere in piazza
Che 50 porci chiusi in un'aula del consiglio regionale a discutere di temi ( poi che c'azzecca la bindi con la sanitá) di interesse pubblico.
Il fatto che siano porci, l'hai stabilito in base a cosa??
La Bindi è stata ministro della sanità qualora non lo sapessi.
In base a teorie mie. 8-)
Anche la Gelmini è stata ministro dell'istruzione, quindi...

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 15:31
da reggina D-I
Pickwick ha scritto:E' presto per fare bilanci sull'operato di gente in carica da 1 anno.
A Parma non mi sembra che si sia fatto nulla di ciò che avevano tanto declamato.
Tra il dire e il fare...
Il problema come dice Favia non è certamente nelle amministrazioni locali dove le liste civiche
hanno comunque sempre fatto anche cose buone, il problema è dove si vede l'importanza del partito,
dove bisogna avere un linea chiara che soddisfi l'elettorato, in parlamento.
La linea del movimento 5 stelle non si conosce neppure, perchè il programma e aleatorio (è un ologramma come piace dire a grillo).
C'è un cazzo di argomento su cui poter parlare con un grillino.
<Noi non siamo ne a destra ne a sinitra, noi siamo sopra voliamo alti.>
Prima o poi anche loro dovrebbero scendere e rispondere a qualcuno.
Si potrebbe anche raccontare di Parma volendo ma lasciamo perdere
sulla linea del movimento si conosce: basta solo sentire uno dei tanti comizi dello tsunami tour ed è un programma che non esito a definire di sinistra e molti dei punti sono secondo me non solo praticabili ma di estremo buon senso (ma tanto Grillo si ama o si odia e se si trovano due a parlare è inutile per quello che lo ama parlare con quello che lo odia per il semplice motico che il secondo non vuole sentire)

In parlamento vincerà Bersani che poi sarà costretto ad allearsi con Monti e quindi il Movimento non sarà protagonista se non in un fatto che io auspico davvero:

MAI PIù PRIVILEGI, INCIUCI, SOTTERFUGI!!! Tutto dovrà essere portato alla luce, tutto dovrà essere conosciuto

poi se si parla del programma di Grillo e si auspica l'organizzazione del partito allora l'unica è stendere un velo pietoso... ci sono 20 anni di contraccambi reciproci che sono lì, a mostrarsi in tutta evidenza (ultimo il MdP) e un banchiere tecnico che ha completato la distruzione è anche lui a descriverci con maestria il suo concetto di sviluppo.

Tu pensa solo una cosa: Grillo dice sempre, in ogni comizio, due cose: "non votateci se non avete intenzione di mettere un pezzetto della vostra vita per tornare a contare e a fare qualcosa per gli altri: noi non abbiamo la bacchetta magica" e poi: "Ci aspettano 5 anni di sacrifici, di maggiore povertà ma ne usciremo fuori e soprattutto i sacrifici dovranno essere per tutti e non partendo dal basso"

Cioè, mentre gli altri ci descrivono il prossimo paese del Bengodi se vengono eletti loro, Grillo ci propone sacrifici e maggiore povertà! Chi dirà la verità??
secondo me la verità sta nel mezzo: saremo più poveri ma governati dai maestri che ci chiederanno ancora tanti sacrifici ma solo ad una cerchia ben definita di cittadini: quelli che meno hanno!!!

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 15:54
da Pickwick
reggina D-I ha scritto:
Pickwick ha scritto:E' presto per fare bilanci sull'operato di gente in carica da 1 anno.
A Parma non mi sembra che si sia fatto nulla di ciò che avevano tanto declamato.
Tra il dire e il fare...
Il problema come dice Favia non è certamente nelle amministrazioni locali dove le liste civiche
hanno comunque sempre fatto anche cose buone, il problema è dove si vede l'importanza del partito,
dove bisogna avere un linea chiara che soddisfi l'elettorato, in parlamento.
La linea del movimento 5 stelle non si conosce neppure, perchè il programma e aleatorio (è un ologramma come piace dire a grillo).
C'è un cazzo di argomento su cui poter parlare con un grillino.
<Noi non siamo ne a destra ne a sinitra, noi siamo sopra voliamo alti.>
Prima o poi anche loro dovrebbero scendere e rispondere a qualcuno.
d è un programma che non esito a definire di sinistra e molti dei punti sono secondo me non solo praticabili ma di estremo buon senso

Tu pensa solo una cosa: Grillo dice sempre, in ogni comizio, due cose: "non votateci se non avete intenzione di mettere un pezzetto della vostra vita per tornare a contare e a fare qualcosa per gli altri: noi non abbiamo la bacchetta magica" e poi: "Ci aspettano 5 anni di sacrifici, di maggiore povertà ma ne usciremo fuori e soprattutto i sacrifici dovranno essere per tutti e non partendo dal basso"
Che il programma sia di sinistra saranno contenti i tanti ex pidiellini ed ex leghisti presenti nel movimento (Tanti ma ancora non la sanno sta cosa).

Non votateci , non vogliamo un voto ma un impegno e bla-bla-bla...belle parole ma non nei fatti.
Una mia parente acquisita candidata col Mo-vi-mento casaleggio associati mi ha chiesto il voto :
< anche se non vi piace il partito, votate per m lo stesso, almeno per la parentela>....
1 voto vale 1 voto. Con o senza impegno!

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 16:04
da mohammed
EktorBaboden ha scritto:
Pickwick ha scritto:Anche in questo caso, giornalisti trattati benissimo.
E poi ti fanno la morale sulla bindi...
Meglio 90000 persone libere in piazza
Che 50 porci chiusi in un'aula del consiglio regionale a discutere di temi ( poi che c'azzecca la bindi con la sanitá) di interesse pubblico.
Libere di essere infinocchiate da un impostore che sa solo dire insulti e falsità, forse perché anche loro una massa di pecoroni, teorie mie ovviamente...

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 16:16
da nosacciu
st.george legion ha scritto:cominciate a chiedere in sicilia dove gia' stanno operando, per prima cosa si sono abbassati lo stipendioo a 3.500 € al mese e gia' questo a em basta vissto l'alternativa che ci ha per 50 anni rosicato le pezze del culo.
io avrei votato casapound tutta la vita visto che e' quello che ho votato da quando avevo 18 anni e facevo politica per le strade invece che chiacchiere dietro un pc ,ma stavolta visto che ci hanno fottuto quelli di dx ,fottuto quelli di centro,fottuto queli di sx ,gia' un piccolo passo che mi piace vale la pena vedere dove va a finire.
e poi scemo o non scemo gia' la cosa epocale e' che si sia creato un movimento che ha messo il peperoncino al culo a tutti e tre gli schieramenti....hanno una paura boia si sente nell'aria e questo non puo' essere solo che uno stimolo a fare bene a chiunque varchera' la porta del parlamento.
anche perche' vincesse grillo deve per forza di cose fare qualche alleanza ed e' li' che sarebbe decisivo secondo me.
caro, in sicilia oltre a decurtarsi gli stipendi non sta facendo nulla, la vera rivoluzione è crocetta, presto il vero tsunami sarà crocetta e sia chiaro che crocetta è dell'ala bersaniana, e pur non avendo maggioranza in assemblea, sta facendo di tutto senza neanche il favore dei giornali che continuano a parlare di una possibile (?) scissione col PD, ovviamente del tutto fasulla, basti la prova che dopo aver realizzato per la prima volta il conflitto d'interessi anche bersani ha iniziato a parlare di cio. Fra crocetta bersani e renzi, le premesse son più che ottime per far bene.

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 16:55
da EktorBaboden
nosacciu ha scritto:
st.george legion ha scritto:cominciate a chiedere in sicilia dove gia' stanno operando, per prima cosa si sono abbassati lo stipendioo a 3.500 € al mese e gia' questo a em basta vissto l'alternativa che ci ha per 50 anni rosicato le pezze del culo.
io avrei votato casapound tutta la vita visto che e' quello che ho votato da quando avevo 18 anni e facevo politica per le strade invece che chiacchiere dietro un pc ,ma stavolta visto che ci hanno fottuto quelli di dx ,fottuto quelli di centro,fottuto queli di sx ,gia' un piccolo passo che mi piace vale la pena vedere dove va a finire.
e poi scemo o non scemo gia' la cosa epocale e' che si sia creato un movimento che ha messo il peperoncino al culo a tutti e tre gli schieramenti....hanno una paura boia si sente nell'aria e questo non puo' essere solo che uno stimolo a fare bene a chiunque varchera' la porta del parlamento.
anche perche' vincesse grillo deve per forza di cose fare qualche alleanza ed e' li' che sarebbe decisivo secondo me.
caro, in sicilia oltre a decurtarsi gli stipendi non sta facendo nulla, la vera rivoluzione è crocetta, presto il vero tsunami sarà crocetta e sia chiaro che crocetta è dell'ala bersaniana, e pur non avendo maggioranza in assemblea, sta facendo di tutto senza neanche il favore dei giornali che continuano a parlare di una possibile (?) scissione col PD, ovviamente del tutto fasulla, basti la prova che dopo aver realizzato per la prima volta il conflitto d'interessi anche bersani ha iniziato a parlare di cio. Fra crocetta bersani e renzi, le premesse son più che ottime per far bene.
Informati da chi ė appoggiato Crocetta.
Scrivi da disinformato.

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 17:31
da pincopallino
EktorBaboden ha scritto: rivolgendosi a "nosacciu" : Informati da chi ė appoggiato Crocetta.
Scrivi da disinformato.
Visto che scrive da disinformato e che dunque deve informarsi, speriamo che si informi su tutto.
Egli infatti dice
nosacciu ha scritto: caro, in sicilia oltre a decurtarsi gli stipendi (quelli del Movimento 5 Stelle) non sta facendo nulla, la vera rivoluzione è Crocetta
E …………. ci dica ……….. caro signor Nosacciu …………. quelli di Crocetta, oltre a NON essersi decurtato lo stipendio (e nemmeno quello dei commessi che lavorano alla regione Sicilia che prendono 7mila€ al mese) cosa hanno fatto?
Che rivoluzione ha già fatto Crocetta?

NOTA: quanto però per essere chiari, i grillini in Sicilia non solo si sono decurtati lo stipendio ma l’”eccedenza” l’hanno messa a disposizione per le piccole imprese in difficoltà (artigiani – pescatori ecc.)

Ma roba da matti, ma roba da matti, sembra di essere in un manicomio.
Se non ci fosse da piangere ci sarebbe molto da ridere, hanno ridotto Italia e italiani una merda e ancora (PdL - PD senza elle - UDC - FLI e tutti gli altri) vengono a parlare e/o prendersela col Movimento5S che non ha mai governato in Italia negli ultimi 2.000 anni.

Meglio che vada a farmi una passeggiata distensiva perchè a leggere taluni la pressione (seppur ottima, 120 - 79) sale alle stelle

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 17:48
da reggino
pincopallino ha scritto:[quote

Se non ci fosse da piangere ci sarebbe molto da ridere, hanno ridotto Italia e italiani una merda e ancora (PdL - PD senza elle - UDC - FLI e tutti gli altri) vengono a parlare e/o prendersela col Movimento5S che non ha mai governato in Italia negli ultimi 2.000 anni.

Meglio che vada a farmi una passeggiata distensiva perchè a leggere taluni la pressione (seppur ottima, 120 - 79) sale alle stelle
ma infatti pare che il pd in questi anni non abbia governato.
Hanno introdotto il precariato,fatto privatizzazioni selvagge,bombardato il kosovo,l'afghanistan,e votato a favore del bombardamento della libia(poi i sordi pu redditu i cittadinanza non ci su).Non sono riusciti a fare una legge sul conflitto d'interessi,non hanno eliminato una legge ad personam fatta da berlusocni,nè tantomeno fatta una riforma della giustizia decente.E per di più hanno sostenuto nell'ultimo anno e mezzo un governo,che a detta dello stesso ministro fornero è stato fallimentare,ma non c'era bisogno che lo dicesse la fornero,bastava leggere gli indici economici,tutti negativi,ma nonostante ciò dopo tutti i danni che hanno combinato,chiedono il voto per governare per altri cinque anni??ma che se ne vadano a casa.

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 18:21
da reggina D-I
Pickwick ha scritto:d è un programma che non esito a definire di sinistra e molti dei punti sono secondo me non solo praticabili ma di estremo buon senso

Tu pensa solo una cosa: Grillo dice sempre, in ogni comizio, due cose: "non votateci se non avete intenzione di mettere un pezzetto della vostra vita per tornare a contare e a fare qualcosa per gli altri: noi non abbiamo la bacchetta magica" e poi: "Ci aspettano 5 anni di sacrifici, di maggiore povertà ma ne usciremo fuori e soprattutto i sacrifici dovranno essere per tutti e non partendo dal basso"
Che il programma sia di sinistra saranno contenti i tanti ex pidiellini ed ex leghisti presenti nel movimento (Tanti ma ancora non la sanno sta cosa).

Non votateci , non vogliamo un voto ma un impegno e bla-bla-bla...belle parole ma non nei fatti.
Una mia parente acquisita candidata col Mo-vi-mento casaleggio associati mi ha chiesto il voto :
< anche se non vi piace il partito, votate per m lo stesso, almeno per la parentela>....
1 voto vale 1 voto. Con o senza impegno![/quote]

lo sanno lo sanno!!! Non c'è uno che voterà 5 stelle che non sa di questa cosa
quella cosa poi della parentela è normale: anche mia moglie candidata ad un comune me lo ha chiesto. Io le ho detto di no perchè non voto dove vedo simboli del PD (e li oltre quello c'era anche quello dell'UDC quindi figuriamoci) e si è anche incazzata non poco anche se non ho mai capito il perchè

la cosa più simpatica che hai detto è relativa al bla bla bla

io sono sempre curioso ad esempio di conoscere invece dove non stiano i bla bla bla degli altri che sono da20 anni che blablano inPERAndovi e voi che: "Oh my god!!! Che belle cose che faranno!" e giù a votare marciume a denominazione di origine controllata e garantita!!!
Ora è il momento: se sono bla bla bla è giunta l'ora di cambiare e mettere dei blablaisti dilettanti allo sbaraglio che non dei blalaisti professionisti di banche, mignotte, faste di matrimonio, pallottole per fucili da caccia, nitella e cavatappi a 100 euri cadauno TUTTI RIGOROSAMANTE PAGATI DA NOI!!!

Poi durante la breve legislatura ci sarà tempo per i puttanieri di organizzare family day o per gli smacchiatori di giaguari qualche cosa da non mantenere!!!

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 18:44
da reggino
reggina D-I ha scritto:[quote=


lo sanno lo sanno!!! Non c'è uno che voterà 5 stelle che non sa di questa cosa
quella cosa poi della parentela è normale: anche mia moglie candidata ad un comune me lo ha chiesto. Io le ho detto di no perchè non voto dove vedo simboli del PD (e li oltre quello c'era anche quello dell'UDC quindi figuriamoci) e si è anche incazzata non poco anche se non ho mai capito il perchè

la cosa più simpatica che hai detto è relativa al bla bla bla

io sono sempre curioso ad esempio di conoscere invece dove non stiano i bla bla bla degli altri che sono da20 anni che blablano inPERAndovi e voi che: "Oh my god!!! Che belle cose che faranno!" e giù a votare marciume a denominazione di origine controllata e garantita!!!
Ora è il momento: se sono bla bla bla è giunta l'ora di cambiare e mettere dei blablaisti dilettanti allo sbaraglio che non dei blalaisti professionisti di banche, mignotte, faste di matrimonio, pallottole per fucili da caccia, nitella e cavatappi a 100 euri cadauno TUTTI RIGOROSAMANTE PAGATI DA NOI!!!

Poi durante la breve legislatura ci sarà tempo per i puttanieri di organizzare family day o per gli smacchiatori di giaguari qualche cosa da non mantenere!!!
sarò impopolare ma sinceramente due euro di vasetto di nutella RUBATI,non sono nulla rispetto ai danni che ha fatto un governo di tecnici,sostenuto anche dal pd,che a detta dello stesso fornero è stato fallimentare.Nonostante i tanti sacrifici imposti ai cittadini.Solo per questo non dovrebbero mettere più piede nel nostro paese.

Re: Massima allerta a Roma: previsto uno tsunami

Inviato: 24/02/2013, 20:01
da mohammed
pincopallino ha scritto:
EktorBaboden ha scritto: rivolgendosi a "nosacciu" : Informati da chi ė appoggiato Crocetta.
Scrivi da disinformato.
Visto che scrive da disinformato e che dunque deve informarsi, speriamo che si informi su tutto.
Egli infatti dice
nosacciu ha scritto: caro, in sicilia oltre a decurtarsi gli stipendi (quelli del Movimento 5 Stelle) non sta facendo nulla, la vera rivoluzione è Crocetta
E …………. ci dica ……….. caro signor Nosacciu …………. quelli di Crocetta, oltre a NON essersi decurtato lo stipendio (e nemmeno quello dei commessi che lavorano alla regione Sicilia che prendono 7mila€ al mese) cosa hanno fatto?
Che rivoluzione ha già fatto Crocetta?

NOTA: quanto però per essere chiari, i grillini in Sicilia non solo si sono decurtati lo stipendio ma l’”eccedenza” l’hanno messa a disposizione per le piccole imprese in difficoltà (artigiani – pescatori ecc.)

Ma roba da matti, ma roba da matti, sembra di essere in un manicomio.
Se non ci fosse da piangere ci sarebbe molto da ridere, hanno ridotto Italia e italiani una merda e ancora (PdL - PD senza elle - UDC - FLI e tutti gli altri) vengono a parlare e/o prendersela col Movimento5S che non ha mai governato in Italia negli ultimi 2.000 anni.

Meglio che vada a farmi una passeggiata distensiva perchè a leggere taluni la pressione (seppur ottima, 120 - 79) sale alle stelle

Scusate, non fate confusione, se crocetta per voi grillini è kasta ladri ecc. ecc. come mai è appoggiato dal Movimento? Perché non i politici del 5 stelle non saprebbero altrimenti che pesci prendere, perché sono diventati pure loro kastaladri o perché crocetta sta governando bene? Prego rispondere sennò stanotte non dormo...