Pagina 2 di 3

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 21:52
da sgabuzzone
io voterò, turandomi il naso, NO. Non perchè abbia fiducia in questa manica di incompetenti che stanno al governo, ma perchè metteremmo la parola fine anche alla ricerca sul nucleare diventando sempre più dipendenti dai combustibili fossili..

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 21:59
da kurohata
io voterò SI mettendomi un dito nel naso per scaccolarmi invece :D

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 22:13
da sgabuzzone
kurohata ha scritto:io voterò SI mettendomi un dito nel naso per scaccolarmi invece :D
si ma scaccolati dopo aver votato o aver richiuso il foglio altrimenti il voto è nullo :D

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 22:19
da micuzzu
sgabuzzone ha scritto:io voterò, turandomi il naso, NO. Non perchè abbia fiducia in questa manica di incompetenti che stanno al governo, ma perchè metteremmo la parola fine anche alla ricerca sul nucleare diventando sempre più dipendenti dai combustibili fossili..
Io faccio prima: vado al mare, così se il referendum non raggiunge il 50% è nullo ed il risultato è identico.
:thumright :wink

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 22:29
da kurohata
micuzzu ha scritto:
sgabuzzone ha scritto:io voterò, turandomi il naso, NO. Non perchè abbia fiducia in questa manica di incompetenti che stanno al governo, ma perchè metteremmo la parola fine anche alla ricerca sul nucleare diventando sempre più dipendenti dai combustibili fossili..
Io faccio prima: vado al mare, così se il referendum non raggiunge il 50% è nullo ed il risultato è identico.
:thumright :wink
bravo micuzzo, ottimo esempio di partecipazione! Soprattutto magari na teni se vince il SI... speriamo che piova quando vai a mare e/o che l'acqua sia fredda ghiacciata :D

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 22:45
da kurohata
https://fbcdn-sphotos-a.akamaihd.net/hp ... 5001_n.jpg" onclick="window.open(this.href);return false;

giuro che oggi non sono andato allo stadio

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 22:58
da micuzzu
kurohata ha scritto:

bravo micuzzo, ottimo esempio di partecipazione! Soprattutto magari na teni se vince il SI... speriamo che piova quando vai a mare e/o che l'acqua sia fredda ghiacciata :D
Ti ringrazio per la sollecitudine nei miei confronti, ma voglio rassicurarti.
Ho già verificato le previsioni .
Guarda un pò qua:
http://www.ilmeteo.it/portale/taxonomy-term-249.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Tempo bello su quasi tutta Italia! :okok: :yaho:

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 23:03
da kurohata
micuzzu ha scritto:
kurohata ha scritto:

bravo micuzzo, ottimo esempio di partecipazione! Soprattutto magari na teni se vince il SI... speriamo che piova quando vai a mare e/o che l'acqua sia fredda ghiacciata :D
Ti ringrazio per la sollecitudine nei miei confronti, ma voglio rassicurarti.
Ho già verificato le previsioni .
Guarda un pò qua:
http://www.ilmeteo.it/portale/taxonomy-term-249.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Tempo bello su quasi tutta Italia! :okok: :yaho:
allora ti pedinerò personalmente e butterò tantissimi cubetti di ghiaccio nel posto dove andrai al mare! :D

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 02/06/2011, 23:36
da kurohata
lasciando perdere il nostro presidente della regione che, anche essendo un uomo delle istituzioni, dice ai cittadini di non andare a votare e micuzzo che farà altrettanto, invito tutti e tutte ad andare a votare. Potete votare sia SI sia NO, o potete fare scheda bianca o nulla... se poi volete andare al mare o in montagna faciti comu vuliti :D

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 03/06/2011, 1:14
da Lilleuro
kurohata ha scritto:Lilleuro, hai ragione, ma non riesco a modificarla...

La confusione è confermata dal fatto che c'è un discreto equilibrio nei voti del sondaggio, cosa di cui dubito abbastanza :thumright

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 03/06/2011, 13:06
da Ka
Infatti ... concordo Lilleuro!!! :wink

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 04/06/2011, 22:49
da kurohata
e come possiamo rimediare?

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 05/06/2011, 17:40
da Lilleuro
kurohata ha scritto:e come possiamo rimediare?

Ormai dovresti cancellare e rifare il sondaggio...lascia perdere, è andata così :thumright

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 07/06/2011, 21:47
da Reggiotricolore
La posizione della Fiamma: 3 si e 1 No sul nucleare.

Ad una settimana dal voto per il referendum del 12 e 13 giugno il Movimento Sociale Fiamma Tricolore, da sempre storico sostenitore di una partecipazione popolare sempre più rilevante nelle scelte vitali del paese, invita tutti i cittadini a recarsi alle urne per votare i quesiti promossi dal comitato referendario.

Nell’attuale scenario politico, che negli anni recenti è stato caratterizzato da toni sempre più aspri, si vuole dare ad ogni costo alla campagna referendaria e al voto che verrà espresso, un significato politico, in chiave anti-governativa, in modo da tentare in ogni modo il raggiungimento del quorum e stimolando a tal fine il vasto elettorato anti-berlusconiano.

Senza scadere anche noi sul giudizio politico dell’attuale Governo, che in questo momento non ci interessa, è da notare come la campagna dei Comitati per il “SI” assuma più i caratteri di uno stravolgimento del significato stesso dello strumento referendario e del concetto di partecipazione a scopi prettamente politici.

Ci chiediamo dunque se le vere aspirazioni dei referendari siano quelle di proteggere la società da alcune norme capestro per i cittadini o se il reale interesse sia quello di raggiungere il quorum al fine di incassare i lauti compensi dei rimborsi che, nel caso in cui si recassero a votare oltre il 50% degli aventi diritto, raggiungerebbero la somma di svariate centinaia di milioni di euro!

Gli stessi promotori dei vari Comitati che stanno criticando l’oscuramento mediatico del referendum tanto da gridare al complotto e cercare ogni mezzo possibile per stimolare il cittadino al voto, dovrebbero infatti informare i cittadini sulle motivazioni che li hanno indotti a tenere fuori dal Comitato per l’acqua pubblica, nei mesi scorsi durante la raccolta firme, il nostro Movimento Sociale Fiamma Tricolore. Questo perché non viene detto ai cittadini? Forse perché c’è una lauta torta da spartire tra pochi e ci si dimentica di dirlo?

Il gioco sporco è ormai stato scoperto e tutto è stato fatto tradendo, ancora una volta, la buona fede di tanti giovani e non che si sono spesi per una dura raccolta firme prima e per invitare la gente al voto dopo. Poi ci si lamenta se la gente non crede più alla politica!

Dunque, nonostante sia stata rifiutata la nostra adesione, il MSI-Fiamma Tricolore invita i propri iscritti ed elettori a recarsi alle urne dando come indicazione di voto il “SI” per i quesiti riguardanti l’acqua pubblica (quesito n.1 e 2) e per quello riguardante il legittimo impedimento (quesito n.4).

Per quanto riguarda il quesito sul nucleare, la federazione reggina del MSI-Fiamma Tricolore invita gli elettori a votare “NO” in quanto i cittadini comuni non possono disporre delle conoscenze necessarie per trattare un tema estremamente tecnico come quello nucleare. Tale compito lo vogliamo lasciare all’Agenzia per il nucleare, il cui presidente Umberto Veronesi è persona autorevole e responsabile, oltre ad essere stimatissimo medico di fama mondiale! Ci consentano dunque i cittadini di fidarci più del Dott. Veronesi che del sig. Rossi di turno. La nostra non è un’apertura al nucleare senza se e senza ma, piuttosto vuole accendere una riflessione più approfondita in quanto l’Italia non può rinunciare, senza nemmeno vagliarne le possibilità, all’energia nucleare ed alla sua ricerca rimanendo dipendente da paesi come Francia e Slovenia che posseggono il nucleare e dal quale acquistiamo l’energia ad un prezzo tre volte superiore a quello che di notte tali Stati ci pagano per esportarla! Il nostro quindi è un “NO” a fare per l’ennesima volta la figura dei polli in Europa e nel mondo!

Il dibattito sul nucleare ha assunto toni ridicoli dopo il disastro di Fukushima che hanno consentito anche al più incompetente in materia di lanciare assurde e tragiche avveniristiche previsioni! Noi preferiremmo lasciare questo dibattito in mano a persone più competenti in materia e ci asteniamo dal commentare invece gente come Bersani che nel 2007 firmava con gli USA un accordo sul nucleare ed oggi invece si erge a cavaliere crociato contrario per scopi esclusivamente politico-elettorali! Una prova di più, se fosse necessario, che si sta cercando di impaurire la gente con il nucleare al solo fine di dare un’altra bocciatura a Berlusconi mentre degli interessi del paese, in realtà, non frega niente a nessuno!


Quello che dagli esperti vorremmo sapere è:
E' vero o non è vero che....
...........le scorte mondiali di uranio stanno terminando?
...........le fonti di energia rinnovabile non riusciranno mai a colmare il gap con i combustibili fossili?
...........nei luoghi vicino alle centrali c'è una maggiore incidenza di malati di tumore e leucemia?
...........è stato individuato un materiale alternativo all'uranio, pulito, che non genera scorie e produce molta più energia?
...........l'Italia può colmare il gap accumulato in 24 anni di "chiusura" al nucleare?
questi e tanti altri interrogativi che sono di esclusiva competenza di ESPERTI. Loro dovrebbero rispondere a queste domande e vagliare la nostra convenienza a intraprendere la strada del nucleare.
E sinceramente mi fido degli scienziati e non del signor Scaramozzino del viale Quinto......

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 07/06/2011, 21:57
da NinoMed
Reggiotricolore ha scritto:
Per quanto riguarda il quesito sul nucleare, la federazione reggina del MSI-Fiamma Tricolore invita gli elettori a votare “NO” in quanto i cittadini comuni non possono disporre delle conoscenze necessarie per trattare un tema estremamente tecnico come quello nucleare. Tale compito lo vogliamo lasciare all’Agenzia per il nucleare, il cui presidente Umberto Veronesi è persona autorevole e responsabile, oltre ad essere stimatissimo medico di fama mondiale! Ci consentano dunque i cittadini di fidarci più del Dott. Veronesi che del sig. Rossi di turno. La nostra non è un’apertura al nucleare senza se e senza ma, piuttosto vuole accendere una riflessione più approfondita in quanto l’Italia non può rinunciare, senza nemmeno vagliarne le possibilità, all’energia nucleare ed alla sua ricerca rimanendo dipendente da paesi come Francia e Slovenia che posseggono il nucleare e dal quale acquistiamo l’energia ad un prezzo tre volte superiore a quello che di notte tali Stati ci pagano per esportarla! Il nostro quindi è un “NO” a fare per l’ennesima volta la figura dei polli in Europa e nel mondo!

Il dibattito sul nucleare ha assunto toni ridicoli dopo il disastro di Fukushima che hanno consentito anche al più incompetente in materia di lanciare assurde e tragiche avveniristiche previsioni! Noi preferiremmo lasciare questo dibattito in mano a persone più competenti in materia e ci asteniamo dal commentare invece gente come Bersani che nel 2007 firmava con gli USA un accordo sul nucleare ed oggi invece si erge a cavaliere crociato contrario per scopi esclusivamente politico-elettorali! Una prova di più, se fosse necessario, che si sta cercando di impaurire la gente con il nucleare al solo fine di dare un’altra bocciatura a Berlusconi mentre degli interessi del paese, in realtà, non frega niente a nessuno!

...
Però i citadini sono abbastanza consapevoli che in Italia le scorie non si sanno gestire e nessuno le vuole, ancora abbiamo da smaltire quelle delle centrali dismesse. non abbiamo le competenze per sapere quale centrare può essere installata, ma sappiamo giudicare la nostra classe politica è indietro di decenni, negli altri stati programmano la dismissione di questo tipo di energia, e noi ancora studiamo a come e quando istallarla.

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 07/06/2011, 22:20
da sgabuzzone
NinoMed ha scritto:
Reggiotricolore ha scritto:
Per quanto riguarda il quesito sul nucleare, la federazione reggina del MSI-Fiamma Tricolore invita gli elettori a votare “NO” in quanto i cittadini comuni non possono disporre delle conoscenze necessarie per trattare un tema estremamente tecnico come quello nucleare. Tale compito lo vogliamo lasciare all’Agenzia per il nucleare, il cui presidente Umberto Veronesi è persona autorevole e responsabile, oltre ad essere stimatissimo medico di fama mondiale! Ci consentano dunque i cittadini di fidarci più del Dott. Veronesi che del sig. Rossi di turno. La nostra non è un’apertura al nucleare senza se e senza ma, piuttosto vuole accendere una riflessione più approfondita in quanto l’Italia non può rinunciare, senza nemmeno vagliarne le possibilità, all’energia nucleare ed alla sua ricerca rimanendo dipendente da paesi come Francia e Slovenia che posseggono il nucleare e dal quale acquistiamo l’energia ad un prezzo tre volte superiore a quello che di notte tali Stati ci pagano per esportarla! Il nostro quindi è un “NO” a fare per l’ennesima volta la figura dei polli in Europa e nel mondo!

Il dibattito sul nucleare ha assunto toni ridicoli dopo il disastro di Fukushima che hanno consentito anche al più incompetente in materia di lanciare assurde e tragiche avveniristiche previsioni! Noi preferiremmo lasciare questo dibattito in mano a persone più competenti in materia e ci asteniamo dal commentare invece gente come Bersani che nel 2007 firmava con gli USA un accordo sul nucleare ed oggi invece si erge a cavaliere crociato contrario per scopi esclusivamente politico-elettorali! Una prova di più, se fosse necessario, che si sta cercando di impaurire la gente con il nucleare al solo fine di dare un’altra bocciatura a Berlusconi mentre degli interessi del paese, in realtà, non frega niente a nessuno!

...
Però i citadini sono abbastanza consapevoli che in Italia le scorie non si sanno gestire e nessuno le vuole, ancora abbiamo da smaltire quelle delle centrali dismesse. non abbiamo le competenze per sapere quale centrare può essere installata, ma sappiamo giudicare la nostra classe politica è indietro di decenni, negli altri stati programmano la dismissione di questo tipo di energia, e noi ancora studiamo a come e quando istallarla.
Non c'è dubbio che questa classe politica sia totalmente incompetente in materia di politica energetica (tra l'altro). La maggior parte dei paesi che utilizzano energia nucleare non hanno programmi di dismissione effettivamente operativi, a parte le centrali c.d. di I generazione; anche perchè le energie rinnovabili non potranno sopperire al fabbisogno energetico delle nazioni industrializzate o in via di sviluppo. Da sempre, gli ingegneri nucleari italiani sono apprezzatissimi all'estero e la nostra nazione (strano ma vero!) è stata all'avanguardia per quel che riguarda il nucleare civile; un NO a questo referendum significherebbe da un lato buttare nel cesso la ricerca ed il know-how che abbiamo in questo settore (che è decisamente rilevante) , e dall'altro continuare nel solco dei combustibili fossili che mietono, in maniera silenziosa, decine di migliaia di vittime ogni anno.
Aggiungo in ultimo che Cina ed India stanno investendo ingenti capitali nella realizzazione di centrali nucleari basate sul ciclo del torio come combustibile invece che sull'uranio. C'è mai stato un dibattito serio su questo argomento in Italia?

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 07/06/2011, 22:32
da NinoMed
sgabuzzone ha scritto:
NinoMed ha scritto:
Reggiotricolore ha scritto:
Per quanto riguarda il quesito sul nucleare, la federazione reggina del MSI-Fiamma Tricolore invita gli elettori a votare “NO” in quanto i cittadini comuni non possono disporre delle conoscenze necessarie per trattare un tema estremamente tecnico come quello nucleare. Tale compito lo vogliamo lasciare all’Agenzia per il nucleare, il cui presidente Umberto Veronesi è persona autorevole e responsabile, oltre ad essere stimatissimo medico di fama mondiale! Ci consentano dunque i cittadini di fidarci più del Dott. Veronesi che del sig. Rossi di turno. La nostra non è un’apertura al nucleare senza se e senza ma, piuttosto vuole accendere una riflessione più approfondita in quanto l’Italia non può rinunciare, senza nemmeno vagliarne le possibilità, all’energia nucleare ed alla sua ricerca rimanendo dipendente da paesi come Francia e Slovenia che posseggono il nucleare e dal quale acquistiamo l’energia ad un prezzo tre volte superiore a quello che di notte tali Stati ci pagano per esportarla! Il nostro quindi è un “NO” a fare per l’ennesima volta la figura dei polli in Europa e nel mondo!

Il dibattito sul nucleare ha assunto toni ridicoli dopo il disastro di Fukushima che hanno consentito anche al più incompetente in materia di lanciare assurde e tragiche avveniristiche previsioni! Noi preferiremmo lasciare questo dibattito in mano a persone più competenti in materia e ci asteniamo dal commentare invece gente come Bersani che nel 2007 firmava con gli USA un accordo sul nucleare ed oggi invece si erge a cavaliere crociato contrario per scopi esclusivamente politico-elettorali! Una prova di più, se fosse necessario, che si sta cercando di impaurire la gente con il nucleare al solo fine di dare un’altra bocciatura a Berlusconi mentre degli interessi del paese, in realtà, non frega niente a nessuno!

...
Però i citadini sono abbastanza consapevoli che in Italia le scorie non si sanno gestire e nessuno le vuole, ancora abbiamo da smaltire quelle delle centrali dismesse. non abbiamo le competenze per sapere quale centrare può essere installata, ma sappiamo giudicare la nostra classe politica è indietro di decenni, negli altri stati programmano la dismissione di questo tipo di energia, e noi ancora studiamo a come e quando istallarla.
Non c'è dubbio che questa classe politica sia totalmente incompetente in materia di politica energetica (tra l'altro). La maggior parte dei paesi che utilizzano energia nucleare non hanno programmi di dismissione effettivamente operativi, a parte le centrali c.d. di I generazione; anche perchè le energie rinnovabili non potranno sopperire al fabbisogno energetico delle nazioni industrializzate o in via di sviluppo. Da sempre, gli ingegneri nucleari italiani sono apprezzatissimi all'estero e la nostra nazione (strano ma vero!) è stata all'avanguardia per quel che riguarda il nucleare civile; un NO a questo referendum significherebbe da un lato buttare nel cesso la ricerca ed il know-how che abbiamo in questo settore (che è decisamente rilevante) , e dall'altro continuare nel solco dei combustibili fossili che mietono, in maniera silenziosa, decine di migliaia di vittime ogni anno.
Aggiungo in ultimo che Cina ed India stanno investendo ingenti capitali nella realizzazione di centrali nucleari basate sul ciclo del torio come combustibile invece che sull'uranio. C'è mai stato un dibattito serio su questo argomento in Italia?
aggiungo anche che la Cina è la maggior produttrice mondiale di materiale per energia solare, ha il 98% del mercato e per il 50% lo riserva alla realizzazione dei progetti interni. tant'è che ha fissato i suoi obiettivi di produzione energia entro il 2020 a 50 gigawatt, e quest'anno sono diventati anche i maggiori produttori al mondo di energia eolica.

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 07/06/2011, 22:40
da sgabuzzone
aggiungo anche che la Cina è la maggior produttrice mondiale di materiale per energia solare, ha il 98% del mercato e per il 50% lo riserva alla realizzazione dei progetti interni. tant'è che ha fissato i suoi obiettivi di produzione energia entro il 2020 a 50 gigawatt, e quest'anno sono diventati anche i maggiori produttori al mondo di energia eolica.
E con la produzione di energia eolica e di fotovoltaico, quanto del suo fabbisogno copre attualmente o ne coprirà nel 2020?

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 07/06/2011, 22:54
da NinoMed
sgabuzzone ha scritto:
aggiungo anche che la Cina è la maggior produttrice mondiale di materiale per energia solare, ha il 98% del mercato e per il 50% lo riserva alla realizzazione dei progetti interni. tant'è che ha fissato i suoi obiettivi di produzione energia entro il 2020 a 50 gigawatt, e quest'anno sono diventati anche i maggiori produttori al mondo di energia eolica.
E con la produzione di energia eolica e di fotovoltaico, quanto del suo fabbisogno copre attualmente o ne coprirà nel 2020?
attualemnte produce 1 GW di energia solare, Pechino ha indicato che suoi impianti solari avranno una capacita' di 10 gigawatt entro il 2015 e di 50 gigawatt entro il 2020.

Re: Referendum: nucleare

Inviato: 07/06/2011, 22:56
da pab397
Tanto per generare più confusione, oggi, nel promo del TG1, hanno detto che al referendum si voterà il 13 e il 14 :roll: