Pagina 1 di 2

Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 26/05/2011, 20:09
da peas!
http://tv.repubblica.it/copertina/berlu ... ref=HREA-1" onclick="window.open(this.href);return false;

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 26/05/2011, 20:48
da DoubleD
tutto il mondo è di sinistra

ma come mai la sinistra non vince ? ? ?
:roll:

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 26/05/2011, 20:49
da ERIK LARSSON ©
DoubleD ha scritto:tutto il mondo è di sinistra

ma come mai la sinistra non vince ? ? ?
:roll:
A Milano si chiamano "Sfigati".

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 26/05/2011, 20:53
da Vicio
Da Fincantieri a Maersk, dai pastori sardi ai portuali triestini, dalla crescita zero al terzo maggior debito pubblico del pianeta, dalla disoccupazione alla depressione giovanile, dall'università stuprata ai ministeri in padania, e questo residuato tragicomico della guerra fredda all'italiana racconta l'ultima barzelletta davanti alla platea dei grandi della terra, impolverato dai calcinacci dei suoi sfarzi crollanti, colpito al cuore nel suo regno, e addirittura sfregiato dall'indifferenza di un suo pari (?).

Italia, il tuo barlume d'aurora è all'orizzonte.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 26/05/2011, 21:35
da Ninco Nanco
Vicio ha scritto:Da Fincantieri a Maersk, dai pastori sardi ai portuali triestini, dalla crescita zero al terzo maggior debito pubblico del pianeta, dalla disoccupazione alla depressione giovanile, dall'università stuprata ai ministeri in padania, e questo residuato tragicomico della guerra fredda all'italiana racconta l'ultima barzelletta davanti alla platea dei grandi della terra, impolverato dai calcinacci dei suoi sfarzi crollanti, colpito al cuore nel suo regno, e addirittura sfregiato dall'indifferenza di un suo pari (?).

Italia, il tuo barlume d'aurora è all'orizzonte.

speriamo presto :salut

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 26/05/2011, 22:40
da pellarorc
Cioè...questo ha fatto lo show al g8!!! E poi ci chiediamo perchè la Merkel lo odia!!!
Va dal fotografo, gli dice di immortalare il momento, va da Obama, chiama l'interprete e spara una serrie di caxxate inimmaginabili!! Fa perdere minuti preziosi agli altri presidenti che si impazientiscono e la Merkel lo guarda esterefatto!!!!

Mah..figghioli..quest'uomo non è più credibile!!
Ma ricordiamoci che agli americani va bene se no come fanno ad avere le basi, e gli interventi militari e tanti altri favori.

Ma io m ichiedo però...è possibile che nessuno gli dica vicino "sei ormai un pagliaccio, te ne rendi conto???" Bonaiuti e compagni....cosa consigliano a quest'uomo????

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 26/05/2011, 23:38
da iocupocumajocu
quest'uomo sta male, curatelo. tra un pò gli cade pure la dentiera mentre parla.

non è un battuta.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 0:46
da Demy182rc
Vicio ha scritto:Da Fincantieri a Maersk, dai pastori sardi ai portuali triestini, dalla crescita zero al terzo maggior debito pubblico del pianeta, dalla disoccupazione alla depressione giovanile, dall'università stuprata ai ministeri in padania, e questo residuato tragicomico della guerra fredda all'italiana racconta l'ultima barzelletta davanti alla platea dei grandi della terra, impolverato dai calcinacci dei suoi sfarzi crollanti, colpito al cuore nel suo regno, e addirittura sfregiato dall'indifferenza di un suo pari (?).

Italia, il tuo barlume d'aurora è all'orizzonte.
stupendo! quoto tutto :salut

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 1:04
da OdinoRc
va a piangere dai "piu forti" ... ridicolo ...

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 8:37
da Paco-P
adesso Obama manda i marines :lol:

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 9:32
da citrosodina
l'indignazione ormai dilaga ovunque.. finalmente molti intravedono il declino di questo pagliaccio..
a parte il 56% della nostra città.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 10:08
da stefano
Silvio ha dimenticato di dire a Obama che, se vince Pisapia, Milano si riempira' di negri e zingari

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 11:53
da Regmi
stefano ha scritto:Silvio ha dimenticato di dire a Obama che, se vince Pisapia, Milano si riempira' di negri e zingari
Il problema è trovare qualcuno che lo ascolti.

Crea imbarazzo...manco come vicino di banco lo vogliono.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 11:57
da pellarorc
L'EDITORIALE
Fango sul paese
di EZIO MAURO

C'è un primo ministro, nel vertice del G8 a Deauville, che utilizza il palcoscenico internazionale per danneggiare il suo Paese, vilipenderlo con i leader delle grandi democrazie mondiali, e presentarlo come uno Stato che è fuori dalle regole dell'Occidente, anzi in pericolo di dittatura.
Quel premier ha evidentemente perso la testa. Sommerso dall'affanno per il suo destino, guidato dal sentimento dell'avventurista che si gioca ogni volta l'intera posta perché vive d'azzardo e colpi di mano, ha perduto anche il senso delle proporzioni, oltre che il comune buonsenso, di cui si vantava d'essere campione. Così abbiamo dovuto assistere alla scena penosa di un presidente del Consiglio vistosamente fuori posto e fuori luogo nel vertice dei Grandi (che chiede a Gheddafi di cessare le violenze sul suo popolo), prigioniero com'è della sua ossessione privata trasformata da anni in questione di Stato: e da ieri purtroppo anche in questione internazionale. Nell'imbarazzo di Merkel e Sarkozy, abbiamo visto quel leader di un Paese europeo correre da Barack Obama, per investirlo inopinatamente con il tema della sua presunta "riforma della giustizia", assicurando che "per noi è fondamentale", quasi a chiedere aiuto al Presidente degli Stati Uniti, per poi lanciargli l'allarme finale disperato: "In Italia in questo momento esiste quasi una dittatura dei giudici di sinistra". Obama nella solennità di Westminster aveva appena rilanciato il concetto di Occidente,
invitando Europa e America a ridare a quel concetto dignità politica. Quel Premier che come Capo del potere esecutivo attacca il potere giudiziario e definisce dittatura la nostra democrazia istituzionale dimostra di non sapere nemmeno cos'è l'Occidente. Va fermato con il voto, nell'interesse di tutto il Paese.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 12:02
da mohammed
citrosodina ha scritto:l'indignazione ormai dilaga ovunque.. finalmente molti intravedono il declino di questo pagliaccio..
a parte il 56% della nostra città.
quel 56% fa parte di quello "zoccolo duro", soltanto sul quale berlusconi ha capito che può contare. Queste uscite che appaiono autogol mediatici sono in realtà strategiche per mantenere il consenso degli aficionados, quelli del culto della personalità che ancora sono innamorati di silvio....

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 12:06
da pellarorc
mohammed ha scritto:
citrosodina ha scritto:l'indignazione ormai dilaga ovunque.. finalmente molti intravedono il declino di questo pagliaccio..
a parte il 56% della nostra città.
quel 56% fa parte di quello "zoccolo duro", soltanto sul quale berlusconi ha capito che può contare. Queste uscite che appaiono autogol mediatici sono in realtà strategiche per mantenere il consenso degli aficionados, quelli del culto della personalità che ancora sono innamorati di silvio....
scusa ma il culto di un imbecille mi sembra strana come cosa.
E poi strategiche per cosa? Per far sembrare il proprio paese un luogo da dove è meglio scappare? Se dice ad obama che i magistrati sono comunisti secondo te gli affezzionati si gasano ancora di più?

Ma poi...ad Obama gliene fotte di quello che dice Berlusconi??? Da "l'abbronzato", Obama se l'è segnata! Lo considera un buffone e i cablet lo hanno confermato.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 12:28
da mohammed
pellarorc ha scritto:
mohammed ha scritto:
citrosodina ha scritto:l'indignazione ormai dilaga ovunque.. finalmente molti intravedono il declino di questo pagliaccio..
a parte il 56% della nostra città.
quel 56% fa parte di quello "zoccolo duro", soltanto sul quale berlusconi ha capito che può contare. Queste uscite che appaiono autogol mediatici sono in realtà strategiche per mantenere il consenso degli aficionados, quelli del culto della personalità che ancora sono innamorati di silvio....
scusa ma il culto di un imbecille mi sembra strana come cosa.
E poi strategiche per cosa? Per far sembrare il proprio paese un luogo da dove è meglio scappare? Se dice ad obama che i magistrati sono comunisti secondo te gli affezzionati si gasano ancora di più?

Ma poi...ad Obama gliene fotte di quello che dice Berlusconi??? Da "l'abbronzato", Obama se l'è segnata! Lo considera un buffone e i cablet lo hanno confermato.
Ma scusa, senza andare tanto lontano, a te sembra normale che esista un vero è proprio culto della personalità per uno come peppe scopelliti, che, con tutto il rispetto, non è una cima né culturalmente né per capacità intellettuali? Sono tante le cose che stanno alla base dei processi di identificazione collettiva e la mediocrità di un personaggio influisce sicuramente in senso positivo perché tali processi di massa si realizzino. Accanto a questi innamorati, o anche tra questi, ci sono quelli che con questa gente ci campano direttamente o sperano di esserne favoriti direttamente per le linee politiche proposte. Esempio chi appartiene a un certo ceto sociale o chi ha amici vicini ai potenti in questione. E' appunto il cosiddetto "zoccolo duro", l'unico al quale il berlusconi odierno si può rivolgere e che cerca di non perdere per non essere travolto definitivamente. D'altronde questo è il berlusconismo, l'attacco e la demonizzazione, gli slogan e le promesse. Non avendo costruito nulla dietro tutto ciò oggi berlusconi è costretto a usare l'unico strumento che ha proprio perché non ha altro da proporre. Come dire, calati iuncu chi passa la china, chissà se funzionerà anche stavolta...

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 13:04
da Miranda
mohammed ha scritto:

Ma scusa, senza andare tanto lontano, a te sembra normale che esista un vero è proprio culto della personalità per uno come peppe scopelliti, che, con tutto il rispetto, non è una cima né culturalmente né per capacità intellettuali? Sono tante le cose che stanno alla base dei processi di identificazione collettiva e la mediocrità di un personaggio influisce sicuramente in senso positivo perché tali processi di massa si realizzino. Accanto a questi innamorati, o anche tra questi, ci sono quelli che con questa gente ci campano direttamente o sperano di esserne favoriti direttamente per le linee politiche proposte. Esempio chi appartiene a un certo ceto sociale o chi ha amici vicini ai potenti in questione. E' appunto il cosiddetto "zoccolo duro", l'unico al quale il berlusconi odierno si può rivolgere e che cerca di non perdere per non essere travolto definitivamente. D'altronde questo è il berlusconismo, l'attacco e la demonizzazione, gli slogan e le promesse. Non avendo costruito nulla dietro tutto ciò oggi berlusconi è costretto a usare l'unico strumento che ha proprio perché non ha altro da proporre. Come dire, calati iuncu chi passa la china, chissà se funzionerà anche stavolta...
Sono d'accordo!
Aggiungo che anche se di spalle si capiva bene la faccia perplessa, stupita, scocciata e imbarazzata di Obama :oo: :ooh: che figuraccia!

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 13:19
da pellarorc
pellarorc ha scritto:
mohammed ha scritto:
citrosodina ha scritto:l'indignazione ormai dilaga ovunque.. finalmente molti intravedono il declino di questo pagliaccio..
a parte il 56% della nostra città.

quel 56% fa parte di quello "zoccolo duro", soltanto sul quale berlusconi ha capito che può contare. Queste uscite che appaiono autogol mediatici sono in realtà strategiche per mantenere il consenso degli aficionados, quelli del culto della personalità che ancora sono innamorati di silvio....
scusa ma il culto di un imbecille mi sembra strana come cosa.
E poi strategiche per cosa? Per far sembrare il proprio paese un luogo da dove è meglio scappare? Se dice ad obama che i magistrati sono comunisti secondo te gli affezzionati si gasano ancora di più?

Ma poi...ad Obama gliene fotte di quello che dice Berlusconi??? Da "l'abbronzato", Obama se l'è segnata! Lo considera un buffone e i cablet lo hanno confermato.
Ma scusa, senza andare tanto lontano, a te sembra normale che esista un vero è proprio culto della personalità per uno come peppe scopelliti, che, con tutto il rispetto, non è una cima né culturalmente né per capacità intellettuali? Sono tante le cose che stanno alla base dei processi di identificazione collettiva e la mediocrità di un personaggio influisce sicuramente in senso positivo perché tali processi di massa si realizzino. Accanto a questi innamorati, o anche tra questi, ci sono quelli che con questa gente ci campano direttamente o sperano di esserne favoriti direttamente per le linee politiche proposte. Esempio chi appartiene a un certo ceto sociale o chi ha amici vicini ai potenti in questione. E' appunto il cosiddetto "zoccolo duro", l'unico al quale il berlusconi odierno si può rivolgere e che cerca di non perdere per non essere travolto definitivamente. D'altronde questo è il berlusconismo, l'attacco e la demonizzazione, gli slogan e le promesse. Non avendo costruito nulla dietro tutto ciò oggi berlusconi è costretto a usare l'unico strumento che ha proprio perché non ha altro da proporre. Come dire, calati iuncu chi passa la china, chissà se funzionerà anche stavolta...
secondo me non si può fare un confronto con la questione scopellitiana.
Reggio è i meridione è un discorso, il resto d'italia un altro. A reggio tutti sanno come vanno a finire i voti e come la gente sceglie chi votare.

Per quanto riguarda Berlusconi, il cooccolo duro è fatto da strati sociali medio bassi, da over 40enni poco informati. La borghesia ha già iniziaito ribellarsi. A Milano è la borghesia che ha portato più voti.

Per quanto riguarda il berlusconismo la mia tesi rimane quella del "se in italia c'è stat una dittatura un perchè ci sarà, è una questione di dna!! di geni!"
I geni italiani sono soggetti alel dittature, all'acclamazione del singolo qualsisi cosa dica. Questo non me lo leva nessuno dalla testa.
A Milano la Moratti e la Lega hanno preso maggior voti in quelle sezione dove era più alto il numero di elettori provenienti dalle case popolari.
Nelle case popolari a Corvetto (le due torri grigio fumo) io conosco uno che ci abita ed è uno psicoterapeuta infantile di enorme cultura ma purtroppo per alcune scelte personali ha dovuto ricorrere alla casa popolare, non potendo permettersi un alloggio proprio. Però è innegabile che chi abita le case popolari di certo è la manovalanza che....non è che legga il quotidiano tutti i giorni. E' gente perbene, onesta, umile, intelligente,lavoratrice, che però...non è molto informata e la sera preferiscie guardare la Corrida che un programma di approfondimento culturale o politico pertanto.....Berlusconi regna!!!
Poi..naturalmente ci sono i fior fiori di professionisti che riamangono della loro idea e riesconoa trovare sempre qualcosa di positivo ma di certo non è la maggioranza!

Il Pdl non è un ideologia e tantomeno quando parlano di valori sparano solo stupidate. Qualcuno ancora ci crede, spero solo che cambino idea.

ricordiamoci che in Italia c'è un 40% di centro sinistra e un altro 40% di centro destra con voti distribuiti tra i vari schieramenti. E' quel 20% di indecisi che votano o di qua o di là che ogni volta decidono. Poi ci sono quelli che non vanno ed è un altro discorso.

Se Bersani avesse fatto le cose che ha fatto Berlusconi io non lo voterei. Preferirei un Fini ad esempio aspettando un sostituto. CIoè...la mia idea rimarrebbe di sinsitra ma in quel momento non li premierei con il mio voto perchè il candidato mi fa schifo! Quindi ritornerei sui miei passi con la sostituzione del candidato!

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 13:30
da sgabuzzone
Una volta era cabaret, ormai è arte allo stato puro! :oo: