Pagina 2 di 2

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 13:53
da phil
Il bello è che si è rivolto al rappresentante della stessa democrazia che, neanche tanto tempo fa, ha mandato a casa un presidente reo di aver mentito su un rapporto orale.
Massima solidarietà ad Obama.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 14:06
da onlyamaranto
Non so se avete visto bene la scena, io l'ho guardata bene con attenzione e c'era da ridere (o da piangere), ma più da ridere in effetti...allora tutti i leader prendono posto seduti attorno al tavolo della riunione, Berlusconi arriva e non si siede, resta in piedi dietro la sedia con le mani appoggiate sullo schienale, con la faccia accigliata guarda verso Obama...poi si incammina e raggiunge un fotografo, gli bisbiglia qualcosa all'orecchio (credo che gli dica attento adesso che vado a parlare con Obama, cogli l'attimo per le foto!) e poi parte in quarta verso Obama, e poi il resto è noto...cabaret allo stato puro, vergogna purissima :lol:

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 14:23
da Paolo_Padano
visto che in italia sta male e visto che ha una villa in ogni angolo del mondo, perchè non prende i bagagli e si trasferisce e se ne sta in santa pace con troie e la bella vita

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 16:56
da pellarorc
A quanto pare ha rotto le scatole ugualmente a Medvedev e poi ha detto la stessa cosa a tutti gli altri.
Cmq...c'è anche un video in cui si nota che Tutti i presidenti sono in piedi durante una pausa e chiacchierano tra di loro e Berlusconi è l'unico che nn parla con nessuno! non se lo cagano di striscio. Lui è lì in piedi con il suo sorrisetto e fotografato solo perchè solo e chiaramente non cagato da nessuno!!!

Ragazzi questo sta distruggendo l'immagine del ns paese...

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 18:51
da Miranda
Italiani su Facebook Obama, 'Sorry for Berlusconi'
27 maggio, 17:27

La pagina Facebook di Obama invasa dai commenti di italiani

Italiani su Facebook Obama, 'Sorry for Berlusconi'

ROMA - Migliaia di italiani hanno lasciato messaggi sulla bacheca Facebook del presidente Usa Barack Obama, scusandosi in inglese ('Sorry mr. President", dicono per lo più) per le parole dette al leader americano dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Ieri, al G8 di Deauville, Berlusconi aveva avvicinato Obama raccontandogli che in Italia ci sarebbe la ''dittatura'' dei pm di sinistra. ''I'm sorry Mr President, I'm Italian. Mr Berlusconi is not speaking in my name" ("mi dispiace signor presidente, sono italiano, il signor Berlusconi non parla a mio nome"), dice un messaggio ripetuto da molti commentatori. Ma ci sono anche messaggi controcorrente: "I'm sorry Mr President, gli italiani di sinistra non sanno quello che fanno, li perdoni", si legge in uno. I commentatori italiani hanno messo le loro frasi sotto un link della pagina Fb di Obama relativo al suo discorso a Westminster Hall, a Londra, di qualche giorno fa.


http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 28465.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 18:55
da Pickwick
Una in più una in meno non fa testo.
La dignità l'avevamo già persa da tanto tempo.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 20:16
da stefano
Paolo_Padano ha scritto:visto che in italia sta male e visto che ha una villa in ogni angolo del mondo, perchè non prende i bagagli e si trasferisce e se ne sta in santa pace con troie e la bella vita
questo e' il dubbio piu' antico del berlusconismo, ma perche' tanta fatica?
Potrebbe fare il miliardario in pace e godersi la vita, ma perche' si affanna in politica?
Ma ovvio, per il bene di noi italiani!
Infatti, ha addirittura sacrificato il fatturato delle sue aziende per migliorare il potere d'acquisto del cittadino italiano!
O e' il contrario?

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 20:26
da EktorBaboden
E tutto il resto della discussione?
Al solito i giornalisti estrapolano un pò quello che gli pare e tutti a commentare l'estrapolato.

Mah...Meno male che non mi llattarìio per queste cose come altri.

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 27/05/2011, 20:47
da InGinocchioSi
Perchè Berlusconi è "sceso in campo"?
Semplice, per non fare la stessa fine di Craxi :cheers

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 28/05/2011, 11:38
da mohammed
@ pellarorc

parlavo del culto della personalità non dei meccanismi di voto che ha reggio conosciamo tutti. Da noi il pdl avrebbe potuto presentare un palo di scopa con tutte le liste che avevano e con il controllo capillare del voto di scambio nelle aziende, nelle pubbliche amministrazioni ecc.ecc...

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 28/05/2011, 13:59
da Regmi
Il governo perde i pezzi
Melchiorre si dimetteL'esponente dei Liberaldemocratici: "Lascio dopo le incredibili esternazioni di Berlusconi contro i magistrati all'incredulo presidente Obama al G8. Si è superata la misura: non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati e alla delegittimazione dei magistrati"
Daniela Melchiorre
ROMA - Il governo perde i pezzi. Dopo lo sfilacciamento del gruppo dei Responsabili, il sottosegretario allo Sviluppo economico, Daniela Melchiorre, presidente dei Liberaldemocratici ha rassegnato le proprie dimissioni con una lettera a Silvio Berlusconi.

La liberaldemocratica, che assieme a Italo Tanoni aveva abbandonato il terzo polo per tornare in maggioranza, fa riferimento proprio alle "incredibili esternazioni del presidente del Consiglio contro i magistrati all'incredulo presidente Obama al G8" 1. E spiega: "Non ho potuto far altro che constatare che non vi è, almeno per me, uno spazio per proseguire, o meglio avviare, un contributo effettivo all'attività governativa". Per la Melchiorre "si è superata la misura: non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati" e alla "delegittimazione" dei suoi colleghi, per di più in un vertice internazionale.

La Melchiorre ricorda i suoi trascorsi da magistrati e difende le toghe che vengono definite "cancro da estirmare: per me è impossibile far parte di un governo il cui capo sconsideratamente parla di "dittatura dei giudici di sinistra". Il leader dei Liberaldemocratici ammette che la giustizia italiana ha "diverse cose che non vanno" ma per il Paese le "urgenze" sono altre, come quelle economiche, e ad esse occorre dare il
"primato".

"Ora però - si legge ancora nella lettera - si è superata la misura. Non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati e che si tenti la delegittimazione di quella che comunque è una funzione costituzionale dinnanzi a quella che è una delle autorità più importanti della terra".

La presidente dei Liberaldemocratici annuncia poi la convocazione della direzione nazionale del suo partito "per verificare se questa scelta è condivisa". "Se questa mia decisione irrevocabile di dimettermi non sara' condivisa dal mio partito, mi dimetterò anche dalla sua presidenza" spiega la Melchiorre.
(28 maggio 2011)

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ef=HRER1-1" onclick="window.open(this.href);return false;

Però...Carina la Melchiorre
Non è che le sue le sue dimissioni sono dettate dal mancato invito al bunga bunga?

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 28/05/2011, 14:12
da goldenboy
Regmi ha scritto:Il governo perde i pezzi
Melchiorre si dimetteL'esponente dei Liberaldemocratici: "Lascio dopo le incredibili esternazioni di Berlusconi contro i magistrati all'incredulo presidente Obama al G8. Si è superata la misura: non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati e alla delegittimazione dei magistrati"
Daniela Melchiorre
ROMA - Il governo perde i pezzi. Dopo lo sfilacciamento del gruppo dei Responsabili, il sottosegretario allo Sviluppo economico, Daniela Melchiorre, presidente dei Liberaldemocratici ha rassegnato le proprie dimissioni con una lettera a Silvio Berlusconi.

La liberaldemocratica, che assieme a Italo Tanoni aveva abbandonato il terzo polo per tornare in maggioranza, fa riferimento proprio alle "incredibili esternazioni del presidente del Consiglio contro i magistrati all'incredulo presidente Obama al G8" 1. E spiega: "Non ho potuto far altro che constatare che non vi è, almeno per me, uno spazio per proseguire, o meglio avviare, un contributo effettivo all'attività governativa". Per la Melchiorre "si è superata la misura: non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati" e alla "delegittimazione" dei suoi colleghi, per di più in un vertice internazionale.

La Melchiorre ricorda i suoi trascorsi da magistrati e difende le toghe che vengono definite "cancro da estirmare: per me è impossibile far parte di un governo il cui capo sconsideratamente parla di "dittatura dei giudici di sinistra". Il leader dei Liberaldemocratici ammette che la giustizia italiana ha "diverse cose che non vanno" ma per il Paese le "urgenze" sono altre, come quelle economiche, e ad esse occorre dare il
"primato".

"Ora però - si legge ancora nella lettera - si è superata la misura. Non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati e che si tenti la delegittimazione di quella che comunque è una funzione costituzionale dinnanzi a quella che è una delle autorità più importanti della terra".

La presidente dei Liberaldemocratici annuncia poi la convocazione della direzione nazionale del suo partito "per verificare se questa scelta è condivisa". "Se questa mia decisione irrevocabile di dimettermi non sara' condivisa dal mio partito, mi dimetterò anche dalla sua presidenza" spiega la Melchiorre.
(28 maggio 2011)

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ef=HRER1-1" onclick="window.open(this.href);return false;

Però...Carina la Melchiorre
Non è che le sue le sue dimissioni sono dettate dal mancato invito al bunga bunga?

Bella sì..ma irresponsabile ...e comunista!!!

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 28/05/2011, 16:14
da tifoperlapropatria
questa con Obama è stata davvero la scena madre di questa assurda commedia che da diversi anni ormai questa Italietta è costretta a recitare, ormai Silvio è totalmente fuori controllo, ma l'avete sentito ieri a Napoli cosa ha promesso e non promesso sul palco con Gigino D'alessio e il candidato sindaco del centrodestra? Mancava, davvero, solo che dicesse "CCHIU' PILU PI TUTTI!" ....

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 28/05/2011, 16:18
da army
demenza senile....

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 28/05/2011, 16:26
da Il_Molestatore
https://fbcdn-sphotos-a.akamaihd.net/hp ... 1203_n.jpg" onclick="window.open(this.href);return false;

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 28/05/2011, 21:24
da Paolo_Padano
invece di oassessionarsi perchè non si chiede perchè gli industriali sono andati a sfilare in veneto, ricordo che nel periodo di maggiore splendore del dittatore brianzolo ad un convegno ho scambiato 4 chiacchiere con il grande indro montanelli :salut che era deluso per avergli soffiato il suo giornale quando era un vero giornale di destra liberale, lui disse tra le altre battute, si cucinerà nel suo brodo ... oggi incomincio a capire

Re: Berlusconi ad Obama: "dittatura dei giudici di sinistra"

Inviato: 30/05/2011, 16:56
da UnVeroTifoso
ERIK LARSSON © ha scritto: A Milano si chiamano "Sfigati".
Effettivamente... 8-)