Affonda nave da crociera al Giglio: 13 morti

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Mariotta » 18/01/2012, 14:23

Lixia ha scritto:anche io ho appena sentito sta storia della cena ....sono sempre più convinta che era sballato , non trovo altra spiegazione ad un comportamento simile onestamente

...inizio a pensarlo anch'io. Come se la realtà per lui fosse un'altra.
...da un lato preferirei che quella sera non fosse ubriaco o fatto di chissàcosa, magari poi questo criminale se la cava pure con una vacanzina di poche settimane.
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Paolo_Padano
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1986
Iscritto il: 11/05/2011, 13:02

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Paolo_Padano » 18/01/2012, 14:28

Questa nuova versione di schettino di come sia capitato nella scialuppa è incredibile :lol:

Sono inciampato nella scialuppa"
Nel suo interrogatorio di garanzia, Schettino riscrive anche il canovaccio della sua presenza, insieme agli ufficiali Dimitri Christidis e Silvia Coronica, nella scialuppa che resterà "appennellata" sul fianco della Concordia per oltre un'ora. Venerdì notte aveva giurato al capitano di fregata De Falco che gli urlava di ritornare a bordo che lui dirigeva da quel guscio le operazioni di soccorso.
Ora ha cambiato idea. "I passeggeri si accalcavano sui ponti prendendo d'assalto le scialuppe. Io non avevo neanche il giubbotto salvagente perché lo avevo dato uno dei passeggeri, che cercavo di farli salire in modo ordinato sulle barche. All'improvviso, visto che la nave era inclinata di 60-70 gradi, sono inciampato e sono finito dentro una di quelle imbarcazioni. Per questo mi trovavo lì. E una volta sospeso non riuscivo a scendere in mare perché lo spazio era ostruito da altre imbarcazioni in acqua". Curiosa spiegazione. Anche per ché in quella scialuppa Schettino si porta gli altri due ufficiali. Inciampati anche loro?
Lillu Fotti: "aundi ioca Spread cu cattu si mu rununu a paremetru zeru"
Lillu Foti: "non bogghiu 'nchinari poi mi rinnu chi vonnnu a squatra mi 'ndi sarbamu"
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 260
Iscritto il: 11/05/2011, 13:52

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 6 morti

Messaggio da Ninco Nanco » 18/01/2012, 15:05

Tra l'altro, l'ottimo De Falco se non ho letto male e' napoletano come Schettino[/quote

per fortuna che il bravo Comandante De Falco che cazziava Schettino ordinandogli di tornare sulla nave, è di origini napoletane...altrimenti grazie alla vigliaccheria di un singolo (Schettino) diventava inarrestabile la macchina del fango di lombrosiana memoria contro Napoli ed il Sud...avevano già iniziato al TG5 e ho sentito diversi commenti idioti qui nelle langhe il giorno dopo...
proprio oggi: mica i meridionali son tutti uguali...eh bè se lo dite voi ci posso credere...
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
http://www.regno.fm" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Lixia » 18/01/2012, 15:24

http://www3.lastampa.it/cronache/sezion ... tp/438730/" onclick="window.open(this.href);return false;

Schettino: "Avevo già fatto l’inchino
e mi sentivo sicuro"

Il comandante: "Se avessi voluto fuggire l’avrei fatto"
Ordinato il test antidroga
PAOLO COLONNELLO
INVIATO A GROSSETO
La rotta per il saluto al Giglio era stata tracciata fin dalla partenza, da Civitavecchia. L’ufficiale di rotta mi aveva avvertito: “Occhio allo scoglio”. Ma io lo avevo già fatto almeno altre tre o quattro volte, mi sentivo sicuro...». Ammette: «Ero alla guida della nave. Il pilota teneva il timone al mio fianco e io davo gli ordini. C’era un punto in cui dovevo virare a destra per evitare gli spuntoni ma non ho fatto in tempo. Ci siamo avvicinati troppo e quando la nave ha cominciato la virata, la poppa ha preso lo scoglio sulla fiancata sinistra e ha avuto uno scossone...». Rivendica: «Non è vero che sono scappato. Ero caduto accidentalmente fuori dalla nave sul tetto di una scialuppa e non sono più riuscito a risalire perché la scialuppa è rimasta appennellata, sospesa. Poi sono rimasto su uno scoglio del Giglio a coordinare le operazioni di sbarco, se avessi voluto fuggire lo avrei fatto...».

Altro che scogli non segnati dalle carte nautiche, altro che «blackout» elettrico: Francesco Schettino, il comandante della Concordia, davanti al gip Valeria Montesarchio e ai quattro pm della Procura di Grosseto, nel suo primo interrogatorio ammette ogni responsabilità. Balbetta, si dà del «coglione», si dice pentito, chiede scusa. «Non avevo indossato nemmeno il giubbotto salvagente perché in quel momento la mia vita non era importante, dovevo pensare alla vita degli altri».

Accetta di sottoporsi al prelievo di capelli e urine per un narcotest: «Fate pure, tanto io non bevo, non fumo e non mi drogo». Ma non versa una lacrima, non si commuove. Questa volta traccia una rotta che prevede soltanto un colpevole: lui stesso. Ma è fin troppo sollecito nella sua ansia di voler chiudere la partita. E non convince i magistrati inquirenti che infatti, dopo aver firmato il verbale, chiedono che il gip convalidi l’arresto. «La versione di Schettino non ha cambiato minimamente il quadro accusatorio nei suoi confronti», annuncia secco il procuratore Francesco Verusio al termine del confronto. Il gip Montesarchio, però, non ravvisa più pericoli di fuga o inquinamento probatorio e tanto meno di reiterazione del reato, e gli concede i domiciliari nella sua casa di Sorrento. Ma corregge il capo d’imputazione e lo accusa di «aver agito con imprudenza, superando la velocità di 15 nodi anche in prossimità di ostacoli, in modo da non poter agire in maniera appropriata per evitare abbordaggi e per arrestare il natante entro una distanza di sicurezza» e per «aver causato il naufragio» con «l’abbandono di 300 persone».

Non è vero nemmeno infatti che quella notte Schettino dopo l’impatto fece una manovra di riscatto per avvicinare la nave alla costa: «Dopo aver colpito lo scoglio mi accorsi che la nave non manovrava più, sperai nell’abbrivio per arrivare il più vicino possibile al Giglio, dove sapevo che c’era una secca...».

L’inchiesta riparte da questo verbale che invece di chiarire definitivamente le cose apre nuovi interrogativi. Due soprattutto i punti rimasti in sospeso: perché Schettino non si accorse di aver superato il punto di virata segnato sulla carta nautica dal suo pilota? E soprattutto: perché attese ben un’ora e 40 prima di ordinare l’abbandono della nave impedendo così l’utilizzo di diverse scialuppe? Due mosse fatali che hanno causato la morte di troppe persone.

Secondo il materiale raccolto dalla Capitaneria di Porto, Schettino nell’ora e 40 di attesa prima di lanciare l’Sos, avrebbe fatto e ricevuto diverse telefonate. Anche con l’armatore, ovvero i responsabili della Società Costa. Perché loro stessi non consigliarono al comandante di ordinare l’evacuazione? «A un certo punto, constatata la situazione, ho dato l’allarme generale», che però sulla nave nessuno ricorda. Schettino, più che al microfono e al coordinamento, era al telefono o in conciliabolo con il suo vice, Ciro Ambrosio, indagato dal primo momento. «Non ricordo se sono stato io a chiamare la sede della Costa crociere o sono stati loro a chiamare me, non ricordo quante telefonate ci furono, ma dai tabulati lo sparete con certezza...». Di certo, la mattina seguente, dalla compagnia di navigazione arrivarono comunicati di difesa del comandante. Ancora: come mai Schettino non si accorse di stare superando il punto critico prima degli scogli? A quanto pare, risulta dai racconti di almeno un testimone, quella sera in plancia sembra vi fossero degli «ospiti» oltre agli ufficiali addetti, forse una presenza femminile, qualcuno insomma che avrebbe «distratto» il comandante dai suoi compiti di guida della nave. E poi c'é la famosa telefonata con Mario Palombo, il commodoro in pensione della Costa a cui Schettino aveva deciso di dedicare «l’inchino». Una telefonata che avviene, sembra, a pochi secondi dall'impatto e che sarebbe stata ricostruita così: «Ci sei?». «No sono a Grosseto». «Allora salutiamo comunque l'isola e la mamma del maître. Senti, com'è il fondale qua?». «Tieniti oltre i 150 metri e vai sicuro». Cade la linea. Venti secondi dopo, l'impatto. Le fasi successive sono state concitate, confuse. Schettino chiede al primo ufficiale Giovanni Iaccarino di scendere in sala macchine: «Uno spettacolo terrificante», riferirà l'ufficiale a verbale. «Dalla sala macchine - ha spiegato ieri il comandante - mi avvertono che tre o 4 compartimenti sono pieni d'acqua. Ho capito che la nave ormai era ingovernabile. Aveva perso propulsione potevo tentare di stabilizzarla solo con le alette laterali». Perchè allora alla Capitaneria riferì soltanto di un "blakout"? «Fu un equivoco, intendevo dire che era saltato tutto». Peccato che anche ai passeggeri venne riferito di un semplice guasto elettrico e che quando la Capitaneria, alle 22,26 gli chiesero se aveva bisogno di aiuto, tentò di minimizzare. Così anche alle 22,45: «Stiamo galleggiando e navigando...». «La manovra d'inchino conclude - mi ha rovinato la vita». Non ha idea forse, il comandante Schettino, delle vite rovinate a chi giace ancora in fondo al mare.
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Lixia » 18/01/2012, 15:26

a me non convincono neanche tutte ste telefonate con la Costa prima di dare l'allarme .... hmmmm non so ....
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Mariotta » 18/01/2012, 15:46

Lixia ha scritto:a me non convincono neanche tutte ste telefonate con la Costa prima di dare l'allarme .... hmmmm non so ....

qualunque cosa risaliranno a tutto con tabulati e conversazioni
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 763
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da pincopallino » 18/01/2012, 15:48

12 anni di galera sono previsti solo per l’abbandono nave!
Scretino non solo ha abbandonato la nave dopo aver causato il disastro ma ha anche ucciso oltre 30 persone,
e nei TG sentiamo che rischia 15 anni di galera.
Se rischia 15 anni al max (ma credo che non ci andrà nemmeno in gattabuia) farà 15 mesi,
non c’è niente da fare, l’ Italia è e rimarrà sempre la solita BARZELETTA
Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da OronzoPugliese » 18/01/2012, 15:58

Sono curioso di scoprire quanti giorni passeranno prima che vada ospite a porta a porta...
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 260
Iscritto il: 11/05/2011, 13:52

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Ninco Nanco » 18/01/2012, 16:24

questi sono i veri eroi :salut

http://www.cadoinpiedi.it/2012/01/18/la ... ordia.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Lascia il posto sulla scialuppa a un bimbo: il web ricorda il batterista eroe
Giuseppe Girolamo, batterista sulla Costa Concordia, ha ceduto il suo posto in scialuppa ad un bambino. Di lui si sono perse le tracce


Redazione Cadoinpiedi.it
Giuseppe Girolamo, batterista sulla Costa Concordia, ha ceduto il suo posto in scialuppa ad un bambino. Di lui si sono perse le tracce
Mentre il capitano Schettino si apprestava ad abbandonare in fretta e furia la nave Concordia, Giuseppe Girolamo, imbarcatosi sulla Concordia come batterista della band Dee Dee Smith, lasciava il suo posto in scialuppa ad un bambino. Un gesto eroico che probabilmente gli è costato la vita. Di lui si sono infatti perse le tracce.

L'ultima volta che è stato visto era venerdì notte. Sul ponte insieme a migliaia di passeggeri. Alcuni testimoni raccontano che "aveva un posto sulla scialuppa di salvataggio, ma l'ha lasciato a un bambino".

Per il musicista si sono mobilitati tutti i suoi amici. Su Facebook continuano ad arrivare messaggi. «Sappiamo che ci sei, fatti sentire», oppure: «Siamo qui che ti aspettiamo». Al Giglio sono arrivati i familiari. Per il momento, però, del ragazzo eroe non c'è traccia, il suo nome è ancora nella lista dei dispersi. Poche le possibilità di rivederlo vivo, ma la speranza di tutti non si è ancora spenta.

Su Facebook il suo ultimo messaggio è datato 2 Gennaio: "Auguri di buon 2012 a tutti i miei amici...perdonate il ritardo ma la naviggazione non mi ha permesso di connettermi prima!!! Ciaaaaaao!!!"
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
http://www.regno.fm" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3371
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da onlyamaranto » 18/01/2012, 16:26

doddi ha scritto:... Il capitano di fregata Gregorio De Falco, da venerdì notte piange. Ha pianto all'alba di sabato 14 quando ha avuto chiaro che nel ventre della balena ferita erano rimasti donne, uomini forse bambini. Ha pianto di rabbia - come conferma uno dei suoi superiori - mordendosi il labbro inferiore pensando alla irragionevole "disumanità" di un altro comandante che dà le spalle a chi gridando viene inghiottito dall'acqua gelida. "È vero sì, piango, mi capita di piangere, non credo sia una debolezza. L'umanità non è una debolezza".

"Vi posso chiedere un favore? Dimenticatevi di me. Smettete di parlare di me. L'eroe non sono io". Eppure, l'intuizione che sulla Concordia stava succedendo qualcosa... "L'intuizione? L'eroe è il mio sottocapo Alessandro Tosi, è lui che ha capito tutto quella notte. È lui che alle 22,07 guardando un puntino verde su un monitor senza sapere nulla che non fosse una telefonata dai carabinieri di Prato mi ha detto, "comandante, quella nave da crociera va troppo piano, 6 nodi... che ci fa a 6 nodi e a rotta invertita la Concordia? Comandante, chiamiamoli. Lì c'è un guaio". Capite chi è l'eroe?". Sì ma... "Sì ma niente. Un altro eroe? Sapete chi ha salvato quasi tutte le persone quella notte dopo che il comandante aveva abbandonato la nave? Un ragazzo meraviglioso del nostro elisoccorso. Marco Savastano. È questo il nome che dovete scrivere. E dovreste fare una pagina di soli nomi di marinai della Guardia costiera, della Marina militare, della Finanza, dei carabinieri, dei vigili del fuoco, della Protezione civile, che quella notte hanno dimenticato se stessi per gli altri. Savastano, dicevo. Lo hanno calato su quella nave al buio, con una muta invernale e un palmare, non una radio, non un filo con noi. Si è buttato a capofitto lì dentro senza pensare alla sua vita ma a quella di chi cercava di salvare. Si muoveva in un ambiente che non conosceva, tra suppellettili sfasciate, acqua, passeggeri che gridavano al buio. Chi è l'eroe? Io che strillavo con Schettino o lui, che ascoltava le urla di supplica di quelli che volevano essere salvati e non capivano perché perdeva tempo ad imbracare alle barelle spinali i feriti più gravi da tirare su con l'elisoccorso?".

Grandissimo comandante De Falco, uomo generoso e umile, umile come tutti i grandi, ha salvato l'onore di noi italiani davanti al mondo :salut

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Lixia » 18/01/2012, 16:33

Ninco Nanco ha scritto:questi sono i veri eroi :salut

http://www.cadoinpiedi.it/2012/01/18/la ... ordia.html" onclick="window.open(this.href);return false;

Lascia il posto sulla scialuppa a un bimbo: il web ricorda il batterista eroe
Giuseppe Girolamo, batterista sulla Costa Concordia, ha ceduto il suo posto in scialuppa ad un bambino. Di lui si sono perse le tracce


Redazione Cadoinpiedi.it
Giuseppe Girolamo, batterista sulla Costa Concordia, ha ceduto il suo posto in scialuppa ad un bambino. Di lui si sono perse le tracce
Mentre il capitano Schettino si apprestava ad abbandonare in fretta e furia la nave Concordia, Giuseppe Girolamo, imbarcatosi sulla Concordia come batterista della band Dee Dee Smith, lasciava il suo posto in scialuppa ad un bambino. Un gesto eroico che probabilmente gli è costato la vita. Di lui si sono infatti perse le tracce.

L'ultima volta che è stato visto era venerdì notte. Sul ponte insieme a migliaia di passeggeri. Alcuni testimoni raccontano che "aveva un posto sulla scialuppa di salvataggio, ma l'ha lasciato a un bambino".

Per il musicista si sono mobilitati tutti i suoi amici. Su Facebook continuano ad arrivare messaggi. «Sappiamo che ci sei, fatti sentire», oppure: «Siamo qui che ti aspettiamo». Al Giglio sono arrivati i familiari. Per il momento, però, del ragazzo eroe non c'è traccia, il suo nome è ancora nella lista dei dispersi. Poche le possibilità di rivederlo vivo, ma la speranza di tutti non si è ancora spenta.

Su Facebook il suo ultimo messaggio è datato 2 Gennaio: "Auguri di buon 2012 a tutti i miei amici...perdonate il ritardo ma la naviggazione non mi ha permesso di connettermi prima!!! Ciaaaaaao!!!"

mamma mia la vicenda di questo ragazzo è di una tristezza immensa , io mi auguro che sia ancora vivo , di certo comunque sia questa è una vita alla quale è stato dato un senso, un gesto di una nobiltà d'animo notevole ...speriamo per il meglio :cry:
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Mariotta
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1400
Iscritto il: 12/05/2011, 19:24

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Mariotta » 18/01/2012, 16:58

OronzoPugliese ha scritto:Sono curioso di scoprire quanti giorni passeranno prima che vada ospite a porta a porta...

a raccontare cosa?


...
Il dolore ci rimette in mezzo alle cose in modo nuovo.
Avatar utente
Ninco Nanco
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 260
Iscritto il: 11/05/2011, 13:52

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Ninco Nanco » 18/01/2012, 19:47

sarò fissato, ma ho ascoltato un servizio del tg5 dove il giornalista si chiedeva quale sarebbe stato il responso del lombroso all'analisi del cranio di schettino :oo:
il lombroso è quel grande scienziato che cercava la fossa occipitale nei crani meridionali e quando ne trovò una giunse alla conclusione che tutti i meridionali sono geneticamente delinquenti proprio perchè tengono sta caxxa di fossa...

non gabbu...
"I mafiosi non avrebbero cittadinanza in Italia se non ci fosse il potere politico e finanziario che gli permette di esistere."
Giuseppe Fava, ucciso il 5 gennaio 1984.
http://www.regno.fm" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
UnicaPassione
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 254
Iscritto il: 11/05/2011, 15:19
Località: Sempri peri peri!

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da UnicaPassione » 18/01/2012, 19:49

Ninco Nanco ha scritto:sarò fissato, ma ho ascoltato un servizio del tg5 dove il giornalista si chiedeva quale sarebbe stato il responso del lombroso all'analisi del cranio di schettino :oo:
il lombroso è quel grande scienziato che cercava la fossa occipitale nei crani meridionali e quando ne trovò una giunse alla conclusione che tutti i meridionali sono geneticamente delinquenti proprio perchè tengono sta caxxa di fossa...

non gabbu...
Sei fissato.

Abbi un po' di rispetto per la situazione, cristo!
IO NON TIFO PER UN'AZIENDA!
army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da army » 18/01/2012, 19:52

odiose tutte quelle battutine-canzoncine su facebook...l'italia è diventato un paese di dementi
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3371
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da onlyamaranto » 18/01/2012, 19:56

army ha scritto:odiose tutte quelle battutine-canzoncine su facebook...l'italia è diventato un paese di dementi

quali battutine e canzoncine? :?:

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
army
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 745
Iscritto il: 17/05/2011, 0:08

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da army » 18/01/2012, 19:58

onlyamaranto ha scritto:
army ha scritto:odiose tutte quelle battutine-canzoncine su facebook...l'italia è diventato un paese di dementi

quali battutine e canzoncine? :?:
basta fare un giro su facebook...è pieno di battute e canzoncine sul capitano schettino...
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3371
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da onlyamaranto » 18/01/2012, 20:09

army ha scritto:
onlyamaranto ha scritto:
army ha scritto:odiose tutte quelle battutine-canzoncine su facebook...l'italia è diventato un paese di dementi

quali battutine e canzoncine? :?:
basta fare un giro su facebook...è pieno di battute e canzoncine sul capitano schettino...

sai cosa c'è? che se non ci fossero stati morti, tutto quello che ha fatto quella sottospecie di comandante Schettino sarebbe stato da sganasciarsi dalle risate, la telefonata tra De Falco e lui timoroso che dice che non può risalire sulla nave perchè è tutto buio, e De Falco che gli urla di risalire subito a bordo, tutto ha un tono così surreale da diventare comico...
...purtroppo però, ci sono stati morti, gente che è affogata a pochi metri dalla riva, morta tra sofferenze fisiche e psicologiche pazzesche, una bambina che muore a 5 anni è qualcosa di allucinante, e invece della comicità c'è spazio solo per orrore e disprezzo per quel cialtrone criminale, oltretutto pure vile

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9196
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da Lilleuro » 18/01/2012, 20:19

Ninco Nanco ha scritto:sarò fissato, ma ho ascoltato un servizio del tg5 dove il giornalista si chiedeva quale sarebbe stato il responso del lombroso all'analisi del cranio di schettino :oo:
il lombroso è quel grande scienziato che cercava la fossa occipitale nei crani meridionali e quando ne trovò una giunse alla conclusione che tutti i meridionali sono geneticamente delinquenti proprio perchè tengono sta caxxa di fossa...

non gabbu...

Sei OT, quindi basta così
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
Avatar utente
_naka
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5084
Iscritto il: 11/05/2011, 15:01

Re: Affonda nave da crociera al Giglio: 11 morti

Messaggio da _naka » 18/01/2012, 20:25

army ha scritto: basta fare un giro su facebook...è pieno di battute e canzoncine sul capitano schettino...
tipo che era andato a preparare i panini per i soccorritori !
PIU' VIVO PIU' TI AMO ! Tu sempre tu ,canterò sempre di più !! Ho visto la reggina mi sono innamorato e non la lascerò mai più !
Rispondi