Pagina 5 di 15

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 15:39
da carolus
E pensare che una volta ero di destra...
La Destra non è un'opportunità politica che si cambia come cambia il tempo.
La destra è un'ideologia, un patrimonio di idee e di ideali che, una volta acqusiti con convinzione, rimangono saldi ed immutabili per tutta la vita.
Si può anche non votare Destra (specie alle amministrative) pur rimanendo di Destra se le persone dei candidati non convincono, specie quando non si hanno responsabilità di politica attiva, ma si rimane a Destra a lottare - nei limiti delle proprie forze e capacità - affinchè quegli ideali e quelle idee non vengano travolti.
Chi è di Destra (lo stesso vale per la sinistra) lo è non solo nelle espressioni poliche ed elettorali, ma lanche in tutte le manifestazioni della vita, come nella famiglia, nella scuola, nel rispetto per gli altri, nell'amore incondizionato per la libertà in ogni campo etc. Ecco perchè chi è di Destra rimane al suo posto sia che piova o faccia bello. Diciamo che non sempre (anzi quasi mai) la perfetta coerenza tra l'idale ed il fare coincidono, però ci sforziamo. :beer:


P.S.
da tenere presente che molta gente (forse la maggioranza) che dice di essere di destra non lo è affatto ed altrettanto vale per la sinistra.

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 16:32
da UnicaPassione
http://letteraviola.it/2011/05/berlusco ... esto-foto/" onclick="window.open(this.href);return false;



Un uomo disperato.... :mrgreen:

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 17:04
da carolus
Chi è Giuliano Pisapia
Il candidato a sindaco di Milano ha 61 anni, avvocato penalista, ha difeso la famiglia di Carlo Giuliani e il leader curdo Abdullah Öcalan.
E’ nato il 20 maggio 1949 a Milano – ed è figlio di Gian Domenico Pisapia, riceve una forte educazione cattolica, entra nel Movimento Studentesco. Non segue subito la strada del padre e si iscrive a medicina dove si tiene in pari con gli esami per i primi due anni.
Non chiede il rinvio per il servizio militare che svolge negli assaltatori. Finito il servizio prosegue l’impegno politico di base e fa l’impiegato di banca. Spinto dalle lotte operaie e studentesche va a Torino, dove si iscrive a Scienze politiche con indirizzo sociologico.
Si interessa al diritto penale. Si laurea anche in legge ma, per tenere le distanze con il padre (che non condivide le sue scelte politiche “estremiste”), fa pratica da civilista e non da penalista. Il padre lo convince «che è stupido fare il civilista solo per rimarcare la mia autonomia da lui» e gli propone di lavorare con lui e lui accetta.
Pisapia lavora ad alcuni importanti processi: difensore di Arnaldo Forlani nei processi di “Tangentopoli”, parte civile nel processo SME, difende Ovidio Bompressi nel processo Calabresi, è parte civile nel cosiddetto “toghe sporchedifende la famiglia di Carlo Giuliani dopo i fatti del G8 di Genova, difende il leader curdo Abdullah Öcalan (qualche migliaio di morti sulla coscienza), e alla lista manncano pure Scientology e la sua collaborazione con Nicolò Ghedini
Nel 1995 Gian Domenico Pisapia muore, e suo figlio rifiu ta una candidatura alle regionali per seguire lo studio. Nel 1996 però si candida come indipendente nelle liste di Rifondazione, viene eletto, ed è nominato presidente della commissione giustizia. Nel 2001 viene rieletto alla Camera e lavora a due progetti che non vedranno mai la luce, il programma giustizia per il centrosinistra in vista delle elezioni del 2006 e la riforma del codice Si dice più volte favorevole alla separazione delle carriere tra giudici e pubblici ministeri, e prende altre posizioni non allineate al fronte della sinistra. Conclude la sua seconda legislatura e decide di non ricandidarsi Nel luglio scorso, in una serata al Teatro Litta, Pisapia annuncia ufficialmente la propria candidatura alle primarie per il centrosinistra a Milano, appoggiato da Sinistra, Ecologia e Libertà. Se dovesse venire eletto sindaco, ha già dichiarato che lascerebbe la professione.
Fonti: Wikipedia, La Stampa, Corriere della Sera, l’Espresso, Adnkronos, Pisapia x Milano
:oo: -

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 17:30
da cozzina1
pellarorc ha scritto:
UnVeroTifoso ha scritto:
cozzina1 ha scritto:secondo me ..ma è una supposizione...io non ho le vostre verità ovviamente...ma qualche industriale che aveva litigato con il Berlusca(e che aveva fatto votare Pisapia)potrebbe ritornare all'ovile.... :fifi:
Quindi stai dicendo che a Milano c'è un voto controllato da qualche industriale? Cioè qualche industriale che aveva litigato col Berlusca ha il potere di spostare (e dunque condizionare) un centinaio di migliaio di voti? :scratch :scratch :scratch
cozzina forse stavolta l'ha sparata grossa.
Ma secondo te...dai..
Secondo me stavolta hai capito proprio male.

forse si..forse no.... :roll:
l'ho sparata grossa molto dici?
mi sarò fatta prendere la mano da quelli che le sparano più grosse di me... :lol:

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 17:42
da UnVeroTifoso
carolus ha scritto:Chi è Giuliano Pisapia
Il candidato a sindaco di Milano ha 61 anni, avvocato penalista, ha difeso la famiglia di Carlo Giuliani e il leader curdo Abdullah Öcalan.
E’ nato il 20 maggio 1949 a Milano – ed è figlio di Gian Domenico Pisapia, riceve una forte educazione cattolica, entra nel Movimento Studentesco. Non segue subito la strada del padre e si iscrive a medicina dove si tiene in pari con gli esami per i primi due anni.
Non chiede il rinvio per il servizio militare che svolge negli assaltatori. Finito il servizio prosegue l’impegno politico di base e fa l’impiegato di banca. Spinto dalle lotte operaie e studentesche va a Torino, dove si iscrive a Scienze politiche con indirizzo sociologico.
Si interessa al diritto penale. Si laurea anche in legge ma, per tenere le distanze con il padre (che non condivide le sue scelte politiche “estremiste”), fa pratica da civilista e non da penalista. Il padre lo convince «che è stupido fare il civilista solo per rimarcare la mia autonomia da lui» e gli propone di lavorare con lui e lui accetta.
Pisapia lavora ad alcuni importanti processi: difensore di Arnaldo Forlani nei processi di “Tangentopoli”, parte civile nel processo SME, difende Ovidio Bompressi nel processo Calabresi, è parte civile nel cosiddetto “toghe sporchedifende la famiglia di Carlo Giuliani dopo i fatti del G8 di Genova, difende il leader curdo Abdullah Öcalan (qualche migliaio di morti sulla coscienza), e alla lista manncano pure Scientology e la sua collaborazione con Nicolò Ghedini
Nel 1995 Gian Domenico Pisapia muore, e suo figlio rifiu ta una candidatura alle regionali per seguire lo studio. Nel 1996 però si candida come indipendente nelle liste di Rifondazione, viene eletto, ed è nominato presidente della commissione giustizia. Nel 2001 viene rieletto alla Camera e lavora a due progetti che non vedranno mai la luce, il programma giustizia per il centrosinistra in vista delle elezioni del 2006 e la riforma del codice Si dice più volte favorevole alla separazione delle carriere tra giudici e pubblici ministeri, e prende altre posizioni non allineate al fronte della sinistra. Conclude la sua seconda legislatura e decide di non ricandidarsi Nel luglio scorso, in una serata al Teatro Litta, Pisapia annuncia ufficialmente la propria candidatura alle primarie per il centrosinistra a Milano, appoggiato da Sinistra, Ecologia e Libertà. Se dovesse venire eletto sindaco, ha già dichiarato che lascerebbe la professione.
Fonti: Wikipedia, La Stampa, Corriere della Sera, l’Espresso, Adnkronos, Pisapia x Milano
:oo: -
Cosa ti perplime?

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 18:35
da Regmi
carolus ha scritto:
E pensare che una volta ero di destra...
La Destra non è un'opportunità politica che si cambia come cambia il tempo.
La destra è un'ideologia, un patrimonio di idee e di ideali che, una volta acqusiti con convinzione, rimangono saldi ed immutabili per tutta la vita.
Si può anche non votare Destra (specie alle amministrative) pur rimanendo di Destra se le persone dei candidati non convincono, specie quando non si hanno responsabilità di politica attiva, ma si rimane a Destra a lottare - nei limiti delle proprie forze e capacità - affinchè quegli ideali e quelle idee non vengano travolti.
Chi è di Destra (lo stesso vale per la sinistra) lo è non solo nelle espressioni poliche ed elettorali, ma lanche in tutte le manifestazioni della vita, come nella famiglia, nella scuola, nel rispetto per gli altri, nell'amore incondizionato per la libertà in ogni campo etc. Ecco perchè chi è di Destra rimane al suo posto sia che piova o faccia bello. Diciamo che non sempre (anzi quasi mai) la perfetta coerenza tra l'idale ed il fare coincidono, però ci sforziamo. :beer:


P.S.
da tenere presente che molta gente (forse la maggioranza) che dice di essere di destra non lo è affatto ed altrettanto vale per la sinistra.

Anche se siamo OT mi allaccio al tuo PS in quanto mi ha stimolato una riflessione che non so quanto condividerai

Quelli sono degli apatici fascisti da inquadrare tra i qualunquisti.
Che poi non sono altro - lo erano e lo saranno - che la maggioranza silenziosa del Paese.
Categoria che a suo tempo costituì - costituisce e costituirà –
la vera spina dorsale sul quale si reggeva, si regge e si reggerà, il regime.
Quindi quelli veri
:salut

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 18:49
da Il_Molestatore
"Grave errore dare del ladro a Pisapia: molti del Pdl lo hanno votato"
[spinoza.it]
:stampell:

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 19:32
da nosacciu
si è fatta tanta campagna a favore del berlusca quando gli è stata fatta opposizione per i reati cui è indagati, stessa opposizione che ha fatto la moratti non avendo i mezzi giusti per farla...
in risposta a cozzina, a reggio le elezioni si possono controllare, siamo neanche 1/3 dei milanesi, a milano è molto più difficile la cosa...

penso e spero salga a mani basse l'avvocato pisapia che rappresenta il Massimo Canale esperto di Milano. :salut

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 19:32
da reggino
nosacciu ha scritto:si è fatta tanta campagna a favore del berlusca quando gli è stata fatta opposizione per i reati cui è indagati, stessa opposizione che ha fatto la moratti non avendo i mezzi giusti per farla...
in risposta a cozzina, a reggio le elezioni si possono controllare, siamo neanche 1/3 dei milanesi, a milano è molto più difficile la cosa...

penso e spero salga a mani basse l'avvocato pisapia che rappresenta il Massimo Canale esperto di Milano. :salut

Il primo a dirlo sono stato io. :mrgreen: :okok:

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 19:46
da UnicaPassione
Io non sono di sinistra, nè condivido gran parte delle ideologie sinistroidi, ma sinceramente non riesco a capire con quale faccia si faccia dell'opposizione politica denigrando l'avversario (Pisapia) sulla base di un passato da "attivista" quando il rispettivo capo del Governo e di partito è plurindagato in svariate procure. :roll:


Onestamente, mi auguro che Pisapia vinca e dia una mossa e uno scossone a questa classe politica di lecchini. Anche se credo che conquistare Milano resterà un'utopia...

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 19:47
da reggino
UnicaPassione ha scritto:Io non sono di sinistra, nè condivido gran parte delle ideologie sinistroidi, ma sinceramente non riesco a capire con quale faccia si faccia dell'opposizione politica denigrando l'avversario (Pisapia) sulla base di un passato da "attivista" quando il rispettivo capo del Governo e di partito è plurindagato in svariate procure. :roll:

Onestamente, mi auguro che Pisapia vinca e dia una mossa e uno scossone a questa classe politica di lecchini. Anche se credo che conquistare Milano resterà un'utopia...

Si,ma a parte questo.Vogliamo parlare del passato dei fedeli scudieri del nano??Miccichè,Ferrara,Liguori,Bondi,su tutti??

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 19:54
da reggino
E penso che in pochi conoscono anche il passato di Maroni(ex trotzkista).

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 20:01
da UnicaPassione
reggino ha scritto:
Si,ma a parte questo.Vogliamo parlare del passato dei fedeli scudieri del nano??Miccichè,Ferrara,Liguori,Bondi,su tutti??

No Mil...ehm..reggino...meglio parlare di cose serie. Se dobbiamo parlare di burattini parliamo di Pinocchio...è meglio... 8-)

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 20:02
da reggino
UnicaPassione ha scritto:
reggino ha scritto:
Si,ma a parte questo.Vogliamo parlare del passato dei fedeli scudieri del nano??Miccichè,Ferrara,Liguori,Bondi,su tutti??

No Mil...ehm..reggino...meglio parlare di cose serie. Se dobbiamo parlare di burattini parliamo di Pinocchio...è meglio... 8-)
:mrgreen:

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 20/05/2011, 20:04
da carolus
Anche se siamo OT mi allaccio al tuo PS in quanto mi ha stimolato una riflessione che non so quanto condividerai

Quelli sono degli apatici fascisti da inquadrare tra i qualunquisti.
Che poi non sono altro - lo erano e lo saranno - che la maggioranza silenziosa del Paese.
Categoria che a suo tempo costituì - costituisce e costituirà –
la vera spina dorsale sul quale si reggeva, si regge e si reggerà, il regime.
Quindi quelli veri
Trovo un mare di contraddizioni: se sono apatioci non sono fascisti, se sono fascisti non sono qualunquisti. La maggioranza silenziosa è quella che lavora e produce senza isterismi e senza esternazioni: è quella su cui si regge il Paese. :salut

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 21/05/2011, 0:48
da Regmi
carolus ha scritto:
Anche se siamo OT mi allaccio al tuo PS in quanto mi ha stimolato una riflessione che non so quanto condividerai

Quelli sono degli apatici fascisti da inquadrare tra i qualunquisti.
Che poi non sono altro - lo erano e lo saranno - che la maggioranza silenziosa del Paese.
Categoria che a suo tempo costituì - costituisce e costituirà –
la vera spina dorsale sul quale si reggeva, si regge e si reggerà, il regime.
Quindi quelli veri
Trovo un mare di contraddizioni: se sono apatioci non sono fascisti, se sono fascisti non sono qualunquisti. La maggioranza silenziosa è quella che lavora e produce senza isterismi e senza esternazioni: è quella su cui si regge il Paese. :salut
Appunto!!!
Lavorano e nello stesso tempo sono troppo, uso un sinonimo, svogliati, per assumere sufficienti informazioni che sono propedeutici a maturare una qualsiasi, convinta e propria, idea politica da esprimere nel segreto dell’urna.
Esercizio democratico che, succede anche questo, a volte viene visto anche come un fastidioso evento del quale ne farebbero anche a meno.

…E nessuna contraddizione, ma solo, come temevo, una diversa casacca attribuita alla categoria dei qualunquisti che, tra l’altro, si distinguono anche per il loro disinvolto trasformismo.

Nulla di irreparabile sia chiaro :salut

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 21/05/2011, 9:09
da cozzina1
nosacciu ha scritto:si è fatta tanta campagna a favore del berlusca quando gli è stata fatta opposizione per i reati cui è indagati, stessa opposizione che ha fatto la moratti non avendo i mezzi giusti per farla...
in risposta a cozzina, a reggio le elezioni si possono controllare, siamo neanche 1/3 dei milanesi, a milano è molto più difficile la cosa...

penso e spero salga a mani basse l'avvocato pisapia che rappresenta il Massimo Canale esperto di Milano. :salut
però dobbiamo deciderci..i voti sono controllati dalla 'ndrina a Reggio(parole non mie ovviamente) se cosi fosse...adesso la ndrina si è spostata al nord (gli interessi economici sono là) cosa cambierebbe?la 'ndrina può o non può... :p:

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 21/05/2011, 11:00
da Regmi
cozzina1 ha scritto:
nosacciu ha scritto:si è fatta tanta campagna a favore del berlusca quando gli è stata fatta opposizione per i reati cui è indagati, stessa opposizione che ha fatto la moratti non avendo i mezzi giusti per farla...
in risposta a cozzina, a reggio le elezioni si possono controllare, siamo neanche 1/3 dei milanesi, a milano è molto più difficile la cosa...

penso e spero salga a mani basse l'avvocato pisapia che rappresenta il Massimo Canale esperto di Milano. :salut
però dobbiamo deciderci..i voti sono controllati dalla 'ndrina a Reggio(parole non mie ovviamente) se cosi fosse...adesso la ndrina si è spostata al nord (gli interessi economici sono là) cosa cambierebbe?la 'ndrina può o non può... :p:
Da decidere non c’è un bel nulla.
Le parole (atti nello pecifico) vengono da tutte le recenti operazioni della magistratura, che immagino hai seguito con molta attenzione.
Non ultima quella denominata "crimine", dalle quali è emerso che i legami con la parte politica che appoggia Pisapia sono molto forti e risalgono alle notti dei tempi.


Se qualcuno è interessato a leggerlo, ed a dimostrazione ci ciò, posto un pezzo del "fatto".
Potrei anche postare il nome di qualche giunta comunale lombarda che è stata, contro il volere dei consiglieri e del Sindaco PDL costretta a dimettersi per le evidenti infiltrazioni.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/05 ... 6/#Scene_1" onclick="window.open(this.href);return false;


Preferisco non addentrarmi in quanto, sono certo, verrebbe considerato come normalità
…una condizione ineluttabile con la quale vivere e...convivere.

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 21/05/2011, 11:39
da peas!
UnicaPassione ha scritto:http://letteraviola.it/2011/05/berlusco ... esto-foto/



Un uomo disperato.... :mrgreen:
FORZA MILANO!

:lol: :lol: :lol:

Ma è possibile che l'uomo più potente d'Italia, nonché magnate della comunicazione, abbia dei pubblicitari così scadenti?

Re: Elezioni Milano: Pisapia vs. Moratti

Inviato: 21/05/2011, 13:21
da tifoperlapropatria
Paolo_Padano ha scritto:E questa dovrebbe essere l'espressione della capitale economica d'Italia, stimo di più il sindaco di Platì, mi vergogno di essere milanese
non la voterei manco fossi del PDL :sad:
Ma tu non sei di milano.......sei di cologno! Chi va cuntandu?