25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viola RC 70-65

Tutto sul basket e sul mito Viola.

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Re: TOPIC UFF. 25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viol

Messaggio da Hurricane82 » 29/02/2012, 13:20

pellarorc ha scritto:altrimenti hurricane sarà ancora un altro anno da b2.
secondo me questi campioanti li vicni solo se fai squadre come quelle di agrigento da un anno all'altro
appunto per questo dico che più che acquistare un altro giocatore bisogna cominciare a pensare alla prox annata (e contemporaneamente giungere nel miglior modo possibile ai play-off) perchè sappiamo tutti che il prox anno ci sarà l'erede di Agrigento e Capo d'Orlando, cioè Trapani...per cui bisogna cominciare a programmare adesso o a fare qualche "pourparler" con allenatori/giocatori proprio in questi mesi per arrivare pronti all'inizio della nuova stagione, esattamenmte come ha fatto Agrigento...e questo discorso vale anche per una ipotetica DNA...

----------------------------------------------

Questa Viola ha una doppia personalità
la sconfitta a francavilla dal +15


In Paradiso e poi all’inferno. Tutto in venti minuti d’orologio cestistico, quello effettivo, senza pause né remissioni. La Viola fa tutto da sola: strapazza il forte Francavilla a domicilio, dà lezione di basket, trovando persino nell’under Marengo undici minuti (tanti quanti ne aveva giocati nelle ventidue gare precedenti) e coraggio per andare sul velluto. Il +15 all’intervallo era solo l’emblema di dominio netto e meritato, da difendere con unghie e denti, anche con un pizzico di caparbietà. Al rientro dagli spogliatoi, tutto il bene viene confutato, la Liomatic trasmuta in timorosa, imprecisa, sprecona. Tornando quella Viola che per larghi tratti della stagione si è meritata critiche e delusioni, amare come il fiele che lascia una sconfitta al fotofinish con il parziale di 43-23 negli ultimi 20’. Un vero peccato, un’occasione sciupata, non solo per trovare ancora più certezze in una stagione avara di continuità, ma anche per non perdere contatto con le posizioni di testa. A Martina domenica non si giocherà più per il secondo posto (difficile da agguantare, ma ancora possibile), ma per difendere la quarta posizione e magari tenersi in caldo la terza, visto che il calendario di Roseto (attualmente nell’ultimo gradino del podio) è leggermente più impervio dei neroarancio. Bando ai calcoli o alle stupide griglie immaginarie, perché se una squadra non riesce a difendere un largo vantaggio acquisito, cadendo nei preoccupanti vuoti di memoria e attenzione che hanno contraddistinto i momenti più bui, significa che c’è ancora da lavorare, soprattutto sulla testa e sull’anima. Le 34 palle perse sono l’obbrobrio più inguardabile della prova di domenica, almeno dieci delle quali in falli d’attacco, una via di mezzo tra disattenzione, sceneggiate pugliesi e fischi “assurdi” dei due grigi. Sui primi due concetti la Viola non può continuamente trovare alibi, anche la terza costante fa parte del gioco ma la società dovrà pur farsi sentire nelle sedi opportune. Se si vuole vincere il campionato serve rispetto per il lavoro di tutti e la passione dei tanti reggini: ancora una volta la squadra è tartassata da una condotta arbitrale che nel finale (guardando bene le immagini del match) s’è concessa licenze al di fuori da ogni tolleranza tecnica. Scrivere una bella letterina alla Fip, accompagnata dai tanti filmati stagionali a supporto dell’assunto, sarebbe una forma garbata ma risoluta per far capire che si è “Viola” non solo nel nome, nei colori, nella città di appartenenza, nell’assolvere puntualmente i NAS, ma anche per passione e investimenti da tutelare. Tutela non significa avvantaggiare ma neanche mortificare. Il resto è di pertinenza della squadra. Stavolta le statistiche sono uno specchio: prendere otto rimbalzi in più di Francavilla, tirare meglio e difendere con più energia dei pugliesi serve a nulla se in difesa si è troppo fallosi e in attacco poco attenti. Vizi di sostanza, non di forma, ecco perché per uscire indenni dalle palestrine di provincia non serve la tecnica ma solo qualche attributo.

Valerio Chiné

http://www.legapallacanestro.it/news/bd ... personalit" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
pellarorc
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2223
Iscritto il: 11/05/2011, 14:22

Re: TOPIC UFF. 25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viol

Messaggio da pellarorc » 01/03/2012, 11:19

perchè prima capo d'orlando, poi agrigento e forse l'anno prossimo trapani fanno squadroni e noi invece nn ci riusciamo?
dove sta il problema?
domifi
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 297
Iscritto il: 11/05/2011, 22:25
Località: Firenze

Re: TOPIC UFF. 25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viol

Messaggio da domifi » 01/03/2012, 11:32

pellarorc ha scritto:perchè prima capo d'orlando, poi agrigento e forse l'anno prossimo trapani fanno squadroni e noi invece nn ci riusciamo?
dove sta il problema?
Soldi ?
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Re: TOPIC UFF. 25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viol

Messaggio da Hurricane82 » 01/03/2012, 12:05

pellarorc ha scritto:perchè prima capo d'orlando, poi agrigento e forse l'anno prossimo trapani fanno squadroni e noi invece nn ci riusciamo?
dove sta il problema?
ti dico solo chi sono i presidenti di queste società da te elencate: il Presidente di Agrigento, il Signor Moncada, è un imprenditore nel settore del fotovoltaico e qualche anno fa ha concluso un accordo internazionale (dicasi INTERNAZIONALE) per l'Italia (quindi esclusivo) con un altro paese europeo con tanto di notizie a mezzo stampa e presenza dell'allòra primo ministro Berlusconi...il proprietario del Trapani, invece, è un petroliere...e ho detto tutto :roll: ; Sindoni sapimu cu è :mrgreen: ....quindi è facile immaginare le differenze tra noi e loro...il nostro Presidente invece è un imprenditore nel settore delle forniture ospedaliere il cui fatturato credo sarà certamente abbastanza consistente, ma non credo possa essere paragonato con quelli di un petroliere e di un imprenditore del fotovoltaico....tra l'altro Agrigento gode di un proprio palazzetto (quindi privato) il cui nome dice tutto (PalaMoncada) e stanno per terminare la costruzione della propria sede con foresteria, palestre ecc (tipo Pianeta Viola)...noi abbiamo la fortuna di avere un presidente che i soldi li ha e che soprattutto ha la passione per questo sport (che io reputo di fondamentale importanza) per averci anche giocato e che è anche tifoso, ma per quanto detto sopra non possiamo paragonarci (potrei anche sbagliarmi) con quelli su citati, ecco perchè diventa di fondamentale importanza, nel nostro caso, la pianificazione e la programmazione senza mai dimenticare l'allargamento della base societaria che non fa mai male... :wink ....detto questo non sempre chi ha i soldoni vince sempre e la storia ne è piena di esempi, in qualsiasi campo.
domifi
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 297
Iscritto il: 11/05/2011, 22:25
Località: Firenze

Re: TOPIC UFF. 25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viol

Messaggio da domifi » 01/03/2012, 12:26

Hurricane82 ha scritto:detto questo non sempre chi ha i soldoni vince sempre e la storia ne è piena di esempi, in qualsiasi campo.
In queste categorie però è più facile che accada, se hai molti soldi è più agevole fare "lo squadrone" che vince tutto.
Avatar utente
Hurricane82
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3053
Iscritto il: 11/05/2011, 13:40
Località: Dalla città del MITO

Re: TOPIC UFF. 25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viol

Messaggio da Hurricane82 » 01/03/2012, 12:40

domifi ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:detto questo non sempre chi ha i soldoni vince sempre e la storia ne è piena di esempi, in qualsiasi campo.
In queste categorie però è più facile che accada, se hai molti soldi è più agevole fare "lo squadrone" che vince tutto.
bè, bisogna anche saperli spendere....era questo il senso del mio discorso....Agrigento ha fatto al squadra a Giugno quando ancora nessuno si era mosso, questo perchè ormai era retrocessa da tempo e ha pianificato subito e alla grande la nuova stagione ed ora ne stanno raccogliendo i frutti...ecco perchè dico che è molto importante la pianificazione e la programmazione....poi, ripeto, i soldi devi anche saperli spendere.
domifi
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 297
Iscritto il: 11/05/2011, 22:25
Località: Firenze

Re: TOPIC UFF. 25a Gior.: Soavegel Francavilla-Liomatic Viol

Messaggio da domifi » 01/03/2012, 12:45

Hurricane82 ha scritto:
domifi ha scritto:
Hurricane82 ha scritto:detto questo non sempre chi ha i soldoni vince sempre e la storia ne è piena di esempi, in qualsiasi campo.
In queste categorie però è più facile che accada, se hai molti soldi è più agevole fare "lo squadrone" che vince tutto.
bè, bisogna anche saperli spendere....era questo il senso del mio discorso....Agrigento ha fatto al squadra a Giugno quando ancora nessuno si era mosso, questo perchè ormai era retrocessa da tempo e ha pianificato subito e alla grande la nuova stagione ed ora ne stanno raccogliendo i frutti...ecco perchè dico che è molto importante la pianificazione e la programmazione....poi, ripeto, i soldi devi anche saperli spendere.
Avevo capito il senso del tuo discorso: aggiungevo solo che, avendo i soldi, in queste categorie puoi fare lo squadrone anche in extremis fra mercato ufficiale, mercato di riparazione e mercatini vari.
Rispondi