GRAZIE A TUTTI

Tutto sulla Reggina

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Rispondi
Avatar utente
carolus
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 248
Iscritto il: 11/05/2011, 18:50

Domenica 7 Maggio 2017 si è concluso per la Reggina nel migliore dei modi il campionato di calcio, Lega Pro, con una permanenza assicurata con una giornata di anticipo e conclusa con una rocambolesca partita vinta con un 4 a 3 finale poiché l’avversario non era rassegnato a perdere ed i nostri ragazzi volevano finire, com’era giusto, in bellezza.
Dopo le vicissitudini della nostra squadra che la portarono, prima alla rinunzia all’iscrizione al campionato e poi al fallimento, credevo, anche in ragione della mia età, di non avere più modo di vedere la nostra Reggina su di un campo di calcio. Non era la fine del mondo, tutto ciò che nasce è destinato a morire e la Reggina sembrava proprio morta, e per uno come me, legato visceralmente a tutto ciò che indica la mia identità di “riggitanu”, era un dolore di non poco conto. Di calcio a Reggio sembrava non si dovesse parlare, almeno per qualche decennio. Tempo troppo lungo per me.
Invece un gruppo di eroici sportivi, sacrificando tempo e denaro, oltre ogni limite di generosità e di amore, non solo per il glorioso sodalizio sportivo, ma anche per la Città di Reggio, si sono rimboccate le maniche ed hanno rianimato questo calcio reggino che pareva finito. Dico grazie a questo gruppo di Eroi e non mi stancherò mai di dire grazie perché con modestia, senza fare proclami, lottando contro ogni avversità e contro i problemi che si avvicendavano continuamente, hanno ridato vita alle nostra passione, sopita ma non morta. Grazie quindi a tutti, Mimmo Praticò in testa, per i loro impegno e le loro scelte quasi sempre giuste e vincenti, grazie ai calciatori che hanno saputo dare l’anima sul terreno di gioco. E voglio nominare per tutti Chiripicchio, quel suo gesto folle di saltare come un pazzo per aver segnato l’ultimo goal di questo campionato che dava la vittoria, quell’ultimo goal che riassumeva l’impegno di tutti.
In questo momento gioioso voglio ricordare a me stesso che La prima partita della Reggina che io vidi al ”campo” dalla terrazza delle palazzine dei ferrovieri, fu Reggina Cosenza nel lontano 1945 che ancora ho nitida nella memoria. L’ho seguita questa Reggina con qualche pausa dovuta a varie vicissitudini della vita, ma sempre con lo stesso entusiasmo e con la consapevolezza che la Reggina non è una squadra di Calcio, è la nostra identità, la nostra bandiera.
:yaho:
Carolus
Immagine
Avatar utente
Bud
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2493
Iscritto il: 02/05/2011, 17:23

Grande Carolus :cheers

un abbraccio :thumright
rombodituono
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 220
Iscritto il: 11/05/2011, 16:17

Carolus condivido tutto tranne la sviolinata al gruppo di "eroici sportivi che sacrificano tempo e denaro" colti da un raptus di amore e di generosità. Non dimentichiamoci che gli attuali proprietari della quota di maggioranza sono gli stessi che sino a poche settimane prima del fallimento della Reggina Calcio 1986 volevano rilevarla da Lillo Foti dichiarandosi disponibili ad accollarsi un debito di oltre dieci milioni, forse quindici. Il fatto che questa trattativa non si sia concretizzata (poco dopo un oscuro interessamento di un gruppo australiano, Foti era andato laggiù) e che poche settimane dopo si sia verificata la mancata iscrizione al campionato e lo svincolo generale dei calciatori (propedeutico al fallimento) e che poco dopo ancora questi soggetti abbiano fondato la ASD Reggio Calabria (Nuova Reggina in pectore dati i titoli sportivi ereditabili a breve proprio dalla Reggina non iscritta) unitamente al fatto che nel 1986 la famiglia Pratico aveva già compiuto analoga operazione dopo il fallimento della A.S. Reggina (in quella circostanza in simbiosi assoluta con la famiglia Foti) lasciano pensare a un regolamento interno di conti e di interessi di vecchia data. Per questo sono personalmente scettico, alquanto incline a dubitare di generosita e di eroismi. Quanto prima non esclude, comunque, l'alto merito del coraggio e dell'intraprendenza manifestati e credo che tutti li dobbiamo ringraziare del loro sacrificio, impegno e investimenti. Speriamo, infine, che siano davvero disposti a fare il bene della Reggina quando se ne dovesse presentare l'occasione. Il prossimo futuro ci dirà parecchio in proposito.
Avatar utente
io2
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2943
Iscritto il: 30/04/2011, 12:08
Località: Catona (RC)
Contatta:

Felice di rileggerti Carlous :cheers
L'importante non è vincere ma partecipare, con onore, alla sconfitta dell'avversario.
Avatar utente
carolus
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 248
Iscritto il: 11/05/2011, 18:50

In tutta sincerità non conosco retroscena o "regolamenti di conti"intervenuti o meno tra Foti ed altri personaggi. Poiché sono portato, fino a prova contraria, a ritenere gli altri gente onesta ed in buona fede come me, ho scritto ciò che mi sentivo di scrivere. Non so nemmeno chi siano gli attuali dirigenti. Conosco MOLTO SUPERFICIALMENTE IL PRESIDENTE MImmo Ptaticò e so per certo che è un appassionato di sport ed un sincero tifoso della Reggina. So pure che il costo dei due anni di gestione ammonta a circa 4 milioni (8 miliardi delle vecchie lire) che sono una cifra stratosferica, almeno per me. Non credo che molti tifosi, pur avendoli, sarebbero stati disposti a rischiare tanto. Senza contare l'impegno, il lavoro organizzativo, lo stress che certamente hanno subito con gli alti e bassi della squadra. Quindi un grazie va a tutti ed è sincero. :cheers :cheers
Carolus
Immagine
Rispondi