SIAMO ALLA FOLLIA PURA...

Tutto sulla Reggina

Moderatori: Bud, NinoMed, Lilleuro

Zappia Goal
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 643
Iscritto il: 11/05/2011, 13:49

Ho ascoltato le dichiarazioni del presidente della Reggina Mimmo Praticò, oggi pomeriggio durante la trasmissione reggina in rete.
Sto tizio è completamente decontestualizzato, ha addirittura sostenuto che la salvezza in lega pro di qeust'anno..è perfino superiore alla promozione alla serie b del 88.... :???: :???: :???: :???: :???: :???: :???: :???:
E' assolutamente farneticante e privo di contenuti se non le solite, ripetitive, lamentele che ormai hanno stancato la maggior parte dei tifosi.
E quel continuo ripetere che la Reggina ha onorato tutti gli impegni, come se ciò fosse qualcosa di straordinario rispetto al sacrosanto dovere di una societa, sia essa di calcio piuttosto che di mattonelle, di pagare regolarmente i suoi dipendenti.
Propongo a tutti quelli che regolarmente pagano le tasse a reggio, di proporsi al sindaco per concorrere al SAN GIORGINO D'ORO, VISTO CHE pagare le tasse è un qualcosa di eccezionale e meritevole di riconoscimento. Ma nn gabbu e nn maravigghia.
CON QUESTA SOCIETA' NN C'E' FUTURO, METTIAMOCELO IN TESTA.
La realtà odierna è che buona parte dei soci si sta defilando, il canone di affitto del S.Agata sta per scadere e lui/loro non sono assolutamente nelle condizioni di poter effettuare ulteriori investimenti.
A STO PUNTO LA NOSTRA UNICA SPERANZA E' RAPPRESENTATA DAL SINDACO E DAI CURATORI FALLIMENTARI.
CHI VUOLE INTENDERE, INTENDA....
NNASIATI SALUTI AMARANTO.
04/05/1971 - 15/01/2007 punto e a capo.
16/01/2007 .............niente sarà più come prima.
Mi manchi sempre più.
Avatar utente
Lillo sei uno
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1112
Iscritto il: 24/05/2011, 20:52

Più che follia parlerei di presunzione tipicamente riggitana, infatti quando dice che questa squadra, se retrocede, rischia di scomparire e che da tifoso, prima che da presidente, si sente a posto con la coscienza, non fa altro che ribadire che il suo compito l’ha svolto iscrivendo la squadra, poi devono essere i tifosi a salvarla.

Ed ancora, quando afferma che non vuole vedere lacrime di coccodrillo se la squadra non dovesse riuscire a mantenere la categoria, assevera che la sua parte lui l’ha fatta, quindi un’eventuale retrocessione è solo colpa dei tifosi che non sostengono la squadra, dimenticandosi completamente o fingendo di non capire che non funziona così.

Il fallimento sportivo, prima che economico, appartiene solo alla gestione, non certo ai tifosi; rigirare le cose, ripeto, sono tipiche della mentalità riggitana, la colpa è sempre degli altri, mai un’assunzione di responsabilità, come Presidente non sembra quindi molto adeguato all’importante ruolo che ricopre.

Continua con la vecchia storiella che anche Lillo Foti ha sempre propinato ai tifosi: il mantra secondo cui la Reggina è dei tifosi solo quando c’è da fare abbonamenti ed andare allo stadio, per poi diventare sua esclusiva proprietà quando c’era da incassare i proventi e lesinare sull’acquisto dei calciatori.

Vecchie storielle cui i tifosi scafati non abboccano più.
S'a Reggina è na malatia, prima Foti e poi Praticò sunnu i so merici curanti.
Solo amaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3501
Iscritto il: 11/05/2011, 16:12

La dico da quando sono arrivati, o quasi..
arrivati.. ehm.. per dire :D


Qualsiasi categoria sia.. a giugno mi aspetto un loro abbandono. Non sono da reggina.. punto!
Il cuore oltre l'ostacolo
Avatar utente
reggino91
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2346
Iscritto il: 12/05/2011, 10:59

Per me Praticò in parte ha ragione a lamentarsi dello scarso afflusso di persone considerando che siamo nel momento decisivo della stagione e ci stiamo giocando la sopravvivenza stessa del club considerando il fatto che sono stati fatti prezzi popolari ed ingresso gratuito per studenti e associazioni sportive.

Però d'altra parte hanno ragione anche i giornalisti presenti in studio che sostenevano che i tempi sono cambiati. La verità sta sempre nel mezzo. Praticò ha ragione ma pensare di raggiungere oggi come oggi 12.000 spettatori in Lega Pro con obiettivo la salvezza è pura utopia. I tempi sono cambiati non sono più gli anni '80,purtroppo e stra-sottolineo purtroppo.

Oggi gli stadi sono sempre piu vuoti non solo la Reggio Calabria ma in tutta Italia. La gente ha 200.000 problemi spesso economici e fa fatica a tirare alla fine del mese,tasse,lavoro precario,ha altri pensieri per la testa e non pensa al calcio o se lo fa non ha piu l'entusiasmo ed il trasporto che aveva negli anni passati.

I giovani sono disoccupati e non hanno la testa per andare al campo,emigrano, quelli che lavorano sono sfruttati per 10-12 ore al giorno 6/7 giorni su 7 e non hanno neanche il tempo per andare allo stadio perchè lavorano sempre.

Gli adolescenti ormai sono sempre meno appassionati di calcio,hanno altri pensieri per la testa,il pc,i social,le droghe, non gli viene inculcata dai genitori la passione verso questo sport o se accade tifano per le grandi squadre. Una volta il padre portava il figlio al campo oggi accade sempre meno.


Inoltre dobbiamo aggiungere il fatto che una volta non c'erano le pay tv e se volevi vedere la partita dovevi andare per forza allo stadio,oggi non c'è più questa necessità.
Per tutti questi motivi la gente non va più allo stadio.

La realtà purtroppo è questa. Ripeto,pensare di fare 12000 spettatori oggi è pura utopia,il mondo è cambiato.
Pratico ha ragione che deve venire più gente basterebbero 4500/5000 persone,quindi 1000/1500 in piu rispetto a quelle che vengono attualmente.

Questo sarebbe un obiettivo auspicabile e che la piazza dovrebbe fare oltre è utopia.
Insomma la piazza può e Deve fare molto di più in termine di afflusso allo stadio ma non nei numeri che dice il presidente.
Avatar utente
reggino91
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2346
Iscritto il: 12/05/2011, 10:59

Il calcio sta morendo. È come una stella:nasce,si evolve e brilla di luce propria quando pian piano comincia a perdere potenza luminosa fino ad arrivare a spegnersi del tutto. Il nostro Sole brilla ed ha ancora non so quanti miliardi di anni di autononia ma prima o poi si spegnerà,la stessa cosa sta succedendo al calcio,pian piano si sta spegnendo la passione nella gente,il calcio è destinato a morire.
Inoltre anche gli scandali del calcio truccato hanno contribuito a far disinnamorare la gente verso questo sport,io conosco persone che non lo seguono più dopo lo scandalo di calciopoli,persone che prime ne erano innamorati. Un calcio sempre più sporcato,truccato (basta vedere i risultati di lega pro di ieri) e dove contano solo i soldi.
L'altra volta al premio David di Donatello si parlava che sempre meno gente va al cinema o al teatro anche Roberto Benigni ha parlato di questo problema. Il calcio è uno svago come il cinema o il teatro e anch'esso sta vivendo le stesse problematiche. È un paese in cui c'è sempre meno spazio per queste passioni.
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2429
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Condivisibile o meno, una cosa però va ricordata ancora una volta, a costo di diventare fastidiosi:una miriade di persone ripeteva come un mantra che sarebbe tornata allo stadio, senza se e senza ma, con la sola condizione della "dipartita" di Foti.
Invece non è cambiato nulla, quelli di "prima" sono quelli di adesso, il famoso zoccolo duro.
Ripeto, magari tante cose dette da Praticò sono inopportune, ma probabilmente una è ormai inoppugnabile: alla maggioranza di questa città in realtà non importa granché della sua squadra. Prendiamone atto e magari prenderemo coscienza di quale sia la nostra vera dimensione
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8416
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

OronzoPugliese ha scritto:Condivisibile o meno, una cosa però va ricordata ancora una volta, a costo di diventare fastidiosi:una miriade di persone ripeteva come un mantra che sarebbe tornata allo stadio, senza se e senza ma, con la sola condizione della "dipartita" di Foti.
Invece non è cambiato nulla, quelli di "prima" sono quelli di adesso, il famoso zoccolo duro.
Ripeto, magari tante cose dette da Praticò sono inopportune, ma probabilmente una è ormai inoppugnabile: alla maggioranza di questa città in realtà non importa granché della sua squadra. Prendiamone atto e magari prenderemo coscienza di quale sia la nostra vera dimensione
Parole sante!
Avatar utente
ManAGeR78
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3010
Iscritto il: 11/05/2011, 16:35
Località: La Sponda PADRONA dello Stretto!

OronzoPugliese ha scritto:Condivisibile o meno, una cosa però va ricordata ancora una volta, a costo di diventare fastidiosi:una miriade di persone ripeteva come un mantra che sarebbe tornata allo stadio, senza se e senza ma, con la sola condizione della "dipartita" di Foti.
Invece non è cambiato nulla, quelli di "prima" sono quelli di adesso, il famoso zoccolo duro.
Ripeto, magari tante cose dette da Praticò sono inopportune, ma probabilmente una è ormai inoppugnabile: alla maggioranza di questa città in realtà non importa granché della sua squadra. Prendiamone atto e magari prenderemo coscienza di quale sia la nostra vera dimensione
È verissimo quello che dici e non potrebbe essere diversamente visto e considerato che veniamo da quasi un decennio di umiliazioni sportive.
Solo noi "malati" possiamo resistere.
Il tifoso medio o occasionale vuole anche un po' sognare, con questa società è impossibile.
Di calcio champagne,poi, neanche l'ombra, cosa si pretende?
Pensate ad un tifoso che non veniva allo stadio da tempo, ed abbia approfittato dell'appello o dei prezzi modici con la Vibonese, ma tornerà mai allo stadio prima di un altro anno? È spettacolo a pagamento quello?
Lo,sport, sopratttutto al sud, è riscatto sociale. Con questi non ci riscatteremo di nulla e per nulla.
Vorrebbero far passare per eccezionali, le cose normali, ome pagare regolarmente gli stipendi et similia.
È da un po' che lo dico, ma me ne convinco sempre più: non è cosa loro.
Immagine

"I know I was born and I know that I'll die. The in between is mine. I AM MINE!" (Eddie Vedder)
Avatar utente
OronzoPugliese
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2429
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

ManAGeR78 ha scritto: Vorrebbero far passare per eccezionali, le cose normali, ome pagare regolarmente gli stipendi et similia..
Non sarà eccezionale, ma certamente lodevole.
Dimentichiamo troppo spesso che questa società non gode di introiti da contributi, sponsor o incassi "pesanti". Magari spende male, ma fino a prova contraria sono soldi che provengono direttamente dalle tasche dei soci, e fino a quando qualcuno non dirà che può spendere o rimediare più risorse, come si fa a condannarli?
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2204
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Io ritengo che il fatto di essere una società in regola da un punto di vista finanziario vada in effetti considerato un punto di merito perché sempre di più conta il lato "manageriale" in campo agonistico. Chi non paga perde punti e dovrebbe perderli davvero. Solo a fronte della scarsezza di gioco e risultati non andrebbe sottolineato continuamente e soprattutto non bisognerebbe MAI tirare di mezzo lo scarso affetto dei tifosi quando malgrado tutto hai un seguito tra i migliori in lega pro. Mancano di stile e fanno parlare chi non dovrebbe perché non sa che dire. Quello è Praticò, massimo rispetto per lui ma ha un età, non ha i mezzi per confrontarsi con una realtà ormai lontana anni luce da come lui se la rappresenta. Tutte quelle sacrosante cose scritte prima da reggino91 manco sa che esistono.
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8416
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

A questo punto penso davvero che sto cristiano prendendo la squadra dava per scontata una partecipazione massiccia della gente, ma dopo 2 anni ormai dovrebbe aver capito come funziona, anche perché l'entusiasmo iniziale è stato lieve a causa dei casini sul nome e poi comunque è andato scemando con i risultati del campo, cioè la reggina quarta in serie D è un risultato che non può generare entusiasmo

Quest'anno pensava di fare 5000 abbonati e non li ha fatti e se non raggiungi quei numeri in fase di abbonamento non puoi immaginare di avere 7000 persone se una la vinci e le altre 5 fai schifo...io sono malato di reggina e ci sarò sempre ma dò ragione a chi dice che con questo "spettacolo" chi torna al campo dopo tanto tempo si 'nnasia, l'anno scorso nonostante fossi abbonato ho saltato più del 30% delle partite perché era uno spettacolo osceno

Se, nella speranza di riuscirci, ci salveremo deve capire che se l'anno prossimo il livello della squadra sarà questo le persone che la seguono sempre poche saranno e onestamente per stare dove sono ora Francavilla o Siracusa non serve certo fare lo squadrone da 5-6mln di €
Avatar utente
reggino91
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2346
Iscritto il: 12/05/2011, 10:59

Praticò ieri faceva riferimento all'ultima partita in casa del Livorno per l'afflusso di spettatori.
La partita nello specifico era Livorno-Lupa Roma terminata 1-1. Cercando in rete ho trovato che il numero degli spettatori per questa partita è stato pari a 3901. Fonte: http://www.quilivorno.it/news/sport/liv ... a-cronaca/" onclick="window.open(this.href);return false;
Reggina-Melfi è stata seguita da 3481 spettatori,quindi rispetto alla partita del Livorno c'è stato un saldo negativo di 480 persone. Considerando che il Livorno sta lottando per i playoff e quindi per ritornare in serie B mentre la reggina lotta invece per i playout,sinceramente il saldo negativo può benissimo starci anzi,considerando gli obiettivi,da noi c'è stato un buon afflusso rapportandolo con quello del Livorno che sta lottando per obiettivi ben più ambiziosi.
Il presidente ha parlato della Salernitana ma gli ricordo che la Salernitana si trova in serie B,una categoria sopra la nostra,per giunta a metà classifica con ambizioni playoff,ha presidente un certo Lotito ed ha un progetto interessante.
Avatar utente
reggino91
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2346
Iscritto il: 12/05/2011, 10:59

Praticò se era il presidente del Pro Piacenza si sparava! :lol:

Stanno giocando adesso in casa contro il livorno e ci saranno se va bene 50 spettatori!

Il Pro Piacenza intanto con 50 spettatori è quasi salvo.
Avatar utente
4everAmaranto
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 744
Iscritto il: 11/05/2011, 21:08

reggino91 ha scritto:Praticò ieri faceva riferimento all'ultima partita in casa del Livorno per l'afflusso di spettatori.
La partita nello specifico era Livorno-Lupa Roma terminata 1-1. Cercando in rete ho trovato che il numero degli spettatori per questa partita è stato pari a 3901. Fonte: http://www.quilivorno.it/news/sport/liv ... a-cronaca/" onclick="window.open(this.href);return false;
Reggina-Melfi è stata seguita da 3481 spettatori,quindi rispetto alla partita del Livorno c'è stato un saldo negativo di 480 persone. Considerando che il Livorno sta lottando per i playoff e quindi per ritornare in serie B mentre la reggina lotta invece per i playout,sinceramente il saldo negativo può benissimo starci anzi,considerando gli obiettivi,da noi c'è stato un buon afflusso rapportandolo con quello del Livorno che sta lottando per obiettivi ben più ambiziosi.
Il presidente ha parlato della Salernitana ma gli ricordo che la Salernitana si trova in serie B,una categoria sopra la nostra,per giunta a metà classifica con ambizioni playoff,ha presidente un certo Lotito ed ha un progetto interessante.
Per dovere di cronaca a Salerno in qualsiasi serie (includento C e D) hanno avuto sempre lo stadio pieno. Sia se si chiamasse Salernitana o Salerno Calcio. Ma lì è un' altra mentalità che qui non avremo mai! :salut
ah, Parisi nonno? Studia amico/a mia, parisi ancora ha 31 anni! non 37 rischio pensione! (anno 2015) Cit. Un buddace
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8416
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

4everAmaranto ha scritto:
reggino91 ha scritto:Praticò ieri faceva riferimento all'ultima partita in casa del Livorno per l'afflusso di spettatori.
La partita nello specifico era Livorno-Lupa Roma terminata 1-1. Cercando in rete ho trovato che il numero degli spettatori per questa partita è stato pari a 3901. Fonte: http://www.quilivorno.it/news/sport/liv ... a-cronaca/" onclick="window.open(this.href);return false;
Reggina-Melfi è stata seguita da 3481 spettatori,quindi rispetto alla partita del Livorno c'è stato un saldo negativo di 480 persone. Considerando che il Livorno sta lottando per i playoff e quindi per ritornare in serie B mentre la reggina lotta invece per i playout,sinceramente il saldo negativo può benissimo starci anzi,considerando gli obiettivi,da noi c'è stato un buon afflusso rapportandolo con quello del Livorno che sta lottando per obiettivi ben più ambiziosi.
Il presidente ha parlato della Salernitana ma gli ricordo che la Salernitana si trova in serie B,una categoria sopra la nostra,per giunta a metà classifica con ambizioni playoff,ha presidente un certo Lotito ed ha un progetto interessante.
Per dovere di cronaca a Salerno in qualsiasi serie (includento C e D) hanno avuto sempre lo stadio pieno. Sia se si chiamasse Salernitana o Salerno Calcio. Ma lì è un' altra mentalità che qui non avremo mai! :salut
Siamo gemellati con bari e Salerno ma non pigghiammu un pilu da loro, ma qua entra in gioco anche il disfattismo cronico del reggino
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2204
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Io non so se a Salerno con quello che è successo da noi avrebbero molti più spettatori. Bari ha un utenza almeno tripla.
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 787
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Ormai lo conoscono tutti il soggetto..da quando è diventato presidente abbiamo sentito dalla sua bocca sempre e solo lamenti..la colpa sempre degli altri. Quello che non riesce a capire è che la gente si è rotta le palle di avere un Foti 2.0 con le solite dichiarazioni e senza na lira da investire per la squadra..anzi dopotutto se non sbaglio, siamo sesti o settimi come pubblico in tutta la lega pro e ha ancora il coraggio di parlare dei tifosi. Gli vorrei ricordare che ci sono altre piazze dove hanno speso almeno il doppio rispetto a noi e che allo stadio sono 4 gatti..vedi Vibo..Siracusa, Matera e compagnia bella..quindi stesse un pò zitto :!:
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
rombodituono
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 220
Iscritto il: 11/05/2011, 16:17

Il sig. Demetrio Praticò, detto Mimmo, ha perso l'ennesima buona occasione per tacere. Ormai l'hanno capito anche i gatti (per non offendere i gatti, poveri esserini super-intelligenti) che tira l'elastico il più possibile come neanche in Borsa. Tutti hanno capito che vuole valorizzare il "prodotto" acquistato, peraltro a un prezzo estremamente irrisorio, per rivenderlo il prima possibile al triplo e ha paura di retrocedere dopo averne combinate di tutti i colori, calcisticamente parlando. E' un commerciante, esattamente come il suo baffuto predecessore. Che, però, ha avuto molta più abilità di lui. Intanto perché ha usufruito di una busta di 200.000.000 di vecchie lirette gentilmente messe a disposizione da noi tifosi al momento del fallimento pilotato della AS Reggina. Poi perché ha immediatamente messo a frutto quel capitale tanto è vero che senza grossi patemi in due anni arrivammo allo spareggio di Perugia con il Virescit,dominato con goal di Bagnato e del compianto Tarcisio Ctanese. Erano la società e le squadre di Albertino Bigon e di Nevio Scala, non del figlio d'arte Zeman Jr, con tutto il rispetto per il padre.Qui Praticò esca immediatamente dal grosso equivoco che ha voluto creare. Non ha fatto ad oggi niente di speciale, calcisticamente parlando, si è solo saputo avventare come un ghepardo affamato sulla preda (il corpaccione malato e martoriato della gloriosa Reggina, eroso da scandali calcistici ed extra) facendo abilmente in modo da non restare invischiato nel putrescente vermicaio dal quale ha avuto l'abilità di estrarre teneri virgulti che ha ha ripiantato in un secchio di sabbia di mare. E che cosa pretende oggi? che detti germogli già fruttifichino prosperosamente arrecandogli saporiti frutti di rendita?? Eh no, caro Praticò, si dia una calmata. L'attenzione che giustamente reclama deve dimostrare di sapersela guadagnare sul campo e soprattutto fuori. La città, dopo le passate esperienze alle quali lei non è estraneo, non firma più cambiali alla cieca! e anzi, è un vero miracolo che lei stia collezionando una media di circa 4.000 spettatori a partita quando (fatte un paio di eccezioni) le altre blasonate della LegaPro al pari della "gloriosa Reggina" (non la sua tanto per intenderci) veleggiano con medie molto inferiori (vedasi Siena 1500 spettatori di media, Padova idem, Cremona, Pistoia, Venezia,Padova,Piacenza e chi più ne ha più ne metta). E poi, non c'è forse una società che è terza nel girone A a pochi punti dalla vetta, che si sta giocando la promozione diretta, che ha 700 spettatori di media allo stadio (fatto solo da un paio di anni) che si chiama col nome di una persona anziché di una piazza urbana, precisamente la Giana Erminio? lo sa che questa società ha iniziato la sua storia ancor prima della sua Reggina 1914 (esattamente nel 1909) e che è cresciuta gradualmente mettendoci parecchi decenni con poche decine di persone al campo di gioco e adesso si trova a un passo dalla "B"? E se lo sa, perché anziché reclamare il nome "Reggina" non ha iscritto in terza categoria la squadra con il suo nome e cognome anziché con quello glorioso della Reggina?? Praticò Demetrio l'avrebbe dovuta chiamare la sua società, non Urbs Reggina 2014, perché lei con la "Reggina" non ha nulla a che vedere e la sua storia non le appartiene.
Sig. Praticò, chi le parla non risiede più a Reggio Calabria da 30 anni ma era presente ai tempi di Granillo, di Ascioti, di Matacena, e ovviamente di Foti, allo spareggio di Perugia del giugno 1988 (che tanto le sta a cuore in termini di importanza e di partecipazione facendo paragoni improponibili) assieme ad altri 25.000 concittadini che quel giorno festeggiavano l'apoteosi di un riscatto mediante il ritorno nel calcio importante) oltre presente che negli anni successivi, fino al fallimento del 2015. Sig. Praticò, cosa le fa pensare che la città non tenga più come ai bei tempi alla sua rappresentante calcistica più importante? ha già dimenticato le figure dello scorso campionato di "D" cui solo Ciccio Cozza ha posto parziale rimedio (al meglio che poteva)? ci siamo confrontati con realtà di poche migliaia di abitanti della nostra e di altre province calabro-siculo-campane non uscendone granché bene. Ha riconosciuto ex post l'importanza del lavoro del tecnico Ciccio Cozza che non per nulla quest'anno ha stabilito in sole 15 partite effettuate a Leonzio il record di 14 vittorie consecutive, che non ha eguali in serie D in tutta Italia? ha meditato sufficientemente sulla follia di scegliere un DS in parabola discendente da oltre 10 anni e quest'anno un allenatore sconosciuto a tutti, eccetto che per il cognome? se questi sono i risultati che lei ha portato a Reggio Calabria dovrebbe fare la lavanda dei piedi a ciascuno dei quattromila presenti domenicali allo stadio anziché schiumare indecente rabbia dalla sua gola velenosa inteccherita dai sigari.
Si ravveda sig. Praticò, anzi faccia al più presto ammenda delle sciocchezze che è solito ripetere. Nel suo interesse.
Avatar utente
ManAGeR78
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3010
Iscritto il: 11/05/2011, 16:35
Località: La Sponda PADRONA dello Stretto!

rombodituono ha scritto:Il sig. Demetrio Praticò, detto Mimmo, ha perso l'ennesima buona occasione per tacere. Ormai l'hanno capito anche i gatti (per non offendere i gatti, poveri esserini super-intelligenti) che tira l'elastico il più possibile come neanche in Borsa. Tutti hanno capito che vuole valorizzare il "prodotto" acquistato, peraltro a un prezzo estremamente irrisorio, per rivenderlo il prima possibile al triplo e ha paura di retrocedere dopo averne combinate di tutti i colori, calcisticamente parlando. E' un commerciante, esattamente come il suo baffuto predecessore. Che, però, ha avuto molta più abilità di lui. Intanto perché ha usufruito di una busta di 200.000.000 di vecchie lirette gentilmente messe a disposizione da noi tifosi al momento del fallimento pilotato della AS Reggina. Poi perché ha immediatamente messo a frutto quel capitale tanto è vero che senza grossi patemi in due anni arrivammo allo spareggio di Perugia con il Virescit,dominato con goal di Bagnato e del compianto Tarcisio Ctanese. Erano la società e le squadre di Albertino Bigon e di Nevio Scala, non del figlio d'arte Zeman Jr, con tutto il rispetto per il padre.Qui Praticò esca immediatamente dal grosso equivoco che ha voluto creare. Non ha fatto ad oggi niente di speciale, calcisticamente parlando, si è solo saputo avventare come un ghepardo affamato sulla preda (il corpaccione malato e martoriato della gloriosa Reggina, eroso da scandali calcistici ed extra) facendo abilmente in modo da non restare invischiato nel putrescente vermicaio dal quale ha avuto l'abilità di estrarre teneri virgulti che ha ha ripiantato in un secchio di sabbia di mare. E che cosa pretende oggi? che detti germogli già fruttifichino prosperosamente arrecandogli saporiti frutti di rendita?? Eh no, caro Praticò, si dia una calmata. L'attenzione che giustamente reclama deve dimostrare di sapersela guadagnare sul campo e soprattutto fuori. La città, dopo le passate esperienze alle quali lei non è estraneo, non firma più cambiali alla cieca! e anzi, è un vero miracolo che lei stia collezionando una media di circa 4.000 spettatori a partita quando (fatte un paio di eccezioni) le altre blasonate della LegaPro al pari della "gloriosa Reggina" (non la sua tanto per intenderci) veleggiano con medie molto inferiori (vedasi Siena 1500 spettatori di media, Padova idem, Cremona, Pistoia, Venezia,Padova,Piacenza e chi più ne ha più ne metta). E poi, non c'è forse una società che è terza nel girone A a pochi punti dalla vetta, che si sta giocando la promozione diretta, che ha 700 spettatori di media allo stadio (fatto solo da un paio di anni) che si chiama col nome di una persona anziché di una piazza urbana, precisamente la Giana Erminio? lo sa che questa società ha iniziato la sua storia ancor prima della sua Reggina 1914 (esattamente nel 1909) e che è cresciuta gradualmente mettendoci parecchi decenni con poche decine di persone al campo di gioco e adesso si trova a un passo dalla "B"? E se lo sa, perché anziché reclamare il nome "Reggina" non ha iscritto in terza categoria la squadra con il suo nome e cognome anziché con quello glorioso della Reggina?? Praticò Demetrio l'avrebbe dovuta chiamare la sua società, non Urbs Reggina 2014, perché lei con la "Reggina" non ha nulla a che vedere e la sua storia non le appartiene.
Sig. Praticò, chi le parla non risiede più a Reggio Calabria da 30 anni ma era presente ai tempi di Granillo, di Ascioti, di Matacena, e ovviamente di Foti, allo spareggio di Perugia del giugno 1988 (che tanto le sta a cuore in termini di importanza e di partecipazione facendo paragoni improponibili) assieme ad altri 25.000 concittadini che quel giorno festeggiavano l'apoteosi di un riscatto mediante il ritorno nel calcio importante) oltre presente che negli anni successivi, fino al fallimento del 2015. Sig. Praticò, cosa le fa pensare che la città non tenga più come ai bei tempi alla sua rappresentante calcistica più importante? ha già dimenticato le figure dello scorso campionato di "D" cui solo Ciccio Cozza ha posto parziale rimedio (al meglio che poteva)? ci siamo confrontati con realtà di poche migliaia di abitanti della nostra e di altre province calabro-siculo-campane non uscendone granché bene. Ha riconosciuto ex post l'importanza del lavoro del tecnico Ciccio Cozza che non per nulla quest'anno ha stabilito in sole 15 partite effettuate a Leonzio il record di 14 vittorie consecutive, che non ha eguali in serie D in tutta Italia? ha meditato sufficientemente sulla follia di scegliere un DS in parabola discendente da oltre 10 anni e quest'anno un allenatore sconosciuto a tutti, eccetto che per il cognome? se questi sono i risultati che lei ha portato a Reggio Calabria dovrebbe fare la lavanda dei piedi a ciascuno dei quattromila presenti domenicali allo stadio anziché schiumare indecente rabbia dalla sua gola velenosa inteccherita dai sigari.
Si ravveda sig. Praticò, anzi faccia al più presto ammenda delle sciocchezze che è solito ripetere. Nel suo interesse.
:thumright
Immagine

"I know I was born and I know that I'll die. The in between is mine. I AM MINE!" (Eddie Vedder)
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4291
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Il problema e' che essuno dice mai onestamente la verita'.Non la diceva Lillo e non la dice Pratico'.Premesso che possiamo ancora salvarci sul campo,sarebbe stato piu' onesto e inattaccabile se avesse detto:"Signori miei,noi abbiamo garantito la permanenza del calcio a Reggio.Ma le nostre potenzialita' sono da serie D e forse nemmeno da alta classifica.Quindi o si presenta qualcuno o accontentatevi di cio' che e' possibile al momento".Non fare ripescaggi come potessimo fare chissa' che e poi lamentarsi
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Rispondi