Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da Motociclista » 20/11/2012, 19:37

Non comprendo perchè poi alla fine debbano pagarne le conseguenze anche i cittadini onesti..cmq la situazione non è rosea...nonostante l'impegno della terna commissariale...
Ringraziamo quindi ancora una volta al grande DJ..

http://46.37.13.75/recasi.it/Upload/20112012_cal03.pdf


http://46.37.13.75/recasi.it/Upload/20112012_cal04.pdf
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da Regmi » 20/11/2012, 20:24

Motociclista ha scritto:Non comprendo perchè poi alla fine debbano pagarne le conseguenze anche i cittadini onesti..cmq la situazione non è rosea...nonostante l'impegno della terna commissariale...
Ringraziamo quindi ancora una volta al grande DJ..

http://46.37.13.75/recasi.it/Upload/20112012_cal03.pdf


http://46.37.13.75/recasi.it/Upload/20112012_cal04.pdf
Un modello per l'umanità tutta.

Moto, perdonami la domanda.
E chi dovrebbe pagare se non la comunità che lo ha scelto, confermato e promosso con tanto di accettazione al prossimo Master in allestimento?
Per un attimo proviamo a metterci nei panni dei cittadini di, tanto per citarne una, Verona che si ritroveranno anch'essi a metter mano al portafoglio
.... Essi che dovrebbero dire?
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da Motociclista » 20/11/2012, 21:20

Regmi ha scritto: Moto, perdonami la domanda.
E chi dovrebbe pagare se non la comunità che lo ha scelto....
Non sono d'accordo...la legge dovrebbe prevedere che chi causa direttamente paga di tasca propria(al politico o chi ne abbia responsabilità confiscano anche i peli del sedere e ti mettono in mezzo ad una strada)... non vedo perchè debba essere scaricato tutto sempre e solo sul cittadino...
se poi la mettiamo sul lato puramente personale potrei pensare malignamente che è una lezione al popolo ignorante che ha votato questi signori,indubbiamente,ma non è corretto per i restanti che non l'hanno fatto.....
Avatar utente
Falko
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 685
Iscritto il: 11/05/2011, 14:57

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da Falko » 21/11/2012, 8:55

I paradossi della legge... Chi ha combinato sto casino sarà paradossalmente il più tutelato
Se il destino mi è avverso, peggio per lui!!!

http://www.youtube.com/watch?v=06hr11IO" onclick="window.open(this.href);return false; ... dded#at=13

"La mia rielezione sarebbe al limite del ridicolo" Giorgio Napolitano 14/4/2013
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 763
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da pincopallino » 21/11/2012, 10:05

Io non ho mai capito cosa significa in concreto la frase che pronunciano molti politici quando dicono “me ne assumo la responsabilità”!!!
Te ne assumi la responsabilità di chè? Se poi a pagare sono i comuni cittadini ? :mrgreen:

Ad ogni modo io credo che il dissesto non è poi una cosa molto grave, a parte le tasse alle stelle e l’aggiunta di nuove ed a parte il fatto che non ci sarebbero in questo caso i soldi per marciapiedi/strade/fogne/asili e via dicendo ma, siccome anche se non ci fosse il dissesto, risorse per marciapiedi/strade/fogne/asili e via dicendo se ne destinerebbero in minima parte .............
allora ha fatto bene Peppe Dj a spendere e spandere tutta quella montagna di soldi perché adesso sono arrivati i commissari e da Roma hanno promesso (qualcosa hanno già dato) vagonate di soldi per la ripresa :yaho:
Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da OronzoPugliese » 21/11/2012, 10:12

Che vuol dire "torna"? Non è mai andato via

Forse ancora non è chiara a tutti una circostanza: il comune di Reggio è già in disseto da diverso tempo, esistevano ed esistono le condizioni per dichiararlo in qualsiasi momento. E non lo dico io ma i commissari, che appena arrivati hanno trovato le fuline nella casse.

Il bilancio 2010 è palesemente artefatto: evitare il dissesto sarebbe un miracolo ai livelli di Lourdes o Fatima
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 763
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da pincopallino » 21/11/2012, 10:56

E a noi comuni cittadini cosa importa ?
Tasse e tributi sono già al massimo, strade/marciapiedi/asili e via dicendo non possono fare più schifo di quando già non facciano, che venga o meno dichiarato il dissesto, a noi cosa importa?
Mica possono costringerci a donare anche 5 litri di sangue cadauno per la causa del modello Reggio?
Anzi, ben venga il dissesto ufficiale così da Roma arriveranno vagonate di soldi che i commissari e soprattutto i politici che i reggini voteranno dopo di loro per governare la città, potranno .. . . . . . . . . :Italia::
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da UnVeroTifoso » 21/11/2012, 10:58

Ma sei sicuro che il dissesto porterebbe vagonate di soldi da Roma? :scratch
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
pincopallino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 763
Iscritto il: 23/05/2011, 9:30

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da pincopallino » 21/11/2012, 11:10

Beh, il ministro Cancellieri quando ha nominato i commissari ha detto che da Roma non avrebbero lasciato la città al proprio destino ma che l’avrebbero sostenuta per la ripresa.
Bisogna inoltre dire che di soldi ne sono già arrivati per pagare i dipendenti Leonia e Multiservizi (e per stabilizzare anche quest’ultimi).
Credo dunque che ha fatto bene Peppe dj a spendere e spandere in passato (anche se con la montagna di soldi che hanno consumato potevano fare di Reggio una piccola Dubai mentre invece quei soldi sono andati a finire ………………..) ,
e credo che il dissesto sarà un bene appunto per si soldi che poi arriveranno !!!! :cheers
Il Commissariamento del comune poi, ha fatto male solo a coloro che stavano seduti nelle poltrone di Palazzo San Giorgio ma non ai cittadini.
Esempio: con i commissari sono arrivati i soldi per pagare i dipendenti delle miste che se ci fosse ancora Arena non sarebbero arrivati. Questo per alcuni reggini è stato un bene o un male ?
Avatar utente
OronzoPugliese
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2432
Iscritto il: 11/05/2011, 12:57

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da OronzoPugliese » 21/11/2012, 11:38

pincopallino ha scritto:Bisogna inoltre dire che di soldi ne sono già arrivati per pagare i dipendenti Leonia e Multiservizi (e per stabilizzare anche quest’ultimi).

[...]

Esempio: con i commissari sono arrivati i soldi per pagare i dipendenti delle miste che se ci fosse ancora Arena non sarebbero arrivati. Questo per alcuni reggini è stato un bene o un male ?

Attenzione a scrivere inesattezze:

i soldi giunti "da Roma" per pagare i dipendenti non hanno carattere nè straordinario nè occasionale: se trattava del gettito Irpef che periodicamente giunge a TUTTI i comuni.

L'impresa dei commissari, se così la possiamo chiamare, è stata quella di "sottrarre" questi soldi ai decredi ingiuntivi per vincolarli ed utilizzarli quasi esclusivamente per saldare le spettanze dei lavoratori.

E sapete perchè i commissari hanno dovuto compiere un'impresa?

Solitamente i soldi destinati agli stipendi sono impignorabili: l'impignorabilità è stabilita tramite una delibera che il comune deve preodurre ogni sei mesi.

Il comune di Reggio, e nello specifico l'amministrazione Arena, questa delibera non l'ha mai emanata. Perchè non poteva farlo.

Non poteva perchè presupposto necessario per vincolare le somme e deliberare è il rispetto, da parte del comune, dell'ordine cronologico nell'eseguire i pagamenti per i debiti contratti. Il comune di Reggio Calabria, nello specifico, ha fatto la cosiddetta "carne di porco", pagando chi voleva lui e nell'ordine che voleva lui. E mettendo dunque a repentaglio i salari dei lavoratori, e non solo quelli delle partecipate.

Infatti, se non lo sapete, sono a fortissimo rischio gli stipendi e le tredicesime di tutti i dipendenti comunali.

Ed intanto l'ex sindaco si appresta a fare ricorso...
Immagine
"Mister te sarà ti, muso de mona. Mi son el signor Nereo Rocco"
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da Motociclista » 21/11/2012, 14:24

ceto che se sarà dichiarato ufficialmente il dissesto Raffa e Scopelliti decadranno da qualunque carica istituzionale...e finalmente se ne andranno fuori dai..... :mrgreen:
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da UnVeroTifoso » 21/11/2012, 14:33

Motociclista ha scritto:ceto che se sarà dichiarato ufficialmente il dissesto Raffa e Scopelliti decadranno da qualunque carica istituzionale...e finalmente se ne andranno fuori dai..... :mrgreen:
Attento che potresti causare malori a più di un forumino... :fifi: :fifi: :lol: :lol:
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da doddi » 21/11/2012, 14:50

Pare ci siano 165 milioni di tributi non pagati dai cittadini reggini; esattamente 885,60 cadauno ... così dicono.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
suonatore Jones

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da suonatore Jones » 21/11/2012, 15:02

doddi ha scritto:Pare ci siano 165 milioni di tributi non pagati dai cittadini reggini; esattamente 885,60 cadauno ... così dicono.

basta tassare tutti una tantum di 885 euro, così quelli che non hanno pagato migliaia di euro se la caveranno con 885, mentre gli statali beccheranno altre mezzate. tanto facile...
UnVeroTifoso
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1761
Iscritto il: 11/05/2011, 13:54

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da UnVeroTifoso » 21/11/2012, 15:06

suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto:Pare ci siano 165 milioni di tributi non pagati dai cittadini reggini; esattamente 885,60 cadauno ... così dicono.

basta tassare tutti una tantum di 885 euro, così quelli che non hanno pagato migliaia di euro se la caveranno con 885, mentre gli statali beccheranno altre mezzate. tanto facile...
Infatti ci colpano gli statali...mica peppedj ed adepti... :lol: :lol:
"Nani su iddi e vvonnu a tutti nani;
Nci vannu terra terra, peri e mmani;
E pa malignità brutta e superba,
Ccà non crisci chi erba, erba, erba"
(Nicola Giunta)
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da doddi » 21/11/2012, 15:08

suonatore Jones ha scritto:
doddi ha scritto:Pare ci siano 165 milioni di tributi non pagati dai cittadini reggini; esattamente 885,60 cadauno ... così dicono.

basta tassare tutti una tantum di 885 euro, così quelli che non hanno pagato migliaia di euro se la caveranno con 885, mentre gli statali beccheranno altre mezzate. tanto facile...

Sono tecnicissimi... sanno cosa e come fare, si fidasse di loro, tuttoapposto :okok:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
citrosodina
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 828
Iscritto il: 11/05/2011, 14:38

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da citrosodina » 21/11/2012, 15:20

doddi ha scritto:Pare ci siano 165 milioni di tributi non pagati dai cittadini reggini; esattamente 885,60 cadauno ... così dicono.
se è così possono anche individuare chi non ha mai pagato..

perchè rivalersi sugi onesti?
iocupocumajocu
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 152
Iscritto il: 16/05/2011, 16:15

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da iocupocumajocu » 21/11/2012, 15:42

sisisisisisi. è senza alcun dubbio alcuno dal lato delle entrate, il problema delle casse di questa città. non dal lato delle spese e ruberie varie degli ultimi 10 anni...
inchiiiiii!
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da doddi » 21/11/2012, 15:59

http://www.strill.it/index.php?option=c ... Itemid=119" onclick="window.open(this.href);return false;

Reggio, sul dissesto si decide entro Natale. Priorità all’abbattimento dell’evasione fiscale
Mercoledì 21 Novembre 2012 14:21

di Claudio Labate - Esce dalle polverose stanze di Palazzo San Giorgio, Vincenzo Panico. Lo fa concedendo la prima vera intervista alla stampa. Ma a quella locale, desiderosa di informare la città su quanto si sta facendo per evitare il tracollo, Panico preferisce il “Il Sole24Ore”, per annunciare quello che tutti già sanno da un pezzo: una cura lacrime e sangue per rimpinguare le casse sempre più asfittiche di Palazzo San Giorgio. Sull’edizione odierna del quotidiano economico a tiratura nazionale, è la lente d’ingrandimento di Roberto Galullo a soffermarsi sul caso Reggio. Con una previsione importante: la decisione sul dissesto (o meno) arriverà entro Natale. Al proposito vale la pena ricordare che dalla stampa locale si è avuta la notizia di una ennesimo schiaffo al Comune di Reggio Calabria da parte della Corte dei Conti che avrebbe in questi ultimi giorni fatto pervenire a Piazza Italia una nuova serie di rilievi che farebbero pensare seriamente ad una dichiarazione inevitabile di dissesto.
In ogni caso, tornando a Panico, che dice di guardare solo al presente al futuro della città, l’indicazione della via da seguire appare obbligata, e cioè il recupero dell’evasione fiscale, in una terra che di “furbetti” ne conta anche troppi. “Non c’è altra strada – afferma panico ai microfoni di Galullo – che attrezzare seriamente il Municipio per recuperare quanto non è stato riscosso in questi anni. Introdurremo anche il ravvedimento operoso che tende una mano ai contribuenti morosi. Contemporaneamente, però, siamo obbligati dalla legge ad elevare al massimo i tributi esistenti”.
A proposito di evasione, Galullo sciorina una serie di dati che, secondo un’inchiesta de “Il Sole”, vedrebbe Reggio al quarto posto tra i Comuni peggiori nella riscossione. Dovendo, in forza dei numeri dei Bilanci Consuntivi, incassare ancora ben 165 milioni tra entrate tributarie ed extratributarie che, in media, significa che ogni abitante è in debito con palazzo San Giorgio di circa 900 euro. Numeri, questi, che contrasterebbero con quanto dichiarato dall’ex sindaco Demi Arena quando, confutando il contenuto della relazione sostenne che “[…]Il Comune di Reggio Calabria è riuscito non solo ad adempiere formalmente ed attuare quanto previsto dal DL 203/2005 ma a divenire uno dei centri di maggiore contrasto all’evasione ed elusione dell’intera nazione. Il Comune ha infatti inviato alla data del 22/10/2012 ben 406 segnalazioni qualificate su un totale di 446 complessive relative all’intero territorio calabrese. A mero titolo informativo e per un’ulteriore valutazione, in Emilia Romagna dal 2009 le segnalazioni totali sommano 3883”.
Tuttavia, la strada indicata dai Commissari, potrebbe non bastare. “Tutto ciò non è sufficiente – confida Panico a Galullo – ed infatti stiamo procedendo con pulizia dei conti, tagli agli sprechi, riorganizzazione della macchina amministrativa, nuovi protocolli di legalità e revisione dei contratti”. Una operazione che mira anche a tenere a bada i creditori del Comune, sempre più tentati dal presentare decreti ingiuntivi che i Commissari vorrebbero scongiurare a fronte di un annunciato “rigoroso piano di rientro dal debito”.
Solo dopo di allora ci sarà spazio “per programmare degli investimenti e far ripartire quelli bloccati”.
Di certo c’è che nel lavoro di compilazione del bilancio di Previsione 2012 la terna commissariale (insieme a Panico ci sono Giuseppe Castaldo e Dante Piazza) ha gia assunto provvedimenti importanti, come l’Imu, ma anche come la rideterminazione del costo del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e la determinazione del costo e delle tariffe del servizio idrico.


http://www.corrieredellacalabria.it/sto ... el_mirino/" onclick="window.open(this.href);return false;

Reggio Calabria, evasione fiscale nel mirino
Parla Panico: «Necessario attrezzare il Municipio per recuperare quanto non è stato riscosso in questi anni». Restano da incassare 165 milioni. E per il Sole 24 Ore i debiti superano i 300 milioni. Decisione sul dissesto entro Natale
Share on facebookShare on twitterShare on linkedinShare on emailShare on printMore Sharing Services - A +
Palazzo San Giorgio
CATANZARO È dedicato alla Calabria il ''Rapporto territori'' pubblicato oggi dal Sole 24 Ore. Uno degli articoli riguarda la situazione del Comune di Reggio Calabria, sciolto per contiguità con la 'ndrangheta. «Il bilancio del Comune - scrive Roberto Galullo - vivrà per anni una virtuale partita doppia. Lacrime e sangue nella sezione "dare" ed imposte e tasse in quella "avere". Solo il tempo dirà se questo principio ragioneristico adattato alla nuova realtà amministrativa farà rinascere un Municipio sull'orlo del crack. I debiti accertati dal Tesoro a novembre del 2011 erano di 160 milioni, valutazione sempre contestata dalla giunta, ma sembra che in realta' il deficit sia almeno il doppio».
«Al primo punto del programma del prefetto Vincenzo Panico – si aggiunge – alle prese con il bilancio 2013, grazie al prezioso lavoro sui conti del commissario Dante Piazza, dirigente dei Servizi ispettivi di finanza pubblica della Ragioneria generale dello Stato, c'è la lotta all'evasione fiscale. Una mossa obbligata e, al tempo stesso, disperata in una città che ha tassi altissimi di "furbi". Quello di Reggio è al quarto posto tra i peggiori Comuni nella riscossione. I consuntivi 2010 dimostrano che, tra entrate tributarie ed extratributarie, il Municipio deve ancora incassare 165,2 milioni di euro. In media, dunque, ogni abitante deve al Municipio 885,56 euro».
«Non c'è altra strada – afferma Panico – che attrezzare seriamente il Municipio per recuperare quanto non è stato riscosso in questi anni. Introdurremo anche il ravvedimento operoso che tende una mano ai contribuenti morosi. Contemporaneamente, però, siamo obbligati dalla legge ad elevare al massimo i tributi esistenti».
Il quotidiano di Confindustria aggiunge che la decisione sul dissesto finanziario, che la terna commissariale farà di tutto per scongiurare, potrebbe essere presa entro Natale.



21/11/2012 11:12
© riproduzione riservata.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Regmi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4236
Iscritto il: 11/05/2011, 16:55

Re: Torna lo spettro del dissesto...siamo messi male....

Messaggio da Regmi » 21/11/2012, 19:44

Motociclista ha scritto:
Regmi ha scritto: Moto, perdonami la domanda.
E chi dovrebbe pagare se non la comunità che lo ha scelto....
Non sono d'accordo...la legge dovrebbe prevedere che chi causa direttamente paga di tasca propria(al politico o chi ne abbia responsabilità confiscano anche i peli del sedere e ti mettono in mezzo ad una strada)... non vedo perchè debba essere scaricato tutto sempre e solo sul cittadino...
se poi la mettiamo sul lato puramente personale potrei pensare malignamente che è una lezione al popolo ignorante che ha votato questi signori,indubbiamente,ma non è corretto per i restanti che non l'hanno fatto.....
Dovrebbe. Appunto!
Non è tempo di condizionali Moto. :wink

Una delle motivazioni che hanno ispirato il decentramento fiscale consisteva nel fatto che gli amministratori locali, essendo sul territorio e da tutti conosciuti, sarebbero stati oggetto di maggiori controlli da parte dei cittadini che avrebbe dovuto determinare un aumento del senso di responsabilità degli amministratori da loro scelti.
In sintesi uno spostamento del controllo dal centro alla periferia che implica un rafforzamento della democrazia verso il basso.
Motivazione condivisibile ma che, a fronte di quanto successo, dimostra che da noi è accaduto esattamente il contrario.
Ergo, la comunità che li ha eletti per la prima volta, invece di mandarli a fare altro mestiere, li ha confermati prima e premiati a responsabilità maggiori dopo
... e sempre con percentuali altissime.

Non mi sembra il caso di andare a rivangare un “modello” eretto a sistema, ma il solo pensare che appena il 30% (quelli che non gli hanno confermato la fiducia) si sia accorto di quello che stava avvenendo costituisce motivo per condannare un’intera comunità.
Se poi si va a guardare quale sia la prospettiva che, tuttora, viene offerta ai poco responsabili (ma responsabili dello sfascio) amministratori non si può non ricavare che un’ulteriore conferma della condanna.
Tanto per fare un esempio che calza a pennello, perché la comunità Parmense ha avuto la forza di cacciarli in malo modo e da noi ancora hanno il coraggio di mostrarsi e essere difesi da tanti, sarò buono, incoscienti?

Ora, se quanto sopra è condiviso, perché il cittadino Veronese o Parmense dovrà, sine die, farsi carico delle incapacità (?) di altri?
:salut
La speranza appartiene ai figli.
Noi adulti abbiamo già sperato e quasi sempre perso.
Rispondi