Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

nino_frag
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 2
Iscritto il: 29/05/2012, 11:41

Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da nino_frag » 29/05/2012, 11:46

Impazza sul web, rimbalza sulle bacheche di Facebook e la paura dilaga. Ci sarebbero tre studi che indicano un terremoto distruttivo al Sud. Gli stessi che, secondo la relazione, avevano dato indicazioni di rischio nel Nord Italia già da marzo. Secondo il direttore del Centro Enea di Bologna, Alessandro Martelli, pubblicata su Affari Italiani, il sisma in Emilia era stato previsto anche se nessuno è stato in gradi di adottare contromisure valide.

“Ci sono degli strumenti di previsione che sono utilizzati in diversi Paesi. In Italia li fa l’International Centre for Theoretical Physics (ICTP) e l’Università di Trieste. In base al verificarsi di possibili anomalie nelle tre zone italiane, Nord, Centro e Sud vengono emessi degli allarmi. E’ un po’ come misurare la temperatura corporea e vedere se hai la febbre”. Al Nord, in particolare, “era stato stimato un movimento del terreno di magnitudo maggiore del 5,4.
L’algoritmo dell’analisi mostrava che era fortemente probabile”.

Nessuno lo sapeva perché, secondo l’esperto, “si tratta di metodologie sperimentali e quindi gli allarmi non vengono divulgati ma comunicati a un gruppo di esperti nazionali. Per nella Commissione Grandi Rischi si sapeva, ne abbiamo proprio parlato il 4 maggio”. In Emilia potrebbero esserci ancora altre scosse, ma l’intensità non è certa. Potrebbe trattarsi di assestamenti, ma anche di una ulteriore scossa elevata.


“Più del Nord adesso però mi preoccupa il Sud”, dice Alessandro Martelli. “Per il Meridione esiste un allarme più grave in arrivo perché lì sono stati applicati tre modelli di studio. Tutti e tre danno l’allarme rosso. Quindi questo preoccupa oltretutto perché prefigura un eventuale terremoto molto violento”.

link http://www.metropolisweb.it/Notizie/Cam ... e_sud.aspx" onclick="window.open(this.href);return false;
Avatar utente
Pickwick
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 433
Iscritto il: 11/05/2011, 15:46

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da Pickwick » 29/05/2012, 11:55

Le scosse sul pollino non lasciano presagire nulla di buono.
Ma con tutto il rispetto, se pensano di lasciarci vivere nella paura sbagliano di grosso.
Non possiamo prevederlo e non sappiamo come reagiranno i nostri edifici.
Scuole ed asili mi sembra che siano stati verificati qualche anno fa in modo dettagliato,
hanno anche chiuso qualche instituto. I comuni che sono rimasti indietro dovrebbero accellerare nelle verifiche.
Speriamo bene.
nino_frag
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 2
Iscritto il: 29/05/2012, 11:41

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da nino_frag » 29/05/2012, 12:08

Mario Sanna e Maurizio Torrealta di RaiNews24 hanno realizzato e mandato in onda mercoledì 18 aprile, poco più di 24h fa, una preoccupante inchiesta sui terremoti in Italia. Ascoltando Carlo Doglioni, docente di Scienza della Terra dell’Università di Roma, Antonella Peresan, ricercatrice dell’Università di Triete, Alessandro Martelli, direttore dell’Enea di Bologna, Giuliano Francesco Panza, professore di sismologia dell’università di Trieste, Vladimir Kossobokov, scienziato dell’Accademia delle Scienze Russa e altri esperti, hanno presentato ai microfoni dei giornalisti Rai nuovi esperimenti e studi realizzati indipendentemente che portano tutti alla stessa conclusione: al sud Italia, e soprattutto in Calabria e Sicilia, c’è il rischio che si verifichi un terremoto di magnitudo 7.5 Richter, migliaia di volte più potente rispetto a quello che ha distrutto L’Aquila poco più di tre anni fa.
Alcuni esperti si sono anche soffermati sul rischio che i nuovi eventi sismici possano essere amplificati dalla devastazione di stabilimenti industriali e chimici. Si chiamano “RIR” in gergo tecnico, un acronimo che sta per Rischio Incidente Rilevante.
E precisamente a Milazzo e a Priolo (vicino ad Augusta). Mentre gli altri Paesi si dotano di normative specifiche per la progettazione sismica degli impianti RIR, in Italia la normativa attuale è insufficente e i controlli affidati solo ai gestori. Per questo la Commissione Ambiente della Camera ha presentato una interrogazione parlamentare e una Risoluzione per prevenire per quanto possibile ogni rischio.
L’inchiesta racconta quali sono le previsioni, come sta avvenendo il monitoraggio sugli eventuali terremoti e in quale situazione versano gli impianti RIR.
Alessandro Martelli, direttore dell’Enea di Bologna, spiega anche in modo chiarissimo qual è lo “stato dell’arte” sulla previsione dei terremoti, spiegando benissimo che “le previsioni in senso stretto cioè dire che un evento di magnitudo “x” avverrà nel luogo “x” il giorno “x” è assolutamente impossibile al giorno d’oggi, ma quello che si può fare è prevedere con una certa probabilità di azzeccarci che un terremoto possa avvenire in un certo periodo di tempo (qualche mese, almeno, o un anno) in una zona normalmente abbastanza estesa come dimensioni, quindi si tratta in ogni caso di qualcosa che potrebbe anche non verificarsi“.
http://www.lagonegroweb.com/t42120-inch ... 75-richter" onclick="window.open(this.href);return false;

mi chiedo se e come si prepareranno protezione civile e amministrazioni per prepararsi a salvare il salvabile ma l'esperienza mi lascia del tutto pessimista.
Avatar utente
uno_amaranto
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 45
Iscritto il: 11/05/2011, 20:56

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da uno_amaranto » 29/05/2012, 18:52

anch'io penso che essendo il nostro un territorio altamente sismico anche se la ipotesi (speriamo) fosse sbagliata, sarebbe il caso che la protezione civile e l'amministrazione comunale mettessero in atto il protocollo previsto per la prevenzione, non mi risulta stiano facendo qualcosa.
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da Motociclista » 29/05/2012, 19:50

su questo capitolo ti posso dire che stanno lavorando,è stato anche formato recentemente il gruppo comunale di protezione civile...
Avatar utente
L'innominato
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 132
Iscritto il: 04/06/2011, 16:02

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da L'innominato » 29/05/2012, 20:00

Motociclista ha scritto:su questo capitolo ti posso dire che stanno lavorando,è stato anche formato recentemente il gruppo comunale di protezione civile...
il gruppo comunale è pronto ad affrontare una situazione come quella dell'emilia??
CUNONMBOLIMISCIORBA!!!!
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da Motociclista » 29/05/2012, 20:05

L'innominato ha scritto:
Motociclista ha scritto:su questo capitolo ti posso dire che stanno lavorando,è stato anche formato recentemente il gruppo comunale di protezione civile...
il gruppo comunale è pronto ad affrontare una situazione come quella dell'emilia??
Si,perchè in ogni gruppo ci sono gli elementi qualificati,ed altri che sono già preparati da anni....

la popolazione reggina è pronta a seguire le indicazioni della protezione civile senza fiatare oppure farà di testa propria come ha sempre fatto?
Avatar utente
_naka
Ehi cosa bella!
Ehi cosa bella!
Messaggi: 5084
Iscritto il: 11/05/2011, 15:01

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da _naka » 29/05/2012, 20:43

io non capisco xkè tutti fanno i fenomeni col senno del dopo....
PIU' VIVO PIU' TI AMO ! Tu sempre tu ,canterò sempre di più !! Ho visto la reggina mi sono innamorato e non la lascerò mai più !
Avatar utente
uno_amaranto
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 45
Iscritto il: 11/05/2011, 20:56

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da uno_amaranto » 29/05/2012, 20:51

Motociclista ha scritto:su questo capitolo ti posso dire che stanno lavorando,è stato anche formato recentemente il gruppo comunale di protezione civile...
a che livello? cosa farebbe di specifico questo gruppo?
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da Motociclista » 29/05/2012, 20:57

uno_amaranto ha scritto:
Motociclista ha scritto:su questo capitolo ti posso dire che stanno lavorando,è stato anche formato recentemente il gruppo comunale di protezione civile...
a che livello? cosa farebbe di specifico questo gruppo?
aiuto alla popolazione,preparazione zone di raccolta,tendopoli,mense e distribuzione pasti,tutto quello che state vedendo in tv proprio in queste ore...
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da doddi » 29/05/2012, 21:56

Ho letto la notizia la settimana scorsa, penso a questa evenienza da quando si e' cominciato a parlare della commemorazione dei 100 anni del sisma dello stretto del 1908 e sinceramente non riesco ad immaginare nulla oltre ad un buio piu' totale.
Spero se dovesse accadere di non esserci se e quando avverra', solo questo.
Sarebbe una tragedia catastrofica con tutto quello che c'e' in giro...altro che l'Aquila o gli altri avvenuti in Italia negli ultimi 50 anni.
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da Motociclista » 29/05/2012, 22:00

prego ogni giorno che mai accada una cosa simile,per la nostra città,per la conformazione,e sopratutto per la qualità delle costruzioni.... sarebbe una catastrofe.
Avatar utente
simba84
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 129
Iscritto il: 11/05/2011, 15:14
Località: Reggio Calabria

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da simba84 » 29/05/2012, 22:45

Sisma previsto al Sud, scontro Ingv-Enea
Gresta: "Allarmismo per accaparrare soldi"


Il presidente dell'Istituto di geofisica e vulcanologia attacca il direttore dell'Enea, Martelli, che aveva parlato di un sisma prevedibile in Sicilia e Calabria dalla forza devastante che si sarebbe potuto verificare "a breve"

di TURI CAGGEGI http://palermo.repubblica.it/cronaca/20 ... -35981751/" onclick="window.open(this.href);return false;

CATANIA - "Si sta facendo allarmismo, e in qualche modo anche terrorismo approfittando dell'emotività del momento per fare pressione e accaparrarsi qualche centinaio di milioni di euro per la prevenzione sismica". E' durissimo Stefano Gresta, presidente nazionale dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), nei confronti di quegli esperti che nei giorni scorsi, all'indomani del terremoto in Emilia, hanno detto di avere previsto quella scossa e annunciato un terremoto molto più potente e distruttivo al sud Italia, in particolare in Calabria e Sicilia, dove un sisma di magnitudo 7.5 potrebbe verificarsi a breve.

E' una risposta dura e diretta che sembra aprire un fronte di scontro con l'Enea, altro ente di ricerca pubblico: è stato infatti il direttore del centro ricerche Enea di Bologna, Alessandro Martelli, a "predire" che un terremoto catastrofico, molto più forte di quello dell'Emilia o dell'Aquila, possa colpire "nei prossimi mesi o in un anno o forse due", le estreme regioni meridionali italiane. A supporto Martelli ha citato i risultati di tre algoritmi utilizzati da varie equipe impegnate sul fronte della previsione dei terremoti. Una "previsione" che ha scatenato ansia e paura soprattutto sul web, dove la notizia è rimbalzata e condivisa di bacheca in bacheca su Facebook e di tweet in tweet, provocando commenti e discussioni a valanga.

Gresta però ha deciso di accantonare la diplomazia e smentire seccamente queste affermazioni, con dichiarazioni
destinate a fare rumore nel campo scientifico e non solo. Stefano Gresta era a Nicolosi, nella sede del Parco dell'Etna, per partecipare alla presentazione della nuova carta vulcano-tettonica, che ha disegnato, dopo 30 anni, la struttura aggiornata del più grande vulcano attivo d'Europa. Una carta frutto di anni di lavoro da parte degli esperti dell'Ingv di Catania in collaborazione con l'Istituto di ricerche planetarie del centro aerospaziale tedesco e con l'utilizzazione di tecnologie utilizzate per l'esplorazione di Marte. Un lavoro fondamentale - come ha sottolineato il commissario del Parco Ettore Foti - per la pianificazione urbanistica e la prevenzione del rischio sismico e vulcanico in un'area sulla quale vivono 700 mila persone.

E anche quest'area, come tutta la Sicilia orientale e la Calabria meridionale, è tra zone considerate a maggior rischio sismico in Italia. Parecchi terremoti distruttivi hanno colpito queste zone: nel 1693 fu rasa al suolo la Sicilia sud orientale, nel 1783 una scossa devastò la Calabria e Messina, e nel 1908 un altro sisma catastrofico colpì Messina e Reggio Calabria facendo quasi 100 mila morti. Tutti terremoti vicini o superiori alla magnitudo 7.
Dunque, ha argomentato Gresta, "sappiamo che la Sicilia orientale è ad alto rischio sismico, ma lo sappiamo non perché ora sarebbe stato messo a punto un esperimento scientifico, ma da quello che ci dice la storia. Le previsioni attualmente hanno un margine di errore e di incertezza troppo ampio per poter essere utilizzate nella pratica. E chi ha fatto quelle previsioni non ha detto quanti falsi allarmi ha generato negli anni quello strumento, quante volte è stato previsto un evento che poi non si è verificato. E che facciamo, spostiamo milioni di persone per due anni e blocchiamo mezza Italia per un evento che magari poi non si verificherà?"

Anche l'Ingv, ha annunciato Stefano Gresta, adesso sta sperimentando un algoritmo di previsione che, relativamente alle zone colpite dell'Emilia, dà una certa probabilità del verificarsi di un terremoto di magnitudo superiore a 4 o a 5.5: "Vi posso dire che nelle prossime 24 ore c'è il 28% di probabilità per un sisma di magnitudo 4 e l'1% per la magnitudo 5.5, ma si tratta solo di probabilità. E noi adesso daremo ogni giorno questi dati alla Protezione civile". Ma, ha ammonito il presidente dell'Ingv, "bisogna fare attenzione a chi fa allarmismo e per quali fini. Fare prevenzione è giusto e va fatto prima possibile, ma non può essere un solo Ente a ricevere i fondi per farla".

(27 maggio 2012)
Avatar utente
L'innominato
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 132
Iscritto il: 04/06/2011, 16:02

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da L'innominato » 30/05/2012, 10:10

Motociclista ha scritto:
uno_amaranto ha scritto:
Motociclista ha scritto:su questo capitolo ti posso dire che stanno lavorando,è stato anche formato recentemente il gruppo comunale di protezione civile...
a che livello? cosa farebbe di specifico questo gruppo?
aiuto alla popolazione,preparazione zone di raccolta,tendopoli,mense e distribuzione pasti,tutto quello che state vedendo in tv proprio in queste ore...
parli di zona di raccolta, a reggio dove sarebbe????
per l'alta densità di popolazione ce ne vorrebbero di più di una dove sono????

non mi diri o fortinu che dda supra a peri non chianu :D
CUNONMBOLIMISCIORBA!!!!
wave
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 11
Iscritto il: 07/08/2011, 9:03

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da wave » 30/05/2012, 11:56

Tutti i discorsi sulla previsione di un evento catastrofico possono essere validi secondo me,ma resta il fatto che l'unica vera forma di prevenzione è costruire secondo le norme antisismiche attuali..
le strutture,sopratutto quelli dei privati, vengono progettati secondo le norme ma il problema sta che non vengono fatti rispettare all'atto della realizzazione perchè :
1.il direttore dei lavori che dovrebbe controllare il rispetto del progetto ,quindi della qualità dei materiali non fa quello che dovrebbe,poichè il committente gli chiede ,ad esempio, di risparmiare sull'acciaio magari mettendo un numero di staffe minore di quello che è stato progettato o utilizzando dei materiali non controllati e più economici.
Inoltre;
2.le leggi regionali non impongono di controllare tutti i progetti quindi nessuno controlla se effettivamente quelli sono stati realizzati secondo le norme attuali,
Si potrebbe dare un sacco di lavoro a giovani ingegneri o architetti facendo semplicemente un piano di adeguamento sismico nazionale anzichè poi spendere 10 volte tanto con la ricostruzione.
Questa è l 'unica cosa che si può fare contro i terremoti non cè altra soluzione purtroppo perchè se le norme tecniche venissero rispettate terremoti fino a 7 richter farebbero i solletico come avviene in giappone.
Avatar utente
Falko
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 685
Iscritto il: 11/05/2011, 14:57

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da Falko » 30/05/2012, 12:11

Lo dicono da sempre del terremoto al sud, lo sappiamo tutti ma fa comunque notizia.... ovviamente posso dire anche io ogni anno che l'inter o il milan o la juve vinceranno lo scudetto... prima o poi accadrà... e potrò dire di averlo detto... mah!
Se il destino mi è avverso, peggio per lui!!!

http://www.youtube.com/watch?v=06hr11IO" onclick="window.open(this.href);return false; ... dded#at=13

"La mia rielezione sarebbe al limite del ridicolo" Giorgio Napolitano 14/4/2013
Avatar utente
simba84
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 129
Iscritto il: 11/05/2011, 15:14
Località: Reggio Calabria

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da simba84 » 30/05/2012, 12:16

avevo letto che i grandi terremoti sono ciclici, ogni 500 anni circa...

vorrei sperare che sia così... :-|
Avatar utente
simba84
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 129
Iscritto il: 11/05/2011, 15:14
Località: Reggio Calabria

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da simba84 » 30/05/2012, 12:27

riporto una parte di articolo preso da qua:

http://www.meteoweb.eu/2012/04/il-poten ... ta/131730/" onclick="window.open(this.href);return false;


"Anche se è vero che un sisma cosi catastrofico come quello del 1908 si potrà ripetere fra circa 500-1000 anni non si può escludere che al contempo, un terremoto meno forte di quello del 28 Dicembre 1908, ma al tempo stesso ben oltre la soglia del danno, tipo un 5.6-5.8 Richter, potrà investire lo stretto di Messina entro i prossimi 50 o 100 anni, causando non pochi danni a cose e persone."
Avatar utente
Motociclista
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1795
Iscritto il: 11/05/2011, 19:51

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da Motociclista » 30/05/2012, 14:33

L'innominato ha scritto:per l'alta densità di popolazione ce ne vorrebbero di più di una dove sono????
non mi diri o fortinu che dda supra a peri non chianu :D
pensa mi fai in tempu mi rivi nta strada si succedi u terremotu prima,e poi scoprirai le zone apposite :lol:

Mpari Enzu,è vero che il comune ha le sue colpe e le sue pecore nere,ma c'è del buono sull'argomento Protezione Civile,e ti assicuro che se mai dovesse succedere qualcosa ci sarà la migliore organizzazione,cmq le zone di raccolta sono sul sito del Comunehttp://www.reggiocal.it/on-line/Home/Ar ... 04664.html:
Il terremoto non avvisa,e le precauzioni che ogni singolo cittadino deve prendere iniziano già sul luogo in cui si trova al momento dell'evento(interno della propria casa,ecc) sono regole che già dovresti conoscere.
Dopo sarà cura degli organi competenti sistemare al meglio ed al sicuro la popolazione.
Avatar utente
L'innominato
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 132
Iscritto il: 04/06/2011, 16:02

Re: Centro Enea : Previsione Terremoto al Sud

Messaggio da L'innominato » 30/05/2012, 16:16

Motociclista ha scritto:
L'innominato ha scritto:per l'alta densità di popolazione ce ne vorrebbero di più di una dove sono????
non mi diri o fortinu che dda supra a peri non chianu :D
pensa mi fai in tempu mi rivi nta strada si succedi u terremotu prima,e poi scoprirai le zone apposite :lol:

Mpari Enzu,è vero che il comune ha le sue colpe e le sue pecore nere,ma c'è del buono sull'argomento Protezione Civile,e ti assicuro che se mai dovesse succedere qualcosa ci sarà la migliore organizzazione,cmq le zone di raccolta sono sul sito del Comunehttp://www.reggiocal.it/on-line/Home/Ar ... 04664.html:
Il terremoto non avvisa,e le precauzioni che ogni singolo cittadino deve prendere iniziano già sul luogo in cui si trova al momento dell'evento(interno della propria casa,ecc) sono regole che già dovresti conoscere.
Dopo sarà cura degli organi competenti sistemare al meglio ed al sicuro la popolazione.
sul sito non porta l'area di raccolta
io sono nella II circiscrizione e non dice niente, se non di seguire le frecce bianche sul fondo verde, che è una caccia al tesoro?? :D
CUNONMBOLIMISCIORBA!!!!
Rispondi