Scontro diplomatico India-Italia

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 789
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da unico » 19/02/2012, 18:58

Severino: "Situazione grave"
scontro Italia-India sui militari


I due Marò coinvolti nell'uccisione di due pescatori e il comandante della petroliera sono stati fatti scendere dalla nave. L'incontro tra gli alti funzionari e i rappresentanti del ministrero degli Esteri indiano è andato male. Farnesina "Atti unilaterali della polizia"


ROMA - Il caso della 'Enrica Lexie' ha avuto un'improvvisa accelerazione. Secondo l'Hindustan Times, la polizia del Kerala ha arrestato i due militari italiani presenti sulla petroliera italiana rimasta coinvolta nella morte di due pescatori 1, Ajesh Binki (25 anni) e Jalastein (di 45), scambiati per pirati, mercoledì, al largo delle coste indiane.

Secondo fonti indiane i due sono Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Lo riferisce la tv all news indiana Times Now. I due prestano servizio presso il reggimento San Marco che ha sede nella caserma Carlotto di Brindisi. Lo ha confermato l'ufficio stampa del Comando in capo del dipartimento militare marittimo dello Jonio e del Canale d'Otranto. I due militari italiani questa mattina sono scesi dalla petroliera Enrica Lexie, ferma nel porto di Kochi, insieme al comandante Umberto Vitelli, per rispondere alle autorità indiane. I due, secondo quanto riporta il Times of India, sarebbero stati arrestati. Non sono neanche in stato di fermo, ribatte il ministero della Difesa italiano, invece, puntualizzando che da parte degli italiani "essere scesi a terra per chiarire le cose" è stato solo un "atto di estrema cortesia". La Farnesina, in una nota, ha parlato di "atti unilaterali che sono in corso da parte delle autorità di polizia" indiane.

Per fare luce sulla vicenda una delegazione di esperti è a
lavoro a New Delhi, ma l'incontro con i rappresentanti del ministero degli esteri indiano ''è andato male'', ha detto una fonte vicina alla trattativa che aggiunge: ''Non si è trovato accordo su di chi sia la giurisdizione. La situazione si aggrava''. ''Credo di poter escludere che i militari italiani possano finire in carcere in India", aggiunge la fonte che spiega che un eventuale arresto deve essere inteso nel senso che i Marò saranno messi in una condizione di non libertà, ma non in cella.

La vicenda "non è tranquillizzante", ha detto il ministro della Giustizia Paola Severino, ospite di 'In mezz'ora'. "Abbiamo trattato tutta la notte - ha spiegato - e abbiamo in India delle persone inviate dai ministeri degli Esteri, Giustizia e Difesa. Abbiamo comunque - ha sottolineato - un'idea molto precisa: il fatto è avvenuto in acque internazionali, su una nave che batte bandiera italiana, quindi la giurisdizione è italiana".

Il console italiano a Mumbai, Giampaolo Cutillo, precisa che i due fucilieri della Marina italiana "si trovano in un procedimento che potrebbe portare al loro arresto. Tecnicamente per il momento questo provvedimento non è ancora scattato, ma è un'ipotesi verosimile". Si è inoltre appreso che Massimiliano Latorre e Salvatore Girone verranno posti in custodia giudiziaria, e poi presentati nei prossimi giorni davanti alla corte per omicidio. I due militari potrebbero essere trattenuti per un giorno o due e quindi essere consegnati alla polizia dello Stato del Kerala a Kollam, per essere poi portati di fronte a un tribunale. Intanto fonti indiane hanno riferito che le delegazioni di funzionari indiani e italiani (un team di alti funzionari dei ministeri di Esteri, Giustizia e Difesa giunto a New Delhi) non sono riusciti a raggiungere alcun accordo sulla questione e su come risolverla.

La polizia di Kochi aveva dato un ultimatum per la consegna degli italiani, ultimatum che è scaduto nella notte italiana senza alcuna novità. Ma in mattinata il commissario di polizia, Ajith Kumar, è salito a bordo della nave, ormeggiata in porto, e ha interrogato l'equipaggio. Inizialmente la polizia voleva arrestare sei membri dell'equipaggio, ma poi ne ha fermati due, ritenendo che siano stati i due uomini della Marina militare italiana a sparare sui pescatori disarmati. Secondo quanto riferisce il quotidiano online Times of India, invece, la polizia avrebbe arrestato sette membri dell'equipaggio della nave, tra cui il capitano Umberto Vitelli.

Le incongruenze. I due Marò accusati di aver ucciso due pescatori "si trovano nel circolo ufficiali, dove sono stati condotti, e stanno rendendo la loro deposizione alle autorità locali, ribadendo la loro estraneità ai fatti". È quanto afferma una fonte italiana vicina all'inchiesta, che evidenzia le "numerose incongruenze" della versione dei fatti sostenuta dalle autorità indiane, ribadendo la carenza di giurisdizione dell'India: il fatto sarebbe infatti avvenuto in acque internazionali, dove è piena la giurisdizione dello stato di bandiera della nave, cioè l'Italia; inoltre, i militari imbarcati sarebbero soggetti ad immunità giurisdizionale assoluta rispetto alle autorità straniere. Riguardo alle incongruenze, la più vistosa riguarda il numero di colpi sparati: gli italiani parlano di 20 colpi complessivi, in raffiche di avvertimento, nessuna delle quali ha centrato il natante; da parte indiana si sostiene invece che il motopesca sarebbe stato investito da 60 colpi. Se così fosse, però, sottolinea la fonte, l'imbarcazione avrebbe subito gravi danni e difficilmente avrebbe potuto raggiungere il porto, sia da 33 miglia (come sostengono gli italiani), sia da 22 (versione indiana).

Autorità indiane: "No autopsia". Le autorità indiane rifiutano al momento di mostrare il corpo dei due pescatori uccisi, così come di far eseguire l'autopsia. Secondo fonti italiane continuano a non coincidere le dichiarazioni, della marina italiana e della polizia indiana, sia per quanto riguarda i termini temporali dell'accaduto, sia per la posizione geografica.

La Farnesina: "Nessun accordo, Monti informato". "I ministri degli Esteri, della Difesa e della Giustizia continuano a seguire direttamente gli sviluppi del caso che vede coinvolto l'equipaggio della nave di bandiera italiana Enrica Lexie, tenendone informato costantemente il presidente del Consiglio Monti", si legge in una nota diffusa dalla Farnesina, che conferma l'invio della delegazione di esperti a New Delhi. "Da parte italiana si è sottolineato - spiega la Farnesina - che la presenza di militari a bordo di navi mercantili è regolata da una specifica legge italiana che risponde anche alle esigenze delle risoluzioni delle Nazioni Unite in materia di lotta alla pirateria. È stato ricordato in questo contesto che i militari sono organi dello Stato italiano e che pertanto godono dell’immunità dalla giurisdizione rispetto agli Stati stranieri. La riunione non ha permesso di raggiungere una posizione condivisa. I contatti e la collaborazione tra i due Governi sono ritenuti essenziali ai fini dell'accertamento dei fatti, di fronte ad atti unilaterali che sono in corso da parte delle autorità di polizia".

Severino: "Giurisdizione italiana". "Abbiamo trattato tutta la notte, ci sono persone inviate dai ministeri degli Esteri, della Difesa e della Giustizia. La situazione non è tranquillizzante. Noi abbiamo una certezza: il fatto è avvenuto su acque internazionali su una nave battente bandiera italiana quindi la giurisdizione è italiana". Lo ha detto il ministro della Giustizia Paola Severino, rispondendo a una domanda di Lucia Annunziata, nel corso dell'anteprima di In mezz'ora, su Raitre.

La versione italiana. Ieri, intanto, il ministro degli Esteri Giulio Terzi, ha avuto una conversazione telefonica con il suo omologo indiano S.M. Krishna in relazione alla vicenda della nave. Il colloquio "si e svolto lungo le linee contenute nella lettera che il titolare della Farnesina aveva ieri inviato al Ministro degli Esteri indiano". In particolare, Terzi aveva anticipato al suo collega l'invio in India di una delegazione di alti funzionari composta da rappresentanti dei ministeri degli Esteri, della Difesa e della Giustizia per approfondire i diversi aspetti del caso 2e avviare una concreta collaborazione con l'obiettivo di stabilire la verità dei fatti oltre ogni dubbio. Il ministro Terzi ha ribadito al ministro Krishna che, alla luce dei principi di diritto internazionale generalmente accettati, il governo italiano ritiene che la giurisdizione sul caso compete alla Magistratura italiana.

La versione indiana. Le autorità indiane hanno aperto un'inchiesta per omicidio dopo la morte di due pescatori. "Le informazioni in nostro possesso indicano chiaramente che i pescatori indiani non avevano armi o munizioni a bordo della loro imbarcazione", ha detto il ministro indiano, testimoniando a Terzi "la forte reazione e agitazione dell'opinione pubblica nel Kerala" per la morte di Ajesh Binki, di 25 anni, e Jalastein, di 45.

Messaggio su Fb. È dell'11 febbraio scorso l'ultimo 'post' su Facebook di Massimiliano Latorre e rassicurava gli amici dal Ramada Hotel di Colombo: ''Signori e signori vi mando un abbraccio...mi assento per qualche ora o forse per qualche giorno, alla prossima''. Poco prima, nella sua bacheca, un amico aveva postato una notizia ANSA dal titolo 'Pirateria: sventato attacco a mercantile italiano' commentando: ''Con i leoni non si scherza..Fratello che c....''. E ancora, una foto che lo ritrae nella piscina dell'albergo di Colombo, con la didascalia ''prima di un lungo viaggio''. Sul profilo Latorre, nato il 25 maggio 1967 a Taranto, compare sorridente e in divisa.

Fonte: Repubblica





Non ci facciamo manco rispettare :evil: vedi se si sarebbero comportati cosi con gli USA o Russia, siamo un paese alla deriva, i tagli alla difesa militare proprio per questi motivi non andrebbero fatti...
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
ethan
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 1604
Iscritto il: 11/05/2011, 13:44

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da ethan » 19/02/2012, 20:28

che c'entrano i tagli alla difesa in questo caso?
rorschach
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 494
Iscritto il: 22/06/2011, 23:54

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da rorschach » 19/02/2012, 20:56

Ma che vuol dire rispettare? Dobbiamo fare i cow-boy come gli americani?
Sta sicuro che la Farnesina non li abbandonerà al loro destino, anche se fossero colpevoli :salut
Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 789
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da unico » 19/02/2012, 21:11

ethan ha scritto:che c'entrano i tagli alla difesa in questo caso?

Vuol dire che se oggi contiamo 4..fra 10/20 anni conteremo 2
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3915
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da mubald » 19/02/2012, 21:36

Che interesse ha l'India a creare un caso diplomatico con noi?Perche' dovrebbero essere immuni dalla giurisdizione locale se non fosse accertato che il fatto e' avvenuto in acque internazionali?Senza entrare nel merito perche' ovviamente possono essere innocenti sostenere queste cose sarebbe come giustificare gli USA quando affermavano che la giurisdizione per i suoi soldati che buttarono giu' la funivia del Cermis provocando numerosi morti era la loro
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 789
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da unico » 20/02/2012, 9:41

Edit hawtin

Manca il link.
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3915
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da mubald » 20/02/2012, 11:14

unico ha scritto:Edit hawtin
Il nesso con la vicenda Italia-India?
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 789
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da unico » 20/02/2012, 11:26

Il nesso è che le medio-grandi potenze investono nella difesa non tagliano come fà l'Italia..ne consegue che conteremo sempre di meno a livello mondiale. Ricordiamoci sempre che (facendo corna) se scoppia una guerra seria, non è che puoi andare al supermarket è prendere 100 caccia,100 navi e cosi via tipo lista della spesa...
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da kurohata » 20/02/2012, 11:44

unico ha scritto:
ethan ha scritto:che c'entrano i tagli alla difesa in questo caso?

Vuol dire che se oggi contiamo 4..fra 10/20 anni conteremo 2

se "contare assai" vuol dire spendere milioni e milioni di euro per comprare armi e addestrare professionisti della violenza allora io voglio contare 0
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3915
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da mubald » 20/02/2012, 11:48

Resta poi la domanda.Che interesse ha l'India a scatenare un caso diplomatico con noi?
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Avatar utente
spiny79
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 906
Iscritto il: 11/05/2011, 13:56

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da spiny79 » 20/02/2012, 17:47

mubald ha scritto:Che interesse ha l'India a creare un caso diplomatico con noi?Perche' dovrebbero essere immuni dalla giurisdizione locale se non fosse accertato che il fatto e' avvenuto in acque internazionali?...
i militari italiani all'estero impegnati in missione godono dell'immunità diplomatica e non possono essere sottoposti a nessun fermo o arresto o giudizio tranne che da un tribunale militare italiano qui in Patria, inoltre le autorità indiane non avevano nessun diritto di salire a bordo della nave italiana per arrestare i nostri militari, questo lo dice il codice della navigazione internazionale ed il codice penale militare ed e sancito da accordi internazionali che l'India sta palesemente violando...

inoltre non è stato permesso ai rappresentanti dell'ambasciata italiana di visionare l'imbarcazione da pesca nè i corpi dei due marinai uccisi, che ancora non sono stati sottoposti ad autopsia, ed a questo punto mi chiedo se mai verranno fatti questi accertamenti ed in che modo...

cmq secondo me è tutta una mossa politica, in questi giorni ci sono le elezioni in india ed una delle candidate è sonia gandhi, di origine italiana, e per non dare adito a sospetti e favoritismi e calmare l'opinione pubblica e l'opposizione stanno facendo tutta questa messa in scena, tra qualche giorno spero la finiscano e rimandino subito i nostri militari a casa...
Avatar utente
nino79rc
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 23
Iscritto il: 29/11/2011, 18:48
Località: Granducato di San Brunello
Contatta:

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da nino79rc » 20/02/2012, 19:49

Edit Lilleuro
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da Lixia » 20/02/2012, 23:02

mubald ha scritto:Che interesse ha l'India a creare un caso diplomatico con noi?Perche' dovrebbero essere immuni dalla giurisdizione locale se non fosse accertato che il fatto e' avvenuto in acque internazionali?Senza entrare nel merito perche' ovviamente possono essere innocenti sostenere queste cose sarebbe come giustificare gli USA quando affermavano che la giurisdizione per i suoi soldati che buttarono giu' la funivia del Cermis provocando numerosi morti era la loro
e lo fecero anche ... per il "Massacro" del Cermis nessuno ha veramente pagato a tutt'oggi .

con riferimento al topic , ammetto che sono ignorante in materia di diritto della navigazione in acque nazionali e figuriamoci in acque internazionali , ma se le cose stanno come dice spiny e come ho potuto leggere sui giornali in effetti forse la cosa è un tantinello di competenza più italiana che indiana direi, cmq l'argomento è molto delicato , spero solo che si risolva perchè non so proprio che pena sia prevista in India per l'omicidio
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 789
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da unico » 21/02/2012, 10:14

Lixia ha scritto:
mubald ha scritto:Che interesse ha l'India a creare un caso diplomatico con noi?Perche' dovrebbero essere immuni dalla giurisdizione locale se non fosse accertato che il fatto e' avvenuto in acque internazionali?Senza entrare nel merito perche' ovviamente possono essere innocenti sostenere queste cose sarebbe come giustificare gli USA quando affermavano che la giurisdizione per i suoi soldati che buttarono giu' la funivia del Cermis provocando numerosi morti era la loro
e lo fecero anche ... per il "Massacro" del Cermis nessuno ha veramente pagato a tutt'oggi .

con riferimento al topic , ammetto che sono ignorante in materia di diritto della navigazione in acque nazionali e figuriamoci in acque internazionali , ma se le cose stanno come dice spiny e come ho potuto leggere sui giornali in effetti forse la cosa è un tantinello di competenza più italiana che indiana direi, cmq l'argomento è molto delicato , spero solo che si risolva perchè non so proprio che pena sia prevista in India per l'omicidio

Ergastolo o pena di morte :???:
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da kurohata » 28/01/2013, 15:00

praticamente due militari stanno lavorando per un armatore privato (erano a bordo di una petroliera), poi per sbaglio sparano e ammazzano 2 persone (anche se di colore) e sono degli eroi? ma perchè?

:scratch
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3915
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da mubald » 28/01/2013, 15:06

kurohata ha scritto:praticamente due militari stanno lavorando per un armatore privato (erano a bordo di una petroliera), poi per sbaglio sparano e ammazzano 2 persone e sono degli eroi? ma perchè?

:scratch
Vallo a dire a questa retorica che abbiamo in Italia.Pienamente d'accordo con te
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Avatar utente
kurohata
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 1465
Iscritto il: 11/05/2011, 21:04
Contatta:

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da kurohata » 28/01/2013, 15:34

ovviamente il mio "anche se di colore" è una battuta
guarda un filo d'erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia
http://matteovalenti.weebly.com/meshare" onclick="window.open(this.href);return false;
doddi
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4823
Iscritto il: 11/05/2011, 12:55
Località: 38°6′41″N 15°39′43″E

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da doddi » 11/03/2013, 17:34

:salut


http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 80909.html" onclick="window.open(this.href);return false;

I Maro' restano in Italia Lo ha annunciato Terzi
Non rientreranno in India a scadenza permesso. Farnesina: 'L'India viola il diritto internazionale'
11 marzo, 17:22


"L'Italia ha informato il Governo indiano che, stante la formale instaurazione di una controversia internazionale tra i due Stati, i fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non faranno rientro in India alla scadenza del permesso loro concesso".

Lo si legge in una nota della Farnesina.

FARNESINA, INDIA VIOLA DIRITTO INTERNAZIONALE - "L'Italia ha sempre ritenuto che la condotta delle Autorità indiane violasse gli obblighi di diritto internazionale gravanti sull'India", in particolare "il principio dell'immunità dalla giurisdizione degli organi dello Stato straniero". Lo si legge nella nota della Farnesina con la quale si annuncia che i marò resteranno in Italia.

"L'Italia ha ribadito formalmente al governo indiano, con la nota verbale consegnata oggi dall'Ambasciatore Mancini, la propria disponibilità di giungere ad un accordo per una soluzione della controversia, anche attraverso un arbitrato internazionale o una risoluzione giudiziaria". Lo si legge in una nota della Farnesina sui marò.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Prepariamoci adesso all'invazione indiana :fifi: :fifi:
Se coloro che vincono le gare hanno certificati antimafia ma sono in strette relazioni con altre imprese sottoposte all'attenzione della mafia,tutte munite di certificazioni delle prefetture,allora è un problema diverso che non compete a me valutare. I.F.
Avatar utente
onlyamaranto
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3370
Iscritto il: 12/05/2011, 8:43

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da onlyamaranto » 11/03/2013, 20:36

Facciamo due pesi e due misure, quando i militari americani che hanno causato una strage in Italia se ne sono tornati a casa abbiamo gridato (giustamente) allo scandalo perchè volevamo processarli noi, adesso che due nostri militari hanno ammazzato due indiani, ci scandalizziamo se l'India vuole processarli.
Non sono due eroi, non mi sento rappresentato da loro, hanno sbagliato e l'India deve giudicarli.

"...e qualcosa rimane
tra le pagine chiare e le pagine scure... "
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3915
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: Scontro diplomatico India-Italia

Messaggio da mubald » 11/03/2013, 21:32

onlyamaranto ha scritto:Facciamo due pesi e due misure, quando i militari americani che hanno causato una strage in Italia se ne sono tornati a casa abbiamo gridato (giustamente) allo scandalo perchè volevamo processarli noi, adesso che due nostri militari hanno ammazzato due indiani, ci scandalizziamo se l'India vuole processarli.
Non sono due eroi, non mi sento rappresentato da loro, hanno sbagliato e l'India deve giudicarli.
VERGOGNAAAAAA.La lobby dei militari che vanno all'estero SOLO PER I SOLDI ha vinto.Con la grande USA si sono calati le braghe ,ma tanto che vuoi erano solo morti dei civili.E poi che ci faceva una funivia in mezzo alle rotte.Con la povera India facciamo i forti.Ma tanto che vuoi,sono morti solo due pescatori.Che ingenua l'India.Volevano il permesso per Natale?Potevano dire"E che ci frega?Noi siamo indu'.Al massimo ,visto che siete credenti,vi mandiamo un prete in carcere per la notte di Natale.La famiglia dei pescatori non potra' piu' pregare con i suoi cari".E invece li hanno mandati.Noi ,in maniera furba e losca,li abbiamo rimandati indietro per convincerli che eravamo onesti e rispettavamo i patti.Alla prima occasione utile,le elezioni,ci abbiamo riprovato.Potevano dire:"Volete votare?Perfetto.Fate mandare le schede al consolato italiano.Quando ci sono li accompagnamo li',votano e tornano dentro".E invece li hanno mandati.E ora,marameo,ti ho fregato.COMPLIMENTI VIVISSIMI.Se ,oltre a ritorsioni diplomatiche e commerciali , qualche nostro connazionale onesto rischiera' li' la pelle nei prossimi mesi sapremo chi ringraziare.Anche perche',e chiudo,qualcuno mi deve spiegare che interesse aveva l'India a creare un caso diplomatico all'inizio con noi gratuitamente
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Rispondi