VICINO IL DIVORZIO PORCINO REGGINA

Tutto sulla Reggina

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Rispondi
Scarrone
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 77
Iscritto il: 30/12/2013, 23:05

VICINO IL DIVORZIO PORCINO REGGINA

Messaggio da Scarrone » 26/10/2017, 15:20

http://www.tuttoreggina.com/reggina-191 ... anto-38614" onclick="window.open(this.href);return false;



REGGINA - Di Livio subito in campo, mentre siamo vicini al divorzio tra Porcino e la Reggina. Perché dopo quattro partite la “giornata amaranto”?
Mattinata intensa di lavoro al Sant’Agata, con Maurizi e il suo staff a preparare la sfida di dopodomani con il Catania. Buone notizie giungono dall’infermeria, dove il solo Sciamanna sta proseguendo la sua tabella di recupero sottoponendosi a terapie specifiche a causa della micro frattura al piede. Gli altri 24 che compongono la rosa sono tutti disponibili compreso Porcino, il quale si è ristabilito dopo i primi allenamenti svolti in palestra e a bordo campo. Proprio dal ruolo dove verrà impiegato il mancino calabrese dipenderà l’undici che schiererà l’allenatore di Colleferro. Se opterà per il ritorno del numero 17 amaranto nei quattro che compongono il reparto difensivo il sacrificato sarebbe Solerio, mentre se dovesse essere confermato nei 3 di centrocampo uno tra Fortunato, Marino e Mezavilla dovrebbe andare in panchina. L’altra soluzione e potrebbe essere una sorpresa, quella dell’esordio sin dal calcio d’inizio dell’ex romanista Di Livio alle spalle di Tulissi e Bianchimano, con De Francesco non più trequartista ma regista davanti alla difesa con Mezavilla o Fortunato e Porcino in mediana.

Intanto sul fronte dei rinnovi dei contratti dei calciatori in scadenza il prossimo 30 giugno prende sempre più corpo il divorzio con il jolly reggino Toti Porcino, mentre è stato rimandato al prossimo mese l’incontro per il prolungamento del centrocampista De Francesco.


Riguardo la decisione della società di indire la “Giornata amaranto”, con il relativo pagamento del biglietto anche per chi ha sottoscritto l’abbonamento, come veniva già menzionato al momento dell’apertura della campagna, a nostro parere la scelta della data, dopo quattro gare interne, potrebbe rivelarsi un boomerang e sarebbe stato più redditizio in primavera, magari col Lecce, con la Reggina in una posizione di classifica migliore.