Praticò :" Subiamo violenze mediatiche continue"

Tutto sulla Reggina

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Rispondi
1solareggina
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 279
Iscritto il: 05/07/2016, 18:58

Praticò :" Subiamo violenze mediatiche continue"

Messaggio da 1solareggina » 04/10/2017, 15:30

Ospite della trasmissione Fuorigioco, ha parlato di tutto il dirigente della Reggina 1914 Giuseppe Praticò. Tra gli argomenti trattati, la trasferta di Francavilla, il rinnovo di De Francesco ed il derby alle porte contro il Cosenza, ma anche questioni delicate riguardanti il centro sportivo S. Agata e le dichiarazioni ultime dell’avvocato Pino Benedetto: “Sinceramente darei poco peso a quelle dichiarazioni, soprattutto verso chi pensa di poter fare affari con il calcio. Certo, lasciano l’amaro in bocca per la punta di cattiveria, ma non voglio rispondere oltre, la gente sa bene tutti i sacrifici che abbiamo fatto, investimenti sempre a perdere. Sul S. Agata noi faremo le nostre valutazioni sapendo che c’è un bando, non vi dico cosa abbiamo trovato nel momento in cui ne è stato preso possesso, oggi la struttura è totalmente rimessa a nuovo. Quello è da sempre il centro della Reggina, non lo vedo diversamente o come una struttura polivalente, ma ripeto, non voglio fare polemiche”.

Reggina, difficoltà ad arrivare a fine stagione? No

Poi le attenzioni sono state rivolte alle altre dichiarazioni che hanno fatto parecchio discutere in città, quelle rilasciate qualche settimana addietro dal presidente Mimmo Praticò, riguardo le difficoltà della società e la speranza di arrivare a fine stagione: “Rispetto a quelle polemiche nate dopo le dichiarazioni del nostro presidente, invece, c’era solo il voler ribadire di esistenti difficoltà, ma il progetto c’è, esiste e vogliamo portalo avanti. Ci sta che una persona sotto pressione risponda in quel modo a delle provocazioni continue. Subiamo, seppur da pochi, violenze mediatiche continue e fatico a capire il perché, ma noi andiamo, ripeto, avanti. Perché abbiamo cambiato tutto? Si cambia per insoddisfazione, motivo per il quale abbiamo fatto delle analisi approfondite e quindi deciso di voltare pagina”.
tratto da strill

Rispondi