REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Tutto sulla Reggina

Moderatori: NinoMed, Lixia, Bud, Mave, ManAGeR78, Lilleuro

Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da ago » 29/05/2017, 23:58

Caro Manager,
Temo che a Reggio imprenditori che siano in grado di rilevare la Reggina col il prezzo intero pagando anche il disturbo.... Non ce ne sono.
Immagino ci possa essere qualcuno che voglia impossessarsi della società pagando la metà della cifra richiesta per poi dire..... Praticó non vuole vendere.
Non so caro amico ma come dice aquamoon ho la sensazione che a Reggio non ci siano acquirenti attendibili ed affidabili.....
Zappia Goal
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 640
Iscritto il: 11/05/2011, 13:49

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da Zappia Goal » 30/05/2017, 17:03

aquamoon ha scritto:Non ci sono alternative a Praticò.
Si parla di australiani, calabroamericani, cosentiniani, fotiani... ma, guarda caso mai
di Reggini.
E quindi?
Quindi facciamocene una ragione:
la gara per l'assegnazione del "Calajunco" è andata (due volte) deserta, la gara per il Lido Comunale...pure, l'Oasi e un sacco di altre "imprese" è sotto sequestro e ancora immaginiamo Imprenditori danarosi che non aspettano altro che comprare la Reggina.
Una sana autocritica con conseguente apertura degli occhi sarebbe opportuna.
Praticò è l'unica chance, tutto il resto (elucubrazioni di paolo ficara comprese) sono specchietti per le allodole... cioè noi.
:salut
Quest'estate rideremo.... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
04/05/1971 - 15/01/2007 punto e a capo.
16/01/2007 .............niente sarà più come prima.
Mi manchi sempre più.
rombodituono
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 220
Iscritto il: 11/05/2011, 16:17

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da rombodituono » 30/05/2017, 17:04

ago ha scritto:Caro Manager,
Temo che a Reggio imprenditori che siano in grado di rilevare la Reggina col il prezzo intero pagando anche il disturbo.... Non ce ne sono.
Immagino ci possa essere qualcuno che voglia impossessarsi della società pagando la metà della cifra richiesta per poi dire..... Praticó non vuole vendere.
Non so caro amico ma come dice aquamoon ho la sensazione che a Reggio non ci siano acquirenti attendibili ed affidabili.....
Ci stai a mettere 1000€ se si siamo in due e ne cerchiamo altri 998 e raccogliamo 1 Ml. In cambio chiediamo solo l'abbonamento per la stagione 2017/18 e il controvalore in azioni della differenza di prezzo con l'abbonamento. Ma tu sai quanto valgono le quote e qual'e' il capitale sociale versato? Io no.
Se qualcuno lo sa lo scriva per piacere. Non mi va di buttare 100€ per fare una visura. E poi c'è' un problema. Lo vogliono o NON lo vogliono l'azionariato popolare?
Jack
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 271
Iscritto il: 31/07/2015, 11:29

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da Jack » 30/05/2017, 18:32

La società non è una Spa, ma una SrL. In ogni caso, il capitale sociale, nominale o versato, non ha rapporto con il valore dell'azienda. Puoi avere un'azienda con capitale di 10 mila € che vale milioni o con capitale di 1 milione che vale 0. Ma non c'è bisogno di fare i guru della finanza, basta guardare in faccia la realtà del calcio in Italia e specialmente al sud per avere tutte le risposte. Da noi il calcio è prima di tutto un sistema per riciclare soldi sporchi e/o per ottenere influenza politica. Può diventare un business profittevole solo a costo di pesanti investimenti, anche in infrastrutture, ed elevate capacità gestionali. Ma anche in questo caso è un business molto rischioso se non si hanno bacini di utenza molto grandi (e il nostro non lo è), perché bastano un paio di annate sportive storte per mandare all'aria anche la gestione più brillante. Quindi o troviamo chi di dovere che rientra nel caso 1, come avvenuto in passato o in realtà a noi vicine, o rassegniamoci a lungi anni di vacche magre. Io preferisco le vacche magre alle figure di m....
rombodituono ha scritto: Ci stai a mettere 1000€ se si siamo in due e ne cerchiamo altri 998 e raccogliamo 1 Ml. In cambio chiediamo solo l'abbonamento per la stagione 2017/18 e il controvalore in azioni della differenza di prezzo con l'abbonamento. Ma tu sai quanto valgono le quote e qual'e' il capitale sociale versato? Io no.
Se qualcuno lo sa lo scriva per piacere. Non mi va di buttare 100€ per fare una visura. E poi c'è' un problema. Lo vogliono o NON lo vogliono l'azionariato popolare?
Avatar utente
ManAGeR78
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3010
Iscritto il: 11/05/2011, 16:35
Località: La Sponda PADRONA dello Stretto!

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da ManAGeR78 » 30/05/2017, 18:47

ago ha scritto:Caro Manager,
Temo che a Reggio imprenditori che siano in grado di rilevare la Reggina col il prezzo intero pagando anche il disturbo.... Non ce ne sono.
Immagino ci possa essere qualcuno che voglia impossessarsi della società pagando la metà della cifra richiesta per poi dire..... Praticó non vuole vendere.
Non so caro amico ma come dice aquamoon ho la sensazione che a Reggio non ci siano acquirenti attendibili ed affidabili.....
Ago amico mio, Se vogliamo arrenderci e decretare che il meglio che possiamo esprimere sia Praticò, facciamolo pure...
Cn tutto il rispetto per loro come professionisti e persone, voglio sperare che ci sia anche di meglio.
Sicuramente di peggi, ma anche di meglio.
Se costoro o costui volessero provarci sarebbe legittimo?
Bisogna però lasciare spazio loro di provarci e non di accontentarsi di eventuali quote di minoranza.
Io non pretendo nulla di più dai Praticò che una dichiarazione in cui si metta nera su bianco che sono disposti, per il bene della Reggina, anche a cedere.
E nella massima trasparenza possibile.
Non mi pare di chiedere la Luna.
Il calcio, e lo sport ingenerale, sono per me un veicolo di riscatto sociale, e voglio credere che esista ancora la possibilità di fare sano sport senza predicare miseria e nella massima dignità
Lo accetterei anche dai Praticò se, oltre alla dignità che gli riconosco, si dotassero anche della voglia di portare avanti un progetto di medio termine, cosa che invece mi pare non siano capaci(economicamente e non) di fare.
Si può ripartire dalla terza categoria se necessario per me... purché si riaccenda la scintilla
Sono tifoso, voglio sognare!
Immagine

"I know I was born and I know that I'll die. The in between is mine. I AM MINE!" (Eddie Vedder)
Poli
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 155
Iscritto il: 15/11/2014, 19:39

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da Poli » 30/05/2017, 21:20

Il periodo in cui grazie al calcio potevi arricchirti è ormai finito. I mecenati che un tempo potevano portare i loro capitali all'estero grazie all'acquisto di brocchi piazzando i soldi (spesso sporchi) in paradisi fiscali hanno trovato la finanza sulla loro strada e pian piano si sono defilati. Oramai chi specula sul calcio lo fa per ottenere favori paralleli dai comuni in cui spendono soldi mantenendo alla cittadinanza lo spasso del pallone. Purtroppo Centri commerciali, Stadi, Palazzi e impianti a Reggio non li vuole costruire nessuno, tranne quelli che già lo fanno per ripulire i loro soldi sporchi.
Purtroppo la nostra multinazionale più importante non può investire nel calcio, tranne che in isolati casi (vedi ex vicepresidente). Rassegnamoci al pane e cipudda, ma ricordiamoci che con poco si può costruire una buona squadra, basta saper programmare e fare le scelte giuste.
Via Sala, teniamo Bianchimano, DeVito e Porcino e con un pò di gente motivata e messa nei ruoli giusti si può fare un buon campionato e toglierci delle soddisfazioni.
Marano della viterbese (in partenza) Zanini del Catanzaro (forte e non credo costi milioni), Foggia aggratis dal Melfi e un PORTIERE al posto di SalaCinesca affari da fare subito
Avatar utente
ago
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2068
Iscritto il: 11/05/2011, 13:59

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da ago » 30/05/2017, 22:47

ManAGeR78 ha scritto:
ago ha scritto:Caro Manager,
Temo che a Reggio imprenditori che siano in grado di rilevare la Reggina col il prezzo intero pagando anche il disturbo.... Non ce ne sono.
Immagino ci possa essere qualcuno che voglia impossessarsi della società pagando la metà della cifra richiesta per poi dire..... Praticó non vuole vendere.
Non so caro amico ma come dice aquamoon ho la sensazione che a Reggio non ci siano acquirenti attendibili ed affidabili.....
Ago amico mio, Se vogliamo arrenderci e decretare che il meglio che possiamo esprimere sia Praticò, facciamolo pure...
Cn tutto il rispetto per loro come professionisti e persone, voglio sperare che ci sia anche di meglio.
Sicuramente di peggi, ma anche di meglio.
Se costoro o costui volessero provarci sarebbe legittimo?
Bisogna però lasciare spazio loro di provarci e non di accontentarsi di eventuali quote di minoranza.
Io non pretendo nulla di più dai Praticò che una dichiarazione in cui si metta nera su bianco che sono disposti, per il bene della Reggina, anche a cedere.
E nella massima trasparenza possibile.
Non mi pare di chiedere la Luna.
Il calcio, e lo sport ingenerale, sono per me un veicolo di riscatto sociale, e voglio credere che esista ancora la possibilità di fare sano sport senza predicare miseria e nella massima dignità
Lo accetterei anche dai Praticò se, oltre alla dignità che gli riconosco, si dotassero anche della voglia di portare avanti un progetto di medio termine, cosa che invece mi pare non siano capaci(economicamente e non) di fare.
Si può ripartire dalla terza categoria se necessario per me... purché si riaccenda la scintilla
Sono tifoso, voglio sognare!
Ma è chiaro che spero che al più presto venga fuori il personaggio o la cordata in grado di assicurare il salto di qualità che con Praticó non avremo mai. Anch'io aspetto la scintilla e mi auguro che l'attuale proprietà faccia un passo indietro se dovessero arrivare offerte credibili, concrete ed oneste.
Sono un po' pessimista sulla possibilità che il salvatore o l'illuminato esca allo scoperto dalla nostra città e provincia.... :thumleft
Paolino
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 415
Iscritto il: 19/07/2011, 13:25

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da Paolino » 31/05/2017, 9:12

Come ho detto, il nostro territorio è morto e defunto.
Gli unici soldi che girano provengono da attività illecite.
Allora o liberalizzano le droghe anche in italia e la Reggina giocherà la Champions ogni anno oppure l'unico modo per tornare a certi livelli è il settore giovanile e lo stadio.
Solo con un centro sportivo proprio e con uno stadio aperto 7 giorni si può creare un business che si auto alimenti e ci consentirà di stare tranquillamente in serie b, puntando ogni tanto alla a.
Augurandoci, nel contempo, che la proprietà ci guadagni sempre, che non faccia irregolarità per prassi e che non sottragga denaro dalle casse societarie.
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2065
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da mohammed » 31/05/2017, 9:16

Paolino ha scritto:Come ho detto, il nostro territorio è morto e defunto.
Gli unici soldi che girano provengono da attività illecite.
Allora o liberalizzano le droghe anche in italia e la Reggina giocherà la Champions ogni anno oppure l'unico modo per tornare a certi livelli è il settore giovanile e lo stadio.
Solo con un centro sportivo proprio e con uno stadio aperto 7 giorni si può creare un business che si auto alimenti e ci consentirà di stare tranquillamente in serie b, puntando ogni tanto alla a.
Augurandoci, nel contempo, che la proprietà ci guadagni sempre, che non faccia irregolarità per prassi e che non sottragga denaro dalle casse societarie.
Liberalizzazione delle droghe e Reggina in Champions...questo parallelo mi ha catapultato in un universo incantato, grazie...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da Mave » 01/06/2017, 0:46

A parlare è Rocco Commisso, uno dei business man più importanti degli Stati Uniti e lo fa attraverso le colonne di Reggioinforma.net dopo l’ipotesi lanciata da Strill (leggi qui).

All’età di dodici anni è andato via da Marina Gioiosa Ionica, volando in America. Successivamente ha fondato Mediacom, azienda leader nel settore televisivo. Se lo immaginava quando ha lasciato la sua terra di poter avere un successo simile?
No, mai al 100%, è successa una cosa dopo l’altra. Il mio merito è aver lavorato sempre tanto al pieno delle forze, poi ovviamente la fortuna ha girato a mio favore.
Qui la meritocrazia conta. Io stesso, adesso, offro borse di studio a ragazzi meritevoli.
Qui anche le università ti cambiano la vita, questa non è una terra per soli figli di papà. . A me hanno dato la possibilità di studiare, anche offrendomi il posto letto. Sono andato alla Columbia University. Quando esci da li è più facile trovare un ottimo posto di lavoro. Successivamente ho preso un master e poi sono arrivato a Wall Street. Adesso lavoro nell’ambito televisivo.
Quando ha lasciato la Calabria era contento? Prevaleva di più l’eccitazione di quello che poteva avvenire o la malinconia di lasciare la propria terra natale?
Io non volevo lasciare la Calabria, avevo 12 anni, avevo gli amici, suonavo la fisarmonica, andavo a mar. Dopo una settimana di America, però, mi sono innamorato, mi è piaciuta assai: ho conosciuto gli sport americani per esempio (qui il calcio non era considerato). E’ stata una cosa incredibile. In Italia si gioca a calcio 12 mesi l’anno, qui si cambia sempre. Io ho cambiato tre sport in pochi mesi.
Successivamente, quando avevo 13 anni, siamo arrivati a New York, nella quale mio fratello aveva un panificio e sin da quell’età ho iniziato a lavorare oltre ad andare a scuola.
Oltre alla Mediacom, sappiamo che da un po di tempo ha acquisito la squadra dei New York Cosmos, squadra che tra le sue fila annovera Amauri e ha avuto anche calciatori del calibro di Pelè.
Si, era in fallimento o quasi. Era stata riaperta dopo 30 anni di chiusura, e dal 2013, dopo aver vinto tre campionati di Serie B era sull’orlo del baratro, non avendo, come accade in Italia, accesso al campionato superiore. Questo è il problema fondamentale del calcio in America, che ci sono categorie che però non includono promozioni o retrocessioni e in questo caso non ci sono stimoli ad investire perchè uno spende soldi per formare una squadra e poi non si arriva a nessun punto. Mi chiamano il “Salvatore dei Cosmos”, ho iniziato con niente: non c’era la squadra, non c’erano uffici, non c’era un campo di allenamento e tanto meno impianti. In tre mesi ho dovuto sistemare tutto, adesso stiamo andando bene.
In squadra abbiamo avuto Mancini. Adesso abbiamo diversi figli di immigrati italiani, spero di poterne prendere sempre di più.
Sappiamo che lei avrebbe detto di aver scelto di entrare nel mondo del calcio (in questo caso con i New York Cosmos) solo per il significato che la squadra ha per gli italiani di New York, dato che comunque in USA non si è soliti fare business col calcio. E’ cosi?
No, quello che ho detto è che siccome il calcio mi ha donato tanto (senza il calcio non sarei andato alla Columbia University e non avrei ricevuto le borse di studio), era arrivato il momento che io ritornassi qualcosa a questo sport . Il giorno che sono entrato in società , i Cosmos erano pronti a chiudere le porte, avevano un’altra offerta da una società che ne voleva acquistare il nome. In 24 ore ho deciso di salvare la squadra.
Sappiamo anche che lei segue o se mi permette, è tifoso della Reggina, è corretto?
Un pochetto, dico la verità. La Reggina non è nemmeno in Serie B e qui è difficile seguirla, anche i TG italiani in onda nei canali americani non ne parlano mai. La mia attenzione è sempre stata verso la Serie A (Juventus più di tutti) anche se sarebbe bello vincesse di più in Europa.
La Reggina comunque è la squadra della nostra città, non ho mai visto una partita, ma le auguro i miei più grandi auguri e i migliori successi.
Essendo che comunque la Reggina è la squadra della sua terra, e il valore di questa squadra per i reggini è davvero tanto, si potrebbe immaginare un giorno magari alla guida di questa squadra? Un po come ha fatto con i New York Cosmos?
Qui in America, si dice “mai dire mai”, io c’ho una grandissima azienda di 4600 dipendenti, e che opera in moltissimi stati. Abbiamo 1,4 milioni di clienti e un fatturato che supera il miliardo e ottocento milioni. Ancora lavoro tanto. Al momento penso a non rovinare ciò che con i Cosmos ho iniziato ma nel futuro si vedrà. Ho ricevuto diverse offerte già dall’Italia: Roma, Milan, Palermo, Pescara e Catania, ma la mia fede juventina mi ha un po’ limitato. E’ un po brutto vedere squadre come Milan e Inter in mani non italiane, anche perchè nel Bel Paese ci sono persone che potrebbero entrare nel mondo del calcio.
Per quanto riguarda la Reggina, non posso fare promesse che non posso mantenere, in questo momento non so, in futuro non si sa. Andare piano piano e fare una cosa per volta è stato il successo della mia vita.

Roberto Foti

http://www.reggioinforma.net/archives/9859" onclick="window.open(this.href);return false;

Se l'intervista è vera complimenti a questo giornalista che è passato ai fatti e non solo alle voci...comunque lo zio d'America è un gobbo che se ne frega di noi!
Avatar utente
ManAGeR78
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3010
Iscritto il: 11/05/2011, 16:35
Località: La Sponda PADRONA dello Stretto!

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da ManAGeR78 » 01/06/2017, 7:38

Questa intervista, tutto sommato ben fatta, invece mi fa sperare che qualcosa possa succedere. Anche a breve.
È gobbo e glielo perdoniamo, visto che ha un giro d'affari di quasi due miliardi di dollari, magari 5 milioni per la Reggina può pure permetterseli! :mrgreen:

È il tipico personaggio che può fare business con la Reggina, nel senso che gli costa come una cena, ed invece può dargli un gran ritorno di immagine all'estero verso altri emigratic come lui. È perfetto.

TI PREGO COMPRA LA REGGINA!

Più tardi se trovo una mail utile, gli scrivo :mrgreen:
Immagine

"I know I was born and I know that I'll die. The in between is mine. I AM MINE!" (Eddie Vedder)
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2065
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da mohammed » 01/06/2017, 8:35

Secondo me purtroppo chi è arrivato a certi livelli non è certo uno sprovveduto e sa bene cosa significa investire a Reggio Calabria dove in certe realtà ti chiedono la mazzetta pure se fai cambiare le mattonelle del bagno. Poi tutto è possibile ma negli stati uniti ragionano in termini di business, quanto una cosa conviene e che problematiche dovresti affrontare. Qua rischi che se prendi il caffè con uno che conosci a malapena finisci in un indagine di Cafiero del Raho. Insomma ci vuole gente che conosce il territorio o qualcuno pieno di soldi ma veramente malato di Reggina. Condizioni difficili da realizzarsi.
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
amar1914
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 129
Iscritto il: 11/05/2011, 15:44

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da amar1914 » 01/06/2017, 10:57

mohammed ha scritto:.... o qualcuno pieno di soldi ma veramente malato di Reggina.
Questo frase fotografa la realtà. Io conosco molto gente piena di soldi (Commisso è uno di questi) e molta gente veramente malata di Reggina (Commisso non è uno di questi), ma non conosco nessuno che appartenga alle due categorie.
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 3885
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da mubald » 01/06/2017, 11:46

amar1914 ha scritto:
mohammed ha scritto:.... o qualcuno pieno di soldi ma veramente malato di Reggina.
Questo frase fotografa la realtà. Io conosco molto gente piena di soldi (Commisso è uno di questi) e molta gente veramente malata di Reggina (Commisso non è uno di questi), ma non conosco nessuno che appartenga alle due categorie.

E',purtroppo,la sintesi perfetta
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
1solareggina
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 279
Iscritto il: 05/07/2016, 18:58

Re: REGGINA, LO ZIO D'AMERICA ESISTE DAVVERO?

Messaggio da 1solareggina » 03/06/2017, 15:16

Poli ha scritto: Purtroppo la nostra multinazionale più importante non può investire nel calcio,
Ti chiedo scusa ma spero di avere capito male
Nostra multinazionale chi intendi?
"Nostra" di chi?
Se e' quel penso io penso che nessun reggino la sente sua e men che meno direi "purtroppo' se non puo' investire nel calcio
E' la vergogna della provincia della provincia di reggio altro che
Spero di avere capito male
Rispondi