Il ritiro di un'altra leggenda!

Tutto quello che riguarda le altre squadre di calcio e gli altri sport.

Moderatori: Bud, NinoMed, Lixia, Lilleuro, Mave, ManAGeR78

Rispondi
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Il ritiro di un'altra leggenda!

Messaggio da Mave » 29/05/2017, 15:45

Siete un forum di insensibili :mrgreen:
Ok io sono di parte, ma è doveroso anche da parte della nostra comunità rendere omaggio ad un grandissimo campione che ieri ha detto basta in un'atmosfera irreale, un intero stadio e quasi un'intera città ai suoi piedi, quei piedi che ci hanno regalato colpi di classe e giocate meravigliose per 25 lunghi anni.
Lo ammetto senza problemi, il capitano è l'unica persona che è riuscita a farmi "tifare" un'altra squadra che non fosse la Reggina, anche se per la Reggina è amore spasmodico e gli anni di serie A anche lui si è preso i miei fischi e i miei insulti, perdonami francè Immagine, ma ieri ho pianto assieme a tutto quello stadio olimpico perché ho visto prima del campione la persona Francesco Totti e ho capito davvero perché staccarsi da quella maglia e quegli scarpini è stato così difficile per lui, le sue parole e la sua commozione hanno spiegato meravigliosamente cosa ha rappresentato per lui la passione per il pallone, per la sua città e per la sua squadra.
E nei suoi 25 anni di carriera straordinaria anche Reggio rappresenterà qualcosa per lui, oltre ai gol che, ahinoi, ci ha segnato c'è quel primo gol in nazionale contro il Portogallo nel lontano 2000.
Grazie Capitano!

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2075
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: Il ritiro di un'altra leggenda!

Messaggio da mohammed » 29/05/2017, 19:49

Perdonami ma a me questa santificazione è apparsa fuori luogo, fuori modo, eccessiva e sopra le righe. A parte che è da anni che ci dobbiamo sorbire questa sorta di telenovela che quest'anno è scaduta nel cattivo gusto visto che dall'altro lato c'era Spalletti che non è che sia un campione di maturità. Insomma una sorta di bisticcio da asilo infantile durato tutto il campionato. Ho vissuto a lungo a Roma e considero il pubblico romanista tra i meno competenti calcisticamente in assoluto. Totti è sicuramente una bandiera ma purtroppo esprime pure quella romanità eccessiva e coatta, francamente un po' spocchiosa perché non supportata da un effettiva superiorità culturale. Come dire l'ignoranza regna e Totti è stato amato forse per un processo di identificazione, è "uno de loro", speculazioni immobiliari a parte. I romani sono presenzialisti, eccessivi, tamarri, considero tuttavia Roma la più bella città del mondo ma di amici romani in 6 anni di permanenza me ne son fatti pochi. Il mio migliore amico era un vietnamita. Ero lì quando noi abbiamo perso lo spareggio col verona e loro hanno vinto lo scudetto e posso garantirti che i tifosi amaranto, nella loro appartenenza a una piccola realtà, che non può essere forse paragonabile, sono molto più sinceri e sobri nel dimostrare il loro attaccamento e festeggiare i successi.
Insomma, nulla di personale, ma la Roma mi sta profondamente sul cazzo anche perché alla fine gode sempre di trattamenti di favore pur passando per squadra discriminata dal sistema, una partita come Chievo-Roma riassume molto bene quest'ultimo concetto.
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Jack
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 276
Iscritto il: 31/07/2015, 11:29

Re: Il ritiro di un'altra leggenda!

Messaggio da Jack » 29/05/2017, 20:39

Concordo con Mohammed e aggiungo: grande campione ma non grandissimo, se non agli occhi dei romani e stampa al seguito. Ha vinto poco, a livello internazionale quasi nulla. Con la nazionale lo ricordo per uno sputo ad un avversarioe per la simulazione ai mondiali coreani.Ai mondiali 2006 quasi ininfluente.Soprattutto ha sempre messo se stesso prima del bene della squadra, vedi bordelli vari iarmati a quasi tutti gli allenatori che ha avuto. I veri campioni da celebrare sono quelli dentro e fuori del campo: Baggio, Maldini, Baresi, ma anche Zoff, Rivera, Riva...
Avatar utente
Mave
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8418
Iscritto il: 11/05/2011, 15:28

Re: Il ritiro di un'altra leggenda!

Messaggio da Mave » 29/05/2017, 20:52

Mi fermo a "ai mondiali quasi ininfluente", io sono di parte da un lato ma voi due dall'altro :wink

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2075
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Re: Il ritiro di un'altra leggenda!

Messaggio da mohammed » 29/05/2017, 22:52

Mave ha scritto:Mi fermo a "ai mondiali quasi ininfluente", io sono di parte da un lato ma voi due dall'altro :wink

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
Tecnicamente uno dei più grandi giocatori europei ma in effetti, probabilmente per limiti caratteriali, soprattutto in nazionale non ha reso così tanto, quantomeno non da farne un eroe della patria, tuttalpiù un eroe de noantri...
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9196
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Re: Il ritiro di un'altra leggenda!

Messaggio da Lilleuro » 30/05/2017, 13:54

Mave ha scritto:Mi fermo a "ai mondiali quasi ininfluente", io sono di parte da un lato ma voi due dall'altro :wink

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
In effetti è vero, ha segnato un rigore :lol:

Ma da ste parti paragonano il mondiale di Totti a quello dei vari Buffon, Cannavaro, Grosso, Pirlo, Materazzi, Zambrotta...decisivo al pari degli altri. E chi discute questo è un laziale o un poveretto. Per non parlare del coraggio che hanno nel sottolineare che uno come Baggio il suo rigore decisivo ai mondiali l'ha sbagliato, Totti no. Baggio che nel 94 ha portato la nazionale in finale praticamente da solo, facendo in tre partite forse più di quello che Totti ha fatto in tutta la sua carriera in azzurro...ma quello che rimane è un rigore. Totti segna, Baggio no. Funziona così, che gli devi dire :roll:

Poi però basta un assaggio di Roma per capire quanto loro stessi credano in quello che dicono. Ancora me lo ricordo l'anno scorso, Roma-Torino 3-2, rigore di Totti e il radiocronista romano che afferma in diretta "forse è un rigore più importante di quello del 2006". Un rigore segnato in un modesto match di campionato, un rigore per non vincere nulla, per rincorrere un secondo posto che alla fine peraltro non è neanche arrivato. Una sintesi perfetta del romanista medio.

Sull'addio di Totti poco da dire, può sembrare tutto un pò eccessivo ma qui è sempre stato osannato come un re, per cui c'era da aspettarselo. Alla fine è stata un manifestazione genuina, molto sentita. Non sarei critico su questo, ci sta. Sulla carriera mi sono espresso già tante volte. Non l'ho mai amato, nonostante lo considerassi un calciatore dalle potenzialità incredibili. Colpi pazzeschi, ma una testa assolutamente non all'altezza di un grande campione. Grande campione non lo è mai stato, la sua carriera è macchiata da tanti episodi spiacevoli, dal pugno a Colonnese, allo sputo a Poulsen, dai vaffa in faccia a Rizzoli, al calcione a Balotelli, per dirne qualcuno che mi viene in mente adesso. Tante manifestazioni di basso livello, ma più dei singoli episodi sono gli atteggiamenti da bulletto e da coatto che ha mantenuto in questi 25 anni che non me l'hanno mai fatto amare come calciatore. Il fatto che sia rimasto sempre a Roma poi può essere visto positivamente, in quanto ha dimostrato grande attaccamento alla maglia e alla città rinunciando a vincere molto di più, ma anche negativamente, perchè ha scelto di rimanere re del suo paesello e di non mettersi in gioco in piazze importanti dove non vieni osannato a prescindere, ma solo se fai 60 gol in stagione e vinci coppe a grappoli, e piuttosto partono fischi al secondo passaggio sbagliato (penso a Madrid ovviamente). Piazze dove rischi di essere solo uno degli 11, o forse dei 22. Non semplicemente "er capitano".

Chiudo con due parole su Spalletti, che quest'anno ha portato la Roma al secondo posto con il record storico di punti e gol in campionato, nonostante una rosa cortissima che non gli ha consentito di fare di più nelle coppe. Domenica solo fischi per lui. Avrà anche sbagliato qualcosa, ma la sua vera colpa è quella di aver tenuto in panchina un quasi pensionato. Da ste parti allenatori così competenti non se li meritano, qui ci vuole gente come Mazzone o Zeman. Il livello giusto per questa città. In bocca al lupo per il futuro Luciano :thumright
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
Avatar utente
Pietro
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1607
Iscritto il: 12/07/2011, 15:26

Re: Il ritiro di un'altra leggenda!

Messaggio da Pietro » 18/11/2017, 10:02

https://www.facebook.com/RegginaLife/vi ... 579022562/" onclick="window.open(this.href);return false;

Il nostro video tributo a Pirlo
Rispondi